Germania, l'ISP non vuole tagliare la Baia

L'host tedesco su cui si appoggia The Pirate Bay non vuole cedere all'ingiunzione di un tribunale e accusa le major

Roma – The Pirate Bay è un motore di ricerca per protocollo BitTorrent e se chi se ne serve commette azioni illegali non è da sanzionare chi fornisce lo strumento. Questa è la sintesi di quanto dichiarato da Sven Olaf Kamphuis, manager di CB3ROB ovvero l’ISP tedesco approdo della Baia in Germania, nel commentare l’ingiunzione ricevuta dalle autorità di Berlino in cui si obbliga il provider a disconnettere il tracker, pena multa salatissima.

Su richiesta di MPA, definita da alcuni come la versione internazionale di MPAA, una corte di Amburgo ha emesso un ordinanza per tagliare le gambe a TPB sul territorio tedesco. Se ciò non dovesse avvenire i responsabili del provider potrebbero vedersi recapitare multe fino a 250mila euro per ogni infrazione rischiando in oltre fino a due anni di reclusione .

Senza peli sulla lingua, Kamphuis ribadisce non volersi piegare all’ordine del governo e non esita a contestare il ruolo delle major : “La colpa – ha dichiarato – è di chi, invece di approfittare di strumenti come la Baia, insiste con i vecchi canali di distribuzione che inquinano l’ambiente e indeboliscono il mercato”.

Fin dai tempi del maxi processo svedese ai vecchi capi di TPB il rapporto tra giudici e major aveva più volte destato sospetti, comportando in alcuni casi delle piccole sconfitte per le lobby delle major, che tuttavia proprio in settimana hanno ottenuto un importante successo sotto questo profilo: una corte svedese ha stabilito che l’affiliazione ad associazioni pro-copyright non può essere discriminante nella scelta del giudice chiamato a decidere su casi analoghi a quello di The Pirate Bay.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Psicopazzo scrive:
    Chrome OS = Male, ma che porta bene
    Chrome OS è Male. E' male perchè si sa, google = Grande Fratello.Però...Chrome OS = LinuxSe ChromeOS = Linux E molti dispositivi monteranno ChromeOS i produttori HW saranno spinti a realizzare dispositivi e soprattutto maledettissimi DRIVERS PROPRIETARI E FUNZIONANTI al 100% per questi dispositivi (o comunque a rilasciarne specifiche complete che permettano di realizzare driver open perfettamente congrui alle specifiche HW)e spingerà chi produce SW a rilasciare sempre piu SW anche per Linux...Diciamo che vedendo quello che accade ultimamente vedo sempre piu spazio per i pinguini nel futuro prossimo... non male.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Chrome OS = Male, ma che porta bene

      Diciamo che vedendo quello che accade ultimamente
      vedo sempre piu spazio per i pinguini nel futuro
      prossimo... non
      male.Questo è l'anno di linux.
      • jonnylollo scrive:
        Re: Chrome OS = Male, ma che porta bene
        prima faceva anche ridere, oramai è una battuta banale.Torna a regalare il tuo culetto non piu vergine a quel vecchio con il fegato marcio, buffone di un macaco
      • Difensore scrive:
        Re: Chrome OS = Male, ma che porta bene
        Questo e' l'anno di Windows 7 ...del flop di Windows 7Questo e' l'anno di OSX...del flop di OSXLinux piu' potente di UNIX
  • Torvald scrive:
    E' l'anno di Chrome OS !
    Come da oggetto
  • banca scrive:
    da win7 + android
    passeranno a win7 + chrome os?
  • MeX scrive:
    Luca...
    "Acer potrebbe essere la prima, all'inizio del prossimo mese, a svelare un dispositivo progettato per far girare Chrome OS."questo é un commento? o un'editoriale? ;)
  • chromolo scrive:
    Screenshot Chrome OS
    Qui in anteprima degli screenshot di Chrome OS: http://www.tuxjournal.net/?p=12905
    • ruppolo scrive:
      Re: Screenshot Chrome OS
      Carino.Il file system però potevano levarlo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 maggio 2010 14.27-----------------------------------------------------------
  • john scrive:
    ACer
    Acer = JunkwareSono proprio dei cessi. Mai piu' Acer.
    • lroby scrive:
      Re: ACer
      - Scritto da: john
      Acer = Junkware

      Sono proprio dei cessi. Mai piu' Acer.Quanti soldi hai buttato nei prodotti Merd-Acer per capirlo?? :D
  • nome e cognome scrive:
    mah..
    ok abbiamo capito che ci si può navigare, oltre a questo? La grande novità sarebbe un dispositivo con un browser integrato?
    • LaNberto scrive:
      Re: mah..
      - Scritto da: nome e cognome
      ok abbiamo capito che ci si può navigare, oltre a
      questo? puoi usare le applicazioni web di google regalando loro la tua privacyhttp://online.wsj.com/article/SB10001424052748703460404575244763621501220.html-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 maggio 2010 10.17-----------------------------------------------------------
  • LaNberto scrive:
    wow
    Ferve l'interesse per la cosa...
    • iRoby scrive:
      Re: wow
      A me interessa moltissimo. Sono sempre contento quando vedo uscire prodotti alternativi ai soliti Wintel tutti stessa solfa.Il fatto è che se tutti gli utenti di computer fossero più smaliziati, responsabili e con un pizzico di interesse e passione per ciò che usano, forse non esisterebbe neppure Microsoft.
  • ruppolo scrive:
    I nuovi confini del rumor
    Non più il rumor di un prodotto misterioso, ma il rumor che arriverà, non si sa quando, il rumor del prodotto misterioso, che arriverà non si quando.Fantastico.
    • rover scrive:
      Re: I nuovi confini del rumor
      Potrebbero lasciarne qulcuno in giro x vari pub, tra la Califonia e l'oriente...
    • nome e cognome scrive:
      Re: I nuovi confini del rumor
      - Scritto da: ruppolo
      Non più il rumor di un prodotto misterioso, ma il
      rumor che arriverà, non si sa quando, il rumor
      del prodotto misterioso, che arriverà non si
      quando.

      Fantastico.Infatti parliamo di cose più serie http://www.psicolabor.it/stress_acuto_e_cronico.phpCome è noto, uno stress prolungato provoca la produzione di cortisolo il quale agisce soprattutto su una regione del cervello chiamata ippocampo che svolge un ruolo importante nella memoria a lungo termine ed è ricchissima di recettori per questo ormone. Situazioni di stress cronico, o comunque eccessivi aumenti del cortisolo circolante, influenzano negativamente l'ippocampo e ne impoveriscono le reti neuronali causando disturbi della memoria.Nel 1997 si è avuta la prima dimostrazione che lo stress causa il blocco della produzione di cellule staminali nell'ippocampo. La ricerca era stata effettuata da una scienziata americana esperta nello studio della neurogenesi, Elizabeth Gould. [b]Questa ricerca era stata condotta sul cervello dei macachi, che è molto simile a quello umano[/b].Infatti a confermare la ricerca è evidente che lo stress porta a dimenticare certe cosehttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2577269&m=2578204
      • Fai il login o registrati scrive:
        Re: I nuovi confini del rumor
        owned! ahahha bella ruppolo :D
      • guast scrive:
        Re: I nuovi confini del rumor
        Questa ricerca era stata condotta sul cervello dei macachi, che è molto simile a quello umano. E' curioso vedere il grande impatto che possono avere differenze minime
        • lroby scrive:
          Re: I nuovi confini del rumor
          - Scritto da: guast
          Questa ricerca era stata condotta sul cervello
          dei macachi, che è molto simile a quello
          umano.

          E' curioso vedere il grande impatto che possono
          avere differenze
          minimei cervelli dei macachi differenziano da quelli umani per il fatto che comprano solo cose marchiate "Apple", come il Mac, da qui il termine Mac-aco :D
      • ruppolo scrive:
        Re: I nuovi confini del rumor
        - Scritto da: nome e cognome
        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2577269&m=257No ricordavo di essere così bravo ad azzeccare le previsoni, sono proprio stressato (rotfl)
    • Funz scrive:
      Re: I nuovi confini del rumor
      - Scritto da: ruppolo
      Non più il rumor di un prodotto misterioso, ma il
      rumor che arriverà, non si sa quando, il rumor
      del prodotto misterioso, che arriverà non si
      quando.

      Fantastico.Ogni volta che Jobs fa un annuncio, tu sei subito lì a cantare le lodi.Tutti gli altri: sono solo voci...
    • MeX scrive:
      Re: I nuovi confini del rumor
      ti sbagli, la linea editoriale di PI non contempla rumor, questa é un'analisi, un commento, un editoriale... insomma... chiedi a Luca che te lo spiega :D
      • ruppolo scrive:
        Re: I nuovi confini del rumor
        - Scritto da: MeX
        ti sbagli, la linea editoriale di PI non
        contempla rumor, questa é un'analisi, un
        commento, un editoriale... insomma... chiedi a
        Luca che te lo spiega
        :DHo capito, nuovi paradigmi dell'informazione :D
Chiudi i commenti