Baia, il giudice è di parte. Ma quale?

Rimosso dall'incarico uno dei giudici d'appello. Lavorava come programmatore a un servizio di streaming musicale che collabora con le etichette. Ma proprio le major lo hanno messo in discussione

Roma – Le vicissitudini di The Pirate Bay non conoscono tregua: una corte svedese ha valutato in conflitto di interessi uno dei giudici che dovranno presiedere alla nuova udienza del processo alla Baia. La decisione è stata presa all’unanimità e non sarebbe quindi appellabile.

Fredrik Niemela sarebbe impiegato presso Spotify (di cui sarebbe anche azionista), sevizio di streaming musicale in parte controllato da alcune delle etichette che hanno mosso accusa a TPB.

Il conflitto di interessi non sarebbe solo generato dallo stretto rapporto con i detentori dei diritti, ma anche dalla natura stessa del servizio offerto da Spotify che sarebbe stato ritenuto in competizione con The Pirate Bay .

Già il giudice Tomas Norström era stato messo in discussione per conflitto di interessi , poiché ricopriva un ruolo attivo in numerosi gruppi pro-copyright, ma era stato poi ritenuto imparziale . E anche il giudice ora a capo del nuovo processo, Ulrika Ihrfelt, era stata rimossa dall’incarico di valutare la posizione di Norström, dal momento che anche lei era ritenuta legata agli stessi gruppi pro-copyright.

Ma il nuovo colpo di scena è che è stata la stessa industria dei contenuti a chiedere l’estromissione del giudice in conflitto di interessi dal gruppo di tre giudici cui è demandato l’appello. L’intenzione sarebbe quella di avere un processo senza ombre.

Alcuni osservatori notano, infatti, che la collaborazione di Niemelä con Spotify era limitata al versante tecnico: essendo un programmatore (tra l’altro coautore di un brevetto su una tecnologia streaming insieme allo sviluppatore originale di uTorrent) conosceva approfonditamente BitTorrent. Tanto che Peter Sunde, ex portavoce di TPB, ha dichiarato in seguito alla rimozione di Niemela che “poteva non essere male” e che “buono o cattivo, almeno sarebbe stato preparato tecnicamente. Meglio qualcuno di competente che una persona annoiata e assonnata che non vede l’ora di confermare la decisione del giudice in capo”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Whishper scrive:
    Stime troppo caotiche
    Cito:"circa l'1 per cento degli utenti guida il 20 per cento del traffico Internet, lasciando il restante 80 per cento ad un utenza pari al 20 per cento. Stime troppo caotiche per spostare parte della vita dei cittadini online."Ma gli utenti sono 1%+20%=21% e gli altri che fine hanno fatto??E ci ha ragione che con stime come queste non riescono a fare nulla, mi stupirei del contrario!!!
    • Valeren scrive:
      Re: Stime troppo caotiche
      Ah, non sono il solo che non si trova con i numeri :)Anche perché lasciare l'80% della banda o del traffico al 99% della popolazione non mi pare un brutto rapporto.
    • manisor scrive:
      Re: Stime troppo caotiche
      sono percentuali cumulative ordinate per occupazione di banda 1% degli utenti -
      20% del traffico 20% degli utenti -
      80% del traffico100% degli utenti -
      100% del traffico (ovviamente)per me è più significativa la seconda, cioè l'80% degli utenti si accontentano del 20% della banda
      • manisor scrive:
        Re: Stime troppo caotiche
        Le percentuali sono certamente cumulative ma rileggendo l'articolo in effetti quella parte è un po' confusaAnzi, l'impressione è che siano stati riportati i numeri dalla fonte senza capirliForse andrebbe data un'aggiustatina ;)
  • mik.fp scrive:
    XXXXX For All
    Dio Canzonatore... l'ammericani se stanno ad ingolfa' le fibre col XXXXX ( http://www.google.com/trends?q=porn%2C+business%2C+money%2C+marketing%2C+news%2C+god ) ... che popolo de XXXXXXtte... ma quante pippe se fanno!?
    • DarkSchneider scrive:
      Re: XXXXX For All
      - Scritto da: mik.fp
      Dio Canzonatore... l'ammericani se stanno ad
      ingolfa' le fibre col XXXXX (
      http://www.google.com/trends?q=porn%2C+business%2CPensa che da noi la banda si esaursce anche mandando solo mail in formato testo.
Chiudi i commenti