Germania, Wikimedia responsabile del contenuto di Wikipedia

L'enciclopedia è libera, ma non da tutti gli obblighi di un intermediario: deve intervenire se riceve segnalazioni. Così facendo, però, chiunque potrà pretendere di lasciare solo le informazioni che più gli fanno comodo
L'enciclopedia è libera, ma non da tutti gli obblighi di un intermediario: deve intervenire se riceve segnalazioni. Così facendo, però, chiunque potrà pretendere di lasciare solo le informazioni che più gli fanno comodo

Wikimedia Foundation è stata chiamata dalla Corte Superiore Regionale di Stoccarda ad intervenire per correggere una voce presente su Wikipedia relativa al proprietario di un’emittente televisiva tedesca identificato come “H”.

L’imprenditore aveva chiesto la rimozione dalla voce dell’enciclopedia che lo riguarda di alcune informazioni che affermava essere false: in particolare, su Wikipedia si poteva leggere, supportato dal riferimento ad un articolo di giornale, che avrebbe fatto il saluto nazista in TV, banalizzato il sesso con minori e che intimidito i suoi impiegati fino a sottoporli ad un vero e proprio lavaggio del cervello che avrebbe creato un’atmosfera quasi da setta nell’ambiente di lavoro.

Per quanto riguarda le prime due affermazioni, tuttavia, nel corso del procedimento si è arrivati alla conclusione che fossero false: l’enciclopedia è stata così chiamata in causa per aver contribuito alla diffusione di notizie non corrispondenti a verità riportate nell’articolo di giornale.

Questo significa – semplicemente – che Wikipedia ha le stesse responsabilità di un qualsiasi fornitore di servizio online , che cioè non può essere chiamato a controllare preventivamente tutti i contenuti caricati sulla sua piattaforma, ma deve intervenire tempestivamente in caso di notifica di illecito. In base a questa stessa logica, peraltro, Wikipedia era per esempio stata ritenuta non responsabile in Italia di quanto scritto sulla pagina dedicata all’ex-ministro della Difesa Cesare Previti.

Il giudice tedesco, in sintesi, ha applicato la disciplina europea prescritta dalla direttiva 2000/31/CE sul commercio elettronico che stabilisce a livello continentale la non responsabilità degli intermediari se non dopo la notifica di una violazione e l’eventuale mancato intervento necessario .

Così facendo il giudice ha ordinato a Wikimedia di rimuovere le frasi incriminate, pena un nuovo procedimento nei suoi confronti. La decisione del Tribunale, tuttavia, ignora il quadro più ampio della questione: anche quando Wikimedia sarà intervenuta sulla pagina della versione tedesca di Wikipedia, chiunque potrà rimetterci mano reinserendo le informazioni giudicate false in qualsiasi. È quindi logico supporre che il signor “H” (e chi otterrà altre sentenze simili) potrà chiedere che la voce che lo riguarda sull’enciclopedia libera venga congelata: di fatto limitando la possibilità di mantenere costantemente aggiornate le informazioni contenute su Wikipedia, ingessandone la struttura sociale che fin qui ne ha fatto la fortuna.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti