Gibson e la passione del download

di Lamberto Assenti - Chi ruba sbaglia e commette un illecito. Ma anche gabbare la buona fede dei consumatori può essere considerato quantomeno un peccato. Che si può espiare anche senza ricorrere allo splatter


Roma – Le cifre cantano: il film che viene scambiato con più insistenza sui network del peer-to-peer è La passione di Cristo di Mel Gibson, uno dei film che ha incassato di più nella storia del cinema (quasi 400 milioni di dollari solo negli USA).

Ammesso e non concesso che i numeri snocciolati dall’americana BayTSP sull’uso del P2P siano veritieri, la fervente attività di sharing è ovvia e naturale: sia chi è andato al cinema a vedere il film sia chi se ne è rimasto a casa ma è stato travolto dall’onda d’urto mediatica che lo ha accompagnato, è ben probabile che coltivi il desiderio di dare un’occhiata alla versione DivX del filmone su Cristo. D’altra parte il DVD ufficiale non è ancora in commercio .

Ovvia è anche la reazione degli studios che, a leggere quello che scrivono i media, stanno tenendo un profilo basso e preferiscono commentare a mezza voce, o non commentare affatto, quanto sta accadendo sulle reti del peering globalizzante. Il loro timore evidente è che il download selvaggio , come sui giornali mainstream viene generalmente definita l’attività di file sharing, possa impattare negativamente sulla seconda ondata di profitti associata al film del regista-attore americano: quelli derivanti, appunto, dalla vendita del DVD.

Un timore giustificato? Questo sarebbe il dubbio da sciogliere se volessimo concentrarci sulle necessità di incasso delle major, che già hanno portato a casa molte volte quello che hanno speso per produrre il film. Ma non ci interessa, perché in realtà vogliamo concentrarci sui diritti dei consumatori .

Chi ha scaricato in questi giorni una copia di quella pellicola compressa in qualche formato hi-tech avrà non solo avuto modo di “assaggiarla” ma anche di valutare la possibilità di procedere all’acquisto del DVD quando uscirà. Lì sopra troveranno posto contenuti extra, interviste, commenti al film e via dicendo: un valore aggiunto destinato senz’altro ad interessare coloro che trovano quella pellicola un prodotto di qualità, qualcosa da tenere in casa e da vedere assieme ad amici e parenti (senza esagerare, però, che sennò si viola la legge). Tutti gli altri, tutti coloro che hanno scaricato quel film e che non ci si sono appassionati perché mai dovrebbero comprarlo? Perché dovrebbero spendere 20 o 30 euro per un supporto e (scarsi) diritti di visione a cui non sono interessati? Per sostenere le major che su quel film hanno già incassato molto più di quanto nello stesso tempo avrebbe reso un qualsiasi investimento in qualsiasi altro settore industriale?

E siamo davvero sicuri che il tam-tam del peer-to-peer, quello che oggi promuove i file contenenti quel film, non possa rivelarsi propedeutico a vendite milionarie del DVD? Ma se pure qualche migliaio di utenti internet non comprerà quel DVD dopo aver visto il DivX le major dovrebbero comunque accontentarsi: in fondo ci sono centinaia di migliaia di acquirenti pronti a sborsare i 20 o 30 euro che saranno loro richiesti e che hanno già tirato fuori dai 5 agli 8 euro per vedere una sola volta quel prodotto sparato sul grande schermo di un cinema.

Al di sotto di queste considerazioni pseudo-economiche, dunque, rimangono soltanto i princìpi, per esempio quello secondo cui rubare è sbagliato ed illegale. È senz’altro vero, ammesso che copiare un file possa equivalere addirittura ad un furto, dibattito che meriterebbe da solo un lungo approfondimento. Ma allora non è forse peccato , per rimanere in tema, anche approfittare della buona fede del prossimo, chiedendogli di pagare un quantum per vedere il film al cinema, un altro quantum per comprare un DVD e un medesimo quantum qualora voglia comprarsi una seconda copia di quel DVD? Tanto più che gli studios a Washington poche ore fa hanno bollato come favoreggiamento alla pirateria una sensatissima proposta dei consumatori, quella che chiedeva di emendare l’orrendo Digital Millennium Copyright Act per consentire la copia privata di DVD…

Insomma, se si mette tutto sulla bilancia, il piatto pende per ora dalla parte degli studios che, travolti da incassi succulenti non sembrano accorgersi di come la loro crociata contro il peer-to-peer rischi di alienare la risorsa più importante del proprio business: i consumatori.

Lamberto Assenti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Iniziativa siti a lutto
    Ciao a tutti,oltre alle varie e lodevoli iniziative già attuate sono qui ad invitare quanti dispongano di un sito web di listarlo a lutto per dare ancora più visibilità alla protesta contro il DL Urbani (prossimamente Legge Urbani.. sigh..).E' poco,è un piccolo segnale ma può servire ad informare quanti ancora non sappiano di questa grande onda di protesta che si sta levando da noi,Popolo della Rete,oggi forse più compatto che mai.Mettete uno sfondo nero,un banner,un riferimento a quel che sta accadendo o ancora copiate in toto la mia homepage se vi va,creiamo un'audience sempre più vasta al nostro disappunto.Questo il link alla mia homepage:http://www.valeriogiunta.altervista.org/Un grazie alla redazione di P.I. per la costante informazione,per lo spazio dedicato alla questione e per lo spazio nei forum sempre dedicatoci,senza di voi non tutte le persone che oggi sanno avrebbero saputo.Siete grandi ;)..e viva Cortiana!Ciao Popolo della Rete!
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian non serve a un razzo

    è quello che fanno, ma solitamente
    usano le loro reti, non un account volante
    con modem a 56k, e inoltre le liste sono
    aggiornate dinamicamente, quindi le majors
    dovrebbero ogni giorno farsi nuovi account
    quando comunque beccano quelli che non lo
    usano tanto "non serve ad una cippa" ;)Ma che te frega, tra un po' con tutti ibraccianti di internette che ci sono in giroassolderanno una serie di privati chefacciano le ricerche per loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il saggio dice:
    orpo allora bisogna rapinare i TIR? Certo che poi ritrovarsi tre quintali di cd di ramazzotti non mi ispira molto... :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non c'è proprio nulla di strano.
    - Scritto da: Anonimo
    I brani oggetto della causa giudiziale sono
    protetti da copyright e la RIAA ha avviato
    da mesi e mesi una massiccia campagna di
    informazione sul fatto che chi avrebbe
    scaricato illegalmente tale materiale
    sarebbe stato punito in base alle leggi in
    vigore.Non sono un avvocato, ma nel diritto non dovrebbe esserci un principio di proporzionalita' tra l'offesa alla legge e la relativa punizione? Il danno alle majors per uno scaricamento illegale e' facilmente quantificabile nel suo valore massimo dal cd che non si e' comprato. Vada per un 300, 400% di sanzione che e' pure esagerato, poi basta pero'.
    Non c'è nulla di strano o scandaloso
    in tutto questo: i cittadini eleggono i
    propri rappresentanti, questi emanano leggi
    e tali leggi devono essere fatte rispettare,
    pena il depauperamento del concetto stesso
    di democrazia.Ragionamento teoricamente ineccepibile, ma inapplicabile a questo particolare caso. Voglio vedere se Bush o Berlusca in campagna elettorale avessero parlato della stretta quasi terroristica sul P2P quanti voti avrebbero racimolato.La vera democrazia sarebbe: Tu come candidato presenti TUTTE le leggi che secondo il tuo programma politico servono a questo paese. Io elettore ti voto, il giorno dopo le votazioni tutte quelle leggi entrano in vigore ed e' compito del candidato eletto farle rispettare. Se non ci riesce, a casa. Stranamente invece i politici preferiscono essere eletti sulla fiducia e poi al governo si fanno i cavolacci loro. Strano eh? :D
  • avvelenato scrive:
    Re: Oggi volevo comprare un CD...
    - Scritto da: TADsince1995

    Oggi mi trovavo con la mia ragazza al
    Ricordi Media Store, volevo comprare
    l'ultimo CD di Alanis Morissette, un'artista
    che amo molto e di cui ho tutti i cd
    originali... Ma poi ho pensato: 20 euro?
    Devo di nuovo dare i soldi alle Major?

    Naaaa...

    TAD

    Che ha il browser puntato all'indirizzo
    127.0.0.1:4080 /... A buon inteditor...
    ;) solo oggi?io se dovessi comprare tutti i cd che vorrei, ho fatto un calcolo, spenderei almeno 4000euri + non so quanto di ss :D==================================Modificato dall'autore il 15/05/2004 21.16.12
  • TADsince1995 scrive:
    Oggi volevo comprare un CD...
    Oggi mi trovavo con la mia ragazza al Ricordi Media Store, volevo comprare l'ultimo CD di Alanis Morissette, un'artista che amo molto e di cui ho tutti i cd originali... Ma poi ho pensato: 20 euro? Devo di nuovo dare i soldi alle Major?Naaaa...TAD Che ha il browser puntato all'indirizzo http://127.0.0.1:4080/... A buon inteditor... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian
    se ci sono degli ip da bloccare.....ditemeli che li blocco dal firewall!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: mai più un acquisto di un CD/DVD

    se tutti quelli che dicono NON COMPRO
    più o DISDICO INTERNET lo faranno io
    mi faccio prete e suora allo stesso tempo.Ci sono anche persone che proprio non comprano e non lo vacevano prima e non lo faranno dopo.........Devi capire che se uno compra un cd originale perchè gli va di farlo e non perchè non trova alternative illegali.........Quindi chi non compra originali non fa perdere il mercato perchè non lo ha fatto prima e non lo farà dopo........Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: sh4d

    E ancora mi riesce difficile stabilire
    il

    criterio di quantificazione di una
    sanzione.

    Qual'è il criterio secondo il
    quale

    copiando un brano del valore
    commerciale di

    1 dollaro si deve pagare una multa
    superiore

    di 1500 volte?

    il valore della punizione, dell'esempio, del
    "che si sappia in giro che non si deve fare"Che nessuno di noi condivide, voglio sperare.Un ministro della Repubblica che sostiene di aver introdotto sanzioni "a scopo educativo" parla esattamente come un brigatista.
  • Anonimo scrive:
    oggi 4 biglietti cinema in meno !
    stasera volevano trascinarmi al cinema:gli ho spiegato sta storia del decreto Urbani (non ne sapevano niente i nostri 2 amici: per dire che spazio i TG stanno dando alla cosa...)Risultato: stasera ci facciamo una partita a Risiko e PARLIAMO, alla faccia delle mayor!
  • Anonimo scrive:
    TORTURA
    - Scritto da: Anonimo
    certo, infatti se superi i limiti di
    velocità, di multano con 15.000 euro,
    ti sequestrano la macchina, pubblicano la
    tua foto sul settimanale dell'ACI, e se lo
    hai fatto per sorpassare un'altra automobile
    (ne hai tratto profitto)

    TI SCHIAFFANO IN GALERA


    ma per piacereeeeeeeeeeeeeee...Se ti fermano con un tasso alcolico di 0.51 (che qualche mese fa era consentito):1- patente ritirata per 1 mese (se va bene)2- colloquio con lo psicologo3- sei (6!) prelievi di sangue a distanza ravvicinata (autentica tortura fisica legalizzata), con possibilità di altri 6 se qualunque valore risulta sballato (a loro discrezione)4- processo penale con sanzione di circa 1500 euro5- giorni e giorni di assenza obbligata dal lavoro per adempiere ai sopracitati adempimenti
  • BigSam scrive:
    cittadini
    I "ricchi" sono cittadini che, spesso, danno lavoro ad altri cittadini, così che questi ultimi possano acquistare computers, collegarsi alla Rete e sparare incredibili baggianate nei forums.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non c'è proprio nulla di strano.
    E' certamente vero. Ma la cleptomania impellente di queste persone è più forte di qualunque senso civico.Joshua
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia

    Se rubi (e sottolineo RUBI, non 'cloni') una
    mela paghi forse il prezzo di
    millecinquecento mele?Certamente.Anche di più, direi.
  • Anonimo scrive:
    Non c'è proprio nulla di strano.
    I brani oggetto della causa giudiziale sono protetti da copyright e la RIAA ha avviato da mesi e mesi una massiccia campagna di informazione sul fatto che chi avrebbe scaricato illegalmente tale materiale sarebbe stato punito in base alle leggi in vigore.Gli imputati hanno contravvenuto a tali leggi e in base a queste saranno puniti (o, più probabilmente, si accorderanno in via extragiudiziale). Tenete presente che questo iter rappresenterà la norma (anche in Europa) nel giro di un paio d'anni al massimo.Non c'è nulla di strano o scandaloso in tutto questo: i cittadini eleggono i propri rappresentanti, questi emanano leggi e tali leggi devono essere fatte rispettare, pena il depauperamento del concetto stesso di democrazia.
  • Arkymede scrive:
    Re: Non comprerà più cd
    - Scritto da: Anonimo
    Anche volendo, a meno che era un ricco
    sfondato (ma non avrebbe scaricato le
    canzoni) non potrà permettersi di
    comprare cd di musica per parechhioooo
    tempo.

    Quindi chi è che danneggia il mercato?

    Spero che le abbia almeno sentite e gli
    siano piaciute molto le canzoni....
    Mah, secondo me non ascolterà più molta musica, neanche alla radio...
  • Anonimo scrive:
    Re: blah
    cmq è un contributo migliore del tuo, i
  • Anonimo scrive:
    Non c'è due senza tre
    Ha fatto benissimo a farlo x la seconda volta, non avendo + nulla da perdere penalmente se non soldi (e se ce li ha chi sennefreca). Magari potrebbe cambiare providerNon ci fermerete mai, ormai la strada è tracciata, fatevene una ragione
  • Anonimo scrive:
    Non comprerà più cd
    Anche volendo, a meno che era un ricco sfondato (ma non avrebbe scaricato le canzoni) non potrà permettersi di comprare cd di musica per parechhioooo tempo.Quindi chi è che danneggia il mercato?Spero che le abbia almeno sentite e gli siano piaciute molto le canzoni....
  • Anonimo scrive:
    Re: le crocifissioni delle major
    Roba da medioevo, ma cianno le balestre come sfondo del desktop ?
  • ereilavak scrive:
    le crocifissioni delle major
    punizione esemplare per terrorizzare la plebe se pur in proporzione, il concetto è quello...
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: sh4d

    E ancora mi riesce difficile stabilire
    il

    criterio di quantificazione di una
    sanzione.

    Qual'è il criterio secondo il
    quale

    copiando un brano del valore
    commerciale di

    1 dollaro si deve pagare una multa
    superiore

    di 1500 volte?

    Anche se non sono daccordo OVVIAMENTE ad
    urbani, etc...

    è semplice come concetto da capire
    sai...
    Se rubi una mela ti fanno pagare solo il
    prezzo della mela e ti mandano a casa con
    una pacca sulla spalla?
    Pronto?
    Pronto?
    Pronto?E il principio di proporzionalità fra reato e punizione, accolto in ogni stato di diritto non dittatoriale, dove lo metti? Secondo te possono dare la pena di morte a chi ruba una mela? E secondo lo stesso principio perché non multare di 1500 euri chi non paga il biglietto di un autobus, che vale anche di più di una canzone, e per di più la violazione è accertabile con sicurezza?
  • Anonimo scrive:
    Re: di certo in cabina ci entriamo poco
    - Scritto da: Anonimo
    Ok, allora prova a fare un bambino senza
    mangiare oppure a non nutrirlo, vestirlo,
    educarlo, ...
    Poi ti rendi conto di quanto possa costare
    fare nascere e crescere una persona.dimentichi anche il costo sociale...focus fece un bel servizio su quest'argomento, quantificando il valore di una persona da ciò che può apportare alla societàquindi tramite lavoro, contributi, ideese aggiungi questo ai costi di crescita, sviluppo, studio ecc...ottieni un valore medio per persona di quasi 18 milioni di dollari (secondo focus), se ricordo bene...
  • Anonimo scrive:
    Re: Giustissimo

    Quando supero i limiti di velocità in
    macchina so quello che faccio e mi rendo
    conto che certi limiti sono assurdi, ma il
    limite è scritto ed è quello,
    e se mi becco la multa mi girano i le palle,
    ma non per questo me la prendo con la
    polizia che fa il suo lavoroimmagino che ti abbiano più volte sequestrato, anzi confiscato l'automobile e che ogni volta tu abbia subito una multa da 5000?...
  • Anonimo scrive:
    Re: Giustissimo
    - Scritto da: Anonimo
    Pensa prima di parlare!
    Pensa che 4000 dollari sono 8 milioni di
    vecchie lire e che superi i limiti di
    velocità la multa è di 60
    euro!!
    E superare i limiti di velocita' e' una cosa pericolosa e ben piu' grave di scaricare una canzone, cosa che non fa male a nessuno
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    e se rubi una vita cosa dovresti pagare?1 miliardo di euro?e 1 milione di anni di ergastolo?se fosse in proporzione direi di si............quanto vale poco una vita, ha piu' diritti un brano musicale che una vita........ :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia stiamo per fare peggio
    - Scritto da: Anonimo
    Ergo, se passerà il decreto Urbani
    avremo dimostrato ancora una volta di
    riuscire a fare peggio degli USA.
    e questa la dice lunga visto che faremo peggio del peggior stato del mondo :(
  • Anonimo scrive:
    la solita idiozia americana!
    Per 5 canzoni ti buttano sul lastrico!Care majors non lamentatevi se poi la gente non compra! ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: mai più un acquisto di un CD/DVD
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Clap clap clap clap e bravo m0n4

    io invece penso che continuerò a
    comprare CD, dei DVD me ne frego.

    forse comincerò a comprarl in
    Germania dove i mailorder sono molto
    più forniti di quello che cerco io ed
    i prezzo sn molto competitivi.

    le spese di spedizione sono perfino
    superiori di 1 euro a quelle che ho speso di
    recente per un pacco da MI...

    se tutti quelli che dicono NON COMPRO
    più o DISDICO INTERNET lo faranno io
    mi faccio prete e suora allo stesso tempo.Se ti fai prete e suora io disdico internet e ca§o in bocca a urbani.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il saggio dice:
    - Scritto da: Anonimo

    Rubate i CD direttamente dal negozio:
    Rischiate di meno, ovviosai perchè? perchè cosi danneggi il negoziante (che ha acquistato le copie per rivenderle) e non le major...a loro poco gliene frega se fai una rapina a mano armata, tanto non rubi soldi a loro...mah....
  • Anonimo scrive:
    Re: mai più un acquisto di un CD/DVD
    - Scritto da: Anonimo
    Clap clap clap clap e bravo m0n4io invece penso che continuerò a comprare CD, dei DVD me ne frego.forse comincerò a comprarl in Germania dove i mailorder sono molto più forniti di quello che cerco io ed i prezzo sn molto competitivi.le spese di spedizione sono perfino superiori di 1 euro a quelle che ho speso di recente per un pacco da MI...se tutti quelli che dicono NON COMPRO più o DISDICO INTERNET lo faranno io mi faccio prete e suora allo stesso tempo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giustissimo
    certo, infatti se superi i limiti di velocità, di multano con 15.000 euro, ti sequestrano la macchina, pubblicano la tua foto sul settimanale dell'ACI, e se lo hai fatto per sorpassare un'altra automobile (ne hai tratto profitto)TI SCHIAFFANO IN GALERAma per piacereeeeeeeeeeeeeee...la multa o contravvenzione dovrebbe essere sempre proporzionale al danno che arrechi tu... SOLO parlando di copyright ho sentito queste condanne...e poi se la prendono con Fidel... mah
  • Anonimo scrive:
    Re: Giustissimo

    Danno la colpa ai prezzi, ma vorrei vedere
    se un CD costasse 10? se correrebbero a
    prenderlo o lo scaricherebbero comunque in
    20 minuti.Io i DVD a 12 euro in edicola li compro spesso (uno la settimana + o -), i CD a 25 mai...Non è "Giustissimo" maco per niente: non ti accorgi che giorno dopo giorno la situazione su internet è sempre più controllata: la privacy sparisce ed i diritti esistono solo per le grandi multinazionali?Pensa prima di parlare!Pensa che 4000 dollari sono 8 milioni di vecchie lire e che superi i limiti di velocità la multa è di 60 euro!!Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian non serve a un razzo


    Americani fatevi furbi !

    italiano fatti furbo.
    peer guardian (non p2p guardian) non serve a
    nulla, dimostrato a pacchi , mesi fa

    fatti furbo tu e pensa ogni tantoMa guarda un pirata sveglio :)
  • Anonimo scrive:
    Re: mai più un acquisto di un CD/DVD
    Clap clap clap clap e bravo m0n4
  • Anonimo scrive:
    Re: di certo in cabina ci entriamo poco
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    4.000 dollari per 5 canzoni,
    cioè 800

    dollari a pezzo... mava**ac**o, se ogni

    canzone gli è costata così

    tanto di multa mi viene da pensare che
    sia

    oro, non musica!

    se è per questo uccidere non dovrebbe
    costare nulla, tanto nascere è
    gratis.
    Ok, allora prova a fare un bambino senza mangiare oppure a non nutrirlo, vestirlo, educarlo, ...Poi ti rendi conto di quanto possa costare fare nascere e crescere una persona.
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: sh4d

    E ancora mi riesce difficile stabilire
    il

    criterio di quantificazione di una
    sanzione.

    Qual'è il criterio secondo il
    quale

    copiando un brano del valore
    commerciale di

    1 dollaro si deve pagare una multa
    superiore

    di 1500 volte?

    Anche se non sono daccordo OVVIAMENTE ad
    urbani, etc...

    è semplice come concetto da capire
    sai...
    Se rubi una mela ti fanno pagare solo il
    prezzo della mela e ti mandano a casa con
    una pacca sulla spalla?
    Pronto?
    Pronto?
    Pronto?Se rubi (e sottolineo RUBI, non 'cloni') una mela paghi forse il prezzo di millecinquecento mele?
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: sh4d

    E ancora mi riesce difficile stabilire
    il

    criterio di quantificazione di una
    sanzione.

    Qual'è il criterio secondo il
    quale

    copiando un brano del valore
    commerciale di

    1 dollaro si deve pagare una multa
    superiore

    di 1500 volte?

    Anche se non sono daccordo OVVIAMENTE ad
    urbani, etc...

    è semplice come concetto da capire
    sai...
    Se rubi una mela ti fanno pagare solo il
    prezzo della mela e ti mandano a casa con
    una pacca sulla spalla?
    Pronto?
    Pronto?
    Pronto?Si, perchè nessuno ti denuncia per il furto di una mela e ammesso che succeda l'unica cosa che capita è vieni rimandato a casa con un avvertimento.E' infatti uno dei problemi di tutti i vari ladruncoli da supermercato, non sono perseguiti fino in fondo e recidivano continuamente.Con questo non dico che bisogna tranciare le mani ai ladri di mele.
  • Anonimo scrive:
    Re: i ricchi e i potenti contro i cittad
    - Scritto da: Anonimo
    e indovinate il governo da parte sta.Perchè? è così dai tempi dell'Impero Romano!Di tanto in tanto ci sono le rivoluzioni che fanno saltare la testa dei governanti, poi dopo un po' di anni si ritorna punto d'accapo prima della prossima rivoluzione.Internet non farà che accelerare il processo, ma non vedo proprio quale sia la differenza tra ieri e oggi.
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian non serve a un razzo
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Se tutti gli americani usassero questo

    simpatico Tool per bloccare gli ip

    "pericolosi" la RIAA potrebbe
    semplicemente

    attaccarsi al tram perchè non

    beccherebbero + nessuno.



    Americani fatevi furbi !

    italiano fatti furbo.
    peer guardian (non p2p guardian) non serve a
    nulla, dimostrato a pacchi , mesi faal limite non dà sicurezza assoluta, ma non è che non serva a nulla.
    inoltre basta che i controllori della
    situazione si connettano da un altro posto,
    una postazione qualsiasi, tipo quella di un
    qualsiasi client.è quello che fanno, ma solitamente usano le loro reti, non un account volante con modem a 56k, e inoltre le liste sono aggiornate dinamicamente, quindi le majors dovrebbero ogni giorno farsi nuovi account quando comunque beccano quelli che non lo usano tanto "non serve ad una cippa" ;)Ad ogni modo è vero, riduce solo le possibilità di essere sgamati ma certo non le elimina.
  • Anonimo scrive:
    mai più un acquisto di un CD/DVD
    per me possono fallire tutti domani
  • Anonimo scrive:
    Re: Il saggio dice:
    - Scritto da: Anonimo

    Rubate i CD direttamente dal negozio:
    Rischiate di meno, ci mettete meno tempo,
    non dovete masterizzare il CD e avete pure
    il librettino colorato con i testi :)e mentre le telecamere ti riprendono, non puoi dire che non sei stato avvertito: per legge all'entrata ci deve essere un cartello ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian non serve a un razzo
    - Scritto da: Anonimo
    Se tutti gli americani usassero questo
    simpatico Tool per bloccare gli ip
    "pericolosi" la RIAA potrebbe semplicemente
    attaccarsi al tram perchè non
    beccherebbero + nessuno.

    Americani fatevi furbi !italiano fatti furbo.peer guardian (non p2p guardian) non serve a nulla, dimostrato a pacchi , mesi fainoltre basta che i controllori della situazione si connettano da un altro posto, una postazione qualsiasi, tipo quella di un qualsiasi client.fatti furbo tu e pensa ogni tanto
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: sh4d
    E ancora mi riesce difficile stabilire il
    criterio di quantificazione di una sanzione.
    Qual'è il criterio secondo il quale
    copiando un brano del valore commerciale di
    1 dollaro si deve pagare una multa superiore
    di 1500 volte?il valore della punizione, dell'esempio, del "che si sappia in giro che non si deve fare"
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia stiamo per fare peggio

    In Italia molto semplicemente paghiamo il
    costo della privacy degli asseriti
    contraffattori.messa così sembra vera.in italia abbiamo una legge che protegge la privacy di *tutti* contemporaneamente, non "degli asseriti contraffattori".ad ogni modo la privacy la violano quando gli pare.
  • Anonimo scrive:
    di certo in cabina ci entriamo poco
    - Scritto da: Anonimo
    4.000 dollari per 5 canzoni, cioè 800
    dollari a pezzo... mava**ac**o, se ogni
    canzone gli è costata così
    tanto di multa mi viene da pensare che sia
    oro, non musica!se è per questo uccidere non dovrebbe costare nulla, tanto nascere è gratis.
  • Anonimo scrive:
    Il saggio dice:
    Rubate i CD direttamente dal negozio: Rischiate di meno, ci mettete meno tempo, non dovete masterizzare il CD e avete pure il librettino colorato con i testi :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian
    sveglia, nn serve a una ceppa...
  • Anonimo scrive:
    Re: blah
    - Scritto da: Anonimo
    Quello che riesci a dire sull'argomento
    è tutto qui?
    Che pensieri profondi e originali!:)
  • Anonimo scrive:
    Re: blah
    Quello che riesci a dire sull'argomento è tutto qui?Che pensieri profondi e originali!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma dico io, ma siamo fuori di cabina
    - Scritto da: Anonimo
    4.000 dollari per 5 canzoni, cioè 800
    dollari a pezzo... mava**ac**o, se ogni
    canzone gli è costata così
    tanto di multa mi viene da pensare che sia
    oro, non musica!

    Se questo prodotto dell'ingegno ha tutto
    'sto valore al momento di multarlo,
    c'è qualcosa che non va: o le major
    sono rincoglionite che non proteggono
    ADEGUATAMENTE qualcosa che viene tutelato
    con cotanto peso (vale così
    tanto?!?!?!?); oppure c'è qualcosa
    che non va con le sansioni smisurate...

    Che si dessereo una regolata al cervello.Si, ma diamocela anche noi.................
  • Anonimo scrive:
    Ma dico io, ma siamo fuori di cabina?
    4.000 dollari per 5 canzoni, cioè 800 dollari a pezzo... mava**ac**o, se ogni canzone gli è costata così tanto di multa mi viene da pensare che sia oro, non musica!Se questo prodotto dell'ingegno ha tutto 'sto valore al momento di multarlo, c'è qualcosa che non va: o le major sono rincoglionite che non proteggono ADEGUATAMENTE qualcosa che viene tutelato con cotanto peso (vale così tanto?!?!?!?); oppure c'è qualcosa che non va con le sansioni smisurate...Che si dessereo una regolata al cervello.
  • Anonimo scrive:
    blah
    ricordo a tutti....l'america è il paese dove ci sono più grosse industrie di tabacco.... ---
    ora fanno la guerra a chi fuma....e se non bastasse il tasso di obesità è altissimo in america .... ci sono dei maialoni in america che altro che ippopotami..... quindi sti citrulli dovrebbero smettere di rompere il cazzo 2. che è peggio..... abbiamo copiato le feste commerciali come san valentino (che io ritengo sia una coglionata) e halloween (che cazzo c'entriamo noi ?)ma che schifo
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia stiamo per fare peggio
    La prospettiva e' interessante e mette in luce un problema di politica del diritto.Assodato che non si possono citare in giudizio gli indirizzi IP, ma solo persone, i casi sono due:1) o si da' la possibilità al titolare dei diritti di richiedere direttamente all'ISP i dati identificativi di un utente cui un indirizzo IP corrisponde in un determinato momento in cui si assume che l'utente ha violato ei pretesi diritti del titolare stesso (vedansi i vari subpoena post-sentenza Verizon) - nel qual caso il costo è certamente almeno provvisoriamente a carico del procedente;2) o si nega questa possibilità al titolare dei diritti, per cui inevitabilmente si deve passare per l'azione penale, assodato che la denuncia/querela contro ignoti è ammissibile e i dati di cui sopra devono essere resi disponibili solo su richiesta dell'AG.In Italia molto semplicemente paghiamo il costo della privacy degli asseriti contraffattori.Gianluca
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: sh4d
    E ancora mi riesce difficile stabilire il
    criterio di quantificazione di una sanzione.
    Qual'è il criterio secondo il quale
    copiando un brano del valore commerciale di
    1 dollaro si deve pagare una multa superiore
    di 1500 volte?Anche se non sono daccordo OVVIAMENTE ad urbani, etc...è semplice come concetto da capire sai...Se rubi una mela ti fanno pagare solo il prezzo della mela e ti mandano a casa con una pacca sulla spalla?Pronto?Pronto?Pronto?
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian
    - Scritto da: Anonimo
    Se tutti gli americani usassero questo
    simpatico Tool per bloccare gli ip
    "pericolosi" la RIAA potrebbe semplicemente
    attaccarsi al tram perchè non
    beccherebbero + nessuno.

    Americani fatevi furbi !PeerGuardian non serve a nulla.
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P Guardian
    Non dire scemenze, se lo usi e ti ritieni al sicuro ho una brutta notizia per te,serve a poco.
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    terrorizzare i cittadini:|
  • Anonimo scrive:
    P2P Guardian
    Se tutti gli americani usassero questo simpatico Tool per bloccare gli ip "pericolosi" la RIAA potrebbe semplicemente attaccarsi al tram perchè non beccherebbero + nessuno.Americani fatevi furbi !
  • Anonimo scrive:
    Re: I piatti della bilancia
    - Scritto da: sh4d
    E ancora mi riesce difficile stabilire il
    criterio di quantificazione di una sanzione.
    Qual'è il criterio secondo il quale
    copiando un brano del valore commerciale di
    1 dollaro si deve pagare una multa superiore
    di 1500 volte?Tralaltro per un danno ipotetico....
  • sh4d scrive:
    I piatti della bilancia
    E ancora mi riesce difficile stabilire il criterio di quantificazione di una sanzione.Qual'è il criterio secondo il quale copiando un brano del valore commerciale di 1 dollaro si deve pagare una multa superiore di 1500 volte?
  • Anonimo scrive:
    i ricchi e i potenti contro i cittadini.
    e indovinate il governo da parte sta.
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia stiamo per fare peggio
    P.S.Con questo non volevo cantare le lodi della RIAA, per me rimangono ridicoli e autolesionisti e presto si accorgeranno di quello che hanno fatto, però il sistema americano in questo caso si rivela piu' obiettivo e realistico del nostro, vede infatti due soggetti, la RIAA e un cittadino, coinvolti in una causa civile che li vede discordi in merito a una questione, mentre in Italia con il DL Urbani avremo "lo Stato" che accusa il cittadino pincopallino di un reato contro la comunità, situazione oltremodo farsesca visto che in questo caso la posizione dello Stato non rispecchia affatto l'opinione della maggioranza dei cittadini, ma è solo la posizione di una frazione minuscola della popolazione.Alberto
  • Anonimo scrive:
    In Italia stiamo per fare peggio
    Perlomeno negli USA questi pazzi della RIAA non accollano allo Stato l'onere di perseguire i propri clienti, ma si danno da fare in prima persona, ingaggiando questi processi civili che li vedono esposti in prima persona.Da noi invece i discografici e cinematografici si nascondono dietro lo Stato, piagnucolando e invocando leggi capestro, che ovviamente devono essere penali perchè solo in questo caso c'e' l'obbligatorietà dell'azione, così loro fanno una denuncetta dopodiché se ne lavano le mani e accollano tutte le spese di queste persecuzioni legalizzate ai contribuenti che pagano la guardia di finanza, pagano la polizia postale e tutti i consulenti / addetti coinvolti in questa enorme caccia alle streghe.Ergo, se passerà il decreto Urbani avremo dimostrato ancora una volta di riuscire a fare peggio degli USA.Alberto
  • Anonimo scrive:
    Che sukaminki!
    C.D.O. :|
Chiudi i commenti