GitHub Copilot Chat disponibile per tutti (anche gratis)

GitHub Copilot Chat disponibile per tutti (anche gratis)

GitHub ha annunciato la versione stabile di Copilot Chat per gli abbonati e, gratis, per insegnanti, studenti e gestori dei progetti open source.
GitHub Copilot Chat disponibile per tutti (anche gratis)
GitHub ha annunciato la versione stabile di Copilot Chat per gli abbonati e, gratis, per insegnanti, studenti e gestori dei progetti open source.

Come promesso all’inizio di novembre durante l’evento Universe 2023, GitHub Copilot Chat è ora disponibile in Microsoft Visual Studio e Visual Code, oltre che nei piani Business, Enterprise e Individual. L’assistente può essere utilizzato gratuitamente da insegnanti, studenti e gestori di popolari progetti open source.

GitHub Copilot Chat con GPT-4

GitHub Copilot Chat era disponibile in versione beta (solo per gli utenti business) dal mese di luglio. Dal mese di settembre era invece accessibile tramite l’abbonamento Individual a 10 dollari/mese. Da ieri sera è possibile utilizzare la versione stabile dell’assistente IA.

Copilot Chat fornisce un aiuto contestuale durante lo sviluppo del software. Il chatbot sfrutta il modello GPT-4 e supporta tutti i linguaggi di programmazione presenti nei repository. L’utente può scrivere richieste (prompt) in linguaggio naturale e ottenere risposte dettagliate. Copilot Chat può spiegare concetti complessi, correggere errori di programmazione, rilevare problemi di sicurezza, fornire suggerimenti e soluzioni in tempo reale.

Secondo GitHub (acquisita da Microsoft nel 2018 per 7,5 miliardi di dollari), la produttività degli sviluppatori può aumentare di 10 volte. Ciò significa che il lavoro di 10 giorni può essere completato in un giorno. Gli amministratori possono attivare e configurare Copilot Chat nella sezione dedicata delle impostazioni dell’account.

Il modello di IA generativa viene addestrato con dati pubblici, inclusi quelli dei repository su GitHub. L’azienda ha già ricevuto denunce per violazione di copyright. Una dirigente di GitHub ha dichiarato che gli sviluppatori devono impostare come privati i loro repository per evitare l’inserimento del codice nei dati di addestramento.

Fonte: GitHub
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 dic 2023
Link copiato negli appunti