Gli MP3 inguaiano Baidu

Il servizio di ricerca MP3 della controparte cinese di Google, che presto sbarcherà al NASDAQ di New York, viene accusato di violare le leggi sulla proprietà intellettuale. Musica.. pericolosa


Pechino – Il colosso cinese Sina Corporation , proprietario del motore di ricerca autoctono Baidu , dovrà eliminare qualsiasi collegamento ipertestuale verso canzoni in formato MP3 prima d’ambire ad un posto nel mercato azionario statunitense per l’industria hightech, il NASDAQ.

R2G , agenzia che tutela i diritti d’autore in Cina per conto di molte major discografiche occidentali, ha infatti inoltrato una richiesta ufficiale ai manager di Sina Corporation per rimuovere oltre 50.000 link proibiti . La controparte cinese di Google , e non è certo l’unica a farlo, rende possibile la ricerca di MP3: R2G ha richiamato più volte le autorità competenti per lamentare le ripetute violazioni di copyright effettuate tramite i servizi di ricerca offerti da Baidu, ma finora il motore cinese di Pechino ha solo bloccato l’accesso a circa 3000 brani – quasi tutti di artisti locali. Inutile dire che sono moltissimi i file MP3 che circolano in rete e che sono del tutto legittimi e distribuiti da autori ed editori.

Il NASDAQ per il momento appare lontano, nonostante le enormi cifre in ballo. Le regole del mercato americano parlano chiaro: i manager di Baidu rimarranno fuori fintanto che si riterrà che abbia fondamento una questione pirateria associata al potente motore di ricerca.

L’attenzione è particolarmente alta su questo fronte, dicono gli osservatori, perché il traffico generato da Baidu, primo competitore di Google, Yahoo e Microsoft nell’esplosivo mercato online cinese, è costituito per un quarto da utenti alla ricerca di MP3 ed altri contenuti audio.

A metterci il carico da novanta anche il fatto che proprio R2G abbia denunciato come 80 milioni di utenti cinesi scaricano musica illegalmente da internet: una massiccia violazione delle norme internazionali in materia di diritto d’autore. “Un problema che affligge tutta la società, non solo gli interessi delle case discografiche”, sostiene il presidente di R2G. Qualcun altro fa notare che per reperire MP3 in rete non è certo necessario ricorrere forzatamente al motore made in China.

T.L.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    tecnologie e know-how...
    ...in microsoft?Non e' possibile :D
  • Anonimo scrive:
    Che storia...
    Onsestamente credo che se il dott. Kai Fu Li mette a disposizione le conoscenze di Microsoft a Google inizieranno a crashare e avere bug anche motori di ricerca "stabili" :-)
  • Anonimo scrive:
    Google? Lo vedo proprio male
    A parte i risultati di ricerca che sono sempre meno buoni a tutto vantaggio di MSN, credo che ora sta esagerando. Ogni settimana e' implicata in cause legali, vedi AdWords ed i marchi registrati, il servizio news di quella testata credo francese, poi l'industria del porno......ecc. La vedo proprio male eh..
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: Google? Lo vedo proprio male
      Ma da quando i risultati di MSN sono meglio di Google? mi sono perso qualcosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Google? Lo vedo proprio male
        - Scritto da: THe_ZiPMaN
        Ma da quando i risultati di MSN sono meglio di
        Google? mi sono perso qualcosa?Ehhmm, dire di si.
  • Anonimo scrive:
    scorretti commercialmente vs. microsoft
    Grande Google.Finora al mondo non c'era riuscito nessuno
  • Anonimo scrive:
    La saetta gira, gira...
    ...torna addosso a chi la tira.;)Giove Pluvio
  • Anonimo scrive:
    pauroso!
    A me risultava che la schiavitu' fosse stata abolita... e quella di una volta comunque si limitava a rendere schiavo il corpo! :@
  • Anonimo scrive:
    per la redazione... (titolo accademico)
    "la defezione del dott. Kai Fu Li"molto probabilmente il titolo corretto è Dr. (Dottor) che non corrisponde in nessun caso al nostro dott. o Dott.In tutto il mondo Dr. è chi ha scritto un dottorato di ricerca (Ph.D. nel mondo inglese) dopo la laurea e non chi si è semplicemente laureato. Una differenza non da poco.E.
  • Terra2 scrive:
    Ma quanto mi dispiace!
    Scorrettezza commerciale nei confronti della Microsoft? (Ma quanto mi dispiace!)Manager che scappano da MS? (Ma quanto mi dispiace!)MS che perde l'ennesima battaglia legale? (Ma quanto mi dispiace!):Dps: chi semina vento...
  • Anonimo scrive:
    temo stavolta microsoft abbia ragione
    spesso i contratti prevedono esplicitamente che non si possa passare ad un azienda "concorrente", cioè che lavoro in un campo analogo, per un TOT anni, perche' in caso contrario sarebbe invetabile il trsferimento di know-how e/o informaizoni riservate.
    • Anonimo scrive:
      Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
      - Scritto da: Anonimo
      spesso i contratti prevedono esplicitamente che
      non si possa passare ad un azienda "concorrente",
      cioè che lavoro in un campo analogo, per un TOT
      anni, perche' in caso contrario sarebbe
      invetabile il trsferimento di know-how e/o
      informaizoni riservate.bisogna vedere se questo contratto lo prevedeva.e cosa dice la legge cinese in proposito.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
      - Scritto da: Anonimo
      spesso i contratti prevedono esplicitamente che
      non si possa passare ad un azienda "concorrente",
      cioè che lavoro in un campo analogo, per un TOT
      anniMa stiamo scherzando!? Allora se mi licenziano che faccio? Il panettiere per tot anni!?!?!? :|:|:|TAD
      • Giambo scrive:
        Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
        - Scritto da: TADsince1995
        Ma stiamo scherzando!? Allora se mi licenziano
        che faccio? Il panettiere per tot anni!?!?!?
        :|:|:|Purtroppo e' cosi'. In quasi tutti i miei contratti c'era scritto (In maniera piuttosto vaga) che non avrei potuto lavorare nello stesso campo per 3 anni dopo il licenziamento.==================================Modificato dall'autore il 21/07/2005 10.51.03
        • Terra2 scrive:
          Re: temo stavolta microsoft abbia ragion

          Purtroppo e' cosi'. In quasi tutti i miei
          contratti c'era scritto (In maniera piuttosto
          vaga) che non avrei potuto lavorare nello stesso
          campo per 3 anni dopo il licenziamento.Benchè vengano inserite spesso, mi risulta che in Italia, il dipendente sia libero di impipparsene altamente e di cambiare lavoro quando e come vuole.Poi stà all'etica di ogniuno accettarle o meno.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: temo stavolta microsoft abbia ragion

            Benchè vengano inserite spesso, mi risulta che in
            Italia, il dipendente sia libero di impipparsene
            altamente e di cambiare lavoro quando e come
            vuole.
            Poi stà all'etica di ogniuno accettarle o meno.2 anni fa ho lavorato per un'azienda di informatica e nel contratto non c'era esplicitamente scritto che non potevo fare quel lavoro per 3 anni, c'era solo scritto che dovevo mantenere il più stretto riserbo sulle tecnologie e le procedure adottate da quell'azienda. Nel contratto dell'azienda dove lavoro oggi non c'è nulla di simile.TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
            non valgono nulla queste clausole
          • Anonimo scrive:
            Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
            A livello legale se non esiste un adeguato indennizzo per l'esclusivita' del lavoratore dopo il licenziamento il contratto vale come la carta da cesso. In sostanza.. se vi danno piu' soldi o vi pagano lo stipendio per tot anni, OK.. altrimenti non possono fare nulla.
        • THe_ZiPMaN scrive:
          Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
          Chiamasi clausole vessatorie e pertanto nulle.
          • Anonimo scrive:
            Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
            - Scritto da: THe_ZiPMaN
            Chiamasi clausole vessatorie e pertanto nulle.In Italia è vero se il contratto è un contratto di lavoratore dipendente. E' meno vero se il contratto è un contratto di consulenza. In ogni caso esistono delle regole relative alla concorrenza sleale a cui le aziende possono appellarsi. Ad esempio se uno se ne va e si mette a lavorare per la concorrenza sulla stessa cosa sfruttando le conoscenze acquisite nella precedente azienda potrebbe incorrere nella concorrenza sleale.Insomma è meglio pensare a ciò che si fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
      yes! ma il contratto è tra il signor Li e Microsoft...Google non c'entra nulla direi...
    • Anonimo scrive:
      Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
      - Scritto da: Anonimo
      spesso i contratti prevedono esplicitamente che
      non si possa passare ad un azienda "concorrente",
      cioè che lavoro in un campo analogo, per un TOT
      anni, perche' in caso contrario sarebbe
      invetabile il trsferimento di know-how e/o
      informaizoni riservate. Certo che ha ragione, ma è altrettanto certo che da quelle parti non caverà un ragno dal buco, visto che fregare il cosidetto know-how che gli occidentali hanno copiosamente elargito in Cina (e qui la virgola mettetela prima o dopo, non fa differenza) è una pratica consolidata da parecchio tempo e di fatto sancita per legge. Tutto sommato ritengo che se la sia cercata anche lui, come tutti quelli prima di lui.
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: temo stavolta microsoft abbia ragion
      - Scritto da: Anonimo
      perche' in caso contrario sarebbe
      invetabile il trsferimento di know-how e/o
      informaizoni riservate.Ed ovviamente la *Concorrenza* ne gioverebbe.Quindi assegnamo i ruoli alla nascita e non consentiamo più il cambio di lavoro; chissà mai che l'esperto muratore bergamasco non possa trasferire il know-how su come fare il cemento al retrogrado muratore veneto :sQuando poi si parla di Know-How associato a ruoli dirigenziali mi sbellico dalle risate; da quando in quà conoscenze e carriera manageriale vanno a braccetto??? ROTFL
Chiudi i commenti