Gmail ha ancora il singhiozzo

Il servizio di posta elettronica è stato praticamente inutilizzabile per quasi due ore. Da Mountain View si giustificano con un possibile errore umano

Roma – Il passo claudicante che ha caratterizzato l’incedere di Gmail nelle ultime 24-36 ore è stato notato pressoché ovunque : durante la giornata di ieri il servizio di posta elettronica procedeva a singhiozzo, costringendo i propri utenti a fissare una pagina di errore (che al solito riportava codici di errore sconosciuti a chi non sia un dipendente di Google) che costituiva di fatto una barriera insormontabile tra loro e le proprie inbox .

BigG ha ammesso che si è trattato di un errore, spiegando che il downtime si era verificato dopo la non corretta esecuzione di un procedura di routine da parte di un tecnico che, nel disattivare alcuni server per un upgrade, avrebbe sottostimato la mole di traffico che si è poi abbattuta su quelli rimasti online – pare a causa di alcune recenti modifiche effettuate sulla infrastruttura generale dei servizi Google Apps.

I milioni di utenti rimasti senza posta avevano inondato Twitter con cinguettii esterrefatti , tanto che Gmail è stato per qualche ora uno degli hashtag più diffusi.

Nelle ultime ore il servizio di Gmail sembra essere tornato alla normalità, tuttavia sembrerebbero esserci alcuni sporadici disservizi residui che starebbero saltuariamente compromettendo l’utilizzo di altre Google App, tra cui Google Docs. Nonostante ciò sul Dashboard delle applicazioni di BigG non sono segnalati problemi di sorta.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anndrea scrive:
    dubbio
    sarebeb interessante sapere i criteri di scelta dei bocchi...bloccot tti i programma/driver che iniziano per F, K, e V?blocco i programmai più grandi e più piccoli di un toto blocco tutti i programmi/driver per altri sistemi operativi (moltipiattaforma)?mmhhhhh sta cosa non mi piace
    • Nedanfor scrive:
      Re: dubbio
      Se dovessi fare un blocco del genere, ne creerei uno per cui, una volta allegati ai programmi da installare dei certificati, essi vengano installati solo se il certificato è valido. In ogni caso si prospetta come brutta fotocopia del sistema dell'iPhone, l'iPhone non fa nulla di ciò che hai detto tu... Forse hai letto male l'articolo.
  • fantogame.i t scrive:
    Windows Vista non gli ha insegnato nulla
    palladium (se ne parlava nel 2005, mai attivato) ha frenato la vendita di windows vista ora ci riprovano, così di windows 7 ne vendranno ancora meno, (era la notizia di ieri la Sony venderà anche Crome OS),l'errore fatto con palladium / vista non ha insegnato niente a M$
    • Nedanfor scrive:
      Re: Windows Vista non gli ha insegnato nulla
      Non capisco cosa c'entra Chrome OS, tanto meno cosa c'entra Chrome OS con Sony (s'è parlato di Google Chrome come browser predefinito, se non ricordo male).Chrome OS è mirato al mercato netbook, neanche il 20% dei portatili ad oggi. Inoltre è inutile cantar vittoria senza vedere il lavoro fatto: potrebbe benissimo essere una patacca colossale.
  • minturno scrive:
    OT Scopiazzatori di post
    http://nelmondonostro.forumfree.net/?t=42360115Hanno copiato questo post senza citare la fonte
  • ruppolo scrive:
    Dopo aver letto il brevetto...
    ...ho capito che la cosa è stata fatta per i produttori di netbook/reader/smartphone/console, per permettere loro di tenere il prezzo iniziale basso e recuperare successivamente il resto, sbloccando le funzioni. La parte "hardware" del brevetto si riferisce ai device driver che seguono lo stesso modello delle applicazioni, ovvero tutto il software si installa solo per mezzo di un apposito programma installatore.Loro propongono un metodo, se uno lo vuole utilizzare pagherà le royalties a Microsoft.Per la cronaca è il produttore che terrà le redini.
    • Antonio scrive:
      Re: Dopo aver letto il brevetto...
      Hai ragione,e a mio parere questo sarà il modo di fare concorrenza sleale, pensaci bene, per esempio Dell vende i mini10 con Ubuntu e Xp con all'incirca 30 di differenza.In questo modo saranno in grado di abbassare i prezzi di vendita e metterlo pari a quello con Ubuntu ,o chi per esso, e successivamente se vuoi "sbrigliare" il sistema devi pagare 50....risultato? L'utente medio che sta per comprare uno di quei pc vede lo stesso prezzo e dice... , e poi ,perché ti ricordo che la gente NON LEGGE, si ritrova a dover sbloccare il pc con un costo aggiuntivo di 50... e sempre quella persona dice....
  • Kurtz77 scrive:
    Questo ragionamento...
    ...puoi farlo in apple che vende il suo prodotto bello e finito all'utente finale. Nel mondo dei personal, con il mercato dell'hardware pesantemente spezzettato una politica del genere potrebbe tradursi in spiacevoli disagi per l'utente finale, a scapito della tanto decantata libertà di scelta che fino ad oggi ha contraddistinto il mondo dei pc e su cui microsoft ha fondato le sue fortune. Daltronde qualcosa da vendere nei microsoft store, che non fosse solo Windows, xbox e zune, dovevano pure inventarsela. Ciao :)
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Microsoft gioca con il fuoco
    Un sistema operativo è sempre stato qualcosa che dava una certa potenza = possibilità di fare.Microsoft si propone ultimanente come possibilità di non fare = limitazione dell'utente.Chi vuole essere limitato ? Solo un perdente, quindiWindows = perdenteQuesta equazione può essere distruttiva per MicrosoftOgni cosa ha un inizio e una fine, anche Microsoft per dirla chiara.
    • ginepro scrive:
      Re: Microsoft gioca con il fuoco
      Generalizzi? La notizia non è che MS limita l'utilizzo di WIndows bensì che è uscita una nuova versione di WIndows 7 che potrebbe soddisfare alkcune esigenze. Non le soddisfa? Ci perderanno qualcosa. Per come la vedo io, forse avendo avuto a che fare con realtà aziendali, posso capire il significato di questa mossa.
      • Il Profeta scrive:
        Re: Microsoft gioca con il fuoco
        - Scritto da: ginepro
        Per come la vedo io, forse
        avendo avuto a che fare con realtà aziendali,
        posso capire il significato di questa
        mossa.Ma in quali aziende vorrebbero vedere applicata sta cosa??? Ma scherzi?Le aziende creano dei proprii applicativi... cosa pensi che alle aziende faccia piacere pagare MS che certifichi i suoi applicativi per poi poterli usare??!!Oggi le stai sparando grosse... prima di scrivere si consiglia di accendere il cervello...
    • 1977 scrive:
      Re: Microsoft gioca con il fuoco

      Ogni cosa ha un inizio e una fine, anche
      Microsoft per dirla chiara.Quoto. E in MS stanno facendo di tutto per confermare questa teoria.
      • ruppolo scrive:
        Re: Microsoft gioca con il fuoco
        - Scritto da: 1977

        Ogni cosa ha un inizio e una fine, anche

        Microsoft per dirla chiara.

        Quoto. E in MS stanno facendo di tutto per
        confermare questa
        teoria.Teoria? Ma la vita intorno a te, mai osservata?
        • 1977 scrive:
          Re: Microsoft gioca con il fuoco
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: 1977


          Ogni cosa ha un inizio e una fine, anche


          Microsoft per dirla chiara.



          Quoto. E in MS stanno facendo di tutto per

          confermare questa

          teoria.
          Teoria? Ma la vita intorno a te, mai osservata?Me ne guardo bene. Sto nella mia cantina col mio linux, mi basta e mi avanza.
          • ruppolo scrive:
            Re: Microsoft gioca con il fuoco
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: 1977



            Ogni cosa ha un inizio e una fine, anche



            Microsoft per dirla chiara.





            Quoto. E in MS stanno facendo di tutto per


            confermare questa


            teoria.

            Teoria? Ma la vita intorno a te, mai osservata?

            Me ne guardo bene. Sto nella mia cantina col mio
            linux, mi basta e mi
            avanza.Guarda che in cantina ti becchi il radon...
  • Nome e Cognome scrive:
    E io cambio sistema operativo.
    Ma XXXXXXXXXX alla microsoft e a windows!!!!!
  • MeX scrive:
    eccoli la...
    ma il vantaggio di Windows non era che potevi farci quello che volevi? mentre Apple é cattiva e non ti permette di usare cose senza il logo della mela?
    • bollito scrive:
      Re: eccoli la...
      - Scritto da: MeX
      ma il vantaggio di Windows non era che potevi
      farci quello che volevi? mentre Apple é cattiva e
      non ti permette di usare cose senza il logo della
      mela?Qui quelli che si possono permettere tali liberta' sono solo coloro che usano Linux e sistemi aperti i n generale.Tutto il resto e' passibile di mazzate provenienti da politiche commerciali scorrette.
      • MeX scrive:
        Re: eccoli la...
        ni, non possono scegliere di installare software tipo Adobe... non che sia colpa di Linux, é solo un dato di fatto
        • bollito scrive:
          Re: eccoli la...
          - Scritto da: MeX
          ni, non possono scegliere di installare software
          tipo Adobe... non che sia colpa di Linux, é solo
          un dato di
          fattoIl software di adobe non serve a niente (serve solo ai pirati per dire che Photoshop non gira nativamente su linux).Di Editor e viewer di PDF ne e' pieno il mondo.Air (per fosse cosi' ubriaco da volerlo usare) mi risulta ci sia anche per linux, come daltronde flash.Per tutti gli altri c'e' Gimp.ah gia c'e' pure autodesk accidenti.....e come faccio che non mi posso progettare il mio futuro armadio? Tutte XXXXXXX.I veri professionisti pagano il software e si adeguano purtroppo per loro a quello che passa il mercato.Chi puo' fare altrimenti e' libero di farlo e non certo con Mac/Os.
          • MeX scrive:
            Re: eccoli la...

            Il software di adobe non serve a niente (serve
            solo ai pirati per dire che Photoshop non gira
            nativamente su
            linux).ti rispondo piú avanti
            Di Editor e viewer di PDF ne e' pieno il mondo.
            Air (per fosse cosi' ubriaco da volerlo usare) mi
            risulta ci sia anche per linux, come daltronde
            flash.
            Per tutti gli altri c'e' Gimp.infatti Adobe non l'ho mica citata per i PDF!Su gimp ti rispondo dopo
            ah gia c'e' pure autodesk accidenti.....e come
            faccio che non mi posso progettare il mio futuro
            armadio?

            Tutte XXXXXXX.ecco leggi sotto
            I veri professionisti pagano il software e si
            adeguano purtroppo per loro a quello che passa il
            mercato.appunto, vedi? non possono usare Linux perché su Linux non gira il software che gli serve
            Chi puo' fare altrimenti e' libero di farlo e non
            certo con
            Mac/Os.Certo, chi non ha bisogno di Adobe/Autodesk e compagnia puó scegliere Linux, mai detto il contrario.Ma su un PC Win e Mac puoi avere anche Linux
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: eccoli la...
            Si paragona ancora quella schifezza di GIMP con photoshop?Ma prova a fare il grafico e poi vedi che te ne fai di quella roba del gimp.
          • bollito scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            Si paragona ancora quella schifezza di GIMP con
            photoshop?
            Ma prova a fare il grafico e poi vedi che te ne
            fai di quella roba del
            gimp.Io non faccio il grafico come il 98% della popolazione mondiale.Per tutti noi basta Gimp.
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee

            Si paragona ancora quella schifezza di GIMP con

            photoshop?

            Ma prova a fare il grafico e poi vedi che te ne

            fai di quella roba del

            gimp.

            Io non faccio il grafico come il 98% della
            popolazione
            mondiale.
            Per tutti noi basta Gimp.bravo, a noi invece serve (ben) altro. ma se escludi dagli utilizzi professionali :-la grafica-il multimedia-l'editoria-la progettazione-la contabilitàche ti rimane? il lavoro di segretaria?
          • bollito scrive:
            Re: eccoli la...

            -la graficaChe tipo di grafica? Molta grafica viene fatta ad esempio con programmi ben diversi. Tipo ad esempio Maya su linux.
            -il multimediaIntendi registrare musica? Ci sono miliardi di programmi all'uopo e che nulla hanno da invidiare alle controparti commerciali.
            -l'editoriaQundi indendi anche Tex e Latex? Li linux la fa da padrone.
            -la progettazioneQui c'e poco da dire se sei ingegnere o architetto e sei schiavo di autodesk c'e' poco da fare.
            -la contabilitàSe tu usi softare prodotti da 4 scalzacani che non sanno cosa sia il cross-platform problemi tuoi.
            che ti rimane? il lavoro di segretaria?Rimane tutto il resto, tra cui ad esempio fare del buon software.Oltre ovviamente a tutti quei lavori dove l'informatica non e' preponderante.
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito

            -la grafica

            Che tipo di grafica? Molta grafica viene fatta ad
            esempio con programmi ben diversi. Tipo ad
            esempio Maya su
            linux.strano che maya macos x, non appena uscito, abbia preso una balla fetta del mercato di Maya. Evidentemente molti non aspettavano altro per scaricare windows e linux (tra l'altro, in 15 e passa di lavoro devo ancora trovare uno studio grafico 3d con linux, ma sarò io...Riguardo al resto: no fotoritocco professionale, illustrazione rudimentale, no impaginazione


            -il multimedia
            Intendi registrare musica? Ci sono miliardi di
            programmi all'uopo e che nulla hanno da invidiare
            alle controparti
            commerciali.tipo Logic?


            -l'editoria
            Qundi indendi anche Tex e Latex? Li linux la fa
            da
            padrone.Forse all'università. Il mito del Latex è uno dei più duri da sfatare, specie presso gli studenti che conoscono solo quello. E se quella è editoria io sono l'imperatore del giappone. L'editoria è tutto quello che vedi in edicola e in libreria, e lì il Latex non sanno manco che cos'è.


            -la progettazione

            Qui c'e poco da dire se sei ingegnere o
            architetto e sei schiavo di autodesk c'e' poco da
            fare.no, c'è Archicad, Vectorworks, PowerCADD, e una marea di altri. Non per Linux.


            -la contabilità
            Se tu usi softare prodotti da 4 scalzacani che
            non sanno cosa sia il cross-platform problemi
            tuoi.SAP... ma a me basta Filemaker


            che ti rimane? il lavoro di segretaria?
            Rimane tutto il resto, tra cui ad esempio fare
            del buon
            software.ecco. per chi? e per guadagnare? o per hobby?
            Oltre ovviamente a tutti quei lavori dove
            l'informatica non e'
            preponderante.appunto, le segretarie
          • nome e cognome scrive:
            Re: eccoli la...

            che ti rimane? il lavoro di segretaria?Esagerato le segretarie sono ben pagate e utili... resta il sistemista linux.
          • ruppolo scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee

            Si paragona ancora quella schifezza di GIMP con

            photoshop?

            Ma prova a fare il grafico e poi vedi che te ne

            fai di quella roba del

            gimp.

            Io non faccio il grafico come il 98% della
            popolazione
            mondiale.
            Per tutti noi basta Gimp.Gimp è il classico programma inutile, pensato da chi non ha un preciso obiettivo in testa.
          • Sgabbio scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: ruppolo

            Gimp è il classico programma inutile, pensato da
            chi non ha un preciso obiettivo in
            testa.Molto discutibile.
          • ruppolo scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito
            Per tutti gli altri c'e' Gimp.Finito di sparare XXXXXXX?
            ah gia c'e' pure autodesk accidenti.....e come
            faccio che non mi posso progettare il mio futuro
            armadio?

            Tutte XXXXXXX.Le tue, sono XXXXXXX.
            I veri professionisti pagano il software e si
            adeguano purtroppo per loro a quello che passa il
            mercato."Purtroppo"? Ma sei suonato?
            Chi puo' fare altrimenti e' libero di farlo e non
            certo con
            Mac/Os.Ah certo... ma di che libertà del XXXXX parli? Allora guarda, io sono LIBERO di usare iPhone. Tu? Tu, se usi Linux, NO. Punto.
          • bollito scrive:
            Re: eccoli la...

            Ah certo... ma di che libertà del XXXXX parli?
            Allora guarda, io sono LIBERO di usare iPhone.
            Tu? Tu, se usi Linux, NO.
            Punto.Ma con che astio porti avanti la discussione?Io ho le mie idee e urlarmi contro non me le fara' certamente cambiare.Continua pure a millantare che Photoshop sia indispensabile.Io dico solamente che magari puo' essere necessario al massimo al 2% della popolazione mondiale (mica sono tutti grafici). Per tutto il resto basta Gimp.Tu usa pure iphone, io magari un giorno usero' un telefono android o chissa che altro. Ma in tutto questo cosa c'entra?Se vuoi essre veramente libero (e non un pirata del XXXXX), o paghi per il software o usi software libero, non ci sono alternative.E se ci riesci stai piu' alla larga possibile dalla XXXXX MS.
          • bollito scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: bollito

            Per tutti gli altri c'e' Gimp.

            Finito di sparare XXXXXXX?


            ah gia c'e' pure autodesk accidenti.....e come

            faccio che non mi posso progettare il mio futuro

            armadio?



            Tutte XXXXXXX.

            Le tue, sono XXXXXXX.


            I veri professionisti pagano il software e si

            adeguano purtroppo per loro a quello che passa
            il

            mercato.
            "Purtroppo"? Ma sei suonato?


            Chi puo' fare altrimenti e' libero di farlo e
            non

            certo con

            Mac/Os.
            Ah certo... ma di che libertà del XXXXX parli?
            Allora guarda, io sono LIBERO di usare iPhone.
            Tu? Tu, se usi Linux, NO.
            Punto.Andiamo bene. Censurate la risposta ma questo post di unsulti lo lasciate.Bravi.
          • 1977 scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito
            - Scritto da: MeX

            ni, non possono scegliere di installare software

            tipo Adobe... non che sia colpa di Linux, é solo

            un dato di

            fatto

            Il software di adobe non serve a niente (serve
            solo ai pirati per dire che Photoshop non gira
            nativamente su
            linux).
            Di Editor e viewer di PDF ne e' pieno il mondo.
            Air (per fosse cosi' ubriaco da volerlo usare) mi
            risulta ci sia anche per linux, come daltronde
            flash.
            Per tutti gli altri c'e' Gimp.

            ah gia c'e' pure autodesk accidenti.....e come
            faccio che non mi posso progettare il mio futuro
            armadio?

            Tutte XXXXXXX.

            I veri professionisti pagano il software e si
            adeguano purtroppo per loro a quello che passa il
            mercato.

            Chi puo' fare altrimenti e' libero di farlo e non
            certo con
            Mac/Os.Ma com'è che la penetrazione nel mercato sta all'1%?
          • bollito scrive:
            Re: eccoli la...


            Ma com'è che la penetrazione nel mercato sta
            all'1%?Perche' non si parla di mercato visto che dietro a linux non c'e' una ditta specifica.
          • 1977 scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito



            Ma com'è che la penetrazione nel mercato sta

            all'1%?

            Perche' non si parla di mercato visto che dietro
            a linux non c'e' una ditta
            specifica.Perchè, dietro Windows c'è una ditta?
          • bollito scrive:
            Re: eccoli la...

            Perchè, dietro Windows c'è una ditta?Direi proprio di si e si chiama Microsoft.
          • 1977 scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito

            Perchè, dietro Windows c'è una ditta?

            Direi proprio di si e si chiama Microsoft.Ora è tutto più chiaro.
          • ruppolo scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: bollito

            Perchè, dietro Windows c'è una ditta?

            Direi proprio di si e si chiama Microsoft.Dietro Windows ci sono centinaia di migliaia di ditte.
          • Funz scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: 1977
            Ma com'è che la penetrazione nel mercato sta
            all'1%?ma quale mercato, visto che praticamente nessuno tra quelli che usano Linux l'ha comprato?
        • Nedanfor scrive:
          Re: eccoli la...
          Vero, ma si è liberi di fare ciò che si vuole. Di scegliere... sì, si è limitati da coloro che producono software per Windows/Mac e non per *nix (*nix che non siano Apple, che è comunque limitata per il software Win). Ma allora anche su Windows si è limitati nel non poter installare software esclusivo di *nix. Quindi... si è sempre limitati, in quel senso.
          • MeX scrive:
            Re: eccoli la...
            invece su OSX molto software *nix ci gira senza problemi :)Ho giá detto che non é colpa di Linux se Adobe non sviluppa per linux, é solo un dato di fatto
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Lo so che funziona... Se non erro c'è anche il GCC, giusto? Questo di sicuro è uno dei punti di forza di Mac OS.
          • MeX scrive:
            Re: eccoli la...
            si puoi compilare senza problemi
        • angros scrive:
          Re: eccoli la...
          http://wiki.winehq.org/AdobePhotoshop
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Il CS2 so che dà qualche problema... Almeno per esperienza di un mio amico.
          • MeX scrive:
            Re: eccoli la...
            Known IssuesWith wine-0.9.58, Photoshop CS2 works really well, so don't be scared by this list of issues!With wine-1.1.6, Photoshop CS3 is just starting to work, and is slow (and may lose its license as a result).Here is a partial list of issues:CS4 installation: * 18228 Error when installing Adobe Photoshop CS4. (workaround and installation instructions). CS3 basic functionality: * 15571 Adobe Photoshop CS3 aborts with missing gdiplus functions (Fixed in git, will be fixed in wine-1.1.10) CS2 basic functionality: * 10085 Adobe Bridge CS2 can't start due to licensing problem Transparency: * 10091 Transparent images have black backgrounds with Compiz Z-order: * 11412 Adobe Photoshop CS2: splash screen z-order problem * 15572 Adobe Photoshop CS3 z-order problems Multi-monitor support: * 12599 Photoshop CS2 image windows don't paint fully if you have two monitors with unequal resolutions Updaters: * 11293 Adobe Imageready 7 (part of Photoshop 7) update squirrly * 11251 Adobe Photoshop CS2 update process funky Photoshop Elements: * Photoshop Elements 4 and 5 won't work unless you install Microsoft's ODBC (e.g. using winetricks mdac28). One user recommends doing 'wget http://kegel.com/wine/winetricks; sh winetricks fakeie6 mdac28 jet40' before installing. * Photoshop Elements 6 currently doesn't work because the installer doesn't create manifests for MSVCRT assemblies. See bugs.winehq.org's list of photoshop bugs
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: eccoli la...
            altro genio...
          • Il Profeta scrive:
            Re: eccoli la...
            E' dal 2007 che si può fare: http://sperimentazioni.wordpress.com/2007/10/03/photoshop-su-linux-da-oggi-si-puo/Fatti furbo!
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            Magari bastasse il Photoshop!e gli altri software? e una gestione vera dei font? e del workflow colore?
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: eccoli la...
            lasci stare non sono del mestiere.adesso la butto li e vediamo che rispondono:Pantone 874 Oro
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            lasci stare non sono del mestiere.
            adesso la butto li e vediamo che rispondono:
            Pantone 874 Oro...una marca di Sigari? :)
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Se parli della scala Pantone, c'è un plugin per GIMP... Illegale negli USA per via dei brevetti, ma se non erro in Europa i colori non sono brevettabili... O almeno in Italia. Se ti dicessi che GIMP supporta perfettamente (fino a prova contraria) il CMYK? E che il supporto a immagini RAW, a seconda della marca, è addirittura migliore che su Photoshop?
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: Nedanfor
            Se parli della scala Pantone, c'è un plugin per
            GIMP... Illegale negli USA per via dei brevetti,
            ma se non erro in Europa i colori non sono
            brevettabili... O almeno in Italia. e ciao ciao alla superiorità morale dell'OS. Sarà poi certificato? io dico di no Se ti dicessi
            che GIMP supporta perfettamente (fino a prova
            contraria) il CMYK?Direi che dici una XXXXXXX. esiste solo un plugin sperimentale di ESPORTAZIONE in CMYK, che è il sistema migliore per farsi falsare tutti i colori prima della stampa, buttando tempo, lavoro e soldi. E che il supporto a immagini
            RAW, a seconda della marca, è addirittura
            migliore che su
            Photoshop?eh, sicuro
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: LaNberto
            e ciao ciao alla superiorità morale dell'OS. Sarà
            poi certificato? io dico di noQuindi se scarico il codec mp3 in Italia compio un reato? No.
            Direi che dici una XXXXXXX. esiste solo un plugin
            sperimentale di ESPORTAZIONE in CMYK, che è il
            sistema migliore per farsi falsare tutti i colori
            prima della stampa, buttando tempo, lavoro e
            soldi.Che versione di GIMP hai usato?

            E che il supporto a immagini

            RAW, a seconda della marca, è addirittura

            migliore che su

            Photoshop?

            eh, sicuroPurtroppo non ho una reflex, per quanto ami la fotografia, quindi m'affido a quello che mi hanno detto altre persone che "un minimo" se ne intendono.
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: Nedanfor

            Quindi se scarico il codec mp3 in Italia compio
            un reato?
            No.andrebbe controllata la licenza e bisognerebbe vedere come il produttore si pone eni confronti del Fraunhofer


            Direi che dici una XXXXXXX. esiste solo un
            plugin

            sperimentale di ESPORTAZIONE in CMYK, che è il

            sistema migliore per farsi falsare tutti i
            colori

            prima della stampa, buttando tempo, lavoro e

            soldi.

            Che versione di GIMP hai usato?Ogni tanto ne provo qualcuna per Constatare che non fa progressi, o almeno non ne fa di tali da giustificarne l'uso professionale. Però mi informo, e so di cosa parlo.



            E che il supporto a immagini


            RAW, a seconda della marca, è addirittura


            migliore che su


            Photoshop?



            eh, sicuro

            Purtroppo non ho una reflex, per quanto ami la
            fotografia, quindi m'affido a quello che mi hanno
            detto altre persone che "un minimo" se ne
            intendono.hai usato il termine giusto. Purtroppo il mondo degli hobbisti non ha molto a che vedere con quello professionale
    • gnulinux86 scrive:
      Re: eccoli la...
      Il problema è che Microsoft, dopo aver copiato: Apple Lisa, la grafica di Os X, gli Apple Store, adesso sta passando alla copia delle strategie commerciali.Oltre tutto Windows è di propietà della Microsoft, loro lo fann usare in licenza, ma rimangono propietari, sono liberi di farne ciò che vogliono(Proprio come Apple-Mac-Os X), basterebbe leggere l'EULA, per rendersene conto.
      • nomadk scrive:
        Re: eccoli la...
        A dire il vero buona parte di OSX, in particolare il kernel, è rilasciato sotto licenza open-source...
        • Nedanfor scrive:
          Re: eccoli la...
          Da parte del team di FreeBSD.
          • MeX scrive:
            Re: eccoli la...
            ció non smentisce quello che é scritto sopra...
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            No, ma non mi pare il caso di cantar le lodi a chi prende (come è lecito e giusto che sia) del lavoro sotto licenza BSD e lo lascia open. Ossia ben venga l'utilizzo che ne hanno fatto, ma non per questo sono dei santi. E son stato il primo ad esserne contento, sinceramente.
          • MeX scrive:
            Re: eccoli la...
            ma c'era scritto che sono dei santi o che il kernel é open?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: eccoli la...
            No, guarda che Darwin, deriva da BSD, ma non è sotto licenza BSD(meno male), viene rilasciato sotto una speciale licenza Open by Apple.
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Lo so, ma da open resta open, il succo era quello.PS. Sarà, ma io sono un sostenitore di BSD... Se tutti facessero software proprietario di qualità un po' meno pessima vivremmo tutti un po' meglio. Inoltre è un fatto ideologico: se free deve significare libero, ci dev'essere anche la libertà di modificare la licenza. Senza togliere nulla al grande lavoro che hanno fatto tutti quelli della comunità GNU e alla GPL, ovviamente.
          • angros scrive:
            Re: eccoli la...
            Concetto discutibile...modificare la licenza significa limitare la libertà degli altri; l' elemento portante della licenza GPL è proprio che tu puoi avere per te la massima libertà, ma che tale libertà finisce dove incomincia la libertà degli altri.Comunque, esistono casi specifici in cui il software proprietario è insostituibile, e la licenza BSD in questi casi serve.
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Discutibile anche che il ZFS non possa essere nel kernel Linux perché la CDDL non è compatibile con la GPL. Tutto ciò che scrivo in BSD è totalmente libero: libero d'essere usato "AS IS", libero di essere modificato e ri-licenziato a piacere, libero di essere venduto. Tutto ciò purché venga dichiarato che tali cose le ho fatte io. Alla fine a te non cambia nulla, i miei progetti li porto avanti a prescindere.
          • angros scrive:
            Re: eccoli la...
            Esistono problemi altrettanto assurdi, come la licenza NASA Open Source Agreement (non ammessa dalla FSF perchè richiede che le modifiche al codice siano originali), o la AGPL (incompatibile con la GPL 2)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: eccoli la...
            Si ma le licenze BSD sono troppo libere, BSD viene continuamente "derubato", senza aver nulla in cambio, Apple non poteva accettare una simile situazione, infatti ha rilasciato Darwin sotto una propria licenza Open.
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Il problema vero (che esiste anche per quanto riguarda la GPL) è che non vengono attribuiti i meriti e il codice spesso viene effettivamente "rubato". Il punto è che con la GPL le soluzioni sono due: licenziare in GPL o riscrivere da capo (oltre l'eventuale causa). Su BSD basterebbe riportare che quella parte di codice è opera di Tizio e Caio... Quindi, se non lo fanno, il danno "morale", se così lo si vuol chiamare, è ancora più grosso. Un conto è se violi una licenza restrittiva, è più comprensibile... Ma cosa ti costa scrivere che quel lavoro deriva da una mia opera? Ti causerebbe un qualsivoglia problema? No. Un programmatore da GPL è meno motivato di un programmatore da BSD nel portare a fondo una causa, tutto sommato (o almeno a mio avviso). Per tanto il problema è identico, le soluzioni (nel qual caso poi la violazione sia scoperta, e non è cosa tanto facile) possono essere diverse.Per quanto riguarda Apple, capisco benissimo l'esigenza di un'azienda nel tutelare il proprio lavoro. Come capisco perché la Sun licenzia in CDDL (o CDDL+GPL2 con l'eccezione al linkare materiale di licenze differenti).Per quanto riguarda la GPL, il problema più grande è che si limita da sola, poiché non coesiste con licenze con cui non è compatibile. Preferisco di gran lunga l'LGPL, nel caso.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: eccoli la...
            Il codice rilasciato sotto GPL, è lì visibile a tutti, ma non puoi prenderlo ed utilizzarlo senza mostrare le modifiche che hai fatto(devono trarne beneficio tutti), risale a Luglio, la notizia che Ms ha rilasciato 20000 righe di codice in GPL per Linux, ciò non è stato un atto di carità, Microsoft è stata costretta poichè aveva utilizzato codice sotto GPL su Windows.Le licenze BDS non prevedono nulla del genere.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 23.03-----------------------------------------------------------
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Sì, ho seguito la vicenda. La BSD a 3 clausole prevede che se tu rispetti il copyright della licenza: è come una Creative Commons By. Devi solo attribuire al rispettivo autore l'opera originale... Quindi teoricamente chi usa quel codice è tenuto a dire 'questo è preso dal programma X di Tizio e Caio ed è stato modificato'. Se manca l'attribuzione si viola la licenza.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: eccoli la...
            Il fatto che ci sia l'obbligo teorico di citare l'autore, non mette a riparo BSD, dal furto di codice, che avviene da sempre(facile fare i gay con il XXXX degli altri), è sbagliato prendere senza dare, così BSD viene soltato sfruttato, la GPL tutela è permette il miglioramento di Linux, che i determinati ambiti come il SuperComputing ha spazzato via i vari BSD, un programmatore, dopo che si fa il mazzo, se ne sbatte(permetti il termine) della sua citazione, se prendi il mio lavoro, e magari ci guadagni pure, con la GPL, è giusto che io veda cosa ne fai del mio codice, e se apporti modifiche che lo migliorano, tali modifiche devono essere rilasciate sempre sotto GPL, con tale licenza si hann più garanzie e si alimenta lo sviluppo.
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: Nedanfor
            PS. Sarà, ma io sono un sostenitore di BSD... Se
            tutti facessero software proprietario di qualità
            un po' meno pessima vivremmo tutti un po' meglio.Bah, considerato che mi da da vivere, e quello OS no, l'affermazione mi pare parecchio azzardata
            Inoltre è un fatto ideologico: Vero. solo che nel mondo reale ci sono altre esigenze
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            Neghi che se il software con cui lavori fosse migliore avresti meno problemi? Perché il succo del mio intervento era quello. Prendi Mac OS X, si appoggia a del software licenziato BSD ed i miglioramenti portati da quel codice non penso siano dispiaciuti a qualcuno. Mi rendo conto benissimo che (soprattutto al momento) l'etica e le esigenze non coincidono... Questo non vuol dire che quello fatto fin'ora sia lavoro sprecato, anzi.
          • LaNberto scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: Nedanfor
            Neghi che se il software con cui lavori fosse
            migliore avresti meno problemi? Perché il succo
            del mio intervento era quello. Questo non è negabile, quello che è negabile è che l'OS garantisca software di qualità superiore in tutti i campi, perché non è vero.Prendi Mac OS X,
            si appoggia a del software licenziato BSD ed i
            miglioramenti portati da quel codice non penso
            siano dispiaciuti a qualcuno. certo. considera anche che Apple tra le case "a pagamento" è probailmente quella che più contribuisce alla comunità dalla quale attinge.Guarda Webkit e confrontalo col suo abbozzo Pre-Apple KHTML.Da una parte hai il miglior motore di rendering HTML sulla piazza (rilasciato come OS), dall'altra un motorino incompleto che solo sua madre potrebbe amare :)Aspetati di vedere un'evoluzione simile su GIMPPrint (o GutenPrint) e altra roba.Mi rendo conto
            benissimo che (soprattutto al momento) l'etica e
            le esigenze non coincidono... Questo non vuol
            dire che quello fatto fin'ora sia lavoro
            sprecato,
            anzi.
          • Nedanfor scrive:
            Re: eccoli la...
            - Scritto da: LaNberto
            Questo non è negabile, quello che è negabile è
            che l'OS garantisca software di qualità superiore
            in tutti i campi, perché non è
            vero.BSD è anche la licenza con cui viene rilasciato l'omonimo OS... Io parlavo della licenza, che è l'equivalente della MIT, se preferisci un nome meno ambiguo.
            certo. considera anche che Apple tra le case "a
            pagamento" è probailmente quella che più
            contribuisce alla comunità dalla quale
            attinge.
            Guarda Webkit e confrontalo col suo abbozzo
            Pre-Apple
            KHTML.
            Da una parte hai il miglior motore di rendering
            HTML sulla piazza (rilasciato come OS),
            dall'altra un motorino incompleto che solo sua
            madre potrebbe amare
            :)

            Aspetati di vedere un'evoluzione simile su
            GIMPPrint (o GutenPrint) e altra
            roba.Non è di sicuro l'unica, pensa alla Sun Microsystems (Solaris a pagamento, ma OpenSolaris, NetBeans, OpenOffice.org, ZFS, etc. rilasciati sotto CDDL)... Delle migliorie apportate dalla Apple e rilasciate come open son sempre più che contento, da questo lato sarebbe bello se tutte le aziende si comportassero così.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: eccoli la...
          Il fatto che Darwin sia rilasciato sotto un licenza Open by Apple cosa cambierebbe?
      • MeX scrive:
        Re: eccoli la...
        non mi risulta che Apple applichi tale politica al personal computer (e spero non lo faccia mai)Se microsoft non capisce che una strategia di mercato per uno smartphone non é detto funzioni per il desktop non é un problema mio :)
        • gnulinux86 scrive:
          Re: eccoli la...
          Mi riferivo all'Iphone, non credo che Ms sia cosi stupida da tirarsi la zappa sui piedi, sarà applicato a Windows Mobile credo/spero.
      • pietro scrive:
        Re: eccoli la...
        - Scritto da: gnulinux86
        Il problema è che Microsoft, dopo aver copiato:
        Apple Lisa, la grafica di Os X, gli Apple Store,
        adesso sta passando alla copia delle strategie
        commerciali.

        Oltre tutto Windows è di propietà della
        Microsoft, loro lo fann usare in licenza, ma
        rimangono propietari, sono liberi di farne ciò
        che vogliono(Proprio come Apple-Mac-Os X),
        basterebbe leggere l'EULA, per rendersene
        conto.per fare proprio proprio come Apple dovrebbero mettersi a costruire i computers ed escludere l'uso di windows su tutti gli altri computers non MS
    • angros scrive:
      Re: eccoli la...
      - Scritto da: MeX
      ma il vantaggio di Windows non era che potevi
      farci quello che volevi? "ERA", appunto (ed a me andava bene usare i sistemi microsoft). Se questa possibilità non ci sarà piu', non userò piu' il software microsoft per nulla. Semplice.
  • Davide266 scrive:
    cavolate
    Ma perchè dare contro è giusto questa cosa ,per aziende o altro mica mettiamo giochi o altre cavolate !!!!Ottima idea così almeno si istalla solo utile e non XXXXXXX ,sicuramente sarà per aizende ,scuole e uffici software limitati così non vedremo articoli scarica misuca in uffico ecc...
    • myname scrive:
      Re: cavolate
      Bene ...adesso fai un respiro e prova a riscrivere il commento in italiano. :-)
    • Nedanfor scrive:
      Re: cavolate
      Basta impedire l'installazione di software senza l'utilizzo di una password.
    • Il Profeta scrive:
      Re: cavolate
      - Scritto da: Davide266
      Ma perchè dare contro è giusto questa cosa ,per
      aziende o altro mica mettiamo giochi o altre
      cavolate!!!!Mai sentito parlare delle policy di dominio?
      Ottima idea così almeno si istalla solo utile e
      non XXXXXXX ,sicuramente sarà per aizende ,scuole
      e uffici software limitati così non vedremo
      articoli scarica misuca in uffico
      ecc...Avviene così già da anni senza il bisogno della nuova XXXXX di M$.Prima di sparare XXXXXXX è meglio documentarsi.
      • Friday Long scrive:
        Re: cavolate
        Le policies ci sono e funzionano, ma non sono perfette, putroppo. La chiave di volta è il "controllo".Buona giornata
        • Il Profeta scrive:
          Re: cavolate
          - Scritto da: Friday Long
          Le policies ci sono e funzionano, ma non sono
          perfette, putroppo. La chiave di volta è il
          "controllo".
          Buona giornataCon le policy (o con SW di terzi ben migliori delle policy M$) si può addirittura scegliere quali eseguibili possono essere lanciati sulle postazioni.Con questo nuovo marchingegno infernale se il gioco Unreal è certificato l'utente può eseguirlo senza problemi. Però il programmatore che vuole installarsi programmi opensource diffusi (quali ad esempio Notepad++, InnoSetup, 7-Zip, GIMP, ecc) magari non può. Così l'azienda deve comprare le licenze per sostituirli con dei programmi a pagamento (il cui prezzo nel frattempo aumenta per ammortizzare il costo della "certificazione").
          • Friday Long scrive:
            Re: cavolate
            Concordo pienamente che ci sono SW esterni che fanno già il lavoro egregiamente (poi ci sarà qualcuno che si lamenta per l'esborso finalizzato all'acquisto di qualcosa che si aspettava esserci già, ma questo è un altro discorso)Se si verificherà quello che dici tu, cioè l'imposizione ex machina di avere software certificato, modalità iphone, allora sono contrario anche io. Ma se questa diventa una tecnologia "on demand", mi chiedo, cosa avete contro una soluzione del genere ?Buona giornata
          • Il Profeta scrive:
            Re: cavolate
            - Scritto da: Friday Long
            Ma se questa diventa una
            tecnologia "on demand", mi chiedo, cosa avete
            contro una soluzione del genere?Se fosse on-demand mi potrebbe anche stare bene... Ritengo però più utile questa feature di Winzozz 7 dove almeno è tutto configurabile (e non si poggia sulla white/black list di M$):http://4sysops.com/archives/review-windows-7-applocker-part-1-overview/
      • Davide266 scrive:
        Re: cavolate
        - Scritto da: Il Profeta
        - Scritto da: Davide266

        Ma perchè dare contro è giusto questa cosa ,per

        aziende o altro mica mettiamo giochi o altre

        cavolate!!!!
        Mai sentito parlare delle policy di dominio?


        Ottima idea così almeno si istalla solo utile e

        non XXXXXXX ,sicuramente sarà per aizende
        ,scuole

        e uffici software limitati così non vedremo

        articoli scarica misuca in uffico

        ecc...
        Avviene così già da anni senza il bisogno della
        nuova XXXXX di
        M$.

        Prima di sparare XXXXXXX è meglio documentarsi.Sentimi bene io sono un utente windows e sono fiero di esserlo quindi mi pare un idea ottima ,se avviene come mai qualche scemo si legge scarica film in ufficio ?Rispondi a questa e leggi i giornali
        • Il Profeta scrive:
          Re: cavolate
          - Scritto da: Davide266
          Sentimi bene io sono un utente windows e sono
          fiero di esserlo Contento tu...
          quindi mi pare un idea ottimaSolo perchè sei fanboy di M$ automaticamente qualsiasi cosa rilasciano è ottima di conseguenza?
          ,se avviene come mai qualche scemo si legge
          scarica film in ufficio?
          Rispondi a questa e leggi i giornaliCome faccio a rispondere se non capisco che caxxo scrivi? Impara l'italiano.
        • Nedanfor scrive:
          Re: cavolate
          Perché l'amministratore di quel sistema non è capace di impedire agli utenti di personalizzare le macchine e di installare il software che gli pare. Se riescono a installare BitTorrent, riescono ad installare anche qualsiasi virus o a formattare la macchina con un comando. Ma anche prelevare informazioni riservate, confidenziali o di tipo industriale, a seconda del settore; in sostanza l'amministratore è un co****ne.
        • AtariLover scrive:
          Re: cavolate
          - Scritto da: Davide266

          Sentimi bene io sono un utente windows e sono
          fiero di esserlo quindi mi pare un idea ottimaOgnuno è libero di farsi male come vuole :D
  • dandan scrive:
    E' il concetto dell'iPhone e appStore
    Alla fine mi sembra lo stesso concetto di iPhone e AppStore e non mi sembra che la cosa stia andando tanto male.Se si considera un sistema del genere ad esempio per i netbook non sarebbe male, con un buon appStore, i netbook sarebbero più sicuri, si potrebbe installare software solo passando dall'appstore e questo garantirebbe software sicuro e certificato per quell'hardware, per l'80% degli utenti credo che sarebbe più che sufficiente e anche apprezzato per la semplicità di utilizzo; per chi invece è più smanettone o ha altre necessità o si vuole sentire più libero, potrà utilizzare Linux o una versione del sistema operativo libera da questi vincoli.Insomma io non ci vedo niente di male se questa è una soluzione in più, l'importante è che si possa sempre scegliere, su un netbook sarebbe una buona soluzione, su un computer dove ci si deve lavorare ovviamente no.E' solo un brevetto e credo che sia assurdo gridare ogni volta allo scandalo senza avere la minima idea su quali saranno(se ci saranno) gli sviluppi futuri di tale tecnologia.
    • Nedanfor scrive:
      Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
      Perché non implementare direttamente i repository? A questo punto si fa prima, e si possono scegliere anche repository non ufficiali... Come sistema mi aggrada molto di più.
    • angros scrive:
      Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
      Mai usato il repository di Ubuntu?Non c'è nessun bisogno di impedire l' installazione di software esterno, per avere uno store online (gratuito o a pagamento che sia)
      • dandan scrive:
        Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
        La soluzione delle repsitory in stile Ubuntu è perfetta per chi vuole essere libero o col computer ci deve lavorare, su questo non c'è dubbio.Continuo a dire che la soluzione in stile AppStore potrebbe essere una soluzione valida per i netbook per utenti che non hanno esigenze particolari; il vantaggio in questo caso sarebbe una maggior sicurezza e stabilità del sistema e la certezza di utilizzare software adatto all'hardware in uso.Mi ripeto, la chiave del mio ragionamento è la possibiltà di scelta e quindi non esclude l'esistenza di altre soluzioni in base alle proprie esigenze.L'AppStore di Apple distribuisce palate di applicazioni certificate al giorno, ha avuto un sucXXXXX impensabile e la maggioranza della gente è felicissima di utilizzarlo così com'è, anche se non ci può installare un client ssh; quelli che invece vogliono smanettare e si sentono chiusi dall'appsotre o sbloccano l'iPhone o comprano Symbian, Win Mobile o Android(e a breve anche Maemo). Filosofie diverse per esigenze diverse. Punto.
        • Nedanfor scrive:
          Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
          Ah una cosa, per gestire i repo su Ubuntu hanno creato l'Ubuntu Store... Nella 9.10 sarà integrato in beta. Non è molto diverso dal concept dell'Apple Store...
        • angros scrive:
          Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore

          Continuo a dire che la soluzione in stile
          AppStore potrebbe essere una soluzione valida per
          i netbook per utenti che non hanno esigenze
          particolari; il vantaggio in questo caso sarebbe
          una maggior sicurezza e stabilità del sistema e
          la certezza di utilizzare software adatto
          all'hardware in
          uso.
          Mi ripeto, la chiave del mio ragionamento è la
          possibiltà di scelta e quindi non esclude
          l'esistenza di altre soluzioni in base alle
          proprie
          esigenze.Attenzione, "possibilità di scelta" significa che se scegli un' applicazione non certificata il sistema dovrebbe risponderti con qualcosa tipo "Questa applicazione non è stata collaudata su sistemi come il tuo e potrebbe non funzionare correttamente; non è previsto il supporto per questa situazione, quindi se decidi di procedere lo fai a tuo rischio e pericolo. Si desisera procedere (scelta non consigliata)?", e non con "Questa applicazione non è certificata: noi non vogliamo che venga installata qui, quindi non te la lasciamo installare. Non fare domande, non siamo tenuti a darti spiegazioni".
        • ruppolo scrive:
          Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
          - Scritto da: dandan
          L'AppStore di Apple distribuisce palate di
          applicazioni certificate al giorno, ha avuto un
          sucXXXXX impensabile e la maggioranza della gente
          è felicissima di utilizzarlo così com'è, anche se
          non ci può installare un client ssh;http://appshopper.com/search/?search=sshI primi cinque, secondo te, cosa sono? :D
          • Shiba scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: dandan

            L'AppStore di Apple distribuisce palate di

            applicazioni certificate al giorno, ha avuto un

            sucXXXXX impensabile e la maggioranza della
            gente

            è felicissima di utilizzarlo così com'è, anche
            se

            non ci può installare un client ssh;

            http://appshopper.com/search/?search=ssh

            I primi cinque, secondo te, cosa sono? :DDevi pagare per un client ssh? O.o
          • LaNberto scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            e perché no? non è una funziona base del telefono, e costano la bellezza di...99centesimi, o anche 4 euro...Chi ne ha bisogno può anche permetterseli no?
          • Shiba scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            - Scritto da: LaNberto
            e perché no? non è una funziona base del
            telefono, e costano la bellezza di...99centesimi,
            o anche 4
            euro...

            Chi ne ha bisogno può anche permetterseli no?Su questo sono d'accordo, dal momento che l'iPhone non è un gioco per barboni...
          • ruppolo scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: dandan


            L'AppStore di Apple distribuisce palate di


            applicazioni certificate al giorno, ha avuto
            un


            sucXXXXX impensabile e la maggioranza della

            gente


            è felicissima di utilizzarlo così com'è, anche

            se


            non ci può installare un client ssh;



            http://appshopper.com/search/?search=ssh



            I primi cinque, secondo te, cosa sono? :D

            Devi pagare per un client ssh? O.oAnche no: tu ne fai uno e lo metti gratis in AppStore, così io lo prendo.
          • Shiba scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Shiba

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: dandan



            L'AppStore di Apple distribuisce palate di



            applicazioni certificate al giorno, ha avuto

            un



            sucXXXXX impensabile e la maggioranza della


            gente



            è felicissima di utilizzarlo così com'è,
            anche


            se



            non ci può installare un client ssh;





            http://appshopper.com/search/?search=ssh





            I primi cinque, secondo te, cosa sono? :D



            Devi pagare per un client ssh? O.o

            Anche no: tu ne fai uno e lo metti gratis in
            AppStore, così io lo
            prendo.Asd devo ammetere che non me l'aspettavo come risposta XD
          • ruppolo scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Shiba


            - Scritto da: ruppolo



            - Scritto da: dandan




            L'AppStore di Apple distribuisce palate di




            applicazioni certificate al giorno, ha
            avuto


            un




            sucXXXXX impensabile e la maggioranza
            della



            gente




            è felicissima di utilizzarlo così com'è,

            anche



            se




            non ci può installare un client ssh;







            http://appshopper.com/search/?search=ssh







            I primi cinque, secondo te, cosa sono? :D





            Devi pagare per un client ssh? O.o



            Anche no: tu ne fai uno e lo metti gratis in

            AppStore, così io lo

            prendo.

            Asd devo ammetere che non me l'aspettavo come
            risposta
            XD :DTi ho risposto così perché sono fermamente convinto che il lavoro vada remunerato. Anche poco, ma non zero. Questo è il motivo per cui quasi tutti prodotti Open Source non sono buoni e non rappresentano una scelta aziendale razionale.Ti faccio subito un esempio, osserva questa pagina di download di Open Office:http://download.openoffice.org/other.htmlOsserva le versioni non uniformi attraverso le lingue. Non c'è nemmeno la regola che le lingue più diffuse siano privilegiate. Poniamo caso che una azienda che usa Mac con PowerPC abbia scelto OpenOffice invece di Apple iWork: In Ottobre 2008, quasi 1 anno fa, uscì la versione 3.0. Ad oggi non solo noi italiani ma nemmeno gli americani, e quindi gli inglesi, dispongono della versione 3.0 di Open Office per Power PC. Versione che invece è disponibile per gli abitanti della Lituania, Macedonia, Giappone, Svezia, Spagna, Germania e Francia.L'azienda che invece ha scelto iWork dispone della versione attuale, nelle 18 lingue in cui questo pacchetto viene prodotto, utilizzabile sui Mac con proXXXXXre G4 a 500MHz in su, il che significa sui Mac prodotti negli ultimi 9 anni.La situazione non è delle migliori neppure con certe versioni di Linux, ad esempio non esiste alcuna versione italiana per Linux a 64 bit.In sostanza sei in balia di non sai nemmeno chi, se ha, se avrà voglia, si vedrà. Mi spiace, ma io nemmeno per per uso personale desidero un prodotto il cui sviluppo non ha alcuna garanzia.Ti posso portare un altro esempio che mi riguarda: mi sono ritrovato in casa (nel senso che non l'ho comprata io) una stampante laser della Samsung, quelle da 99 euro, che posso utilizzare con OS X Leopard grazie a Splix, un progetto Open Source. Ebbene, a parte che ho dovuto girare per giorni per Internet per trovare la versione compilata per OS X, tale versione è vecchia di oltre 1 anno rispetto quella esistente in sorgente, e ora con Snow Leopard non funziona più. Risultato devo comprare una nuova stampante. Oh si, magari tra qualche anno qualcuno aggiornerà tale versione, ma nel frattempo cosa faccio? Rinuncio al sistema nuovo a causa di un driver open source? No di certo.Lezione: stampanti solo di case che hanno un passato di supporto attivo ai driver (HP ed Epson, ad esempio) e Open Source alla larga.
          • dandan scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            Hai ragione, in realtà ho sbagliato a scrivere, intendevo dire un SERVER ssh, che è il primo passo dopo lo sblocco dell'iPhone...
          • ruppolo scrive:
            Re: E' il concetto dell'iPhone e appStore
            - Scritto da: dandan
            Hai ragione, in realtà ho sbagliato a scrivere,
            intendevo dire un SERVER ssh, che è il primo
            passo dopo lo sblocco
            dell'iPhone...D'accordo, allora è ovvio che la gente è felicissima così: cosa vuoi che gli freghi di un server SSH dentro il cellulare?
  • MAH scrive:
    Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
    Secondo me Windows 7 non c'entra affatto.Giusto per fare un po' di FUD stile Vista,ricordo che all'epoca ci si domandava"Ma potro' installarci OpenOffice?""Ma potro' installarci Firefox?"...vero Crazy?E' un concetto da Windows Mobile,come giustamente scritto nell'articolo, sa da "app store"
    • Il Profeta scrive:
      Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
      Magari lo implementeranno nel sucXXXXXre di $tt, sempre che M$ non sia fallita nel frattempo...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
      é un concetto assurdo da applicare al settore home, nemmeno Apple si spingerebbe a tanto.Potrebbe essere una brillante idea del lungimirante Ballmer!?Qui non c'è alcun FUD, abbiamo un brevetto registrato da Ms.
      • MAH scrive:
        Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
        E' FUD dire che riguarda 7.Poi per i Windows futuri,effettivamente si vedra'.
      • ginepro scrive:
        Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
        Si tratta solo di una particolare licenza, ha ampliato la gamma dei prodotti. E' così grave la cosa? Pensa a quei pc che stanno negli studi legali, lì usano solo Word. Pensi che non sarebbe utile risparmiare sulla licenza sapendo che si lavora con pochissimi applicativi? Per me no, ma che ne possiamo sapere...
        • Il Profeta scrive:
          Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
          - Scritto da: ginepro
          Si tratta solo di una particolare licenza, ha
          ampliato la gamma dei prodotti. Ampliare????? Semmai restingere!!!!
          E' così grave la cosa? Tutto ciò che riduce la scelta è grave.
          Pensa a quei pc che stanno negli studi
          legali, lì usano solo Word. Pensi che non sarebbe
          utile risparmiare sulla licenza sapendo che si
          lavora con pochissimi applicativi? LOL!!! Ma sei fuori?! E' meglio un sistema su cui posso installare 10000 applicativi (ma magari ne installo solo 10) o uno su cui posso installare solo quei 10?
          Per me no, ma che ne possiamo
          sapere...Tu ne sai proprio poco
          • Nicola scrive:
            Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
            - Scritto da: Il Profeta
            - Scritto da: ginepro

            Si tratta solo di una particolare licenza, ha

            ampliato la gamma dei prodotti.
            Ampliare????? Semmai restingere!!!!


            E' così grave la cosa?
            Tutto ciò che riduce la scelta è grave.


            Pensa a quei pc che stanno negli studi

            legali, lì usano solo Word. Pensi che non
            sarebbe

            utile risparmiare sulla licenza sapendo che si

            lavora con pochissimi applicativi?
            LOL!!! Ma sei fuori?! E' meglio un sistema su cui
            posso installare 10000 applicativi (ma magari ne
            installo solo 10) o uno su cui posso installare
            solo quei
            10?Dipende da quanto mi chiedono per la licenza. Pensa una società che impartisce corsi per la patente ecdl, perchè deve spendere più soldi per una licenza di Windows, quando su quei pc non ci girerà mai nulla in particolare.


            Per me no, ma che ne possiamo

            sapere...
            Tu ne sai proprio poco
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
          Ampliare???? :|Ma hai letto l'articolo?
    • Emoticon e video scrive:
      Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
      secondo me Crazy è andato a lavorare e ha smesso di giocare ai videogiochi
      • Shiba scrive:
        Re: Comunque sta cosa sa di Windows Mobile
        - Scritto da: Emoticon e video
        secondo me Crazy è andato a lavorare e ha smesso
        di giocare ai
        videogiochiBeh, però si impegnava! :D
  • Il Profeta scrive:
    Riflessioni...... M$ == manicomio!
    La dirigenza M$ è al limite della follia, da internare in un manicomio!!- Winzozz è diffuso proprio grazie all'enorme quantità di SW che circola e loro vogliono bloccare i SW che non pagano la certificazione (di fatto tagliano fuori i freeware e gli opensource fatti da appassionati).- La gente vuole il sistema leggero e veloce (infatti nessuno ha voluto Vi$ta) e loro lo vogliono appesantire con questa roba di controllo. Invece di brevettare ste boiate sarebbe meglio che correggessero i bachi e ottimizzassero!- Fino ad adesso si portano dietro le API di Winzozz 95 per non scassare la retrocompatibilità e poi, di punto in bianco, mandano a quel paese tutto.- Se poi limitano pure l'HW si perdono i benefici di avere un PC fisso dove posso aggiungere e togliere a piacimentoM$ mi da l'idea di un'azienda che ha smarrito la retta via, come un pugile suonato che sta in piedi ma non riesce a reagire e si prende ancora più mazzate. M$ si contraddice, fa sempre più marketing e meno SW, è il classico comportamento delle aziende sull'orlo del baratro.Aumenta in tanto la mia stima verso Bi££ Gat$ che ha saputo abbandonare la barca prima che affondasse!
    • LaNberto scrive:
      Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
      Mosse disperate di dirigenze incompetenti di aziende disoneste
    • iRoby scrive:
      Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
      Io sarei stato più moderato nei termini.Però sinceramente se Steve Jobs riceve applausi e ci si preoccupa per la sua salute, e Steeve Ballmer viene preso a colpi di uova, è segno che quell'azienda e quel modo di fare marketing (quella di Ballmer intendo) ha superato un certo limite, non è più popolare e sta in piedi solo grazie al monopolio raggiunto che ti impedisce di scegliere.
    • angros scrive:
      Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!

      Aumenta in tanto la mia stima verso Bi££ Gat$
      che ha saputo abbandonare la barca prima che
      affondasse!Senza di lui a reggere il timone, la M$ sta andando alla deriva; da quando se ne è andato, stanno prendendo una cantonata dietro l' altra, e sembra che non se ne accorgano (anche Bill ha fatto i suoi errori, ma sapeva correggerli in tempo, o addirittura trasformarli in successi)
      • Nedanfor scrive:
        Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
        Non proprio: Vista fu opera sua. Lui s'è solo ritirato quando ha visto che di lì a pochi anni avrebbe potuto perdere tutto... Il capitano della nave, prima di partire verso un uragano, ha lasciato la nave a qualcun altro.
        • angros scrive:
          Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
          Vista o LongHorn?Il progetto originale era molto diverso da quello che hanno poi realizzato: doveva essere un sistema basato su microkernel, con le applicazioni in .NET ed una modalità di retrocompatibilità solo con virtualizzazione.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            Ottima osservazione, nulla da ridire in proposito.
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            - Scritto da: angros
            Il progetto originale era molto diverso da quello
            che hanno poi realizzato: doveva essere un
            sistema basato su microkernel, con le
            applicazioni in .NET ed una modalità di
            retrocompatibilità solo con
            virtualizzazione.C'era anche il progetto di rifare il file-system (WinFX) utilizzando un DB. Il che avrebbe portato enormi vantaggi:- Ricerche super veloci- Gestione più facile dei permessi- Transazioni sul file-system!!- Numero illimitato di attributi/tag per ogni file- Facilmente espandibile in futuroSecondo me Bill aveva i sui difetti ma era un visionario e aveva sempre l'idea giusta. Penso anche che sia stato ostacolato da più persone all'interno di MS e che quindi abbia deciso di andarsene. Se non se ne fosse andato sicuramente MS sarebbe in una situazione migliore...
          • bollito scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!

            C'era anche il progetto di rifare il file-system
            (WinFX) utilizzando un DB. Il che avrebbe portato
            enormi
            vantaggi:
            - Ricerche super veloci
            - Gestione più facile dei permessi
            - Transazioni sul file-system!!
            - Numero illimitato di attributi/tag per ogni file
            - Facilmente espandibile in futuroUna XXXXXXX assurda.Il filesystem per i file non e' un DB ma appunto un filesystem.Guarda caso WinFX e' fallito miseramente.
          • bollito scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!

            Una XXXXXXX assurda.
            Il filesystem per i file non e' un DB ma appunto
            un
            filesystem.
            Guarda caso WinFX e' fallito miseramente.Ops WinFS
          • pennuto lacustre scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            - Scritto da: bollito
            Guarda caso WinFS e' fallito miseramente.Oppure è stato fatto chiudere???Leggendo su Wiki sembra che il progetto sia stato fatto chiudere nel 2006 da quel minc***ne di Ballmer senza dare motivazioni tecniche.Che fosse per lentezza o perchè SQL non è un granchè come DB non si sa. Quello che si sa per certo è che negli ultimi anni MS non ne azzecca una e spesso torna indietro sui suoi passi, segno che nessuno lì dentro ha le idee chiare (oppure si pestano i piedi a vicenda).
        • ginepro scrive:
          Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
          Per5chè secondo te Bill Gates ha lasciato la nave? Si è solo licenziato, ma La MS Corporation è ancora la maggiorparte sua.
      • LaNberto scrive:
        Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
        - Scritto da: angros
        fatto i suoi errori, ma sapeva correggerli in
        tempo, o addirittura trasformarli in
        successi)sì, tipo...-WebTV-WIN CE/Pocket PC-L'orologio/computer-il tavolino XXXXne -lo zune-Windows 98/millennium-Longhorn-Home server-Tablet-Vista-Xbox 1,2,3,4...Bei successi! Averne!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 15.59-----------------------------------------------------------
    • ruppolo scrive:
      Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
      - Scritto da: Il Profeta
      Aumenta in tanto la mia stima verso Bi££ Gat$
      che ha saputo abbandonare la barca prima che
      affondasse!Stima??? Anche tu mi sembri un po' "suonato"...
      • Il Profeta scrive:
        Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
        - Scritto da: ruppolo
        Stima??? Anche tu mi sembri un po' "suonato"...Hai ragione, mi sono espresso male...Volevo solo dire che Bi££ (che in passato ho criticato aspramente) ora mi sta più simpatico. Forse perchè sono contento della sua dipartita: ci godo a vedere M$ che affanna e barcolla!
        • ruppolo scrive:
          Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
          - Scritto da: Il Profeta
          - Scritto da: ruppolo


          Stima??? Anche tu mi sembri un po' "suonato"...

          Hai ragione, mi sono espresso male...

          Volevo solo dire che Bi££ (che in passato ho
          criticato aspramente) ora mi sta più simpatico.
          Forse perchè sono contento della sua dipartita:
          ci godo a vedere M$ che affanna e
          barcolla!A chi lo dici :D
        • ginepro scrive:
          Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
          Ms Affanna? In pochissimi mesi ha guadagnato più di quello che Linux ha fatto in 20 anni. Senza preinstallato, come siete soliti a dire. 2) Bill Gates non è più dipendente MS, ma la maggiorparte del capitale è suo, è padrone ancora. Per abbandonare la barca si intende tutt'altro, ma visto il tuo cervello forse è meglio che vivi nel mondo dei sogni
          • Il Profeta scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            - Scritto da: ginepro
            Ms Affanna? In pochissimi mesi ha guadagnato più
            di quello che Linux ha fatto in 20 anni. Senza
            preinstallato, come siete soliti a dire.
            http://www.blogfinanza.com/microsoft-perdita-di-utili-nel-primo-trimestre-fiscale-del-32/http://www.zeropuntodue.it/2009/04/microsoft-in-perdita-per-la-prima-volta-dopo-23-anni.htmlhttp://www.tuxjournal.net/?p=9039
            2) Bill Gates non è più dipendente MS, ma la
            maggiorparte del capitale è suo, è padrone
            ancora. Per abbandonare la barca si intende
            tutt'altro, ma visto il tuo cervello forse è
            meglio che vivi nel mondo dei
            sogni
            1)Bi££ non era DIPENDENTE ma padrone.2)Che caxxo ne sai che è ancora padrone.3)Il tuo cervello è messo peggio perchè neghi la realtà
          • ginepro scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            - Scritto da: Il Profeta
            - Scritto da: ginepro

            Ms Affanna? In pochissimi mesi ha guadagnato più

            di quello che Linux ha fatto in 20 anni. Senza

            preinstallato, come siete soliti a dire.


            http://www.blogfinanza.com/microsoft-perdita-di-ut

            http://www.zeropuntodue.it/2009/04/microsoft-in-pe

            http://www.tuxjournal.net/?p=9039

            Ti ricordo che alle porte c'è il lancio di WIndows 7, che con questa news soddisfa anche le esigenze di chi usa solo determinate cose. Le tue news sono pure vecchiotte.

            2) Bill Gates non è più dipendente MS, ma la

            maggiorparte del capitale è suo, è padrone

            ancora. Per abbandonare la barca si intende

            tutt'altro, ma visto il tuo cervello forse è

            meglio che vivi nel mondo dei

            sogni


            1)Bi££ non era DIPENDENTE ma padrone.
            2)Che caxxo ne sai che è ancora padrone.
            3)Il tuo cervello è messo peggio perchè neghi la
            realtàBil Gates era padrone , presidente e Architect di Microsoft. Ora è solo padrone, impara l'italiano e informati.Credi che il presidente non sia un lavoratore pagato, e il dipendente ? Semplicemente ora non ci lavora , per dedicarsi ad un altra attività. La sua parte sta ancora la, non è tanto stupido a vendersi un azienda che ha portato degli utili talmente elevati ai suoi soci che due di loro "Bill Gates" e "Paul Allen", sono diventati rispettivamente il più ricco del mondo, e l'undicesimo più ricco d'america. Dopo insulti simili sei pregato di spegnere il pc, e dedicarti alla PS3 grazie, è stato un piacere
          • Il Profeta scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            - Scritto da: ginepro
            Ti ricordo che alle porte c'è il lancio di
            WIndows 7,Sì, il lancio dalla "finestra"! :D
          • Nedanfor scrive:
            Re: Riflessioni...... M$ == manicomio!
            Puoi rispondere anche al resto? Sinceramente son curioso.
  • Nedanfor scrive:
    Politica Apple anche in MS?
    Ecco a cosa portano licenze a dir poco fuori dal ragionevole. Se io offro un servizio posso limitare l'utente solamente in base alle leggi, non oltre. I produttori di software non hanno il diritto di impedirmi di usare software/hardware diverso dal loro. Eppure per ora possono. Windows+Mac OS=99% dei computer desktop/laptop. Bruttissima notizia...
    • Brown scrive:
      Re: Politica Apple anche in MS?
      Guarda che Mac OSX non limita una beata fava di niente. Le limitazioni sono solo nell'AppStore, quindi iPhone + iPod Touch.
      • Nedanfor scrive:
        Re: Politica Apple anche in MS?
        Installa Mac OS X su un hardware non Apple, telefona alla Apple e aspetta che t'arrivi notizia dei legali...
        • LaNberto scrive:
          Re: Politica Apple anche in MS?
          trattandosi di violazione di licenza, se lo fai commetti reato. c'è scritto bello chiaro. se lo fai cerchi rogne.Non ci vedo niente di strano. Se vuoi usare il blackberry, ti compri il blackberry, per fare un esempio.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Okay, in settimana rilascio un programma in C per calcolare l'area di un poligono regolare e scrivo la mia licenza personale: per poterlo usare legalmente bisogna fare un sacrificio umano al giorno. Insomma, se vuoi il mio software fai sacrifici umani.Il problema comunque non è la mia estremizzazione di questo lato del problema, ma un altro: violazione della libera concorrenza. Se io volessi fare hardware e metterci Mac OS non potrei. In sostanza è vero che la Apple sia monopolista in una precisa fascia di mercato... Vogliamo avere un sistema economico decente o rimaniamo vittima del primo "povero" monopolista che passa?
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            prova a fare un'auto (di serie) e a metterci il motore di una ferrari, chiama Maranello e vedi cosa ti rispondono.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Le Ferrari occupano più del 7% nel mercato delle automobili? Wow!
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            qual è il problema?il mio motore lo metto solo dove voglio io anche se mi chiamassi general motor
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Anche fosse, il mercato automobilistico ha un tipo di concorrenza che rende accettabili queste cose... Anche per fattori di sicurezza, a dirla tutta.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Domenica scorsa al Foro Boario a Vicenza c'era una punto con un motore Alfa Romeo... non mi risulta che l'Alfa vieti di togliere il motore da una sua macchina e installarlo in un altra, indipendentemente che faccia o no parte del gruppo FIATPosso anche mettere il motore di una Ferrari in una 500 volendoNessuno mi può vietare di fare queste cose, certamente se poi non mi omologano la macchina non ci posso girare in strada (posso tuttavia portarla in giro col carrello)Se solo provo ad installare un banco di ram senza il logo Apple su un mac quelli vengono ad incularmi con una sequoia, non mi pare giusto.
          • alexjenn scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Wolf01
            Se solo provo ad installare un banco di ram senza
            il logo Apple su un mac quelli vengono ad
            incularmi con una sequoia, non mi pare
            giusto.Chi ti ha detto questa enorme fesseria che solo tu credi?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Era un esempio, però ti vietano legalmente di installare il loro sistema operativo su altri pc, o software non autorizzati sul loro iphone (non tuo, loro)Comunque per installare della ram funzionante sul vecchio mac del collega abbiamo bestemmiato parecchio, anche essendo lo stesso modello non voleva andare, mentre su altri pc funzionava, abbiamo dovuto prenderla con la mela morsicataSul nuovo mac invece andava benissimo una normale kingston con ecc
          • Brando scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Wolf01
            Se solo provo ad installare un banco di ram senza
            il logo Apple su un mac quelli vengono ad
            incularmi con una sequoia, non mi pare
            giusto.Allora posso ritenermi fortunato, visto che ho 4GB di ram Crucial da quasi un anno sul mio Macbook Pro.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Il problema comunque non è la mia estremizzazione
            di questo lato del problema, ma un altro:
            violazione della libera concorrenza. Se io
            volessi fare hardware e metterci Mac OS non
            potrei. In sostanza è vero che la Apple sia
            monopolista in una precisa fascia di mercato...
            Vogliamo avere un sistema economico decente o
            rimaniamo vittima del primo "povero" monopolista
            che
            passa?Il problema non esiste proprio. Il sistema PC/Windows è una distorsione del mercato, e l'unico esempio di software commerciale che gira su hardware non proprietario (e le conseguenze si vedono).per cui, il problema non sussiste. Se vuoi il macos ti compri un mac. e va bene così.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Non dico ad Apple di non produrre i Mac. Dico che non deve e non può impedire al mondo di usare il software (acquistato legalmente) su hardware diverso... È una cosa prettamente economica. Il libero mercato teoricamente servirebbe anche per tutelare il consumatore... Invece attualmente al 99% lo sfrutta e basta.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Secondo me lo può fare e fa bene a farlo, visto che ilbilancio di Apple si basa sull'harware e non sul software (finirò mai di ripeterlo? questa è la volta 300.005)
          • alexjenn scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Non dico ad Apple di non produrre i Mac. Dico che
            non deve e non può impedire al mondo di usare il
            software (acquistato legalmente) su hardware
            diverso... È una cosa prettamente economica. Il
            libero mercato teoricamente servirebbe anche per
            tutelare il consumatore... Invece attualmente al
            99% lo sfrutta e
            basta.E chi è quello scemo che acquista Mac OS X per installarlo altrove, se è fatto per Mac?Se tu vuoi Mac OS X, compra un Mac. Sono due cose inscindibili.Possibile che tu non sia in grado di capirlo?
          • alexjenn scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Penso che tu confonda l'idea di libero mercato con l'idea di creare e vendere un prodotto come uno vuole.
          • Brando scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Dico che
            non deve e non può impedire al mondo di usare il
            software (acquistato legalmente) su hardware
            diverso...E perchè mai non potrebbe? Che a te faccia comodo è un discorso, che sia giusto o conveniente per Apple è un'altra cosa.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Economia, libero mercato, leggi riguardanti la libera concorrenza...
          • ruppolo scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Se io
            volessi fare hardware e metterci Mac OS non
            potrei.Ovvio. Normale. Giusto. Lo potresti fare con l'eventuale consenso. Come se io volessi fare automobili ma non il motore (sono XXXXX/matto), quindi vado da Fiat e PRETENDO che mi venda il suo motore per metterlo nella mia macchina. E secondo te questi che fanno macchine complete mi danno solo il motore, così, perché sono bello? Se per ipotesi me lo danno è perché anche loro ne avrebbero un tornaconto.
            In sostanza è vero che la Apple sia
            monopolista in una precisa fascia di mercato...Certo certo... ora io faccio frigoriferi rosa a pois gialli e divento automaticamente monopolista dei frigoriferi rosa a pois gialli.
            Vogliamo avere un sistema economico decente o
            rimaniamo vittima del primo "povero" monopolista
            che
            passa?Ma perché non te lo costruisci tu, il sistema economico e decente? Se viene bene poi lo fai anche per il resto del mondo...
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            È così che siamo arrivati dove siamo ora: un lento e graduale declino. Ogni azienda che passa può fare quel che gli pare e ha pure una buona cerchia di difensori.
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Okay, in settimana rilascio un programma in C per
            Il problema comunque non è la mia estremizzazione
            di questo lato del problema, ma un altro:
            violazione della libera concorrenza. Se io
            volessi fare hardware e metterci Mac OS non
            potrei. In sostanza è vero che la Apple sia
            monopolista in una precisa fascia di mercato...Quindi mi spieghi economicamente e legalmente come sia possibile che si tratti di monopolio? E soprattutto di abuso di posizione dominante?Perché allora dovremmo applicare questo ragionamento anche al fruttivendolo di quartiere.
            Vogliamo avere un sistema economico decente o
            rimaniamo vittima del primo "povero" monopolista
            che
            passa?Visto l'esempio di cui sopra, qui c'è da chiedersi se sia chiara la teoria del monopolio o no.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Quanto conta per l'economia un fruttivendolo contro una ditta come la Apple? Certo, se il fruttivendolo vendesse frutta di una specifica varietà a tutto il mondo, e impedisse che quella frutta venisse venduta in banchetti che non siano di sua proprietà (impedendo così ai fruttivendoli non associati di vendere quella merce nei loro banchetti)... Sì, sarebbe una posizione di monopolio, in quanto la concorrenza (in quel frangente di mercato, che non è di piccole dimensioni) non sarebbe presente.
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Quanto conta per l'economia un fruttivendolo
            contro una ditta come la Apple? La stessa identica cosa...non essendo monopolisti non possono influenzare il prezzo sul mercato.Se non hai le idee in chiaro sulle teorie dei mercati, documentati.Certo, se il
            fruttivendolo vendesse frutta di una specifica
            varietà a tutto il mondo, e impedisse che quella
            frutta venisse venduta in banchetti che non siano
            di sua proprietà (impedendo così ai fruttivendoli
            non associati di vendere quella merce nei loro
            banchetti)...Che come esempio non c'azzecca molto, ma contento te.Si vede che non hai capito il parallelismo che ti ho fatto in merito alla tua sparata sul monopolio apple...amen Sì, sarebbe una posizione di
            monopolio, in quanto la concorrenza (in quel
            frangente di mercato, che non è di piccole
            dimensioni) non sarebbe
            presente.Evitiamo di far confusione...l'esempio è poco calzante.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Monopolio non è una parola univoca, può anche riguardare una fascia precisa di uno specifico mercato. Ciò che fa Apple è creare barriere all'entrata di nuovi soggetti nella sua fascia di mercato (e potrebbe benissimo comportarsi da price maker). Non sono io a dire che la Apple offre cose che nessun altro offre, sono i suoi stessi consumatori. Se è un ragionamento così sbagliato, confutalo.
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Monopolio non è una parola univoca, può anche
            riguardare una fascia precisa di uno specifico
            mercato.Mi dai i riferimenti di teoria economica in merito e i riferimenti legislativi che conducono a sanzioni per abuso di posizione dominante su una nicchia i mercato? Ciò che fa Apple è creare barriere
            all'entrata di nuovi soggetti nella sua fascia di
            mercato (e potrebbe benissimo comportarsi da
            price maker).Naa le barriere all'entrata sul mercato non puoi valutarle in questo modo. Apple non impedisce a nessun concorrente di entrare a vendere personal computer...infatti abbiamo tante marche, tanti assemblatori piccoli e grandi....e attualmente anche 2 società che vendono computer con l'OS di apple....ergo non vi sono barriere all'entrata imvalicabili come vai dicendo tu.Sei smentito dai fatti, inutile che cerchi di dimostrare altro. Non sono io a dire che la Apple
            offre cose che nessun altro offre, sono i suoi
            stessi consumatori. Se è un ragionamento così
            sbagliato,
            confutalo.È talmente sbagliato che l'evidenza dei fatti ti smentisce senza che debba scomodarmi a dover dimostrare la tua sparata.Piuttosto tocca a te dimostrare la tua tesi con argomenti un po più convincenti.
        • pietro scrive:
          Re: Politica Apple anche in MS?
          - Scritto da: Nedanfor
          Installa Mac OS X su un hardware non Apple,
          telefona alla Apple e aspetta che t'arrivi
          notizia dei
          legali...ti sfugge il fatto che apple produca sia il SW che l'HW, come IBM per l'AS400, nessuno si sogna di installare l'AS400 su altre macchine non IBM. Microsoft invece non produce HW quindi non è interessata a limitare l'uso del suo OS, anzi..
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Apple non produce hardware, almeno non finché non è proprietaria di Intel. Lo certifica l'hardware... ed è comunque un tentativo di limitare la libera concorrenza, a mio avviso. Anzi, economicamente È un modo di limitare la libera concorrenza. Poi che nessuno abbia detto niente fin'ora è normale, altrimenti perché il nostro sistema economico sta cadendo a pezzi? Il problema è di tutti i consumatori, compresi quelli che comprano Mac OS con hardware certificato Apple.Perché? Se io ti vendo un PC poco potente con software buono a 1000 euro, e uno ti vendesse l'equivalente a 500? Anche i prezzi Apple calerebbero... Qui non si parla solo di ideologia, ma di diritti dei consumatori.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Apple non produce hardware, almeno non finché non
            è proprietaria di Intel. Lo certifica
            l'hardware... ed è comunque un tentativo di
            limitare la libera concorrenza, a mio avviso.castroneria
            Anzi, economicamente È un modo di limitare la
            libera concorrenza. Poi che nessuno abbia detto
            niente fin'ora è normale, altrimenti perché il
            nostro sistema economico sta cadendo a pezzi? Il
            problema è di tutti i consumatori, compresi
            quelli che comprano Mac OS con hardware
            certificato
            Apple.veramente io il sistema lo mantengo in piedi pagando le tasse. Puoi dire altrettanto?

            Perché? Se io ti vendo un PC poco potente con
            software buono a 1000 euro, e uno ti vendesse
            l'equivalente a 500? Anche i prezzi Apple
            calerebbero... Qui non si parla solo di
            ideologia, ma di diritti dei
            consumatori.i consumatori comperano quello che è per loro conveniente, e i soldi che differenziano il mio mac d aun bandonaccio qialsiasi si ripagano nei primi due giorni di lavoro-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 12.38-----------------------------------------------------------
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: LaNberto
            castroneriaMi dici dove hai letto che la Apple ha fabbriche di proXXXXXri, schede madri, RAM, HDD...?
            veramente io il sistema lo mantengo in piedi
            pagando le tasse. Puoi dire
            altrettanto?Sì, pago le tasse e ne vado fiero. Vado un po' meno fiero di come vengono usate. Il punto è che il mercato non si basa sulle tasse, il mercato capitalista si basa sui consumatori. Sono loro l'anima del mercato stesso... Non ci fossero i consumatori, non ci sarebbe il consumismo, il consumismo è una deviazione del capitalismo. Per avere un sistema "pulito" serve concorrenza in un mercato libero. Se il mercato è vincolato, la concorrenza viene annichilita. E noi tutti ce lo prendiamo in quel posto.
            i consumatori comperano quello che è per loro
            conveniente, e i soldi che differenziano il mio
            mac d aun bandonaccio qialsiasi si ripagano nei
            primi due giorni di
            lavoroNon ho detto che tutti comprerebbero le macchine a 500 euro. Ho detto che probabilmente la Apple cercherebbe di contenere il profitto in modo da vendere più macchine. Contenere il profitto = il prezzo cala. E siamo tutti più felici.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            - Scritto da: LaNberto

            castroneria

            Mi dici dove hai letto che la Apple ha fabbriche
            di proXXXXXri, schede madri, RAM,
            HDD...?e dell? e HP? e Asus? devo continuare? Stai facendo aria fritta.


            veramente io il sistema lo mantengo in piedi

            pagando le tasse. Puoi dire

            altrettanto?

            Sì, pago le tasse e ne vado fiero. Vado un po'
            meno fiero di come vengono usate. Il punto è che
            il mercato non si basa sulle tasse, il mercato
            capitalista si basa sui consumatori. Sono loro
            l'anima del mercato stesso... Non ci fossero i
            consumatori, non ci sarebbe il consumismo, il
            consumismo è una deviazione del capitalismo. Per
            avere un sistema "pulito" serve concorrenza in un
            mercato libero. Se il mercato è vincolato, la
            concorrenza viene annichilita. E noi tutti ce lo
            prendiamo in quel
            posto.
            Il mercato non è vincolato: se vuoi un mac compri un mac, se vuoi un bandone ti compri un bandone. Fai i tuoi conti e trai le tue convenienze. Il resto sono sofismi che col mercvato non hanno nulla a che vedere.Apple, a differenza di Microsoft, si confronta da sempre sul mercato con prodotti premium, e quindi più rischiosi.QUESTO è mercato, non l'accattonaggio software.

            i consumatori comperano quello che è per loro

            conveniente, e i soldi che differenziano il mio

            mac d aun bandonaccio qialsiasi si ripagano nei

            primi due giorni di

            lavoro

            Non ho detto che tutti comprerebbero le macchine
            a 500 euro. Ho detto che probabilmente la Apple
            cercherebbe di contenere il profitto in modo da
            vendere più macchine. Contenere il profitto = il
            prezzo cala. E siamo tutti più
            felici.
          • Brando scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Mi dici dove hai letto che la Apple ha fabbriche
            di proXXXXXri, schede madri, RAM,
            HDD...?Quindi secondo questo ragionamento non esistono produttori di computer a questo mondo.Sono perplesso...
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Apple produce hardware, produce le Mother board, volendo avrebbero potuto anche fare dei computer con proXXXXXri intel su cui poteva girare solo il loro OS e viceversa un OS che poteva girare solo sulle loro motherboard, avendo fatto la scelta di permettere ad altri OS di girare sul loro HW non consegue automaticamente che il loro OS possa girare su altri computer, tecnicamente magari si ma non legalmente infatti i tribunali stanno dando loro ragione.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Parlo di cosa comporta questo tipo di licenza al mercato. Un monopolio settoriale. Molto piccolo, ma che fa i suoi (piccoli? chi può dirlo?) danni a chi vuole o deve usare necessariamente un Mac OS. Più possibilità di scelta = prezzi più bassi, qualità ancora migliore. Attualmente Apple, nel suo settore, non ha concorrenza.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Parlo di cosa comporta questo tipo di licenza al
            mercato. Un monopolio settoriale. Molto piccolo,
            ma che fa i suoi (piccoli? chi può dirlo?) danni
            a chi vuole o deve usare necessariamente un Mac
            OS. Più possibilità di scelta = prezzi più bassi,
            qualità ancora migliore. Attualmente Apple, nel
            suo settore, non ha
            concorrenza.certo che ce l'ha! basta rinunciare a produttività e sicurezza :)
          • ginepro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Gia perchè Mac osx è sicuro? Strano che nei contest è sempre ilò pèrimo os che abbattono. Vabbè ma giustamente devi pur giustificare i migliaia di euro che spendi. In quanto a produttività poi mi sa di barzelletta
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            non importa.Io non perdo ore o giorni all'anno a manutentere le mie macchine, a toglirre virus o controllare malware. E anche alla tariffa minima di 40 euro/ora quanti soldi sono?Quanto poi alla produttività, accetto qualunque sfida, specie dai PC (anche se nel mio campo chi usa i pc sono solo i dilettanti, e quindi non c'è storia)
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Parlo di cosa comporta questo tipo di licenza al
            mercato. Un monopolio settoriale. Molto piccolo,
            ma che fa i suoi (piccoli? chi può dirlo?) danni
            a chi vuole o deve usare necessariamente un Mac
            OS. Più possibilità di scelta = prezzi più bassi,
            qualità ancora migliore. Attualmente Apple, nel
            suo settore, non ha
            concorrenza.la maggiore possibilità di scelta ai consumatori non deve essere apple a darla se non le conviene, non è un ente di beneficenza, la maggiore scelta la daranno gli altri produttori di OS: Linux, BSD, Sun, ce ne sono decine.Come per tutte le cose se uno vuole il meglio deve pagare di più. finchè la gente riconosce che Apple ha il meglio è disposta a pagare quando Apple non sarà più il meglio faranno altre scelte, essere i migliori ha un costo e qualcuno deve pagarlo.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            "Meglio" è sempre relativo alle necessità. Se devo farmi una workstation con due mobo non metto Windows (ne legge una sola, anche se volessi metterlo), non metto Mac OS (l'hardware non è Apple)... il migliore diventa automaticamente uno tra Solaris/oSol, una distro di Linux e uno dei quattro BSD.
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            quello che uno compra per lui è il meglio altrimenti avrebbe scelto un'altra cosa
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Mai contestato questo. Ma se il mercato fosse libero forse l'avrebbe pagato di meno, tutto qua. Meglio a volte si può ridurre a "necessario", in ogni caso (particolarmente con la MS). E se qualcosa diventa "necessario" e non vi sono alternative ad esso diventa un bel problema.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Mai contestato questo. Ma se il mercato fosse
            libero forse l'avrebbe pagato di meno, tutto qua.questo tuo discorso si applica solo a windows. Apple subisce una concorrenza fortissima dai PC, non per niente è un attore di minoranza del mercato. la non libertà di scelta e il mercato drogato ce l'ha solo l'utente windows. Credi che Vista potrenen costare 400 euri in un mercato normale? o 40?
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: LaNberto
            questo tuo discorso si applica solo a windows.
            Apple subisce una concorrenza fortissima dai PC,
            non per niente è un attore di minoranza del
            mercato. la non libertà di scelta e il mercato
            drogato ce l'ha solo l'utente windows. Credi che
            Vista potrenen costare 400 euri in un mercato
            normale? o
            40?Sì e no. La Apple non è in concorrenza diretta con Microsoft, offre un prodotto che (te lo spiegheranno bene pure i suoi sostenitori) si propone come un qualcosa di diverso. Quindi ha una nicchia di mercato (tra il 7 e il 9% nell'uso casalingo, se non erro), i suoi prodotti son sempre stati 'di moda', tant'è che vedo Apple sia in Dawson's Creek che in film recentissimi... Beh, in quella nicchia di mercato i suoi prodotti non hanno concorrenza.Tanto per chiarire: non è che se Microsoft ha il monopolio più grosso e Apple quello più piccolo va punita solo la Microsoft (o, alla situazione attuale, nessuna delle due) e la Apple è innocente eh.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Sì e no. La Apple non è in concorrenza diretta
            con Microsoft, offre un prodotto che (te lo
            spiegheranno bene pure i suoi sostenitori) si
            propone come un qualcosa di diverso. Quindi ha
            una nicchia di mercato (tra il 7 e il 9% nell'uso
            casalingo, se non erro), i suoi prodotti son
            sempre stati 'di moda', tant'è che vedo Apple sia
            in Dawson's Creek che in film recentissimi...
            Beh, in quella nicchia di mercato i suoi prodotti
            non hanno
            concorrenza.

            Tanto per chiarire: non è che se Microsoft ha il
            monopolio più grosso e Apple quello più piccolo
            va punita solo la Microsoft (o, alla situazione
            attuale, nessuna delle due) e la Apple è
            innocente
            eh.mi sa che sei fuori dal mondo: se da una parte hai il 90+% questo è monopolio, se dall'altra hai il 7% hai un prodotto in concorrenza.Ma dove hai studiato economia, al CEPU?
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Non è necessariamente così. L'ho sempre detto che la statistica imbroglia... Quel 7% quanti consumatori sono? Di sicuro non un numero irrilevante. Inoltre monopolio = monos (uno) + polein (vendere). Un solo venditore. Quindi, per logica, assenza di concorrenza. Nella sua nicchia di mercato la Apple non ha concorrenza, e una nicchia del 7% a livello mondiale torno a dire che non è trascurabile. Ma poi se un comportamento effettivamente limita la concorrenza, dove sta scritto che va corretto solo una volta giunti in posizione dominante?Capisco che stiamo in Italia, dove il conflitto d'interessi è solo una sXXXXX menzogna inventata dai comunisti e presto sparirà dal vocabolario... Ma negli USA bloccano anche i "possibili conflitti di interessi". Se Apple fosse in posizione dominante di mercato, il blindare il software all'hardware non sarebbe un abuso di questa, a sfavore dei produttori di hardware concorrenti (e dei consumatori, naturalmente)? Insomma, il proXXXXX che si terrà in questi giorni non è poi così scontato, per quanto mi riguarda.
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Non è necessariamente così. L'ho sempre detto che
            la statistica imbroglia... Qui non si tratta di statistica, ma di teoria economica che evidentemente ignori.Quel 7% quanti
            consumatori sono? Di sicuro non un numero
            irrilevante.È irrilevante che tu lo guardi in valori relativi o assoluti... Inoltre monopolio = monos (uno) +
            polein (vendere). Un solo venditore.In teoria si, ma in pratica non è necessario che ve ne sia solo uno.Anche un mercato oligopolistico è meno favorevole di una concorrenza imprefetta. Quindi, per
            logica, assenza di concorrenza. Nella sua nicchia
            di mercato la Apple non ha concorrenza, e unaSi ma in macroeconomia il mercato IT è globale non per nicchia. Il tuo discorso non ha senso per dimostrae la tua teoria del presunto monopolio di apple.Infatti, dal lato pratico, non vi sono aspetti di abuso di posizione dominante rilevati dall'antitrust & co
            nicchia del 7% a livello mondiale torno a dire
            che non è trascurabile. Ma poi se un
            comportamento effettivamente limita la
            concorrenza, dove sta scritto che va corretto
            solo una volta giunti in posizione
            dominante?
            Quindi la valutazione di abuso di posizione dominante non si basa su regole ma sul fatto che babbo natale si sia tagliato la barba
            Capisco che stiamo in Italia, dove il conflitto
            d'interessi è solo una sXXXXX menzogna inventata
            dai comunisti e presto sparirà dal vocabolario...
            Ma negli USA bloccano anche i "possibili
            conflitti di interessi". Se Apple fosse in
            posizione dominante di mercato, il blindare il
            software all'hardware non sarebbe un abuso di
            questa, a sfavore dei produttori di hardware
            concorrenti (e dei consumatori, naturalmente)?MA non è, quindi di che cianciamo? Del sesso degli angeli?
            Insomma, il proXXXXX che si terrà in questi
            giorni non è poi così scontato, per quanto mi
            riguarda.Per quanto ti riguarda hai anche una libera interpretazione del concetto economico di monopolio...
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Yellow

            Inoltre monopolio = monos (uno) +

            polein (vendere). Un solo venditore.

            In teoria si, ma in pratica non è necessario che
            ve ne sia solo
            uno.
            Anche un mercato oligopolistico è meno favorevole
            di una concorrenza
            imprefetta.Non credo mi sia necessaria questa spiegazione, son tutte forme di mercato che ho studiato.

            Quindi, per

            logica, assenza di concorrenza. Nella sua
            nicchia

            di mercato la Apple non ha concorrenza, e una

            Si ma in macroeconomia il mercato IT è globale
            non per nicchia. Il tuo discorso non ha senso per
            dimostrae la tua teoria del presunto monopolio di
            apple.
            Infatti, dal lato pratico, non vi sono aspetti di
            abuso di posizione dominante rilevati
            dall'antitrust &
            coPer quanto riguarda la Microsoft l'antitrust è stato anni senza far niente, e tutt'ora non fa niente rispetto a ciò che dovrebbe fare per tutelare il mercato. Secondo me ti affidi troppo ad organi istituzionali. Per quanto mi riguarda, la pratica di blindare hardware e software è una barriera per chi vuole entrare in quella nicchia di mercato. Ed oggettivamente lo è, il punto focale è il determinare se quella nicchia è rilevante o meno... Che effetto avrebbe sul mercato dell'IT la possibilità di installare Mac OS su hardware non Apple?
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            - Scritto da: Yellow


            Inoltre monopolio = monos (uno) +


            polein (vendere). Un solo venditore.



            In teoria si, ma in pratica non è necessario che

            ve ne sia solo

            uno.

            Anche un mercato oligopolistico è meno
            favorevole

            di una concorrenza

            imprefetta.

            Non credo mi sia necessaria questa spiegazione,
            son tutte forme di mercato che ho
            studiato.
            Evidentemente ti deve essere sfuggito qualche dettaglio visti gli argomenti per voler a tutti i costi domostrare che apple è monopolista in una piccola % del mercato globale IT


            Quindi, per


            logica, assenza di concorrenza. Nella sua

            nicchia


            di mercato la Apple non ha concorrenza, e una



            Si ma in macroeconomia il mercato IT è globale

            non per nicchia. Il tuo discorso non ha senso
            per

            dimostrae la tua teoria del presunto monopolio
            di

            apple.

            Infatti, dal lato pratico, non vi sono aspetti
            di

            abuso di posizione dominante rilevati

            dall'antitrust &

            co

            Per quanto riguarda la Microsoft l'antitrust è
            stato anni senza far niente, e tutt'ora non fa
            niente rispetto a ciò che dovrebbe fare per
            tutelare il mercato.Bene, allora dicci cosa dovrebbe fare e quali leggi efficaci andrebbero redatte. Secondo me ti affidi troppo
            ad organi istituzionali. Meglio affidarsi alle tue teorie?Suvvia siamo seri.Per quanto mi riguarda,
            la pratica di blindare hardware e software è una
            barriera per chi vuole entrare in quella nicchia
            di mercato.Dettaglio, dato che non è monopolista...è come discutere del sesso degli angeli. Ed oggettivamente lo è, il punto
            focale è il determinare se quella nicchia è
            rilevante o meno...Sbagliato...dato che vende personal computer in cocnorrenza con altri e addirittura è tacciata di essere cara. Se avessi ragione tu, nessuno valuterebbe PC e mac per un acquisto in quanto sarebbero prodotti diversi. Che effetto avrebbe sul
            mercato dell'IT la possibilità di installare Mac
            OS su hardware non
            Apple?Nonsense.Non ci sarebbe nessun effetto...il prezzo di un hw senza OS non cambia in funzione dell'OS che ci metti.Cambia il prezzo finale tenendo conto del costo della licenza.
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            - Scritto da: Yellow


            Inoltre monopolio = monos (uno) +


            polein (vendere). Un solo venditore.



            In teoria si, ma in pratica non è necessario che

            ve ne sia solo

            uno.

            Anche un mercato oligopolistico è meno
            favorevole

            di una concorrenza

            imprefetta.

            Non credo mi sia necessaria questa spiegazione,
            son tutte forme di mercato che ho
            studiato.Male
          • LaNberto scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Non hai capito niente. Il mercato è uno, e la Apple col suo 7% si oppone in concorrenza leale a MS che ha il monopolio (riconosciuto e condannato). Nessuno ti obbliga a comperare un Mac che è una macchina integrata col proprio software fatto apposta per essa.Viceversa se non vuoi un mac non ti resta che prendere COMUNQUE Windows, perché la licenza ti viene imposta (a te E al produttore). QUESTO è monopolio.Quello che tu credi monopolio è il fatto di essere l'unico produttore hardware a proporre HW e SW, com'era per tutti agli albori dell'informatica. Questo non ti entra in testa e quindi bene così.OPPURE è UNA RIPICCA IDEOLOGICA, MA IDEOLOGIA E TECNICA NON STANNO INSIEME (e nemmeno sul mercato direi, visti i risultati)
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: LaNberto
            Non hai capito niente. Il mercato è uno, e la
            Apple col suo 7% si oppone in concorrenza leale a
            MS che ha il monopolio (riconosciuto e
            condannato). Nessuno ti obbliga a comperare un
            Mac che è una macchina integrata col proprio
            software fatto apposta per
            essa.
            Viceversa se non vuoi un mac non ti resta che
            prendere COMUNQUE Windows, perché la licenza ti
            viene imposta (a te E al produttore). QUESTO è
            monopolio.

            Quello che tu credi monopolio è il fatto di
            essere l'unico produttore hardware a proporre HW
            e SW, com'era per tutti agli albori
            dell'informatica. Questo non ti entra in testa e
            quindi bene
            così.

            OPPURE è UNA RIPICCA IDEOLOGICA, MA IDEOLOGIA E
            TECNICA NON STANNO INSIEME (e nemmeno sul mercato
            direi, visti i
            risultati)Ma soprattutto la sua argomentazione economicamente non ha gran senso...e per fortuna che ha studiato le forme di mercato.
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Parlo di cosa comporta questo tipo di licenza al
            mercato. Un monopolio settoriale. Molto piccolo,
            ma che fa i suoi (piccoli? chi può dirlo?) danni
            a chi vuole o deve usare necessariamente un Mac
            OS. Più possibilità di scelta = prezzi più bassi,
            qualità ancora migliore. Attualmente Apple, nel
            suo settore, non ha
            concorrenza.ultima cosa non si acquista mai un OS (altrimenti uno potrebbe modificarlo, venderlo, distruggerlo etc..) ma se ne acquista una licenza d'uso, la licenza pone di limiti appunto all'uso che se ne può fare.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Se io compro un CD acquisto la musica, non la licenza d'ascoltarla. Idem per un DVD. Ma non posso modificarlo, è il potere del copyright. Che entro certi limiti trovo giustissimo ma, quando ti rendi conto che le poesie di De André sono ancora sotto copyright, ti viene un colpo... La cultura, perché per quanto riguarda me (e non solo me) De André è cultura, non dovrebbe stare sotto copyright.In sostanza non c'è bisogno della licenza d'uso per tutelare i diritti dell'azienda. La licenza serve ad annichilire i diritti dei consumatori.
          • pietro scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Se io compro un CD acquisto la musica, non la
            licenza d'ascoltarla. Idem per un DVD. Ma non
            posso modificarlo, è il potere del copyright. Che
            entro certi limiti trovo giustissimo ma, quando
            ti rendi conto che le poesie di De André sono
            ancora sotto copyright, ti viene un colpo... La
            cultura, perché per quanto riguarda me (e non
            solo me) De André è cultura, non dovrebbe stare
            sotto
            copyright.sbagliato, quando acquisti un CD acquisti il diritto di ascoltare la musica, musica che invece rimane di proprietà della casa discografica, su cui però l'autore ha dei diritti, (se non li ha ceduti) diritti che durano 75 anni.
            In sostanza non c'è bisogno della licenza d'uso
            per tutelare i diritti dell'azienda. La licenza
            serve ad annichilire i diritti dei
            consumatori.Immagina di avere un'azienda con decine di impiegati a cui pagare lo stipendio tutti i mesi, un'azienda che ha prodotto un bel programma per computer, magari impegnadoci qualche anno e appena lo divulghi ecco che te lo ritrovi scaricato migliaia di volte sulla rete p2p senza che tu abbia avuto un euro e tu non puoi fare alcuna azione legale(senza licenza d'uso)Semplicemente la tua azienda fallisce.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: pietro
            sbagliato, quando acquisti un CD acquisti il
            diritto di ascoltare la musica, musica che invece
            rimane di proprietà della casa discografica, su
            cui però l'autore ha dei diritti, (se non li ha
            ceduti) diritti che durano 75
            anni.70 anni dopo la morte dell'autore, in Italia. Hai omesso un commento per quanto riguardava il mio lecito dubbio sul copyright che riguarda la cultura.
            Immagina di avere un'azienda con decine di
            impiegati a cui pagare lo stipendio tutti i mesi,
            un'azienda che ha prodotto un bel programma per
            computer, magari impegnadoci qualche anno e
            appena lo divulghi ecco che te lo ritrovi
            scaricato migliaia di volte sulla rete p2p senza
            che tu abbia avuto un euro e tu non puoi fare
            alcuna azione legale(senza licenza
            d'uso)
            Semplicemente la tua azienda fallisce.Sulle reti P2P la trovi comunque e a prescindere. Il punto è un altro: il copyright è l'insieme dei diritti di un autore. Il copyright dice: io mi riservo ogni diritto per quanto riguarda la pubblicazione, la riproduzione non per ambito privato ecc. ecc.Ora il tutto espresso in un bel concentrato:1. Non c'è una licenza d'uso per un CD, non firmo nessun contratto1.1 Quello che limita ciò che posso fare con quella musica è il copyright, diritto d'autore, non una licenza2. Ne segue che la licenza d'uso è di dubbia utilità per quanto riguarda quegli scopi. La licenza d'uso è un'arma di auto-tutela nelle mani di aziende che lede abbondantemente i consumatori.Se io faccio un software e ci scrivo "©X Y. Tutti i diritti riservati." tu non puoi copiarlo, riprodurlo, ecc. ecc. senza un'autorizzazione. Vendendolo ti garantisco l'utilizzo personale. Tuttavia alcune aziende concedono l'utilizzo personale parziale (con delle clausole precise)... E chi lo piglia in quel posto?
          • Friday Long scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Più possibilità di scelta = prezzi più bassi,
            qualità ancora migliore. Scusami, ma questa è una cagata di dimensioni epocali. Non è forzatamente vero che a maggior concorrenza corrisponda una maggiore qualità, assolutamente. Se guardi quanto prodotto recentemente nel mondo informatico, a massiva distribuzione, dove la concorrenza sull'hardware è molto accanita, ti renderai conto che la qualità è peggiorata drasticamente nell'arco degli anni. Ci sta, in parte, un aumento dei pezzi difettosi a causa di una maggiore diffusione (semplice statistica), ma la continua corsa alla riduzione dei costi produttivi (a fronte di un tentativo fallace di mantenimento dei guadagni) ha provocato un calo della qualità costruttiva e della durata temporale.Quindi attenzione ad augurarsi un mercato di massa per tuttiBuona giornata
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Soprattutto nel fantastico mercato delle CPU, dove vige la libera concorrenza! Ma dove? Se parliamo di CPU, parliamo di Intel, di AMD, di Intel e di nuovo di Intel. Se parliamo di GPU, parliamo di ATI e nVidia. Le leggi dell'economia valgono per tutti i modelli fuorché in presenza di gravi e pericolose anomalie (monopoli, oligopoli...).
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Parlo di cosa comporta questo tipo di licenza al
            mercato. Un monopolio settoriale. Molto piccolo,
            ma che fa i suoi (piccoli? chi può dirlo?) danni
            a chi vuole o deve usare necessariamente un Mac
            OS. Più possibilità di scelta = prezzi più bassi,
            qualità ancora migliore. Attualmente Apple, nel
            suo settore, non ha
            concorrenza.Ma non ha un monoploio, punto.È inutile che tu cerchi l'arrampicata per dimostrare una tua sparata, dimostri solo di avere grosse lacune in teoria economica.
          • ruppolo scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Apple non produce hardware, almeno non finché non
            è proprietaria di Intel.Ecco un altro leggermente "suonato"...
            Lo certifica
            l'hardware... ed è comunque un tentativo di
            limitare la libera concorrenza, a mio avviso.Molto suonato, direi.Secondo te il mondo delle automobili non è un mondo in cui tanto costruttori sono il libera concorrenza, ognuno con i suoi brevetti, ognuno che progetta e costruisce l'intero veicolo?
            Anzi, economicamente È un modo di limitare la
            libera concorrenza. Poi che nessuno abbia detto
            niente fin'ora è normale, altrimenti perché il
            nostro sistema economico sta cadendo a pezzi? Il
            problema è di tutti i consumatori, compresi
            quelli che comprano Mac OS con hardware
            certificato
            Apple.Sei TOTALMENTE fuori strada. Il modello anomalo è quello del PC, reso possibile solo da errori e coincidenze.
            Perché? Se io ti vendo un PC poco potente con
            software buono a 1000 euro, e uno ti vendesse
            l'equivalente a 500? Anche i prezzi Apple
            calerebbero... Qui non si parla solo di
            ideologia, ma di diritti dei
            consumatori.Ma quanti anni hai?
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Quanti ne basta per avere più di qualche semplice cognizione di economia.PS. Il modello del PC non è frutto di coincidenze, ma dell'associazione di Windows ed Intel nel mercato casalingo quando c'era da competere con SPARC e Solaris. E di tante altre belle cose che han limitato lo sviluppo informatico da lì ad oggi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Quanti ne basta per avere più di qualche semplice
            cognizione di
            economia.

            PS. Il modello del PC non è frutto di
            coincidenze, ma dell'associazione di Windows ed
            Intel nel mercato casalingo quando c'era da
            competere con SPARC e Solaris. E di tante altre
            belle cose che han limitato lo sviluppo
            informatico da lì ad
            oggi.Certo che è frutto di coincidenze: se Bill Gates non capitava nel mentre i cinesi clonavano il PC di quei beoti dell'IBM non avrebbe avuto un così ampio parco clienti che gli ha consentito di arrivare al monopolio alla velocità della luce.Per non parlare della coincidenza di una certa amante che girava per IBM... perché pensi abbiano concluso un contratto per un sistema operativo che il caro Billy manco possedeva?E che mi dici della coincidenza per cui i sorgenti del CP/M furono trafugati proprio quando sarebbero serviti al caro zio Billy?
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Quanti ne basta per avere più di qualche semplice
            cognizione di
            economia.
            Che da tutti i post che hai seminato, appare chiaro che tu non abbia.
            PS. Il modello del PC non è frutto di
            coincidenze, ma dell'associazione di Windows ed
            Intel nel mercato casalingo quando c'era da
            competere con SPARC e Solaris. E di tante altre
            belle cose che han limitato lo sviluppo
            informatico da lì ad
            oggi.Appunto, tante altre belle cose che forse a te sfuggono...
          • AtariLover scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Apple non produce hardware, almeno non finché non
            è proprietaria di Intel.Scusa ma allora anche Atari non produceva hardware perché i proXXXXXri che usava erano MOS o Motorola?Allora nemmeno Nokia produce hardware, e nemmeno Sapphire...Nemmeno IBM allora.Eppure sono tutte aziende che campavano/campano vendendo hardware...
        • ciao scrive:
          Re: Politica Apple anche in MS?
          - Scritto da: Nedanfor
          Installa Mac OS X su un hardware non Apple,
          telefona alla Apple e aspetta che t'arrivi
          notizia dei
          legali...¨Sei libero di comprare il nuovissimo Snow Leopard , andare qui: http://www.hackint0sh.org/ , ed installarlo su hw differente. Certo, non chiamare la Apple per il supporto altrimenti ti fanno una pernacchia e , soprattutto, NON provare a rivendere questo hw altrimenti la paghi cara.I legali ti ingabbiano solo se ci lucri, altrimenti alla Apple non gliene puo' fregar di meno.
    • Eretico scrive:
      Re: Politica Apple anche in MS?
      Infatti secondo me è proprio quello che vogliono fare. Portare i sistemi M$ come Apple. Solo SW proprietario e HW proprietario/certificato. Ok. Passerò a Linux in modo definitivo. Almeno come privato. :)
    • ruppolo scrive:
      Re: Politica Apple anche in MS?
      - Scritto da: Nedanfor
      Ecco a cosa portano licenze a dir poco fuori dal
      ragionevole. Se io offro un servizio posso
      limitare l'utente solamente in base alle leggi,
      non oltre.Ma stai scherzando? Mai sentito parlare di "contratti"? Sono menzionati anche in alcuni centinaia di articoli del Codice Civile...
      I produttori di software non hanno il
      diritto di impedirmi di usare software/hardware
      diverso dal loro.Eccome se lo hanno!
      Eppure per ora possono.Appunto!
      Windows+Mac OS=99% dei computer desktop/laptop.
      Bruttissima
      notizia...Concordo, ma la colpa sappiamo di chi è.
      • Nedanfor scrive:
        Re: Politica Apple anche in MS?
        Quindi, dato che il matrimonio è un contratto, io posso sposarmi con un uomo in Italia? No, purtroppo non posso. Quindi i contratti non necessariamente sono legali. Altro esempio: in Italia lo schiavismo è vietato. Secondo te, posso proporre un contratto da schiavo ad una persona? No. Posso pagare un dipendente 10 euro al mese per 8 ore quotidiane? No.Eppure... stando a ciò che dici tu, se le mie controparti firmassero il contratto sarebbe legale. Quindi potrei sposarmi con un altro uomo, comprare uno schiavo e sfruttare il lavoro di un'altra persona tramite dei contratti, dato che permettono qualsiasi cosa.
        • ruppolo scrive:
          Re: Politica Apple anche in MS?
          Hai ragione, ma non credi che i contratti di aziende, soprattutto grandi aziende, siano stati stipulati da competenti avvocati?
          • Nedanfor scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            Credo che le cose cambino, col tempo. Di sicuro al momento sono legittimi, ma basta una sentenza di tribunale a metterli in discussione.
          • Yellow scrive:
            Re: Politica Apple anche in MS?
            - Scritto da: Nedanfor
            Credo che le cose cambino, col tempo. Di sicuro
            al momento sono legittimi, ma basta una sentenza
            di tribunale a metterli in
            discussione.Facendo degli esempi concreti, a cosa ti riferisci?
  • MAH scrive:
    Nel frattempo Windows 7...
    ...ha gia' superato Linux.http://marketshare.hitslink.com/operating-system-market-share.aspx?qprid=10Prima ancora di uscire, nonostante il preinstallato di Linux sia maggiore ;)
    • bollito scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      - Scritto da: MAH
      ...ha gia' superato Linux.
      http://marketshare.hitslink.com/operating-system-m

      Prima ancora di uscire, nonostante il
      preinstallato di Linux sia maggiore
      ;)Accidenti allora e' un macello, chissa magari la ditta linux potrebbe fallire. Accidenti. Speriamo non fallisca.
      • MAH scrive:
        Re: Nel frattempo Windows 7...
        le ditte, il fallimento può essere di proporzioni bibliche.Canonical puntava a superare la quota di Windows ;)https://launchpad.net/ubuntu/+bugs
        • Nedanfor scrive:
          Re: Nel frattempo Windows 7...
          Quel "bug" se non erro lo inventò Wine. E i cambiamenti nel mondo non avvengono in un giorno, io resto speranzoso ;)
        • bollito scrive:
          Re: Nel frattempo Windows 7...
          - Scritto da: MAH
          le ditte, il fallimento può essere di proporzioni
          bibliche.

          Canonical puntava a superare la quota di Windows
          ;)
          https://launchpad.net/ubuntu/+bugsCanonical e' solo UNA ditta.Se dovesse fallire nei suoi intenti poco male ne verranno altre.I tempi cambiano. Microsoft ha fatto troppi errori e soprattutto ha sempre cercato di fare soldi imponendo le proprie soluzioni invece di puntare sulla qualità e l'affidabilità.E' una discesa inesorabile.
    • Il Profeta scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      - Scritto da: MAH
      Prima ancora di uscire, nonostante il
      preinstallato di Linux sia maggiore
      ;)Non dire XXXXXXX! Il preinstallato linux è una percentuale minima (al momento sicuramente superiore a quella di Win7 che fino al 23/10 è pari a zero). Il fatto che ci siano installazioni di Win7 è che molti IT (di aziende che sono restate a XP per non usare quell'abominio di Vi$ta) stanno testando questa nuova "creatura" per capire come va. Per tua informazione sui canali MSDN Winzozz $tt si trova già da um mese.Ma non illuderti, sto XXXXX farà la stessa fine di Vi$ta, nessuno lo vorrà!
    • LaNberto scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      questo dimostra solo che più dell'1% dei possessori PC sono dei co%%%%ni che installerebbero qualsiasi cosa, anche le beta instabili o le release non finali-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 12.09-----------------------------------------------------------
      • Steve Robinson Hakkabee scrive:
        Re: Nel frattempo Windows 7...
        più o meno come gli utenti linux, si prova e si vede come va. Il w7 se lo tengono installato su vuol dire che non é la schifeza che troppo spesso si dice che sia.
        • LaNberto scrive:
          Re: Nel frattempo Windows 7...
          oppure sono fissati che lo tengono per farlo vedere a quell'altro bimbominkia loro amico
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: Nel frattempo Windows 7...
            Ma l'hai provato? Io si e mi sembra che funzioni bene anche se in pre-relase.Si provano le cose.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Nel frattempo Windows 7...
        - Scritto da: LaNberto
        questo dimostra solo che più dell'1% dei
        possessori PC sono dei co%%%%ni che
        installerebbero qualsiasi cosa, anche le beta
        instabili o le release non
        finaliE linux...
        • Nedanfor scrive:
          Re: Nel frattempo Windows 7...
          E Conficker. O quello si installava da solo?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Nel frattempo Windows 7...
            - Scritto da: Nedanfor
            E Conficker. O quello si installava da solo?No quello si installava solo ai linari redenti... per espiare, infatti non ha mai superato l'1%.
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      Dai su hanno appena superato il win 2000 dopo 10 anni, lasciali vivere nel sogno felice! Cmq il prossimo anno sarà quello del linux.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      Si è Baidu in un mese ha perso il 5%:http://marketshare.hitslink.com/search-engine-market-share.aspx?qprid=5NetApplications è passata dai dati del settore nordamericano, a quello cinese.Prima Os X sfiorava il 9%, adesso magia passiamo ai dati cinesi, e cala la diffusione.http://www.melablog.it/post/7562/net-applications-mac-os-al-963http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.aspx?qprid=9Le prossime statistiche cosa riguarderanno? L'Africa?? Australia? India?Comunque non saranno le percentuali bizzose di Netapplications, a far passare in secondo piano l'articolo di oggi.
      • MAH scrive:
        Re: Nel frattempo Windows 7...
        Eri tu a dire che contavano troppo i dati nordamericani,che portavano a una percentuale di MAC troppo elevata.Ora pesano tutti i dati in modo piu' efficiente.Certamente, per riuscire a gestire fenomeni "locali" tipo baidu,servirebbe monitorare un maggior numero di siti cinesi,ma questo problema riguarda solo fenomenti tipicamente locali,per i Browser e per i SO nulla è cambiato (tranne appunto MAC)
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Nel frattempo Windows 7...
          No, ho sempre sottolineato, che all'epoca i dati si basavano al solo settore Nord Americano, ovviamente in tale settore, Mac era più diffuso, mentre in Cina per via della pirateria ovvio che Windows sia maggiormente diffuso, quando raccoglieranno dati sul settore Sud Americano avremo, Linux molto più diffuso.Già queste statistiche lasciano il tempo che trovano, ma la metodologia di NetApplications, è bizzosa, ovvio che se cambi aria geografica i dati cambiano.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 12.44-----------------------------------------------------------
      • nome e cognome scrive:
        Re: Nel frattempo Windows 7...

        Prima Os X sfiorava il 9%, adesso magia passiamo
        ai dati cinesi, e cala la
        diffusione.Si ma la Cina non doveva essere il regno di linux?
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Nel frattempo Windows 7...
          Per quale motivo?
          • Nedanfor scrive:
            Re: Nel frattempo Windows 7...
            Per come il governo promuove il pensiero individuale e poiché mette la libertà tra i suoi valori fondamentali. Non è così ovvio?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Nel frattempo Windows 7...
            - Scritto da: Nedanfor
            Per come il governo promuove il pensiero
            individuale e poiché mette la libertà tra i suoi
            valori fondamentali. Non è così
            ovvio?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • pippo75 scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      - Scritto da: MAH
      ...ha gia' superato Linux.
      http://marketshare.hitslink.com/operating-system-me se fosse colpa del preinstallato, del fatto che MS incentiva le copie pirata.comunque è tutta pretattica, fanno andare avanti windows per farlo sfinire, poi all'ultimo giro lo sorpassano.:)
    • ruppolo scrive:
      Re: Nel frattempo Windows 7...
      - Scritto da: MAH
      ...ha gia' superato Linux.
      http://marketshare.hitslink.com/operating-system-m

      Prima ancora di uscire, nonostante il
      preinstallato di Linux sia maggiore
      ;)Ha superato Linux a danno di Linux:http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.aspx?qprid=9
  • lroby scrive:
    ma nessuno ha ragionato su..
    sul fatto che Windows 7 STARTER è la versione pacco ultracastrata da abbinare ai netbook per mantenerne basso il costo di vendita al pubblico?per tutti gli altri pc ci saranno le licenze equivalenti agli attuali Vista Home Basic, Home Premium, e Business.
    • panda rossa scrive:
      Re: ma nessuno ha ragionato su..
      - Scritto da: lroby
      sul fatto che Windows 7 STARTER è la versione
      pacco ultracastrata da abbinare ai netbook per
      mantenerne basso il costo di vendita al
      pubblico?
      per tutti gli altri pc ci saranno le licenze
      equivalenti agli attuali Vista Home Basic, Home
      Premium, e
      Business.Io quasi quasi vado a brevettare il cassetto per chiuderci dentro i gioielli di famiglia: un cassettino con gambe regolabili in modo da poterlo posizionare comodamente all'altezza del proprio inguine.Lo apri, ci appoggi dentro il tuo "tool di sviluppo" e poi TAC una bella botta per chiuderlo di scatto!E' un brevetto equivalente a quello dell'articolo.Pensavo poi di proporlo all'IKEA per metterlo in produzione!
      • nome e cognome scrive:
        Re: ma nessuno ha ragionato su..

        Io quasi quasi vado a brevettare il cassetto per
        chiuderci dentro i gioielli di famiglia: un
        cassettino con gambe regolabili in modo da
        poterlo posizionare comodamente all'altezza del
        proprio
        inguine.Arrivi tardi l'ha gia brevettato un finlandese sfigato e l'ha chiamato Linux.
        • Nedanfor scrive:
          Re: ma nessuno ha ragionato su..
          Quanto costa? Ho intenzione di comprarlo per i regali di Natale, come idea è carina.
          • nome e cognome scrive:
            Re: ma nessuno ha ragionato su..
            - Scritto da: Nedanfor
            Quanto costa? Ho intenzione di comprarlo per i
            regali di Natale, come idea è
            carina.E' gratis... ma per poterlo usare devi dimostrare un notevole masochismo.
    • LaNberto scrive:
      Re: ma nessuno ha ragionato su..
      sì, e va benissimo così.L'unica fregatura è che le protezioni di Windows sono risibili e tutti si installeranno la copia pezzottata della versione superiore.Fosse più difficile forse le persone comincerebbero a pensare a come buttano i soldi.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: ma nessuno ha ragionato su..
      Speriamo che con la versione Starter la batteria dei netbook duri di più:http://www.computerworld.com/s/article/9137056/Windows_7_worse_on_netbook_battery_life_than_XP_?Però se risulterà una versione pacco ultracastrata, come dici tu, forse c'è la farà.... ;)
    • Lettore 23847 scrive:
      Re: ma nessuno ha ragionato su..
      - Scritto da: lroby
      sul fatto che Windows 7 STARTER è la versione
      pacco ultracastrata da abbinare ai netbook per
      mantenerne basso il costo di vendita al
      pubblico?
      per tutti gli altri pc ci saranno le licenze
      equivalenti agli attuali Vista Home Basic, Home
      Premium, e
      Business.ok, ma il sistema brevettato, dove sarà installato, e per cosa sarà usato?sapere che win 7 ce l'ha... quale versione ce l'ha???Davvero comincio ad interessarmi a linux e a sistemi che non sono farciti di bloatware ... a me non serve quella roba, serve a loro!
      • lroby scrive:
        Re: ma nessuno ha ragionato su..
        - Scritto da: Lettore 23847
        ok, ma il sistema brevettato, dove sarà
        installato, e per cosa sarà
        usato?

        sapere che win 7 ce l'ha... quale versione ce
        l'ha???da quello che ho potuto comprendere dall articolo, sembra che SOLO la versione Starter ne sarà dotata... poi magari ho capito male io..boh
        • AtariLover scrive:
          Re: ma nessuno ha ragionato su..
          Ma da Vista in poi il DVD non è sempre lo stesso e poi attiva/disattiva parti a seconda del seriale?
  • Enjoy with Us scrive:
    Ottimo per spingere verso Linux!
    Più M$ stringerà i cordoni DRM e più l'utenza la abbandonerà!M$ non ha ancora capito bene i motivi del suo preoccupante calo di vendite, continui su questa strada, quando un a fetta di utenza abbastanza ampia si sarà spostata su Linux sarà troppo tardi per convincerla atornare indietro!Sto farneticando?Mettiamola così quanti di Voi pagherebbero 150-200 euro in più il PC per avere 7 in versione completa?Quanti tirerebbero fuori dai 200 ai 600 euro per M$ Office (dalla educational alla versione più completa)?Oggi un desktop onorevole si trova a partire da meno di 400 euro, il software in oggetto peserebbe per una cifra pari almeno al valore dell'Hardware, dato che i consumatori non sono fessi una volta che si renderanno conto che possono fare le stesse cose con un sistema Open GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero regalare i loro soldi a M$?M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui portatili, dove notoriamente è difficoltoso trovare alternative... ma date tempo al tempo e vedrete che i netboook/notebook con SO alternativi prolifereranno, è già accaduto con i netbook al momento del loro lancio! M$ è riuscita a rimediare solo giungendo praticamente a regalare il suo SO sui netbook e ancora ad offrire sconti importanti sulle licenze per Vista sui portatili tradizionali alle ditte che accettavano le sue condizioni.... il giochino però ormai sta arrivando a capolinea!
    • bollito scrive:
      Re: Ottimo per spingere verso Linux!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Più M$ stringerà i cordoni DRM e più l'utenza la
      abbandonerà!
      M$ non ha ancora capito bene i motivi del suo
      preoccupante calo di vendite, continui su questa
      strada, quando un a fetta di utenza abbastanza
      ampia si sarà spostata su Linux sarà troppo tardi
      per convincerla atornare
      indietro!

      Sto farneticando?
      Mettiamola così quanti di Voi pagherebbero
      150-200 euro in più il PC per avere 7 in versione
      completa?
      Quanti tirerebbero fuori dai 200 ai 600 euro per
      M$ Office (dalla educational alla versione più
      completa)?

      Oggi un desktop onorevole si trova a partire da
      meno di 400 euro, il software in oggetto
      peserebbe per una cifra pari almeno al valore
      dell'Hardware, dato che i consumatori non sono
      fessi una volta che si renderanno conto che
      possono fare le stesse cose con un sistema Open
      GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero
      regalare i loro soldi a
      M$?

      M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui
      portatili, dove notoriamente è difficoltoso
      trovare alternative... ma date tempo al tempo e
      vedrete che i netboook/notebook con SO
      alternativi prolifereranno, è già accaduto con i
      netbook al momento del loro lancio! M$ è riuscita
      a rimediare solo giungendo praticamente a
      regalare il suo SO sui netbook e ancora ad
      offrire sconti importanti sulle licenze per Vista
      sui portatili tradizionali alle ditte che
      accettavano le sue condizioni.... il giochino
      però ormai sta arrivando a
      capolinea!Si quoto tutto.Pero' il ragionamento funzionera' solamente fuori dall'italia.Qui la gente copiera' tutto come i maiali.
    • Gigio scrive:
      Re: Ottimo per spingere verso Linux!

      Oggi un desktop onorevole si trova a partire da
      meno di 400 euro, il software in oggetto
      peserebbe per una cifra pari almeno al valore
      dell'Hardware, dato che i consumatori non sono
      fessi una volta che si renderanno conto che
      possono fare le stesse cose con un sistema Open
      GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero
      regalare i loro soldi a
      M$?Questi ONOREVOLISSIMI desktop da 400 euro includono la licenza OEM di Windows, il raddoppio te lo sei inventato... però ammetto che è una mossa da maestro, per far credere alla gente che linux conviene ;)
      • Nedanfor scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        Uhm, quindi la MS regala le licenza OEM? 'azzo, questa m'è nuova!
      • Il Profeta scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: Gigio
        Questi ONOREVOLISSIMI desktop da 400 euro
        includono la licenza OEM di Windows, il raddoppio
        te lo sei inventato... però ammetto che è una
        mossa da maestro, per far credere alla gente che
        linux convieneMa tu ragioni con la testa o col C**O??!!Il problema non è la licenza di Winzozz (o meglio anche quello è un problema, ma minore). Il problema è che poi devi pagare qualsiasi SW ci installi sopra: M$ vuole distruggere il freeware e l'opensouce! Vuole farsi pagare dai produttori di SW per "certificare" i loro prodotti: non paghi, non ti puoi installare!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: Gigio

        Oggi un desktop onorevole si trova a partire da

        meno di 400 euro, il software in oggetto

        peserebbe per una cifra pari almeno al valore

        dell'Hardware, dato che i consumatori non sono

        fessi una volta che si renderanno conto che

        possono fare le stesse cose con un sistema Open

        GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero

        regalare i loro soldi a

        M$?

        Questi ONOREVOLISSIMI desktop da 400 euro
        includono la licenza OEM di Windows, il raddoppio
        te lo sei inventato... però ammetto che è una
        mossa da maestro, per far credere alla gente che
        linux conviene
        ;)No non la includono, ci sono desktop o notebook da 400 euro certo... ma allora non sono onorevoili...
        • Yellow scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          - Scritto da: Enjoy with Us

          No non la includono, ci sono desktop o notebook
          da 400 euro certo... ma allora non sono
          onorevoili...Ma siamo tutti qui ad aspettare i celeberrimi notebook ultimo modello da 150 EUR!Quando arrivano?
    • Nedanfor scrive:
      Re: Ottimo per spingere verso Linux!
      Basterebbe che un'autorità garante del libero mercato si svegli e s'accorga che gli accordi di MS con i produttori hardware vanno un po' oltre il legale... E proibisca di vendere il PC col sistema operativo installato, ma sia obbligata eventualmente ad offrirlo in un pacchetto (OS+portatile o portatile da solo). Sarebbe già tanto.
      • krane scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: Nedanfor
        Basterebbe che un'autorità garante del libero
        mercato si svegli e s'accorga che gli accordi di
        MS con i produttori hardware vanno un po' oltre
        il legale... E proibisca di vendere il PC col
        sistema operativo installato, ma sia obbligata
        eventualmente ad offrirlo in un pacchetto
        (OS+portatile o portatile da solo). Sarebbe già
        tanto.L'ultima volta che e' sucXXXXX un giovane Bill al proXXXXX minaccio' di ritirare tutti i windows dal mercato... Hai firmato l'eula ????
        • Nedanfor scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          Io se devo comprare un portatile ordino un Dell e gli dico di non metterci il sistema operativo. Te lo danno senza, se lo ordini telefonicamente e glielo chiedi.Il problema vero del rifiuto dell'EULA è che devi perderci tempo e parte dei soldi (per inviarglielo devi pagare tu). Inoltre ragionavo per il mercato generico... Se fosse così, non tutti acquisterebbero Windows. Vedrebbero gli X euro di differenza e magari il produttore proporrebbe un OS gratuito/open come alternativa (se cominciasse a farlo anche solo un'azienda, le altre seguirebbero a ruota per non perdere frammenti di mercato).
          • krane scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Nedanfor
            Io se devo comprare un portatile ordino un Dell e
            gli dico di non metterci il sistema operativo. Te
            lo danno senza, se lo ordini telefonicamente e
            glielo chiedi.In italia ?Il commerciale dell da cui ci forniamo noi ha sempre detto di no, mi presenti il tuo commerciale ?
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Vai sul sito e prenditi il numero di telefono, chiama e digli 'voglio questo desktop/laptop senza sistema operativo'. L'ho fatto assieme ad un mio amico e, nonostante siano stati un po' restii all'inizio, il portatile l'hanno inviato senza OS e hanno scalato il prezzo di Windows dal totale.
          • krane scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Nedanfor
            Vai sul sito e prenditi il numero di telefono,
            chiama e digli 'voglio questo desktop/laptop
            senza sistema operativo'. L'ho fatto assieme ad
            un mio amico e, nonostante siano stati un po'
            restii all'inizio, il portatile l'hanno inviato
            senza OS e hanno scalato il prezzo di Windows dal
            totale.A noi per quantita' non lo fanno, sara' che non siamo privati o il nostro responsabile acquisti e' un id1ot@ completo...
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Credo lo facciano solo per i privati... Sulle grandi quantità ho come la sensazione che siano legati da contratti.
          • Friday Long scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Lo fanno tranquillamente anche per le aziende e per acquisti in quantità.Abbiamo appena preso 80 desktop da Dell per rinnovare un parco macchine, e sono stati tutti venduti senza licenza OEM.Semplicemente stressa di più il tuo commercialeBuona giornata
          • krane scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Friday Long
            Lo fanno tranquillamente anche per le aziende e
            per acquisti in
            quantità.
            Abbiamo appena preso 80 desktop da Dell per
            rinnovare un parco macchine, e sono stati tutti
            venduti senza licenza
            OEM.
            Semplicemente stressa di più il tuo commerciale
            Buona giornataMe ne fregasse qualcosa in realta' dovrei picchiare a sangue il nostro addetto agli acquisti.
          • Friday Long scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Attenzione però a che prezzo ha strappato i costi delle licenze. Se sono inferiori alla versione Open, e non ci sono in previsione aggiornamenti per alcuni anni, non c'è nulla di male a prendere l'OEM.
          • Il Profeta scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Nedanfor
            Vai sul sito e prenditi il numero di telefono,
            chiama e digli 'voglio questo desktop/laptop
            senza sistema operativo'. L'ho fatto assieme ad
            un mio amico e, nonostante siano stati un po'
            restii all'inizio, il portatile l'hanno inviato
            senza OS e hanno scalato il prezzo di Windows dal
            totale.Confermo! Un mio amico ha fatto lo stesso. C'è un pò da discutere però poi alla fine lo fanno. Dell ci rimette qualcosa perchè comunque i soldi a M$ li deve dare (oppure magari ricicla quella licenza... boh), ma si tiene un cliente soddisfatto.
          • Machiavelli scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Non deve niente alla MS, solo che come sul resto del pacchetto la Dell ovviamente ha una percentuale anche sul prezzo del S.O., perciò sono restii a non installare un S.O. a pagamento, per loro è cmq un mancato guadagno...
          • Nemmeno a me scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Ho passato qualche ora al telefono con DELL, ASUS e altre azienze.Non c'è stato modo di avere indietro i soldi della licenza, in nessun caso.Io volevo un pc SENZA sistema operativo e loro mi hanno detto no.Ero al telefono.Ho sentito di gente che ha avuto più fortuna ma io in Italia non sono stato in grado di comprare nulla che non avesse già Windows pagato e installato.L'unica alternativa era su una serie di pc ma il costo era talmente alto (1000 euro) da invalidare la cosa.Anche il netbook DELL, che costa 250 euro circa, se lo vuoi con Ubuntu non puoi averlo più performante e devi accontentarti delle poche opzioni disponibili (max 1gb di ram, max 16gb di disco ssd).Spero che le cose migliorino, io non uso Windows da ormai 4 anni e mi sento ancora "diverso" dagli altri e trattato in maniera diversa.
      • Eretico scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        Magari...
      • pippo75 scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: Nedanfor
        Basterebbe che un'autorità garante del libero
        mercato si svegli e s'accorga che gli accordi di
        MS con i produttori hardware vanno un po' oltre
        il legale...In che senso vendere SW di terza parti assieme al mio ipotetico HW potrebbe essere oltre il legale?
        • Nedanfor scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          Dipende dall'accordo stipulato con Microsoft. Quell'accordo se limita la libera concorrenza di altri software è da considerarsi illegale, o meglio, deve essere punito dall'antitrust. Lede deliberatamente i consumatori per apportare un vantaggio all'azienda produttrice del sistema operativo.Cosa faresti se una sola azienda "producesse" l'acqua e tutte le compagnie imbottigliatrici usassero quell'acqua specifica? Di lì a pochi anni saresti costretto a bere per forza quell'acqua. Se volesse aumentare il prezzo? Potrebbe farlo liberamente...
          • pippo75 scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Nedanfor
            Dipende dall'accordo stipulato con Microsoft.appunto e credi che tutte queste ditte siano cosi sprovvedute?
            Quell'accordo se limita la libera concorrenza di
            altri software è da considerarsi illegale,quell'accordo è da considerarsi illegale se non rispetta le leggi.
            Cosa faresti se una sola azienda "producesse"
            l'acqua e tutte le compagnie imbottigliatrici
            usassero quell'acqua specifica?se tutte le ditte imbottigliatrici prendon quell'acqua, forse dovrei cercerne le motivazioni.In italia spero che valga ancora il concetto di innocente fino a prova contraria.
            anni saresti costretto a bere per forza
            quell'acqua. Se volesse aumentare il prezzo? Potrebbe farlo
            liberamente...non a caso si sconsiglia sempre di avere fornitore/cliente unico, la cosa migliore è quella di diversificare, poi uno decide come meglio crede.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Il mondo e l'economia non sono perfetti, non per nulla abbiamo delle autorità garanti. Se queste si svegliassero (in Italia dorme persino la Corte Costituzionale...) magari un po' di cose da contestare le troverebbero.La legge per me ha un'importanza relativa: non m'ha mai insegnato cos'è giusto e cosa è sbagliato, ma cosa è legale e cosa non lo è. Rubare è illegale, ma se i tuoi figli soffron la fame e rubi con quale coraggio dovrebbero sbatterti in galera? Se non c'è scritto su un pezzo di carte che chi ruba milioni allo stato deve andare in carcere il farlo è automaticamente legale? Si va contro ogni buon senso fossilizzandoci sui cavilli.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ottimo per spingere verso Linux!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Più M$ stringerà i cordoni DRM e più l'utenza la
      abbandonerà!
      M$ non ha ancora capito bene i motivi del suo
      preoccupante calo di vendite, continui su questa
      strada, quando un a fetta di utenza abbastanza
      ampia si sarà spostata su Linux sarà troppo tardi
      per convincerla atornare
      indietro!

      Sto farneticando?Si, come il solito.
      Mettiamola così quanti di Voi pagherebbero
      150-200 euro in più il PC per avere 7 in versione
      completa?Dipende... forse sanno, a diffreneza tua, che per la versione completa devono scucire 299 euro...
      Quanti tirerebbero fuori dai 200 ai 600 euro per
      M$ Office (dalla educational alla versione più
      completa)?Per l'educational costa 99 euro con 3 licenze.Office comunque è facilmente sostituibile per il normale lavoro d'ufficio.
      Oggi un desktop onorevole si trova a partire da
      meno di 400 euro,Un XXXXX, vorrai dire.
      il software in oggetto
      peserebbe per una cifra pari almeno al valore
      dell'Hardware, dato che i consumatori non sono
      fessi una volta che si renderanno conto che
      possono fare le stesse cose con un sistema Open
      GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero
      regalare i loro soldi a
      M$?Forse perché consumatori sanno che con Linux rimani tagliato fuori dal 99% del software interessante, divertente, remunerativo.
      M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui
      portatili, dove notoriamente è difficoltoso
      trovare alternative...Appunto, lo vedi che ci arrivi anche tu? Comunque non solo sui portatili, ma su tutti i PC è preinstallato Windows.
      ma date tempo al tempo e
      vedrete che i netboook/notebook con SO
      alternativi prolifereranno,È una cosa che mi auguro, ma ciò avverrà solo quando i produttori svilupperanno il loro sistema operativo, in modo da essere indipendenti.
      è già accaduto con i
      netbook al momento del loro lancio! M$ è riuscita
      a rimediare solo giungendo praticamente a
      regalare il suo SO sui netbook e ancora ad
      offrire sconti importanti sulle licenze per Vista
      sui portatili tradizionali alle ditte che
      accettavano le sue condizioni.... il giochino
      però ormai sta arrivando a
      capolinea!Guarda che è la gente che non ha gradito Linux nei netbook.È questo il problema, mancano i sistemi operativi alternativi a Windows (a parte i Mac). I produttori hanno trovato comodo confezionare un bundle con Windows, per tanti anni. Purtroppo per loro questo li ha tenuti fuori dal mondo del software, e ora pagano pegno.Il risultato è un lento, ma inesorabile, declino del PC, a vantaggio di Apple, un trend che va avanti da alcuni anni e proseguirà ancora a lungo.
      • Shiba scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        il software in oggetto

        peserebbe per una cifra pari almeno al valore

        dell'Hardware, dato che i consumatori non sono

        fessi una volta che si renderanno conto che

        possono fare le stesse cose con un sistema Open

        GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero

        regalare i loro soldi a

        M$?

        Forse perché consumatori sanno che con Linux
        rimani tagliato fuori dal 99% del software
        interessante, divertente,
        remunerativo.Togliendo qualche programma professionale che ancora manca come Photoshop, AutoCAD o qualche altro, il restante 90% sono giochi, ossia software inutile :

        M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui

        portatili, dove notoriamente è difficoltoso

        trovare alternative...

        Appunto, lo vedi che ci arrivi anche tu? Comunque
        non solo sui portatili, ma su tutti i PC è
        preinstallato
        Windows.Non abusare della parola "tutti"...

        ma date tempo al tempo e

        vedrete che i netboook/notebook con SO

        alternativi prolifereranno,
        È una cosa che mi auguro, ma ciò avverrà solo
        quando i produttori svilupperanno il loro sistema
        operativo, in modo da essere
        indipendenti.


        è già accaduto con i

        netbook al momento del loro lancio! M$ è
        riuscita

        a rimediare solo giungendo praticamente a

        regalare il suo SO sui netbook e ancora ad

        offrire sconti importanti sulle licenze per
        Vista

        sui portatili tradizionali alle ditte che

        accettavano le sue condizioni.... il giochino

        però ormai sta arrivando a

        capolinea!
        Guarda che è la gente che non ha gradito Linux
        nei
        netbook.
        È questo il problema, mancano i sistemi operativi
        alternativi a Windows (a parte i Mac). I
        produttori hanno trovato comodo confezionare un
        bundle con Windows, per tanti anni. Purtroppo per
        loro questo li ha tenuti fuori dal mondo del
        software, e ora pagano
        pegno.La gente non ha gradito l'interfaccia Clementoni-like che avevano quei cosi: vorrei vedere se tu compreresti un "netbook apple" con un'interfaccia del genere. E no, non è come un iPhone o un iPod, è un affare che inizialmente ti aspetti offra le stesse cose del tuo iMac 24".
        Il risultato è un lento, ma inesorabile, declino
        del PC, a vantaggio di Apple, un trend che va
        avanti da alcuni anni e proseguirà ancora a
        lungo.Apple va avanti, ma se non sbaglio l'ha presa sonoramente in... dietro quando sono cominciati a uscire i pc con sistema operativo windows, a riprova del fatto che il modello del "io mi faccio il computer e il software" limita l'espandibilità sul mercato (e grazie al...). Costo inferiore, standardizzazione dei componenti (ora direi che non sia più un problema), cose che hanno ridotto Apple da leader del computer casalingo a produttrice di pc di nicchia. Non fraintendere, mi fa piacere che ora contando sui suoi discepoli/utenti riesca a guadagnare bene anche in periodo di crisi, anche se credo sia più per gli iPod e iPhone.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 15.42-----------------------------------------------------------
        • ruppolo scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          - Scritto da: Shiba
          Togliendo qualche programma professionale che
          ancora manca come Photoshop, AutoCADremunerativo... o qualche
          altro, il restante 90% sono giochi, ossia
          software inutile
          :divertente.Come vedi mi stai dando ragione.Ora però giro a te la domanda: quali sono i programmi remunerativi e quali sono i programmi divertenti per Linux?
          Non abusare della parola "tutti"...Non ne abuso. Tutti vuol dire tutti. I peli nell'uovo non contano.
          La gente non ha gradito l'interfaccia
          Clementoni-like che avevano quei cosi: vorrei
          vedere se tu compreresti un "netbook apple" con
          un'interfaccia del genere. E no, non è come un
          iPhone o un iPod, è un affare che inizialmente ti
          aspetti offra le stesse cose del tuo iMac
          24".Bene, è stata colpa dell'interfaccia? Il discorso non si sposta di un millimetro, anzi, possiamo dire a maggior ragione che non ci sono alternative: l'interfaccia è la parte più importante di un sistema operativo.
          Apple va avanti, ma se non sbaglio l'ha presa
          sonoramente in... dietro quando sono cominciati a
          uscire i pc con sistema operativo windows, a
          riprova del fatto che il modello del "io mi
          faccio il computer e il software" limita
          l'espandibilità sul mercato (e grazie al...).Guarda che Windows non si è diffuso grazie alla bontà del modello, ma grazie alle azioni criminali di MS, azioni per quali è da oltre vent'anni dentro e fuori i tribunali di mezzo mondo.Vedi come ti faccio il monopolio della Fiat Panda: o la compri o ti sparo in testa.
          Costo inferiore, standardizzazione dei componenti
          (ora direi che non sia più un problema), cose che
          hanno ridotto Apple da leader del computer
          casalingo a produttrice di pc di nicchia.Standardizzazione che ha ingessato lo sviluppo dell'informatica e creato dei guasti inimmaginabili a tutti. Un esempio su tutti, le CPU x86, terribilmente inefficienti, metà dei componenti e quindi del consumo e del costo spesi per mantenere da trent'anni la compatibilità col passato. Un bagno di sangue, tecnicamente parlando. Oggi uso un MacBook la cui autonomia è pari a quella degli iBook di 10 anni fa (con una batteria tre volte più grande), utilizzanti CPU PowerPC. 10 anni di sviluppo persi per colpa del PC e del suo modello pernicioso.
          Non
          fraintendere, mi fa piacere che ora contando sui
          suoi discepoli/utenti riesca a guadagnare bene
          anche in periodo di crisi, anche se credo sia più
          per gli iPod e
          iPhone.E gli iPhone non sono forse l'evoluzione della specie?
          • vitello tonnato scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: ruppolo
            Il risultato è un lento, ma inesorabile, declino
            del PC, a vantaggio di Apple, un trend che va
            avanti da alcuni anni e proseguirà ancora a
            lungo.Straquoto. MS continua a fare una cavolata dietro l'altra, ma quello che i cantinari di questo pseudoforum non riescono a capire è che questo va a tutto vantaggio della Apple. Cosa confermata fra l'altro dal fatto che la quota di mercato di Apple continua lentamente a crescere, a danno di quella MS, mentre i cantinari restano sempre ad un 1% scarso (non cito alcuna statistica perché tanto verrebbe accusata di essere falsa se non mostra linucs in crescita).D'altra parte, anch'io nella mia esperienza sia personale che professionale, ho notato come i mac inizino a spuntare come funghi, mentre non ho ancora avuto l'onore di vedere in giro i famosi portatili con l'imbutu preinstallato.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Che percentuale fai nel lato server/workstation? Con la fascia di povertà che si sta sempre più ampliando nei paesi industrializzati, che percentuale di persone può permettersi una macchina da 1200 euro e rotti? Attendo una risposta.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Nedanfor
            Che percentuale fai nel lato server/workstation?Allora diamo a Cesare quello che è di Cesare: Linux è un ottimo sistema operativo per i server. E lasciamo i client a MS e Apple.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Mah, diciamo che rispecchiano esigenze diverse... Sia per quanto riguarda il lato server che per quanto riguarda il lato home. Esempi banali: vuoi giocare? Windows. Vuoi software professionale? Generalmente, Apple. Ti basta navigare, ascoltare musica, vedere video, usare la calcolatrice e avere un office che non sai manco usare bene? Masterizzare, eventualmente scaricare con torrent, un client di messaggistica istantanea? Beh, i sistemi *nix vanno più che bene, e sono ottimi anche per chi vuole studiare come funziona un sistema operativo. Se prendi una distribuzione come Ubuntu, che anche un idiota riuscirebbe ad installarla, non c'è nulla da fare via terminale. A meno che non sia una tua scelta usarlo, ovviamente. Il punto è che la maggior parte degli utenti non ha bisogno né di Mac OS né di Windows, considerando che la maggior parte degli utenti desktop usano il PC per l'e-mail, per Wikipedia, per leggersi due notizie e cose del genere. Dalla signora di 90 anni al quindicenne (anche se tra i 15 e i 30 anni ci son molti più gamer che in altre fasce... se non consideri che per questo esistono le console). Quanto meno, per questo tipo di cose, Linux si offre come più che valida alternativa. Ho avuto modo di dimostrarlo facendolo provare a diverse persone, alcune anche decisamente negate, nessuno ha trovato difficoltà di qualsiasi tipo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: Nedanfor
            Mah, diciamo che rispecchiano esigenze diverse...
            Sia per quanto riguarda il lato server che per
            quanto riguarda il lato home. Esempi banali: vuoi
            giocare? Windows. Vuoi software professionale?
            Generalmente, Apple. Ti basta navigare, ascoltare
            musica, vedere video, usare la calcolatrice e
            avere un office che non sai manco usare bene?
            Masterizzare, eventualmente scaricare con
            torrent, un client di messaggistica istantanea?
            Beh, i sistemi *nix vanno più che bene, e sono
            ottimi anche per chi vuole studiare come funziona
            un sistema operativo.Va bene solo per quest'ultimo scopo: lo studio dell'informatica.Ti faccio un esempio semplice: mi piace la musica, mi prendo un iPod (il player più diffuso) e... ops!, iTunes non c'è per Linux. E non tirami fuori altri software, questi fanno solo un centesimo di quello che fa iTunes. Per iPhone idem come sopra.Poi ho la fotocamera e voglio gestire al meglio i miei album. Conosci qualcosa di meglio di iPhoto di Apple? Riconosce perfino i volti, cosa che non fanno nemmeno i programmi per Windows. Ma non solo, m permette anche di sincronizzare le foto con iPod e iPhone.Passiamo al salotto: vorrei ascoltare la mia musica sull'impianto Hi-Fi, senza però dover piazzare il computer sul mobile del salotto e attaccare cavi: ci metto un Airport Express e attraverso iTunes invio la musica via Wi-Fi, e magari controllo a distanza l'iTunes per mezzo dell'iPhone o iPod Touch. Tutte cosine simpatiche da fare in casa. Cosine che Linux ti preclude.
          • AtariLover scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            Se non hai ipod o simili riesci a farle anche con linux. Ovvio che se pretendi di usare software che per linux non siste non puoi farlo...
          • ruppolo scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: AtariLover
            Se non hai ipod o simili riesci a farle anche con
            linux. Ovvio che se pretendi di usare software
            che per linux non siste non puoi
            farlo...Ah si?Fai pure qualche nome di programma che riconosce i volti (e intendo che il software mi dice che quello sulla foto è Mario Rossi, non che quella è una faccia e non un braccio...).Riguardo l'iPod... e che player dovrei ipotizzare, se non quello più venduto negli ultimi anni?
          • AtariLover scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: ruppolo

            Ah si?
            Fai pure qualche nome di programma che riconosce
            i volti (e intendo che il software mi dice che
            quello sulla foto è Mario Rossi, non che quella è
            una faccia e non un
            braccio...).
            Non ce ne sono, Apple ha un brevetto su questo (giustamente perché è una tecnologia molto interessante).Però è come se ti dicessi che su Mac non puoi usare Autocad: è lampante, non esiste versione per Mac.Mi riferivo a quello che dici tu delle cosine carine che puoi fare con airport e l'impianto stereo. Quello lo si può fare anche con Linux, e tante altre cose molto carine come il controllo della casa o i sistemi di home automation.Certo, non è facile, certo richiede un po di sbattimento,ma non è una prerogativa di Apple.Quello che ti contesto è il fatto di dire che con linux non puoi usare iTunes, perché è ovvio e scontato, visto che non esiste una versione per linux stesso.
            Riguardo l'iPod... e che player dovrei
            ipotizzare, se non quello più venduto negli
            ultimi
            anni?Beh ad esempio tutti gli altri che funzionano come normali chiavette USB.Non è che essendo il più diffuso automaticamente non dobbiamo più tenere conto degli altri...Beh in ogni caso evitiamo di andare OT, tanto io ho le mie idee e tu le tue, sono note da cosa abbiamo scritto in tempi passati su questo forum e non penso che cambieremo idea per quello che l'altro dirà.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 settembre 2009 11.49-----------------------------------------------------------
          • Shiba scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Shiba

            Togliendo qualche programma professionale che

            ancora manca come Photoshop, AutoCAD

            remunerativo...

            o qualche

            altro, il restante 90% sono giochi, ossia

            software inutile

            :

            divertente.

            Come vedi mi stai dando ragione.

            Ora però giro a te la domanda: quali sono i
            programmi remunerativi e quali sono i programmi
            divertenti per
            Linux?Parlare di programmi remunerativi senza contesto non ha molto senso, può essere remunerativo anche solo Linux stesso evitando i costi della licenza windows (o OS X). Per quanto riguarda programmi specifici mi viene al momento solo Blender, magari facendo una ricerca potrei però trovare altro.Per quanto riguarda programmi divertenti quando mi annoio trovo divertenti anche i giochi di GNOME. Se poi per voi il divertimento è solo nei gioconi allora l'unico che conosco è Enemy Territory: Quake Wars del quale ho la demo, ma non sono un gran esperto del settore.Se fossimo su windows potrei ad esempio citarti l'ultimo office, la cui interfaccia è alquanto ridicola :P

            Non abusare della parola "tutti"...
            Non ne abuso. Tutti vuol dire tutti. I peli
            nell'uovo non
            contano.Se i peli nell'uovo non contano allora tutti!=tutti

            La gente non ha gradito l'interfaccia

            Clementoni-like che avevano quei cosi: vorrei

            vedere se tu compreresti un "netbook apple" con

            un'interfaccia del genere. E no, non è come un

            iPhone o un iPod, è un affare che inizialmente
            ti

            aspetti offra le stesse cose del tuo iMac

            24".

            Bene, è stata colpa dell'interfaccia? Il discorso
            non si sposta di un millimetro, anzi, possiamo
            dire a maggior ragione che non ci sono
            alternative: l'interfaccia è la parte più
            importante di un sistema
            operativo.Certo, ma la colpa a chi la vogliamo dare? Non esistono alternative o esistono degli idioti che non le sanno sfruttare?

            Apple va avanti, ma se non sbaglio l'ha presa

            sonoramente in... dietro quando sono cominciati
            a

            uscire i pc con sistema operativo windows, a

            riprova del fatto che il modello del "io mi

            faccio il computer e il software" limita

            l'espandibilità sul mercato (e grazie al...).

            Guarda che Windows non si è diffuso grazie alla
            bontà del modello, ma grazie alle azioni
            criminali di MS, azioni per quali è da oltre
            vent'anni dentro e fuori i tribunali di mezzo
            mondo.Che abbia mandato qualcuno in bancarotta non c'entra, il punto è che si è diffusa su un mercato incredibilmente più ampio.
            Vedi come ti faccio il monopolio della Fiat
            Panda: o la compri o ti sparo in
            testa.Scusa, non è la stessa cosa che fa Apple?

            Costo inferiore, standardizzazione dei
            componenti

            (ora direi che non sia più un problema), cose
            che

            hanno ridotto Apple da leader del computer

            casalingo a produttrice di pc di nicchia.
            Standardizzazione che ha ingessato lo sviluppo
            dell'informatica e creato dei guasti
            inimmaginabili a tutti. Un esempio su tutti, le
            CPU x86, terribilmente inefficienti, metà dei
            componenti e quindi del consumo e del costo spesi
            per mantenere da trent'anni la compatibilità col
            passato. Un bagno di sangue, tecnicamente
            parlando. Oggi uso un MacBook la cui autonomia è
            pari a quella degli iBook di 10 anni fa (con una
            batteria tre volte più grande), utilizzanti CPU
            PowerPC. 10 anni di sviluppo persi per colpa del
            PC e del suo modello
            pernicioso.Che peccato vero? L'unico vantaggio è che è stato possibile usare i computer per "lavorare", facendoli comunicare tra loro senza problemi. Sarei curioso di vedere se attualmente il mondo informatico fosse dominato da 5-6 case come la Apple a che punto staremo con la compatibilità (soprattutto per quello che gliene fotte ad Apple).

            Non

            fraintendere, mi fa piacere che ora contando sui

            suoi discepoli/utenti riesca a guadagnare bene

            anche in periodo di crisi, anche se credo sia
            più

            per gli iPod e

            iPhone.

            E gli iPhone non sono forse l'evoluzione della
            specie?Ti risponderò dall'alto del mio Nokia 1200: sono piacevoli da guardare, ma vivo con meno preoccupazioni potendomi permettere di dimenticare di caricare la batteria per una settimana.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 17.05-----------------------------------------------------------
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us


        Mettiamola così quanti di Voi pagherebbero

        150-200 euro in più il PC per avere 7 in
        versione

        completa?

        Dipende... forse sanno, a diffreneza tua, che per
        la versione completa devono scucire 299
        euro...
        In versione OEM costerà sicuramente di meno, comunque casomai la situazione è ancora peggiore a quella che descrivo Io, basta il SO per raddoppiare o quasi la spesa per lo stesso hardware!Voglio proprio vedere in un centro commerciale quanti sarebbero disponibili a pagare un pc invece di 400 euro 700 solo perchè sopra c'è Windows 7!

        Quanti tirerebbero fuori dai 200 ai 600 euro per

        M$ Office (dalla educational alla versione più

        completa)?
        Per l'educational costa 99 euro con 3 licenze.http://shopping.kelkoo.it/ssc-117001-office-2007-education.html?sortBy=totalprice&view=ListVeramente qui va dai 60 agli oltre 200 euro e per una sola licenza, la tua a 99 con 3 licenze non so dove la prendi, ma quella localizzata in Italiano tanto costa e parliamo di una versione disponibile solo appunto per studenti e forse alcune categorie di insegnanti... per tutti gli altri il costo sale da un minimo di 230 euro (versione basic OEM) ad oltre 700.Le offerte stesse sono assai poco chiare, visto che per lo stesso prodotto ci sono scarti di prezzo di anche 200 euro, un'evidente indice di quanto certi prezzi siano truffaldini... francamente viene il dubbio per certe offerte di comprare software non originale!
        Office comunque è facilmente sostituibile per il
        normale lavoro
        d'ufficio.
        Anche Windows se è per questo Ubuntu + Open Office + firefox od opera e certo non rimpiangi Windows!

        Oggi un desktop onorevole si trova a partire da

        meno di 400 euro,
        Un XXXXX, vorrai dire.
        Oggi per 400 euro trovi dei quad core come questohttp://cgi.ebay.it/Informatica_PC-e-Server__MES-mp-PC-COMPUTER-DESKTOP-QUAD-Q8200-3GB-320GB-HD4670_W0QQitemZ360185141346QQadiZ6471QQddiZ6466QQadnZPCQ20eQ20ServerQQddnZInformaticaQQcmdZViewItemQQptZPC_e_Server?hash=item53dcb51862&_trksid=p3286.c0.m14 direi che è un desktop più che onorevole!

        il software in oggetto

        peserebbe per una cifra pari almeno al valore

        dell'Hardware, dato che i consumatori non sono

        fessi una volta che si renderanno conto che

        possono fare le stesse cose con un sistema Open

        GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero

        regalare i loro soldi a

        M$?
        Forse perché consumatori sanno che con Linux
        rimani tagliato fuori dal 99% del software
        interessante, divertente,
        remunerativo.E quale sarebbe questo software indispensabile per chi ha bisogno di un PC domestico? A me a parte alcuni giochi non viene in mente nulla che non si possa fare con profitto con software open, compresi montaggi video ed elaborazione foto.. certo se vuoi fare del CAD... ma non credo proprio rappresenti il 99% degli interessi degli utenti domestici!Quanto alla difficoltà di installare ubuntu, già in versione live da CD mi riconosce al volo PC e periferiche, compresa la stampante, non solo il collegamento internet (ho un modem router) è già attivo senza bisogno di ulteriori configurazioni (lo stesso non si può dire per Windows)!


        M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui

        portatili, dove notoriamente è difficoltoso

        trovare alternative...

        Appunto, lo vedi che ci arrivi anche tu? Comunque
        non solo sui portatili, ma su tutti i PC è
        preinstallato
        Windows.Sugli assemblati per fortuna no... e Io compro solo quelli poca spesa e tanta sostanza!


        ma date tempo al tempo e

        vedrete che i netboook/notebook con SO

        alternativi prolifereranno,
        È una cosa che mi auguro, ma ciò avverrà solo
        quando i produttori svilupperanno il loro sistema
        operativo, in modo da essere
        indipendenti.
        Sta già succedendo vedi Moblin di intel e Ubuntu classico e Remix, guarda anche quello che sta succedendo con Android (è pur sempre una versione di Linux!)

        è già accaduto con i

        netbook al momento del loro lancio! M$ è
        riuscita

        a rimediare solo giungendo praticamente a

        regalare il suo SO sui netbook e ancora ad

        offrire sconti importanti sulle licenze per
        Vista

        sui portatili tradizionali alle ditte che

        accettavano le sue condizioni.... il giochino

        però ormai sta arrivando a

        capolinea!
        Guarda che è la gente che non ha gradito Linux
        nei
        netbook.Falso, alla gente andava benissimo, certo se poi M$ regala le licenze OEM e ilo produttore non si deve stare a sbattere a configurarsi un SO per il proprio prodotto e inizia a proporre o solo netbook con XP o in alternativa vende quelli con Linux allo stesso prezzo... ovvio che poi si vendano solo quelli con XP... intanto ti compri quello con XP, poi fai sempre a tempo a piallarlo e a metterci Linux!
        È questo il problema, mancano i sistemi operativi
        alternativi a Windows (a parte i Mac).Veramente i sistemi alternativi esistono, vedi Linux... Guarda che il mac di cui vai tanto orgoglioso alla fine ha un SO di derivazione Linux! I
        produttori hanno trovato comodo confezionare un
        bundle con Windows, per tanti anni. Purtroppo per
        loro questo li ha tenuti fuori dal mondo del
        software, e ora pagano
        pegno.
        Vero, ma lo hanno pagato per troppo tempo, ormai i tempi sono maturi...
        Il risultato è un lento, ma inesorabile, declino
        del PC, a vantaggio di Apple, un trend che va
        avanti da alcuni anni e proseguirà ancora a
        lungo.Sogna pure, Apple non diventerà mai lo standard, a meno che non tagli i prezzi sarà sempre destinato a rimanere in un a piccola nicchia, il 5% che appunto oggi detiene (già il 5% non il 10 come i macfanatici e Apple favoleggiavano!)
        • Nedanfor scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Veramente i sistemi alternativi esistono, vedi
          Linux... Guarda che il mac di cui vai tanto
          orgoglioso alla fine ha un SO di derivazione
          Linux!Solo una 'piccola' precisazione:GNU is Not Unix. Mac OS X deriva da FreeBSD, che deriva da BSD 4.4, che deriva da UNIX. Semmai Linux è una variante alla lontana di Unix (also know as Unix-like), Mac OS X è un sistema operativo Unix. Dire che Mac = Linux/BSD è come dire che Ubuntu = Arch. Non mi sembrano tanto simili :D
        • ruppolo scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          - Scritto da: Enjoy with Us
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: Enjoy with Us


          Dipende... forse sanno, a diffreneza tua, che
          per

          la versione completa devono scucire 299

          euro...



          In versione OEM costerà sicuramente di meno,Certamente, ma decide l'OEM se mettercelo o meno. E non ce lo mette, altrimenti il prezzo va fuori mercato.
          comunque casomai la situazione è ancora peggiore
          a quella che descrivo Io, basta il SO per
          raddoppiare o quasi la spesa per lo stesso
          hardware!E dove sta scritto che il software deve costare meno dell'hardware?
          Voglio proprio vedere in un centro commerciale
          quanti sarebbero disponibili a pagare un pc
          invece di 400 euro 700 solo perchè sopra c'è
          Windows
          7!Infatti troveranno la versione con le funzioni bloccate... ops, guarda guarda, ma questo brevetto sembra funzionare proprio come le versioni di Windows...

          Per l'educational costa 99 euro con 3 licenze.

          http://shopping.kelkoo.it/ssc-117001-office-2007-e
          Veramente qui va dai 60 agli oltre 200 euro e per
          una sola licenza, la tua a 99 con 3 licenze non
          so dove la prendi,Ecco dove la prendo:http://www.macitynet.it/macity/aA39577/microsoft_tutte_le_novita_di_office_per_mac_ed_entourage_2008_web_services_edit.shtml

          Office comunque è facilmente sostituibile per il

          normale lavoro

          d'ufficio.



          Anche Windows se è per questo Ubuntu + Open
          Office + firefox od opera e certo non rimpiangi
          Windows!Hai mai pensato che gli uffici gestiscono la contabilità fiscale con programmi per Windows specifici e la contabilità aziendale con altrettanti programmi specifici, come ad esempio dei database?

          Un XXXXX, vorrai dire.

          Oggi per 400 euro trovi dei quad core come questo
          http://cgi.ebay.it/Informatica_PC-e-Server__MES-mp
          direi che è un desktop più che onorevole!È un XXXXX. Mia opinione.

          Forse perché consumatori sanno che con Linux

          rimani tagliato fuori dal 99% del software

          interessante, divertente,

          remunerativo.


          E quale sarebbe questo software indispensabile
          per chi ha bisogno di un PC domestico? A me a
          parte alcuni giochi non viene in mente nulla che
          non si possa fare con profitto con software open,
          compresi montaggi video ed elaborazione foto..
          certo se vuoi fare del CAD... ma non credo
          proprio rappresenti il 99% degli interessi degli
          utenti
          domestici!Ovvio che a te non viene in mente altro, non hai mai visto di meglio. E poi, chi ha parlato di pc domestico?Comunque, se vogliamo restare nel domestico, vorrei poter gestore il mio iPod al meglio, le mie foto (gestire, non elaborare), poter inviare la musica all'impianto hi-fi senza dover portare il computer in salotto e attaccare cavi e cavetti. Cose di casa. E, naturalmente, giocare.
          Quanto alla difficoltà di installare ubuntu, già
          in versione live da CD mi riconosce al volo PC e
          periferiche, compresa la stampante, non solo il
          collegamento internet (ho un modem router) è già
          attivo senza bisogno di ulteriori configurazioni
          (lo stesso non si può dire per
          Windows)!Certo certo... poi arriva il primo filmato e ti attacchi al tram. Uno di mille esempi.
          Comunque

          non solo sui portatili, ma su tutti i PC è

          preinstallato

          Windows.

          Sugli assemblati per fortuna no... e Io compro
          solo quelli poca spesa e tanta
          sostanza!Assemblati? Ancora esistono?"tanta sostanza"... (rotfl)
          Sta già succedendo vedi Moblin di intel e Ubuntu
          classico e Remix, guarda anche quello che sta
          succedendo con Android (è pur sempre una versione
          di
          Linux!)Certo, anche il TomTom è una versione Linux, e anche il software di alcuni centralini telefonici...

          Guarda che è la gente che non ha gradito Linux

          nei

          netbook.

          Falso, alla gente andava benissimo, certo se poi
          M$ regala le licenze OEM e ilo produttore non si
          deve stare a sbattere a configurarsi un SO per il
          proprio prodotto e inizia a proporre o solo
          netbook con XP o in alternativa vende quelli con
          Linux allo stesso prezzo... ovvio che poi si
          vendano solo quelli con XP... intanto ti compri
          quello con XP, poi fai sempre a tempo a piallarlo
          e a metterci
          Linux!Guarda che un venditore vende ciò che il mercato chiede. I primi netbook sono stati venduti con Linux, quindi il venditore si era GIÀ sbattuto per configurarlo, a che pro cambiare? A pro che la gente il Linux non lo voleva. Punto.

          È questo il problema, mancano i sistemi
          operativi

          alternativi a Windows (a parte i Mac).

          Veramente i sistemi alternativi esistono, vedi
          Linux... Guarda che il mac di cui vai tanto
          orgoglioso alla fine ha un SO di derivazione
          Linux!Nemmeno per idea, deriva da FreeBSD. Ma DERIVA, non "È" FreeBSD. Cos' come TomTom DEERIVA da Linux, non È Linux.Linux va bene come BASE su cui costruire. Ubuntu & C. sono TENTATIVI di costruzione di un sistema desktop. Forse tra 30 anni sarà usabile, ma prima di tutto dovranno allontanare la GUI da Windows di qualche anno luce. Giusto per iniziare.
          I

          produttori hanno trovato comodo confezionare un

          bundle con Windows, per tanti anni. Purtroppo
          per

          loro questo li ha tenuti fuori dal mondo del

          software, e ora pagano

          pegno.



          Vero, ma lo hanno pagato per troppo tempo, ormai
          i tempi sono
          maturi...I tempi sono rimasti a quelli di 20 anni fa, INGESSATI. Nessun produttore (a parte Apple) è in grado di produrre un sistema operativo. L'unico che avrebbe potuto farlo, il padre dei PC, IBM, ha mollato tutto il comparto "personal" già da qualche anno.

          Il risultato è un lento, ma inesorabile, declino

          del PC, a vantaggio di Apple, un trend che va

          avanti da alcuni anni e proseguirà ancora a

          lungo.

          Sogna pure, Apple non diventerà mai lo standard,E chi lo vuole? Io sono per la pluralità di sistemi, come negli anni '70 e '80.
          a meno che non tagli i prezzi sarà sempre
          destinato a rimanere in un a piccola nicchia,Infatti non deve tagliare i prezzi, deve continuare a produrre i migliori personal computer del mondo.
          il
          5% che appunto oggi detiene (già il 5% non il 10
          come i macfanatici e Apple
          favoleggiavanoIn alcuni paesi ha ben di più, di certo non la Cina, paese prevalentemente povero.Senza andare in USA, vediamo il Canada, certamente un paese non piccolo:http://www.macitynet.it/macity/aA39557/i_mac_toccano_quota_10_sul_mercato_canadese.shtmlSe escludiamo il terzo mondo e i paesi poveri, il Mac supera abbondantemente il 10%, e se ci soffermiamo sui portatili la percentuale raddoppia e in qualche caso triplica. Considerando che si tratta di computer di fascia alta, è un risultato più che soddisfacente.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ottimo per spingere verso Linux!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us
            E dove sta scritto che il software deve costare
            meno
            dell'hardware?Facciamo un test due PC identici uno in vendita a 400 euro con Ubuntu e l'altro con Windows 7 versione premium o ultimate a 800 euro, vediamo quale dei due pc viene acquistato....Quando lo hanno fatto con i netbook (e il divario era inferiore) è andata a ruba la versione con Linux, XP lo hanno piazzato solo dopo che M$ ha incominciato a regalare le licenze!



            Per l'educational costa 99 euro con 3 licenze.




            http://shopping.kelkoo.it/ssc-117001-office-2007-e

            Veramente qui va dai 60 agli oltre 200 euro e
            per

            una sola licenza, la tua a 99 con 3 licenze non

            so dove la prendi,

            Ecco dove la prendo:
            http://www.macitynet.it/macity/aA39577/microsoft_tHai visto è un'offerta limitata nel tempo perchè sta uscendo il nuovo office, non prendere ad esempio situazioni particolari! A cose normali e non considerando la licenza educational (che solo alcuni possono ottenere) i costi sono ben superiori!



            Office comunque è facilmente sostituibile per
            il


            normale lavoro


            d'ufficio.






            Anche Windows se è per questo Ubuntu + Open

            Office + firefox od opera e certo non rimpiangi

            Windows!
            Hai mai pensato che gli uffici gestiscono la
            contabilità fiscale con programmi per Windows
            specifici e la contabilità aziendale con
            altrettanti programmi specifici, come ad esempio
            dei
            database?Per quelli non ci sono problemi, si tratta molto spesso di applicativi molto specifici sviluppati ad hoc per quella azienda, anzi avere quei programmi sotto Linux può essere una garanzia per eventuali sviluppi futuri!

            Oggi per 400 euro trovi dei quad core come
            questo


            http://cgi.ebay.it/Informatica_PC-e-Server__MES-mp

            direi che è un desktop più che onorevole!

            È un XXXXX. Mia opinione.Tua opinione non motivata, visto che si tratta di hardware discretamente performante e di buona qualità... con una potenza superiore a praticamente tutti i macbook!
            Ovvio che a te non viene in mente altro, non hai
            mai visto di meglio. E poi, chi ha parlato di pc
            domestico?E perchè la maggior parte di chi compra un PCX per casa cosa compra?
            Comunque, se vogliamo restare nel domestico,
            vorrei poter gestore il mio iPod al meglio,Ma chi se ne frega dell'Ipod le
            mie foto (gestire, non elaborare), poter inviare
            la musica all'impianto hi-fi senza dover portare
            il computer in salotto e attaccare cavi e
            cavetti.Mai sentito parlare dei player multimediali? Per esempio per 99 euro + il costo di un hd (tanto 1 TB lo trovi a meno di 70 euro) ti prendi l'N200 di Emtec che puoi mettere in rete anche via WiFi, anche con supporto alla 802.11n... altro che Ipod! Qui hai il supporto anche alla alta risoluzione e pensa funziona anche con Linux!

            Quanto alla difficoltà di installare ubuntu, già

            in versione live da CD mi riconosce al volo PC e

            periferiche, compresa la stampante, non solo il

            collegamento internet (ho un modem router) è già

            attivo senza bisogno di ulteriori configurazioni

            (lo stesso non si può dire per

            Windows)!
            Certo certo... poi arriva il primo filmato e ti
            attacchi al tram. Uno di mille
            esempi.Filmati? stai scherzando spero, hai mai provato VLC media player? Supporta praticamente tutto, francamente per me non ha rivali!


            Comunque


            non solo sui portatili, ma su tutti i PC è


            preinstallato


            Windows.



            Sugli assemblati per fortuna no... e Io compro

            solo quelli poca spesa e tanta

            sostanza!
            Assemblati? Ancora esistono?
            "tanta sostanza"... (rotfl)
            Io ti ho fatto vedere cosa compri anche per solo 400 euro... tu per avere qualcosa di equivalente sotto mac quanto dovresti spendere? 1000? 1500?

            Sta già succedendo vedi Moblin di intel e Ubuntu

            classico e Remix, guarda anche quello che sta

            succedendo con Android (è pur sempre una
            versione

            di

            Linux!)
            Certo, anche il TomTom è una versione Linux, e
            anche il software di alcuni centralini
            telefonici...
            Guarda caso infatti tutti stanno implementando Linux...

            Falso, alla gente andava benissimo, certo se poi

            M$ regala le licenze OEM e ilo produttore non si

            deve stare a sbattere a configurarsi un SO per
            il

            proprio prodotto e inizia a proporre o solo

            netbook con XP o in alternativa vende quelli con

            Linux allo stesso prezzo... ovvio che poi si

            vendano solo quelli con XP... intanto ti compri

            quello con XP, poi fai sempre a tempo a
            piallarlo

            e a metterci

            Linux!
            Guarda che un venditore vende ciò che il mercato
            chiede. I primi netbook sono stati venduti con
            Linux, quindi il venditore si era GIÀ sbattuto
            per configurarlo, a che pro cambiare? A pro che
            la gente il Linux non lo voleva.
            Punto.Se il mercato è libero si, se invece ci sono accordi capestro e abusi di posizione dominante le cose vanno appunto come oggi...


            Veramente i sistemi alternativi esistono, vedi

            Linux... Guarda che il mac di cui vai tanto

            orgoglioso alla fine ha un SO di derivazione

            Linux!
            Nemmeno per idea, deriva da FreeBSD. Ma DERIVA,
            non "È" FreeBSD. Cos' come TomTom DEERIVA da
            Linux, non È
            Linux.No ti sbagli TOM TOM è Linux non deriva!
            Linux va bene come BASE su cui costruire. Ubuntu
            & C. sono TENTATIVI di costruzione di un sistema
            desktop. Forse tra 30 anni sarà usabile, ma prima
            di tutto dovranno allontanare la GUI da Windows
            di qualche anno luce. Giusto per
            iniziare.Ma tu ha mai provato Ubuntu? Parli tanto dell'importanza di fare prove di prima mano, ma poi sei il primo aparlare su cose che non hai provato neanche per un'istante!
        • Yellow scrive:
          Re: Ottimo per spingere verso Linux!
          - Scritto da: Enjoy with Us[cut alle razzate]
          Veramente i sistemi alternativi esistono, vedi
          Linux... Guarda che il mac di cui vai tanto
          orgoglioso alla fine ha un SO di derivazione
          Linux!Puoi darci la comprova?Perché se ti fossi preparato anche solo un bricciolo (una banale googlata ad esempio) ti saresti accorto da solo della immane castroneria che hai scritto.E questa è un'altra perla che aggiungeremo alla tua collezione di panzane che posti su PI.Sei il solito cantastorie impreparato.
      • Nedanfor scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: ruppolo
        Dipende... forse sanno, a diffreneza tua, che per
        la versione completa devono scucire 299
        euro...Che, come immagino penserai anche tu, non è poco. Tanto meno per quell'OS.
        Per l'educational costa 99 euro con 3 licenze.
        Office comunque è facilmente sostituibile per il
        normale lavoro
        d'ufficio.In tutte le scuole della mia città utilizzano MS Office, contro ogni buon senso. Prendi una scuola elementare: cosa puoi fare con MS Office che non puoi fare con OpenOffice (tanto per dirne uno)?

        Oggi un desktop onorevole si trova a partire da

        meno di 400 euro,
        Un XXXXX, vorrai dire.Mobo ASUS, CPU AMD Phenom x4, 4 GB di RAM, nVidia GeForce 9600 (ma potrei sbagliare, ricordo di preciso che è della Serie 9), HDD Maxtor 500GB. Rimediato nuovo e assemblato manualmente per il modico prezzo di 460 euro. Se questo è un XXXXX...
        Forse perché consumatori sanno che con Linux
        rimani tagliato fuori dal 99% del software
        interessante, divertente,
        remunerativo.A dire il vero le persone che frequento io non sono di questa opinione... E non sanno neppure come funziona un computer. Si divertono abbastanza con Sudoku, Tetris e giochini vari. Ma naturalmente tutti i possessori di PC del mondo lo usano per CAD (e ce ne son di ottimi anche per Linux), Photoshop (che a seconda dell'utilizzo che se ne deve fare è perfettamente rimpiazzabile da GIMP) e videogiochi. Ossia tutte le casalinghe del mondo sono contemporaneamente architetti, tipografi e gamer. Wow.
        Appunto, lo vedi che ci arrivi anche tu? Comunque
        non solo sui portatili, ma su tutti i PC è
        preinstallato
        Windows.Tranne gli assemblati... E non su tutti quanti, ho rimediato un HP senza SO, nuovo nuovo, per un amico.
        È una cosa che mi auguro, ma ciò avverrà solo
        quando i produttori svilupperanno il loro sistema
        operativo, in modo da essere
        indipendenti.Lasciare libero di scegliere il consumatore è eccessivo? Sinceramente basterebbe rilasciare i driver open-source. Di lì a una settimana ci girano tutte le distribuzioni di Linux e vari *BSD. Cosa che costa molto meno che costruirsi un OS in proprio... Poi le applicazioni chi le mantiene? Topo gigio? Si fa la fine di IRIX...
        Guarda che è la gente che non ha gradito Linux
        nei
        netbook.
        È questo il problema, mancano i sistemi operativi
        alternativi a Windows (a parte i Mac). I
        produttori hanno trovato comodo confezionare un
        bundle con Windows, per tanti anni. Purtroppo per
        loro questo li ha tenuti fuori dal mondo del
        software, e ora pagano
        pegno.Oggi mi hanno portato un eeePC acquistato usato. Credo montasse Linpus, o una versione di XandrOS non nuovissima, non ne sono certo. Qualunque cosa fosse era tutto fuorché un sistema Linux. Niente password, qualsiasi azione fatta da root, chiamava i device montati 'D:' e roba del genere. Ed era inutilizzabile (e tradotto male, cosa che per me non è un problema - ho settato lingua inglese e via - ma per un italiano medio?). Insomma... Non hanno gradito quelle cagate che mettono preinstallate e hanno il coraggio di chiamare 'Linux'. Se devi fare operazioni commerciali di questa portata devi farlo con OS un po' più maturi... Ho riconsegnato 10 minuti fa lo stesso eeePC con Ubuntu e guarda caso, nessun problema di utilizzo.
        Il risultato è un lento, ma inesorabile, declino
        del PC, a vantaggio di Apple, un trend che va
        avanti da alcuni anni e proseguirà ancora a
        lungo.Sì, e questo è l'anno di Linux.PS. O meglio, è vero che questo ha avvantaggiato Apple, ma da qui a poter anche solo pensare che supererà il 10% di computer casalinghi... mi fa veramente ridere.
    • pippo75 scrive:
      Re: Ottimo per spingere verso Linux!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Più M$ stringerà i cordoni DRM e più l'utenza la
      abbandonerà!cosa c'entrano i DRM?
      M$ non ha ancora capito bene i motivi del suo
      preoccupante calo di vendite,se io fossi direttore di una banca sarei contento a sapere che sui miei pc Gira solo SW certificato ( meglio se da un ente di mia fiducia ).
      Mettiamola così quanti di Voi pagherebbero
      150-200 euro in più il PC per avere 7 in versione
      completa?cosa intendo con completa?
      Quanti tirerebbero fuori dai 200 ai 600 euro per
      M$ Office (dalla educational alla versione più
      completa)?se non voglio, posso usare alternative da zero euro in su, prova al limite a cercare "openoffice for windows"
      fessi una volta che si renderanno conto che
      possono fare le stesse cose con un sistema Open
      GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero
      regalare i loro soldi a M$?per lo stesso motivo per cui non ti rendo conto che non esiste solo MS.
      M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui
      portatili, dove notoriamente è difficoltoso
      trovare alternative...prima dici che tutti i soldi vanno a MS ora dici che regge solo per i portatili, decidersi?
      netbook al momento del loro lancio! M$ è riuscita
      a rimediare solo giungendo praticamente a
      regalare il suo SO sui netbook e ancora ad
      offrire sconti importanti sulle licenze per Vistaprima dici che sono cari, ora sono quasi gratis, in dieci righe di testo che discesa di prezzi.
      • Petengy scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        Ah ah aha aha aha ah aah aah
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ottimo per spingere verso Linux!
        - Scritto da: pippo75
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Più M$ stringerà i cordoni DRM e più l'utenza la

        abbandonerà!

        cosa c'entrano i DRM?
        DRM inteso nelle limitazioni d'uso del loro SO e degli applicativi che ci puoi installare, si tratta pur sempre di una gestione di Digital Rights Management!

        M$ non ha ancora capito bene i motivi del suo

        preoccupante calo di vendite,


        se io fossi direttore di una banca sarei contento
        a sapere che sui miei pc Gira solo SW certificato
        ( meglio se da un ente di mia fiducia
        ).
        Se tu sei un direttore di banca immagino che adotterai un policy aziendale tale per cui sui PC della banca ci possa installare qualcosa solo chi è responsabile della rete interna della banca stessa... altrimenti rischierai di essere sollevato molto presto da quell'incarico....

        Mettiamola così quanti di Voi pagherebbero

        150-200 euro in più il PC per avere 7 in
        versione

        completa?

        cosa intendo con completa?
        Che so la Premium o la Ultimate, fai un po tu, certo non forme tipo Basic o castrate in vario modo per limitare il numero o il tipo di applicativi supportati o ancora vincolate (come le versioni OEM) solo a quel particolare PC!


        Quanti tirerebbero fuori dai 200 ai 600 euro per

        M$ Office (dalla educational alla versione più

        completa)?

        se non voglio, posso usare alternative da zero
        euro in su, prova al limite a cercare "openoffice
        for
        windows"Ecco appunto a questo punto allora perchè buttare via 200-300 euro per il solo sistema operativo? Se Open Office va bene al posto di M$ office Ubuntu non può prendere il posto di Windows?



        fessi una volta che si renderanno conto che

        possono fare le stesse cose con un sistema Open

        GRATUITO come Linux, perchè mai dovrebbero

        regalare i loro soldi a M$?

        per lo stesso motivo per cui non ti rendo conto
        che non esiste solo
        MS.
        Certo se nel centro commerciale non hai alternative grazie alle politiche di abuso di posizione dominate di M$, sei costretto a prenderti il PC con M$ preinstallato, ma se l'alternativa ci fosse chi spenderebbe il doppio a parità di hardware?

        M$ sta reggendo solo per i SO preinstallati sui

        portatili, dove notoriamente è difficoltoso

        trovare alternative...

        prima dici che tutti i soldi vanno a MS ora dici
        che regge solo per i portatili,
        decidersi?
        Vedi mentre per i desktop esistono gli assemblati che rappresentano una buona fetta del mercato, nonostante non siano presenti nei centri commerciali, per i portatili non c'è scelta! Attualmente e questo andrebbe proibito per legge ti vendono quasi esclusivamente portatili con preinstallato un SO M$ Ci fosse un vero antitrust, questo avrebbe dovuto proibire al vendita di PC con SO preinstallato, avrebbe potuto obbligare le varie aziende a fornire solo separatamente il SO, nessuno vieta infatti di realizzare dei CD/DVD con l'immagine del SO già adattata per quel particolare pc e venderli separatamente solo a quei clienti che lo desiderino!


        netbook al momento del loro lancio! M$ è
        riuscita

        a rimediare solo giungendo praticamente a

        regalare il suo SO sui netbook e ancora ad

        offrire sconti importanti sulle licenze per
        Vista

        prima dici che sono cari, ora sono quasi gratis,
        in dieci righe di testo che discesa di
        prezzi.Ma quanto sei spiritoso, perchè non ti fai un giro di google per vedere la correttezza delle politiche commerciali di M$! M$ ha incominciato a regalare le licenze XP x netbook solo quando si è accorta che stava perdendo un mercato importante, all'inizio infatti, visto i costi rilevanti per la tipologia di macchine, i netbook montavano nel 90% dei casi Linux... la soluzione di M$? Ha tagliato i costi per le licenze OEM da 99 dollari/euro a 11! Non contenta pare anche che abbia stretto accordi di sconti a quantità legati al non uso di altri SO....
    • 1977 scrive:
      Re: Ottimo per spingere verso Linux!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Più M$ stringerà i cordoni DRM e più l'utenza la
      abbandonerà!Passando quindi ad Apple.
  • il signor rossi scrive:
    Evviva i brevetti!
    Per la prima volta sono contento che Microsoft abbia avuto questo brevetto: che se lo tengano solo loro questo sistema! :)
    • angros scrive:
      Re: Evviva i brevetti!
      E la Apple? dovrà pagare perchè usa un sistema equivalente sulla iPhone? Questa la vorrei proprio vedere :-D
      • Il Profeta scrive:
        Re: Evviva i brevetti!
        - Scritto da: angros
        E la Apple? dovrà pagare perchè usa un sistema
        equivalente sulla iPhone? Questa la vorrei
        proprio vedere
        :-DHehe... ennesima scopiazzatura M$!
      • ruppolo scrive:
        Re: Evviva i brevetti!
        - Scritto da: angros
        E la Apple? dovrà pagare perchè usa un sistema
        equivalente sulla iPhone? Questa la vorrei
        proprio vedere
        :-DSe accadesse una cosa del genere Apple farebbe invalidare il brevetto: Prior art.
    • Emoticon e video scrive:
      Re: Evviva i brevetti!
      Pensa te che invece Google ha ottenuto il brevetto della sua home page!!!
  • Nome e Cognome scrive:
    Ottima cosa
    Per un secondo provate a ragionare sul motivo che può spingere ad acquistare un simile tipo di blocchi al sistema operativo.A scuole, università e aziende può convenire l'acquisto di computer su cui non si può installare nulla di più di quel che è stato prestabilito.Imho Microsoft ha avuto una buona idea. Ora aspettiamo che gli altri la copino...
    • steveacab scrive:
      Re: Ottima cosa
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Per un secondo provate a ragionare sul motivo che
      può spingere ad acquistare un simile tipo di
      blocchi al sistema
      operativo.

      A scuole, università e aziende può convenire
      l'acquisto di computer su cui non si può
      installare nulla di più di quel che è stato
      prestabilito.

      Imho Microsoft ha avuto una buona idea. Ora
      aspettiamo che gli altri la
      copino...Va che anche adesso si piò fare.Crei un account guest e hai fatto.Con linux invece se non hai la pass di root si attaccano. Disabilito i tasti rapidi, levo i permessi utente, elimino dal menù le applicazioni che non servono e il terminale e faccio fare l autologin.Voglio vedere adesso...Spero tanto che questa tecnologia la usino da subito con 7, si daranno l ennesima mazzata nelle p##e da soli.
    • angros scrive:
      Re: Ottima cosa
      Una buona idea?Ma su linux è sempre stato possibile impostare i privilegi di acXXXXX in modo da non poter installare nulla (senza la password di root) e di poter tenere solo i programmi stabiliti. Lo stesso sistema era stato copiato anche da microsoft su Windows NT e poi su XP.Inoltre, con linux puoi usare una distro live (ed anche copiarla su hard disk, ed impostarla in sola lettura), ed in questo modo nessuno potrà mai pasticciare con i programmi installati (e comunque, basta cancellare il file di impostazioni ed il computer ritorna, perfettamente funzionante, alla configurazione di default).No, questo sistema della microsoft è studiato solo per far pagare più volte e di più le stesse cose.
      • Friday Long scrive:
        Re: Ottima cosa
        Amo il modo di criticare un brevetto, che non è ancora stato convertito in tecnologia, solo per dare addosso ad una software house o per cogliere l'occasione di affermare che un sistema operativo è meglio di un altro.Aspettiamo di vedere l'implementazione, poi giudichiamo. Se, per esempio, rendesse più semplice vincolare in ambito aziendale, piuttosto che scolastico o simile, ed in maniera efficace, il software che può essere installato ed usato su un terminale, ben venga. E' vero che già oggi è possibile farlo, ma non in maniera raffinata e comunque è sempre aggirabile. Aumenterebbe di certo il grado di soddisfazione di molti IT.Poi, che la MS lo faccia per motivi economici, scusate, ma cosa vi aspettate ? Il software è loro, il fine aziendale è il guadagno, hanno tutto il diritto di farlo.Poi, come sempre viene detto, ci sono alternative (sempre se applicabili)Buona giornata
        • Nedanfor scrive:
          Re: Ottima cosa
          FreeBSD è sotto licenza BSD, presente? Invece di vincolare chi compra la licenza all'installare software bastava implementare delle simil-jail (mi rendo conto che costa e che funziona bene, due cose che alla MS non piacciono), SE QUESTO È LO SCOPO.E se pensi che non funzionano bene, bypassami una jail e dimmi come hai fatto. L'unico modo è via switch-user, e se hai la password di root teoricamente potresti pure formattare il PC, mi pare ovvio che non deve essere in possesso di tutti ma eventualmente del proprietario della rete e del sistemista. Ah, una novità: sugli unix-like la password è protetta e cifrata. Su Windows te la fotto con un LiveCD.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottima cosa
            Credo i problemi di comprensione siano tuoi: io ho detto che la Microsoft potrebbe implementare quella tecnologia. Sono il primo a sostenere che le aziende sono vittime di MS Windows, questa ne è la piena conferma.Per la cronaca, ho citato la licenza BSD perché da un software sotto tale licenza puoi farci un software proprietario citando solo gli autori originali.La mia critica non era verso chi usa Windows, non sono un fanboy, ma verso chi programma Windows. Se la soluzione che cercano è davvero quella di impedire l'installazione non controllata di software, ci sono metodi oggettivamente più intelligenti e meno ambigui.
          • Friday Long scrive:
            Re: Ottima cosa
            Avevo capito bene il tuo riferimento in merito alla tecnologia già esistente, ma tu credi che, in caso di implementazione MS, non diventerebbe qualcosa di particolarmente restrittivo ugualmente. MS ha interesse a blindare sempre di più i propri sistemi, e quindi si muove sempre in quella direzione.I miei commenti di fanboy-ismo sono conseguenti alla tua analisi della funzionalità degli account sotto FreeBSD in comparazione a quelli MS. Non si possono comparare mele e pere sempre.Buona giornata
          • Nedanfor scrive:
            Re: Ottima cosa
            Capisco... E so benissimo che la Microsoft ha interesse nel blindare. Il problema è che i consumatori (ma anche le aziende, immagino) preferirebbero prodotti meno blindati. Le soluzioni meno restrittive si trovano... Evidenziavo l'interesse dell'azienda di fornire un sistema chiuso che l'avvantaggiasse.Quanto al sistema delle jail... Per carità, so che sono mele e pere. Ma non sarebbe la prima volta che qualcuno prende qualcosa da *BSD... Sia recentemente (Mac OS X), sia storicamente... E chi ha un po' di memoria penso lo ricordi.
          • Friday Long scrive:
            Re: Ottima cosa
            Eh, non penso tanto sia un problema di interesse o meno alla blindatura per se, da parte delle aziende. Dal loro punto di vista è solo una questione di funzione e costo. Se il "non blindato" porta le stesse funzioni (o le migliora, come spesso accade) senza incidere sui costi, o riducendo gli stessi (e non mi riferisco al costo di acquisto), allora saranno loro le prime a spingere. Ma la realtà non penso sarà così ancora per anni a venire.Un buon sviluppatore ha solo interesse a prendere qualcosa di buono, già esistente, e migliorarlo. La MS semplicemente non lo fa, o meglio, lo migliora dal suo punto di vista, che spesso, putroppo, non coincide con il nostro. Buona giornata
        • pabloski scrive:
          Re: Ottima cosa
          infatti è l'ennesimo tentativo di patent trolling attuato da msin pratica, registra registra, che tanto potrebbe tornarti utilele aziende che vogliono evitare installazioni indesiderate hanno già i mezzi per farlo, quindi a che pro tirar fuori una XXXXXXX del genere?e poi che succede se ho bisogno immediato di un software particolare non in lista? chiamo Ballmer e gli chiedo il permesso?
        • vintage scrive:
          Re: Ottima cosa
          - Scritto da: Friday Long
          Amo il modo di criticare un brevetto, che non è
          ancora stato convertito in tecnologia, solo per
          dare addosso ad una software house o per cogliere
          l'occasione di affermare che un sistema operativo
          è meglio di un
          altro.
          Aspettiamo di vedere l'implementazione, poi
          giudichiamo.

          Se, per esempio, rendesse più semplice vincolare
          in ambito aziendale, piuttosto che scolastico o
          simile, ed in maniera efficace, il software che
          può essere installato ed usato su un terminale,
          ben venga. E' vero che già oggi è possibile
          farlo, ma non in maniera raffinata e comunque è
          sempre aggirabile. Aumenterebbe di certo il grado
          di soddisfazione di molti
          IT.
          Poi, che la MS lo faccia per motivi economici,
          scusate, ma cosa vi aspettate ? Il software è
          loro, il fine aziendale è il guadagno, hanno
          tutto il diritto di
          farlo.E' facile fare i bulli quando hai una posizione dominante e praticamente senza concorrenti sul mercato mondiale Ogni azienda privata ha il diritto di fare cio che ritiene utile per i propri affari , ma il problema com M. non sta qui.E' appunto la sua posizione dominante, e per l' appunto perfettamente criticabile.
          Poi, come sempre viene detto, ci sono alternative
          (sempre se
          applicabili)
          Buona giornata
          • Friday Long scrive:
            Re: Ottima cosa
            OT non è la posizione dominante a rendere l'operato di un'azienda deprecabile, nè tanto meno è corretto parlare di bullismo. è l'uso di questa posizione che è da valutare, nel bene e nel male.Anche Google è in palese situazione dominante sul mercato, ma non fa, per ora, alcune delle XXXXXte di MS, quindi nessuno va a prendere le armi/OT-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2009 15.31-----------------------------------------------------------
          • vintage scrive:
            Re: Ottima cosa
            - Scritto da: Friday Long
            OT
            non è la posizione dominante a rendere l'operato
            di un'azienda deprecabile, nè tanto meno è
            corretto parlare di bullismo. è l'uso di questa
            posizione che è da valutare, nel bene e nel
            male.
            Anche Google è in palese situazione dominante sul
            mercato, ma non fa, per ora, alcune delle XXXXXte
            di MS, quindi nessuno va a prendere le
            armi
            /OTVero , ho dimenticato:il termine tecnico è abuso di posizione dominante
    • Nedanfor scrive:
      Re: Ottima cosa
      Allora proporrò al team di FreeBSD di denunciarli: anche le jail impediscono di installare software. Anzi, dato che ci sono la denuncia la propongo a tutti i sistemi Unix-like: senza la password non installi nulla. E tanto per fare il politically correct, è così anche nei sistemi Apple.
      • Africano scrive:
        Re: Ottima cosa
        - Scritto da: Nedanfor
        Allora proporrò al team di FreeBSD di
        denunciarli: anche le jail impediscono di
        installare software. Anzi, dato che ci sono la
        denuncia la propongo a tutti i sistemi Unix-like:
        senza la password non installi nulla. E tanto per
        fare il politically correct, è così anche nei
        sistemi
        Apple.non noti la differenzadove serve la password di rootè l'amministratore che decidecosì invece sono loro ad amministrarel'amministratore
    • Il Profeta scrive:
      Re: Ottima cosa
      Per tua informazioni nelle scuole si migra sempre più verso Linux per motivi economici e per scopi didattici (specie nelle università e nei corsi tecnici)
    • ruppolo scrive:
      Re: Ottima cosa
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Per un secondo provate a ragionare sul motivo che
      può spingere ad acquistare un simile tipo di
      blocchi al sistema
      operativo.

      A scuole, università e aziende può convenire
      l'acquisto di computer su cui non si può
      installare nulla di più di quel che è stato
      prestabilito.

      Imho Microsoft ha avuto una buona idea. Ora
      aspettiamo che gli altri la
      copino...Hai un po' di confusione in testa: MS ha copiato questo sistema da quello dell'iPhone di Apple.La regola che dovresti sapere è che MS copia, non viceversa.
    • Funz scrive:
      Re: Ottima cosa
      - Scritto da: Nome e Cognome
      A scuole, università e aziende può convenire
      l'acquisto di computer su cui non si può
      installare nulla di più di quel che è stato
      prestabilito.L'unica cosa certa è che i virus continueranno a girare indisturbati come adesso...
      • Nedanfor scrive:
        Re: Ottima cosa
        Beh, se blindassero così il sistema basterebbe usare le stesse vulnerabilità che sfruttano i virus per installare i programmi. Vedi mai che il più grosso problema della Microsoft non diventi un incentivo alla libera concorrenza? :D
    • 1977 scrive:
      Re: Ottima cosa

      A scuole, università e aziende può convenire
      l'acquisto di computer su cui non si può
      installare nulla di più di quel che è stato
      prestabilito.Lo puoi già fare comodamente con le group policy di domino. O usando un'utenza guest.
  • ... scrive:
    Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
    ...in questo modo sugli scaffali dei centri commerciali si troveranno solo pc con i sistemi operativi starter, venduti a prezzi stracciati.Di contro per chi sviluppa software saranno C***i amari... adesso ci sono negozi, fabbriche, ditte che hanno nei loro uffici pc del centro commerciale con vista home... dopo avranno pc con windows 7 starter... poi vaglielo a spiegare che il software di fatturazione che hanno pagato l'anno prima non ci si può più installare....
    • angros scrive:
      Re: Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
      Cosìl' utente darà costretto a cambiare sistema in ogni caso: o compra Windows per uso avanzato, o lo prende piratato, o mette Linux; quanti credete che sceglieranno la prima opzione?Magari sugli scaffali si troveranno solo computer con Windows Home Premium (o come cavolo decidono di chiamarlo), per poter dire "vedete? Vi diamo la versione più potente" (è una balla, ma psicologicamente funziona)
      • ruppolo scrive:
        Re: Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
        - Scritto da: angros
        Cosìl' utente darà costretto a cambiare sistema
        in ogni caso: o compra Windows per uso avanzato,
        o lo prende piratato, o mette Linux; quanti
        credete che sceglieranno la prima
        opzione?Il brevetto parla anche di hardware...In sostanza il sistema potrebbe essere simile a quello adottato da Apple per l'iPhone: non ci metti il sistema che vuoi.Non ti illudere con il fatto che poi si cracca: il dispositivo craccato non funziona bene e rimane escluso da alcune funzionalità, quindi la maggior parte delle persone preferirà non avere seccature.
        • angros scrive:
          Re: Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
          Non è così semplice: la Apple produce (o meglio, assembla) anche l' hardware, quindi può vincolarlo, la M$ no (hai mai visto un computer di marca Microsoft?)Ed i produttori di hardware non avrebbero grossi vantaggi a realizzare un hardware che possa essere abbinato solo a windows (ed ad una sola versione, per giunta).
    • iRoby scrive:
      Re: Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
      I software di contabilità vengono pagati annualmente con l'assistenza. Prevedono aggiornamenti e prevederanno a costi "vantaggiosi" anche quello di adattamento a Seven.Così ha sempre funzionato, è sempre stato uno stillicidio di denaro che ha mantenuto l'IT e in parte anche M$ con la sua catena di Certified Partner.Con l'opensource non cambierebbe molto il modo di funzionare di questo meccanismo. Ma togliendo di mezzo i costi di licenza e aggiornamento dei sistemi operativi restano i soldi "puliti" per l'azienda di servizi e software.Insomma c'è un terzo incomodo (Microsoft o IBM o altra azienda che fa s.o. e software di produttività generici) che coi suoi software e aggiornamenti obbligati parassita anche lui la sua parte in mezzo a questo mercato.
    • ruppolo scrive:
      Re: Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
      - Scritto da: ...
      Di contro per chi sviluppa software saranno C***i
      amari...Certo, come dire al panettiere che deve fare il pane...
    • AtariLover scrive:
      Re: Sarà un sucXXXXX per MS perchè...
      Credo che continueranno a comprare la versione più costosa ma senza blocchi attivi.È la presenza del blocco, anche se disabilitato, che a me darebbe fastidio.
  • bollito scrive:
    E proprio qui che volevano arrivare
    Della serie vi impediranno di installare qualsiasi software che non sia esclusivamente certificato e a pagamanto.Che razza di personaggi.Questa mossa sara' la loro fine.
    • angros scrive:
      Re: E proprio qui che volevano arrivare
      Se proprio voglio il software per windows, posso usare ReactOs oppure linux+wine: paradossalmente, potrei far andare più programmi per windows con wine, dal momento che quasi tutte le vecchie applicazioni continuerebbero a funzionare, mentre un windows con certificazione ne accetterebbe solo una parte.La MS magari punta proprio a togliere le vecchie applicazioni per poter spingere quelle nuove, ma a questo punto, se gli utenti devono cambiarle in ogni caso, tanto vale puntare sulle alternative: ad esempio, io magari ho office XP, mai aggiornato (per pigrizia), con cui mi trovo bene, e con cui ho salvato tutti i miei documenti; se continua a funzionare, me lo tengo, ma se non mi funziona più, non passo a Office 2010 (che ha un' interfaccia a cui non sono abituato), ma a OpenOffice.Analogamente, magari un vecchio programma, che ormai non è più sviluppato, ma che funziona su windows (e che per me magari è insostituibile), non funziona più sul windows che mi danno preinstallato sul computer nuovo, ma funziona sotto wine... cosa succede a quel punto? Butto Windows ed installo Linux.Concordo con te, si stanno dando la zappa sui piedi.
      • krane scrive:
        Re: E proprio qui che volevano arrivare
        - Scritto da: angros
        Se proprio voglio il software per windows, posso
        usare ReactOs oppure linux+wine: paradossalmente,
        potrei far andare più programmi per windows con
        wine, dal momento che quasi tutte le vecchie
        applicazioni continuerebbero a funzionare, mentre
        un windows con certificazione ne accetterebbe
        solo una parte.E se le prossime versioni di wine non potessero emulare la funzione proprio perche' brevettata ?
        • angros scrive:
          Re: E proprio qui che volevano arrivare
          E perchè mai dovrebbero emularla? per mettere le stesse restrizioni?Da quello che ho capito, non saranno le applicazioni che si rifiutano di funzionare su windows, ma windows che si rifiuta di caricare le applicazioni non "autorizzate" (il contrario di un antivirus: l' antivirus blocca i programmi contenuti in una certa lista e lascia passare gli altri, qui windows lascerebbe passare i software contenuti nella lista di applicazioni certificate, bloccando tutti gli altri, inclusi quelli precedenti all' introduzione di questo sistema)Tenendo una versione vecchia di windows, questo sistema non entra in funzione: Microsoft può togliere dal mercato le vecchie versioni, o modificarle con l' aggiornamento automatico (come ha già fatto per introdurre il Windows Genuine Advantage), ma non può toccare ReactOS o Wine.Certo, il programmatore di una nuova applicazione può decidere di farla funzionare solo su una versione di Windows che supporti questo sistema, ma già adesso si possono fare delle applicazioni che riconoscono l' uso di Wine e si bloccano (magari perchè vuole offrire supporto tecnico solo su alcuni sistemi operativi, per semplificarsi il lavoro)
          • krane scrive:
            Re: E proprio qui che volevano arrivare
            - Scritto da: angros
            E perchè mai dovrebbero emularla? per mettere le
            stesse restrizioni?Hai letto il brevetto ? io non ho avuto tempo, ho solo visto che si parla di chiavi di criptazione ma non so in che misura e applicate a cosa.
            Da quello che ho capito, non saranno le
            applicazioni che si rifiutano di funzionare su
            windows, ma windows che si rifiuta di caricare le
            applicazioni non "autorizzate" (il contrario di
            un antivirus: l' antivirus blocca i programmi
            contenuti in una certa lista e lascia passare gli
            altri, qui windows lascerebbe passare i software
            contenuti nella lista di applicazioni
            certificate, bloccando tutti gli altri, inclusi
            quelli precedenti all' introduzione di questo
            sistema)

            Tenendo una versione vecchia di windows, questo
            sistema non entra in funzione: Microsoft può
            togliere dal mercato le vecchie versioni, o
            modificarle con l' aggiornamento automatico (come
            ha già fatto per introdurre il Windows Genuine
            Advantage), ma non può toccare ReactOS o
            Wine.

            Certo, il programmatore di una nuova applicazione
            può decidere di farla funzionare solo su una
            versione di Windows che supporti questo sistema,
            ma già adesso si possono fare delle applicazioni
            che riconoscono l' uso di Wine e si bloccano
            (magari perchè vuole offrire supporto tecnico
            solo su alcuni sistemi operativi, per
            semplificarsi il
            lavoro)
    • Luff scrive:
      Re: E proprio qui che volevano arrivare
      - Scritto da: bollito
      Della serie vi impediranno di installare
      qualsiasi software che non sia esclusivamente
      certificato e a
      pagamanto....a parte simpatici malware che vi impesteranno allegramente la vostra unica postazione di lavoro ;-)
    • SatHack scrive:
      Re: E proprio qui che volevano arrivare

      Questa mossa sara' la loro fine.quoto e riquoto
    • pennuto lacustre scrive:
      Re: E proprio qui che volevano arrivare
      - Scritto da: bollito
      Della serie vi impediranno di installare
      qualsiasi software che non sia esclusivamente
      certificato e a
      pagamanto.
      Che razza di personaggi.Il loro scopo è FARSI PAGARE dai produttori di SW per ottenere la "certificazione" dei loro prodotti. Così chi non ha i soldi (freeware e opensource) chiude.Cosa che SUCCEDE GIA' da winXP per la certificazione dei driver. Con una differenza: i driver non certificati possono essere installati accettando il warning, i SW non certificati NON gireranno.
      Questa mossa sara' la loro fine.Sono già sulla via del tramonto da alcuni anni ormai.....
  • angros scrive:
    E io ci installo Linux
    e ci faccio quello che mi pare.Ma cosa credono di fare? E perchè qualcuno dovrebbe comprare una cosa del genere? A parte il fatto che il crack (o anche la versione pirata del sistema operativo più costoso, senza limitazioni) circolerebbe subito sulle reti P2P...Per non parlare del fatto che avevano già sperimentato questi sistemi di certificazione con la tecnologia ActiveX, ed abbiamo visto tutti il risultato.Davvero, mi chiedo che razza di utenza si aspettino di avere.
    • Eretico scrive:
      Re: E io ci installo Linux
      - Scritto da: angros
      e ci faccio quello che mi pare.GIUSTO !!! CI DEVI POTER FARE QUELLO CHE TI PARE !!! MA STIAMO SCHERZANDO O COSA ?!! Ci mancave pure questa... :@
      Ma cosa credono di fare? E perchè qualcuno
      dovrebbe comprare una cosa del genere? A parte il
      fatto che il crack (o anche la versione pirata
      del sistema operativo più costoso, senza
      limitazioni) circolerebbe subito sulle reti
      P2P...

      Per non parlare del fatto che avevano già
      sperimentato questi sistemi di certificazione con
      la tecnologia ActiveX, ed abbiamo visto tutti il
      risultato.

      Davvero, mi chiedo che razza di utenza si
      aspettino di avere.I soliti ut(o)enti Micromorbido. Le aziende che ormai non ne possono più fare a meno. Troppo impastoiati nei loro SW aziendali che solo l'idea di voler cambiare l'SO su qale girano (e di conseguenza anche l'SW) e dover poi provvedere ad istruire tutti gli utenti gli viene male. Continueranno a tenersi quello che hanno e cioè i prodotti Micromorbido.
      • angros scrive:
        Re: E io ci installo Linux
        Le aziende non userebbero questa versione di windows, ma la versione professionale che costa dieci volte di più perchè NON ha questo sistema.Altrimenti, tutte le applicazioni specifiche usate in azienda non potrebbero più funzionare.
        • Eretico scrive:
          Re: E io ci installo Linux
          - Scritto da: angros
          Le aziende non userebbero questa versione di
          windows, ma la versione professionale che costa
          dieci volte di più perchè NON ha questo
          sistema.

          Altrimenti, tutte le applicazioni specifiche
          usate in azienda non potrebbero più
          funzionare.Ok. Rimarrebbero comunque con Micromorbido. Ma poi non sarei cosi sicuro che non lo utilizzerebbero. Anzi...
      • ruppolo scrive:
        Re: E io ci installo Linux
        - Scritto da: Eretico
        - Scritto da: angros

        e ci faccio quello che mi pare.

        GIUSTO !!!
        CI DEVI POTER FARE QUELLO CHE TI PARE !!!
        MA STIAMO SCHERZANDO O COSA ?!! Per fare quello che ti pare devi essere un pessimo monarca o un dittatore.Se invece vivi in paese democratico, la regola è quella che la tua libertà finisce dove inizia quella degli altri.Quindi niente programmi pirata e niente crack per superare quello che non ti compete avere e/o fare per quanto hai pagato.
        • angros scrive:
          Re: E io ci installo Linux

          Per fare quello che ti pare devi essere un
          pessimo monarca o un
          dittatore.Eppure Microsoft sta studiando un sistema per fare quello che le pare, e imporlo anche agli altri. Quindi è la Microsoft il pessimo monarca, o dittatore (e poi, perchè la difendi? non eri tu il primo a criticarla e a difendere Apple?)
          Se invece vivi in paese democratico, la regola è
          quella che la tua libertà finisce dove inizia
          quella degli
          altri.OK: Se Tizio scrive un programma (come ha il sacrosanto diritto di fare) e lo mette a disposizione di chi lo vuole sul suo sito, e Caio scarica il programma per installarlo sul suo computer (come ha il sacrosanto diritto di fare), nè la Microsoft, nè la Apple, nè nessun altro ha il diritto di per rompere loro le scatole, o di pretendere una percentuale (a casa mia questo si chiama estorsione)
          Quindi niente programmi pirata e niente crack per
          superare quello che non ti compete avere e/o fare
          per quanto hai
          pagato.A stabilire se sto usando un programma pirata oppure no deve essere l' autorità giudiziaria, non la Microsoft o la Apple. Questo tipo di regolamento fai-da-te si chiama patto leonino, a casa mia.
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: angros

            Per fare quello che ti pare devi essere un

            pessimo monarca o un

            dittatore.

            Eppure Microsoft sta studiando un sistema per
            fare quello che le pare, e imporlo anche agli
            altri. Quindi è la Microsoft il pessimo monarca,
            o dittatore (e poi, perchè la difendi? non eri tu
            il primo a criticarla e a difendere
            Apple?)


            Se invece vivi in paese democratico, la regola è

            quella che la tua libertà finisce dove inizia

            quella degli

            altri.

            OK: Se Tizio scrive un programma (come ha il
            sacrosanto diritto di fare) e lo mette a
            disposizione di chi lo vuole sul suo sito, e Caio
            scarica il programma per installarlo sul suo
            computer (come ha il sacrosanto diritto di fare),
            nè la Microsoft, nè la Apple, nè nessun altro ha
            il diritto di per rompere loro le scatole, o di
            pretendere una percentuale (a casa mia questo si
            chiama
            estorsione)


            Quindi niente programmi pirata e niente crack
            per

            superare quello che non ti compete avere e/o
            fare

            per quanto hai

            pagato.

            A stabilire se sto usando un programma pirata
            oppure no deve essere l' autorità giudiziaria,
            non la Microsoft o la Apple. Questo tipo di
            regolamento fai-da-te si chiama patto leonino, a
            casa mia.Concordo pienamente.
          • ruppolo scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: angros

            Per fare quello che ti pare devi essere un

            pessimo monarca o un

            dittatore.

            Eppure Microsoft sta studiando un sistema per
            fare quello che le pare, e imporlo anche agli
            altri. Quindi è la Microsoft il pessimo monarca,
            o dittatore (e poi, perchè la difendi? non eri tu
            il primo a criticarla e a difendere
            Apple?)Sono imparziale, anche se non sembra.


            Se invece vivi in paese democratico, la regola è

            quella che la tua libertà finisce dove inizia

            quella degli

            altri.

            OK: Se Tizio scrive un programma (come ha il
            sacrosanto diritto di fare) e lo mette a
            disposizione di chi lo vuole sul suo sito, e Caio
            scarica il programma per installarlo sul suo
            computer (come ha il sacrosanto diritto di fare),No, è qui che ti sbagli. Se il computer se l'è costruito, allora può installarci tale software, se invece compra un computer con una licenza d'uso che limita in qualche modo l'utilizzo, allora è tenuto a rispettare tale licenza, per Legge.
            nè la Microsoft, nè la Apple, nè nessun altro ha
            il diritto di per rompere loro le scatole, o di
            pretendere una percentuale (a casa mia questo si
            chiama
            estorsione)No, si chiama "esercitare i propri diritti".


            Quindi niente programmi pirata e niente crack
            per

            superare quello che non ti compete avere e/o
            fare

            per quanto hai

            pagato.

            A stabilire se sto usando un programma pirata
            oppure no deve essere l' autorità giudiziaria,
            non la Microsoft o la Apple.Certo, ma loro possono querelarti per inadempienza contrattuale. Mail punto non è questo, il punto è che loro possono mettere dei blocchi per impedirti di abusare e che tu non puoi querelare loro per questa ragione, anzi, potresti tu incorrere nel reato penale per aven raggirato le protezioni.
            Questo tipo di
            regolamento fai-da-te si chiama patto leonino, a
            casa
            mia.A casa mia si chiama "contratto", che tu sei libero di accettare o meno.
          • angros scrive:
            Re: E io ci installo Linux

            No, è qui che ti sbagli. Se il computer se l'è
            costruito, allora può installarci tale software,
            se invece compra un computer con una licenza
            d'uso che limita in qualche modo l'utilizzo,
            allora è tenuto a rispettare tale licenza, per
            Legge.1) Io compro il computer, non la licenza d' uso. Se mi danno il computer a noleggio a certe condizioni è un conto, ma se lo compro è MIO. Il concetto "compri la licenza" vale per il software, non per l' hardware2) Io non firmo nessuna condizione vincolante sull' hardware (su un telefono come l' iPhone, già la questione è diversa, perchè ho anche un abbonamento col gestore, che può avere accordi particolare, ma per il PC non è così). Quando compri un frullatore, chi te lo vende ti dice forse che puoi frullare la verdura, ma non la frutta, a meno di non pagare un sovrapprezzo? 3) La Microsoft non produce e non vende l' hardware, quindi non ha nessun diritto e nessun potere di dire cosa ci posso fare. La Apple (che fornisce l' hardware) può provare a dire "te lo vendo solo se accetti certe condizioni", ma la M$ non ha nemmeno questa scusa.
          • ruppolo scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: angros

            No, è qui che ti sbagli. Se il computer se l'è

            costruito, allora può installarci tale software,

            se invece compra un computer con una licenza

            d'uso che limita in qualche modo l'utilizzo,

            allora è tenuto a rispettare tale licenza, per

            Legge.

            1) Io compro il computer, non la licenza d' uso.
            Se mi danno il computer a noleggio a certe
            condizioni è un conto, ma se lo compro è MIO. Il
            concetto "compri la licenza" vale per il
            software, non per l'
            hardwareNel tuo computer c'è del software (e non mi riferisco al contenuto del HD, che può essere vuoto, ma ai numerosi firmware, BIOS compreso).
            2) Io non firmo nessuna condizione vincolante
            sull' hardwareNon ce n'è bisogno: l'acquisto pone in essere un contratto. Oppure perché pensi che la controparte sia tenuta a fornirti la garanzia, ad esempio?
            3) La Microsoft non produce e non vende l'
            hardware, quindi non ha nessun diritto e nessun
            potere di dire cosa ci posso fare. La Apple (che
            fornisce l' hardware) può provare a dire "te lo
            vendo solo se accetti certe condizioni", ma la M$
            non ha nemmeno questa
            scusa.Nessuno lo nega.
          • angros scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            Una volta pagato il prodotto (m riferisco all' hardware), il contratto successivo vale solo per la garanzia (se io non rispetto le modalità d' uso il produttore può togliere la garanzia e basta), ma non può impedirmi di farne l' uso che voglio io (al massimo, può rifiutarsi di erogarmi alcuni servizi: può ad esempio negarmi di accedere alla rete telefonica con un cellulare taroccato)Per un computer, il produttore di software può rifiutare di concedere la licenza a chi usa hardware con specifiche che non gli piacciono, ma non può impedirmi di usare il software di altri, che invece accettano le mie condizioni.Anche il BIOS può essere cambiato (openbios, ad esempio)
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: angros
            Una volta pagato il prodotto (m riferisco all'
            hardware), il contratto successivo vale solo per
            la garanzia (se io non rispetto le modalità d'
            uso il produttore può togliere la garanzia e
            basta), ma non può impedirmi di farne l' uso che
            voglio io (al massimo, può rifiutarsi di erogarmi
            alcuni servizi:il bios del PC non lo consideri?che poi tu voglia usare il PC per fare il lancio del peso, nessuno te lo vieta, ma di sicuro non potrai andare a chiedere la sostituzione per difetto di fabbrica se il case si rompe. può ad esempio negarmi di
            accedere alla rete telefonica con un cellulare
            taroccato)Che c'azzecca con l'hw?Se il contratto è tra te e il gestore per l'uso della rete...che tu usi il cellulare A o B poco importa, basta che rispetti le clausole contrattuali che hai firmato

            Per un computer, il produttore di software può
            rifiutare di concedere la licenza a chi usa
            hardware con specifiche che non gli piacciono, ma
            non può impedirmi di usare il software di altri,
            che invece accettano le mie
            condizioni.Ma tu non hai condizioni da proporre...tu scegli il sw che ritieni più adatto a te e tu accetti le condizioni delle licenze dei sw che ti interessano usare.

            Anche il BIOS può essere cambiato (openbios, ad
            esempio)si ma ti vedo male andare a lamentarti da chi ti ha venduto l'hw perché il bios che hai sostituito tu ti crea problemi e il tuo PC è diventato un fermacarte.
        • Eretico scrive:
          Re: E io ci installo Linux
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Eretico

          - Scritto da: angros


          e ci faccio quello che mi pare.



          GIUSTO !!!

          CI DEVI POTER FARE QUELLO CHE TI PARE !!!

          MA STIAMO SCHERZANDO O COSA ?!!

          Per fare quello che ti pare devi essere un
          pessimo monarca o un
          dittatore.
          Se invece vivi in paese democratico, la regola è
          quella che la tua libertà finisce dove inizia
          quella degli
          altri.
          Quindi niente programmi pirata e niente crack per
          superare quello che non ti compete avere e/o fare
          per quanto hai pagato.Ti do una notizia. Sto parlando del MIO pc acquistato con i MIEI soldi perciò proprietà PRIVATA e non di quello che posso fare o non fare sul suolo pubblico. Sul MIO pc non ci sono gli altri a meno che, essendo amministratore, crei degli account e anche in questo caso io comando e gli altri muti. Se non gli garba che si comprino il LORO pc con i LORO soldi e ci facciano quello che vogliono. Perciò, caro mio, la mia liberta inizia e finisce dove inizia e finisce il mio pc. Ed in quest'area sono il padrone assoluto. You understand ?
          • ruppolo scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            Ti do una notizia. Sto parlando del MIO pc
            acquistato con i MIEI soldi perciò proprietà
            PRIVATA e non di quello che posso fare o non fare
            sul suolo pubblico.Perché, i reati si consumano solo in luogo pubblico?
            Sul MIO pc non ci sono gli
            altri a meno che, essendo amministratore, crei
            degli account e anche in questo caso io comando e
            gli altri muti. Se non gli garba che si comprino
            il LORO pc con i LORO soldi e ci facciano quello
            che vogliono. Perciò, caro mio, la mia liberta
            inizia e finisce dove inizia e finisce il mio pc.
            Ed in quest'area sono il padrone assoluto. You
            understand
            ?Io si, sei tu che don't understand che quando acquisti un prodotto stipuli un contratto col venditore, con diritti e doveri.
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Eretico

            Ti do una notizia. Sto parlando del MIO pc

            acquistato con i MIEI soldi perciò proprietà

            PRIVATA e non di quello che posso fare o non
            fare

            sul suolo pubblico.

            Perché, i reati si consumano solo in luogo
            pubblico?


            Sul MIO pc non ci sono gli

            altri a meno che, essendo amministratore, crei

            degli account e anche in questo caso io comando
            e

            gli altri muti. Se non gli garba che si comprino

            il LORO pc con i LORO soldi e ci facciano quello

            che vogliono. Perciò, caro mio, la mia liberta

            inizia e finisce dove inizia e finisce il mio
            pc.

            Ed in quest'area sono il padrone assoluto. You

            understand

            ?

            Io si, sei tu che don't understand che quando
            acquisti un prodotto stipuli un contratto col
            venditore, con diritti e doveri.Il fatto è che non dovrebbero esserci limiti. Se acquisto un PC ci voglio poter installare quello che mi pare/serve. Non c'è nessun contratto tra me e chi vende il PC tranne forse per ciò che ne regola la garanzia. Perciò con il produttre semmai e non con il venditore. Una volta pagato il giusto prezzo e controllato che la merce sia ok, con il venditore il tuo rapporto commerciale si esaurisce. E qui andiamo dritti dritti verso un'altroannoso problema. I sistemi pre-installati. L'Antitrust dovrebbe fare qualcosa, ma non fa nulla. E sbagliano. Ma fa niente. Butto via e chiedo il rimborso per il prodotto M$ e ci installo, che sò, OpenBSD. Perciò dove sta il problema ?
          • ruppolo scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            Il fatto è che non dovrebbero esserci limiti. Se
            acquisto un PC ci voglio poter installare quello
            che mi pare/serve. Non c'è nessun contratto tra
            me e chi vende il PC tranne forse per ciò che ne
            regola la garanzia.Infatti, quello è il contratto. Anzi, "i" contratti se il produttore fornisce anch'esso una garanzia.
            Perciò con il produttre
            semmai e non con il venditore.Il contratto principale ce l'hai proprio col venditore, e lui a sua volta con il suo venditore e così via fino alla fonte (in Italia).
            Una volta pagato
            il giusto prezzo e controllato che la merce sia
            ok, con il venditore il tuo rapporto commerciale
            si esaurisce.Nemmeno per idea.Ti ricordo inoltre che il PC contiene numerosi firmware, soggetti a licenza d'uso.
            E qui andiamo dritti dritti verso
            un'altroannoso problema. I sistemi
            pre-installati. L'Antitrust dovrebbe fare
            qualcosa, ma non fa nulla. E sbagliano. Ma fa
            niente. Butto via e chiedo il rimborso per il
            prodotto M$ e ci installo, che sò, OpenBSD.
            Perciò dove sta il problema
            ?I problemi sono molteplici, basti pensare alla garanzia: se il computer non funziona, chi risponde? La domanda non è banale, sai bene che il motivo del malfunzionamento può essere dovuto all'hardware, al firmware, al sistema operativo e alle applicazioni.Ora poniamo che installi OpenBSD e il computer funziona male: cosa fai? Chiami il venditore? Il produttore? Ti arrangi?
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Eretico

            Il fatto è che non dovrebbero esserci limiti. Se

            acquisto un PC ci voglio poter installare quello

            che mi pare/serve. Non c'è nessun contratto tra

            me e chi vende il PC tranne forse per ciò che ne

            regola la garanzia.
            Infatti, quello è il contratto. Anzi, "i"
            contratti se il produttore fornisce anch'esso una
            garanzia.Certo.

            Perciò con il produttre semmai e non con il venditore.
            Il contratto principale ce l'hai proprio col
            venditore, e lui a sua volta con il suo venditore
            e così via fino alla fonte (in Italia).Hummm. Non mi pare corretto. Se il PC si guasta lo porti al venditore che spesso fa due cose:1) Prende il tuo PC e lo invia al centro d'assistenza del produttore più vicino.2) Dice a te di spedirlo cosi evita di farlo lui. (Esperienza vissuta).Ma in ogni caso il PC va al centro di assistenza del produttore.E' vero che lui avrà un contratto con il suo distributore per l'Italia ed il o i centri d'assistenza della zona e cosi via. Ma tu con questi contratti non c'entri nulla.Se l'anomalia è dell'SO ti affidi all'assistenza del produttore, con il quale avrai stipulato un contratto. Perciò il contratto è tra te ed il produttore dell'SO. Il venditore, anche in questo caso, non c'entra nulla.

            Una volta pagato

            il giusto prezzo e controllato che la merce sia

            ok, con il venditore il tuo rapporto commerciale

            si esaurisce.
            Nemmeno per idea.
            Ti ricordo inoltre che il PC contiene numerosi
            firmware, soggetti a licenza d'uso.Vero. Fanno capo al/ai produttori non certo al venditore.

            E qui andiamo dritti dritti verso

            un'altroannoso problema. I sistemi

            pre-installati. L'Antitrust dovrebbe fare

            qualcosa, ma non fa nulla. E sbagliano. Ma fa

            niente. Butto via e chiedo il rimborso per il

            prodotto M$ e ci installo, che sò, OpenBSD.

            Perciò dove sta il problema

            ?
            I problemi sono molteplici, basti pensare alla
            garanzia: se il computer non funziona, chi
            risponde? La domanda non è banale, sai bene che
            il motivo del malfunzionamento può essere dovuto
            all'hardware, al firmware, al sistema operativo e
            alle applicazioni.
            Ora poniamo che installi OpenBSD e il computer
            funziona male: cosa fai? Chiami il venditore? Il
            produttore? Ti arrangi?Mi arrangio ovviamente. Il venditore se lo chiamo mi dirà picche (se poi parli OpenBSD molto probabilmente ti risponde con lo sguardo del bue che vede il treno che passa).Il produttore, ovviamente, mi dirà "Eh no bello. Noi rispondiamo solo per l'SO pre-installato. Perciò...A parte il fatto che, sempre per esempio, OpenBSD mia dia problemi su un particolare HW. Ovviamente faccio tre cose:A) Mi documento sul problema ed eventuali soluzioni che applico se è possibile.B) Mi tengo il problema se è marginale e non risolvibile aspettando una nuove versione del SO.C) Istallo un'altro sistema, che sò, Debian e ricomincio. E avanti fino a che non trovo ciò che m'interessa e funzioni in modo ottimale. Chiaramente mi sono documentao prima. Però capita a volte di installare dei sistemi alternativi su HW recente e non ancora testato.Comunque tutto ciò non può impedirmi d'installare ciò che voglio. Stessa cosa deve valere per l'SO. Chiaro che se installo, come è capitato, un SW che provoca dei problemi sono affari miei. Re-installo l'SO. mi pare scontata la cosa. Chiaro che poi ci sarà il furbone che cercherà di far passare l'anomalia come un qualcosa imputabile all'SO. Però rimane il fatto che dev'essere sempre l'utente libero di installare ciò che gli aggrada. Parlo di utenti privati ovviamente. Per gli utenti aziendali il discorso può essere notevolmente diverso.
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            Hummm. Non mi pare corretto. Cambia il diritto vigente in tanti paesi...
            Se il PC si guasta lo porti al venditore che
            spesso fa due
            cose:
            1) Prende il tuo PC e lo invia al centro
            d'assistenza del produttore più
            vicino.
            2) Dice a te di spedirlo cosi evita di farlo lui.
            (Esperienza
            vissuta).Si ma il contratto è tra te e il venditore...che tu lo spedisca al centro di assistenza suo o in outsourcing è un dettaglio. Se è assistenza in outsourcing ci sarà una relazione contrattuale tra te e il venditore e tra il venditore e chi si occupa dell'assistenza.
            Ma in ogni caso il PC va al centro di assistenza
            del
            produttore.E che cambia?
            E' vero che lui avrà un contratto con il suo
            distributore per l'Italia ed il o i centri
            d'assistenza della zona e cosi via. Ma tu con
            questi contratti non c'entri
            nulla.Appunto il tuo vincolo contrattuale è col venditore
            Se l'anomalia è dell'SO ti affidi all'assistenza
            del produttore, con il quale avrai stipulato un
            contratto. Perciò il contratto è tra te ed il
            produttore dell'SO. Il venditore, anche in questo
            caso, non c'entra
            nulla.
            Ni dato che il contratto è tra MS e il tuo venditore che personalizza l'OS per le sue macchine...quindi la relazione contrattuale è un po più complicata di quella che paventi tu.Se così non fosse sarebbe una passeggiata il rimborso di windows.


            Nemmeno per idea.

            Ti ricordo inoltre che il PC contiene numerosi

            firmware, soggetti a licenza d'uso.

            Vero. Fanno capo al/ai produttori non certo al
            venditore.Ni il venditore di garantisce il loro funzionamento sulla sua macchina così come te la fornisce.Se qualcosa non va porti il pc da tuo venditore o dal produttore del bios o del sw preinstallato nel PC?
            Il produttore, ovviamente, mi dirà "Eh no bello.
            Noi rispondiamo solo per l'SO pre-installato.
            Perciò...Exactly

            Comunque tutto ciò non può impedirmi d'installare
            ciò che voglio.Infatti puoi farlo...anche su computer apple
            Stessa cosa deve valere per l'SO.Ni dipende dalla licenza e fintanto che la licenza non viola la legge, se non la rispetti sei tu nell'illegalità
            Chiaro che se installo, come è capitato, un SW
            che provoca dei problemi sono affari miei.
            Re-installo l'SO. mi pare scontata la cosa.
            Chiaro che poi ci sarà il furbone che cercherà di
            far passare l'anomalia come un qualcosa
            imputabile all'SO. Però rimane il fatto che
            dev'essere sempre l'utente libero di installare
            ciò che gli aggrada. Parlo di utenti privati
            ovviamente.Quindi dove sta il problema dato che se il sw esiste per il tuo OS nessuno ti vieta di installarlo?
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow...
            Si ma il contratto è tra te e il venditore...che
            tu lo spedisca al centro di assistenza suo o in
            outsourcing è un dettaglio. Se è assistenza in
            outsourcing ci sarà una relazione contrattuale
            tra te e il venditore e tra il venditore e chi si
            occupa dell'assistenza....ALT !Guarda che per venditore intendo un rivenditore all'ingrosso o al dettaglio. Non i produttore del PC con il pre-installato Acer, Dell e simili.
            Quindi dove sta il problema dato che se il sw
            esiste per il tuo OS nessuno ti vieta di
            installarlo?Scusa, ma l'hai letto l'articolo ?
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            - Scritto da: Yellow
            ...

            Si ma il contratto è tra te e il venditore...che

            tu lo spedisca al centro di assistenza suo o in

            outsourcing è un dettaglio. Se è assistenza in

            outsourcing ci sarà una relazione contrattuale

            tra te e il venditore e tra il venditore e chi
            si

            occupa dell'assistenza.
            ...

            ALT !

            Guarda che per venditore intendo un rivenditore
            all'ingrosso o al dettaglio. Non i produttore del
            PC con il pre-installato Acer, Dell e
            simili.
            Al dettaglio o all'ingrosso...non è la stessa cosa..quale dei 2 intendi?

            Quindi dove sta il problema dato che se il sw

            esiste per il tuo OS nessuno ti vieta di

            installarlo?

            Scusa, ma l'hai letto l'articolo ?Si, e, dato che fino a qui sopra ragioni sulla situazione attuale, ti chiedo, "ad ora" quale è il problema?
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow
            - Scritto da: Eretico

            - Scritto da: Yellow

            ...


            Si ma il contratto è tra te e il
            venditore...che


            tu lo spedisca al centro di assistenza suo o
            in


            outsourcing è un dettaglio. Se è assistenza in


            outsourcing ci sarà una relazione contrattuale


            tra te e il venditore e tra il venditore e chi

            si


            occupa dell'assistenza.

            ...



            ALT !



            Guarda che per venditore intendo un rivenditore

            all'ingrosso o al dettaglio. Non i produttore
            del

            PC con il pre-installato Acer, Dell e

            simili.



            Al dettaglio o all'ingrosso...non è la stessa
            cosa..quale dei 2 intendi?Ingrosso tipo Esprinet. Dettaglio tipo MediaWorld e simili.Ma in entrambi i casi non cambia nulla. Almeno per quanto mi riguarda.Comunque non mi pare che Esprinet installi SO personalizzato.


            Quindi dove sta il problema dato che se il sw


            esiste per il tuo OS nessuno ti vieta di


            installarlo?



            Scusa, ma l'hai letto l'articolo ?

            Si, e, dato che fino a qui sopra ragioni sulla
            situazione attuale, ti chiedo, "ad ora" quale è
            il problema?"Ad ora" il problema non si pone. Però rispondevo a ruppolo circa l'evenutale rapporto tra acquirente, venditore e produttore perchè è lui a sostenere che "ad ora" tu non potresti installare SW liberamente.Ma in futuro le cose potrebbero cambiare in peggio vista l'intezione di M$.
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico

            Ingrosso tipo Esprinet. Dettaglio tipo MediaWorld
            e
            simili.Se il dettagliante si rifornisce dal grossista e poi vende a te è palese quali siano le relazioni contrattualiSe compri dal grossista, ammesso che ti venda, idem.In entrambi i casi vale quanto scrivevo in precedenza sulle relazioni contrattuali.
            Ma in entrambi i casi non cambia nulla. Almeno
            per quanto mi
            riguarda.
            Comunque non mi pare che Esprinet installi SO
            personalizzato.
            Dell (e non solo) che è allo stesso tempo grossista e dettagliante si...ma il succo è con chi tu hai una relazione contrattuale e che relazione hanno loro con MS riguardo win
            "Ad ora" il problema non si pone. Però rispondevo
            a ruppolo circa l'evenutale rapporto tra
            acquirente, venditore e produttore perchè è lui a
            sostenere che "ad ora" tu non potresti installare
            SW
            liberamente.Se si riferisce ad iphone, ad ora è vero, al di fuori di questo esempio...quali altri ne possiamo annoverare?

            Ma in futuro le cose potrebbero cambiare in
            peggio vista l'intezione di
            M$.Quando ci sarà qualcosa di più concreto avrà più senso fasciarsi la testa prima di sbatterla
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow
            - Scritto da: Eretico





            Ingrosso tipo Esprinet. Dettaglio tipo
            MediaWorld

            e

            simili.

            Se il dettagliante si rifornisce dal grossista e
            poi vende a te è palese quali siano le relazioni
            contrattualiSto cercando di fartelo capire da un pezzo.
            Se compri dal grossista, ammesso che ti venda,
            idem.Vende, vende.
            In entrambi i casi vale quanto scrivevo in
            precedenza sulle relazioni contrattuali.Cioè quello che intendo io.

            Ma in entrambi i casi non cambia nulla. Almeno

            per quanto mi

            riguarda.

            Comunque non mi pare che Esprinet installi SO

            personalizzato.



            Dell (e non solo) che è allo stesso tempo
            grossista e dettagliante si...ma il succo è con
            chi tu hai una relazione contrattuale e che
            relazione hanno loro con MS riguardo
            winTe l'ho spiegato prima. Più chiaro di cosi...

            "Ad ora" il problema non si pone. Però
            rispondevo

            a ruppolo circa l'evenutale rapporto tra

            acquirente, venditore e produttore perchè è lui
            a

            sostenere che "ad ora" tu non potresti
            installare

            SW

            liberamente.

            Se si riferisce ad iphone, ad ora è vero, al di
            fuori di questo esempio...quali altri ne possiamo
            annoverare?Non lo so. Chiedi a lui.

            Ma in futuro le cose potrebbero cambiare in

            peggio vista l'intezione di

            M$.

            Quando ci sarà qualcosa di più concreto avrà più
            senso fasciarsi la testa prima di sbatterlaSai com'è. Per evitare di spappolarsi la faccia e meglio mettere le mani avanti.
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            - Scritto da: Yellow



            Se il dettagliante si rifornisce dal grossista e

            poi vende a te è palese quali siano le relazioni

            contrattuali

            Sto cercando di fartelo capire da un pezzo.
            MA forse dovresti cominciare a capirlo te, visto che la relazione contrattuale è evidente e il fatto che tu spedisca in assistenza ad A piuttosto che a B non cambia di una virgola la tua relazione contrattuale con tuo venditore.

            Se compri dal grossista, ammesso che ti venda,

            idem.

            Vende, vende.
            Non tutti e non a tutti.

            In entrambi i casi vale quanto scrivevo in

            precedenza sulle relazioni contrattuali.

            Cioè quello che intendo io. E quindi cosa hai replicato a fare per contraddirmi?

            Dell (e non solo) che è allo stesso tempo

            grossista e dettagliante si...ma il succo è con

            chi tu hai una relazione contrattuale e che

            relazione hanno loro con MS riguardo

            win

            Te l'ho spiegato prima. Più chiaro di cosi... Si ma non l'hai capito, più chiaro di così.



            Se si riferisce ad iphone, ad ora è vero, al di

            fuori di questo esempio...quali altri ne
            possiamo

            annoverare?

            Non lo so. Chiedi a lui. No chiedo a te che fai polemica spicciola...perché se non hai capito a cosa riferiva che cianciate stai a fare?

            Quando ci sarà qualcosa di più concreto avrà più

            senso fasciarsi la testa prima di sbatterla

            Sai com'è.
            Per evitare di spappolarsi la faccia e meglio
            mettere le mani
            avanti.Sai com'è per parlare di aria fritta, le mani è meglio tenersele sulla bocca.
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            "Ad ora" il problema non si pone. Però rispondevo
            a ruppolo circa l'evenutale rapporto tra
            acquirente, venditore e produttore perchè è lui a
            sostenere che "ad ora" tu non potresti installare
            SW
            liberamente.Mi citi il passaggio in questione?Perché se lo hai arbitrariamente estrapolato da qui______
            Una volta pagato
            il giusto prezzo e controllato che la merce sia
            ok, con il venditore il tuo rapporto commerciale
            si esaurisce.Nemmeno per idea.Ti ricordo inoltre che il PC contiene numerosi firmware, soggetti a licenza d'uso.______non credo proprio intendesse dire quello che hai scritto tu qui sopra.Ma forse ti riferivi a qualche suo altro passaggio che non ho trovato.
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow
            - Scritto da: Eretico


            "Ad ora" il problema non si pone. Però
            rispondevo

            a ruppolo circa l'evenutale rapporto tra

            acquirente, venditore e produttore perchè è lui
            a

            sostenere che "ad ora" tu non potresti
            installare

            SW

            liberamente.


            Mi citi il passaggio in questione?

            Perché se lo hai arbitrariamente estrapolato da
            qui
            ______

            Una volta pagato

            il giusto prezzo e controllato che la merce sia

            ok, con il venditore il tuo rapporto commerciale

            si esaurisce.
            Nemmeno per idea.
            Ti ricordo inoltre che il PC contiene numerosi
            firmware, soggetti a licenza
            d'uso.
            ______

            non credo proprio intendesse dire quello che hai
            scritto tu qui
            sopra.

            Ma forse ti riferivi a qualche suo altro
            passaggio che non ho trovato.Si evince dai suoi interventi. Certo che se fai una ricerca per stringa non lo troverai mai. :)
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Eretico
            Si evince dai suoi interventi. Certo che se fai
            una ricerca per stringa non lo troverai mai.
            :)Quindi tu interpreti in totale libertà le parole altrui, attribuendo poi a tizio o caio di aver detto apertamente questo o quello...ah beh, la prox volta chiedigli prima di interpretare come pare a te.
          • Eretico scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow
            - Scritto da: Eretico


            Si evince dai suoi interventi. Certo che se fai

            una ricerca per stringa non lo troverai mai.

            :)

            Quindi tu interpreti in totale libertà le parole
            altrui, attribuendo poi a tizio o caio di aver
            detto apertamente questo o quello...ah beh, la
            prox volta chiedigli prima di interpretare come
            pare a te.Senti se sei a corto di argomnti molla il colpo per favore altrimenti rischi d diventare ridicolo.
          • angros scrive:
            Re: E io ci installo Linux

            Io si, sei tu che don't understand che quando
            acquisti un prodotto stipuli un contratto col
            venditore, con diritti e
            doveri.Diritti e doveri che sono definiti dalla LEGGE, non dal venditore, e non mi risulta che la legge dia il diritto alla M$ di decidere qualcosa riguardo al software di terze parti.Se il venditore vuole aggiungere ulteriori clausole me lo deve dire e deve farmi firmare un regolare contratto PRIMA di prendere i soldi, indicandomi anche di quanto mi riduce il prezzo per aver accettato tali condizioni (non può imporle in cambio di nulla)
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            Quindi sai anche dirci quale legge è stata violata nella fattispecie,no?Almeno facciamo chiarezza una volta per tutte su chi sta violando quale legge e di che paese.- Scritto da: angros
            Diritti e doveri che sono definiti dalla LEGGE,
            non dal venditore, e non mi risulta che la legge
            dia il diritto alla M$ di decidere qualcosa
            riguardo al software di terze
            parti.
            Se il venditore vuole aggiungere ulteriori
            clausole me lo deve dire e deve farmi firmare un
            regolare contratto PRIMA di prendere i soldi,
            indicandomi anche di quanto mi riduce il prezzo
            per aver accettato tali condizioni (non può
            imporle in cambio di
            nulla)
          • ruppolo scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: angros

            Io si, sei tu che don't understand che quando

            acquisti un prodotto stipuli un contratto col

            venditore, con diritti e

            doveri.

            Diritti e doveri che sono definiti dalla LEGGE,
            non dal venditore,Falso, il venditore può aggiungere termini e clausole, sia a tuo favore che a tuo sfavore. Termini che, a meno di non essere in contrasto con la Legge, sei tenuto a rispettare.
            e non mi risulta che la legge
            dia il diritto alla M$ di decidere qualcosa
            riguardo al software di terze
            parti.Non è la Legge, ma il contratto che accetti usando il suo software, contratto che, quello si, è tutelato dalla Legge.
            Se il venditore vuole aggiungere ulteriori
            clausole me lo deve dire e deve farmi firmare un
            regolare contratto PRIMA di prendere i soldi,Non è necessaria la firma per moltissime cose, compresa l'accettazione di un contratto commerciale che nella vendita al dettaglio si perfeziona con l'acquisto. Sta a te leggere le condizioni, che ovviamente devono essere visibili prima dell'acquisto la dove possibile. Ad esempio se compri un iPhone sono stampate sul fondo della scatola, leggibili prima di procedere all'acquisto. Nel caso dei software sono invece stampate sulla busta che contiene i supporti, la cui apertura implica l'accettazione.
            indicandomi anche di quanto mi riduce il prezzo
            per aver accettato tali condizioni (non può
            imporle in cambio di
            nulla)Questa è la gabbola Made by Microsoft, unica nel suo genere.Comunque una lettura a spizzichi del nostro Codice Civile ti sarà illuminante, ci sono parecchi diritti e doveri in questo ambito che la maggior parte di noi ignora. Saperli è utile specialmente quando accade qualche inconveniente.
          • angros scrive:
            Re: E io ci installo Linux

            Io si, sei tu che don't understand che quando
            acquisti un prodotto stipuli un contratto col
            venditore, con diritti e
            doveri.Diritti e doveri che sono definiti dalla LEGGE, non dal venditore, e non mi risulta che la legge dia il diritto alla M$ di decidere qualcosa riguardo al software di terze parti.Se il venditore vuole aggiungere ulteriori clausole me lo deve dire e deve farmi firmare un regolare contratto PRIMA di prendere i soldi, indicandomi anche di quanto mi riduce il prezzo per aver accettato tali condizioni (non può imporle in cambio di nulla)
        • Funz scrive:
          Re: E io ci installo Linux
          - Scritto da: ruppoloma piantala di sparare cretinate sulla libertà, per difendere aziende che impongono limitazioni assurde ai loro utenti...
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ruppolo

            ma piantala di sparare cretinate sulla libertà,
            per difendere aziende che impongono limitazioni
            assurde ai loro
            utenti...ma piantala di sparare cretinate sulla libertà per impedire ad altri la libertà di fare ciò che la legge non gli impedisce di fare ma che a te non sta bene perché non hai nessun tornaconto monetario.prigioniero della tua ideologia...
          • Nedanfor scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            La legge? Beato tu che vivi in un universo dove tutto ciò che è giusto o sbagliato è definito dagli altri. Credi anche nella morale? Nel nazionalismo? In Babbo Natale? Se non hai argomentazioni non aggredire le persone: ne ottieni solo un pessimo risultato.
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Nedanfor
            La legge? Beato tu che vivi in un universo dove
            tutto ciò che è giusto o sbagliato è definito
            dagli altri.Please o hai argomentazioni serie o non aggredire in questo modo. Credi anche nella morale? Nel
            nazionalismo? In Babbo Natale? Se non hai
            argomentazioni non aggredire le persone: ne
            ottieni solo un pessimo
            risultato.Anche scrivendo certe scempiaggini ottieni un pessimo risultato.Se non ti piacciono le regole che si è datga la tua società, fatti eleggere nei luoghi dove vengono preparate le leggi e cambiale.Vaneggiare su PI non ti e non vi serve a nulla...neppure dare la colpa agli alieni.
          • Nedanfor scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            A dire il vero ero curioso di vedere come avresti risposto. In ogni caso... le mie lotte le faccio per cambiare le leggi che non ritengo giuste, non escludo aprioristicamente di candidarmi in un futuro (per la situazione attuale è decisamente poco idoneo farlo e anche se volessi non ne avrei di certo il tempo, o quanto meno dovrei abbandonare troppe cose). Il punto è che se ritengo qualcosa sbagliato lo dico, in qualunque sede mi trovi. "Stand up for your rights", è ciò che ritengo giusto, è ciò che faccio.
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Nedanfor
            A dire il vero ero curioso di vedere come avresti
            risposto. Si vede che non hai altro da fare...In ogni caso... le mie lotte le faccio
            per cambiare le leggi che non ritengo giuste, non
            escludo aprioristicamente di candidarmi in un
            futuro (per la situazione attuale è decisamente
            poco idoneo farlo e anche se volessi non ne avrei
            di certo il tempo, o quanto meno dovrei
            abbandonare troppe cose). Puoi sempre cominciare la tua scalata politica cercando voti u PI.Il punto è che se
            ritengo qualcosa sbagliato lo dico, in qualunque
            sede mi trovi. "Stand up for your rights", è ciò
            che ritengo giusto, è ciò che
            faccio.bravo...ora chiudiamo l'OT va
          • Nedanfor scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow
            Si vede che non hai altro da fare...Se scrivo su PI di sicuro, almeno nel frangente in cui ci scrivo.
            Puoi sempre cominciare la tua scalata politica
            cercando voti u
            PI.Ottimo consiglio :D
            bravo...ora chiudiamo l'OT vaMeglio così
          • Funz scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Yellow
            ma piantala di sparare cretinate sulla libertàpoi ti lamenti quando gli altri insultano te: ti meriti tutto.
            per impedire ad altri la libertà di fare ciò che
            la legge non gli impedisce di fare come installare mac os su un PC qualsiasi?ma che a te
            non sta bene perché non hai nessun tornaconto
            monetario.guarda che lavoro in tutt'altro campo. Nessun interesse. Tu invece?
            prigioniero della tua ideologia...Mente annebbiata? Seguo il mio tornaconto o la mia ideologia?Inizio a pensare che usare troppo i prodotti Apple rovini il cervello...
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Yellow


            ma piantala di sparare cretinate sulla libertà

            poi ti lamenti quando gli altri insultano te: ti
            meriti
            tutto.
            Ma in italiano, che ci vuoi comunicare?

            per impedire ad altri la libertà di fare ciò che

            la legge non gli impedisce di fare

            come installare mac os su un PC qualsiasi?
            mac OS è morto da anni.
            ma che a te

            non sta bene perché non hai nessun tornaconto

            monetario.

            guarda che lavoro in tutt'altro campo. Nessun
            interesse. Tu
            invece?Fai l'agricoltore?Nessun interesse. Ora continua pure con le tue sciocchezze.


            prigioniero della tua ideologia...

            Mente annebbiata? Seguo il mio tornaconto o la
            mia
            ideologia?Troppo complesso per te andare oltre eh ;-)
            Inizio a pensare che usare troppo i prodotti
            Apple rovini il
            cervello...Io inizio a pensare che tu il cervello non ce l'abbia proprio...vedi tu se sei messo meglio o peggio.
          • Funz scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            :-o:-o:-o
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            Sei una macchietta...
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            Na macchietta...
          • Yellow scrive:
            Re: E io ci installo Linux
            Sei na macchietta e poco altro eh ;-)
Chiudi i commenti