AppSheet è la nuova acquisizione di Google

Nuovo giorno, nuova acquisizione per Google: questa volta il gruppo di Mountain View allunga le mani su AppSheet e punta al mondo degli sviluppatori.
Nuovo giorno, nuova acquisizione per Google: questa volta il gruppo di Mountain View allunga le mani su AppSheet e punta al mondo degli sviluppatori.

A poche ore di distanza dall’annuncio relativo all’acquisizione di Pointy destinata agli ambiti retail ed e-commerce, ecco un nuovo acquisto da parte di Google: oggi il gruppo di Mountain View rende noto di aver comprato AppSheet. Per chi non ne fosse a conoscenza si tratta di una piattaforma che aiuta a sviluppare le applicazioni (mobile e non solo) senza richiedere alcuna conoscenza approfondita del codice, semplificando i passaggi chiave del processo e automatizzando la gestione delle API.

Google annuncia l’acquisizione di AppSheet

Non è stata resa nota l’entità dell’investimento economico messo sul piatto per portare a termine con successo la trattativa. Sappiamo ad ogni modo che AppSheet è stata fondata nel 2014 da Praveen Sheshadri e Brian Sabino, arrivando a raccogliere un totale pari a 19,3 milioni di investimenti in diverse fasi da finanziatori come Shasta Ventures, New Enterprise Associates e altri. Tra i clienti già serviti (più di 6.000 nell’aprile scorso) anche realtà del calibro di Husqvarna Group, Solvay, Tigo Guatemala, American Electric Power, M&O Partners e Boom Technology.

Il team della startup, composto da oltre 20 persone, si unirà a quello di Google Cloud. Lì lavorerà con l’obiettivo di proseguire nel percorso già avviato, fornendo strumenti sempre più avanzati ed evoluti alla community di sviluppatori, facilitando l’integrazione e il supporto a ecosistemi come quelli di Dropbox, Box, Salesforce, Office 365 e iOS solo per fare alcuni esempi.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti