Google-Cina, stallo alla orientale

Impasse nelle trattative. Nonostante l'ottimismo di Schmidt, che ha annunciato una soluzione a breve, indiscrezioni preannunciano la fine di Google.cn

Roma – Google ha dichiarato di essere ancora in trattativa con la Cina per risolvere la situazione scatenata da un cyberattacco subito da alcuni account Gmail e imputati da Mountain View a Pechino. Nonostante questo, gli osservatori vedono addensarsi nubi ad oriente. E scommettono sulla chiusura della versione locale di Google.

Nei giorni scorsi, il CEO di BigG Eric Schmidt era tornato sulla vicenda e aveva promesso che “presto succederà qualcosa”: un ottimismo che non sembra ora confermato da ulteriori dichiarazioni né dalle scommettono indiscrezioni che danno l’uscita di Mountain View dalla Cina al 99,9 per cento.
Null’altro si è lasciato sfuggire Schmidt, per cui la situazione resta ingarbugliata.

Dal momento dello scontro, Google ha cancellato il lancio di Android e alcuni eventi in Cina. Hillary Clinton è intervenuta sulla vicenda facendola diventare una questione diplomatica, inviando anche un ambasciatore statunitense per aiutare nella trattativa tra le parti.

Nonostante le smentite del viceministro dell’industria e dell’ information technology Miao Wei, che negava l’esistenza di un negoziato, l’unica cosa certa, al momento, sembra proprio essere che Cina e Google si sono sedute a un tavolo per cercare una soluzione tra le posizioni più intransigenti di Pechino e la fermezza di Mountain View nel non voler sottostare alle richieste di censura.

Ma voci che vengono definite “vicino alle parti” prevedono al 99,9 per cento la chiusura di Google.cn e l’uscita di BigG dalla Cina : colpa, apparentemente, dell’impasse che blocca i negoziati tra le parti.

Li Yizhong, ministro cinese dell’Industria e dell’IT, ha infatti ribadito la posizione di Pechino secondo cui si tratta di “rispettare le leggi cinesi” per non essere “irresponsabili e ostili”. E sembrerebbe inoltre che a subire le pressioni sarebbero stati anche i partner cinesi di Mountain View, a cui le autorità avrebbero riferito che devono rispettare le leggi locali anche se Google non intende farlo: su quelle aziende si appoggia Google per operare efficacemente in Cina.

Google continua a dichiarare, pur affermando di non sapere quando inizierà a smettere di censurare le sue ricerche in Cina, di non voler più censurare i contenuti . E le indiscrezioni parlano ora di Mountain View pronta a predisporre con calma il ritiro, facendo di tutto per evitare rappresaglie nei confronti dei suoi dipendenti e dei suoi partner . E magari facendo il possibile per lasciare altre attività nel Paese. Come, per esempio, Android.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • JosaFat scrive:
    Trecento euro in meno dell'iMac
    Apple avrà bisogno di grossi sacrifici se vuole rimanere sul mercato, adesso. ...confronto per confronto...
  • Homo Technicus scrive:
    iRex DR1000S. Dove lo lasciamo?
    "Kindle DX a parte".iRex, essendo europea e non americana, non merita una citazione su PI.Eppure, il DR1000S, più grande del DX, è arrivato mesi prima, ed è in commercio (anche in Italia, contrariamente al DX) da oltre un anno.Bah....
    • matik scrive:
      Re: iRex DR1000S. Dove lo lasciamo?
      Il DR1000 è 10", il Plastic Logic sarà da 14"
      • JosaFat scrive:
        Re: iRex DR1000S. Dove lo lasciamo?
        Ma per piacere. Sono entrambi da 10 pollici, contro i 9.7 del Caccol DX.Comunque sì, PI ormai da lunga tradizione ha le fette di prosciutto sugli occhi e non riesce a sapere che esiste la iRex. Nonostante produca lettori in Europa e da più tempo degli altri. Nonostante che sia consociata con la PVI, fino a poco tempo fa unico vero produttore di schermi e-ink al mondo (pertanto, anche degli schermi dei reader di Sony, Amazon e altre americanate).
  • Valeren scrive:
    Trecento più dell'ipad
    Perchè paragonarlo ad un tablet, se è un e-reader?Non era meglio confrontarlo col MegaKindle, col Sony o con altri?
    • puntoebasta scrive:
      Re: Trecento più dell'ipad
      semplice, se scrivi apple /ipad/ microsoft generi flame e il contatore del sito si impeeeenna
      • fiertel91 scrive:
        Re: Trecento più dell'ipad
        - Scritto da: puntoebasta
        semplice, se scrivi apple /ipad/ microsoft generi
        flame e il contatore del sito si
        impeeeennaPiù che altro crei flame e basta, dato che per produrli bisogna aver già letto la parte dell'articolo in questione.
        • krane scrive:
          Re: Trecento più dell'ipad
          - Scritto da: fiertel91
          - Scritto da: puntoebasta

          semplice, se scrivi apple /ipad/ microsoft

          generi flame e il contatore del sito si

          impeeeenna
          Più che altro crei flame e basta, dato che per
          produrli bisogna aver già letto la parte
          dell'articolo in questione.Ma va' si puo' flammare tranquillamente anche senza aver letto l'articolo.
          • fiertel91 scrive:
            Re: Trecento più dell'ipad
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: fiertel91

            - Scritto da: puntoebasta


            semplice, se scrivi apple /ipad/ microsoft


            generi flame e il contatore del sito si


            impeeeenna


            Più che altro crei flame e basta, dato che per

            produrli bisogna aver già letto la parte

            dell'articolo in questione.

            Ma va' si puo' flammare tranquillamente anche
            senza aver letto
            l'articolo.Ma devi aver almeno effettuato la visita per accedere ai commenti.
          • krane scrive:
            Re: Trecento più dell'ipad
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: fiertel91


            - Scritto da: puntoebasta



            semplice, se scrivi apple /ipad/ microsoft



            generi flame e il contatore del sito si



            impeeeenna


            Più che altro crei flame e basta, dato che per


            produrli bisogna aver già letto la parte


            dell'articolo in questione.

            Ma va' si puo' flammare tranquillamente anche

            senza aver letto l'articolo.
            Ma devi aver almeno effettuato la visita per
            accedere ai commenti.Infatti, quindi: + flame = + visite
    • fiertel91 scrive:
      Re: Trecento più dell'ipad
      - Scritto da: Valeren
      Perchè paragonarlo ad un tablet, se è un e-reader?
      Non era meglio confrontarlo col MegaKindle, col
      Sony o con
      altri?Nemmeno io ho capito le ragioni. Forse perché se non si cita iSomething non si è cooooooool?
Chiudi i commenti