Google Cloud a Milano in collaborazione con TIM

Google Cloud a Milano in collaborazione con TIM

Google ha aperto una regione cloud a Milano in collaborazione con TIM per offrire numerosi servizi a sviluppatori, aziende e utenti italiani.
Google ha aperto una regione cloud a Milano in collaborazione con TIM per offrire numerosi servizi a sviluppatori, aziende e utenti italiani.

Fabio Fregi, Country Manager per l’Italia, ha annunciato l’apertura di una regione Google Cloud a Milano in collaborazione con TIM. Gli utenti e gli sviluppatori italiani avranno quindi accesso a vari servizi, sfruttando la vicinanza geografica dei server che garantisce maggiore velocità e minore latenza. Nei prossimi mesi è prevista l’apertura di una seconda regione a Torino.

Google Cloud a Milano

La nuova regione Google Cloud di Milano (europe-west8) è ora parte di una rete globale composta da 34 regioni e 103 zone che porta i servizi agli utenti in oltre 200 paesi. In base ad uno studio dell’Università di Torino, le due regioni (Milano e Torino) avranno un impatto economico fino a 3,3 miliardi di euro e permetteranno di creare fino a 65.000 posti di lavoro entro il 2025.

La nuova regione di Milano, realizzata in collaborazione con TIM, fornirà servizi cloud ibridi (pubblici e privati) alle aziende italiane di ogni dimensioni, contribuendo alla trasformazione digitale del paese. I prodotti disponibili per utenti e sviluppatori coprono diversi settori (computing, archiviazione, database, big data, machine learning, networking, identità e sicurezza). Tra i più noti ci sono Compute Engine, Google Kubernetes Engine, Cloud Storage, Persistent Disk, CloudSQL e Cloud Identity.

Come tutte le regioni di Google Cloud, anche quella di Milano è connessa al backbone in fibra ottica dell’azienda di Mountain View che attraversa territori e mari intorno al mondo. L’elettricità necessaria per alimentare i server proviene al 100% da fonti rinnovabili, quindi l’uso dei servizi cloud è anche sostenibile.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 giu 2022
Link copiato negli appunti