Google compra per il VoIP

Nella fasi conclusive l'acquisizione di Global IP Solutions, che sviluppa e licenzia tecnologie relative al VoIP

Roma – Google continua sulla strada delle acquisizioni e punta stavolta a Global IP Solutions , una società quotata in borsa con base a San Francisco che si occupa di VoIP e che fornisce le sue tecnologie, tra le altre, a Yahoo! (che le utilizza nella voice chat di Yahoo! Messenger), AOL e Samsung.

I dettagli dell’operazione, che deve essere ancora approvata dal 90 per cento degli azionisti della società, ancora mancano , tuttavia Google dovrebbe già essersi assicurata l’appoggio del 50 per cento degli shareholder offrendo un 142 per cento di premio sul prezzo delle azioni in gennaio (2,12 dollari per azione per un totale di 68,2 milioni di dollari ). Per quanto riguarda i piani successivi al passaggio di consegne, per il momento Global IP Solutions ha solo riferito che continuerà a fornire i propri servizi agli attuali clienti.

L’interesse di Google potrebbe essere nato dall’annuncio con cui l’azienda ha dichiarato di voler introdurre una nuova tecnologia in grado di semplificare notevolmente l’ integrazione di videoconferenze e chat nelle applicazioni per Android .

Si tratta della seconda acquisizione di Mountain View relativa al VoIP, la prima ha segnato il passaggio nelle scuderie Google di Gizmo5.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Lo studio invece indica molte cose!
    1. Dopo 10 anni di studio su 10000 soggetti che non sono pochi non è emerso nessun dato statisticamente significativo che correli qualsivoglia tumore all'uso del cellulare!2. Nello studio sono stati arruolati soggetti che hanno dichiarato esposizioni continuative all'uso del cellulare di anche 12 ore al giorno!3. Un apparente 15% di incremento di probabilità di tumore è statisticamente risisbile, specie se come in questo caso ancora nessuno sa indicare il meccanismo con cui agirebbero le onde elettromagnetiche generate dal cellulare nel determinare l'insorgenza dello stesso tumore4. L'unico effetto certo per ora riscontrato è che almeno 15 minuti di conversazione al cellulare portano ad un incremento locale della temperatura di circa 1 grado... capirai, ottieni lo stesso se ti appoggi una borsa dell'acqua calda.6. peccato che nello studio non fossero invece stati ben esclusi altri fattori di rischio... es. esposizione al benzene e/o ad altri noti cancerogeni, esposizione a radiazioni ionizzanti ecc...
  • Intanto fatturato scrive:
    Si riempiono le tasche
    Ci vorranno 30 anni, intanto vai di cellulari e antenne. Quando la mucca sara' munta forse potranno pure uscire dati che dicono che fanno effettivamente male.
  • Vittorio scrive:
    Univoco o non univoco?
    Dal sottotitolo: "i risultati sono univocamente interpretati dalla comunità scientifica" vuol dire che i risultati hanno un significato unico e non, come viene giustamente spiegato nell'articolo, che invece non lo hanno.Che confusione! Non si potrebbe fare un po' piu' attenzione, almeno nel titolo e nel sottotitolo, che finiscono poi nella newsletter?
  • Funz scrive:
    Siamo cavie
    Ovviamente i risultati degli studi a lungo termine li avremo a lungo termine... ma già adesso si potrebbe rimediare al problema e evitare qualunque rischio.Ma chi sarebbe disposto a rinunciare all'aggeggio maledetto? Io volentieri...
    • guast scrive:
      Re: Siamo cavie
      Beh siamo già 6/7 miliardi. Che vuoi che sia qualche milione in più o in meno.Ops eri proprio tu quello in meno ?Peccato
      • Funz scrive:
        Re: Siamo cavie
        - Scritto da: guast
        Beh siamo già 6/7 miliardi. Che vuoi che sia
        qualche milione in più o in
        meno.Se vuoi fare una politica di riduzione demografica falla sul serio, non con cacchiatine tipo questa o la H5N1 ;)
        Ops eri proprio tu quello in meno ?
        PeccatoChe cu*lo :D
  • Alessandro Mazzanti scrive:
    Suggerimento
    Ma per capire quanto tempo hanno passato al telefono le persone, in generale, avendo i numeri di cellulari personali assegnati ed eventualmente il periodo in cui erano proprietari risalire, grazie all'aiuto degli operatori telefonici, all'incirca sul tempo trascorso al telefono in totale.Forse non per tutti questo metodo si puo' applicare ma di sicuro per molti. Forse è un problema di volontà di scoprire "l'acqua calda" o anche no?
    • Domanda scrive:
      Re: Suggerimento
      Concordo: è un problema di volontà.Il fatto che non sia voluto fare uno studio serio mi puzza parecchio!
  • miao scrive:
    Non conclusivo, ma non del tutto inutile
    Non sapremo se i cellulari fanno male o no, ma ora sappiamo (o meglio abbiamo un'ulteriore conferma) che la probabilita' di prendere un tumoredall'uso di cellulare se esiste e' parecchio bassina.Il 10% ha il 15% in piu' di probabilita' significa l'1.5% in piu', forse.Per confronto un uomo che fuma ha 23 volte piu' probabilita' di contrarre un cancro al polmone di uno che non fuma.
    • Vittorio scrive:
      Re: Non conclusivo, ma non del tutto inutile
      D'altronde quel 15% e' una misura della correlazione, e come qualsiasi libro di statistica scrive (o dovrebbe scrivere) nella prima pagina: "correlazione non vuol dire causalita'".Ad esempio: immaginiamo che se abiti vicino a un bar c'e' il 15% (cifra che invento) di probabilita' in piu' che la tua macchina subisca incidenti. Questo non vuol dire che chi abita vicino a un bar e' uno che guida ubriaco, perche' magari sei astemio, ma sono gli avventori ubriachi del bar che ti incidentano la macchina. Quindi non si possono tirare conclusioni sulla cause, solo guardando la correlazione lugo in cui si abita-incidenti alla macchina.Riuscire a provare la causalita' tra cellulari e tumori al cervello e' secondo me un'impresa molto ma molto difficile!
Chiudi i commenti