Google Docs, la app nativa per Android

Mountain View distribuisce la sua app androide ufficiale per l'omonimo servizio di produttività telematica. Garantita qualche novità interessante ma anche la spiacevole sorpresa di non poter operare offline

Roma – C’è voluto parecchio tempo, ma alla fine Android ha la sua app Google Docs ufficiale. Distribuisce Mountain View, con un’interfaccia essenziale ed elegante, funzionalità di filtraggio e gestione avanzata dei documenti ma anche con la non secondaria mancanza di una modalità di editing lontano da un qualsiasi accesso alla rete.

La app Google Docs per Android (GDA) è gratuita e permette di accedere ai propri documenti telematici, alle immagini, ai fogli di lavoro, ai documenti preferiti (quelli precedentemente marcati con l’apposita stelletta), alle raccolte di documenti.

L’interfaccia di GDA permette inoltre di filtrare la visualizzazione dei documenti per evidenziare i preferiti, quelli appartenenti a collaborazioni con colleghi di lavoro o quelli personali. Una novità assoluta dell’app per Android è la funzionalità di scansione e conversione automatica (tramite sistema OCR) di un documento.

L’utente non deve far altro che inquadrare il succitato documento con la fotocamera dello smartphone e Google si incaricherà di convertirlo e caricarlo su Google Docs – spetterà poi all’utente correggere gli errori con cui il sistema di OCR avrà probabilmente infiorettato il doc telematico.

Novità ed eleganza dell’interfaccia minimale a parte, GDA presenta una mancanza di non secondaria importanza: la app non sembra poter lavorare in modalità offline, ragion per cui per accedere ai propri documenti telematici occorrerà necessariamente avere a disposizione una connessione alla rete.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    Perche' solo per windows?
    L'articolo dice che questi occhiali sono interfacciabili solo con windows.Vado a vedere l'articolo originale e non dice nella descrizione che sono per windows.Ma nella scheda tecnica dice:Operating system compatibility: Windows 2000, XP, Vista 32 and Windows 7 (32 bits version only)La riga sotto dice:USB port: 2.0Quindi mi aspetto un protocollo proprietario.Ma se andiamo a vedere il contenuto della confezione:Package Contents 1 pair of glasses 1 carrying case 1 cleaning cloth 1 USB cable 1 adapter 1 English user manualNon c'e' alcun software da installare, quindi sembrerebbe che si collega la usb e il sistema vede gli occhiali come unita' esterna.E allora perche' dice solo per windows?
    • pippO scrive:
      Re: Perche' solo per windows?
      - Scritto da: panda rossa
      E allora perche' dice solo per windows?per la TUA sicurezza ;)
      • panda rossa scrive:
        Re: Perche' solo per windows?
        - Scritto da: pippO
        - Scritto da: panda rossa

        E allora perche' dice solo per windows?
        per la TUA sicurezza ;)Perderebbero solo un potenziale cliente.
    • hacher scrive:
      Re: Perche' solo per windows?
      - Scritto da: panda rossa
      E allora perche' dice solo per windows?perchè contengono l'ennesimo trojan che colpirà gli utonti... e come tu ben sai i soli SO ciofeca che si fanno infettate da tutto e da tutti sono quelli con il kernen di remmont.inutile sprecarli con altri SO che sono sicuri! ;-)
    • user_ scrive:
      Re: Perche' solo per windows?
      perchè siete 4 gatti voi linuxari linari, pure io ho usato linux ma è così e basta
Chiudi i commenti