Google Drive e Google Foto saranno indipendenti

Google cambierà le modalità di gestione condivisa delle immagini e dei video tra le piattaforme Drive e Foto: meno confusione per gli utenti.

Google Drive e Google Foto saranno indipendenti

Le modalità di sincronizzazione tra l’archivio di Google Drive e quello di Google Foto cambieranno dal mese prossimo. Lo ha annunciato il gruppo di Mountain View con un post comparso sulle pagine del blog ufficiale. Il motivo? In molti ritengono la dinamica attuale confusa e poco efficace, non in linea con la filosofia smart delle due piattaforme.

Molti di voi salvano foto e video sia su Google Drive sia su Google Foto, così da tenerli al sicuro e potervi accedere rapidamente. Secondo alcuni feedback, la connessione tra i servizi genera confusione, dunque il mese prossimo apporteremo alcuni cambiamenti per semplificare l’esperienza offerta da Drive e Foto.

Google Drive e Foto: cosa cambierà?

A partire dal 10 luglio, le nuove immagini e i nuovi video caricati su Drive non compariranno automaticamente in Foto. Allo stesso modo, le nuove immagini e i nuovi video di Foto non saranno aggiunti alla cartella Foto di Drive. Ancora, le immagini e i video che gli utenti elimineranno dall’archivio di Drive non saranno rimossi da Foto (e viceversa): questo per far evitare che i contenuti possano essere cancellati per errore da entrambe le piattaforme.

A partire dal 10 luglio 2019, Google Foto e Google Drive non si sincronizzeranno più automaticamente. Queste modifiche ti consentiranno di scegliere facilmente dove archiviare le foto e i video nei vari prodotti.

Il cambiamento sarà accompagnato dall’introduzione di una funzionalità inedita per Google Foto, chiamata “Carica da Drive”: questa consentirà di selezionare manualmente le foto e i video da importare, inclusi quelli contenuti nella cartella “Condivisi con me”. Una volta copiati, gli elementi non rimarranno sincronizzati tra i due servizi: ciò significa che modificandone o eliminandone uno l’azione non verrà applicata al suo duplicato nell’altra piattaforma.

Bisognerà dunque porre ancora più attenzione allo spazio utilizzato: i contenuti salvati in Qualità Originale andranno a incidere sulla quota a disposizione, sia su Drive sia su Foto. Già è così (l’upload è gratuito solo in Alta Qualità), ma trovandosi a gestire il doppio dei file per qualcuno potrebbe costituire un problema.

Il software Backup and Sync disponibile per Windows e macOS continuerà a funzionare come sempre, occupandosi del caricamento su entrambi i servizi. A questo proposito, Google sottolinea come effettuando l’upload degli stessi contenuti sia su Drive sia su Foto, il loro peso andrà a incidere sulla quota di storage soltanto una volta.

Tutto ciò che sarà stato caricato fino al 10 luglio non subirà alcuna modifica. Maggiori informazioni sono consultabili nella guida ufficiale. Chiudiamo dunque sintetizzando cosa cambierà.

  • Caricando o eliminando foto o video su Google Drive o Google Foto, le modifiche non verranno riflesse nell’altro servizio;
  • su photos.google.com sarà possibile copiare foto e video da Google Drive a Google Foto;
  • gli elementi copiati tra Google Drive e Google Foto occuperanno spazio di archiviazione;
  • le foto e i video esistenti resteranno in Google Foto e Google Drive.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Google
Chiudi i commenti