Google ed editori, di nuovo aria di tempesta

Depositata una domanda di brevetto per un tecnologia per la digitalizzazione di giornali e riviste. Mentre Buzz è di nuovo al centro della polemica per la ripubblicazione. E Murdoch sarebbe intenzionato a portare Google News in Tribunale

Roma – Google ha depositato , nell’agosto 2008, una domanda di brevetto per un tecnologia in grado di digitalizzare automaticamente il contenuto di una rivista cartacea , riconoscendo i corpi di testo da integrare insieme per ricostituire un articolo.

Il brevetto si inserisce naturalmente nell’obiettivo di lungo termine di Google di creare la più grande biblioteca dell’umanità, ma se implementato, per il momento, rischierebbe di mandare inevitabilmente in rotta di collisione Mountain View con il fronte dell’editoria, con cui giusto da poco ha raggiunto un difficile accordo sul versante libri che attende ancora l’approvazione del giudice.

Situazione, peraltro, ulteriormente complicata dalla sentenza Tasini che sembra rendere ancora più difficoltoso per Google ottenere tutte le licenze necessarie alla catalogazione dei contenuti così ottenuti: nel caso in esame il freelance Jonathan Tasini aveva portato in tribunale il New York Times , che aveva concesso in licenza i suoi articoli a società di database senza il suo consenso. Secondo la Corte, infatti, gli editori avrebbero, in mancanza di un permesso esplicito, solo i diritti relativi all’utilizzo sulla stampa dei contenuti acquisiti dal freelance, e non potrebbero rendere i contenuti disponibili su mezzi differenti.

Dopo la questione della privacy, poi, è ora proprio il diritto d’autore a riportare Google Buzz al centro delle polemiche: secondo quanto testimoniato da alcuni osservatori , Google starebbe ripubblicando interi articoli senza il permesso degli autori e senza nessuna delle pubblicità inizialmente contenute in esso.

Ciò significa che Google Buzz va oltre anche a quello che fa l’aggregatore di notizie Google News, già al centro delle critiche degli editori, ma che di fatto si limita a presentare il titolo e una breve anteprima dell’articolo rimandando poi con un link all’originale.

Un portavoce di Google ha dichiarato che la questione del “testo pubblicato per intero” non è un loro specifico problema, dal momento che “è possibile per i Blogger prevenire che il loro intero contenuto sia mostrato in Buzz, allo stesso modo di come possono fare con Reader”. Si tratterebbe ancora, insomma, di una questione di impostazioni .

Un altra notizia, in ogni caso, che non sembra distendere la tensione tra Google ed editori, e la possibilità, ventilata da una fonte del New York Magazine , che Rupert Murdoch decida infine di far causa a Google per la mancata retribuzione dei contenuti aggregati tramite Google News.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marcaurelio Binenza scrive:
    Re: sveglia gente
    - Scritto da: leo [...]
    orpelli inutili forse non sai il significato di nessuna delle parole che ricicli dalla bocca di qualche oligarca.ti renderai conto nonappena avrai un problema di quanto NON siano né orpelli, né tantomeno inutili, le cose che hai citato.e allora sarà un piacere vedere qualche XXXXXXXXXX a caso venire a dirti, mentre strisci in ginocchio, in un orecchio, "sveglia".
  • Marcaurelio Binenza scrive:
    AHAHAHAHHA
    sicuramente saranno ispezioni A SORPRESA!!! :Dfiguratinon si riescono a fare nemmeno da noi le ispezioni della finanza corrette ... devi AVVERTIRE prima ... una pagliacciata.
  • aid85 scrive:
    uno di quegli 11 lo conosco...
    evidentemente è quello ke ha assemblato il mio MacBookPro...Io l'ho sempre detto che secondo me i computer li fan fare dai bambini cinesi la apple e questa è solo l'ennesima prova...
  • Claudio scrive:
    Un bel gesto un brutto titolo
    Il titolo non rende l'idea ma il gesto di Apple fa riflettere.Il marketing Apple ha a cuore anche le questioni di "qualità della vita" e lo considero un surplus da pubblicizzare.Poi che quelli di Apple lo facciano per sentirsi meglio è un altro discorso.
    • ma va la scrive:
      Re: Un bel gesto un brutto titolo
      Non so quanto possa far sentire meglio il fatto di prestare il fianco alle critiche quando gli altri se ne tacciono in questo ambito.
      • Marcaurelio Binenza scrive:
        Re: Un bel gesto un brutto titolo
        - Scritto da: ma va la
        Non so quanto possa far sentire meglio il fatto
        di prestare il fianco alle critiche quando gli
        altri se ne tacciono in questo
        ambito.basta dire "io faccio i controlli, guardate ... opperbacco chebrutta cosa! ho trovato dell'illegalità, ora la punisco" poi chiudi la porta, tiri giù dal gancio gli altri quarti di umano che stai usando e li ri metti a fare 168 ore settimanali con zero-qualsiasi-cosa, al massimo gli dai un po' da mangiare.Se persino da noi è possibile imporre di non andare a XXXXXXre, non voglio nemmeno immaginare cosa sia possibile fare lì.eppure dovrei.
    • Marcaurelio Binenza scrive:
      Re: Un bel gesto un brutto titolo
      - Scritto da: Claudio
      Il titolo non rende l'idea ma il gesto di Apple
      fa
      riflettere.
      Il marketing Apple ha a cuore anche le questioni
      di "qualità della vita" e lo considero un surplus
      da
      pubblicizzare.
      Poi che quelli di Apple lo facciano per sentirsi
      meglio è un altro
      discorso.ma certo, come no.se fosse così, avremmo noi acXXXXX alle condizioni di lavoro di ogni fornitore di apple.questo è solo ciò che loro affermano.noi non possiamo saperlo.Poi quando lo dice Naomi Klein tutti a starnazzare per coprire il volume delle parole di una vera giornalista.
  • MeX scrive:
    CINA
    Ho un amico che lavora per una grande multinazionale tessile ed é stato in Cina a selezionare il personale.C'é molta ipocrisia ragazzi, e molta "censura" e falsa informazione da parte dei media occidentali.Si, c'é gente che lavora 7 giorni su 7 in Cina, quando gli hanno conXXXXX la Domenica libera si sono lamentati tutti.Sono gente di campagna, che si sposta in Cittá per lavorare 2, 3 anni, gli danno vitto e alloggio (in dormitori modesti ma non campi di concentramento)Non li obbliga nessuno a venire in cittá, ma perché lo fanno?Perché dopo 2 o 3 anni di lavoro in cittá tornano in campagna con un malloppo tale che gli permette di aprirsi un'attivitá o comprarsi una casa per tutta la famiglia.Alla fine, non so se stanno peggio loro o gli italiani che a 30 anni vivono con i genitori e hanno un contratto a progetto che scade ogni 3 mesi.
    • fox82i scrive:
      Re: CINA
      Punti di vista. Cmq lo sfruttamento c'è ed è tangibile dipende da che parte della Cina ti trovi!
      • MeX scrive:
        Re: CINA
        se in Italia aprissero un'azienda che ti fa lavorare 7 giorni su 7 e dopo 3 anni ti ritrovi con 250.000 in tasca secondo te quanti si farebbero "sfruttare" ?
        • Kolossus scrive:
          Re: CINA
          conosco persone che ci andrebbero di corsa
        • lellykelly scrive:
          Re: CINA
          ho proprio un amico che ha provato a lavorare con uno che misura col laser dove mettere i macchinari (non chiedetemi, non ne ho idea) e praticamente era via 6,5 giorni a settimana quando andava bene.una volta assunto avrebbe avuto la macchina e 5000 al mese.non un professionista, sarebbe dovuto partire da zero.dopo tre mesi non riusciva più a ragionare, fuso.il lavoro qua c'è, ma bisogna tirarsi su le maniche e farselo piacere.ormai solo chi è legato direttamente o indirettamente alla politica fa i soldi facili, se non lo arrestano...
    • Marcaurelio Binenza scrive:
      Re: CINA
      - Scritto da: MeX
      Ho un amico che lavora per una grande
      multinazionale tessile ed é stato in Cina a
      selezionare il
      personale.noi ci abbiamo mandato la gente a insegnargli il nostro mestiere e dopo abbiamo spostato tutto lì, 15 anni fa, conosco.ho visto anche le fotola direttrice da noi non finiva mai di dire quanto MEGLIO stessero grazie a noi. poco importa che se uno sta a zero e un altro sta a 10, quando fai stare a 1 il primo, e il secondo MUORE, chiaramente per il primo le condizioni sono migliorate... ma stai distruggendo le condizioni migliori del pianeta e non lo fai certo per far stare a 1 quello che prima stava a 0.
      C'é molta ipocrisia ragazzi, e molta "censura" e
      falsa informazione da parte dei media
      occidentali.questo dicono anche i cinesi, anche quando impediscono un sistema di controllo e verifica, quindi tendo a non fidarmi di quel che dici.basta ANNUSARE la roba che arriva, qualsiasi cosa sia e in special modo le borse e gli imballaggi, come le valigette per i laptop, gli zainetti, i case morbidi per gli hard disk, i bag per le macchinette fotografiche... ANNUSATELI e ricordate che la gente viveva dove quella roba veniva prodotta in serie. i calcoli che facciamo noi in progettazione e in produzione (che ha questo nome per modo di dire) in contatto con il direttore in Cina spessissimo comprendono lavorazioni a costo zero, considerando la manodopera (gente che lima) come una energia infinita.Roba che da noi costa a prescindere dal numero di persone che ci lavora, magari zero, magari prodotta da una macchina.Ma da loro ci sono persone pagate a XXXXX, con diritti zero: costa molto poco.
      Si, c'é gente che lavora 7 giorni su 7 in Cina,
      quando gli hanno conXXXXX la Domenica libera si
      sono lamentati
      tutti.ragazzi, vorrei attrarre la vostra attenzione si questo commento: chiedetevi COME MAI ci sono i giorni di riposo OBBLIGATORI da noi: per evitare che chi comanda dia scuse come queste "eh ma erano loro che hanno insistito!" ecc.Alcune forme di protezione sono obbligatorie proprio per evitare che chi è in cosiddetto stato di soggezione venga obbligato a fare il gioco sadomaso del padrone che gli dice "se ti chiedono qualcosa di che ti diverti e che per te dormire la mattina è un crimine contro la tua religione e che il dovere è ciò che aneli maggiormente tanto da lavorare gratis"
      Sono gente di campagna, che si sposta in Cittá
      per lavorare 2, 3 anni, gli danno vitto e
      alloggio (in dormitori modesti ma non campi di
      concentramento)i cinesi che lavorano nella fabbrica della mia ragazza non sono italiani mandati in cina, sono CINESI VENUTI IN ITALIA e lavorano sodo, ma mandano i giocattoli FATTI IN CINA e comprati qui perché qui li può comprare e li manda proprio a quei campagoli che dici tu... perchè LORO NON SE LI POSSONO COMPRARE , altro che!E a quanto dice, una sfigatissima ruspa di plastica da loro è come un gioco da ricchissimi e questo non lo dice un italiano, lo dice un CINESE che è venuto in Italia: stanno tanto bene in Cina?
      Non li obbliga nessuno a venire in cittá, ma
      perché lo
      fanno?Cosa?!! L'industrializzazione forzata di India e Cina non è certo stata voluta dalla popolazione! C'era gente in India che viveva a XXXX nudo ma li hanno espropriati della loro vita, costringendoli a passare dalla vita di baratto e caccia (dove felicemente erano in sintonia con ciò che riuscivano a fare) ad un mondo di disoccupazione, di colletti bianchi e operaietti schiavi, come siamo noi, come qualcuno ha preferito in un inquadramento da milleottocento, impedendo di fatto a chi voleva vivere in modo primitivo di continuare a stare a XXXX nudo sulla propria terra, in un mondo che sembrava aver smesso di fare guerre per "prendere terra", ma che di fatto lo fa comunque, magari con la legge.
      Perché dopo 2 o 3 anni di lavoro in cittá tornano
      in campagna con un malloppo tale che gli permette
      di aprirsi un'attivitá o comprarsi una casa per
      tutta la
      famiglia.I Cinesi che vengono qui ti smentiscono.
      Alla fine, non so se stanno peggio loro o gli
      italiani che a 30 anni vivono con i genitori e
      hanno un contratto a progetto che scade ogni 3
      mesi.Più continueremo a permettere che altri vegano sfruttati e più continuerà ad andare a picco anche da noi: se esistono gli schiavi, la concorrenza la fai solo strisciando.
      • MeX scrive:
        Re: CINA
        non ho detto che in Cina non ci sono aziende che non rispettano i diritti dei lavoratori, anche in Italia ci sono tessiture che fanno lavorare minorenni o imprese edili che fanno lavorare i rumeni senza contratto e assicurazione...Il punto é:É vero o non é vero che se lavori 2/3 anni in frabbrica in Cina tornato nelle campagne puoi farti una casa o un'attivitá?Guarda che la sorella di mia mamma a 14 anni lavorava in tessitura... la Cina é come l'italia piú di 50 anni fa... Quello che dico io, é che l'informazione che arriva a noi sulla Cina é molto "filtrata" e "colorata" come va colorata.Mia moglie ha vissuto sotto l'URSS per 10 anni... beh, quello che mi racconta é molto lontano da quello che ci hanno sempre fatto credere
  • lellykelly scrive:
    Re: sveglia gente
    e i diamanti?
    • fox82i scrive:
      Re: sveglia gente
      Meglio non continuare questo discorso sui diamanti...Purtroppo è monopolizzato da una lobby di una certa nazione, la quale sta facendo ferro e fuoco in Africa.
      • Kolossus scrive:
        Re: sveglia gente
        Olanda??
      • AllYourBase AreBelongT oUs scrive:
        Re: sveglia gente
        Tutta speculazione: le gemme preziose, diamanti compresi, si potrebbero raccogliere - non cercare... raccogliere - su un tratto di costa della Namibia, ovviamente presidiata e per buona parte cementata. Le lasciano lì, facendo finta che non ci siano, così per trovarle sono costretti a scavare nelle miniere e i prezzi restano alti. Vedi tu in che mondo siamo.- Scritto da: fox82i
        Meglio non continuare questo discorso sui
        diamanti...
        Purtroppo è monopolizzato da una lobby di una
        certa nazione, la quale sta facendo ferro e fuoco
        in
        Africa.
  • pietro scrive:
    ma che razza di titolo..
    "Apple contro i minori a Oriente"Apple a favore dei minori, semmai o no?
    • lellykelly scrive:
      Re: ma che razza di titolo..
      apple=ms=linux=ads
    • fiertel91 scrive:
      Re: ma che razza di titolo..
      - Scritto da: pietro
      "Apple contro i minori a Oriente"

      Apple a favore dei minori, semmai o no?? Hai compreso il contenuto dell'articolo?
      • Massimo scrive:
        Re: ma che razza di titolo..
        - Scritto da: fiertel91
        - Scritto da: pietro

        "Apple contro i minori a Oriente"



        Apple a favore dei minori, semmai o no?

        ? Hai compreso il contenuto dell'articolo?Si ma il titolo è veramente cannato, dai!
        • fiertel91 scrive:
          Re: ma che razza di titolo..
          - Scritto da: Massimo
          Si ma il titolo è veramente cannato, dai!Sì, qui hai ragione.
    • ruppolo scrive:
      Re: ma che razza di titolo..
      - Scritto da: pietro
      "Apple contro i minori a Oriente"

      Apple a favore dei minori, semmai o no?Non solo il titolo, ma tutto l'articolo è tendenzioso. Si lascia intendere che gli operai cinesi siano operai Apple. Si arriva addirittura a parlate di ammissioni di colpe dopo che i controlli scovano irregolarità, come se i controlli dovessero servire per chissà quali altri scopi... forse per scovare pentole piene di monete d'oro nascoste...Apple sta facendo un ottimo lavoro, questa è la realtà. Quanto ai 15-enni che lavorano illegalmente... ma senti in che paese devo leggere queste cose!!!!
      • lellykelly scrive:
        Re: ma che razza di titolo..
        su dai che indignarsi per problemi minori di altri, è gratis. 30.000 persone che muoiono di fame ogni giorno non sono nulla in confronto a minorenni sfruttati in cambio di qualche moneta.
      • ma va la scrive:
        Re: ma che razza di titolo..
        Se poi mi spieghi come fai a far rispettare le leggi europee in Cina.
        • fox82i scrive:
          Re: ma che razza di titolo..
          Di fatto non ho parlato di Cina.Cmq in Cina devi rispettare le leggi nazionali sul lavoro. IKEA vigila altrimenti, come ho scritto , se fuori dal loro giro
          • ma va la scrive:
            Re: ma che razza di titolo..
            - Scritto da: fox82i
            Di fatto non ho parlato di Cina.Dato che si parla di produzione del settore informatico si parla di Cina.
            Cmq in Cina devi rispettare le leggi nazionali
            sul lavoro.Che sappiamo benissimo quanto lassiste sono. IKEA vigila altrimenti, come ho
            scritto , se fuori dal loro
            giroSi certo vigila talmente bene che non sa da dove arrivano le piume dei piumoni che vendono e non sa neppure che spesso le piume sono prelevate da animali vivi.Scendi dal mirtillo su.
  • grappolo scrive:
    Capito?
    Se avevate ancora dubbi, ora sono svaniti per sempre. Apple è una grande azienda che vuole bene ai suoi operai e ai suoi utenti. Chiunque nel mondo dovesse commettere un'ingiustizia, dovrà fare i conti con Steve Jobs e il suo dinamico staff! E tu, schiavista di indifesi minori, la prossima volta ci penserai bene prima di sfidare l'ira di Steve.[img]http://falsepercezioni.files.wordpress.com/2009/06/steve-jobs.jpg[/img]Mentre a tutti voi ... è inutile che vi dica quale computer fareste bene a comprare la prossima volta. Scegliete la luce, scegliete il bene!Comprate un Mac.
    • waka_jawaka scrive:
      Re: Capito?
      - Scritto da: grappolo
      Se avevate ancora dubbi, ora sono svaniti per
      sempre. Apple è una grande azienda che vuole bene
      ai suoi operai e ai suoi utenti. Chiunque nel
      mondo dovesse commettere un'ingiustizia, dovrà
      fare i conti con Steve Jobs e il suo dinamico
      staff! E tu, schiavista di indifesi minori, la
      prossima volta ci penserai bene prima di sfidare
      l'ira di
      Steve.

      [img]http://falsepercezioni.files.wordpress.com/20

      Mentre a tutti voi ... è inutile che vi dica
      quale computer fareste bene a comprare la
      prossima volta. Scegliete la luce, scegliete il
      bene!
      Comprate un Mac.Hummmm... deve girare roba buona dalle tue parti... ;)
    • Ruppella scrive:
      Re: Capito?
      - Scritto da: grappolo
      Se avevate ancora dubbi, ora sono svaniti per
      sempre. Apple è una grande azienda che vuole bene
      ai suoi operai e ai suoi utenti. Chiunque nel
      mondo dovesse commettere un'ingiustizia, dovrà
      fare i conti con Steve Jobs e il suo dinamico
      staff! E tu, schiavista di indifesi minori, la
      prossima volta ci penserai bene prima di sfidare
      l'ira di
      Steve.

      [img]http://falsepercezioni.files.wordpress.com/20

      Mentre a tutti voi ... è inutile che vi dica
      quale computer fareste bene a comprare la
      prossima volta. Scegliete la luce, scegliete il
      bene!
      Comprate un Mac.Parole sante fratello Macchista :), il non dover scegliere personalmente, ma il lasciare che siano altri a farlo per noi e' una cosa bellissima :)
      • gruzzolo scrive:
        Re: Capito?
        sìsì w apple, adesso vado subito all'apple store a comprarmi un qualcosa di costoso anche se non ne ho bisogno solo perchè è cuul e fescion
        • Ruppella scrive:
          Re: Capito?
          - Scritto da: gruzzolo
          sìsì w apple, adesso vado subito all'apple store
          a comprarmi un qualcosa di costoso anche se non
          ne ho bisogno solo perchè è cuul e
          fescionBravo, così si parla :)
          • lellykelly scrive:
            Re: Capito?
            peccato che noi macchiani non possiamo godere di tastiere con schermino lcd per chattare contemporaneamente in due modi con gli altri wowwatori albini...
          • logicaMente scrive:
            Re: Capito?
            - Scritto da: Ruppella
            - Scritto da: gruzzolo

            sìsì w apple, adesso vado subito all'apple store

            a comprarmi un qualcosa di costoso anche se non

            ne ho bisogno solo perchè è cuul e

            fescion
            Bravo, così si parla :)Un bellissimo esemplare di troll-anti-apple-rigorosamente-non-registrato(TM) che si clona e si risponde da solo. Splendido.
        • frombolo scrive:
          Re: Capito?
          Fi! Fi! Fi vado anche io!!!!!
      • lellykelly scrive:
        Re: Capito?
        sifratello itagliano, come quelli che fanno le leggi al posto tuo, non serve che tu scelga, basta che tu annuisca.
    • ruppolo scrive:
      Re: Capito?
      - Scritto da: grappolo
      Se avevate ancora dubbi, ora sono svaniti per
      sempre. Apple è una grande azienda che vuole bene
      ai suoi operai e ai suoi utenti.Hai detto bene, i SUOI operai e i SUOI utenti.
      • gibrovacco scrive:
        Re: Capito?
        Mi sembra che Ruppolo commenti sempre e solo sugli articoli che riguardano Apple..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 maggio 2012 08.44-----------------------------------------------------------
        • ciao scrive:
          Re: Capito?
          O per caso a lui interessa solo Apple ?, che problema c'é ?
        • ma va la scrive:
          Re: Capito?
          E quale è il tuo problema?
        • albertobs88 scrive:
          Re: Capito?
          - Scritto da: gibrovacco
          Mi sembra che Ruppolo commenti sempre e solo
          sugli articoli che riguardano Apple.. per caso
          lavora nel reparto marketing Apple italiano?
          ;)Se anche fosse non credo che ti cambierebbe la vita :PComunque magari è come me che preferisce mac a windows ma deve tenere windows perchè il 99% dei suoi conoscenti passa roba che gira su windows.Think different(apple)
          • lol scrive:
            Re: Capito?

            Comunque magari è come me che preferisce mac a
            windows ma deve tenere windows perchè il 99% dei
            suoi conoscenti passa roba che gira su
            windows.ti riferisci a "bios shock 2" vero?:D
Chiudi i commenti