Google Glass, smanettoni e imbarazzi

Gli occhiali di Mountain View senza veli: gli sviluppatori svelano i dettagli dei componenti hardware, gli hacker sbloccano il gadget. Intanto Eric Schmidt parla di situazioni imbarazzanti e i blogger si dividono: rivoluzione o hype?

Roma – Le recentemente svelate specifiche ufficiali di Google Glass avevano lasciato fuori qualche piccolo “dettaglio” come il processore alla base del nuovo gadget di Mountain View, ma a colmare la lacuna ci pensano ora gli sviluppatori di app armati di debugger e un po’ di lavoro sul codice.

Jay Lee, uno dei suddetti sviluppatori, ha infatti adattato il tool “Android Debug Bridge” per funzionare con la versione di Android “Ice Cream” su cui è basato Glass (4.0.4), scoprendo che la CPU integrata negli occhialini è un SoC OMAP 4430 (ARMv7, clock ignoto) realizzato da Texas Instruments e che la memoria disponibile ai programmatori è di 682 Megabyte – probabilmente la porzione “visibile” di un totale da 1 Gigabyte.

Le specifiche corrispondono a quello che è classificabile come l’hardware per smartphone “high end” del 2011, pari al Galaxy S II di Samsung. Non che abbia molta importanza, considerando l’utilizzo tutto ricerca web e cattura video-fotografica su cui Google ha sin qui basato la promozione della utilità di Glass.

L’uso dell’eyewear di Mountain View è fortemente irreggimentato , ma un hacker è già riuscito a sbloccare la sua copia sfruttando le vulnerabilità di Ice Cream note in precedenza. Risponde Stephen Lau, tecnico di Google: al momento Glass è stato intenzionalmente distribuito senza blocco per permettere agli sviluppatori di sperimentare lo sperimentabile.

Più che ad esperimenti con il codice, però, Google Glass si candida a essere un vero e proprio test delle convenzioni sociali e di interazione umana codificate nei millenni: il presidente Erich Schmidt ammette la bizzarria di interrompere improvvisamente una conversazione per guardare nel vuoto e fornire comandi vocali al gadget, e anticipa la “sconvenienza” di usare Glass in certi luoghi pubblici o in certi contesti sociali.

Si dividono i blogger, infine, e per un “tech guru” come Robert Scoble estasiato e convertito al nuovo verbo degli occhialini Internet-dipendenti e camera-dotati, c’è chi classifica Glass come l’ennesima rivoluzione annunciata senza futuro nella società di massa. In sostanza, un nuovo Segway .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolo Zanardo scrive:
    ma per piacere!
    Adesso arriveranno i soliti fanatici della privacy a tutti i costi con la frasetta buona per tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via le proprie libertà per sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza."C'é solo da ridere!
    • Leguleio scrive:
      Re: ma per piacere!
      - Scritto da: Paolo Zanardo
      Adesso arriveranno i soliti fanatici della
      privacy a tutti i costi con la frasetta buona per
      tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via le
      proprie libertà per sicurezza non merita né la
      libertà né la
      sicurezza."No, hai sbagliato il tempo verbale: non "arriveranno", al futuro, ma "sono arrivati", passato prossimo. Sono arrivati in tempo per evitare che la legge fosse approvata, a questo punto solo un miracolo potrebbe ribaltare la situazione. Come vedi, a volte gli slogan hanno pure effetto.
      • mas_160 scrive:
        Re: ma per piacere!
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Paolo Zanardo


        Adesso arriveranno i soliti fanatici della

        privacy a tutti i costi con la frasetta
        buona
        per

        tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via
        le

        proprie libertà per sicurezza non merita né
        la

        libertà né la

        sicurezza."

        No, hai sbagliato il tempo verbale: non
        "arriveranno", al futuro, ma "sono arrivati",
        passato prossimo. Sono arrivati in tempo per
        evitare che la legge fosse approvata, a questo
        punto solo un miracolo potrebbe ribaltare la
        situazione.


        Come vedi, a volte gli slogan hanno pure effetto.Perché sarebbe degna un miracolo l'approvazione di questa legge?Domanda seria, non sto trollando, io sono convinto del contrario, ma vorrei conoscere le vostre motivazioni.
        • Leguleio scrive:
          Re: ma per piacere!
          - Scritto da: mas_160
          Perché sarebbe degna un miracolo l'approvazione
          di questa
          legge?Perché il presidente ha minacciato di porre il veto.E perché già ora il suo percorso è stato accidentato, se anche verrà ripresentata il testo sarà diverso. Si sono resi conto tutti, alla fine, che lasciava troppi poteri discrezionali.
          • mas_160 scrive:
            Re: ma per piacere!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: mas_160


            Perché sarebbe degna un miracolo
            l'approvazione

            di questa

            legge?

            Perché il presidente ha minacciato di porre il
            veto.
            E perché già ora il suo percorso è stato
            accidentato, se anche verrà ripresentata il testo
            sarà diverso. Si sono resi conto tutti, alla
            fine, che lasciava troppi poteri
            discrezionali.Ok, allora siamo d'accordo. Con te, non con Paolo Zanardo.
    • Ozymandias scrive:
      Re: ma per piacere!
      - Scritto da: Paolo Zanardo
      Adesso arriveranno i soliti fanatici della
      privacy a tutti i costi con la frasetta buona per
      tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via le
      proprie libertà per sicurezza non merita né la
      libertà né la
      sicurezza."
      C'é solo da ridere!A leggere certi interventi, c'è solo da piangere...
    • Bbiogas scrive:
      Re: ma per piacere!
      - Scritto da: Paolo Zanardo
      Adesso arriveranno i soliti fanatici della
      privacy a tutti i costi con la frasetta buona per
      tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via le
      proprie libertà per sicurezza non merita né la
      libertà né la
      sicurezza."
      C'é solo da ridere!01/10
    • Pino scrive:
      Re: ma per piacere!
      - Scritto da: Paolo Zanardo
      Adesso arriveranno i soliti fanatici della
      privacy a tutti i costi con la frasetta buona per
      tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via le
      proprie libertà per sicurezza non merita né la
      libertà né la
      sicurezza."
      C'é solo da ridere!Visto che a te la "discrezione" non interessa come mai posti come anonimo?
      • tucumcari scrive:
        Re: ma per piacere!
        - Scritto da: Pino
        - Scritto da: Paolo Zanardo

        Adesso arriveranno i soliti fanatici della

        privacy a tutti i costi con la frasetta
        buona
        per

        tutte le occasioni: "Chi è pronto a dar via
        le

        proprie libertà per sicurezza non merita né
        la

        libertà né la

        sicurezza."

        C'é solo da ridere!
        Visto che a te la "discrezione" non interessa
        come mai posti come
        anonimo?La risposta sta in questo libro ISBN: 8804264659ISBN-13: 9788804264651 di Fruttero e Lucentini. :DIl titolo dice già tutto.
  • Sgabbio scrive:
    una buona notizia
    c'è stata una certa mobilitazione, anche da parte dei siti "grossi" del web.
Chiudi i commenti