Google guarda a VP9, Chrome sposa i PDF

Google ha avviato un nuovo ramo sperimentale dello sviluppo di VP8 dove forgerà le future tecnologie che faranno parte della futura release del suo codec free. In Chrome 6 spunta invece un PDF viewer

Roma – Questa settimana Google ha inaugurato un nuovo ramo sperimentale dello sviluppo di VP8, il suo noto codec aperto e gratuito. Quasi contemporaneamente, BigG ha introdotto nella developer preview di Chrome un lettore di PDF integrato.

Come spiegato in questo post di Jim Bankoski, codec engineering manager di Google, la decisione di avviare un progetto di sviluppo parallelo per VP8 ha lo scopo di consentire la sperimentazione di nuove funzionalità e ottimizzazioni senza inficiare la stabilità e la compatibilità dell’attuale codec.

In particolare, con la nuova revisione di VP8 Google intende apportare al suo codec dei cambiamenti che, in futuro, potrebbero portare al rilascio di VP9. L’obiettivo principale è quello di migliorare il rapporto tra performance e qualità dell’immagine.

Per quanto riguarda invece Chrome, nelle più recenti developer build per Windows e Mac è stato integrato un PDF viewer sotto forma di plug-in.

Basato su NPAPI Pepper , il modello di plug-in che Google ha originariamente sviluppato per il suo Native Client , il visualizzatore di file PDF può essere attivato aprendo l’URL chrome://plugins . Come la versione integrata di Flash introdotta con Chrome 5, anche il PDF viewer verrà aggiornato insieme al browser, migliorando così la sicurezza generale.

Google avvisa che al momento il suo lettore di PDF non supporta completamente la specifica PDF, e la qualità del rendering non è impeccabile.

Una versione per Linux del plug-in dovrebbe essere messa a disposizione nei prossimi mesi.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vega scrive:
    e dopo tanti litigi..
    gli utenti apple dovrebbero solo starsene zitti al posto di trovare lo stesso delle scuse.pochi giorni fa MS ha infilato un aggiornamento per le barre di IE o qualcosa del genere.... e subito putiferio.adesso apple fa questa cosa e... "si ma noi siamo più sicuri".ABBIATE LA DECENZA DI STARVENE ZITTI ALMENO! ... e intanto si stanno avverando tutte le cose dette su virus e OSX, alla faccia di chi diceva il contrario.
    • bibop scrive:
      Re: e dopo tanti litigi..
      che bello tutto il mondo usa windows 7 da 15 anni... aslr e' li in windows da 12 e uac fa il suo XXXXX lavoro di protezione per l'utente incosciente da 12 anniwindows da sempre sicuro nei sogni dei fanboy
      • Vega scrive:
        Re: e dopo tanti litigi..
        - Scritto da: bibop
        che bello tutto il mondo usa windows 7 da 15
        anni... aslr e' li in windows da 12 e uac fa il
        suo XXXXX lavoro di protezione per l'utente
        incosciente da 12
        anni

        windows da sempre sicuro nei sogni dei fanboymai detto che Win è sicuro... ho sempre detto che non esiste OS sicuro, dipende solo da tanti fattori.portare sempre il discorso su win non cambierà le cose.ormai si è dimostrato quello che dicevamo da tanto tempo.
        • bibop scrive:
          Re: e dopo tanti litigi..
          nessun os e' sicuro al 101% ma ci sono os e os... e c'e' una timeline... xnu e bsd e la gestione della sicurezza di osx sono li da 10 anni... ma e' facile parlare come se fosse tutto un presente continuo
  • aid85 scrive:
    falsi miti
    Apple (ma anche Linux) non è immune da qualunkue virusattacco informaticoE' che il paragone con Windows lo fa sembrare tale visto che per Windows i malaware sono un'infinità e il sistema operativo ex novo senza virus già di per se si comporta come infettato... hihihi
    • alexjenn scrive:
      Re: falsi miti
      - Scritto da: aid85
      Apple (ma anche Linux) non è immune da qualunkue
      virusattacco
      informatico
      Si parla di trojanI virus i duplicano in automatico, e questo nel Mac non avviene.
  • Dovellas scrive:
    Apple più virus, meno privacy.
    http://www.webnews.it/news/leggi/13183/apple-vede-registra-e-condivide-la-tua-posizione/Peggio di Scientology.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2010 17.02-----------------------------------------------------------
    • bibop scrive:
      Re: Apple più virus, meno privacy.
      mistificatore... ma solo questo ti rimane... poveretto
      • cotton scrive:
        Re: Apple più virus, meno privacy.
        che ignominia, pagherà quest'onta col sangue... marrano...
        • bibop scrive:
          Re: Apple più virus, meno privacy.
          stai diventando noioso... cambia personalita' questa e' logora
          • cotton scrive:
            Re: Apple più virus, meno privacy.
            ciauuu bbello lo sapevo che arrivavi.sempre pimpante vedo. dai che senza i ME ti annoi qui... valastem amis
          • p4bl0 scrive:
            Re: Apple più virus, meno privacy.
            - Scritto da: bibop
            stai diventando noioso... cambia personalita'
            questa e'
            logoraurca da che pulpito!su 'sta notizia metà dei posto sono tuoi e sono praticamente tutti uguali.. sei il sostituto di ruppolo?
          • bibop scrive:
            Re: Apple più virus, meno privacy.
            grazie per il tuo apporto alla discussione... pieno e significativo
  • Pipino scrive:
    UNIX protegge meglio di Windows
    E continuano a fare questi articoli pubblicitari per Sophos.Il Mac OS X è più sicuro, deriva da UNIX, per prendere (un eventuale ed improbabile fra i pochissimi o quasi zero che ci sono) malware bisogna proprio essere "incauti", cliccare sul file infetto e inserire la password di sistema...Quindi...Su Windows invece basta inserire una chiavetta USB nella porta, et voilà! PC infetto!E' qui la differenza enorme.Mac OS X non sarà MAI così fragile come Windows, nemmeno se diventasse molto più diffuso di ora.Sophos vuole vendere l'antivirus per Mac.
    • Mbdf scrive:
      Re: UNIX protegge meglio di Windows
      Che cosa c'entra UNIX?Qua la gente non sa più che scrivere...Come se il sistema di base avesse a che fare con i malware.E tu come fai a sapere com'è implementato Windows???Come sono impressionanti questi post! Adesso mi ritrovo di certo la risposta di bibop "Ma sulla mellucia non ci sono i virus su win sì!". :|
      • bibop scrive:
        Re: UNIX protegge meglio di Windows
        nooooo il sistema di bbase non c'ha nulla di nulla a che fare con i malwarexp sp2 e' uguale a 95 e sette e' uguale a xp 1.0...
        • Mbdf scrive:
          Re: UNIX protegge meglio di Windows
          Non ho MAI visto e MAI vedrò un malware che agisce latto kernel e latto base che in windows è rappresentato da il!ECavarsi sto coso (bipos) dai XXXXXX sarebbe un piacere impeccabile!
          • bibop scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            si si ... bravo.... DOVE STA SRITTO KERNEL DI
            xp sp2 e' uguale a 95 e sette e' uguale a xp 1.0...continua pure nella tua discesa verso lo sproloquio... in quella della trollaggine sei gia' a buon punto
          • Mbdf scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            Non ce la faccio più.Ecco perchè sto coso a 3.400 post.
          • bibop scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            e tu quanti ne avresti fossi un utente registrato e non cambiassi nick ogni volta???sparisci...******e ovviamente hai glissato sulla puntualizzazione che il kernel non era il soggetto del post precedente.... BRAVO BRAVO BRAVO-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2010 13.57-----------------------------------------------------------
          • Mbdf scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            Perchè i kernel UNIX non non esistono secondo la tua astuta teoria!Fatti un bel giretto su wikipedia!Sei talmente insistente come le telefonate pubblicitarie.E pretendi di avere pure ragione. Il fatto che tatni ti contestano e deridono lo giustifichi dicendo che è sempre lo stesso utente. Sei patetico!Penso proprio che sia tu a dover "sparire".
          • bibop scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            ahahahahahaha ma sei proprio una sagoma... KERNEL l'hai tirato fuori tu!!! fatti un giro su ... dignitaintellettuale.info
          • Mbdf scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            Talvolta sto coso mi fa pensare ad un algoritmo che prende parole a caso dal commento precedente, ci aggiunge delle frasi sensa senso del tipo. - A che l'hai detto tu - l'hai tirato fuori tu!- *** sparisci anche con il tuo Come fa a rispondere così in fretta? Il giusto tempo di elaborazione di un software sviluppato in devx.E vuole pure farsi la pubblicità dignitaintellettuale.info
          • collione scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            a me sembri tu il generatore di Markov e scritto pure male oltretutto (rotfl)
          • bibop scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            si si... cerca nel thread dei miei post la parola kernel ... prima che la tirassi fuori tu..di generatori di frasi random qua c'e' solo il tuo...ps. dignitaintellettuale.info non esiste e come utente registrato posso usare url esterni come nick e come firma... mio caro generatore automatico di baggianate-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2010 14.58-----------------------------------------------------------
    • Cobra Reale scrive:
      Re: UNIX protegge meglio di Windows
      - Scritto da: Pipino
      E continuano a fare questi articoli pubblicitari
      per
      Sophos.
      Il Mac OS X è più sicuro, deriva da UNIX, per
      prendere (un eventuale ed improbabile fra i
      pochissimi o quasi zero che ci sono) malware
      bisogna proprio essere "incauti", cliccare sul
      file infetto e inserire la password di
      sistema...
      Quindi...
      Su Windows invece basta inserire una chiavetta
      USB nella porta, et voilà! PC
      infetto!
      E' qui la differenza enorme.

      Mac OS X non sarà MAI così fragile come Windows,
      nemmeno se diventasse molto più diffuso di
      ora.
      Sophos vuole vendere l'antivirus per Mac. Stai scrivendo con un pc con Windows?
    • Gennaro scrive:
      Re: UNIX protegge meglio di Windows
      - Scritto da: Pipino
      E continuano a fare questi articoli pubblicitari
      per
      Sophos.
      Il Mac OS X è più sicuro, deriva da UNIX, per
      prendere (un eventuale ed improbabile fra i
      pochissimi o quasi zero che ci sono) malware
      bisogna proprio essere "incauti", cliccare sul
      file infetto e inserire la password di
      sistema...
      Quindi...
      Su Windows invece basta inserire una chiavetta
      USB nella porta, et voilà! PC
      infetto!
      E' qui la differenza enorme.

      Mac OS X non sarà MAI così fragile come Windows,
      nemmeno se diventasse molto più diffuso di
      ora.
      Sophos vuole vendere l'antivirus per Mac.Immagino tu sappia giustificarmi dal punto di vista tecnico quanto scritto sopra ...Perche' il malware in generale usa perpenetrare e diffondersi sistemi che sono presenti in entrambi gli OS.Gran parte degli exploit sono basatisui buffer overflow, dai quali nessunsistema attuale e' in generale immune,quindi e' semplicemente una discussioneridicola.Solo se si impiegano SELinux, Apparmoro sistemi di MAC in generale si puo'ritenersi piu' al sicuro ... tutto il resto son frescacce.Gran parte del software ha uno ho piu' vulnerabilita' al suointerno, e l'unica difesa seria e' limitare l'acXXXXXal sistema dell'applicazione stessa in manierada neutralizzare il pericolo.
      • bibop scrive:
        Re: UNIX protegge meglio di Windows
        e qua siamo alla teoria e ai massimi sisteminella pratica... lo stesso miller dice che benche' osx implementi aslr in maniera incompleta e' comunque difficilissimo trovare buchi da sfruttare... poi se mi ci metti la manina dell'utente per sXXXXXXXre un sistema basta buttare la cartella system nel cestino e inserire la pasword...nulla e' perfetto ma da li ad appiattire tutto a .. e' bucabile e quindi parimenti insicuro e' come dire che se sei un atleta e corri veloce corri come una ferrari...
        • cotton scrive:
          Re: UNIX protegge meglio di Windows
          eh...?
        • Vega scrive:
          Re: UNIX protegge meglio di Windows

          nella pratica... lo stesso miller dice che
          benche' osx implementi aslr in maniera incompleta
          e' comunque difficilissimo trovare buchi da
          sfruttare... poi se mi ci metti la manina
          dell'utente per sXXXXXXXre un sistema basta
          buttare la cartella system nel cestino e inserire
          la
          pasword...guarda che dappertutto ci vuole la manina dell'utente a fare XXXXXX. Windows a lasciarlo acceso e basta non si infetta...

          nulla e' perfetto ma da li ad appiattire tutto a
          .. e' bucabile e quindi parimenti insicuro e'
          come dire che se sei un atleta e corri veloce
          corri come una
          ferrari...qui nessuno dice che OSX è insicuro, si dice solo che peccavate (e anche di brutto) di presunzione quando tutti dicevate che non sarebbero MAI esistiti virus per OSX perchè sicuro al 100%.tutto qui.basterebbe ammettere che avete sempre detto una boiata assurda e nessuno vidarebbe più fastidio.
          • bibop scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            versioni recenti di windows non si infettano a non far nulla... basta poi navigare 15 minuti nei posti sbagliati e ciao... non esistono virus per mac... trojan si... l'ultimo poericolosissimo ha bisogno che qualcuno te lo installi avendo acXXXXX fisico alla macchina... bella storia e'? l'altro pericolosissimo te lo dovevi installare tu da una copia pirata di iworklo sanno anche i sassi che una volta data la password di amministratore hai consapevolmente dato l'ok a potenziali disastri... su qualunque sistemaio non sto dicendo non ci sono pericoli su macintosh... io sto criticando l'articolo per come e' stato scrittoio sto criticando questo ingigantimento della situazione che "alcuni" fanno... ogni volta che un qualche tipo di possibile o potenziale pericolo si affaccia al pubblico tutti a gridare il mito e' finito... si parla di sicurezza in temini assoluti quando e' tutto relativo ... la sicurezza e' un concetto relativola boiata assurda e' mettere a confronto la struttura di sicurezza di osx xon molte versioni di windows...la boiata assurda e' considerare solo 7 o vista .... windows e' per il 60% e passa XP e xp ha uno storico ben noto di problemi di design nella fgestione della sicurezzaboiata assurda e' appiattire il discorso perche' fa comodo pensare che per anni e anni avete usato un sistema operativo che della sicurezza era la barzelletta dell'informaticacordiali saluti
          • Vega scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            - Scritto da: bibop
            versioni recenti di windows non si infettano a
            non far nulla... basta poi navigare 15 minuti nei
            posti sbagliati e ciao...quindi cosa ne deduci?ti potrei rispondere la stessa cosa per il tipo di virus per OSX descritto nell'articolo.


            non esistono virus per mac... trojan si...
            l'ultimo poericolosissimo ha bisogno che qualcuno
            te lo installi avendo acXXXXX fisico alla
            macchina... bella storia e'? l'altro
            pericolosissimo te lo dovevi installare tu da una
            copia pirata di
            iworkperchè, tutti i virus per win non se li deve installare l'utente attraverso qualche altro programma piratato o visitando siti della fava?o pensi che visitando PI o installando Office originale ci si possa beccare un virus?

            lo sanno anche i sassi che una volta data la
            password di amministratore hai consapevolmente
            dato l'ok a potenziali disastri... su qualunque
            sistema

            io non sto dicendo non ci sono pericoli su
            macintosh...


            io sto criticando l'articolo per come e' stato
            scritto

            io sto criticando questo ingigantimento della
            situazione che "alcuni" fanno... ogni volta che
            un qualche tipo di possibile o potenziale
            pericolo si affaccia al pubblico tutti a gridare
            il mito e' finito...beh, c'è un certo gusto visto il falso senso di superiorità che hanno gli utenti apple sfegatati...


            si parla di sicurezza in temini assoluti quando
            e' tutto relativo ... la sicurezza e' un concetto
            relativosi però questo vale per tutti i sistemi.

            la boiata assurda e' mettere a confronto la
            struttura di sicurezza di osx xon molte versioni
            di
            windows...non le ultime 2...

            la boiata assurda e' considerare solo 7 o vista
            .... windows e' per il 60% e passa XP e xp ha uno
            storico ben noto di problemi di design nella
            fgestione della
            sicurezzainfatti sono stato felicissimo di passare a Vista/7 e non rimpiango assolutamente XP. Sono il primo a dire che XP è un XXXXX.

            boiata assurda e' appiattire il discorso perche'
            fa comodo pensare che per anni e anni avete usato
            un sistema operativo che della sicurezza era la
            barzelletta
            dell'informaticahai ragione... però voi per anni e anni e anni avete sempre sostenuto che MacOS fosse inespugnabile, peccato che fossero 4 gatti ad usarlo... Se domani faccio VegaOS e lo uso solo io, potrò dire che il mio sistema è il più sicuro al mondo.
          • bibop scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            si vabbe'... buona serata...
          • Vega scrive:
            Re: UNIX protegge meglio di Windows
            ...cià
      • HappyCactus scrive:
        Re: UNIX protegge meglio di Windows
        - Scritto da: Gennaro
        Gran parte degli exploit sono basati
        sui buffer overflow, dai quali nessun
        sistema attuale e' in generale immune,
        quindi e' semplicemente una discussione
        ridicola.Diciamo semplicemente che se il software fosse ben scritto, il problema sarebbe più limitato. Ma il problema è che le vulnerabilità si sono spostate da quelle banali di tipo strutturale (buffer overflow, format string, input validation) a quelle comportamentale, poiché le prime sono facili da tappare, le seconde no, per il fatto che l'esigenza attuale è quella di rendere sempre più controllabile "lato server" le applicazioni web, con contenuto attivo (JVM, Flash). E queste sono infinitamente più difficili da controllare, pur all'interno di sandbox o meccanismi analoghi.
        Solo se si impiegano SELinux, Apparmor
        o sistemi di MAC in generale si puo'
        ritenersi piu' al sicuro ... tutto il resto son
        frescacce."Più" al sicuro, ma non in assoluto. Ormai sono stati implementati diverse tecniche di aggiramento di quei sistemi, per esempio, si riteneva che la randomizzazione degli indirizzi di base e rendere non eseguibile lo stack fossero il punto finale sul problema degli exploit basati sullo stack. Poi è arrivata la tecnica denominata "return to libc", che ha reso spuntate queste linee di difesa.
        Gran parte del software ha uno ho piu'
        vulnerabilita' al
        suo
        interno, e l'unica difesa seria e' limitare
        l'acXXXXX
        al sistema dell'applicazione stessa in maniera
        da neutralizzare il pericolo.Si, ma prima ancora, l'unica vera difesa è scrivere del buon software, che non sia vulnerabile! ma ciò va contro l'altra esigenza di mercato, cioè quella di produrre software, velocemente, e che sia amichevole con l'utente.Ma si sa, che sicurezza e utilizzabilità purtroppo puntano in direzioni differenti, a volte opposte.
    • Ma per piacere scrive:
      Re: UNIX protegge meglio di Windows
      A dire il vero esistono diversi software che bloccano l'autorun delle chiavette USB eliminando così il problema...
    • Anonymous scrive:
      Re: UNIX protegge meglio di Windows

      cliccare sul
      file infetto e inserire la password di
      sistema...Mai sentito parlare di Social Engineering?Meglio se vai a leggerti qualche articolo riguardo l'OSX/OpinionSpy piuttosto che dire fesserie.Il sistema stile "SuDo" adottato può essere aggirato attaccando direttamente l'utente. Per il resto, basta imbucare il codice maligno come accade nei Trojan, su qualche file particolarmente gettonato, ed ecco che il gioco è bel che fatto.
      Quindi...
      Su Windows invece basta inserire una chiavetta
      USB nella porta, et voilà! PC
      infetto!
      E' qui la differenza enorme.Perchè non hanno inventato malware che vadano a sfruttare qualche vulnerabilità simile anche su OSX. Tutto là. Quando lo faranno, succederà anche lì.

      Mac OS X non sarà MAI così fragile come Windows,
      nemmeno se diventasse molto più diffuso di
      ora.Infatti ha un livello di sicurezza inferiore a Windows. ASLR ridicolo, DEP ignoto.
      Sophos vuole vendere l'antivirus per Mac.Mi sa che dovrà fare a botte con Intego.
  • bibop scrive:
    x maruccia
    invece di chiudere con le parole dello spokenperson di sophos, che fa tanto telegiornaletto di cortesia al potente di turno come tanti ormai sulla tv di stato e non, perche' non hai chiosato tu con: l'argomento e' certo spinoso e la metodologia con cui apple si e' mossa e' singolare e' tuttavia da considerare che le parole di sophos sono cmq le parole di un venditore di antivirus che sta cercando di penetrare da diverso tempo la piattaforma della mela, come del resto stanno cercando di fare le altre software house produttrici di antivirus stranote sulla piattaforma di microsoft. sophos ha tutto il vantaggio a creare un clima di incertezza che spinga all'acquisto del loro software antivirusperche' non scrivere dove e come si poteva essere infettati da questo nuovo malware? nuovo del 2004 secondo alcuni siti... ma vabbe'... il giornalista sei tu
    • rover scrive:
      Re: x maruccia
      Bella e appassionata difesa, generica però.E avulsa dalla realtà. Perchè dedicare risorse a vendere a chi ha il 5% del mercato metre sarebe più semplice vendere a chi rappresenta oltre il 90%.Senza contare che le tue stesse considerazioni potrebbero essere sostenute da un fanboy di Windows.Cordiali saluti
      • bibop scrive:
        Re: x maruccia
        non e' una difesa... e' una critica al tipo di giornalismo che maruccia ha fatto in questo articolol astoria del mercato al 90% e bla bla bla... be lasciamola suvvia.. mica ci crederai veramente? e se ci credi mi fa quasi tenerezza... su mac non esistono virus... qualche malware che per di piu' ha bisogno di essere installato... le stesse considerazioni non sono affatto sostenibili se non da un fanboy se vengono ribaltate a windows... su windows e' necessario un antivirus altrimenti sei nella XXXXX... le software house hanno un bel da fare per farsi concorrenza in un mercato bello che aperto e vitalesu macintosh il mercato delgi antivirus benche' esistano e' pressoche' inesistentecordiali saluti
        • lordream scrive:
          Re: x maruccia
          - Scritto da: bibop
          non e' una difesa... e' una critica al tipo di
          giornalismo che maruccia ha fatto in questo
          articolo

          l astoria del mercato al 90% e bla bla bla... be
          lasciamola suvvia.. mica ci crederai veramente? e
          se ci credi mi fa quasi tenerezza...


          su mac non esistono virus... su mac esistono virus.. diversi da quelli di windows vista la diversità di architettura ma sono virus per definizione visto che come i virus si espandono e si replicanoqualche malware che
          per di piu' ha bisogno di essere installato...non è esatto.. alcuni malware usano dei bug che non hanno bisogno dell'utente per installarsi da soli.. basta che permangano configurazioni di default sul browser safari


          le stesse considerazioni non sono affatto
          sostenibili se non da un fanboy se vengono
          ribaltate a windows... su windows e' necessario
          un antivirus altrimenti sei nella XXXXX... le
          software house hanno un bel da fare per farsi
          concorrenza in un mercato bello che aperto e
          vitale

          su macintosh il mercato delgi antivirus benche'
          esistano e' pressoche'
          inesistentepessima rilevazione dei rischi da parte degli utenti apple.. troppo convinti culturalmente di stare in una botte di ferro usando osx.. questo è il primo pericolo.. la mancanza di paranoia

          cordiali saluti
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            i trojan per mac os x non sono autoreplicanti.. non si autoinstallano... non sono appunto virusquesto nell'articolo e' "particolarmente" pericoloso perche' a quanto pare si autoreplica e si nasconde ma non so se si autoinstalla.. non ho cercato piu' di tanto... e' cmq un malware del 2004... siamo nel 2010 e osx e' autoimmune a quel malware...la mania di gridare al lupo al lupo da parte degli utenti windows quando un qualche avvistamento viene fatto su macintosh e' sintomatico e interesante... l'utente macintosh non e' affatto meno attento... e poi basta sta generalizzazione.. l'utente macintosh NON ESISTE... c'e' un gruppo di persone... molte vengono dal mondo windows e hanno come impostazione mentale quella dell'utente windows... poi che a un certo tipo di utente windows piaccia sparlare di e su certi temi e' dato di fattodi bug imbarazzanti ce ne sono stati 2 in 10 anni... la questione safari anche se ha spuntata l'apertura dei file "sicuri" e' comunque subordinata all'autorizzazione dell'eseguibile... nulla parte se non ha firma digitale apple senza prompt che chiede l'autorizzazione all'esecuzione ogni sistema ha le sue vulnerabilita' e quelle di mac os x sono sotto i riflettori di fanboy e stampa... e' un dato di fatto.... come corvi aspettano il momento... da 10 anni... oppure ti sembra che quella manciata di malware NONautoreplicanti chiacchierati in questi anni siano paragonabili al maremagnum che gravita attorno a windows per le debolezze intrinseche dello stesso oltre che per l'utontaggine??
          • valerivs scrive:
            Re: x maruccia
            non ti risponderà mai onestamente. lui interviene solo per spargere fud su tutto ciò che è Apple
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            lo so
          • Zio Pippo scrive:
            Re: x maruccia
            "basta che permangano configurazioni di default sul browser safari "Spiegami meglio per cortesia, io sono un utente Mac ma non stupido come gli altri, io c'ho le paranoie. Dove le trovo impostate queste configurazioni di default sul mio Mac? Cosa devo cambiare per essere più sicuro?(scusate fratelli macusers, ma io son talmente bello che a dirlo continuamente mi son ormai stufato)
      • logicaMente scrive:
        Re: x maruccia
        - Scritto da: rover
        Bella e appassionata difesa, generica però.
        E avulsa dalla realtà. mica tanto, secondo me.
        Perchè dedicare risorse a
        vendere a chi ha il 5% del mercato metre sarebe
        più semplice vendere a chi rappresenta oltre il
        90%.Perchè è una quota di mercato in crescita. Perchè è "vergine" dal punto di vista degli antivirus mentre l'altra è satura e piena di concorrenti agguerriti e meglio posizionati sul mercato. Perchè si parla di milioni di macchine (e quindi milioni di potenziali clienti).
        • bibop scrive:
          Re: x maruccia
          no questi pensano che 5% voglia dire 5000 computer... senza contare la tipologia di preda che potrebbe essere l'utente macintosh medio.... senza contare che la piattaforma e' completamente o quasi priva (secondo il "loro" ragionamento) da protezioni... come se il modello di sicurezza di osx fosse come quello di xp... ma finche' ci credono lasciamoli credere a babbo natale e alla fatina dei dentini
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            si pero' non piangere..... vedrai che tutto andra' per il meglio...
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            si pero' non piangere..... vedrai che tutto andra' per il meglio...
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            eh eh eh siamo permalosetti questa sera... vabbè vu a nanna e ti lascio in pace vala....
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            permaloso io? poverino... ma quanto ti piacera' pensare il mondo pieno di cattivi arrabbiati utenti apple...la realta' e' un altra... la realta' e' che mi fai ridere... e tanto... ancora una volta ti ringrazio per il sorriso che mi hai strappato mio caro inutile trollbuona notte
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            eh eh eh ^^sei proprio un bel pesciotto.... amo e lenza d'un fiato...
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            buona notte trollino
          • collione scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop

            senza contare la tipologia di preda che potrebbe
            essere l'utente macintosh medio....
            effettivamente su questo punto hai ragionespesso mi sono chiesto perchè non si prendano di mira gli utenti mac, che per definizione sono ricchi e si continui a colpire gli utenti windowsammesso che sia solo il 5%, parliamo comunque di oltre 70 milioni di utentiutenti non abituati ad aver a che fare col malware ( per cui più facilmente preda di social engineering )

            senza contare che la piattaforma e' completamente
            o quasi priva (secondo il "loro" ragionamento) da
            protezioni... come se il modello di sicurezza di
            osx fosse come quello di xp...
            questo è un discorso da approfondire, certo però che è imbarazzante sentir parlare di vulnerabilità a destra e a manca e poi vedere che i malware per mac sono tutti dei trojanc'è qualche motivo oscuro per cui bucare un mac da remoto è così problematico?
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            il motivo e' BSD
          • collione scrive:
            Re: x maruccia
            infatti è quello che penso anch'io, motivo per cui le storie sul macos-groviera sono decisamente esageratedel resto ho studiato un pò l'api xnu e ho visto che si possono scrivere rootkit robusti e molto efficaciquindi i rootkit sono possibili e robusti, i macachi sono ricchi, ce ne sono 70 milioni ( tutti riccastri ovviamente ), macos è una groviera ( secondo la stampa e le società di antivirus ), quindi che senso ha continuare ad attaccare windows? non è meglio scegliere una strada più facile e redditizia?evidentemente la strada è redditizia ( il macaco medio è effettivamente più ricco del winaro scaricone ) ma non è affatto facile
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: collione
            infatti è quello che penso anch'io, motivo per
            cui le storie sul macos-groviera sono decisamente
            esagerateah beh.
            del resto ho studiato un pò l'api xnu e ho visto
            che si possono scrivere rootkit robusti e molto
            efficaciPer scrivere un malware non occorre accedere al kernel. E un rootkit avrebbe senso soltanto quando dall'altra parte hai un difensore ben attrezzato, cosa che semplicemente non è. Il problema di fondo è semplicemente statistico, ad oggi è più redditizio (non semplice!) scrivere un malware per windows... chi lo fa non lo fa per dimostrare di avercelo più grosso, ma per scopi molto più lucrativi. Quindi ad oggi semplicemente non conviene.
            evidentemente la strada è redditizia ( il macaco
            medio è effettivamente più ricco del winaro
            scaricone ) ma non è affatto
            facileLiquidare tutto per tifoserie mi sembra abbastanza puerile.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            si vabbe' ...
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            si vabbe' ...In che senso? argomentare please.
          • KaysiX scrive:
            Re: x maruccia
            ...e probabilmente, Bucarlo Sarà Difficile ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: x maruccia

            c'è qualche motivo oscuro per cui bucare un mac
            da remoto è così
            problematico?Gli hacker non comprano mac, l'unico che l'ha fatto, da tanto è difficile trapanarlo, vince regolarmente il pwn2own.
          • Zio Pippo scrive:
            Re: x maruccia
            Io non son ricco XXXXX trota, però oltre a un Pc ho un Mac, + due altri Mac che hanno 12 anni. Però ho 5 euro in tasca XD. Non tutti i macchisti son sbruffoni e non tutti si parano gli occhi, è che non possono parlare altrimenti i macchisti settari li taggano windows e gli tolgono la parola (se non parli male di Win).Un problema è che del Mac ci si innamora e diventa uno di famiglia, mentre del Pc no.
    • DarkOne scrive:
      Re: x maruccia
      - Scritto da: bibop
      invece di chiudere con le parole dello
      spokenperson di sophos, che fa tanto
      telegiornaletto di cortesia al potente di turno
      come tanti ormai sulla tv di stato e non, perche'
      non hai chiosato tu con:
      Invece di fare il solito fanboy, si potrebbe anche ammettere che il discorso non fa una grinza.Certo, sophos ci mette il suo per ingigantire, ma è vero che apple tace su questi argomenti appositamente perchè sennò non potrebbe più dire che "mac è immune da virus", cosa assolutamente falsissima.Sicuramente windows è molto più incline alle infezioni, sicuramente il "parco virus" è imparagonabile, ma dare all'utente mac la falsa sensazione di essere in una cassaforte impenetrabile è controproducente e sorpattutto irrealistico. La falsa sensazione di sicurezza assoluta porta gli utenti a beccarsi i trojan di cui sopra e c'è poco da fare.
      • collione scrive:
        Re: x maruccia
        - Scritto da: DarkOne
        assoluta porta gli utenti a beccarsi i trojan di
        cui sopra e c'è poco da
        fare.però rifletterei proprio sul fatto che si tratta sempre di trojanbucare mac da remoto è così complicato? a leggere dai vari articoli in giro sembrerebbe una pacchia, ma allora perchè nessuno lo fa e perchè non puntare su un mercato fatto di macachi ricchi?io non penso che macos sia invulnerabile e non ho interesse a difenderlo essendo un linaro, però le modalità con cui macos è stato oggetto di attacchi mi lasciano perplessol'unica possibilità oltre a quella citata è di considerare la presenza di malware e botnet mac latenti di cui non si conosce nulla, perchè si tratta di un 5% del mercato e perchè non c'è tutto l'esercito di produttori di antivirus e honeypot a monitorare la situazionequindi l'ipotesi sarebbe che i mac infetti ci sono, che ci sono siti web spara-malware per mac, ma che l'attività di monitoraggio è così scadente che nesssuno se ne accorge
        • alexjenn scrive:
          Re: x maruccia
          - Scritto da: collione
          bucare mac da remoto è così complicato? a leggere
          dai vari articoli in giro sembrerebbe una
          pacchia, ma allora perchè nessuno lo fa e perchè
          non puntare su un mercato fatto di macachi
          ricchi? Tu stai male.
          • collione scrive:
            Re: x maruccia
            perchè ti meravigli? non è forse questo che tutti dicono in giro? il macaco è ricco, quindi la mia domanda è "non è meglio bucare i macachi piuttosto che quei pezzenti winari scariconi?"ovviamente la mia è una provocazione che mira a mettere in evidenza un paradosso curioso, ovvero che macos è ritenuto una groviera, a confronto windows è una cassaforte, i macachi sono tutti ricchi e quindi perchè si buca sempre e solo windows? perchè nessun criminale informatico ha pensato di sfruttare la gallina dalle uova d'oro?forse perchè il malware per macos è di difficile realizzazione e i vettori d'infenzione non sono poi così tanto come la stampa vuole farci credere?
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            mac os x e' ritenuto un groviera dai fanboymac os x e' un sistema difficilissimo da attaccare da remoto e la firma digitale delle applicazioni avverte quando una applicazione e' aperta per la prima volta... se poi scarichi roba dal p2p cavoli tuoi...
          • collione scrive:
            Re: x maruccia
            è questo il punto, vorrei che ci fosse un minimo di trasparenza su questa faccendatu ritieni macos difficile da bucare, happycactus mi dice che invece ci vogliono 20 secondidov'è la verità?
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            http://www.neowin.net/news/new-mac-os-x-malware-opens-backdoor-to-your-computerquesto ultimo chiacchieratissimo malware "The good news for Mac users though is that Intego rates the risk of infection as Low and that no Macs have been found to be infected in the wild. Installation requires physical access to the computer and the malware is only being distributed among some forums."la verita' e' che HappyCactus fa il furbo... 20 secondi se trovi il bug se capisci come sfruttarlo se riesci a sfruttarlo... HappyCactus non e' charlie miller... quello dice che nessun sistema e' sicuro al 101% ma anche il problema della mancata implementazione completa di aslr su 10.6 e' un problema relativo rispetto a windows recenti... un conto e' il pericolo in potenza che hanno tutti.... ma alcuni lo hanno piu' pressante... un conto e' riuscire a trovare il bug giusto, e sfruttabile... ce lo vorrei vedere HappyCactus a bucare un osx decentemente tenuto in 20 secondi...
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            la verita' e' che HappyCactus fa il furbo... ah ah ... fantastico questo.
            20
            secondi se trovi il bug se capisci come
            sfruttarlo se riesci a sfruttarlo... HappyCactus
            non e' charlie miller... quello dice che nessun
            sistema e' sicuro al 101% ma anche il problema
            della mancata implementazione completa di aslr su
            10.6 e' un problema relativo rispetto a windows
            recenti... un conto e' il pericolo in potenza che
            hanno tutti.... ma alcuni lo hanno piu'
            pressante... un conto e' riuscire a trovare il
            bug giusto, e sfruttabile... ce lo vorrei vedere
            HappyCactus a bucare un osx decentemente tenuto
            in 20
            secondi...E che cosa dovrei dimostrarti? Tu credi davvero che miller sia andato al pwn2own, impreparato, si sia seduto sulla tastiera, abbia digitato 2 comandi e bucato mac os? ma allora credi a tutto ciò che scrivono i giornalisti, non ragioni. Miller si stava preparando da tempo. Apple lo sapeva, tant'è che, guarda caso, qualche giorno prima del pwn2own ha chiuso diverse vulnerabilità... purtroppo (per loro!) non tutte. Come la chiami tu? io lo chiamo marketing.Io non ho detto affatto che macos è bucabile in 20 secondi, tu svii il discorso. Il pericolo non sono i 20 secondi o i 20 minuti o i 20 giorni, che sono tutti argomenti da fan boy dell'una o dell'altra parte.Il problema è che ci sono degli zero day sia in MacOS che in Windows, e questo è quanto dimostrato da Miller. I fan boy ovviamente negano l'evidenza, ovvio, sono fan boy. Però un ragionamento da professionista della sicurezza è che non si può chiudere gli occhi sul pericolo, e ancor meno sul falso senso di sicurezza che addormenta i sensi di tanti mac user.Tutto qui.Se essere onesti è fare il furbo... vedi un po' te.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            se tu leggessi quello che ho scritto invece di far pipponi sul nulla sapresti che non ho affatto detto che miller ha bucato osx in 10 secondi...sei tu che hai scritto che buchi osx in 20e io quelli come te li chiamo cazzari
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            se tu leggessi quello che ho scritto invece di
            far pipponi sul nulla sapresti che non ho affatto
            detto che miller ha bucato osx in 10
            secondi...

            sei tu che hai scritto che buchi osx in 20Ah si? dimmi dove. Oppure taci.
            e io quelli come te li chiamo cazzariavessi stima di te potrei anche offendermi, purtroppo però ogni offesa vale quanto vale chi la porta... E quest'illustre platea si è già fatta un'idea di chi sa, e argomenta, e chi semplicemente parla.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            //plonk
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            //plonkCome volevasi dimostrare. Alla prova dei fatti, un plateale dietro front. Avanti un altro, prego.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            //plonk//plonk//plonk//plonk
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            ah ah ah ..... sei il piu' giusto qui dentro..... grandissimo..
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            //plonk
            //plonk
            //plonk
            //plonkNon ti funziona il killfile? ah ah ah...
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            //plonk//plonk//plonk//plonk//plonk//plonk//plonk//plonk
          • nome e cognome scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: collione
            è questo il punto, vorrei che ci fosse un minimo
            di trasparenza su questa
            faccenda

            tu ritieni macos difficile da bucare, happycactus
            mi dice che invece ci vogliono 20
            secondi

            dov'è la verità?Se te lo dice uno che lo trapana con regolarità impressionante ci credi? http://www.zdnet.com/blog/security/questions-for-pwn2own-hacker-charlie-miller/2941"The things that Windows do to make it harder (for an exploit to work), Macs dont do. Hacking into Macs is so much easier."ipse dixit.
          • alexjenn scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: collione

            il macaco è riccoTu stai male.
          • DarkOne scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: collione



            il macaco è ricco

            Tu stai male.Concordo: il macaco ERA ricco! :D
          • collione scrive:
            Re: x maruccia
            ah ecco, non avevo capitoil macaco effettivamente si è impoverito dopo aver acquistato a distanza di pochissimo l'ipad e iphone 4 :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: x maruccia

            Concordo: il macaco ERA ricco! :DMa resta fesso e benestante. Ora basta che qualche russo si convinca ad investire i soldi rubati in un mac invece che in donne e sono rovinati.
          • alexjenn scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: alexjenn

            - Scritto da: collione





            il macaco è ricco



            Tu stai male.

            Concordo: il macaco ERA ricco! :DConvinti voi delle vostre ca77ate.Poi magari girate in Audi o BMW con impianti a GPL.
          • DarkOne scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: DarkOne

            - Scritto da: alexjenn


            - Scritto da: collione







            il macaco è ricco





            Tu stai male.



            Concordo: il macaco ERA ricco! :D

            Convinti voi delle vostre ca77ate.

            Poi magari girate in Audi o BMW con impianti a
            GPL.Mamma mia e fatti 'na risata, era per ridere! ;)
          • alexjenn scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: DarkOne

            Poi magari girate in Audi o BMW con impianti a

            GPL.

            Mamma mia e fatti 'na risata, era per ridere! ;)E facciamoci questa risata.(rotfl)
        • bibop scrive:
          Re: x maruccia
          si bucare osx da remoto... buona fortuna...
          • collione scrive:
            Re: x maruccia
            beh io sul web vedo che si parla di falle gigantesche di macosper questo motivo ho chiesto "bucare macos da remoto è difficile?"la mia non era una critica al sistema ma una difesa, ossia perchè usare dei trojan se macos ha falle così evidente che si possono sfruttare?o forse queste falle non esistono e/o non sono sfruttabili? come vedi sto difendendo macos non lo sto criticando
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: collione
            per questo motivo ho chiesto "bucare macos da
            remoto è
            difficile?"A leggere i risultati dell'ultimo pwn2own, no:http://en.wikipedia.org/wiki/Pwn2OwnLeggi i risultati del 2010.
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: HappyCactus
            http://en.wikipedia.org/wiki/Pwn2Own

            Leggi i risultati del 2010.Dimenticavo. Leggi questo articolo:http://www.computerworld.com/s/article/9174120/Pwn2Own_winner_tells_Apple_Microsoft_to_find_their_own_bugsA metà è scritto come possono essere trovati i bug... con il classico Cannone a XXXXX(TM).
          • lordream scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            si bucare osx da remoto... buona fortuna...mica tanta fortuna se ci mettono circa 5 minuti..
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            buona fortuna...
          • lordream scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            buona fortuna...ne hai piu bisogno di me se usi osx.. io mi affido poco alla fortuna.. al massimo la monetina lanciata in aria per chi paga il caffè
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            buona fortuna...
        • collione scrive:
          Re: x maruccia
          - Scritto da: HappyCactus
          E' un di più. Non sto dicendo che il physhing inin parte, per cose tipo gli attacchi ddos le botnet sono un must
          sé sia più redditizio... ma che convenga
          piuttosto che scrivere ex novo dei
          malware.vabbè ormai i malware si comprano al supermercato :D
          Per capire la situazione bisogna guardarla
          dall'ottica dello scopo, quindi da quello
          prettamente economico. E in questo senso Windows
          è ancora
          conveniente.
          certo che è conveniente, ma è altrettanto conveniente diversificare e puntare pure su 70 milioni di utenti mac più ricchi della mediail punto è che Miller e soci dipingono macos come un sistema bucabile da un bambino e se è così non vedo perchè ( visto quanto è facile ) nessun cybercriminale abbia progettato un malware apposito per questo os ( tanto bastano un paio d'ore di lavoro, anzi, 20 secondi )
          Un client botnet non ha bisogno di un acXXXXX a
          root. E se non c'è un sistema di sorveglianza, abeh però un client di una botnet ha bisogno di stare nascosto agli antivirus e quindi un rootkit può fargli comodo
          che serve un rootkit? capito cosa
          intendo?
          si questo è vero, però macos 10.6 ormai ce l'ha, quindi i malware comunque devono, nella pratica, adottare misure di occultamento
          Ma investire in una nuova piattaforma come macos,
          per ora, non vale la pena. Occorre ricostruire
          tutto il contorno, dal know-how ai sistemi di
          sviluppo specifici (intendendo quelle librerie
          "per creare malware"). Per ora non c'è storia,
          conviene stare in
          windows.quindi c'è obiettivamente una discreta difficoltà a passare il rubiconeda come la mettono Miller e soci, sembra che creare un malware per macos sia questione di un pomeriggio di smanettamenti con xcode e un pò di assembly
          Ma la previsione è che ad un certo punto si
          sposteranno anche su macos, ben prima di linux,
          per vari
          motivi.
          su questo punto non sarei tanto sicuroc'è un mercato mobile in crescita e sfruttabilissimo eppure fanno finta di nulla, anzi si limitano a bucare symbian per divertimento e windows mobile per rubacchiare qualcosaeppure iphoneos è molto ghiotto come bersagliolo stesso sembra succedere per macos, dove nonostante la crescita al ritmo del +200% l'anno, i criminali sembrano non essere ancora interessaticertamente anche per loro è difficile capire se quei 70 milioni di macachi possono valere più di miliardi di winari, però, se fossi in loro, comincerei a sondare il terreno

          "Voi" :-) pensate sempre a "grossi sistemi" come
          server e compagnia cantante... mai alle reti
          aziendali, fatte di utenti che spesso usano
          quello che sono abituati, quindi windows e mac.no è che semplicemente non considero i pc aziendali come grossi sistemi ma sempre come pcil punto è che il mondo dei pc aziendali è sulla stessa barca di quello dei pc domestici, quindi è inutile separarli
          E' più facile entrare in un server craccandolo, o
          passandoci dalla porta principale dopo aver
          rubato le credenziali da un anonimo notebook di
          un dirigente o di un amministratore di
          rete?
          certamente rubare le credenziali ad un admin è un ottimo sistema e anzi mi hanno venire in mente che mac è molto diffuso tra gli "smanettoni"quindi pensi ancora che attaccare mac non valga la pena come per windows?più analizzo il mercato IT in profondità e più mi rendo conto che mac è un obiettivo abbastanza ghiotto
          A che pro? non dimenticare qual è lo scopo.
          beh per trovarsi pronti di fronte ad un mercato mac che si espande molto rapidamenteriguardo la difficoltà, beh, ho trovato dei bei libri ( proprio di Miller ) http://www.amazon.com/Mac-Hackers-Handbook-Charles-Miller/dp/0470395362 con un bel sorgente di un rootkit molto ben commentatoe ce ne sono svariati altri in giro, quindi non credo che per i criminali sia tanto difficile e costoso mettere su un malware per macos
          E perché mai? il fatto che un utente possa
          permettersi di comperare un mac non significa che
          sia più ricco o sprovveduto. E' errato catalogare
          un utente in questo
          modo.beh mi attengo alle stime ufficiali che dicono che gli utenti mac sono più ricchi degli altridegli altri solo uno che ha soldi di buttare comprerebbe un ipad a 700
          Dipende. Anche questo è secondo me un mito,
          "tempo e denaro" dipende. Ricordiamoci il Tiger
          Team di Telecom Italia... Certo, avevano acXXXXX
          a molte risorse, ma chi se lo aspettava? a me
          personalmente ha sorpreso, non immaginavo che in
          Italia si potesse arrivare a tanto. Ero un
          ingenuo.
          beh però era il tiger team di telecom, ergo conoscenze a go-go, soldi a palate, tempo da perdere e gente con le OOp.s Ghioni adesso ha una webagency :D
          Mano, chi l'ha detto!!! io stesso ho seguito per
          un certo periodo il progetto honeynet... Ed erano
          principalmente basati si linux (varie forme),
          dipende dall'obiettivo che si prefiggono. Ma il
          monitoraggio dei malware è
          orizzontale.
          mmm lo scopo di honeypot è di avere una macchina-esca da infettarese erano basati su linux c'era comunque windows virtualizzato in definitiva la domanda iniziale resta senza risposta e cioè perchè usare trojan e non worm/exploit pack? del resto spessissimo si parla di attacchi contro macos ma sono sempre veicolati ( quelli da remoto ) attraverso il browser, quindi a parte safari c'è ben poco di sfruttabile
      • bibop scrive:
        Re: x maruccia
        su mac os x fino ad oggi in the wild i trojan te li sei "presi" scaricando e installando roba illegale dai vari p2pnon c'e' antivirus o utente evoluto che tenga, su windows mac o linux o quello che ti pare, se un pacchetto di installazione ti chiede la pasword amministratore (e li ci sarebbe da chiedersi un sacco di cose ma e' relativamente off topic) tu la metti e quello oltre ad installarti pippovectorsuperpro ti mette un bel malware ciao ciao sicurezza ...la critica che fai agli utenti mac e' pretestuosa e irrealistica e ti spigo perche'se tu vivi in un posto pieno di ladri assassini guardoni e stupratori e ne sei consapevole la tua casa avra' mille lucchetti e qualche volta sai che non serviranno neanche quelli, e non solo, il tuo stato d'animo sara', anche se il piu' delle volte non lo percepisci coscientemente, sempre in allerta, sempre dubbiosose tu vivi in un quartiere residenziale di lusso dove per vari motivi non c'e' criminalita' se non qualche sporadico episodio (molto chiacchierato nel quartiere "malfamato") la tua vita sara' piacevolmente rilassata... razionalmente sai che l'incidenza del danno e' prossima a zero se eviti alcuni comportamenti e il tuo umore e la tua qualita' della vita sono sicuramente miglioriil trojan di cui sopra non lo becchi... e' dal 2004 che esiste... essendo un malware particolarmente pericoloso apple lo ha messo tra quelli per cui osx e' autoimmune perche' essendo appunto pericoloso una azione preventiva e' auspicabile, il motivo? non lo conosco... forse appunto che si nasconde dentro iphoto? iphoto e' un programma apple e il fatto che una delle applicazione fiore all'occhiello di apple sia possibile veicolo di un malware non ti farebbe "tu apple" correre ai ripari?
        • HappyCactus scrive:
          Re: x maruccia
          - Scritto da: bibop
          se tu vivi in un quartiere residenziale di lusso
          dove per vari motivi non c'e' criminalita' se non
          qualche sporadico episodio (molto chiacchierato
          nel quartiere "malfamato") la tua vita sara'
          piacevolmente rilassata... razionalmente sai che
          l'incidenza del danno e' prossima a zero se eviti
          alcuni comportamenti e il tuo umore e la tua
          qualita' della vita sono sicuramente
          miglioriE questa sarebbe sicurezza? Viver beati e senza pensieri?Scusa ma non condivido, è il cosiddetto falso senso di sicurezza, quello che ti fa abbassare le difese e l'attenzione, il preludio al disastro. Se il tuo tentativo era difendere macos, beh, stai andando nella direzione sbagliata.La difesa proattiva parte dall'esatto opposto, cioè essere coscienti che nessun sistema è inviolabile, e la calma e tranquillità non fa parte di questo concetto.Apple ovviamente deve giocare questa carta, cioè quella di render tranquilli i suoi utenti e i suoi potenziali clienti... Ricordiamo la pubblicità gratuita del "in mac non hai pensieri con i virus", cui andrebbe, doverosamente, aggiunto un bel "per ora, ma non si sa fino a quando".Condivido invece a pieno la chiusura dell'autore dell'articolo. Apple deve nascondere le eventuali preoccupazioni per malware. Ammettere l'esistenza di un anti malware nel sistema operativo sarebbe ammettere l'esistenza del problema, cosa che non può fare dato che ha giocato fino ad ora la carta del "in mac non ci sono virus". Gli utenti stessi sono i maggiori fautori di questa teoria, senza rendersi conto al pericolo cui si espongono!
          il trojan di cui sopra non lo becchi... e' dal
          2004 che esiste... essendo un malware
          particolarmente pericoloso apple lo ha messo tra
          quelli per cui osx e' autoimmune perche' essendo
          appunto pericoloso una azione preventiva e'
          auspicabile, il motivo? Non si sta discutendo tanto il motivo dell'introduzione di quel malware, quanto il motivo per cui è stato fatto in silenzio. E la spiegazione è quella che ho dato.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            la tua sicurezza con antivirus e allerta perenne non e' sicurezza e' allerta perennela tua sicurezza e' insicurezza confrontata alla sicurezza implementata dai sistemi informatici militari/governativi/industriali di certo tipoin un posto dove non c'e' criminalita' non c'e' criminalita' la tua spiegazione e' valida solo se proietti la tua forma mentis di perenne stato di allerta su una situazione che non la contempla assolutamentela tua conclusione e' sbagliata in se perche' apple dice che nessun sistema e' esente da virus (benche su mac os x NON ESISTANO virus ma alcuni malware... lo deve ammettere per legge) apple ha implementato una forma di protezione contro il malware non con 10.6.4 e in silenzio... il sistema di protezione era gia' presentequello che dicono quelli di sophos e' solo marketing della paura... su cui le software house di antivirus prosperano...
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            la tua sicurezza con antivirus e allerta perenne
            non e' sicurezza e' allerta
            perenneMeglio che piacevole sonno su un letto di dinamite, no?
            la tua sicurezza e' insicurezza confrontata alla
            sicurezza implementata dai sistemi informatici
            militari/governativi/industriali di certo
            tipoNon stiamo giocando a chi ce l'ha più grosso.
            in un posto dove non c'e' criminalita' non c'e'
            criminalita'Infatti non stiamo confrontando fatti, ma percezioni. Un posto dove non sembra esserci criminalità è potenzialmente più pericoloso di uno dove è evidente ci sia. E in mac non è che non ci sia, non appare, semplicemente.
            la tua spiegazione e' valida solo se proietti la
            tua forma mentis di perenne stato di allerta su
            una situazione che non la contempla
            assolutamenteQuanti utenti mac non la contemplano?
            la tua conclusione e' sbagliata in se perche'
            apple dice che nessun sistema e' esente da virus
            (benche su mac os x NON ESISTANO virus ma alcuni
            malware... lo deve ammettere per legge) apple haNon giocare con i termini. Neanche in windows esistono Virus, ma vari tipi di malware, per la precisione: un discreto numero di worm e un notevole numero di trojan horses, annoverando tra questi ultimi soprattutto i vari malware scaricati tramite web attraverso exploit di internet explorer, di firefox e delle varie JVM.
            implementato una forma di protezione contro il
            malware non con 10.6.4 e in silenzio... il
            sistema di protezione era gia'
            presenteCiò denota quindi che la "teoria" del sistema inattaccabile è fallata.Ma al di là del fatto che ci sia o meno l'antimalware a firme virali, quello che si obbietta, e di cui si discute, è del fatto che Apple non lo dica apertamente. Ed il motivo è presto detto, marketing.
            quello che dicono quelli di sophos e' solo
            marketing della paura... su cui le software house
            di antivirus
            prosperano...Ma non diciamo XXXXXXX. La prevenzione è sbagliata? Ancora con la leggenda metropolitana delle software house che scrivono i virus?
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            non c'e' criminalita' perche' storicamente e' difficilissimo fare danni in quel posto...ci vogliono un genio dell'hacking settimane di tempo e un team di esperti per trovare qualche falla in osx usabile e poi capire come usarla... la percezione e' giusta... avere un atteggiamento rilassato usando windows e' dormire sulla dinamite inesplosa...sei bravo a deviare e a fraintendere i discorsisophos sta cercando da anni di entrare nel mercato degli antivirus per mac... ti e' difficile da capire?? prevenzione non c'entra nulla con rendiconto finanziario in attivo... cmq buona giornata l'argomento e' stato anche troppo discusso...
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            non c'e' criminalita' perche' storicamente e'
            difficilissimo fare danni in quel
            posto...storicamente? cioè "per tradizione"?
            ci vogliono un genio dell'hacking settimane di
            tempo e un team di esperti per trovare qualche
            falla in osx usabile e poi capire come usarla...Per smentirti ti rimando a fare un giretto sul sito di goatse security.
            la percezione e' giusta... avere un atteggiamento
            rilassato usando windows e' dormire sulla
            dinamite
            inesplosa...

            sei bravo a deviare e a fraintendere i discorsiNo, anzi, mi sembrano molto argomentati, anche tecnicamente. riesci a fare altrettanto?
            sophos sta cercando da anni di entrare nel
            mercato degli antivirus per mac... ti e'
            difficile da capire?? Guarda, conosco il mercato da più di quanto, evidentemente, immagini. E infatti non sto affatto negando questo. Quello che mi preme è che l'utente mac si svegli prima che sia troppo tardi.
            prevenzione non c'entra
            nulla con rendiconto finanziario in attivo...Infatti non è quello che ho detto, riferito a sophos almeno.
            cmq buona giornata l'argomento e' stato anche
            troppo
            discusso...Abbandoni sul più bello? finiti gli argomenti? Buona giornata allora.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            gli argomeni sono tanti... non mi interessa perder tempo... buona giornata
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            gli argomeni sono tanti... non mi interessa
            perder tempo...


            buona giornataCosì sei mooooolto più credibile... ci hai davvero convinti tutti.Avanti il prossimo, grazie.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            buona giornata
        • DarkOne scrive:
          Re: x maruccia
          - Scritto da: bibopPunto primo, io non faccio una critica agli utenti apple, ma al "sistema" che osanna OSX come cassaforte blindata.L'ho anche ribadito che windows è un mezzo di diffusione virus eccezionale ed osx è molto più sicuro, ma io ho cercato di far passare un concetto che hai glissato con il tuo discorso.Io ho detto che non è assolutamente vero che mac è immune da virus e malware ed è quindi scorretto far passare l'idea che il mac possa essere usato da qualsiasi XXXXXXXXX che si diverte a cliccare ogni porcheria che scarica.Mac è comunque poco attaccato per la sua poca diffusione, inutile girarci attorno perchè lo sappiamo tutti che è una palla affermare che è un sistema sicuro: nessun sistema è sicuro davvero.Windows è facile da attaccare ed è il sistema più diffuso. Se le parti fossero invertite, veramente credi che osx avrebbe così pochi malware? Sii obiettivo ogni tanto.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            rispondi a quello che ti ho scritto non far finta che ho glissatotu critichi l'atteggiamento disteso dell' "utenta mac" ti ho dato un argomento su cui rifletterenon girarci intorno
          • DarkOne scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            rispondi a quello che ti ho scritto non far finta
            che ho
            glissato

            tu critichi l'atteggiamento disteso dell' "utenta
            mac" ti ho dato un argomento su cui
            riflettere

            non girarci intornoForse non riesco a spiegarmi io...Non critico l'atteggiamento disteso dell'utenza mac, quanto piuttosto la apple stessa e tutti i "professionisti" che tentano di dare all'utente mac una falsa sensazione di sicurezza.Mac NON E' INVULNERABILE, ne esente da virus. L'utente questo lo deve sapere e deve esserne cosciente, così da evitare di fare idiozie.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            mac os x E' ESENTE da VIRUS ... non esistono virus, i virus sono una piaga di windows per le sue intrinseche scelte di design su osx ci sono alcuni malware... non autoinstallanti... applicazioni che l'utente installa e avvia e che non fano quello che dovrebberol'utente sa che su mac c'e' un infinitesimo delle schifezze che ci sono su windows... statisticamente in 10 anni il rilevamento di 2 o 3 malware veicolati da comportamenti illeciti come ti sembraapple dice il vero quando dice che osx e' piu' sicuro di windows... smettetela di raccontarvi che tutto e' simile tutto e' uguale, non e' vero
          • DarkOne scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            apple dice il vero quando dice che osx e' piu'
            sicuro di windows... smettetela di
            raccontarvi che tutto e' simile tutto e' uguale,
            non e'
            veroApple non dice questo. Apple dice: "È immune ai virus per PC.Progettato per offrire la massima protezione, Mac OS X non è tormentato da costanti attacchi di virus per PC e malware. E non ti intralcerà con continui avvisi e interventi di sicurezza. Ogni Mac è sicuro fin da subito, così potrai lavorare (o giocare) in tutta tranquillità e senza interruzioni."Retorica anche qui. E' immune dai virus per PC, ma c'ha i suoi. Non è vero che mac è immune.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            NON ESISTONO VIRUS PER MAC OS Xquante volte te lo devo scrivere!??
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            NON ESISTONO VIRUS PER MAC OS X

            quante volte te lo devo scrivere!??Altre 50 volte, grazie ;-)Non è che ripetendolo renderai la realtà differente.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            buona giornata
          • DarkOne scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            NON ESISTONO VIRUS PER MAC OS X

            quante volte te lo devo scrivere!??Vabeh ho capito che è inutile discutere anche con te.Buona giornata.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            A computer virus is a computer program that can copy itself[1] and infect a computer. The term "virus" is also commonly but erroneously used to refer to other types of malware, including but not limited to adware and spyware programs that do not have the reproductive ability. A true virus can spread from one computer to another (in some form of executable code) when its host is taken to the target computer; for instance because a user sent it over a network or the Internet, or carried it on a removable medium such as a floppy disk, CD, DVD, or USB drive. Viruses can increase their chances of spreading to other computers by infecting files on a network file system or a file system that is accessed by another http://en.wikipedia.org/wiki/Computer_virusil piu' famoso malware per mac e' stato quello distribuito con iworks sui canali illegali... non era in grado di replicarsi non era in grado di auto installarsi non era in grado di fare nulla se non con l'aiuto dell'utente... conosci computer virus pe mac? se si' sarei curioso di sapere quali sono... e per Pinhead-B " Installation requires physical access to the computer and the malware is only being distributed among some forums " http://www.neowin.net/news/new-mac-os-x-malware-opens-backdoor-to-your-computerquesti sono virus?? -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2010 13.05-----------------------------------------------------------
          • DarkOne scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            questi sono virus??Ti ho già detto che è inutile giocare con le parole.Sostituisci la parola "virus" con "malware" e tutto il discorso che ho fatto non perde di significato, ne cambia le carte in tavola.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            sono due cose ben diversesono due situazioni di pericolo MOLTO di versenon e' giocare con le parole... e' usare le parole corretteun trojan e' una cosa completamente diversa da un virus... che poi possano fare cose simili e' ininfluentesta il fatto che l'ennesimo scoop sul "VIRUS" per mac os x si scopre che ha bisogno di essere installato da qualcuno che abbia acXXXXX fisico alla macchina...io non cambio le carte... io non prendo per un asso di picche un 5 di fiori
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            questi sono virus??Quanti virus hai visto negli ultimi anni in giro? Virus seri, secondo la definizione che tu stesso hai dato, come dark avenger, flipper, invisible man e tutti gli altri che ho dimenticato....
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            non mi interessa quanti e quali... mi interessa che pere e' diverso da bananequanti ne sono stati scritti per mac os x in 10 anni?tu continua a bucare mac os x in 20 secondi... buona serata
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            non mi interessa quanti e quali... mi interessa
            che pere e' diverso da
            banane

            quanti ne sono stati scritti per mac os x in 10
            anni?Tanti quanti per windows, ma di cosa stiamo parlando? Hai scoperto la definizione di "virus" e lo vai ora sventolando in giro, ma nei miei post, quante volte hai letto "virus" e quanti "malware" ?
            tu continua a bucare mac os x in 20 secondi... ah ah, il tuo rosicare sta diventando leggendario...
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            se va avanti cosi' gli viene un ictus....
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            si si bravo... svicola l'ennesima volta... sta allure da santone imparziale che millantavi e' sempre piu' inconcludente
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            si si bravo... svicola l'ennesima volta... sta
            allure da santone imparziale che millantavi e'
            sempre piu'
            inconcludenteQuesti specchietti li facevamo quando eravamo all'asilo. Dai, so che sai fare di meglio, mettici un po' d'impegno altrimenti non mi diverto...
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            buona serata... //plonk
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            buona serata...
            //plonk(tramonto sul molo, il sole se ne va, la nave si allontana, musichetta strappalacrime in sottofondo)...addiiiioooooooo.......
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            eh eh eh .....
          • cotton scrive:
            Re: x maruccia
            e stagliata sullo sfondo la sua sagoma con bombetta, bastone da passeggio che ruota e la camminata zoppicante .....
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            mac os x E' ESENTE da VIRUS ... non esistono
            virus, i virus sono una piaga di windows per le
            sue intrinseche scelte di designMa fammi il piacere.Primo: definiamo malware. Si tratta di programmi che sovvertono la volontà dell'utente danneggiandolo. Quindi non si sta parlando limitatamente di virus ma di programmi in generale (tra cui, ma non esclusivamente: keylogger, trojan horse, spyware, bot).
            su osx ci sono alcuni malware... non
            autoinstallanti... applicazioni che l'utente
            installa e avvia e che non fano quello che
            dovrebberoNon è così, e la tua convinzione che il design c'entri qualcosa dimostra che non hai capito il problema.Il problema di fondo sono i bug. E questi non sono prevenibili "by design", ma "by implementation" e "by administration". Non da ultimo deve esserci dietro una forte convinzione del produttore nel prevenire questi bug.Il fatto che siano autoinstallanti è ininfluente. Un malware potrebbe anche non essere autoinstallante, anzi, potrebbe anche semplicemente risiedere in memoria e "morire" con lo spegnimento del computer.
            apple dice il vero quando dice che osx e' piu'
            sicuro di windows... smettetela di
            raccontarvi che tutto e' simile tutto e' uguale,
            non e'
            veroSi ma non sbattere i piedini così, non è il caso!!! Purtroppo dovrai rassegnarti, non sarà sempre così, come è già stato sfatato il fatto che "i virus non arrivano tramite immagini", e l'exploit del WMF ha dimostrato il contrario, così sarà sfatato il "non esistono malware/worm/virus per mac", è solo questione di tempo e di consapevolezza...
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            attento a come scrivi... si palesa la tua identita'buona giornata
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: bibop
            attento a come scrivi... si palesa la tua
            identita'

            buona giornataE quindi?
          • lordream scrive:
            Re: x maruccia
            scusa.. ma speri veramente che un applefan rinneghi il proprio credo smentendo in toto le magiche parole di jobs sulla sicurezza dei propri sistemi?.. gli faresti buttare via lustri di lacrime di contentezza.. applausi all'acquisto.. sbrilluccichio negli occhi.. una vita prona ma nell'orticello per renderli consapevoli del fatto che osx è bucabile da remoto? e anche iphone? credimi.. non lo faranno mai.. perdono la dignità ma rimangono fedeli al marchio..
          • HappyCactus scrive:
            Re: x maruccia
            - Scritto da: lordream
            scusa.. ma speri veramente che un applefan
            rinneghi il proprio credo smentendo in toto le
            magiche parole di jobs sulla sicurezza dei propri
            sistemi?.. Ho sempre fiducia nell'Elevazione dell'animo umano verso la Verità, tutto qui.
          • bibop scrive:
            Re: x maruccia
            bravo bravo bravo.... bella coppia fate... mutuo soccorso alle illusioni
          • Dirigente capo scrive:
            Re: x maruccia
            ovvio... anche l'utenza e infinetesimale rispetto a windows. Ma mentre un utente windows è cosciente della ciofeca che usa.. Il manchione no. Di questa infinesimale utenza la maggioranza è ignorante, come dice qualcuno sopra e convinto di avere una cassaforte inespugnabile. Non è inespugnabile Bsd di cui MacOSX e soltanto una brutta copia solo con una bella gui.
    • non so scrive:
      Re: x maruccia
      comunque il malaware esistemeglio un clima di incertezza senza fare allarmismi, che una falsa sensazione di sicurezza come spesso molti possessori di sistemi unix like hanno
      • bibop scrive:
        Re: x maruccia
        malware relativamente inesistente se paragonato ad altre piattaforme...meglio una consapevole e razionale tranquillita' ad una incertezza mista a timore dovuta ad un ecosistema di minacce floridissimo e attualissimo
  • Dovellas scrive:
    La realtà è dura per Apple
    [img]http://img257.imageshack.us/img257/7719/osxtrojan.jpg[/img]
    • VS26 scrive:
      Re: La realtà è dura per Apple
      Come se fosse una novita...
      • Paolo Nocco scrive:
        Re: La realtà è dura per Apple
        Il problema è che vogliono insabbiare tutta la faccenda. Così vediamo se la finiscono di dire che il Mac è più sicuro del PC bla bla bla... come un sistema diventa fruito in larga scala, ecco che viene attaccato. Almeno Redmond è stata sinora a tappare i buchi più grossi, chissà quali voragini invece troveranno nel Mac i programmatori di file malevoli...
        • Sgabbio scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          Anche microsoft fa aggiornamenti silenti o fa patch che correggono più bug, ma non lo dice :D
          • cotton scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            mi sembrava di sentire dei rumori strani la notte.....
          • VS26 scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            Ma Microsoft è sempre stata vista come la malvagia, Apple no. Anche se ora Apple sta diventando sempre più simile a Microsoft, ma in fondo avere il potere cambia tutti, anche il più santo.
          • panda rossa scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            - Scritto da: VS26
            Ma Microsoft è sempre stata vista come la
            malvagia, Apple no. Sono malvage entrambe, solo che mentre una e' preinstallata, come quando nasci ti battezzano, la seconda la scegli convinto, come scientiology.
          • bibop scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            l'utente apple sceglie un residence di lusso e e' contento della sua scelta...scientology e' la setta dei linuxari (ben diversa dal gruppo degli utenti linux) ... quelli che per credo pensano che tutto quello che sta fuori fsf sia male
          • cotton scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            - Scritto da: bibop
            l'utente apple sceglie un residence di lusso e e'
            contento della sua
            scelta...
            che fico che è l'utente apple.... dannazione
    • bibop scrive:
      Re: La realtà è dura per Apple
      si si durissima...la realta' e' che tu stai in mezzo al letame... io ho una bella giacca di armani bianco latte.... e tu ridi per una XXXXXXtta che una mosca mi ha lasciato sulla spalla...durissima realta'... certe volte mi fanno pena certi atteggiamenti
      • cotton scrive:
        Re: La realtà è dura per Apple
        eh eh bella quella della muffa... ^^
      • bibop scrive:
        Re: La realtà è dura per Apple
        con al muffa si fanno farmaci salvavita... e chi produce prodotti bio nel letame ci vive comunque... metafora fiacca...
        • cotton scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          dovevi pensarla meglio con piu' calma, mai rispondere in preda all'ira....
          • bibop scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            ira? poverino... ma quanto ti piacera' pensare il mondo pieno di cattivi arrabbiati utenti apple...la realta' e' un altra... la realta' e' che mi fai ridere... e tanto... ancora una volta ti ringrazio per il sorriso che mi hai strappato mio caro inutile troll
          • cotton scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            eh eh eh ^^sei proprio un bel pesciotto.... amo e lenza d'un fiato...
          • bibop scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            buona notte trollino
          • Mbdf scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            Scrivere alle 23:33, questo sì che da troll! Ma di notte non avete altro da fare?
          • bibop scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            e tu alle 10,45 non hai altro da fare ??
          • Mbdf scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            Sto aspettando un cliente a differenza di te che non ti hanno amesso agli esami di maturità (rotfl)
          • cotton scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            si .... ma non arrabbiarti pero' ..
      • Zio Pippo scrive:
        Re: La realtà è dura per Apple
        Tu fai vergognare tutti gli utenti Mac
        • bibop scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          no esprimo un'ovvieta'.... se non riesci ad accettare l'ovvio non e' un problema mio...addio//plonk
    • alexjenn scrive:
      Re: La realtà è dura per Apple
      - Scritto da: Dovellas
      [img]http://img257.imageshack.us/img257/7719/osxtr(rotfl)Attualmente vengono riconosciuti tanti malware per Mac OS X (tre, per la precisione) e pochi per Windows (7.233.513 secondo Symantec).Sì. La realtà è davvero dura per noi (rotfl)Il tuo post dice tutto su di te.
      • lordream scrive:
        Re: La realtà è dura per Apple
        - Scritto da: alexjenn
        - Scritto da: Dovellas


        [img]http://img257.imageshack.us/img257/7719/osxtr

        (rotfl)

        Attualmente vengono riconosciuti tanti malware
        per Mac OS X (tre, per la precisione) e pochi per
        Windows (7.233.513 secondo
        Symantec).

        Sì. La realtà è davvero dura per noi (rotfl)

        Il tuo post dice tutto su di te.di uno di questi malware ne conosco io 5 versioni diverse e nessuna riconoscibile dal sistema.. non è bello dirla cosi vero?.. come vedi i tuoi numeri di settemilioni e passa si perde in poche cifre.. non credi?
        • bibop scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          quelli che conosci sono autoavvianti autoreplicanti auto installanti?
        • valerivs scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          menti sapendo di mentire
        • alexjenn scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          Bastano le risposte di bibop e di valerius.
          • Mbdf scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            E beh ci credo, manca solo ruppolo e fatto il quarteto delle mele!
          • bibop scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            ecco l'ennesimo clone... stavolta ti sentivi dislessico nella scelta del nick?
          • Mbdf scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            Ormai non sai più come diffendere il branco se tiri fuori i nick?
          • bibop scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            constatazione logica... il solito troll che non aggiunge nulla alla discussione se non qualche frase inutile e provocatoria...poveraccio//plonk
          • Mbdf scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            - Scritto da: bibop
            ecco l'ennesimo clone... stavolta ti sentivi
            dislessico nella scelta del
            nick?Questo non mi sembra molto differente- Scritto da: bibop
            constatazione logica... il solito troll che non
            aggiunge nulla alla discussione se non qualche
            frase inutile e
            provocatoria...

            poveraccio

            //plonke nemeno questoNon sai che aggiungere allora tiri fuori i troll!Poveraccio chi? Quello che si becca i virus senza avere un antivirus pensando di essere al sicuro?L'illusione mente!
          • alexjenn scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            Come volevasi dimostrare.
      • Dovellas scrive:
        Re: La realtà è dura per Apple
        Ovvio Visto che Win7 in pochi mesi a stracciato il tuo Leopoldo delle nevi, occhio che tra qualche anno sarete superati anche dall'ubunto.http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.aspx?qprid=11Ci sono meno virus, ma ci sono, anche se se lo filano 4 gatti, comunque c'è anche molta meno privacy nel mondo morsicatohttp://www.webnews.it/news/leggi/13183/apple-vede-registra-e-condivide-la-tua-posizione/
        • alexjenn scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          - Scritto da: Dovellas
          Ovvio Visto che Win7 in pochi mesi a stracciato
          il tuo Leopoldo delle nevi, occhio che tra
          qualche anno sarete superati anche
          dall'ubunto.
          http://marketshare.hitslink.com/os-market-share.as
          Ma per cortesia. Che razza di conteggio fai se vengono inclusi i preinstallati.Windows non si vende di più, dato che il trend è favorevole a Mac OS X.In ogni modo, chi se ne frega? A me Mac OS X funziona alla perfezione, ha tutte le utility per lavorare al meglio, non devo inquinare la RAM con programmi antivirus, non ho problemi di driver, né di font, né di compatibilità, né ho bisogno di programmi terzi come ne ha bisogno Windows.Ha tecnologie superiori che lo rende superiore.
          Ci sono meno virus, ma ci sono, anche se se lo
          filano 4 gatti, comunque c'è anche molta meno
          privacy nel mondo
          morsicato
          http://www.webnews.it/news/leggi/13183/apple-vede-E tu credi a queste ca77ate?E saremmo pure 4 gatti? Ma va' a dormire.Siamo diversi milioni, e nessun virus writer riesce a eccellere e, comunque,virus per Mac non esistono, non possono esistere, non esisteranno mai: non si riesce a farli.Meglio farli per Windows, dato che è una schifezza, un'accozzaglia di codice mal scritto, un disastro su tutti i fronti.Aggiornati gli antivirus, gli anti trojan, gli anti qua e anti là; fatti i backup ogni 10 minuti perché non si sa più se Windows partirà alla prossima riaccensione, nel caso si perda il file NTLDR; spendi tanti soldi ogni tre mesi per potenziare all'infinito il povero PC; formatta e riformatta ogni qualvolta ti si rallenta Windows per la porcheria di registri di sistema e clicca sempre sullo UAC che ti rompe all'infinito.Che tristezza il tuo mondo informatico.
          • p4bl0 scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            - Scritto da: alexjenn
            Ma per cortesia. Che razza di conteggio fai se
            vengono inclusi i
            preinstallati.ah beh certo, perchè macos non è preinstallato..
          • alexjenn scrive:
            Re: La realtà è dura per Apple
            Ah be' certo perché adesso Microsoft produce e vende PC.
        • CesareDrugStore scrive:
          Re: La realtà è dura per Apple
          Ma dpve ti eri andato a nascondere????Devi postare di più dovellas, ti prego!!!!Senza dovellas non mi diverto!!!!
    • Gabriele scrive:
      Re: La realtà è dura per Apple
      Visto che iPhoto è compreso gratuitamente in ogni Mac (e ci sono i DVD di ripristino se per sfiga devi reinstallare), bisogna proprio farlo apposta di farsi infettare, non ti pare?bye bye,G.
Chiudi i commenti