Google, la mossa Kansas City

Pronta al lancio la fibra made in Mountain View. Connetterà le aree residenziali delle due omonime città in Missouri e Kansas. Definito un piano operativo per la posa dei cavi per connettività a 1 Gigabit

Roma – Ad annunciarla è stato Kevin Lo, general manager della divisione Google Access: la fibra di Kansas City è finalmente pronta, con un dettagliato piano operativo completato dagli ingegneri di Mountain View dopo anni di studio e sperimentazione.

Il colosso californiano inizierà ora a posare miglia e miglia di cavi nelle aree delle due omonime città in Missouri e Kansas . Che saranno di fatto le prime comunità residenziali statunitensi a godere delle connessioni Fiber-to-the-Home (FTTH) a 1 Gigabit.

I cittadini delle due Kansas City potranno dunque “trasmettere dati a velocità cento volte maggiori di quelle osservate dalla maggior parte degli americani”. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • becco scrive:
    Questa è la nuova generazione
    Questa è la nuova generazione di hacker, quella più infantile, che si trova la pappa preparata in questi decenni dai veri hacker. Tutto il loro sapere l'hanno scoperto e tramandato per far rispettare le regole da parte dei potenti. Adesso invece tutti questi bambinetti sparano a zero su tutto, approfittando di qualche server di upstream violato o comprato che non li logga. Questo problema verrà prima o poi risolto. Contestualmente, tutti i rubinetti verranno chiusi; questo perchè oggigiorno si è arrivati a poter aggiornare la carta di identità tramite Internet. Se c'è da stravolgere le regole del web e cestinare HTTP, UDP o protocolli non standard, state pur certi che lo faranno e allora sì che il SOPA riuscirà nel suo intento. E se arrivano a questo punto, dato che hanno inventato anche i cloud, non ci sarà più motivo di distribuire videoclip gratis su youtube e giochini demo, dato che la gente non riuscirà più a passarsi neanche quelli.
  • becco scrive:
    Questa è la nuova generazione
    Questa è la nuova generazione di hacker, quella più infantile, che si trova la pappa preparata in questi decenni dai veri hacker. Tutto il loro sapere l'hanno scoperto e tramandato per far rispettare le regole da parte dei potenti. Adesso invece tutti questi bambinetti sparano a zero su tutto, approfittando di qualche server di upstream violato o comprato che non li logga. Questo problema verrà prima o poi risolto. Contestualmente, tutti i rubinetti verranno chiusi; questo perchè oggigiorno si è arrivati a poter aggiornare la carta di identità tramite Internet. Se c'è da stravolgere le regole del web e cestinare HTTP, UDP o protocolli non standard, state pur certi che lo faranno e allora sì che il SOPA riuscirà nel suo intento. E se arrivano a questo punto, dato che hanno inventato anche i cloud, non ci sarà più motivo di distribuire videoclip gratis su youtube e giochini demo, dato che la gente non riuscirà più a passarsi neanche quelli.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Questa è la nuova generazione
      Non si è capito un accidente di quello che stai dicendo.... ma forse sei tu che non hai capito di cosa stai parlando.
  • Ok dopo lo metto scrive:
    intercorse tra tale "Anonymousabu"?
    intercorse tra tale "Anonymousabu" e symantec? eh? le email sono intercorse fra yamatough e la symantec, anonymousabu qui non centra nulla.....
  • cognome scrive:
    Symantec Flop
    Credo sia normale che sia successa una cosa del genere.I loro prodotti hanno cominciato un lento declino come quelli di McAfee.Quest'ultima poi, si è accorta della scadenza dei loro prodotti tanto da buttarsi in ambigue certificazioni a pagamento su siti web.Non ci vuole poi molto a identificare codici malevole all'interno di siti web...Queste due aziende hanno potuto dormire sonni tranquilli per anni, ma ora la musica è cambiata.Per fortuna c'è la concorrenza e siti assolutamente non partisan che pubblicano l'efficacia delle suite antivirus.Symantec e Mcafee sono sempre i fanalini di coda.Un suggerimento? Riciclatevi datevi alla telefonia.Cosi come gli attori famosi (falliti) diventano scrittori.Una morte dolce c'è anche per voi.
  • cognome scrive:
    Symantec Flop
    Credo sia normale che sia successa una cosa del genere.I loro prodotti hanno cominciato un lento declino come quelli di McAfee.Quest'ultima poi, si è accorta della scadenza dei loro prodotti tanto da buttarsi in ambigue certificazioni a pagamento su siti web.Non ci vuole poi molto a identificare codici malevole all'interno di siti web...Queste due aziende hanno potuto dormire sonni tranquilli per anni, ma ora la musica è cambiata.Per fortuna c'è la concorrenza e siti assolutamente non partisan che pubblicano l'efficacia delle suite antivirus.Symantec e Mcafee sono sempre i fanalini di coda.Un suggerimento? Riciclatevi datevi alla telefonia.Cosi come gli attori famosi (falliti) diventano scrittori.Una morte dolce c'è anche per voi.
    • Legione scrive:
      Re: Symantec Flop
      - Scritto da: cognome
      Un suggerimento? Riciclatevi datevi alla
      telefonia.
      Cosi come gli attori famosi (falliti) diventano
      scrittori.No, se gestiscono la telefonia come vengono scritti i libri da "attori" falliti molto meglio di noci sono mari da svuotare con un secchio bucato o montagne da abbassare con un cucchiaino, facciano quello
Chiudi i commenti