Google maestro di scuola

Mentre Mountain View si accorda per l'utilizzo delle sue app nelle scuole di tre Stati degli USA, Microsoft decanta le lodi della sua assistenza. Sull'Office online è guerra

Roma – Google Apps for Education , una versione web-based della suite office di Mountain View realizzata appositamente per le scuole, ha ottenuto l’approvazione di Iowa e Colorado: gli Stati utilizzeranno tali applicazioni (insieme a GMail e altri servizi BigG) nei loro istituti pubblici con fini educativi (in tutto 3mila).

Già l’Oregon aveva sottoscritto un accordo simile con Google: secondo le stime, il Dipartimento dell’educazione locale dovrebbe (tra costi di gestione e di licenza) risparmiare in tutto 1,5 milioni di dollari l’anno .

Google, nel frattempo, ha introdotto un sito per addestrare all’utilizzo delle sue risorse per l’educazione ( Google Apps Education Training Center ), e nuovi strumenti per l’apprendimento e lo sviluppo di tool con il medesimo scopo educativo. E ha provveduto a spostare il servizio di ricerca cifrata dalle pagine di Google.com a un diverso indirizzo , sempre per favorire il controllo degli amministratori scolastici (che altrimenti dovevano aggirare o bloccare anche gli altri servizi Google).

Sui servizi di produttività offerti da Mountain View via Web è intervenuta anche Microsoft: parlando dell’assistenza offerta da Redmond per tutti i suoi servizi, ha sottolineato come sia già difficile trovare un numero per chiamare Google e chiedere aiuto per qualcosa. Il riferimento, naturalmente, è ai prodotti concorrenti di Google Doc: Office 2010 e Office Live, l’alternativa online di casa Redmond ai servizi Google. E la differenza la farebbe anche l’assistenza Microsoft, almeno secondo quanto professato a Redmond.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sentinel scrive:
    che idiozia...
    ...ma se proprio il fare sesso nello spazioattira i privati... Ma volete mettere l'esperienzadi farlo senza gravità? :p
    • r1348 scrive:
      Re: che idiozia...
      A me sa di faticaccia enorme...
    • Orfheo scrive:
      Re: che idiozia...
      Sotto l'effetto dei raggi cosmici e magari di un "regalino", un flare da parte della nostra graziosa stellina ;-)Ottima idea ;-)Sapete cosa firmano le donne che vanno nello spazio con una permanenza superiore a qualche settimana? Una bella "liberatoria" in cui si impegnano ad avere figli solo sotto la propria responsabilita', per il resto della lora vita.Agli uomini invece lo richiedono solo per qualche mese: il tempo necessario alle cellule del Sertoli per creare una nuova generazione di spermatozoi (tre mesi).Una facilitazione di cui le femmine del genere umano non possono usufruire: i loro "ovetti" sono presenti fin dalla nascita e ... una volta rotto un ovetto ... te lo tieni rotto.Dubito molte donne si presterebbero ... Fra soli uomini? ;-)Orfheo.
Chiudi i commenti