Google Maps: la fine della “Modalità Guida”?

Google Maps: la fine della “Modalità Guida”?

Secondo alcuni rumors, Google eliminerà la modalità Guida su Google Maps, ma al momento non è stato fatto alcun annuncio ufficiale.
Google Maps: la fine della “Modalità Guida”?
Secondo alcuni rumors, Google eliminerà la modalità Guida su Google Maps, ma al momento non è stato fatto alcun annuncio ufficiale.

Google Maps è una delle applicazioni di navigazione più apprezzate dai viaggiatori, grazie alle sue numerose funzioni pratiche. Tra queste, c’è la “Modalità Guida”, un’interfaccia che permette di guidare con le indicazioni stradali e di usare alcune funzioni dello smartphone, come la musica, i messaggi e le chiamate.

Un indizio nel codice di Google per Android

Tuttavia, questa funzione potrebbe essere destinata a scomparire presto. Lo rivela un articolo di 9to5Google, che ha esaminato il codice dell’applicazione Google per Android. Il sito ha trovato elementi di codice che indicano che la “Modalità Guida” sarà rimossa in futuro.

9to5Google ha anche scoperto dei testi che Google potrebbe usare per comunicare agli utenti la fine della “Modalità Guida”. Gli utenti quindi, dovranno usare l’Assistente Google per accedere a funzioni come chiamate, messaggi o musica, mentre usano la navigazione.

Nessuna conferma da parte di Google

Queste informazioni vanno prese con le pinze, perché Google non ha ancora confermato nulla. Va ricordato, però, che il colosso di Mountain View aveva già proposto un’interfaccia simile ad Android Auto per gli smartphone, poi sostituita da Google Maps con la “Modalità Guida”.

Cosa cambia per gli utenti di Google Maps?

Se la “Modalità Guida” dovesse davvero sparire, gli utenti di Google Maps potrebbero perdere una funzione utile e comoda. La “Modalità Guida” infatti, permette di accedere a diverse funzioni dello smartphone senza dover uscire dall’applicazione di navigazione. Inoltre, offre una grafica semplice e intuitiva, che facilita la lettura delle informazioni sullo schermo.

L’Assistente Google, invece, richiede di usare la voce per interagire con lo smartphone. Questo potrebbe essere meno pratico, oltre ad essere una distrazione, soprattutto in situazioni di traffico o rumore. Inoltre, l’Assistente Google potrebbe non essere compatibile con tutte le applicazioni o i servizi che si usano durante la guida.

Per ora, non si sa se Google intenda sostituire la “Modalità Guida” con una nuova interfaccia o se la elimini del tutto. Speriamo che Big G ascolti il feedback degli utenti e mantenga questa funzione, o ne offra una migliore.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 dic 2023
Link copiato negli appunti