Google sforna Galaxy Nexus e Ice Cream Sandwich

Presentazione con Samsung del nuovo Android montato per l'esordio sul dispositivo di punta. Dotazione tecnica fastosa, novità interessanti per il software
Presentazione con Samsung del nuovo Android montato per l'esordio sul dispositivo di punta. Dotazione tecnica fastosa, novità interessanti per il software

Google e Samsung hanno presentato insieme ad Hong Kong il nuovo smartphone Android di punta, Galaxy Nexus, e con esso l’ultima versione del sistema operativo mobile di Mountain View: Android 4.0 “Ice Cream Sandwich”.

Il nuovo dispositivo Samsung sarà disponibile in Italia a partire dalla seconda metà di novembre, distribuito dai principali operatori di telefonia mobile e tramite la grande distribuzione specializzata, al prezzo indicativo di 599 euro.

A livello di caratteristiche hardware conferma quanto anticipato dalle indiscrezioni pre-lancio: è dotato di un display Super AMOLED HD da 4,65 pollici ad altissima risoluzione (720p) senza pulsanti hardware, poco più grande anche di quello AMOLED plus da 4,3” di Galaxy SII; monta un processore dual core da 1,2GHz (Galaxy SII ne monta uno Qualcomm da 1,5 Ghz, iPhone 4S un Apple A5 dual core da 800 Mhz); è dotato di una memoria interna di 16GB e 1 GB di RAM. La connettività HSPA+, una fotocamera frontale da 1,3MPx per le videochiamate e una posteriore da 5MPx (quella del precedente Galaxy e di iPhone 4S è da 8) con flash LED completano il quadro.

Il tutto è contenuto in un dispositivo con uno spessore di 8,84 mm , che diventano 4,29mm sul bordo e 11,5mm nel punto più spesso, per un peso di 135 grammi. Infine, è dotato curiosamente anche di barometro.

Galaxy Nexus, soprattutto, è il primo dispositivo a montare Android 4.0 Ice Cream Sandwich. E le novità più allettanti, sperando che entro l’anno possano essere adottate anche da parte dei dispositivi già sul mercato, riguardano proprio la nuova versione dell’OS mobile.

Il video, che sembra voler ammiccare all’universo geek citando Tron, mette immediatamente in luce il nuovo look e alcune delle nuove funzioni: “Android Beam” e “Sblocco del sorriso”.

L’interfaccia utente, si nota subito, è del tutto cambiata: maggiore visibilità è data alle notifiche, al multi-tasking, alla connessione hotspot WiFi, con inoltre pulsanti specifici per la navigazione Web e nuovi per la schermata di blocco e quella iniziale.

“Sblocco del sorriso” è tra le novità più curiose: impiega la tecnologia del riconoscimento facciale per sbloccare il telefono alla comparsa del proprietario. Tuttavia nel corso della dimostrazione ha dato qualche problema non attivando il Galaxy Nexus in prova . “Android Beam” è invece il sistema che tramite la tecnologia NFC permette di condividere pagine web, app e video YouTube tra diversi dispositivi Android.

Molto cambiata sono anche le app per le fotografie del sistema operativo Android. Dove disponibile (non in Italia) è inoltre possibile accedere al servizio musicale cloud-based di Google Music (Beta). Inoltre sono state aggiornate le app di Gmail, di Chrome (che può adesso sincronizzare i segnalibri e permettere la navigazione anonima). Inoltre il sistema di riconoscimento vocale per l’inserimento di input è adesso “istantaneo”: in pratica l’utente può vedere mentre parla se il dispositivo lo sta comprendendo.

Tutte le novità saranno disponibili non solo su smartphone, ma anche su tablet “e – nelle parole di Google – tutto ciò che c’è in mezzo”.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti