Google Voice, prove tecniche di monetizzazione

L'azienda di Mountain View ha depositato un brevetto che fa luce sui progetti futuri del servizio di unificazione vocale. Che potrebbe essere basato sull'advertising

Roma – Google Voice potrebbe imboccare con decisione la strada dell’advertising, prevedendo l’ascolto di messaggi pubblicitari per gli utenti in attesa di risposta ad una chiamata. L’ennesimo tentativo di monetizzazione a mezzo pubblicitario di BigG è confermato dal relativo brevetto appena depositato, che descrive ben tre diverse modalità di recapito del messaggio pubblicitario.

Come molti ricorderanno, Google Voice è un servizio offerto gratuitamente da Google che permette di unificare sotto un unico numero telefonico svariate utenze, siano esse fisse o mobile. Sin dalle prime fasi di sviluppo, l’azienda di Mountain View aveva ventilato l’ipotesi di costruire attorno al progetto un business model basato su spot pubblicitari . Un’ipotesi che è stata confermata dalla registrazione del brevetto denominato Ringback Advertising , in cui viene descritto il modo in cui il sistema recapiterà i messaggi pubblicitari agli utenti.

In particolare, il tutto viene affidato ad uno specifico software il cui compito è quello di pescare il momento più propizio per propinare il messaggio pubblicitario. Dal brevetto si evince che sono tre le possibilità a disposizione del sistema: in attesa di risposta, quando viene sospesa per l’avviso di chiamata o quando viene messa in attesa.

Il brevetto appena depositato per Google Voice potrebbe non tradursi di fatto per come è stato pensato: molte sono le incognite, anche dal momento che non sarebbero ancora chiari le eventuali basi dei vari accordi presi con le aziende che vorranno sfruttare gli annunci telefonici.

Alla luce di questa considerazione, quindi, ci si potrebbe aspettare che il servizio definitivo offerto da Google integri solo parte delle caratteristiche riportate nel brevetto. Ulteriori dettagli si avranno non appena il servizio verrà esteso a nuovi paesi. Nel mentre, il servizio di BigG continua a sondare il territorio statunitense, facendo forza anche sul rilascio dell’ applicazione mobile per smartphone RIM e Android, in attesa di un app specifica per iPhone.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pandadisoss ato scrive:
    Forse era meglio prima
    Rete globale, streaming, applicazioni online, web2 bheforse forse era meglio quando il nostro computer era una piccola isola nel nulla della nostra camera.Se continua così sarà necessario attrezzarsi di due pc uno connesso alla rete e l'altro scollegato dal mondo per farsi i cavoli propri in sicurezza.Io vado regolarmente al cinema, compro regolarmente dvd e libri ma dato l'andazzo credo che sia plausibile un futuro in cui la gente venga sempre più invogliata a mantenere online questi contenuti.Se oggi mi dicono che un film è andato in un certo modo prendo il mio bel supporto lo metto nel lettore e verifico.Se oggi mi dicono che qualche personaggio storico in un determinato anno ha fatto qualcosa e ho dei dubbi controllo in uno dei miei libri di storia.Ma se le cose andranno, come nello scenario (per altro molto probabile) sopra descritto.Il film potrebbe essere stato modificato successivamente o peggio cancellato.Gli archivi con i libri potrebbero essere stati alterati.In un contesto simile vi sarebbero anche degli enormi rischi legati alle banche dati stesse.Giusto per sparare alto, in un telefilm di qualche anno fà (darkangel, con la bellissima Gessica Alba) L'america era stata colpita da una potentissima bomba elettromagnetica che aveva azzerato le banche dati di tutti gli istituti di credito, lasciandoli con le pezze al cuBIP!loE se capitasse una cosa del genere, tutto o gran parte del nostro sapere che fine farebbe? sarebbe meno della polvere.Certo quanto dico è ancora esagerato, ma tra una quindicina d'anni questo potrebbe significare ad esempio perdere non meno di 5 anni di ricerche mediche o chi sa cosa, mica un libro o un dvd.Quindi oltre al semplice fatto che, non ha senso che qualcuno si arroghi il diritto di metter mano in casa tua (anche se si tratta di un kindle è tuo e lo hai pagato, quindi non hanno alcun diritto di decidere arbitrariamente di accedere al tuo archivio) perchè se qualcuno ha sbagliato quelli sono loro che non hanno fatto le opportune verifiche prima di vendere, e quindi sono loro che devono pagare. Inoltre se possono farlo loro potrebbe farlo chiunque con le capacità o il potere adeguato (es. servizi segreti o hackers).Guardando oltre ovviamente, essendo questo un chiaro segnale del profondo cambiamento che sta avvenendo nel rapporto tra uomo e mezzi per l'acquisizione e la conservazione del sapere è necessario valutare quali sono i vantaggi e gli svantaggi di quanto sta avvenendo.Ammetto che la cosa mi preoccupa, e non poco. Se in un domani ove tutti i libri di testo saranno digitali, decidessero che un determinato evento storico (ad esempio lo sterminio degli ebrei) non deve esistere gli basterebbe cancellarlo (per Mahmud Ahmadinejad questo sarebbe meraviglioso).Pandadisossato
  • io me scrive:
    se l'avesse fatto la apple...
    se apple avesse cancellato app a comando ci sarebbero fiumi di commenti negativi tipo grande fratello cattivo ecc. ecc. (come era stato paventato tempo fa).ma siccome l'ha fatto amazon nessuno ne parla, come mai?forse i commenti sono già stati cancellati?
    • Wolf01 scrive:
      Re: se l'avesse fatto la apple...
      Ma hai letto i commenti un po' più in su?Ma soprattutto quelli degli ultimi 3 giorni sempre su sta storia?
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: se l'avesse fatto la apple...
      - Scritto da: io me
      se apple avesse cancellato app a comando ci
      sarebbero fiumi di commenti negativi tipo grande
      fratello cattivo ecc. ecc. (come era stato
      paventato tempo
      fa).

      ma siccome l'ha fatto amazon nessuno ne parla,
      come
      mai?

      forse i commenti sono già stati cancellati?Non mi sembra che ci siano molti sostenitori per Amazon, comunque non ti preoccupare, prima o poi capiterà anche con l'Iphone!
    • BlueSky scrive:
      Re: se l'avesse fatto la apple...
      - Scritto da: io me
      forse i commenti sono già stati cancellati?I commenti negativi ci sono stati. Forse non quanto meritava la notizia, forse anche perché il dispositivo di Amazon non è poi così famoso e diffuso. Più che altro temo che se fosse stata Apple ci sarebbero stati i fun boy pronti a difenderla a spada tratta.
  • ytrewq scrive:
    Il sogno delle major
    Quanto accaduto è il sogno delle major.Nel loro mondo ideale tu paghi per un film, una canzone, ecc.. ma loro continuano a detenerne il totale controllo, decidendo se, quando, quante volte, ecc... lo puoi utilizzare.
  • Funz scrive:
    Che schifo Amazon
    la lista di aziende che mi fanno schifo si allunga...io sono molto a favore degli e-book e dei readers, ma il kindle e i loro DRM di mer*a non li tocco nemmeno con una pertica lunga 2 m.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Che schifo Amazon
      lol, rofl :DLa penso come te (tanto per condividere un po', tu hai Sony nella tua lista? Altrimenti possiamo scambiarci le aziende come le figurine)
      • Funz scrive:
        Re: Che schifo Amazon
        - Scritto da: Wolf01
        lol, rofl :D
        La penso come te (tanto per condividere un po',
        tu hai Sony nella tua lista? Altrimenti possiamo
        scambiarci le aziende come le
        figurine)Celo, celo :D
  • magilla scrive:
    Se non potevano venderlo è giusto
    Sarebbe sbagliato in ogni caso arbitrario, ma se non avevavo i diritti per venderlo è giusto: se compro una macchina rubata, stai sicuro che non è che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo, viene comunque restituita al legittimo proprietario. Ovvio non è la stessa cosa, non si parla di un bene fisico, ma il concetto è simile. Se non l'avesse fatto probabilmente amazon avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di danni.Ovvio che può essere l'unico motivo per cancellarlo, non certo per una decisione discrezionale.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Se non potevano venderlo è giusto
      - Scritto da: magilla
      Sarebbe sbagliato in ogni caso arbitrario, ma se
      non avevavo i diritti per venderlo è giusto: se
      compro una macchina rubata, stai sicuro che non è
      che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo,
      viene comunque restituita al legittimo
      proprietario. Ovvio non è la stessa cosa, non si
      parla di un bene fisico, ma il concetto è simile.
      Se non l'avesse fatto probabilmente amazon
      avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di
      danni.
      Ovvio che può essere l'unico motivo per
      cancellarlo, non certo per una decisione
      discrezionale.Ma stai scherzando vero?IO pago per un bene poi arbitrariamente mi viene sottratto e tutto va bene?Di questo passo perchè non cancellare da remoto i contenuti "illegali" di un PC?Ecco perchè non conviene utilizzare certi SO troppo invasivi tipo Vista e Windows 7 si rischia che il proprio PC ci autodenunci oltre che autocancelli certi file!
      • pippO scrive:
        Re: Se non potevano venderlo è giusto
        - Scritto da: Enjoy with Us
        - Scritto da: magilla

        Sarebbe sbagliato in ogni caso arbitrario, ma se

        non avevavo i diritti per venderlo è giusto: se

        compro una macchina rubata, stai sicuro che non
        è

        che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo,

        viene comunque restituita al legittimo

        proprietario. Ovvio non è la stessa cosa, non si

        parla di un bene fisico, ma il concetto è
        simile.

        Se non l'avesse fatto probabilmente amazon

        avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di

        danni.

        Ovvio che può essere l'unico motivo per

        cancellarlo, non certo per una decisione

        discrezionale.


        Ma stai scherzando vero?
        IO pago per un bene poi arbitrariamente mi viene
        sottratto e tutto va
        bene?P.S. guarda che li hanno già rimborsati ;)
        • Sgabbio scrive:
          Re: Se non potevano venderlo è giusto
          - Scritto da: pippO
          P.S. guarda che li hanno già rimborsati ;)Non cambia comunque che l'azione è alquanto discutibile.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Se non potevano venderlo è giusto
          - Scritto da: pippO
          - Scritto da: Enjoy with Us

          - Scritto da: magilla


          Sarebbe sbagliato in ogni caso arbitrario, ma
          se


          non avevavo i diritti per venderlo è giusto:
          se


          compro una macchina rubata, stai sicuro che
          non

          è


          che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo,


          viene comunque restituita al legittimo


          proprietario. Ovvio non è la stessa cosa, non
          si


          parla di un bene fisico, ma il concetto è

          simile.


          Se non l'avesse fatto probabilmente amazon


          avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di


          danni.


          Ovvio che può essere l'unico motivo per


          cancellarlo, non certo per una decisione


          discrezionale.





          Ma stai scherzando vero?

          IO pago per un bene poi arbitrariamente mi viene

          sottratto e tutto va

          bene?

          P.S. guarda che li hanno già rimborsati ;)E vorrei anche vedere, il punto è che se su un simile dispositivo carichi un file non DRM compliant, loro da remoto te lo posssono cancellare in qualsiasi momento... e questo lo fanno con un dispositivo Tuo, pagato fior di soldini, non con un dispositivo loro!
      • lroby scrive:
        Re: Se non potevano venderlo è giusto
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Ecco perchè non conviene utilizzare certi SO
        troppo invasivi tipo Vista e Windows 7 si rischia
        che il proprio PC ci autodenunci oltre che
        autocancelli certi
        file!ah ecco. dovevi finire il post per forza con una caxxata..
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Se non potevano venderlo è giusto
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Ecco perchè non conviene utilizzare certi SO

          troppo invasivi tipo Vista e Windows 7 si
          rischia

          che il proprio PC ci autodenunci oltre che

          autocancelli certi

          file!
          ah ecco. dovevi finire il post per forza con una
          caxxata..E quale sarebbe la XXXXXXX? L'Iphone già è predisposto in tale modo, Windows con il Wga è tecnicamente pronto per consentire una denuncia di uso di copia contraffatta con tanto di Ip della macchina "illegale", alla stessa M$ che poi la può girare ad esempio alla polizia postale...Ti conviene aprire gli occhi prima che sia troppo tardi... Orwel era fin troppo ottimista!
    • amo Linux scrive:
      Re: Se non potevano venderlo è giusto
      Per me bastava sostituirlo con l'equivalente di un altro editore
    • Giuseppe Garibaldi scrive:
      Re: Se non potevano venderlo è giusto
      - Scritto da: magilla
      Sarebbe sbagliato in ogni caso arbitrario, ma se
      non avevavo i diritti per venderlo è giusto: se
      compro una macchina rubata, stai sicuro che non è
      che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo,
      viene comunque restituita al legittimo
      proprietario. Ovvio non è la stessa cosa, non si
      parla di un bene fisico, ma il concetto è simile.
      Se non l'avesse fatto probabilmente amazon
      avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di
      danni.
      Ovvio che può essere l'unico motivo per
      cancellarlo, non certo per una decisione
      discrezionale.Semplicemente Amazon avrebbe dovuto negoziare con i veri detentori dei diritti come sanare la posizione A SUE SPESE senza comportarsi come un ladro che gira casa per casa
      • angros scrive:
        Re: Se non potevano venderlo è giusto
        Infatti: Amazon doveva risarcire i detentori dei diritti, togliere il libro dal catalogo, ma non toccare assolutamente le copie già vendute: una cosa del genere, almeno per la legge italiana, è illegale, perchè gli utenti erano "terzo possessore in buona fede".Anche l' esempio della macchina rubata non calza: se io compro una macchina rubata sapendo che è rubata, devo restituirla, ma se io compro un oggetto da un rivenditore autorizzato, con tutti i documenti in regola, pagandolo un prezzo giusto, senza sapere che è rubato, a quel punto è mio, ed è il ladro che, non potendo più restituirlo al legittimo proprietario, dovrà risarcirgli i danni (esattamente come se l' oggetto fosse stato perso o distrutto).In realtà, nel caso dell' auto, l' esempio non calza perchè il rivenditore dovrebbe controllare dal numero di targa e dal libretto che l' auto non risulti rubata o con targa falsa, e ne risponde lui, ma il compratore poi non può circolare con un' auto che risulta rubata, e quindi incontra altri problemi, ma questo è un caso diverso.
    • Luca scrive:
      Re: Se non potevano venderlo è giusto
      - Scritto da: magilla
      Sarebbe sbagliato in ogni caso arbitrario, ma se
      non avevavo i diritti per venderlo è giustoProviamo a cambiare il contesto di quello che è accaduto: entri in una libreria, vedi una copia di 1984 e la compri. Dopo poco il venditore si accorge che la copia venduta non era regolare per problemi di diritti; il venditore viene a casa tua, scassina la tua porta, prende il libro e ti lascia i soldi.Ora io non ho gli strumenti legali per dirti cosa potrebbe accadere nel caso la copia cartacea avesse questo problema, ma di sicuro posso dirti che nessuno si sognerebbe di entrare a casa tua e portarti via il libro ;)Da un lato è vero che gli utenti di Amazon hanno accettato una licenza che prevede questo, dall'altro il fatto di non avere il controllo su una macchina così come sui prodotti acquistati non è molto rassicurante...
    • Skywalker scrive:
      Re: Se non potevano venderlo è giusto
      - Scritto da: magilla
      se compro una macchina rubata, stai sicuro che non è
      che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo,Punto 1: "Copia non autorizzata" "furto".Il paragone è se compri un libro che l'editore non aveva il diritto di stampare. L'editore risarcirà l'eventuale "licenza" non pagata, ma il libro comprato in buona fede rimane tuo. Hai presente il caso di Harry Potter in Canada, venduto da uno store prima del lancio ufficiale e che pretendevano di "imporre per Copyright" il divieto di leggerlo?Punto 2: Se non è un bene "registrato" (e quindi un bene intrinsecamente "univoco", non "duplicabile"), invece si: se acquisti una bicicletta "in buona fede" resta tua. Sarà chi te l'ha venduta a dover risarcire il proprietario. A parte di beni registrati (veicoli, case) "il possesso fa proprietà".http://www.dirittoprivatoinrete.it/possesso_di_buona_fede.htm
      viene comunque restituita al legittimo
      proprietario. BUM.Siamo un po' stufi di "veline" del "Diritto di Copyright" che non sanno neanche il Diritto (nel senso di Codice Civile).
      Se non l'avesse fatto probabilmente amazon
      avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di
      danni.Che è quello che avrebbe eventualmente dovuto succedere. O se non Amazon, chi ha venduto ad Amazon qualcosa che non poteva vendere. E qui neanche il più accanito sostenitore del Diritto di Scambio (io) avrebbe nulla da dire: si tratta di "Profit"! Questi "facevano soldi", mica scambio tra privati in perdita.
      Ovvio che può essere l'unico motivo per
      cancellarlo, non certo per una decisione
      discrezionale.Ed invece è stato qualcosa LEGALMENTE possibile solo grazie al contratto di licenza insito nel DRM. La legislazione generale dice esattamente il contrario: se lo hai acquistato in buona fede, NESSUNO, nemmeno il proprietario originale, ha diritto di levartelo.A furia di fare confusione tra "furto" e "duplicazione" e tra "proprietà" e "licenza" nel mondo dell'Immateriale si arriva a giustificare abusi che nel mondo degli atomi non si giustificano sin dai tempi dei Romani...
      • Lord Kap scrive:
        Re: Se non potevano venderlo è giusto
        - Scritto da: Skywalker
        A furia di fare confusione tra "furto" e "duplicazione"
        e tra "proprietà" e "licenza" nel mondo dell'Immateriale
        si arriva a giustificare abusi che nel mondo degli atomi
        non si giustificano sin dai tempi dei Romani...Quoto e sottoscrivo il tuo intervento in toto.-- Saluti, Kap
      • Pinko PALLINO scrive:
        Re: Se non potevano venderlo è giusto
        QUOTO ALLA STRAGRANDE!- Scritto da: Skywalker
        - Scritto da: magilla

        se compro una macchina rubata, stai sicuro che
        non
        è

        che posso dire l'ho comprata e non lo sapevo,
        Punto 1: "Copia non autorizzata" "furto".
        Il paragone è se compri un libro che l'editore
        non aveva il diritto di stampare. L'editore
        risarcirà l'eventuale "licenza" non pagata, ma il
        libro comprato in buona fede rimane tuo. Hai
        presente il caso di Harry Potter in Canada,
        venduto da uno store prima del lancio ufficiale e
        che pretendevano di "imporre per Copyright" il
        divieto di
        leggerlo?

        Punto 2: Se non è un bene "registrato" (e quindi
        un bene intrinsecamente "univoco", non
        "duplicabile"), invece si: se acquisti una
        bicicletta "in buona fede" resta tua. Sarà chi te
        l'ha venduta a dover risarcire il proprietario. A
        parte di beni registrati (veicoli, case) "il
        possesso fa
        proprietà".
        http://www.dirittoprivatoinrete.it/possesso_di_buo


        viene comunque restituita al legittimo

        proprietario.
        BUM.
        Siamo un po' stufi di "veline" del "Diritto di
        Copyright" che non sanno neanche il Diritto (nel
        senso di Codice
        Civile).


        Se non l'avesse fatto probabilmente amazon

        avrebbe dovuto pagare anche un'enormità di

        danni.
        Che è quello che avrebbe eventualmente dovuto
        succedere. O se non Amazon, chi ha venduto ad
        Amazon qualcosa che non poteva vendere. E qui
        neanche il più accanito sostenitore del Diritto
        di Scambio (io) avrebbe nulla da dire: si tratta
        di "Profit"! Questi "facevano soldi", mica
        scambio tra privati in
        perdita.


        Ovvio che può essere l'unico motivo per

        cancellarlo, non certo per una decisione

        discrezionale.
        Ed invece è stato qualcosa LEGALMENTE possibile
        solo grazie al contratto di licenza insito nel
        DRM. La legislazione generale dice esattamente il
        contrario: se lo hai acquistato in buona fede,
        NESSUNO, nemmeno il proprietario originale, ha
        diritto di
        levartelo.

        A furia di fare confusione tra "furto" e
        "duplicazione" e tra "proprietà" e "licenza" nel
        mondo dell'Immateriale si arriva a giustificare
        abusi che nel mondo degli atomi non si
        giustificano sin dai tempi dei
        Romani...
  • BlueSky scrive:
    Era stato tutto previsto
    Chi già anni fa combatteva contro le tecnologie drm mettendo in guardia di cosa sarebbe potuto succedere fu additato da molti come un visionario, un complottista. Ora c'è la prova che queste tecnologie, una volta che ci sono, vengono usate proprio nel peggiore dei modi (e fosse un pc non sarebbe diversamente).
  • Savonarola scrive:
    Così si imparano
    A comprarsi roba blindata tipo Kindle, iPod ecc...
    • io me scrive:
      Re: Così si imparano
      usi ancora il walkman?
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: Così si imparano
        - Scritto da: io me
        usi ancora il walkman?No, usa un lettore mp3 ...Sai, Apple NON è, per fortuna, la padrona del mercato, come non lo è M$
        • LaNberto scrive:
          Re: Così si imparano
          - Scritto da: Genoveffo il terribile
          - Scritto da: io me

          usi ancora il walkman?

          No, usa un lettore mp3 ...

          Sai, Apple NON è, per fortuna, la padrona del
          mercato, come non lo è
          M$uno di quelli con PlayForSure?
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Mette che il testo...
    Non piaccia, si può cambiarlo correggerlo e sostituirlo nel lettore.Mettete che in documento privato avete scritto qualcosa che no piace, si può cambiarlo correggerlo e sostituirlo, questo più avanti naturalmente...
  • Enjoy with Us scrive:
    E proprio con Orwel dovevano farlo?
    Una migliore dimostrazione che i timori di un grande fratello globale non sono infondati, proprio non potevano darla!A questo punto siamo tutti avvisati, acquistare dispositivi elettronici, pervasi da DRM che consentano la cancellazione da remoto, vedi ad esempio Iphone, sono da sfuggire come la peste!
    • antonio scrive:
      Re: E proprio con Orwel dovevano farlo?
      Guarda che ti sbagli, questi testi di Orwell non sono mai stati su Kindle :-D
    • io me scrive:
      Re: E proprio con Orwel dovevano farlo?
      se non parlate male della apple proprio non siete contenti vero?
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: E proprio con Orwel dovevano farlo?
        - Scritto da: io me
        se non parlate male della apple proprio non siete
        contenti
        vero?Coda di paglia, eh?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: E proprio con Orwel dovevano farlo?
        - Scritto da: io me
        se non parlate male della apple proprio non siete
        contenti
        vero?Ne riparliamo quando Apple farà la medesima cosa, perchè lo sai bene anche tu prima o poi capiterà!
  • nomeisaname scrive:
    quindi...
    sì dai introduciamo il kindle nelle scuole italiane.... bleah!
Chiudi i commenti