Green Grid inizia la guerra ai consumi

Costituitasi consorzio, l'iniziativa ha iniziato le proprie attività per aiutare le aziende a tagliare i costi energetici legati ai sistemi informatici. Sono ora della partita anche Intel e Dell

Portland (USA) – Il consorzio non profit Green Grid , lanciato lo scorso anno da alcuni giganti del settore informatico per affrontare il problema dei costi energetici nelle aziende, si è finalmente messo in moto. I suoi membri hanno infatti annunciato di aver completato la formazione della struttura interna e di aver stilato i loro piani d’azione.

Il primo frutto della “griglia verde” è stata la pubblicazione di tre white paper che spiegano i problemi legati ai consumi energetici dei datacenter e forniscono alle aziende suggerimenti e linee guida su come tagliare l’assorbimento di energia e risparmiare sulla bolletta elettrica.

Il progetto Green Grid è stato annunciato la prima volta la scorsa primavera, ed all’epoca né Intel né Dell facevano parte della comitiva. Di recente i due giganti, insieme a VMware e APC, hanno unito i propri sforzi a quelli dei membri fondatori: AMD, HP, IBM, e Sun. Ogni membro porta nell’associazione dai 5.000 ai 25.000 dollari, somme che Green Grid utilizzerà per commissionare indagini, fornire servizi di consulenza, creare specifiche standard per la misurazione dei consumi, e promuovere iniziative relative ai temi del risparmio energetico nelle aziende.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Piagnoni
    Microsoft con i suoi SO può farci quel che vuole. Non c'è scritto da nessuna parte che DEVONO essere compatibili con il programma X o Y. Se un programma non gira su un SO Microsoft lo si fa girare su un altro. Se ci si ostina a proporlo per un SO su cui non può funzionare la colpa è nostra, non del SO. Si cerchi allora un altro SO più compiacente. Se non lo si trova allora è il programma che è sbagliato alla base. Si può sempre correre dalla mamma: "Mamma mamma la MS cattiva non fa funzionare il programma, mamma mamma...mbuaahh!...
  • Anonimo scrive:
    Convertitevi allo Yoismo
    Peccatori occidentali del capitalismo venduto al profitto, seguaci di redmond e cupertino, dissidenti del popolo e del progresso, Convertitevi!Convertitevi allo Yoismo, la religione di linux e dell'open source!http://yoism.org/(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Linux dominerà il mondo
    ancora qualche anno e chi non si convertirà se ne pentirà amaramentestiamo arrivando(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux dominerà il mondo
      While (Distro Linux
      1) DoLinux non esiste. Punto. Sveglia. Punto. Esisterà quando sarà soltanto uno e uno solo. Punto. Non avverrà mai. Punto.Wend
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux dominerà il mondo
        Solo una mente piccola puo' pretendere di avere una sola versione di Linux.La liberta' di farci quello che ti pare, di modificarlo e farlo girare in un tostapane, non ha prezzo.Non criticare chi compra una moto se non sai andare in bici.
  • Anonimo scrive:
    W Microsoft!!!!
    Schiaccia tutti i pidocchi cantinari!
  • Anonimo scrive:
    Vai, MS, VAI!!!
    Schiaccia tutti i pitocchi e i parassiti che vorrebbero mangiare nel tuo piatto! :D :D :DGià in passato hanno osato tentare di campare alle spalle di Windows vendendo i loro patetici SW, per esempio i word processor, gli spreadsheet, le suite da ufficio, ma li hai schiacciati tutti con Word, Excel e Office, hai schiacciato i compilatori concorrenti, gli infimi browser.Perché grande è il tuo potere e temibile la tua furia! :| :| :|Ne resterà una sola!!! :D :D :D :D :DE finalmente tutto il mondo sarà compatibile!!! (win)(win)(win)(win)(win) O) O) O) O) O)
  • Anonimo scrive:
    RAGIONIAMO.....
    Direi che la diatriba Vmware-Microsoft riguarda soprattutto il mercato enterprise (Vmware Esx vs Xen vs Microsoft Boh?) Vedrete che si potrà ancora tranquillamente passare il tempo con Vmware Workstation o Virtual PC che fanno girare una delle ventimila distro Linux o il nuovo Millenium (Vista).
  • Anonimo scrive:
    Re: E' il mercato baby
    Il mercato non ammette pratiche anticoncorrenziali... altrimenti non è più mercato. Un conto è sviluppare una soluzione migliore, un conto è mettere i bastoni fra le ruote a suon di licenze...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' il mercato baby
      oh che palle co ste pratiche anticoncorrenziali.Se windows non vi piace, NON lo usate.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' il mercato baby
        - Scritto da:
        oh che palle co ste pratiche anticoncorrenziali.

        Se windows non vi piace, NON lo usate.Il discorso è generale:è come se FIAT ti dicesse che se vuoi la panda a benzina:1) non te la vende ma te la concede in uso2) non puoi mettere l'impianto a metano e ti dicono: "se vuoi il metano compri la panda a metano" e ti facciamo lo sconto per l'upgrade.oppure:se una telecom scrivesse nel contratto ADSL che tutto il traffico generato verso i propri server ha la priorità rispetto al resto:ovvero se vedi la IPTV di Telecom ti garantisce la velocità, se invece vedi L'IPTV di Libero (o altri) no perché mettono priorità ai pacchetti.purtroppo gli utonti (altresi' noti come italioti quando non si parla di informatica) questi discorsi non ci arrivano a capirli...ciaoPS: non voglio offendervi, l'uso parole forti secondo me spinge a riflettere.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' il mercato baby
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          oh che palle co ste pratiche anticoncorrenziali.



          Se windows non vi piace, NON lo usate.

          Il discorso è generale:

          è come se FIAT ti dicesse che se vuoi la panda a
          benzina:
          1) non te la vende ma te la concede in uso
          2) non puoi mettere l'impianto a metano e ti
          dicono: "se vuoi il metano compri la panda a
          metano" e ti facciamo lo sconto per
          l'upgrade.
          Sei un ignorante (scusa se uso parole forti ma è per indurti a riflettere)1) Concedere in uso è l'unico modo per vendere software/musica/film ecc. che è una cosa TOTALMENTE diversa da vendere una macchina o un martello visto che quest'ultimi non te li puoi COPIARE da solo in pochi secondi. In pratica è l'unico modo per mantenere la proprietà del bene altrimenti potresti tu a tua volta rivenderlo facendone mille copie, ripeto, cosa che non fai con una macchina se non una volta. C'è chi non segue questa logica poichè REGALA il software di fatto, ma questo è un altro discorso.2) non ho neppure capito cosa vuoi dire, sta di fatto che la FIAT o chi per loro lo possono fare, fanno quel caspita che vogliono, possono fare pure una macchina che va a noccioline se gli gira, il punto è se saranno competittivi nel mercato oppure no. Ad esempio potrebbero fare una macchina dove l'accendisigari è diverso dagli altri, magari per costringerti a compare i loro navigatori, cellulari ecc, roba che si collega in macchina in poche parole. Il punto è che la gente starebbe attenta prima di fare un acquisto del genere.
          oppure:

          se una telecom scrivesse nel contratto ADSL che
          tutto il traffico generato verso i propri server
          ha la priorità rispetto al
          resto:

          ovvero se vedi la IPTV di Telecom ti garantisce
          la velocità, se invece vedi L'IPTV di Libero (o
          altri) no perché mettono priorità ai
          pacchetti.
          A parte che già funziona coma dici tu visto che l'infrastruttura è loro di conseguenza le macchine collegate a loro sono raggiungibili più velocemente (con meno salti) di quelle collegate ad altri. Comunque in questo caso è totalmente diverso poichè tu viaggi su un filo che è di mamma Telecom e quindi può essere concorrenza sleale modificare o elaborare il traffico in un certo modo. Però nel caso Microsoft non è così, sei tu che decidi se lo vuoi o no sul PC (e non venitemi a raccontare che non si ha scelta, ne ho già postati diversi link da dove si può comprare hardware e portatili senza windows)
          purtroppo gli utonti (altresi' noti come italioti
          quando non si parla di informatica) questi
          discorsi non ci arrivano a
          capirli...

          ciao
          Per me capiscono fin troppo bene certe cose ossia il ritorno personale, vedrai che quando non sarà più conveniente avere XP/Vista nel PC la gente cambierà senza tanti problemi.
          PS: non voglio offendervi, l'uso parole forti
          secondo me spinge a
          riflettere.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft è arrivata prima
    Microsoft distribuisce da almeno 10 anni il suo VirtualPC che ha permesso per primi agli utenti MAC di virtualizzare Windows.Credo proprio che qui vinca, ahimè, Microsoft
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft è arrivata prima
      Ma che dici?quando mai Microsoft ha inventato qualcosa?Virtual PC e' stato comprato dalla connectix qualche anno fa!Era il massimo della virtualizzazione dei pc sul mac...tutto questo fino alla versione 6 (l'ultima connectix) perche' la 7 (solo microsoft) non solo era peggiore (qualunque cosa tocca microsoft la rompe) era lenta e installava un sacco di cose dentro il sistema per cui per disinstallarlo, bisognava andarsi a cercare tutti 'sti file e cancellarli (nella versione precedente (la 6) bastava spostare la cartella principale nel cestino)ora e' praticamente inusabile.meno male che adesso per mac c'e' paralles che va da dio. (speriamo che microsoft non compri/rovini pure questociao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft è arrivata prima
        - Scritto da:
        Ma che dici?
        quando mai Microsoft ha inventato qualcosa?

        Virtual PC e' stato comprato dalla connectix
        qualche anno fa!
        Era il massimo della virtualizzazione dei pc sul
        mac...tutto questo fino alla versione 6 (l'ultima
        connectix) perche' la 7 (solo microsoft) non solo
        era peggiore (qualunque cosa tocca microsoft la
        rompe) era lenta e installava un sacco di cose
        dentro il sistema per cui per disinstallarlo,
        bisognava andarsi a cercare tutti 'sti file e
        cancellarli (nella versione precedente (la 6)
        bastava spostare la cartella principale nel
        cestino)
        ora e' praticamente inusabile.
        meno male che adesso per mac c'e' paralles che
        va da dio. (speriamo che microsoft non
        compri/rovini pure
        questo
        ciao a tutti
        Visto che 4 commenti su 4 parlano di virtualizzazione, vorrei precisare che Virtual PC per mac, si quello della connectix acquisito poi da Microsoft, non era un software di virtualizzazione. VMware lo è, Parallels lo è, altri lo sono, ma non Virtual PC. Quello era un emulatore, poiché ti permetteva di far girare sistemi operativi x86 su hardware PowerPC (e infatti chi l'ha usato si ricorda bene che performances pietose aveva...).Saluti, Max
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft è arrivata prima
      ehm veramente microsoft ha comprato virtual pc qualche anno fa dalla connectix... virtual pc risale al 1997 ed era per mac... nel 2001 virtual pc approda su win e nel 2003 microsoft compra tutto...quando microsoft è arrivata, vmware era già disponibile da qualche anno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft è arrivata prima
        - Scritto da:
        ehm veramente microsoft ha comprato virtual pc
        qualche anno fa dalla connectix...


        virtual pc risale al 1997 ed era per mac... nel
        2001 virtual pc approda su win e nel 2003
        microsoft compra
        tutto...

        quando microsoft è arrivata, vmware era già
        disponibile da qualche
        anno...
        Infatti si racconta che MS volesse comprare VMware ma ce non ci riuscì perché all'epoca IBM ne deteneva una quota e non l'avrebbe mai lasciata a Microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft è arrivata prima
      :| Veramente Microsoft non è arrivata prima per niente. Infatti solo da qualche anno distribuisce VirtualPC. In origine il software di virtualizzazione venne sviluppato da Connectix, società che MS acquisì nel 2003, propio per poter vendere tale prodotto. (http://it.wikipedia.org/wiki/Virtual_PC, http://en.wikipedia.org/wiki/Connectix)
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft è arrivata prima
        Le ultime 4 risposte dimostrano che il tifo non rende obbittivi.A chi ha scritto il primo post: dovresti almeno ammettere la tua ignoranza in materia,in futuro informarti meglio e giocare meno con il pc
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft è arrivata prima
          - Scritto da:
          Le ultime 4 risposte dimostrano che il tifo non
          rende
          obbittivi.
          A chi ha scritto il primo post: dovresti almeno
          ammettere la tua ignoranza in materia,in futuro
          informarti meglio e giocare meno con il
          pcIl tizio non sapeva nulla... come del resto molti di quelli che parlano contro MS!
  • Anonimo scrive:
    MS ormai non ha piu' futuro...
    Tre le cause principali :1-Un netto peggioramento dei suoi sistemi operativi rispetto alla concorrenza.Se 10 anni fa era impensabile usare un sistema gratuito per lavorare e giocare con il pc, oggi le cose sono enormemente differenti.Di fatto un utente nella media puo' imparare a usare sistemi come Ubuntu in poche settimane, abbandonando sistemi M$ senza perdere (anzi acquistando) in sicurezza, affidabilita' e gestibilita'.2-Il costo assurdo (300 !) dei sistemi per l'utenza casalinga.Senza contare che il sistema in oggetto non puo' piu' essere virtualizzato e viene "ceduto in uso" non venduto fisicamente.3-Restrizioni, DRM, Trusted Computing, blocchi d'uso, etc..etc.. rendono difficile quando addirittura impossibile fruire di contenuti multimediali non originali.Ovviamente in un mercato Home dove il 90% delle persone usa il P2P per scaricare musica, video e giochi contraffatti questo rappresenta un paletto insormontabile.Aspettiamo ancora 3-5 anni, e poi vediamo quanti utenti home saranno ancora con M$.Una volta che M$ diventera' un sistema operativo "per sole aziende" in rete scendera' un velo di oblio, perche' la vera forza della M$ fino ad ora non e' stata la qualita' dei suoi O.S. ma la possibilita' di scaricarli gratis e usarli come piattaforma multimediale/lavorativa a basso costo.
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ormai non ha piu' futuro...
      forse per te ragazzino che usi il pc da 2-3 anni come regalo di compleanno, i prodotti ms si sono sempre scaricati, ma ti ricordo che nei primi anni 90 non c'erano le adsl a basso costo, e internet quasi non esisteva, eppure i prodotti ms si diffondevano lo stesso (dos, win3.1, win95), e forse sempre perché usi un pc da poco tempo non puoi renderti conto della rivoluzione che portò windows 95 agli utenti che non potevano aprire un mutuo per comprarsi un mac (ai tempi un mac aveva prezzi assurdi, non che oggi sia meglio, dato che i nuovi iMac hanno configurazioni ridicole e costanno cifre assurde, con quei prezzi ti fai un superpc quasi)
      • Anonimo scrive:
        Re: MS ormai non ha piu' futuro...

        i nuovi iMac hanno configurazioni ridicole e
        costanno cifre assurde, con quei prezzi ti fai un
        superpc
        quasi)Qui, di ridicolo e assurdo, ci sono solo le tue farneticazioni e i prezzi delle licenze M$.
      • Anonimo scrive:
        Re: MS ormai non ha piu' futuro...

        ma ti ricordo che nei primi
        anni 90 non c'erano le adsl a basso costo, e
        internet quasi non esisteva, eppure i prodotti ms
        si diffondevano lo stesso (dos, win3.1, win95)certo, si diffondevano via floppy, via cd..questo almeno fino a windows 2000 (che non dava nessuna rogna se era bellamente copiato), intanto il boom di internet giusto in tempo per xp...a casa mia e dei miei 2 zii, non c'è mai stato un dos, win 3.0/3.1 originale, stessa cosa per win 95 e 98...2000 non l'abbiamo mai usato (ahimè! usavamo win98!), ma ce l'avevo copiato...l'unica cosa originale è stato xp, quando abbiamo preso un pc a testa, quindi la versione oem...
        e forse sempre perché usi un pc da poco tempo non
        puoi renderti conto della rivoluzione che portò
        windows 95 agli utenti che non potevano aprire un
        mutuo per comprarsi un mac (ai tempi un mac aveva
        prezzi assurdi, non che oggi sia meglio, dato che
        i nuovi iMac hanno configurazioni ridicole e
        costanno cifre assurde, con quei prezzi ti fai un
        superpc
        quasi)infatti il 3.0, 3.1, e tutti gli altri che venivano prima, sono state delle cose ridicole. il 95 si, diciamo che la scopiazzatura da os/2 ha portato i suoi frutti, e nonostante fosse un bug vivente, è stato un passo avanti..ma il resto no.
        • Anonimo scrive:
          Re: MS ormai non ha piu' futuro...

          il 95 si, diciamo che la scopiazzatura da os/2 haguarda che os/2 esiste, puoi usarlo se vuoi
        • Anonimo scrive:
          Re: MS ormai non ha piu' futuro...
          gia sei pure ignorante, os/2 e win95 erano quasi lo stesso sistema operativo, dato che sono nati insieme da un progetto comune di ibm e ms, durato pochissimo però, che belli i ragazzini che usano un pc da 2 anni e fanno gli espertoni, tocca a tornà negli anni 80, quando i pc li usava solo chi sapeva almeno accenderlo e non c'era tanta spocchiosità gratuita
          • Anonimo scrive:
            Re: MS ormai non ha piu' futuro...
            - Scritto da:
            gia sei pure ignorante, os/2 e win95 erano quasi
            lo stesso sistema operativo, dato che sono nati
            insieme da un progetto comune di ibm e ms, durato
            pochissimo però, che belli i ragazzini che usano
            un pc da 2 anni e fanno gli espertoni, tocca a
            tornà negli anni 80, quando i pc li usava solo
            chi sapeva almeno accenderlo e non c'era tanta
            spocchiosità
            gratuitaIntervengo nella vostra discussione.OS/2 (1.x o 2.x o 3.x o 4.x) e Windows 95 non hanno praticamente nulla in comune. Ma proprio niente! Neppure lo sviluppo era in comune.IBM e Microsoft hanno collaborato su OS/2 1.x e 2.x. NT 3.0 doveva essere OS/2 3.0 ma poi le due aziende hanno litigato. Windows 95 nasce dopo la lite.
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ormai non ha piu' futuro...
      - Scritto da:
      3-Restrizioni, DRM, Trusted Computing, blocchi
      d'uso, etc..etc.. rendono difficile quando
      addirittura impossibile fruire di contenuti
      multimediali non
      originali.
      Ovviamente in un mercato Home dove il 90% delle
      persone usa il P2P per scaricare musica, video e
      giochi contraffatti questo rappresenta un paletto
      insormontabile.Questo rappresenta l'ignoranza (senza offesa) perchè Vista si comporta tale e quale a XP. E se XP va bene perchè Vista no?
      • Anonimo scrive:
        Re: MS ormai non ha piu' futuro...

        Questo rappresenta l'ignoranza (senza offesa)
        perchè Vista si comporta tale e quale a XP. E se
        XP va bene perchè Vista
        no?Ho scritto nel titolo "MS ormai non ha piu' futuro..." perche' ritengo che tra pochi anni, con l'uscita di nuovi sistemi sempre piu' "blindati" la situazione andra' precipitando.Vista ha gli stessi paletti di Xp ?Sicuramente all'atto pratico, oggi, Vista non mostra (ma ha) tutte le sue "capacita' di blindatura".Questo perche', come ammesso dai tecnici stessi della M$, c'e' stata una fortissima reazione negativa da parte dell'utenza (home e professionale) circa l'uso condizionato di software e hardware.Potenzialmente Vista potrebbe blindare tutte le sue operazioni avvalendosi anche di hardware apposito.Non lo fa per la ragione detta sopra.Comunque sia e' questione di tempo, tra 2 o 3 anni uscira' il nuovo sistema (Vienna ?) e se le cose non cambiano, la blindatura sara' talmente massiccia e legata all'hardware che l'utenza passera' per forza ad altri sistemi.
        • Anonimo scrive:
          Re: MS ormai non ha piu' futuro...


          Comunque sia e' questione di tempo, tra 2 o 3
          anni uscira' il nuovo sistema (Vienna ?) e se le
          cose non cambiano, la blindatura sara' talmente
          massiccia e legata all'hardware che l'utenza
          passera' per forza ad altri
          sistemi.Mi puoi dare anche i numeri del Lotto?grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: MS ormai non ha piu' futuro...
          - Scritto da:
          Vista ha gli stessi paletti di Xp ?
          Sicuramente all'atto pratico, oggi, Vista non
          mostra (ma ha) tutte le sue "capacita' di
          blindatura".Adesso dici che Vista non mostra le sue "capacità" di blindatura, prima che era blindato.Qua parlate tanto di un fenomeno che non si riesce ad osservare e dimostrare. E' come dire che esistono i dischi volanti!
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ormai non ha piu' futuro...
      Come no, ecco il solito profeta- Scritto da:
      Tre le cause principali :

      1-Un netto peggioramento dei suoi sistemi
      operativi rispetto alla
      concorrenza.
      Se 10 anni fa era impensabile usare un sistema
      gratuito per lavorare e giocare con il pc, oggi
      le cose sono enormemente
      differenti.Si, è vero, puoi giocare con Robots
      Di fatto un utente nella media puo' imparare a
      usare sistemi come Ubuntu in poche settimane,
      abbandonando sistemi M$ senza perdere (anzi
      acquistando) in sicurezza, affidabilita' e
      gestibilita'.
      Si, è vero, basta che non compri hardware aggiuntivo
      2-Il costo assurdo (300 !) dei sistemi per
      l'utenza
      casalinga.
      Senza contare che il sistema in oggetto non puo'
      piu' essere virtualizzato e viene "ceduto in uso"
      non venduto
      fisicamente.
      Eh si, è vero, i PC da quando è uscito Vista costano esattamente 300 Euro in più, è sotto gli occhi di tutti mi pare. E poi vi rendete conto? non può essere virtualizzato dall'utenza casalinga!! Ma come possiamo accettare questo?Per non parlare del "ceduto in uso", mamma ma che ingiustizia, il software che pago è mio, come lecanzoni ed i fil del resto!!! Lo fa solo MS per altro...
      3-Restrizioni, DRM, Trusted Computing, blocchi
      d'uso, etc..etc.. rendono difficile quando
      addirittura impossibile fruire di contenuti
      multimediali non
      originali.
      Ovviamente in un mercato Home dove il 90% delle
      persone usa il P2P per scaricare musica, video e
      giochi contraffatti questo rappresenta un paletto
      insormontabile.

      A parte che stiamo sostenendo l'illegalità, come dire "non compro quella pistola perchè mi fa sparare solo ai cattivi mentre il 90% dell'utilizzo è per ammazzare i buoni",dicevo, a parte quello... come no! E' vero! tutto bloccato!!! Non si riesce più a scaricare e vededere i divx, suonare gli MP3... certo certo...sai dove devi mettertlo quel paletto?
      Aspettiamo ancora 3-5 anni, e poi vediamo quanti
      utenti home saranno ancora con
      M$.Si, aspettiamo
      Una volta che M$ diventera' un sistema operativo
      "per sole aziende" in rete scendera' un velo di
      oblio, perche' la vera forza della M$ fino ad ora
      non e' stata la qualita' dei suoi O.S. ma la
      possibilita' di scaricarli gratis e usarli come
      piattaforma multimediale/lavorativa a basso
      costo.Hai detto niente...
      • Anonimo scrive:
        Re: MS ormai non ha piu' futuro...

        sai dove devi mettertlo quel paletto?Nello stesso posto dove lo hai messo tu prima di iniziare a scrivere ? :DTorna a giocare con le Barbie, che e' meglio ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: MS ormai non ha piu' futuro...
          - Scritto da:

          sai dove devi mettertlo quel paletto?

          Nello stesso posto dove lo hai messo tu prima di
          iniziare a scrivere ?
          :D

          Bravo, mettilo proprio dove l'ho messo io.
          Torna a giocare con le Barbie, che e' meglio ;)Infatti mi piace la Barbie, non per niente mi piacciono anche i paletti.Tu piuttosto, argomenti qualcosa? o continuiamo a parlare di barbie e paletti? Forse sono argomenti che conosci meglio... almeno da quello che hai scritto..
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ormai non ha piu' futuro...
      - Scritto da:
      Tre le cause principali :

      1-Un netto peggioramento dei suoi sistemi
      operativi rispetto alla
      concorrenza.
      Se 10 anni fa era impensabile usare un sistema
      gratuito per lavorare e giocare con il pc, oggi
      le cose sono enormemente
      differenti.Ah sì? Sarà per quello che Linux sta ancora allo zerovirgola sulle piattaforme client.

      3-Restrizioni, DRM, Trusted Computing, blocchi
      d'uso, etc..etc.. rendono difficile quando
      addirittura impossibile fruire di contenuti
      multimediali non
      originali.A me non è mai successo. Ti risulta che sia successo in modo diffuso?
      Ovviamente in un mercato Home dove il 90% delle
      persone usa il P2P per scaricare musica, video e
      giochi contraffatti questo rappresenta un paletto
      insormontabile.Bisogna agire sulle major, non sui sitemi operativi.


      Aspettiamo ancora 3-5 anni, e poi vediamo quanti
      utenti home saranno ancora con
      M$.Sono 10 anni che ce la smenate con 'sta favola.
      Una volta che M$ diventera' un sistema operativo
      "per sole aziende" in rete scendera' un velo di
      oblio, perche' la vera forza della M$ fino ad ora
      non e' stata la qualita' dei suoi O.S. ma la
      possibilita' di scaricarli gratis e usarli come
      piattaforma multimediale/lavorativa a basso
      costo.Sbagliato: il successo di MS è stato la facilità di utilizzo, oltre a costi bassi.
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ormai non ha piu' futuro...
      - Scritto da:
      Tre le cause principali :

      1-Un netto peggioramento dei suoi sistemi
      operativi rispetto alla
      concorrenza.
      Se 10 anni fa era impensabile usare un sistema
      gratuito per lavorare e giocare con il pc, oggi
      le cose sono enormemente
      differenti.
      Di fatto un utente nella media puo' imparare a
      usare sistemi come Ubuntu in poche settimane,
      abbandonando sistemi M$ senza perdere (anzi
      acquistando) in sicurezza, affidabilita' e
      gestibilita'.ma non volevate più concorrenza e pluralità? adesso volete il monopolio linux/ubuntu?il fatto che ci siano alternative non vuol dire che microsoft sparirà... anzi meglio, i nerd avranno finalmente altri luoghi dove sfogare i loro deliri da lamer incompresi
    • Anonimo scrive:
      Re: MS ormai non ha piu' futuro...
      - Scritto da:
      Tre le cause principali :

      1-Un netto peggioramento dei suoi sistemi
      operativi rispetto alla
      concorrenza.Semmai e' la concorrenza che e' arrivata (quasi) ad un buon livello.
      Di fatto un utente nella media puo' imparare a
      usare sistemi come Ubuntu in poche settimane,
      abbandonando sistemi M$ senza perdere (anzi
      acquistando) in sicurezza, affidabilita' e
      gestibilita'.Dovendo ricomprare uno o piu' dei seguenti:- router adsl (in sostituzioni del "modem" adsl usb- scanner utilizzabile da Sane- stampante- tv tunere potrebbere non poter piu' collegare al pc:- PDA- cellulare- fotocamera digitale.
      2-Il costo assurdo (300 !) dei sistemi per
      l'utenza
      casalinga.L'utenza casalinga di cui sopra compra pc con S.O. preinstallato.Come ti hanno gia' fatto notare, era peggio in eta' pre-adsl.

      3-Restrizioni, DRM, Trusted Computing, blocchi
      d'uso, etc..etc.. rendono difficile quando
      addirittura impossibile fruire di contenuti
      multimediali non
      originali.
      Ovviamente in un mercato Home dove il 90% delle
      persone usa il P2P per scaricare musica, video e
      giochi contraffatti questo rappresenta un paletto
      insormontabile.Non e' cosi'
      Aspettiamo ancora 3-5 anni, e poi vediamo quanti
      utenti home saranno ancora con
      M$.Se le alternative non si danno da fare MS sara' ancora li' vive, vegeta e installata nella stragrande maggioranza dei pc casalinghi.
      • Anonimo scrive:
        Re: MS ormai non ha piu' futuro...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Tre le cause principali :



        1-Un netto peggioramento dei suoi sistemi

        operativi rispetto alla

        concorrenza.

        Semmai e' la concorrenza che e' arrivata (quasi)
        ad un buon
        livello.Gia, tipo mac che aveva le stesse cose di vista anni prima (rotfl)

        Di fatto un utente nella media puo' imparare a

        usare sistemi come Ubuntu in poche settimane,

        abbandonando sistemi M$ senza perdere (anzi

        acquistando) in sicurezza, affidabilita' e

        gestibilita'.

        Dovendo ricomprare uno o piu' dei seguenti:

        - router adsl (in sostituzioni del "modem" adsl
        usb
        - scanner utilizzabile da Sane
        - stampante
        - tv tunerEsattamente come per vista, dipende se / quali driver vede il tuo SO; io son passato a linux per non cambiare lo scanner che XP non vedeva in quanto non USB.
        e potrebbere non poter piu' collegare al pc:

        - PDA
        - cellulare
        - fotocamera digitale.Perche' ? Molti lo fanno senza problemi, dipende se ci sono i drive come per tutti i SO.

        2-Il costo assurdo (300 !) dei sistemi per

        l'utenza

        casalinga.
        L'utenza casalinga di cui sopra compra pc con
        S.O.
        preinstallato.
        Come ti hanno gia' fatto notare, era peggio in
        eta' pre-adsl.Mai avuto problemi, o sentito che qualcuno avesse problemi con Amiga (amiga)



        3-Restrizioni, DRM, Trusted Computing, blocchi

        d'uso, etc..etc.. rendono difficile quando

        addirittura impossibile fruire di contenuti

        multimediali non

        originali.

        Ovviamente in un mercato Home dove il 90% delle

        persone usa il P2P per scaricare musica, video e

        giochi contraffatti questo rappresenta un
        paletto

        insormontabile.

        Non e' cosi'


        Aspettiamo ancora 3-5 anni, e poi vediamo
        quanti


        utenti home saranno ancora con

        M$.

        Se le alternative non si danno da fare MS sara'
        ancora li' vive, vegeta e installata nella
        stragrande maggioranza dei pc
        casalinghi.
        Al momento e' M$ che non si sta dando molto da fare, se non sfruttando il monopolio.
  • belze scrive:
    Intolleranza
    Io sono sempre stato per la collaborazione tra noi utenti del forum di PI, e spesso ho avuto discussioni interessanti con chi la pensava in maniera diametralmente diversa da me, e ne sono felice. Ora però vorrei che chi sostiene Microsoft per la sua funzionalità di rispondesse a questa semplice questione:Non vi sembra assolutamente fuori dal mondo il punto 7 ovvero: le nuove API di Longhorn che controllano le comunicazioni tra l'hypervisor e Windows sono accompagnate da una licenza che ne proibisce l'uso da parte degli altri vendor o di progetti open source. che giustamente viene criticato???A mio avviso, questo è l'esempio lampante del fatto che MS non ha alcuna intenzione di perseguire la strada dell'innovazione, ma solo quella del profitto, del proprio profitto. Ora, nessuno dice di essere radicali al punto di boicottare MS "solo" per questo. Sono convinto della bontà del codice di MS, e molti di voi lo sono più di me (penso d Athlon); dunque perchè non fate sentire la vostra voce, come utenti, dicendo che questa politica NON vi va bene? Perchè non tartassate MS di proteste affinchè sia davvero competitiva e non protezionistica nei confronti di se stessa?Davide.
    • Anonimo scrive:
      Re: Intolleranza
      - Scritto da: belze
      Io sono sempre stato per la collaborazione tra
      noi utenti del forum di PI, e spesso ho avuto
      discussioni interessanti con chi la pensava in
      maniera diametralmente diversa da me, e ne sono
      felice. Ora però vorrei che chi sostiene
      Microsoft per la sua funzionalità di rispondesse
      a questa semplice
      questione:
      Non vi sembra assolutamente fuori dal mondo il
      punto 7
      ovvero:
      le nuove API di Longhorn che controllano le
      comunicazioni tra l'hypervisor e Windows sono
      accompagnate da una licenza che ne proibisce
      l'uso da parte degli altri vendor o di progetti
      open source. che giustamente viene
      criticato???
      A mio avviso, questo è l'esempio lampante del
      fatto che MS non ha alcuna intenzione di
      perseguire la strada dell'innovazione, ma solo
      quella del profitto, del proprio profitto. Ora,
      nessuno dice di essere radicali al punto di
      boicottare MS "solo" per questo. Sono convinto
      della bontà del codice di MS, e molti di voi lo
      sono più di me (penso d Athlon); dunque perchè
      non fate sentire la vostra voce, come utenti,
      dicendo che questa politica NON vi va bene?
      Perchè non tartassate MS di proteste affinchè sia
      davvero competitiva e non protezionistica nei
      confronti di se
      stessa?

      Davide.L'hanno spiegato in http://blogs.technet.com/windowsserver/archive/2007/02/25/Where-we_2700_re-headed-with-virtualization.aspx"One area that is clear is that our security and data protection features can potentially be subverted by a malicious virtualization layer. Were working with the hardware and software industry to improve the security of virtualization technologies and we will evolve our licensing policies as virtualization becomes more widely used on client systems."
      • Anonimo scrive:
        Re: Intolleranza

        L'hanno spiegato in

        http://blogs.technet.com/windowsserver/archive/200

        "One area that is clear is that our security and
        data protection features can potentially be
        subverted by a malicious virtualization layer.
        Were working with the hardware and software
        industry to improve the security of
        virtualization technologies and we will evolve
        our licensing policies as virtualization becomes
        more widely used on client
        systems."Non ti crucciare a rispondere. Certi post non sono fatti per cercare risposte ma per lanciare dei flame.
      • Anonimo scrive:
        Re: Intolleranza
        Polemico;)
        http://blogs.technet.com/windowsserver/archive/200

        "One area that is clear is that our security and
        data protection features can potentially be
        subverted by a malicious virtualization layer.
        Were working with the hardware and software
        industry to improve the security of
        virtualization technologies and we will evolve
        our licensing policies as virtualization becomes
        more widely used on client
        systems."----https://addons.mozilla.org/firefox/620/----"Unu loko tio estas klara estas tio, ke nia sekureco kaj
        donitaĵoj protekto ĉefaĵoj povas potenciale est
        subfos de malica virtualization tavolo.
        Ni estas kunlabor kun la hardware kaj softvaro
        industrio al plibonig la sekurecon de
        virtualization teknologioj kaj ni vol evolu
        nia licenc politikoj kiel virtualization fariĝ
        pli ĝenerale uzatan sur kliento
        sistemoj."
    • Anonimo scrive:
      Re: Intolleranza
      quelli di vmware se iniziano così finiscono male, loro fanno un prodotto migliore, non vedo perché devono scendere a queste bassezze per strappare qualche milioncino di dollari alla ms (perché è questo il loro scopo, tra un po' li porteranno in causa per concorrenza sleale e bla bla bla, solita storia che fanno tutte le società fallite), probabilmente c'è qualche nuovo capo da quelli di vmware che pensa più ai soldi che alla sostanza, anche perché non mi sarei mai aspettato da parte di gente esperta come loro di fornire tanti dettagli sbagliati (inoltre che vista home non era virtualizzabile si sapeva da 2 anni, che hanno fatto nel frattempo?), mah, povero mondo gira solo intorno a ai soldi, anche i migliori ne diventano vittima (il team di vmware appunto)
      • Anonimo scrive:
        Re: Intolleranza
        di voi utenti Windows questo mi fa andare in bestia: difendete Microsoft qualsiasi cosa faccia e sparate a zero su chi la critica.Microsoft non permette palesemente di virtualizzare, con software non microsoft aggiungerei, e tu (prendo te come esempio in questo caso ma potrei prenderne altri 100) invece di criticarla, poichè concorre in modo sleale, critichi VmWare che cerca di far valere i propri diritti?Questo mi sembra oltre che inobbiettività (me la sono inventata o esiste davvero sta parola?) anche palese leccaculismoFabrizio- Scritto da:
        quelli di vmware se iniziano così finiscono male,
        loro fanno un prodotto migliore, non vedo perché
        devono scendere a queste bassezze per strappare
        qualche milioncino di dollari alla ms (perché è
        questo il loro scopo, tra un po' li porteranno in
        causa per concorrenza sleale e bla bla bla,
        solita storia che fanno tutte le società
        fallite), probabilmente c'è qualche nuovo capo da
        quelli di vmware che pensa più ai soldi che alla
        sostanza, anche perché non mi sarei mai aspettato
        da parte di gente esperta come loro di fornire
        tanti dettagli sbagliati (inoltre che vista home
        non era virtualizzabile si sapeva da 2 anni, che
        hanno fatto nel frattempo?), mah, povero mondo
        gira solo intorno a ai soldi, anche i migliori ne
        diventano vittima (il team di vmware
        appunto)
        • Anonimo scrive:
          Re: Intolleranza
          - Scritto da:
          di voi utenti Windows questo mi fa andare in
          bestia: difendete Microsoft qualsiasi cosa faccia
          e sparate a zero su chi la
          critica.
          Microsoft non permette palesemente di
          virtualizzare, con software non microsoft
          aggiungerei, Non mi risulta. Tanto è vero che la licenza di Windows Server 2003 Enterprise (la quale permette di avere 4 istanze virtualizzate del s.o. sulla stessa macchina) è valida anche per VMWare. E le licenze di Microsoft sulla virtualizzazione dei propri prodotti sono assai più liberali di quelle di altri produttori.BTW XEN è open source e funziona tranquillamente con le tecnologie di Microsoft (fino ad arrivare all'uso dello stesso formato).La realtà è forse più terra terra: VMWare ha (tanta) paura di Viridian e comincia a muoversi per cercare di bloccare Microsoft. Altro trend che occorre comprendere e che spaventa VMWare è il fatto che la virtualizzazione è oramai parte del sistema operativo. Microsoft lo farà con Longhorn server, Linux sta cominciando con KVM, IBM lo ha già fatto su tutti i suoi sistemi operativi, ecc.VMWare è preoccupata, deve quotarsi dopo lo spinoff, e cerca di prevenire certi sviluppi usando anche gli avvocati: storia già vista!
        • Anonimo scrive:
          Re: Intolleranza
          - Scritto da:
          di voi utenti Windows questo mi fa andare in
          bestia: difendete Microsoft qualsiasi cosa faccia
          e sparate a zero su chi la
          critica.
          Microsoft non permette palesemente di
          virtualizzare, con software non microsoft
          aggiungerei, e tu (prendo te come esempio in
          questo caso ma potrei prenderne altri 100) invece
          di criticarla, poichè concorre in modo sleale,
          critichi VmWare che cerca di far valere i propri
          diritti?
          Questo mi sembra oltre che inobbiettività (me la
          sono inventata o esiste davvero sta parola?)
          anche palese
          leccaculismo
          Non sono il tizio di prima, vorrei però risponderti:- innanzi tutto hai sentito solo una campana, ti fidi di quello che dici VMWare ciecamente? Si perchè conosci MS? io non ne sarei tanto sicuro.- VMWare è leader del mercato attualmente, è talmente conscia della sua forza che ha rilasciato la ex licenza gsx ad uso gratuito (la Server attuale), in più il player e, sopratutto, il software per passare macchine fisiche a macchine virtuali. Tutta manna dal cielo. - L'esperienza mi insegna che MS arriva sempre dopo con le soluzioni, magari sono anche valide, ma comunque arriva dopo. Vedrai che anche questa volta VMWare sarà in grado di virtualizzare server LogHorn prima di VirtualPC, si azzuffano un pò e poi trovano un accordo. Il problema delle licenze è a sfavore di MS, se io devo virtualizzare e mi costa troppo allora preferisco, dove posso, passare ad altri sistemi, quindi è meglio che ci pensino bene. Ad ogni modo le licenze VMWare non è che le regalino, anzi....
    • Anonimo scrive:
      Re: Intolleranza
      - Scritto da: belze
      Io sono sempre stato per la collaborazione tra
      noi utenti del forum di PI, e spesso ho avuto
      discussioni interessanti con chi la pensava in
      maniera diametralmente diversa da me, e ne sono
      felice. Ora però vorrei che chi sostiene
      Microsoft per la sua funzionalità di rispondesse
      a questa semplice
      questione:
      Non vi sembra assolutamente fuori dal mondo il
      punto 7
      ovvero:
      le nuove API di Longhorn che controllano le
      comunicazioni tra l'hypervisor e Windows sono
      accompagnate da una licenza che ne proibisce
      l'uso da parte degli altri vendor o di progetti
      open source. che giustamente viene
      criticato???
      A mio avviso, questo è l'esempio lampante del
      fatto che MS non ha alcuna intenzione di
      perseguire la strada dell'innovazione, ma solo
      quella del profitto, del proprio profitto. Ora,
      nessuno dice di essere radicali al punto di
      boicottare MS "solo" per questo. Sono convinto
      della bontà del codice di MS, e molti di voi lo
      sono più di me (penso d Athlon); dunque perchè
      non fate sentire la vostra voce, come utenti,
      dicendo che questa politica NON vi va bene?
      Perchè non tartassate MS di proteste affinchè sia
      davvero competitiva e non protezionistica nei
      confronti di se
      stessa?

      Davide.Microsoft non va tartassata di proteste.Microsoft va smembrata, in base alle leggi anti trust.E sarebbe ora che qualcuno le facesse rispettare tali leggi, senza più permettere a questa feccia di erigersi a padroni del mondo.Io spero ancora in Obama Barak.
    • deltree scrive:
      Re: Intolleranza
      Lungi da me difendere a spada tratta MS o l'Open Source (sono critico su entrambi). A mia difesa posso dirti che porto avanti da anni e con eticità alcuni progetti Open e nelle aziende dove ho lavorato ho sempre promosso pratiche di apertura e non solo di sfruttamento dell'Open Source come si fa in quasi tutte le aziende private.Detto questo, l'OS non è necessariamente il progresso o l'innovazione. Quando vedi importanti progetti Open diventare start-up di peso a beneficio di pochi membri dei progetti stessi, ti viene pure il dubbio che molti caldeggiatori del movimento non ci "facciano" per i propri interessi economici e commerciali. Inoltre bisogna ammettere che spesso i progetti Open, quando diventano usabili (ovvero arrivano a quel famoso 90% realizzativo che tutti gli ingegneri di software conoscono) stagnano o muoiono, lasciando i prodotti si usabili, ma del tutto inadeguati ad utilizzi seri, immediati ed affidabili (se non fosse anche per il fatto che non c'è una documentazione realizzata bene e mancano tool degni di nota per svolgere operazioni banali). Chi ha lavorato per progetti informatici open non solo per hobby sa che confezionare le applicazioni, renderle appetibili, immediate con un'User Experience razionale (ma anche che faccia distinguere il prodotto dalla massa) costa quasi quanto il resto della realizzazione in termini di effort e di coordinamento. Finché i progetti Open non prenderanno coscienza di questo importante componente, il mio giudizio sarà sempre e solo parzialmente positivo sulla qualità di quello che l'OS produce e del tutto negativo per l'affidabilità dei progetti nel futuro. Si, perché spesso il progetto che "funziona quindi va bene così" diventa prima o poi preda del traffichino che la vede lunga e si tramuta in un prodotto commerciale, spesso al solo scopo di incastrare qualche early adopter facoltoso e un po' troppo ingenuo ed ottimista che riceverà le RFE che ha richiesto o su cui ha contribuito solo in dual licensing commerciale... OK, sicuramente ci sarà il genialoide che dirà: "si ma queste cose le devi fare tu" oppure che se non mi va bene così sono libero di forkare etc etc.. Il discorso è: come si può giudicare innovativo un movimento che negli anni ha prodotto per lo più semi-lavorati di qualità non eccelsa, per i quali c'è sempre voluto uno sfruttamento commerciale per arrivare a qualcosa di utile, salvo poi vedere le community migrare altrove per qualcosa di più figo o solo per via di qualche drama queen che è riuscita a frammentare una community di sviluppatori?Quello che manca all'OS per portare innovazione in prima persona nel mondo dell'IT è:1) Eticità (è impensabile e del tutto anti-etico che tre tizi possano guadagnare centinaia di migliaia di euro sul libero contributo di centinaia di persone ogni anno). 2) Consapevolezza (non si può solo fare, si deve fare con metodo e criterio)3) Apertura mentale (il just works è morto da un pezzo, ed è diventato troppo facile fare qualcosa che just works)- Scritto da: belze
      Io sono sempre stato per la collaborazione tra
      noi utenti del forum di PI, e spesso ho avuto
      discussioni interessanti con chi la pensava in
      maniera diametralmente diversa da me, e ne sono
      felice. Ora però vorrei che chi sostiene
      Microsoft per la sua funzionalità di rispondesse
      a questa semplice
      questione:
      Non vi sembra assolutamente fuori dal mondo il
      punto 7
      ovvero:
      le nuove API di Longhorn che controllano le
      comunicazioni tra l'hypervisor e Windows sono
      accompagnate da una licenza che ne proibisce
      l'uso da parte degli altri vendor o di progetti
      open source. che giustamente viene
      criticato???
      A mio avviso, questo è l'esempio lampante del
      fatto che MS non ha alcuna intenzione di
      perseguire la strada dell'innovazione, ma solo
      quella del profitto, del proprio profitto. Ora,
      nessuno dice di essere radicali al punto di
      boicottare MS "solo" per questo. Sono convinto
      della bontà del codice di MS, e molti di voi lo
      sono più di me (penso d Athlon); dunque perchè
      non fate sentire la vostra voce, come utenti,
      dicendo che questa politica NON vi va bene?
      Perchè non tartassate MS di proteste affinchè sia
      davvero competitiva e non protezionistica nei
      confronti di se
      stessa?

      Davide.
    • ilgorgo scrive:
      Re: Intolleranza
      - Scritto da: belze
      ovvero:
      le nuove API di Longhorn che controllano le
      comunicazioni tra l'hypervisor e Windows sono
      accompagnate da una licenza che ne proibisce
      l'uso da parte degli altri vendor o di progetti
      open source. che giustamente viene
      criticato???
      A mio avviso, questo è l'esempio lampante del
      fatto che MS non ha alcuna intenzione di
      perseguire la strada dell'innovazione, ma solo
      quella del profitto, del proprio profitto. Banalmente si può rispondere che Microsoft è una azienda commerciale e come tale provvede alla salvaguardia del proprio interesse.Il fatto di produrre il SO e l'applicativo spinge realizzare 'ottimizzazioni' nel SO a proprio favore. Non mi stupirei se anche Apple avesse simili 'feature'. Solo che un conto è agire nel proprio mercato di nicchia, un conto è farlo su un prodotto ampliamente diffuso andando a rafforzare, di fatto, il proprio monopolio.Saluti
    • sylvaticus scrive:
      Re: Intolleranza
      Tutti fanno i loro interessi, in primis in termini economici, e questo è normale.Il problema è che quando qualcuno diventa troppo potente, è in grado di influenzare il legislatore che dovrebbe invece puntare ad un sistema che garantisca l'ottimo Paretiano.MS è cresciuta troppo e troppo in fretta in un mondo che è diventato globale nell'economia ma ancora localistico nel controllo politico.
    • Rief scrive:
      Re: Intolleranza
      - Scritto da: belze
      Io sono sempre stato per la collaborazione tra
      noi utenti del forum di PI, e spesso ho avuto
      discussioni interessanti con chi la pensava in
      maniera diametralmente diversa da me, e ne sono
      felice. Ora però vorrei che chi sostiene
      Microsoft per la sua funzionalità di rispondesse
      a questa semplice
      questione:
      Non vi sembra assolutamente fuori dal mondo il
      punto 7
      ovvero:
      le nuove API di Longhorn che controllano le
      comunicazioni tra l'hypervisor e Windows sono
      accompagnate da una licenza che ne proibisce
      l'uso da parte degli altri vendor o di progetti
      open source. che giustamente viene
      criticato???
      A mio avviso, questo è l'esempio lampante del
      fatto che MS non ha alcuna intenzione di
      perseguire la strada dell'innovazione, ma solo
      quella del profitto, del proprio profitto. Ora,
      nessuno dice di essere radicali al punto di
      boicottare MS "solo" per questo. Sono convinto
      della bontà del codice di MS, e molti di voi lo
      sono più di me (penso d Athlon); dunque perchè
      non fate sentire la vostra voce, come utenti,
      dicendo che questa politica NON vi va bene?
      Perchè non tartassate MS di proteste affinchè sia
      davvero competitiva e non protezionistica nei
      confronti di se
      stessa?

      Davide.Ma perchè concettualmente è sbagliato un discorso del genere: è lo stato che deve controllare la Microsoft, non i singoli utenti. Considerando il fatto che siamo in una democrazia rappresentativa e che ci sono parti dello stato create apposta per controllare situazioni di trust, l'utente in questi problemi è l'ultimo che deve metterci la mano.E per la cronaca non è nemmeno VMWare. Non fidatevi di chi ha un conflitto d'interessi così grande, perchè se VMWare dice quello che dice è solo per proteggere i propri interessi. E la Microsoft risponderà solo per proteggere i propri interessi.L'unico ente davvero sopra le parti "dovrebbe" ( le virgolette sono d'obbligo temo ) essere lo stato, che valutando tecnologia per tecnologia le azioni non totalmente legali della Microsoft deve riuscire ad arginare il suo monopolio senza però impedirle di crescere.Comunque io sono da 10 anni per lo smembramento dell'azienda piu' influente in campo informatico del mondo, perchè se la Microsoft fa Sistema Operativo e programmi che girano su tale sistema è ovvio, ma anche giusto, che tali programmi sfruttino in maniera efficiente il Sistema Operativo creato da loro. Il punto è che la Microsoft non deve produrre software, deve pensare solo al Sistema Operativo per permettere una concorrenza sleale. Microsoft Office e internet Explorer sono un esempio di quello che la Microsoft non può fare. Il conflitto è evidentissimo e le probabilità che altri Sistemi Operativi o programmi possano essere competitivi, beh ragazzi è davvero bassissima.p.s. anche la Apple ha gli stessi problemi. Invece sotto linux la competitività tra programmi è davvero garantita. Peccato che in quanto software gratuito sia anche molto inutile ( però c'è scelta ).
  • Anonimo scrive:
    VMSHIT AL TAPPETO
    che torni a emulare pinguini dentro pinguini...
    • Anonimo scrive:
      Re: VMSHIT AL TAPPETO
      pensa che microsoft non riesce neppure ad emulare se stessa senza aggiungere un baco...Informati prima di scrivere boiate...
    • Anonimo scrive:
      Re: VMSHIT AL TAPPETO
      - Scritto da:
      che torni a emulare pinguini dentro pinguini...sei un piccolo pezzetto di cacca puzzolente.
      • Anonimo scrive:
        Re: VMSHIT AL TAPPETO
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        che torni a emulare pinguini dentro pinguini...
        sei un piccolo pezzetto di cacca puzzolente.wow che maturità
    • Anonimo scrive:
      Re: VMSHIT AL TAPPETO
      - Scritto da:
      che torni a emulare pinguini dentro pinguini...VAI A MORI' AMMAZZATO
      • Anonimo scrive:
        Re: VMSHIT AL TAPPETO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        che torni a emulare pinguini dentro pinguini...

        VAI A M*** AM***TOLa discussione si tecnicamente interessante, avanti con questi utili contributi :D
    • Anonimo scrive:
      Re: VMSHIT AL TAPPETO
      Sono passato a VMWare su Windows quando mi sono accorto che VirtualPC 2004 è di una lentezza spaventosa...
    • the fragger scrive:
      Re: VMSHIT AL TAPPETO
      non autenticato scrive "che torni a emulare pinguini dentro pinguini..."Ma hai provato a fare delle prove comparative serie?Lo sai che ogni prodotto ha i suoi pro e i suoi contro? Come per i S/O, ecc...E' inutile dire che VMWare fa schifo, perchè ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli. Lo stesso dicasi per VirtualPC, QEmu, Bochs,...Ogni programma e S/O è stato proggettato per uno scopo, se poi gli fai fare una cosa per la quale non è stato proggettato, avrai dei risultati non del tutto soddisfacenti...
    • Anonimo scrive:
      Re: VMSHIT AL TAPPETO
      - Scritto da:
      che torni a emulare pinguini dentro pinguini...Praticamente una pinguioska! :D :D :D(linux)
Chiudi i commenti