Grillo: non ho denunciato nessuno

In una breve e accorata nota il comico genovese smentisce le notizie circolate nei giorni scorsi. Per il giovane pirata la questione è penale. Accuse ad eBay: sapeva ma non ha fatto nulla
In una breve e accorata nota il comico genovese smentisce le notizie circolate nei giorni scorsi. Per il giovane pirata la questione è penale. Accuse ad eBay: sapeva ma non ha fatto nulla


Roma – Beppe Grillo ha dichiarato di non aver presentato alcuna denuncia contro un ragazzo che avrebbe cercato di lucrare vendendo all’asta online illegalmente copie dei DVD con gli spettacoli del comico genovese. Dopo le notizie circolate nei giorni scorsi , il Grillo nazionale ha voluto prendere le distanze da questa circostanza e da una serie di altre che a suo dire hanno superato il segno.

In un post dal titolo emblematico La paga di Giuda , Grillo tra le altre cose spiega: “Non ho denunciato nessun ragazzo, non so neppure chi sia, il mio legale ha presentato un esposto alla Procura di Alessandria per tutelare i miei legittimi interessi, per le vendite dei miei spettacoli effettuate su eBay da molte persone. E questo solo dopo aver richiesto ripetutamente e formalmente a eBay di non consentire le vendite illegali”.

L’esposto alla Procura ha evidentemente attivato indagini specifiche delle forze dell’ordine sulle attività condotte via eBay da tanti e non solo dal 19enne che, come riportava nei giorni scorsi Il Giornale di Vicenza , è finito nei guai con le pesanti accuse di natura penale che conseguono ad atti di pirateria finalizzati al lucro . Grillo aveva già dichiarato che mai avrebbe perseguito chi avesse scaricato dalla rete i suoi spettacoli ma la questione, in questo caso, è evidentemente diversa. La natura penale del caso, peraltro, costringe le forze dell’ordine ad agire d’ufficio e indipendentemente da Grillo o da altri, dinanzi all’accertamento del reato.

Per il giovane la situazione appare seria e nelle scorse ore l’avvocato di Alessandro B., Vincenzo Garzia, ha sostenuto dinanzi ai giudici che il ragazzo aveva erroneamente pensato che la propria attività fosse lecita e che ora, compresa la lezione, avrebbe certamente intrapreso un’altra strada. Garzia ha anche chiesto che il Tribunale del riesame decida per il dissequestro del computer e degli altri materiali informatici sequestrati al ragazzo.

Sulla vicenda di eBay è probabile che nelle prossime ore lo stesso gigante delle aste online vorrà dire la sua: l’accusa di Grillo è pesante ed è quella di non aver fatto nulla per impedire la vendita illegale pur sapendo che questa era in corso. Un’accusa che potrebbe rivelarsi gravida di conseguenze per una delle maggiori net company.

Infine, nel post di Grillo si legge anche che il comico non ha alcuna intenzione di candidarsi al Parlamento, come gli hanno chiesto molti di coloro che seguono il suo celeberrimo blog e, ha scritto Grillo: “Non voglio rettificare, querelare. Non ne ho il tempo, né la voglia. Chi vuol credermi lo faccia. Se voi mi seguirete continuerò in questa opera di contro informazione, per non lasciare il campo ai giuda dell’informazione e ai loro trenta denari”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 09 2005
Link copiato negli appunti