gTLD, ICANN fa i primi nomi

I primi domini generici di primo livello vanno al mondo islamico e alla Russia. Amazon non ottiene il controllo di sè stessa dopo le proteste dei paesi latinoamericani

Roma – Primo giro di assegnazioni dei nuovi domini generici di primo livello (gTLD) da parte dell’ Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN). Il registrar statunitense ha ratificato i primi quattro accordi ( registry agreements ) dopo le quasi 2mila richieste pervenute nel corso della storica apertura agli stessi gTLD nell’estate dello scorso anno.

I primi domini generici di primo livello saranno così attivati nel mondo islamico – la parola in arabo che sta per Web o rete – mentre due esemplari di gTLD saranno consegnati in Russia alla Core Association, che aveva richiesto il controllo dei termini che stanno per online e sito Web. All’azienda privata Spring Fields LLC (del gruppo Donuts Inc) è stato invece garantita la gestione del termine cinese che sta per gioco.

È rimasto a bocca asciutta il retailer di Seattle Amazon, che aveva chiesto alla Governmental Advisory Committee (GAC) dell’ICANN il controllo dell’omonimo gTLD. Su pressione di alcuni paesi latinoamericani – in particolare quelli bagnati dal fiume Amazon (Rio delle Amazzoni, in italiano) – la commissione interna al registrar ha deciso di non assegnare il dominio generico al gigante della distribuzione online.

Catena di abbigliamento, Patagonia aveva precedentemente rinunciato alle sue pretese sull’omonimo gTLD. Gli stessi governi del Sud America avevano sottolineato come questi termini geografici, da Patagonia ad Amazon, non potessero finire nelle mani di entità commerciali con interessi privati .

Tornando ai domini “tradizionali”, dopo aver ottenuto diversi nomi legati alla sua console Xbox, Microsoft aveva trascinato in aula un cittadino britannico in possesso dei due presidi cibernetici XboxOne.com e XboxOne.net . I giudici del National Arbitration Forum (NAF) hanno ora deciso di consegnare i due domini all’azienda di Redmond, ma non è chiaro se quest’ultima sia stata obbligata a risarcire adeguatamente il vecchio proprietario.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    Un bel riassunto
    A quanto si capisce, BigG vuole unire potenza (android 4.3, CPU) con connessioni (Wi-Fi,3G,NFC), foto e filmati decenti (5 megapx), schermo alta densità multitouch, possibilità di telefonare (dal filmato si vede il tastierino di default appena il nexus viene acceso).Il tutto a un prezzo ragionevole.Ovvio che la grafica e lo stile siano minimal, o lo avrebbero lanciato l'anno prossimo.
  • Quelo scrive:
    Ma chi è quel folle ...
    Che ha ideato l'orologio delle ultime versioni di Android con le ore in grassetto e i minuti normali (parlo della configurazione di default ovviamente). Già l'oggetto non è certo il top dell'estetica rispetto alla maggior parte dei tablet in commercio, ma buttato lì in una vetrina con quell'orologio e lo sfondo di default è veramente deprimente.
    • Trollollero scrive:
      Re: Ma chi è quel folle ...
      - Scritto da: Quelo
      Che ha ideato l'orologio delle ultime versioni di
      Android con le ore in grassetto e i minuti
      normali (parlo della configurazione di default
      ovviamente). Già l'oggetto non è certo il top
      dell'estetica rispetto alla maggior parte dei
      tablet in commercio, ma buttato lì in una vetrina
      con quell'orologio e lo sfondo di default è
      veramente
      deprimente.Trovo assolutamente deprimente che in un device programmabile la valutazione estetica debba avere la meglio sulla valutazione funzionale (il tutto espresso in un commento su di un sito che dovrebbe occuparsi di informatica)Un sentito grazie a Jobs per l'influenza nefasta che ha diffuso a mo' di peste, forse tra una ventina d'anni ce ne saremo liberati....
      • mura scrive:
        Re: Ma chi è quel folle ...
        Perchè l'informatica oramai è diventata fenomeno di costume e perchè la potenza di calcolo (soprattutto nei pc) è tale per cui andare avanti non porta a nulla se non per un ristretta cerchia di utenti per cui ora si punta sull'estetica e sul design piuttosto che sulle funzionalità e sulla forza bruta della cpu.
        • Luke1 scrive:
          Re: Ma chi è quel folle ...
          "Andare avanti non porta a nulla"???? Bene, dillo a chi è impegnato nel progetto Exascale, ai sistemi della Google Car, a IBM e al loro Watson.Cerca di non confondere le tue personali esigenze con gli obiettivi generali della IT.- Scritto da: mura
          Perchè l'informatica oramai è diventata fenomeno
          di costume e perchè la potenza di calcolo
          (soprattutto nei pc) è tale per cui andare avanti
          non porta a nulla se non per un ristretta cerchia
          di utenti per cui ora si punta sull'estetica e
          sul design piuttosto che sulle funzionalità e
          sulla forza bruta della
          cpu.
      • Quelo scrive:
        Re: Ma chi è quel folle ...

        Trovo assolutamente deprimente che in un device
        programmabile la valutazione estetica debba avere
        la meglio sulla valutazione funzionale (il tutto
        espresso in un commento su di un sito che
        dovrebbe occuparsi di
        informatica)

        Un sentito grazie a Jobs per l'influenza nefasta
        che ha diffuso a mo' di peste, forse tra una
        ventina d'anni ce ne saremo
        liberati....Mi spiace ma la valutazione estetica è essenziale, specialmente quando ti rivolgi al mercato dei Tablet e chiunque abbia scritto un app o progettato un sito web professionale lo sa benissimo.Poi uno può farsi anche piacere la pagina web di Stallman scritta con emacs, concentrarsi sugli interessanti contenuti e magari usare Xfce cercando di ignorare l'invadente e orribile ratto che spunta ovunque.A quelli che popolano la parte più interna della campana gaussiana delle vendite però, piace l'estetica delle interfacce grafiche evolute e di siti come Facebook di evidente impatto estetico ed elevata semplicità funzionale. Se sei un programmatore di App devi tenere conto di questi fattori e a maggior ragione questo lo devi fare se dietro di te c'è una grande azienda come Google che ci piazza sopra il marchio, indipendentemente da quello che vendi.
        • Trollollero scrive:
          Re: Ma chi è quel folle ...
          - Scritto da: Quelo

          Trovo assolutamente deprimente che in un
          device

          programmabile la valutazione estetica debba
          avere

          la meglio sulla valutazione funzionale (il
          tutto

          espresso in un commento su di un sito che

          dovrebbe occuparsi di

          informatica)



          Un sentito grazie a Jobs per l'influenza
          nefasta

          che ha diffuso a mo' di peste, forse tra una

          ventina d'anni ce ne saremo

          liberati....





          Mi spiace ma la valutazione estetica è
          essenziale, specialmente quando ti rivolgi al
          mercato dei Tablet e chiunque abbia scritto un
          app o progettato un sito web professionale lo sa
          benissimo.

          Poi uno può farsi anche piacere la pagina web di
          Stallman scritta con emacs, concentrarsi sugli
          interessanti contenuti e magari usare Xfce
          cercando di ignorare l'invadente e orribile ratto
          che spunta
          ovunque.

          A quelli che popolano la parte più interna della
          campana gaussiana delle vendite però, piace
          l'estetica delle interfacce grafiche evolute e di
          siti come Facebook di evidente impatto estetico
          ed elevata semplicità funzionale.


          Se sei un programmatore di App devi tenere conto
          di questi fattori e a maggior ragione questo lo
          devi fare se dietro di te c'è una grande azienda
          come Google che ci piazza sopra il marchio,
          indipendentemente da quello che
          vendi.CVDUn sentito grazie a Jobs per l'influenza nefasta che ha diffuso a mo' di peste, forse tra una ventina d'anni ce ne saremo liberati....PRIMA si valutano le funzionalita' e POI (MOLTO poi, e solo se tutto il resto funziona come si deve e si ha un po' di tempo da sbatter via) si va a guardare l'estetica, altro che "la valutazione estetica e' essenziale".Sempre piu' d'accordo con Stallman: e' crepato troppo tardi e ce lo siamo tenuto tra le balle piu' del dovuto.
          • Quelo scrive:
            Re: Ma chi è quel folle ...

            PRIMA si valutano le funzionalita' e POI (MOLTO
            poi, e solo se tutto il resto funziona come si
            deve e si ha un po' di tempo da sbatter via) si
            va a guardare l'estetica, altro che "la
            valutazione estetica e'
            essenziale".
            Eh ... ma tu sei fuori dalla Gaussiana. È per questo che quando ti sei presentato all'ultimo colloquio di lavoro cercando di assomigliare a Stallman in maglietta zozza, con i sandali e una evidente allergia al sapone, ti hanno detto "le faremo sapere".
          • Trollollero scrive:
            Re: Ma chi è quel folle ...
            - Scritto da: Quelo

            PRIMA si valutano le funzionalita' e POI
            (MOLTO

            poi, e solo se tutto il resto funziona come
            si

            deve e si ha un po' di tempo da sbatter via)
            si

            va a guardare l'estetica, altro che "la

            valutazione estetica e'

            essenziale".



            Eh ... ma tu sei fuori dalla Gaussiana.
            È per questo che quando ti sei presentato
            all'ultimo colloquio di lavoro cercando di
            assomigliare a Stallman in maglietta zozza, con i
            sandali e una evidente allergia al sapone, ti
            hanno detto "le faremo
            sapere".Dal 2001 a oggi ho sempre lavorato, ambito sviluppo. Mai messo in gingheri per un colloquio, e a chi chiedeva perché ho sempre risposto "Scrivo codice, non faccio il piazzista. Se siete convinti che per questo lavoro servano giacca e cravatta avete sbagliato a capire".
          • maxsix scrive:
            Re: Ma chi è quel folle ...


            PRIMA si valutano le funzionalita' e POI (MOLTO
            poi, e solo se tutto il resto funziona come si
            deve e si ha un po' di tempo da sbatter via) si
            va a guardare l'estetica, altro che "la
            valutazione estetica e'
            essenziale".
            Forma e funzione [cit.]Ma che te lo dico a fare a te che fai della tua becera ignoranza un vanto.
  • Jacopo scrive:
    Speriamo non sia così
    è davvero brutto!sembra un tablet cinese a basso costo!!!Ci sono in giro tablet cinesi fatti davvero molto meglio!!!Addirittura il mio vecchio mediacom 810c ha meno bordo attorno allo schermo!!Bha...
    • iRoby scrive:
      Re: Speriamo non sia così
      Apple ha brevettato la forma dei suoi è si attacca alle XXXXXXX, per cui tutti gli altri devono stare lontani da una forma anche minimamente simile.I cinesi possono farli anche identici all'iPad perché se ne fregano delle cause di Apple. Sono guerre perse in partenza per Apple.
      • Jacopo scrive:
        Re: Speriamo non sia così
        - Scritto da: iRoby
        Apple ha brevettato la forma dei suoi è si
        attacca alle XXXXXXX, per cui tutti gli altri
        devono stare lontani da una forma anche
        minimamente
        simile.

        I cinesi possono farli anche identici all'iPad
        perché se ne fregano delle cause di Apple. Sono
        guerre perse in partenza per
        Apple.bhè puoi cambiare una milione di aspetti! Questo è oggettivamente brutto dai!
  • maxsix scrive:
    Che brutto
    Cosa sono quei bandoni sopra e sotto.Inguardabile.Sul serio eh.
    • Struppolo scrive:
      Re: Che brutto
      - Scritto da: maxsix
      Cosa sono quei bandoni sopra e sotto.
      Inguardabile.

      Sul serio eh.Ahhhh... che brutto rosicare.....Perchè la vostra piastrella con la mela marcia dietro... non ha le stesse bandone ???^?
    • Jexx scrive:
      Re: Che brutto
      Tu stai attento a non fulminarti, con tutta quella spazzatura melamorsicata in giro per casa...
    • rudy scrive:
      Re: Che brutto
      se e' veloce e leggero, strutturalmente semplice, le pile durano, il sistema funziona ed e' ben supportato, costa ragionevolmente poco (nella versione 3g ovviamente), allorae' un bel prodotto, perche rappresenta l'estetica della funzionalita', una cultura che puo non piacere, ma e' assolutamente rispettabile ed e' una delle piu profonde radici della cultura informatica.(p.s. forse sara la telecamera dietro ad avere 5 megpix, eh?)
      • maxsix scrive:
        Re: Che brutto



        allora
        e' un bel prodotto, perche rappresenta l'estetica
        della funzionalita', una cultura che puo non
        piacere, ma e' assolutamente rispettabile ed e'
        una delle piu profonde radici della cultura
        informatica.
        Ah ok, il solito discorso per andare da A a B basta anche una panda del 1980 rappezzata con lo scotch brite.Certo certo.
        • key2710 scrive:
          Re: Che brutto
          - Scritto da: maxsix





          allora

          e' un bel prodotto, perche rappresenta
          l'estetica

          della funzionalita', una cultura che puo non

          piacere, ma e' assolutamente rispettabile ed
          e'

          una delle piu profonde radici della cultura

          informatica.


          Ah ok, il solito discorso per andare da A a B
          basta anche una panda del 1980 rappezzata con lo
          scotch
          brite.

          Certo certo.E' anche vero che per andare da A a B non serve per forza un ferrari.
          • Quelo scrive:
            Re: Che brutto


            Ah ok, il solito discorso per andare da A a B

            basta anche una panda del 1980 rappezzata con lo

            scotch

            brite.



            Certo certo.

            E' anche vero che per andare da A a B non serve
            per forza un
            ferrari.Ma è anche vero che in giro ci sono un sacco di Panda che cercano di assomigliare a delle Ferrari ma nessuna Ferrari che cerchi in tutti i modi di assomigliare ad una Panda (se non in presenza di un controllo fiscale).
        • collione scrive:
          Re: Che brutto
          certo certo, apple è perfettainfatti il developer center è stato fuori servizio per ben 3 giorni http://www.osnews.com/story/27205/Apple_Developer_Center_still_down
          • maxsix scrive:
            Re: Che brutto
            - Scritto da: collione
            certo certo, apple è perfetta

            infatti il developer center è stato fuori
            servizio per ben 3 giorni
            http://www.osnews.com/story/27205/Apple_Developer_E allora?Non ne fai parte, ti avanza di abbaiare a riguardo?Bau.
Chiudi i commenti