Guerra dei browser, Firefox al 20 per cento

E Opera recupera su Chrome. Il browser di Mozilla sembra aver valicato una nuova soglia psicologica

Roma – Un browser su cinque è Firefox. Questo è quanto affermano i dati che vengono diffusi in queste ore da Net Applications attraverso il proprio osservatorio specializzato. Dati secondo cui l’erosione della leadership nel settore di Microsoft Internet Explorer non si è fermata.

A segnalare che Firefox potrebbe aver superato una “soglia psicologica” e raggiunto un traguardo storico è TGDaily , che osserva come da diverso tempo il browser open source di casa Mozilla abbia esitato attorno a quota 20 per cento, quota che però sembra ormai raggiunta.

la torta

Se in Europa Firefox è tradizionalmente assai più diffuso che altrove, e combatte oltre quota 30 per cento, i dati di Net Applications hanno l’ambizione di disegnare un quadro più globale. Lo stesso osservatorio assegnava a Firefox a fine 2006 uno share globale del 14 per cento.

Secondo le rilevazioni di Net Applications tra il 5 e il 26 ottobre Firefox ha oscillato tra il 19,89 per cento e il 20,06 per cento dello share: sebbene la media del mese sia 19,7 per cento, la “sensazione” è che il 20 per cento costituisca ormai un dato acquisito.

Ma, a voler prendere per buoni i dati dell’osservatorio di instant marketing , un altro dato rilevante è quella che si potrebbe a spanne definire la rimonta di Opera su Chrome . Secondo i dati di Net Applications, infatti, Opera browser batte Google Chrome di qualche percentuale, in particolare nella media mensile per ottobre Opera è a quota 0,75 per cento e Chrome a 0,74.

classifiche

Dati più ad effetto quelli che riguardano Safari : come probabile conseguenza di una leggera contrazione che l’osservatorio denuncia dei sistemi Mac connessi alla rete (dall’8,23 per cento di settembre all’8,21 di ottobre), il browser di casa Apple è arretrato a quota 6,57 per cento, dato che lo mantiene come terzo competitor nella “guerra dei browser” ad enorme di distanza dal suo diretto inseguitore, Opera.

Il dato che però colpisce secondo gli esperti dell’osservatorio è quello di Internet Explorer : pur rimanendo ampiamente il browser globalmente più utilizzato, lo share del client Microsoft è calato dal 71,52 al 71,27 per cento nel giro di un mese, ed è considerato il più drastico calo di diffusione nel gruppo dei primi sei browser.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Manlio Sgalambro scrive:
    Domanda da ignorante
    Non sarebbe ipotizzabile costruire un dispostivo che copia bit to bit Blu-disk infisciandosene del suo contenuto e di come questo è criptato?Certo coperebbe anche la criptatura ma chi se ne frega, in fondo basta averne una copia funzionante.
    • risposta da ignorante scrive:
      Re: Domanda da ignorante
      - Scritto da: Manlio Sgalambro
      Non sarebbe ipotizzabile costruire un dispostivo
      che copia bit to bit Blu-disk infisciandosene del
      suo contenuto e di come questo è
      criptato?credo che sia proprio lì il problema...per costruire un dispositivo del genere, devi appunto essere stato in grado di violare il sistema di protezione
      • Minchiota scrive:
        Re: Domanda da ignorante
        L'uscita Hdmi è fatta apposta x evitare questa situazione...(e viene persino aggiornata...) ^_^,diversamente si potrebbe uscire direttamente in component digitale o dvi liscio senza stare a perdere tempo con un'inutilita' fatta porta.
    • djechelon scrive:
      Re: Domanda da ignorante
      Il fatto è che le protezioni si avvalgono di tecniche in grado di riconoscere "fisicamente" il disco. I supporti ottici non sono solo grossi ammassi di byte (virtuali) che tutti potremmo liberamente copiare. Ci sono ad esempio alcuni settori incisi in fabbrica che riportano il nome del produttore e altre info, es velocità massima (altrimenti spiegami com'è che si vendono DVD da 4x e da 8x). Difficilmente un film originale sarà stato prodotto da TDK. Poi se ti vai a leggere la pagina di Wikipedia (inglese) su SecuROM e compagni vari ti fai un'idea delle difficoltà, spesso comunque superate, nel creare un crack per le DRM.Mi viene in mente la protezione StarForce di Civilizations At War, violabile masterizzando il gioco su un DVD-RW con quei settori modificati in non so che modo. Ti giuro ha funzionato ho provato io stesso senza staccare il masterizzatore (impossibile col portatile).
  • Riporto scrive:
    BD_vm.c
    [code]#include #include #include #include using namespace std;typedef unsigned char byte; // for less typingtypedef unsigned int uint; // ditoclass BDDasm {public:BDDasm();string dasmCmd(uint);void dasmFile(string, uint, uint);uint makeint(byte, byte, byte, byte);private:uint pc;};// end headerint _signed(uint x) { return (int)x; }int _signed(int x) { return x; }int _unsigned(uint x) { return x; }int _unsigned(int x) { return (uint)x; }BDDasm::BDDasm(){pc = 0;}uint BDDasm::makeint(byte b3, byte b2, byte b1, byte b0) { return ((int)b0)
    2; // operand X uint Rs1 = ((I

    0x0E) & 0x7C)

    2; // operand Y uint Rs2 = ((I

    0x09) & 0x7C)

    2; // operand Z uint C16 = I & 0xFFFF; // 16 bit constant int C16S = _signed(_unsigned(I)
    16; // same signed uint C5 = I & 0x1F; // 5 bit constant uint C26 = I & 0x3FFFFFF; // 26 bit constant int C26S = _signed(_unsigned(I)
    6; // same signedsprintf (buffer, "%6X ", pc-4);out
  • Marco Ravich scrive:
    Ma quando...

    Forward AgencyIn progress we (always) trust.
  • antonio distinto scrive:
    sono tutti spacciati
    ..quelli che cercano di proteggere i contenuti video sui dischi. Se un player dvd (sia da salotto o software per win) li puo riprodurre (e quindi decriptare) mi spiegate perche mai non si possa creare un software per farlo???e' concettualmente sbagliato ed inutile pensare a sistemi anticopia del genere... le chiavi RSA a 1938457595 bit segrete? il software player bluray supercriptato? ahhae' solo una questione di tempo reversarlo... in qualche modo il processore esegue delle istruzioni per eseguire la lettura e la decodifica.. a seconda della difficolta si puo aumentare di parecchio il tempo che ci vuole per il reversing, ma non potra mai essere infinito.goodbye!
    • Er Cocomeraro scrive:
      Re: sono tutti spacciati
      le software house non cercano di proteggersi, ma cercano di proteggersi per più tempo possibile
    • Pol scrive:
      Re: sono tutti spacciati
      non sai priprio un ca..o di crittografia, eh ?bye
      • antonio distinto scrive:
        Re: sono tutti spacciati
        - Scritto da: Pol
        non sai priprio un ca..o di crittografia, eh ?

        byenon hai proprio capito nulla di quello che ho scritto, eh?puoi mettere tutte le crittografie che vuoi, ma se player ufficiale (lettore da salotto o meglio ancora software tipo powerdvd) puo leggere e riprodurre il disco in questione supercriptato come vuoi tu, ti ripeto, e' solo una questione di tempo e pazienta(molta) per reversarlo.
        • krane scrive:
          Re: sono tutti spacciati
          - Scritto da: antonio distinto
          - Scritto da: Pol

          non sai priprio un ca..o di crittografia, eh ?

          bye
          non hai proprio capito nulla di quello che ho
          scritto, eh?
          puoi mettere tutte le crittografie che vuoi, ma
          se player ufficiale (lettore da salotto o meglio
          ancora software tipo powerdvd) puo leggere e
          riprodurre il disco in questione supercriptato
          come vuoi tu, ti ripeto, e' solo una questione di
          tempo e pazienta(molta) per reversarlo.Se la criptazione avviene a livello di processore e chipset hai bisogno di tagliare fette di pochi micron e di un microscopio elettronico per fare reversare e fare un crack.Una macchina full DRM dovrebbe funzionare il questo modo, non permettiamoglielo.
          • asasa scrive:
            Re: sono tutti spacciati
            - Scritto da: krane
            Se la criptazione avviene a livello di processore
            e chipset hai bisogno di tagliare fette di pochi
            micron e di un microscopio elettronico per fare
            reversare e fare un
            crack.mai sentito parlare di macchine virtuali?
          • Andrea scrive:
            Re: sono tutti spacciati
            - Scritto da: asasa
            - Scritto da: krane

            Se la criptazione avviene a livello di
            processore

            e chipset hai bisogno di tagliare fette di pochi

            micron e di un microscopio elettronico per fare

            reversare e fare un

            crack.

            mai sentito parlare di macchine virtuali?si certo, ma qui il problema è capire come costruire la macchina virtuale, non possiamo mica pretendere che siano sempre così stupidi come per l'AACS da regalare le specifiche XD
          • krane scrive:
            Re: sono tutti spacciati
            - Scritto da: asasa
            - Scritto da: krane

            Se la criptazione avviene a livello di

            processore e chipset hai bisogno di tagliare

            fette di pochi micron e di un microscopio

            elettronico per fare reversare e fare un

            crack.
            mai sentito parlare di macchine virtuali?http://aplawrence.com/Linux/drm_virtualization.htmlHow DRM prepared the way for Xen/VmwareHow DRM prepared the way for Xen/Vmware virtualization efforts, or how Microsoft may have shot themselves in the foot with Palladium
    • 200 OK scrive:
      Re: sono tutti spacciati
      In realtà basterebbe scovare una falla e si potrebbe addirittura saltare completamente la parte di decriptazione.Dipende tutto da come è scritto il codice.
      • Paolino scrive:
        Re: sono tutti spacciati
        - Scritto da: 200 OK
        In realtà basterebbe scovare una falla e si
        potrebbe addirittura saltare completamente la
        parte di
        decriptazione.IMHO la falla c'e': la tengono pronta in caso i player non vendano abbastanza perche' coi DVD ti copi tutto.Col Bluray ti becchi le limitazioni.Chi me lo fa a cambiare???Mi tengo il DVD, ma se la cosa dovesse cambiare... Quanti HW hanno fatto il loro successo sulla scarsa protezione? Tanti tanti
    • krane scrive:
      Re: sono tutti spacciati
      - Scritto da: antonio distinto
      ..quelli che cercano di proteggere i contenuti
      video sui dischi. Se un player dvd (sia da
      salotto o software per win) li puo riprodurre (e
      quindi decriptare) mi spiegate perche mai non si
      possa creare un software per farlo???
      e' concettualmente sbagliato ed inutile pensare a
      sistemi anticopia del genere...Infatti il pericolo sono i DRM hardware, e bisogna impedire che nascano vere macchine Trusted.
      ahha
      e' solo una questione di tempo reversarlo... in
      qualche modo il processore esegue delle
      istruzioni per eseguire la lettura e la
      decodifica.. a seconda della difficolta si puo
      aumentare di parecchio il tempo che ci vuole per
      il reversing, ma non potra mai essere
      infinito.

      goodbye!
      • Antonio Macchi scrive:
        Re: sono tutti spacciati

        Infatti il pericolo sono i DRM hardware, e
        bisogna impedire che nascano vere macchine
        Trusted.guarda che non siamo mica in una dittaturaquanta gente credi comprera' un lettore che non consente di leggere copie pirata?anche gli onesti piu' incalliti hanno a che fare di tanto in tanto con qualche copia pirata... se mai dovessero costruirli, non venderanno neanche un pezzogarantito
        • H5N1 scrive:
          Re: sono tutti spacciati
          Non ne sono sicuro, ma comunque subito dopo si troverebbe il modo di aggirare via hardware il blocco e via con la "modifica" come accadde con la vecchia Playstation, con la PS2, con l'XBOX etc...:)
        • krane scrive:
          Re: sono tutti spacciati
          - Scritto da: Antonio Macchi

          Infatti il pericolo sono i DRM hardware, e

          bisogna impedire che nascano vere macchine

          Trusted.
          guarda che non siamo mica in una dittatura
          quanta gente credi comprera' un lettore che non
          consente di leggere copie pirata ?Intanto deve saperlo, il che gia' non e' cosi' diffuso e non e' certo la prima cosa che ti dicono quando compri un prodotto.
          anche gli onesti piu' incalliti hanno a che fare
          di tanto in tanto con qualche copia pirata...Ricordo una vecchina beccata in un negozio che voleva comprare un lettore dvd al posto del suo attuale videoregistratore, appena le hanno detto che non poteva registrarsi i film dalla tv ha alzato i tacchi :D
          se mai dovessero costruirli, non venderanno
          neanche un pezzo garantitoHai una piastra madre recente ? Un dual core ?Allora il chipset c'e' gia' nella tua piastra madre, cosi' come c'e' inquasi tutte le schede video recenti e nei lettori blu ray.
      • antonio distinto scrive:
        Re: sono tutti spacciati

        Infatti il pericolo sono i DRM hardware, e
        bisogna impedire che nascano vere macchine
        Trusted.e li saranno davvero cazzi amari per tutti!
        • picard12 scrive:
          Re: sono tutti spacciati
          in realtà se tu e altri ve ne foste dimenticati, il famoso TPM o quello che ti piace, esiste già solo che non è ancora attivo.. aspettano tempi migliori.. ma intanto te l'hanno posizionato davanti all'orifizio posteriore...occhio a distrarti..
          • antonio distinto scrive:
            Re: sono tutti spacciati
            - Scritto da: picard12
            in realtà se tu e altri ve ne foste dimenticati,
            il famoso TPM o quello che ti piace, esiste già
            solo che non è ancora attivo.. aspettano tempi
            migliori.. ma intanto te l'hanno posizionato
            davanti all'orifizio posteriore...occhio a
            distrarti..infatti ho scritto:
            Infatti il pericolo sono i DRM hardware, e
            bisogna impedire che nascano vere macchine
            Trusted.
            e li saranno davvero cazzi amari per tutti!cos'e che non ti e' chiaro di DRM hardware e "cazzi amari per tutti?"
          • picard12 scrive:
            Re: sono tutti spacciati
            Per il fatto che esistono già macchine trust... ma non sono attive... ovvero i nuovi pc con Svista..ma aspettano monenti di gloria migliori.
  • vac scrive:
    Record
    Suvvia.... Ha comunque resistito 1,5 anni... E' un record!!:)
    • pentolino scrive:
      Re: Record
      infatti, si vede che stavolta era studiata davvero bene la protezione; complimenti a chi l' ha fatta, merita di partecipare alla creazione della prossima generazione di protezioni - tanto la mazzetta se la è già intascata, quindi che gli frega se lo craccano?
      • Ciano scrive:
        Re: Record
        - Scritto da: pentolino
        infatti, si vede che stavolta era studiata
        davvero bene la protezione;Hanno pensato che inserendo direttamente il programma per decriptare nel disco, ogni disco poteva avere un diverso algoritmo di crittografia.Ma l'unico modo per farlo era una VM ed è quì che hanno perso in partenza.Se hanno fatto un emulatore come il MAME che fa girare software di centinaia di sistemi HW diversi figuriamoci per una VM con al massimo un centinaio di comandi (mi pare di aver letto che contiene +- 50 istuzioni).
    • Cincilla scrive:
      Re: Record
      Resistito 1,5 anni ?????????????? !!!???????http://forum.slysoft.com/showthread.php?t=9453Va bene che qui se un software non e' open source viene automaticamente etichettato come M...AMa vi ricordo che c'e 'un software CLOSED source che e' avanti anni luce a questa alternativa OPEN, altro che 1,5 anni!
      • 200 OK scrive:
        Re: Record
        AnyDVD è molto valido, però gira solo su Windows.È bello che ci sia un alternativa open source, così anche altri sistemi possono utilizzarlo.
        • Cincilla scrive:
          Re: Record
          Certo, ma non è che se domani inventano un sistema per copiare i DVD sul commodore 64 poi si può dire che il sistema anticopia dei DVD abbia resistito 10 anni.
          • 200 OK scrive:
            Re: Record
            Proprio vero.Spesso queste notizie sono scritte senza tener conto di tutta la realtà, e quindi nascono incomprensioni.Almeno qui in discussione è saltato fuori subito.
      • mura scrive:
        Re: Record
        Secondo me la questione non è software closed Vs software open il discorso è che il software citato da te e dall'articolo è comunque a pagamento per cui lo sviluppo è finanziato da una base utente (per piccola o grande che sia) mentre questo è sviluppato indipendentemente e senza pretendere nulla di ritorno per cui se ci hanno messo un anno e mezzo (e ci sono riusciti) secondo me è un risultato di cui parlare.Facile sviluppare un software con alle spalle qualcuno che ti paga per farlo tutto questo ovviamente imho ;)
        • 200 OK scrive:
          Re: Record
          Beh ma per vivere bisogna pur usare sti benedetti soldi (rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Record
            Quello che intende dire è che senza finanziamente di sorta, sono riusciti a raggiungere il medesimo scopo.
          • 200 OK scrive:
            Re: Record
            Uno può farlo per passione e/o per la gloria.Per raggiungere lo stesso risultato però ci vuole molto più tempo, e i risultati non è detto che siano identici.AnyDVD è un driver windows maturo e completo, e gira anche sui sistemi a 64 bit.Un conto è dire di essere arrivati a capire come decrittare un disco protetto, un'altro è fornire un prodotto valido ed utilizzabile.
          • mura scrive:
            Re: Record
            - Scritto da: 200 OK
            Uno può farlo per passione e/o per la gloria.

            Per raggiungere lo stesso risultato però ci vuole
            molto più tempo, e i risultati non è detto che
            siano
            identici.

            AnyDVD è un driver windows maturo e completo, e
            gira anche sui sistemi a 64
            bit.

            Un conto è dire di essere arrivati a capire come
            decrittare un disco protetto, un'altro è fornire
            un prodotto valido ed
            utilizzabile.Concordo pienamente con quello che dici però convieni che se posso lavorare full time ad un qualunque progetto venendo pagato il risultato si raggiunge in una tempistica differente.Inoltre AnyDVD è stato pensato fin dall'inizio come prodotto commerciale per cui è ovvio secondo me che il risultato finale sia più user friendly e a prova di utonto di qualunque altra soluzione nata di base per essere un proof of concept.
          • 200 OK scrive:
            Re: Record
            Assolutamente non critico la soluzione open source ;) sia chiaro! Anzi, sono molto contento.Facevo una critica a chi iniziava a paragonare il risultato con prodotti già esistenti anche se closed.Non è proprio come paragonare mele e arancie, ma poco ci manca. (rotfl)
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Record
          - Scritto da: mura
          Secondo me la questione non è software closed Vs
          software open il discorso è che il software
          citato da te e dall'articolo è comunque a
          pagamento per cui lo sviluppo è finanziato da una
          base utente (per piccola o grande che sia) mentre
          questo è sviluppato indipendentemente e senza
          pretendere nulla di ritorno per cui se ci hanno
          messo un anno e mezzo (e ci sono riusciti)
          secondo me è un risultato di cui
          parlare.
          l'ennesima prova che la strategia open-source funzionae che i soldi non sono l'unica molla a far muovere le persone.
      • ROB scrive:
        Re: Record
        - Scritto da: Cincilla
        Resistito 1,5 anni ?????????????? !!!???????

        http://forum.slysoft.com/showthread.php?t=9453

        Va bene che qui se un software non e' open source
        viene automaticamente etichettato come
        M...APremetto che a me questi discorsi non interessano, ti piace l'open bene, ti piace il closed bene. Ognuno usi quello quello che vuole.
        Ma vi ricordo che c'e 'un software CLOSED source
        che e' avanti anni luce a questa alternativa
        OPEN, altro che 1,5
        anni!Hai ragione ma senza voler entrare in polemiche, vorrei solo porre degli spunti di riflessione.- Quale è la possibilità che una società eluda una protezione in maniera autonoma e poi possa permettersi di vendere un software per fare altrettanto a casa, senza ricevere denunce?- Cosa è più probabile? Che la su citata società abbia fatto tutto da sola o che abbia "acquistato" una licenza (e quindi anche del codice) che le desse il diritto di produrre tale software per il backup?Ripeto non è mia intenzione far polemiche o il troll, ma certe cose mi fanno riflettere.
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Record

          Premetto che a me questi discorsi non
          interessano, ti piace l'open bene, ti piace il
          closed bene. Ognuno usi quello quello che
          vuole.tu consideri l'open source come una delle tante -marche- di un prodotto.e se e' cosi', mi sa che ti sta sfuggendo qualcosa...
          • ROB scrive:
            Re: Record
            - Scritto da: Antonio Macchi

            Premetto che a me questi discorsi non

            interessano, ti piace l'open bene, ti piace il

            closed bene. Ognuno usi quello quello che

            vuole.


            tu consideri l'open source come una delle tante
            -marche- di un
            prodotto.

            e se e' cosi', mi sa che ti sta sfuggendo
            qualcosa...Non ci siamo capiti io credo che ognuno di noi è (dovrebbe essere) libero e basta (ovviamente mi limito a una cosa semplicistica perché ci sarebbe da scriverne un libro ma non è il caso).Il mio discorso non rientra nel fatto che personalmente approvi l'open, ma semplicemente nel fatto che uno sceglie quello che vuole, quindi cosa, tra open o closed, una terza persona scelga non è questione che mi interessa perché non spetta a me giudicare che abbia fatto bene o male.Per farla breve non parlo di marche o software, ma di libertà e scelta.
      • Marco Ravich scrive:
        Re: Record

        Forward AgencyIn progress we (always) trust.
  • kattle87 scrive:
    Analista di mercato!
    "la stessa che secondo l'analista di mercato Richard Doherty avrebbe resistito ai tentativi di cracking per almeno 10 anni"Beh consultare un analista di algoritmi di cifratura era troppo difficile? ;)Comunque... GRASSE RISATE visto che questo formato era stato scelto "perchè più sicuro e a prova di copia"... :D
    • francososo scrive:
      Re: Analista di mercato!
      - Scritto da: kattle87
      "la stessa che secondo l'analista di mercato
      Richard Doherty avrebbe resistito ai tentativi di
      cracking per almeno 10
      anni"

      Beh consultare un analista di algoritmi di
      cifratura era troppo difficile?
      ;)

      Comunque... GRASSE RISATE visto che questo
      formato era stato scelto "perchè più sicuro e a
      prova di copia"...
      :DOddio non so pensare alla faccia di coloro che hanno speso milioni di dollari in metodi anti-copia per il BD ! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Funz scrive:
        Re: Analista di mercato!
        - Scritto da: francososo
        Oddio non so pensare alla faccia di coloro che
        hanno speso milioni di dollari in metodi
        anti-copia per il BD !I clienti che hanno comprato i film e i lettori?
        • Joliet Jake scrive:
          Re: Analista di mercato!
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: francososo

          Oddio non so pensare alla faccia di coloro che

          hanno speso milioni di dollari in metodi

          anti-copia per il BD !

          I clienti che hanno comprato i film e i lettori?Esatto.Sono loro che dovrebbero inca**arsi di brutto per aver pagato 10 euro in più un dischetto di plastica che implementa una cosa inutile e dannosa.
      • James Kirk scrive:
        Re: Analista di mercato!
        Io credo che ormai quando si parla di "Analista di Mercato" ormai si parla, salvo pocchissimi invividui, di fuffa.Intendiamoci, ciò non vale solo per gli Analisti di Mercato, ma vale anche per Sociologi, Politologi, Esperti della Comunicazione e "Tuttologi" in generale, buooni solo per le trasmissioni TV del mattino.
    • pentolino scrive:
      Re: Analista di mercato!
      - Scritto da: kattle87
      Comunque... GRASSE RISATE visto che questo
      formato era stato scelto "perchè più sicuro e a
      prova di copia"...
      :Dquoto tutto ma questa in particolare mi piace; che goduria! :-D
    • asd scrive:
      Re: Analista di mercato!
      gli analisti sono esseri inutili -.-
Chiudi i commenti