Hai comprato il videogioco? E ora ciucciati il DRM

Cosa accade quando si inserisce un DVD con un videogioco regolarmente acquistato in negozio e ci si scontra con le protezioni DRM? L'appassionato e dettagliato racconto di un lettore che dice: quando essere onesti non paga

Roma – Cara redazione, ti scrivo per segnalarti la mia piccola odissea, ancora nel pieno della battaglia… che si sta svolgendo tra me e un videogioco: Battlefield 2142. Tutto inizia provando il demo di questo gioco. Sono un grande appassionato di computer (smanetto dal 1984) e quando posso mi rilasso con qualche FPS. Adoro Counterstrike ed affini e, quindi, sono rimasto piacevolmente colpito da Battlefield 2142.

Il suo sistema di progressione di carriera, la bellezza di alcune missioni, l’uso di velivoli ed altro mi hanno convinto ad acquistare il gioco. Ho sempre acquistato giochi originali ed in questo caso la cosa era comunque d’obbligo: per avanzare di carriera e conquistare nuove armi e nuove potenzialità, giocando on-line, è necessario avere un numero di serie regolarmente acquistato.

Dopo l’acquisto la prima sorpresa: il mio masterizzatore DVD, un LITEON, non legge il supporto: nessun errore, semplicemente il DVD originale non viene riconosciuto. Dopo aver pensato ad un difetto del supporto, controllo le microscopiche indicazioni sulla confezione del DVD: è presente un sistema anticopia ed il dispositivo potrebbe non essere letto correttamente da alcune unità.

Mi armo di pazienza ed avendo un’unità “di marca” riesco ad aggiornare il firmware del masterizzatore. Il supporto viene ora riconosciuto e riesco ad installare il gioco. Non provo neppure a fare una copia di back-up del supporto: so già che è una partita dura da vincere e non ho né voglia né tempo di bruciare altri DVD nel tentativo di far valere il mio diritto alla copia di riserva.

Spero che nelle varie sessioni di gioco il DVD non si graffi o non si pieghi per il calore, visto che non si sa perché, ma deve stare sempre nel masterizzatore. Potrebbero vendere una versione del gioco già dentro un lettore DVD, no? Incrocio le dita ed inizio la mia brillante carriera in Battlefield 2142. All’inizio fila tutto liscio e dopo un po’ viene rilasciata una patch (1.06) che corregge alcuni piccoli problemi. La mia carriera prosegue, “mi diverto e sono felice”.

Arriva la “patch” 1.20. Vorrei capire perché chiamare “patch” un file da quasi 300 Mega, ma a parte questo ora iniziano i dolori. Dopo aver installato la patch il gioco non parte più. Si avvia, schermata nera, qualche istante e si torna al desktop senza nessun motivo. Mi informo sui vari forum, dove la stragrande maggioranza dei messaggi riguarda, neanche a farlo apposta, problemi di avvio del gioco ed enormi litigi con i sistemi di protezione.

Chiedo assistenza ad EA Support che, dopo i soliti consigli banali (defrag, cancella la cache, scandisk, reinstallazione), le solite richieste assurde (far restare solo i due processi fondamentali nel Task Manager… se ci riescono gli do il Nobel!) non mi aiuta per niente. Anzi, noto che mi fa richieste che potrebbero essere agevolmente soddisfatte se le menti geniali che hanno partorito il gioco avessero usato un neurone in più per una cosa tanto banale quanto utile: un file di LOG, magari criptato, ma sempre di LOG.

Un file di LOG direbbe all’utente o al supporto tecnico qual è il problema: la tua scheda video mi è antipatica e simili o il mitico: “non è stato possibile validare il disco DVD: il sistema di protezione dice che non è originale”. Ovviamente tutto in inglese con data, ora, minuto fino al millesimo, con altre indicazioni inutili o fuorvianti per l’utente medio-basso, stile crash-window di Windows, ma spero utili per il supporto EA. Dico ad EA che gli utenti hanno bisogno del file di LOG e che ai pirati non serve perché loro usano un debugger, quindi omettere un LOG vuol dire danneggiare ottusamente l’utente onesto.

Leggendo ancora in giro per i forum scopro che il sistema di protezione StarForce 4 è il probabile responsabile del problema d’avvio. Decido allora di entrare nel mondo oscuro dei siti di pirateria: il gioco è mio, l’ho pagato, ho il diritto di utilizzarlo. Cerco un Crack-NoCD e lo installo.

Il gioco parte! Capisco allora che il responsabile è proprio il sistema di ultraprotezione e blindatura. Il Crack è esclusivamente un “NoCD” ed anche nelle istruzioni è scritto che “non bypassa la validità dei numeri di serie per giocare on-line”. Non m’importa: il mio gioco è originale, il numero di serie anche.
Non so per quale motivo, ma il gioco non si collega ad internet. Allora sconfitto, ripristino la precedente installazione, ma per fortuna il gioco parte di nuovo. Come se il crack avesse “sbloccato” l’unità DVD o qualche
misteriosa DLL.

Mi collego ad un server per giocare e dopo il caricamento della mappa il sistema di protezione “PUNKBUSTER” mi caccia dal gioco senza motivo, ovvero appare una finestrella senza nessuna indicazione. Altre volte era successo con una ragione chiara, tipo “kick reason: too high ping time”.

Intanto installo la nuova “piccola” patch 1.25 da altri 300 Mega, ma non cambia nulla. Consulto il sito di Punkbuster, ne aggiorno le varie componenti, ma il problema non si risolve. Anzi, da ora ho nel Task Manager un processo in più che, detto proprio da Punkbuster: “non può essere disattivato pena il mancato funzionamento dell’applicazione”.

Ma come? Quando avevo acquistato il gioco non c’era e tutto funzionava ed ora mi trovo ‘sto programmino subdolo sempre attivo anche quando non gioco? E non gioco molto! Richiedto l’assistenza a Punkbuster per il problema. Mi chiedono il LOG (che fortunatamente Punkbuster ha), ma gli faccio presente che il LOG non viene aggiornato quando vengo espulso dalla sessione di gioco e quindi non contiene indicazioni recenti utili.

Dopo una pessima risposta da un pessimo operatore (che mi risponde che il kick è avvenuto per un tempo di ping troppo elevato…. peccato che fosse successo due mesi prima!) comincio a scrivere in maiuscolo con “PLEASE READ WHAT I WROTE!” e lo “stile italiano” del “gridare per avere l’attenzione dovuta quando si ha già ragione” pare funzionare: un nuovo operatore più preparato mi fa creare un file.CFG con comandi Punkbuster-style per forzare l’aggiornamento del LOG.

Dopo essere stato di nuovo espulso dal server ho finalmente un LOG aggiornato, dove si nota un “GuiBAN” seguito dal classico lungo quanto misterioso numero esadecimale. Il servizio di assistenza mi risponde che l’errore XYZKWJY o simile (il finale del mega numero) è dovuto ad un problema di aggiornamento: qualche volta la patch di Battlefield 2142 “devasta” la chiave di registro che contiene la chiave del gioco. Mi mandano ad un link di EA per correggere il problema.

Felice per aver risolto il problema correggo la chiave, valido con un piccolo programma fornito con Battlefield 2142 la mia chiave originale e mi preparo alla prossima battaglia. Avvio il gioco. Schermata nera. Di nuovo al desktop. Disinstallo e reinstallo il gioco, applico l’ultima patch, controllo la chiave di registro, aggiorno Punkbuster, pulisco il DVD ed aggiorno ancora il firmware. Niente.

Ricorro ad altri strumenti, da Alcool ai Daemon Tools, a Yasu… niente: Battlefield 2142 rileva i programmi e si rifiuta di partire. Come se qualcuno salisse su un autobus e dicesse agli altri di scendere perché potrebbero rubargli il portafoglio. Il mio PC e quello di molti altri non è usato esclusivamente per giocare e questo non deve essere una limitazione nell’uso di videogiochi. Ho tutto il diritto di avere un programma di masterizzazione o di emulazione di unità virtuali, di farmi una copia di backup di un programma.

Provo anche il programma di aggiornamento automatico EA Link, ma dopo aver visto che si installa nel system tray lo disinstallo perché il tray è ormai lungo una ventina di centimetri costellati di icone di programmi pseudo-inutili e tutta ‘sta gente nel mio PC comincia a darmi un po’ fastidio.

Soprattutto ho diritto ad avere quello per cui ho pagato: un gioco funzionante che mi rispetti come utente pagante. I PC moderni sono strutture complesse ed è una cosa vergognosa che un piccolo gioco presuntuoso e sospettoso utilizzi delle tecnologie anticopia così pesanti e sistemi di protezione così invasivi da mettere in crisi un utente, facendogli perdere tempo senza senso.

Ho Half Life 2 originale, Half Life 1 “Collector edition” originale, Counterstrike Source originale. Giochi per certi versi di un livello superiore che non danno questi problemi. È ormai più di un mese che non riesco più ad utilizzare il gioco. 44 euro nel cassetto probabilmente solo perché un sistema di protezione è così ottuso da danneggiare gli onesti, senza minimamente scalfire gli interessi dei disonesti pirati, che se la ridono di StarForce 4 e di tutti i suoi fratelli.

Era così bello volare con gli elicotteri, sorvolare le zone di battaglia, impegnarsi in conflitti aerei, aiutare i compagni, tendere imboscate, avanzare di livello. La vita moderna è già un casino, possibile che non ci si possa neppure rilassare (ognuno lo fa a modo suo!) una mezz’oretta con un videogioco senza dover combattere con tutto il mondo perdendo ore ed ore? Mah!

Michele G.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Wu Ming 1 sul caso Wikipedia-Del Papa
    Da Carmilla on line:http://www.carmillaonline.com/archives/2007/05/002252.html
  • Anonimo scrive:
    per una ricostruzione molto sensata...
    ...leggere qui:http://oceanidigitali.it/drupal/Frediani_on_Wikipedia_IT
  • Anonimo scrive:
    denunciare wiky?
    Allora ti meriti altro che una pagina di infamate...Se il mondo ti ritiene un idiota... forse lo sei davvero...
  • Anonimo scrive:
    TERRORISTA
    Del Papa a mio avviso cerca solo di creare scompiglio in una realtà che gli rode e che va contro le sue idee.Leggete i suoi articoli e capirete perchè odia wikipedia.Chi ha orecchio da intendere, intenda.
  • Anonimo scrive:
    NON PERDETE TEMPO
    Del Papa vuole solo far perdere tempo e denaro alla comunità che sta a scervellarsi per dei problemi che non ci sono.Ma con la sua azione, i problemi li ha creati.Vuole screditare wikipedia.Vuole modificare una cosa che gli rode.Vuole fare in italia una cosa che in altri paesi non se la sarebbe nemmeno sognata.Wikipedia è ok.L'anonimato è inevitabile.Se non voglio far sapere chi sono, non lo faccio sapere. Anche se mi richiedono i dati, cazzi, e mazzi.L'anonimato è un diritto. ed è inevitabile.I problemi di wikipedia sono ben altri.La conclusione di tutto ciò è che Del Papa è solo un buffone terrorista.Se avesse voluto avrebbe risolto la cosa in maniera CIVILE.Questa è la mia opinione+
  • Anonimo scrive:
    OGNUNO HA QUELLO CHE MERITA
    Infatti il profilo di Del Papa diffamato si è pienamente confermato.Ho approfondito molto bene i suoi scritti e proporrei di ripristinare la voce su di lui.aha aha hama perchè uno così ci fa perdere tempo?secondo me vuole solo far incazzare la gente.
  • Anonimo scrive:
    Soluzione finale
    Perdonate il titolo fin troppo forte, ma credo che il problema di Wikipedia sia proprio quello che vanta come suo punto di forza: la possibilità della modifica anonima. Secondo me tutti gli utenti che possono apportare modifiche agli articoli dell'enciclopedia dovrebbero essere non solo registrati, ma anche identificati mediante i loro dati reali, accompagnati da una raccomandata con ricevuta di ritorno contenente una fotocopia della carta di identità. Così facendo si potrebbe anche stabilire con certezza se un utente ha le competenze o meno per modificare particolari voci dell'enciclopedia. Si aumenta la burocrazia a dismisura, lo so, però serve anche a tutelarsi contro i casi di diffamazione o manipolazione delle informazioni come questo. Un'altra possibilità, molto più flessibile, è l'uso della firma digitale e della posta elettronica certificata: l'uso però è ancora davvero poco diffuso e non so quanto sia praticabile.Il giornalista diffamato infatti ha, secondo me, tutti i diritti di querelare Wikipedia dato che non solo non ha rimosso le informazioni infamanti sul suo conto, ma gli ha anche impedito di cancellarle. Spero che questo caso si risolva con un congruo risarcimento e così vada a costituire un precedente che farà cambiare completamente la policy di Wikipedia e di altri servizi simili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione finale
      a dire il vero a sospeso la pagina. Il problema di wikipedia italia non è l'anonimato ma sono gli admin.Poi bisogna vedere cosa diceva tale articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione finale


      Il giornalista diffamato infatti ha, secondo me,
      tutti i diritti di querelare Wikipedia dato che
      non solo non ha rimosso le informazioni infamanti
      sul suo conto, ma gli ha anche impedito di
      cancellarle. Veramente, non è affatto andata come dici tu. Il giornalista anziché identificarsi e correggere o segnalare il passaggio a suo dire diffamante (su questo dico tra poco, perché qui tutti danno per scontato che ci sia stata diffamazione ma a ben vedere la cosa è moooolto vaga) ha cancellato L'INTERA PAGINA anonimamente, senza lasciare alcun commento per spiegare la sua azione. Ovviamente lo hanno scambiato per un vandalo, e il primo che passava ha ripristinato la pagina. Solo a quel punto il giornalista si è identificato, ma anziché dare spiegazioni e richiedere un intervento, ha subito minacciato di querela. Appena gli amministratori di Wikipedia hanno capito cos'era successo, correttamente hanno bloccato la pagina in via cautelativa per impedire ulteriori (presunte) diffamazioni. Hanno agito correttamente, è il giornalista che si è mosso come il classico rinoceronte nel negozio di cristalli.Per quanto riguarda la diffamazione, consiste nell'aver detto che Del Papa scriveva su Wikipedia. Benem qui:http://www.andreascanzi.it/biografia/delpapa.htm c'è un articolo di Andrea Scanzi, ex-collega di Del Papa alla rivista "Il Mucchio". Tra le altre cose, afferma che Del Papa scriveva su Wikipedia. Non risulta che Del Papa abbia mai smentita l'affermazione di Scanzi né che l'abbia querelato. Ma ha querelato Wikipedia quando qualcuno ha scritto la stessa cosa. Il quibus qual è? Del Papa dice che gli articoli sono sì suoi, ma su Indymedia non ce li ha messi lui. Embeh? Chi ha curato la sua voce su Wikipedia era forse obbligato a saperlo? E' stata resa pubblica una smentita? NO. Lo stesso Del Papa non parla di smentita pubblica, ma di querela privata contro Indymedia. Ripeto, che ne poteva sapere il curatore della voce che Del Papa, senza dire niente a nessuno, aveva querelato Indymedia??? Dove starebbe 'sta diffamazione? E' una cosa RIDICOLA.Spero che questo caso si risolva con
      un congruo risarcimento e così vada a costituire
      un precedente che farà cambiare completamente la
      policy di Wikipedia e di altri servizi
      simili.Io invece spero che questa assurda bolla di sapone scoppi il prima possibile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione finale
        Scusate la frase "afferma che Del Papa scriveva su Wikipedia" va letta "afferma che Del Papa scriveva su Indymedia"
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione finale
        - Scritto da:




        Il giornalista diffamato infatti ha, secondo me,

        tutti i diritti di querelare Wikipedia dato che

        non solo non ha rimosso le informazioni
        infamanti

        sul suo conto, ma gli ha anche impedito di

        cancellarle.

        Veramente, non è affatto andata come dici tu. Grazie, meno male che ogni tanto c'e' qualcuno parla di cio' che conosce!
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione finale
        Chi si è preso la briga di andare a leggere gli articoli presunti falsi su Indymedia ( http://tinyurl.com/yovuok ) e il sito di del papà si accorgerà che lo stile di scrittura è identico.Perfino la pessima abitudine di non separare i paragrafi gli uni dagli altri, dando vita ad uno sbrodolone illeggibile che riesce solo a far bruciare gli occhi.Il caro Del Papa, non è stato scambiato per "vandalo" da Wikipedia, si è comportato da tale, violando i termini d'uso di wikipedia stessa.Sarebbe bastato segnalare la cosa agli admin di Wikipedia per vedere il problema risolto in men che non si dica (cosa che ho fatto anch'io in altre situazioni)Interessante notare anche come sia uno che vive con conferenze e letture. Ed abbia quindi tutto l'interesse a farsi pubblicità.Ammesso e non concesso che non fosse lui quello su IndyMedia. Il nostro eroe, per avere qualche tipo di possibilità, dovrebbe per prima cosa dimostrare che gli articoli su IndyMedia non li ha scritti lui (e gli ip vengono tracciati e non è detto che non si scoprano cose parecchio interessanti se la vicenda va avanti).Strano infatti, che non abbia citato direttamente IndyMedia, non trovate ?L'idea alla base della trovata di questo sprezzante giornalista è unicamente quella della minaccia, la causa non ha speranze, ma se hai un amico avvocato, farsi spedire una lettera non costa poi molto - in genere c'è una buona possibilità che l'altro desista pur di evitare una causa senza senso.
  • Anonimo scrive:
    Quando aboliranno l'ordine?
    quando si abolisce l'ordine dei giornalisti?questi sono così incattiviti perchè ieri potevano scrivere solo loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando aboliranno l'ordine?

      quando si abolisce l'ordine dei giornalisti?
      Mai.
      questi sono così incattiviti perchè ieri potevano
      scrivere solo
      loro.
      E anche domani sarà così. L'epoca del web è al tramonto, finalmente.Cause legali e procedimenti giudiziari annienteranno la fogna che è internet, e metteranno un tale giusto terrore nella poco raccomandabile gang dei wikipedari e dei blogger selvaggi da costringerli al silenzio.Così come deve essere.Fine della discussione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando aboliranno l'ordine?
        - Scritto da:


        quando si abolisce l'ordine dei giornalisti?



        Mai.Giornalista eh?Sei Del Papa? (rotfl)

        questi sono così incattiviti perchè ieri
        potevano

        scrivere solo

        loro.



        E anche domani sarà così. L'epoca del web è al
        tramonto,
        finalmente.Hai scambiato il tramonto con l'alba..

        Cause legali e procedimenti giudiziari
        annienteranno la fogna che è internet, e
        metteranno un tale giusto terrore nella poco
        raccomandabile gang dei wikipedari e dei blogger
        selvaggi da costringerli al
        silenzio.Guarda che poi non puoi piu' trollare nei forum...

        Così come deve essere.

        Fine della discussione.ooooohhhhh
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando aboliranno l'ordine?
          - Scritto da:

          - Scritto da:




          quando si abolisce l'ordine dei giornalisti?






          Mai.

          Giornalista eh?
          Sei Del Papa? (rotfl)Ma lo sai che appena ho letto il suo commento ho pensato immediatamente anch'io la stessa cosa??? Stavo per rispondergli: "Sei Del Papa?" (rotfl)Chissà, forse è lui veramente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando aboliranno l'ordine?

            Stavo per rispondergli: "Sei Del Papa?"
            (rotfl)
            Chissà, forse è lui veramente.No.Mi presento, sono l'Orsetto Ricchione e come avrai intuito adesso t'incuneo.
  • Anonimo scrive:
    Wikkipedia non è attendibile
    non la uso per fare ricerche e la sconsiglio per la non autorevolezza delle info contenute.Se fossi un insegnante ed un alunno mi portasse una ricerca fatta su wikkipedia, gli metterei 4 senza appello.(rotfl)(rotfl)(rotfl)lasciamola ai piumati sto wikki-coso
  • Sbisolo scrive:
    Wikipedia Italia non esiste
    Una precisazione: Wikipedia Italia non esiste, esiste la versione di Wikipedia in lingua italiana (analogamente a tutte le altre versioni).
  • Anonimo scrive:
    Massimo Del Papa e Indymedia
    In questa ricostruzione, il giornalista Andrea Scanzi (ex-collega di Massimo Del Papa al "Mucchio"), tra le altre cose conferma che Del Papa ha scritto su Indymedia. Non risulta che Del Papa abbia smentito Scanzi su questo punto. E allora perché se qualcuno linka su Wikipedia i suoi articoli (che risultano gli stessi apparsi sul suo blog, quindi sono indiscutibilmente suoi), lui parla di diffamazione e querela?http://www.andreascanzi.it/biografia/delpapa.htmQuesto link andrebbe segnalato ai legali di Wikipedia.Aldo
    • Anonimo scrive:
      Re: Massimo Del Papa e Indymedia
      Questa testimonianza è molto interessante e scompagina interamente la questione. Alla luce di questo, la querela appare più che mai un atto gratuito e di tracotanza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Massimo Del Papa e Indymedia
        - Scritto da:
        Questa testimonianza è molto interessante e
        scompagina interamente la questione. Alla luce di
        questo, la querela appare più che mai un atto
        gratuito e di
        tracotanza.Fa niente. Se significa la morte di Wikipedia, tanto meglio.Morte a Wikipedia. Morte al web.Lunga vita alla Nuova Carne.
    • Anonimo scrive:
      Re: Massimo Del Papa e Indymedia
      Sì, andrebbe fatta girare. Se la stessa identica informazione pubblicata in due posti diversi dà luogo a due diversi trattamenti (Scanzi non diffama, Wikipedia invece sì), è evidente che c'è un problema. Sempre nel dubbio che diffamazione vi sia effettivamente stata, cosa che al momento, mah...
  • wbonx scrive:
    Non chiamatelo Giornalista!Link interes
    Leggete cosa dicono di lui in rete:http://italy.indymedia.org/news/2005/06/824883.phpe di link simili ce ne sono altri.Cio' dimostra che ancora una volta Wikipedia e' un mezzo di informazione estremamente preciso e coerente, difatti coerentemente diffama qualcuno che ha dedicato la propria esistenza ad auto diffamarsi.E per favore non chiamiamo questo qualcuno giornalista... per rispetto di chi il giornalismo lo fa seriamente!
    • Nilok scrive:
      Re: Non chiamatelo Giornalista!Link inte
      Mi raccomando, sempre ascoltare le chiacchiere di altri mai verificare di persona l'attendibilità delle chiacchiere.Giusto?Ciao.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
  • Anonimo scrive:
    Enciclopedie vs Wikipedia
    La vera forza di Wikipedia rispetto a unaenciclopedia, è che contiene voci dettagliatissimee aggiornatissime su argomenti che le altre enciclopedie non trattano. Si va per esempio dalla descrizionedettagliata delle famiglie dei processoriAMD o Intel, con tutte le varianti, compresele denominazioni esatte dei processoriche sono appena usciti o che devono ancorauscire, ai riassunti o trame di puntatedi cartoni animati. Di certo tuttoquesto non lo trovi sull'enciclopediaBritannica o Treccani.
    • Anonimo scrive:
      Re: Enciclopedie vs Wikipedia
      Quella roba interessa solo agli sfigati, quindi è giusto che non sia disponibile.Io non ho bisogno di sapere come funziona una CPU, quindi nemmeno tu. Discorso chiuso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Enciclopedie vs Wikipedia
        - Scritto da:
        Quella roba interessa solo agli sfigati, quindi è
        giusto che non sia
        disponibile.

        Io non ho bisogno di sapere come funziona una
        CPU, quindi nemmeno tu. Discorso
        chiuso.Quoto, in particolare il "quindi nemmeno tu"
      • Anonimo scrive:
        Re: Enciclopedie vs Wikipedia
        Certo, però ti servono per scrivere caxxate
  • Anonimo scrive:
    Wikipedia fonte di informazione
    Altro che disinformazione. Il problema e' conoscerne la filosofia ed intervenire per migliorare i contenuti. Non come questo perfetto sconosciuto che pretendeva di cancellare l'intera pagina solo perche' riteneva vi fossero delle inesattezze. Se vi sono inesattezze o errori ci sono tutti gli strumenti per sistemarli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia fonte di informazione
      - Scritto da:
      Altro che disinformazione. Il problema e'
      conoscerne la filosofia ed intervenire per
      migliorare i contenuti. Non come questo perfetto
      sconosciuto Che intanto aveva una pagina di wikipedia che parlava di lui
      che pretendeva di cancellare l'intera
      pagina solo perche' riteneva vi fossero delle
      inesattezze. Se vi sono inesattezze o errori ci
      sono tutti gli strumenti per
      sistemarli.Questo voleva rimuovere informazioni inesatte sul suo conto e non gli è stato consentito di farlo. Ha fatto bene ad andare per vie legali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Wikipedia fonte di informazione
        Questo ha rimosso l'intero contenuto della pagina, non voleva rimuovere solo le inesattezze. Avrebbe invece dovuto di ringraziare wikipedia per la visibilita'. Evidentemente pensa di approfittarne ancora di piu' con questa denuncia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia fonte di informazione
      - Scritto da:
      Altro che disinformazione. Il problema e'
      conoscerne la filosofia ed intervenire per
      migliorare i contenuti. Non come questo perfetto
      sconosciuto che pretendeva di cancellare l'intera
      pagina solo perche' riteneva vi fossero delle
      inesattezze. Se vi sono inesattezze o errori ci
      sono tutti gli strumenti per
      sistemarli.Ah, così adesso dovremmo anche trovare il tempo per andare a cercare voci false e ingiuriose sul nostro conto e correggerle? Per poi ricorreggerle magari dopo poche ore?Guarda che la gente vera LAVORA. Ha una famiglia. Non se ne sta incollata tutto il santo giorno davanti ad una stupida macchina.Bene ha fatto questa persona a citare in giudizio Wikipedia. Se la causa dovesse portare alla sua chiusura, sarà stato fatto un altro passo necessario verso la civilizzazione di Internet.Non siete capaci di regolarvi da soli? Bene, ora arrivano i ceffoni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Wikipedia fonte di informazione
        - Scritto da:
        Ah, così adesso dovremmo anche trovare il tempo
        per andare a cercare voci false e ingiuriose sul
        nostro conto e correggerle? Per poi ricorreggerle
        magari dopo poche
        ore?Frasi ingiuriose? Hai letto il contenuto della voce nella cache? Cmq si, hai ragione, meglio cancellare tutto oppure chiamare l'avvocato.
        Guarda che la gente vera LAVORA. Ha una famiglia.
        Non se ne sta incollata tutto il santo giorno
        davanti ad una stupida
        macchina.Questo signore evidentemente si, tanto che e' arrivato a rivolgersi ad un avvocato.
        Bene ha fatto questa persona a citare in giudizio
        Wikipedia. Se la causa dovesse portare alla sua
        chiusura, sarà stato fatto un altro passo
        necessario verso la civilizzazione di
        Internet.E un passo indietro verso la civilizzazione della nostra societa', dove si va avanti a cause ed avvocati perche' il vicino ci ha fatto la linguaccia.
        Non siete capaci di regolarvi da soli? Bene, ora
        arrivano i
        ceffoni.I ceffoni mi auguro li prenda il giornalista signor nessuno, cosi' impara come si usano certi strumenti.
  • Anonimo scrive:
    Sempre avvocati, forse meglio
    Ciao, A pelle il fatto che un giornalista faccia causa a Wikipedia per diffamazione sembra il banale e tipico comportamento italiano, che senza considerare le conseguenze ci si tutela dietro una giustizia che spesso non funziona.Bisogna pero' tenere anche in considerazione che piu' battaglie legali vengono vinte da organizzazioni che utilizzano licenze libere, piu' le licenze libere crescono.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre avvocati, forse meglio
      - Scritto da:
      Ciao,
      A pelle il fatto che un giornalista faccia
      causa a Wikipedia per diffamazione sembra il
      banale e tipico comportamento italiano, che senza
      considerare le conseguenze ci si tutela dietro
      una giustizia che spesso non
      funziona.

      Bisogna pero' tenere anche in considerazione che
      piu' battaglie legali vengono vinte da
      organizzazioni che utilizzano licenze libere,
      piu' le licenze libere
      crescono.Che commento qualunquista. Mi dici cosa c'entra la "licenza libera" con la libertà di diffamare?
  • Anonimo scrive:
    Wikipedia guadagnerebbe autorità
    Se chi vi scrive si assumesse la piena responsabilità di quello che ha scritto. Questo comporta l'eliminazione dell'anonimato, dove si badi bene, un nickname rimane anonimo se dietro non ci sono i dati di una persona reale.Questo non significa che ogni testo deve essere firmato con nome e cognome, sia chiaro.
  • Anonimo scrive:
    ????
    MDP un giornalista??? Da quando?.Lo avete mai letto il suo blog o quando collaborava a Linus? Non è un giornalista e solo uno che scrive cose molto discutibile che possono essereriassunte così "Berlusconi va ucciso". Anche quelli della sinistra estrema lo hanno cacciato per eccesso di st@@@te.CiaoA
  • Anonimo scrive:
    Il problema è l'anonimato
    Poi ognuno è libero di crearsi il suo regno fantastico, ma la verità è che io adesso potrei dire e fare falsa testimonianza per qualsiasi cosa mi passi per la testa, soprattutto se si tratta di nemici o semplicemente perchè sono di mal umore.Basta un proxy o un altro sistema da usare come ponte per la navigazione (roba da lamer per intenderci) e nessuno potrà mai arrivare ad identificare nessuno, a meno che non si smuovano flotte di poliziotti web, plotoni di hacker "legalizzati" o si tentino estradizioni all'estero.Certo... una cosa è scrivere sul forum di PI, un'altra è vomitare le proprie antipatie e simpatie nelle pagine di wikipedia.Ma è davvero diventato così scandaloso imporre l'autenticazione?Accettiamo questo mondo, accettiamo la gente che ci vive e cerchiamo di migliorare restando però con i piedi per terra.
    • Pejone scrive:
      Re: Il problema è l'anonimato


      Certo... una cosa è scrivere sul forum di PI,
      un'altra è vomitare le proprie antipatie e
      simpatie nelle pagine di
      wikipedia.

      Ma è davvero diventato così scandaloso imporre
      l'autenticazione?E non bastasse l'anonimato, ci sono frotte di utenti regolarmente registrati che commettono sistematicamente abusi:http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_problematici
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è l'anonimato
      ma no. il problema non è l'anonimato. è divertente, spassoso e ironico -se volete- il vedere questa vicenda, quando invece di solito gli admin si scannino e si faccianao in 4 per cancellare voci italiane ritenute minori.è il progredire della schizofrenia in it.wikipedia
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è l'anonimato
      - Scritto da:
      Basta un proxy Molti open proxy sono bloccati su wikipedia, alcuni ne scappano sempre, ma sono sempre di meno.In altre parole: essere anonimi su wikipedia è facile, ma se si commettono reati è quasi sempre possibile risalire all'autore.P.S. tra l'altro si può dire lo stesso di questo forum.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è l'anonimato
      Ragazzi, rendetevi conto che si sta parlando di un falso problema, Del Papa è riuscito nello scopo di incasinare tutto.Nel caso specifico il problema NON E' l'anonimato, e nemmeno la policy di Wikipedia che anzi ha dimostrato di funzionare piuttosto bene (la pagina è stata bloccata subito!), è proprio che NON C'E' STATA ALCUNA DIFFAMAZIONE.Mi tocca forse ripetere qui quello detto nell'altro thread "Soluzione finale"? Eh no eh!Che Massimo Del Papa abbia scritto su Wikipedia lo dice mezza rete, ma soltanto Wikipedia è stata querelata, come mai? Che articoli di Massimo Del Papa siano presenti su Wikipedia è facile verificarlo, basta digitare "Massimo Del Papa" su google!Poi, su Indymedia non ce li aveva messi lui? E allora? Chi gira per la rete come fa a saperlo? Dov'era la smentita? Se io trovo un articolo di qualcuno su un sito e lo linko, perché si dà x scontato che io abbia l'intenzione di diffamare??? E' un'assurdità, al 100% un'assurdità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il problema è l'anonimato
        Mi sa che due volte che hai scritto "Wikipedia" volevi dire "Indymedia", comunque si capiva.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il problema è l'anonimato
        Io non sono d'accordo con te. Apparte il fatto che tralasci la cosa che secondo del Papa è la più irritante, e cioè che qualcuno abbia messo una foto non sua alla quale però lo collegava. pare poi che sia un reato, legato all'identità. Ma apparte questo, se uno si sente tanto preparato su un argomento da scriverne una voce su di un'enciclopedia, deve sapere eccome le cose che secondo te un utente non è tenuto a sapere, altrimenti che razza d'enciclopedia è? considerando poi che indymedia non apparteneva certo ad una corrente di pensiero moderata, prima di accostarci qualcuno pubblicamente, ritengo si debbano avere certezze.Tuttavia son d'accordo con te quando dici che cancellare tutto invece che fare una semplice rettifica è da rinoceronte alla swarovski
        • Anonimo scrive:
          Re: Il problema è l'anonimato
          - Scritto da:

          Ma apparte questo, se uno si sente tanto
          preparato su un argomento da scriverne una voce
          su di un'enciclopedia, deve sapere eccome le cose
          che secondo te un utente non è tenuto a sapere,Sì, ma solo se è possibile saperle. Se sono informazioni non pubbliche, come fa? Ho cercato su google e yahoo per un bel pezzo, e posso dire che in nessuna parte della rete sono reperibili smentite pubbliche di Del Papa su questa faccenda di Indymedia. D'altro canto, su Indymedia ci sono articoli inequivocabilmente suoi, firmati da lui con nome, cognome, e-mail e indirizzo del blog. La conclusione che viene in mente subito è che ce li abbia messi lui. Se poi non è vero ma lui non ha smentito, che colpa ne ha chi li ha linkati? Anch'io sono d'accordo sul fatto che, almeno per quanto riguarda Indymedia, la diffamazione. Sul fatto della foto, mi sembra uno sberleffo sì fastidioso, ma non roba da mobilitarci dietro avvocati e giudici. Anche perché la foto è stata rimossa subito, o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è l'anonimato
            mancava un pezzo di frase: "la diffamazione sia un'ipotesi vaghissima"
  • Anonimo scrive:
    Wikipedia va chiuso
    Il sito va messo offline, i server schiacciati con i bulldozer, i dischi fissi e tutti i backup gettati in un altoforno.Gli ideatori e gli admin vanno perseguiti penalmente, i loro beni vanno confiscati e la loro vita distrutta.Discorso chiuso.Chi dovesse rispondere a questo post è in malafede, oppure è un delinquente.Non c'è altro da dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia va chiuso
      ahahahahahah!!!!ahahahah!!ahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!(cylon)rispondo rispondo rispondo..ahahahahhahhaha!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia va chiuso
      - Scritto da:
      Il sito va messo offline, i server schiacciati
      con i bulldozer, i dischi fissi e tutti i backup
      gettati in un
      altoforno.Dovresti rinchiuderti tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia va chiuso

      Non c'è altro da dire.si: PFFFFFFhahahahahahAhAhaHAHAHAHAHAHAHAhahahahahaaaa.... :D (rotfl) hahahahahahahah H ahah AH AhaHAH HA AH Ah HAHAHHAh HA HA HAHAHHAHAHH h HAHAH AHAHHA HAHAHAH.....(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia va chiuso
      Concordo, bisogna chiudere tutto. La porta di casa, la macchina, la borsa, TUTTO!!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia va chiuso
      - Scritto da:
      Il sito va messo offline, i server schiacciati
      con i bulldozer, i dischi fissi e tutti i backup
      gettati in un
      altoforno.

      Gli ideatori e gli admin vanno perseguiti
      penalmente, i loro beni vanno confiscati e la
      loro vita
      distrutta.

      Discorso chiuso.

      Chi dovesse rispondere a questo post è in
      malafede, oppure è un
      delinquente.

      Non c'è altro da direIl bello e' che la maggiorn parte di quelli che hanno risposto hanno pensato che questo tuo messaggio fosse serio. Siamo circondati dai cerebrolesi, escono dalle fottute pareti... :@
  • Anonimo scrive:
    I problemi sono gli avvocati
    Si dovrebbero impedire le facili denunce per calunnia.Mi viene in mente il caso berlusca luttazzi.Facile fare causa se si hanno i soldi.Andrà rivisto tutto quanto. E Wikipedia consente questa revisione in atto.
    • Anonimo scrive:
      Re: I problemi sono gli avvocati
      - Scritto da:
      Si dovrebbero impedire le facili denunce per
      calunnia.
      Mi viene in mente il caso berlusca luttazzi.
      Facile fare causa se si hanno i soldi.
      Andrà rivisto tutto quanto. E Wikipedia consente
      questa revisione in
      atto.Questo dimostra che wikipedia non è imparziale.
  • bowlingbpsl scrive:
    Re: Su PI ne succedono di peggio
    - Scritto da:


    PI si è beccato querele (e ha perso in tribunale

    in almeno un caso) come anche alcuni dei suoi
    Sì è vero! Ricordo che c' era il VESCOVO che
    querelava tutti.Io ricordo ancora con un misto tra orrore e disgusto, la querela di un cosiddetto sito (con un nome di solito beneaugurante, un saluto che si scambiano tutte le persone civili. Nella mia mente, e' stato sporcato irrimediabilmente, grazie a LORO!) che, visto che su PI avevano scritto che spammava, chiese i danni d'immagine.Che quei tizi, abbiano fatto spamming massivo, lo sapevano tutti. Ma non si poteva dire (o provare in tribunale. Mi e' sempre sembrato strano!). Il massimo dello scandalo, comunque, sono stati i cento milioni di risarcimento danni.All'epoca, quei tizi avevano un'immagine per cui IO non avrei dato mille lire. Non so se, ora, sono migliorati, magari hanno perduto il vizio, mantenendo il pelo (sullo stomaco?).BTW, pure io ho avuto il dubbio onore di ricevere minacce di querela, da quel sito ed in quel periodo. Le sto ancora aspettando.
  • Anonimo scrive:
    Massimo chi?spero non sia quello di...
    ma questo massimo del papa è quell'uomo che è stato cacciato da linus?quello che credeva bertinotti aiutante segreto del berluscone?quello col pallino talmente grande per l'antiberlusconismo che che secondo lui anche rifondazione sta con lui?quel $%&@# che ha applaudito alla morte di Giuliani al g8 o a Baldoni?quello che scrive: "Peter Pan spostato di 60 anni (...) annoiato dalla vita, che la esorcizzava andando 'a fare del bene' dove in pratica poteva farlo solo al proprio ego (...) uno che non aveva rispetto e forse neanche amore per la moglie ed i figlise ha deciso di andare a fare il 'pirata della solidarietà' pur avendo a casa della gente che lo aspettava col cuore in gola (...) un eterno dilettante che da dilettante è morto". "(descrizione di Enzo G. Baldoni secondo Del Papa -dal Mucchio n.592)quello che ce l'ha con indymedia, con santoro, con travaglio e con tutti i -pochi- giornalisti seri ?quello che non capisce un cazzo di internet e spara a zero?non so voi, ma a me quel tipo puzza.probabilmente non ha ancora capito che la sua categoria ( giornalai , non giornalisti) è destinata a sparire e se la prende con internet e tutti quelli che hanno capito come usarla.ma fatevi un'opinione voi:http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Il_giornalista_Massimo_Del_Papa_denuncia_it.wikipedia%3Fhttp://italy.indymedia.org/news/2005/06/824883.phpecco il suo buco di ca**ate:http://babysnakes.splinder.com/1179483973#12250758http://www.google.com/search?q=Massimo+Del+Papa&
  • Anonimo scrive:
    Con un cognome così
    Il caso Del Papavoglia di soldi nè ?
  • Anonimo scrive:
    come si dice dalle mie parti...
    ... ecchìsselànculàtomài?Ma qui questo? un giornalista? E un giornalista pretende che wikipedia cancelli delle informazioni senza CITARE LE FONTI a sostegno delle sue ragioni? Ma che razza di giornalismo è questo che non cita le fonti?E' andato anonimo su wikipedia per cancellare delle notizia a suo avviso false ed infamanti: da grande professionista qual è avrebbe potuto identificarsi e esporre le sue ragioni: no! si cancella da anonimo e senza motivazioni. Che grand'esempio di giornalismo...Per fortuna internet ci rende tutti più liberi e wikipedia impedisce ad un certi "giornalismo" senza fonti di non fare più danni di quelli che hanno fatto e continueranno a fare con la stampa finanziata dai soldi pubblici.
    • Anonimo scrive:
      Re: come si dice dalle mie parti...
      Signori... siete piu' fuori dei vasi di gerani sui balconi..Questo si vede diffamanto su internet (e qui che manchino le fonti non iteressa a nessuno), cancella i dati diffamatori e voi pretendete le fonti?Non sappiamo quale fosse la diffamazione, ma mettiamo caso che fosse accusato di pedofilia, di prendere tangenti, di essere un assassino, decidetelo voi... Quali sono le fonti che dovrebbe citare?
      • Anonimo scrive:
        Re: come si dice dalle mie parti...
        - Scritto da:
        Signori... siete piu' fuori dei vasi di gerani
        sui
        balconi..
        Questo si vede diffamanto su internet (e qui che
        manchino le fonti non iteressa a nessuno),
        cancella i dati diffamatori e voi pretendete le
        fonti?le regole sono regole: se wiki funziona così ("devi citare le fonti") c'è poco da lamentarsi se vengono applicate.
        Non sappiamo quale fosse la diffamazione, ma
        mettiamo caso che fosse accusato di pedofilia, di
        prendere tangenti, di essere un assassino,
        decidetelo voi... Quali sono le fonti che
        dovrebbe
        citare? "MdP ha pubblicato articoli su Indymedia" ecco la frase diffamatoria (peraltro, vera).proprio da denuncia, vero?http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Il_giornalista_Massimo_Del_Papa_denuncia_it.wikipedia%3F
        • Anonimo scrive:
          Re: come si dice dalle mie parti...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Signori... siete piu' fuori dei vasi di gerani

          sui

          balconi..

          Questo si vede diffamanto su internet (e qui che

          manchino le fonti non iteressa a nessuno),

          cancella i dati diffamatori e voi pretendete le

          fonti?

          le regole sono regole: se wiki funziona così
          ("devi citare le fonti") c'è poco da lamentarsi
          se vengono
          applicate.
          Guarda che le regole di wikipedia stanno un tantinello sotto la legge italiana.

          Non sappiamo quale fosse la diffamazione, ma

          mettiamo caso che fosse accusato di pedofilia,
          di

          prendere tangenti, di essere un assassino,

          decidetelo voi... Quali sono le fonti che

          dovrebbe

          citare?

          "MdP ha pubblicato articoli su Indymedia"
          ecco la frase diffamatoria (peraltro, vera).
          proprio da denuncia, vero?

          http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/DiscussLui dice di non averli pubblicati. Che fonti deve mostrare? Se quello che dovrebbe essere l'autore dice che non sono roba sua direi wikipedia dovrebbe prenderlo come vero, a meno di una prova evidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: come si dice dalle mie parti...
            Non è vero: un anonimo (e chi potrebbe dire che fosse veramente MDP?) ha cancellato informazioni senza darne motivazione nella voce di MDP. Sarebbe bastato dire, anche da anonimo: questa notizia non è vera, ecco un link al sito di MDP in cui dice di non essere l'autore di quegli articoli su Indimedia, quindi la cancello. E la cosa sarebbe finita lì.Per fonte si intende semplicemente questo non certo una notizia ANSA...Ogni modifica o notizia andrebbe supportata da fonti e link a sostegno della stessa, altrimenti tutti possono dire tutto e il contrario di tutto.
  • avvelentani scrive:
    Cache
    Se uno cerca bene trova anche l'articolo in una cache pubblicamente accessibile di un famoso motore di ricerca. Non capisco cosa ci sia di diffamatorio (ma forse nella versione di marzo 2007 non c'erano ancora le informazioni diffamatorie).(newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cache
      potresti indicare quale motore di ricerca?la cache di google non fa vedere l'articolo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cache
        - Scritto da:
        potresti indicare quale motore di ricerca?
        la cache di google non fa vedere l'articolo.è il suo concorrente che sembra un urlo.yaaaaooo
      • avvelentani scrive:
        Re: Cache
        - Scritto da:
        potresti indicare quale motore di ricerca?
        la cache di google non fa vedere l'articolo.Dato che i motori di ricerca famosi sono quattro e almeno uno non ha la cache pubblica puoi tranquillamente fare una ricerca esaustiva.
    • Nilok scrive:
      Re: Cache
      Scusami, non potresti essere un poco meno vago?grazie.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
  • Anonimo scrive:
    E' gestito male? Si dimettano
    Il nostro wikipedia purtroppo è gestito da cani. Ma proprio MALE MALE. E questo accade da anni.E' l'ora che chi l'ha in gestione lasci spazio a qualcun altro più capace. Non può essere che in Italia tutto vada in cacca...persino wikipedia... e che cazz!
  • Anonimo scrive:
    Finanziamenti
    Di certo il sig del Papa trovera' parecchie entita' disponibili a finanziare una possibile perdita d'immagine/credibilita' di Wikipedia, se non addirittura un suo decadimento fino alla morte per inedia.L'informazione libera da legami (chiamiamoli cosi'), sta sulle scatole a molti; anzi, a pochi, ma potenti.Ricordiamo l'infame tentativo di mettere tutta l'informazione in rete sotto il controllo dell'ordine dei giornalisti? (ricordate la diatriba sulla "periodicita'"? salvo poi far marcia indietro parlando di "interpretazione")paranoicamente vostrok1
    • Anonimo scrive:
      Re: Finanziamenti

      Di certo il sig del Papa trovera' parecchie
      entita' disponibili a finanziare una possibile
      perdita d'immagine/credibilita' di Wikipedia, se
      non addirittura un suo decadimento fino alla
      morte per
      inedia.Lo dici come se fosse un male.

      L'informazione libera da legami (chiamiamoli
      cosi'), sta sulle scatole a molti; anzi, a pochi,
      ma
      potenti.
      La DISINFORMAZIONE libera da legami sta sulle scatole a tutti meno che a quattro sfigati che non vogliono capire come va il mondo.
      Ricordiamo l'infame tentativo di mettere tutta
      l'informazione in rete sotto il controllo
      dell'ordine dei giornalisti? (ricordate la
      diatriba sulla "periodicita'"? salvo poi far
      marcia indietro parlando di
      "interpretazione")
      Peccato abbiano fatto marcia indietro. Ma prima o poi si troverà il modo di chiudere la bocca a chi non ha nulla da dire.
      • DuDe scrive:
        Re: Finanziamenti
        - Scritto da:

        Peccato abbiano fatto marcia indietro. Ma prima o
        poi si troverà il modo di chiudere la bocca a chi
        non ha nulla da
        dire.Anche chi non ha nulla da dire deve poter dire quindi ben vengano cose come wikipedia, come internet e compagnia bella, chi scrive se ne assume le responsabilita', oppure solo perche' hai sostenuto e passato gli esami di giornalismo quello che scrivi tu ha valore e quello che scrivo io no? Esiste ancora la liberta' di parola
        • Anonimo scrive:
          Re: Finanziamenti
          - Scritto da: DuDe

          oppure solo perche'
          hai sostenuto e passato gli esami di giornalismo
          quello che scrivi tu ha valore e quello che
          scrivo io no?
          Esatto.

          Esiste ancora la liberta' di parolaLibertà di parola non significa libertà di dire il falso. Esiste, giustamente, il reato di diffamazione e di diffusione di notizie false e tendenziose.Quindi non puoi dire quello che vuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finanziamenti
            Lo fanno anche i giornalisti, basta vedere che cazzate dicono in certe notizie, ma non mi sembra che vengono arrestati....
          • DuDe scrive:
            Re: Finanziamenti
            - Scritto da:

            - Scritto da: DuDe



            oppure solo perche'

            hai sostenuto e passato gli esami di giornalismo

            quello che scrivi tu ha valore e quello che

            scrivo io no?



            Esatto.
            Azpide, dispensaci la verita' ed il verbo divino o sommo! Famme capi' io non posso dire che tizio va a trans quando l'ho visto con i miei occhi? oppure, non posso dire che tizio mi sta antipatico perche' e' un finto noglobal? Oppure, io non posso dire che secondo me hitler c'aveva l'occhio lungo con la razza ariana? perche'? cosa fa essere la mia opinione diversa dalla tua, certo che se dico che tizio si droga e va a gay, e tizio mi querela, fa' bene a meno che non ho le prove di cio' che affermo , ma il fatto che io abbia la terza media e te sia laureato non toglie che ho lo stesso tuo diritto di manifestare il mio pensiero, il pezzo di carta certifica che hao seguito le lezioni, ha dato gli esami ed hai discusso la tesi, non certifica cosa tui abbia nel cervello, ne che cio che contiene sia robba avariata o buona
          • Anonimo scrive:
            Re: Finanziamenti
            - Scritto da: DuDe


            Famme capi' io non posso dire che tizio va a
            trans quando l'ho visto con i miei occhi? oppure,
            non posso dire che tizio mi sta antipatico
            perche' e' un finto noglobal?
            Precisamente. Puoi farlo, ma o non ti crede nessuno o ti querelano, e nessuno ti difenderà.

            Oppure, io non posso dire che secondo me hitler
            c'aveva l'occhio lungo con la razza ariana?
            Puoi dirlo, e allora?


            perche'? cosa fa essere la mia opinione diversa
            dalla tua, certo che se dico che tizio si droga e
            va a gay, e tizio mi querela, fa' bene a meno che
            non ho le prove di cio' che affermo , ma il fatto
            che io abbia la terza media e te sia laureato non
            toglie che ho lo stesso tuo diritto di
            manifestare il mio pensiero, il pezzo di carta
            certifica che hao seguito le lezioni, ha dato gli
            esami ed hai discusso la tesi, non certifica cosa
            tui abbia nel cervello, ne che cio che contiene
            sia robba avariata o
            buona
            Vai a fare il medico senza laurea, vediamo cosa ti dicono. (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Shabadà scrive:
            Re: Finanziamenti
            - Scritto da:

            oppure solo perche'

            hai sostenuto e passato gli esami di giornalismo

            quello che scrivi tu ha valore e quello che

            scrivo io no?



            Esatto.Costituzione Italiana, articolo 21 (scusa se non te lo cito parola per parola, ma visto che hai internet te lo puoi anche cercare da solo; consiglio: fa un copia&incolla dal mio post...)notevole anche il fatto che chi si dichiara unico portatore di verità certificata si guardi bene dal firmarsi, ma si vede che la verità è la verità e non ha volto...spero tu sia solo un troll 12enne e brufolosops: se è a questo che serve l'esame di giornalismo, forse è davvero il caso di abolire l'ordine dei giornalisti
        • C. M. Burns scrive:
          Re: Finanziamenti
          - Scritto da: DuDe
          Esiste ancora la liberta' di parolaMa non per molto, a quanto pare, giovinastro...Smithers! Convoca il pool di avvocati: wikipedia diffama la mia nobile figura di benefattore dell'umanità!...e fai rintracciare ed uccidere coloro che hanno cmpilato questa diffamante voce...http://it.wikipedia.org/wiki/Charles_Montgomery_Burns... Eccellente!
  • Nilok scrive:
    Fonti di DISINFORMAZIONE.
    Ave. Wikipedia è una " Fonte di Disinformazione ".Cosa significa?Significa che viene usata e strumentalizzata a piacere per immettere nel sub-strato culturale DATI FALSI , con lo socpo di tentare di creare "opinioni mirate" nei confronti di un qualcuno o di qualche argomento.Il motivo principale per cui Wikipedia riesce ad essere lì come punto di riferimento per gli Internauti e "Fonte di Dati" alla quale attingere, nel momento in cui si vuole comprendere qualcosa è semplice: i DIZIONARI Ufficiali sono a pagamento! Così chi naviga in Internet, sopratutto i giovani, vengono illusi dalla "liberalità" di Wikipedia e non sono consapevoli del fatto che Wikipedia viene usata espressamente per fornire dati alterati e falsi.E' Wikipedia stessa che afferma di essere "corretta" perchè gratuita, ma sopratutto perchè "creata da tutti".Beh, lasciatemi dire che in Germania, all'epoca del Fascismo, tutti erano d'accordo che gli Ebrei fossero IL MALE, ma purtroppo (per tutto il resto dell'Umanità) non era così !!!Wikipedia dovrebbe smetterla di "raccontare balle" e se non lo fa, saremo costretti a farglielo fare.Certo, Wikipedia non è l'Unica fonte di dati falsi che esiste su internet, ma da qualcuno bisogna pur cominciare!A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.

      Wikipedia è una "Fonte di Disinformazione"se lo dici tu...
      i DIZIONARI Ufficiali sono a pagamento!e questo garantisce vero ? una verità non accompaganta dalle banconote non ha diritto di esistere
      [di questo gli utenti] non sono consapevoli
      Beh, lasciatemi dire che in Germania, all'epoca
      del Fascismo, hem, che credo in germania fosse l'epoca del nazismo
      tutti erano d'accordo che
      gli Ebrei fossero IL MALE, ma purtroppo (per
      tutto il resto dell'Umanità) non era così
      !!!come ora crediamo che lo siano i musulmanicosa che i "dizionari ufficiali a pagamento" come li chiami tu (agenzie stampa ecc, immagino) confermanocome ora crediamo che "il mercato" sia arbitro del bene e del male, cosa che traspare anche dalle tue parole
      Wikipedia dovrebbe smetterla di "raccontare
      balle" e se non lo fa, saremo costretti a
      farglielo
      fare.ecco questa sì che é una cosa che si faceva sotto i regimi totalitari (in italia si chiamva minculpop)il problema è educare gli utenti al vaglio critico dell'informazione, cosa che avviene solo nella scuola, pur con tutti i suoi difetti
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        Ecco bravo.Educali tu gli utenti che sei così bravo.Intanto Wikipedia ride alle tue spalle ed alle spalle di tutti i poveretti che, come te non sanno leggere l'Italiano.Cos'è...Wikipedia ti paga o cosa?No certo tu dici cosa intelligenti GRATIS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da:
          Ecco bravo.
          Educali tu gli utenti che sei così bravo.
          Intanto Wikipedia ride alle tue spalle ed alle
          spalle di tutti i poveretti che, come te non
          sanno leggere
          l'Italiano.
          Cos'è...Wikipedia ti paga o cosa?
          No certo tu dici cosa intelligenti GRATIS.meglio cose intelligenti gratis che sciocchezze altrettanto gratuite
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.


        Wikipedia è una "Fonte di Disinformazione"

        se lo dici tu...
        La quantità di idiozie presenti su Wikipedia basta a screditarla come fonte di "informazione".
        e questo garantisce vero ?
        una verità non accompaganta dalle banconote non
        ha diritto di
        esistere
        Adesso vorresti paragonare un'enciclopedia VERA a quella corbelleria di Wikipedia? Ma siamo matti?Le enciclopedie VERE valgono il loro costo. C'è della ricerca vera dietro, che vale la pena di essere pagata. Non ci sono una marea di ragazzetti cicciobrufolosi senza cervello, piegati sulle loro tastiere e infuriati col mondo intero, dietro le enciclopedie VERE.
        come ora crediamo che lo siano i musulmani
        cosa che i "dizionari ufficiali a pagamento" come
        li chiami tu (agenzie stampa ecc, immagino)
        confermano
        Dove sta scritto che l'Islam è il Male? Su quale enciclopedia? Se fosse come dici tu, la casa editrice sarebbe stata subissata di cause legali.Idem per le agenzie stampa. Quale ha affermato che i Musulmani sono il male? Quale, esattamente?Leggi quello che scrivi o cosa?
        come ora crediamo che "il mercato" sia arbitro
        del bene e del male, cosa che traspare anche
        dalle tue
        parole
        Non è questione di mercato, ma di TANSTAAFL. Non esistono cose valide E gratuite, sorry. Nemmeno il FOSS o Linux. Devi pagare, almeno in termini di sforzo.
        ecco questa sì che é una cosa che si faceva sotto
        i regimi totalitari (in italia si chiamva
        minculpop)
        La diffamazione, la diffusione di notizie false e tendenziose, l'incitamente all'odio sono PUNITE in tutti i Paesi civili. In tutta Europa è così, non siamo in un regime totalitario.
        il problema è educare gli utenti al vaglio
        critico dell'informazione, cosa che avviene solo
        nella scuola, pur con tutti i suoi
        difettiTutti siamo stati a scuola, quindi tutti dovremmo saperlo fare.Qual'è il tuo punto?
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da:



          Wikipedia è una "Fonte di Disinformazione"



          se lo dici tu...



          La quantità di idiozie presenti su Wikipedia
          basta a screditarla come fonte di
          "informazione".e anche questo se lo dici tu...

          e questo garantisce vero ?

          una verità non accompaganta dalle banconote non

          ha diritto di

          esistere



          Adesso vorresti paragonare un'enciclopedia VERA a
          quella corbelleria di Wikipedia? Ma siamo
          matti?
          Le enciclopedie VERE valgono il loro costo. C'è
          della ricerca vera dietro, che vale la pena di
          essere pagata. Non ci sono una marea di
          ragazzetti cicciobrufolosi senza cervello,
          piegati sulle loro tastiere e infuriati col mondo
          intero, dietro le enciclopedie
          VERE.se procedessi per luoghi comuni e opinioni come te potrei dire che dietro ci sono redattori precari che mal copiano estratti da lavori scientifici datati fatti da esperti

          come ora crediamo che lo siano i musulmani

          cosa che i "dizionari ufficiali a pagamento"
          come

          li chiami tu (agenzie stampa ecc, immagino)

          confermano



          Dove sta scritto che l'Islam è il Male? Su quale
          enciclopedia? Se fosse come dici tu, la casa
          editrice sarebbe stata subissata di cause
          legali.hai mai comprato un quotidiano ?
          Leggi quello che scrivi o cosa?capisci quello che rispondi ?

          come ora crediamo che "il mercato" sia arbitro

          del bene e del male, cosa che traspare anche

          dalle tue

          parole



          Non è questione di mercato, ma di TANSTAAFL. Non
          esistono cose valide E gratuite, sorry. Nemmeno
          il FOSS o Linux. Devi pagare, almeno in termini
          di
          sforzo.


          ecco questa sì che é una cosa che si faceva
          sotto

          i regimi totalitari (in italia si chiamva

          minculpop)



          La diffamazione, la diffusione di notizie false e
          tendenziose, l'incitamente all'odio sono PUNITE
          in tutti i Paesi civili. In tutta Europa è così,
          non siamo in un regime
          totalitario.vedo come sono punite le cacce all'extracomunitario, le apologie a mezzo stampa di reati come evasione fiscale, concussione e peculato, gli insulti alla magistratura e alle forze dell'ordine, le prove false in varie commissioni parlamentari a cui hanno partecipato anche giornalisti che le ripropongono pari pari come verità sui loro media benchè screditate dai fatti nelle opportune sedi

          il problema è educare gli utenti al vaglio

          critico dell'informazione, cosa che avviene solo

          nella scuola, pur con tutti i suoi

          difetti

          Tutti siamo stati a scuola, quindi tutti dovremmo
          saperlo
          fare.

          Qual'è il tuo punto?il mio punto é mettere al loro posto quelli che scrivono "ci vuole la museruola"
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Hai mai risposto ad una domanda?Ti è stato chiesto questo:Ovviamente dal tuo quote è sparito
            Idem per le agenzie stampa. Quale ha affermato
            che i Musulmani sono il male? Quale,
            esattamente?Se capace a rispondere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            MA VAFFANCULO , PERCHE' NON VI LEGATE UN CAPPIO AL COLLO ENTRAMBI VI DATE LA MANINA E LA FATE FINITA, MI AVETE ROTTO IL CAZZO, DESTRA SINISTRA, CHIUSO APERTO, GUERRAFONDAI E PACIFISTI. MA FATEVI I CAZZACCI VOSTRI A CASA VOSTRA E NON ROMPETE I COGLIONI -- FLAMMER DI MERDA.NON SI PUO MAI FARE UN DISCORSO PACATO E SERIO CHE ARRIVANO I TIFOSI DEL CAZZO.MA QUANDO VI ESTINGUERETE? COGLIONI: VERO DIFFETTO IITALIANO
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            Hai mai risposto ad una domanda?
            Ti è stato chiesto questo:
            Ovviamente dal tuo quote è sparito


            Idem per le agenzie stampa. Quale ha affermato

            che i Musulmani sono il male? Quale,

            esattamente?


            Se capace a rispondere?Fede con il Tg4, la padania, il giornale ... poi uno riposta quello che ha scritto/detto l'altro ed ecco pronto anche l'hype. L'hanno sempre fatto e credo che ben pochi li ritengano una fonte attendibile. Calunniano ? ok si prendono la denucia ma non x questo li fanno chiudere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da:



          Wikipedia è una "Fonte di Disinformazione"



          se lo dici tu...



          La quantità di idiozie presenti su Wikipedia
          basta a screditarla come fonte di
          "informazione".Anche i giornali che compri in eicola sono pieni di idiozie. Eppure li paghi pure!


          e questo garantisce vero ?

          una verità non accompaganta dalle banconote non

          ha diritto di

          esistere



          Adesso vorresti paragonare un'enciclopedia VERA a
          quella corbelleria di Wikipedia? Ma siamo
          matti?Tu sei matto se l'unica autorevolezza la concedi al denaro.

          Le enciclopedie VERE valgono il loro costo. C'è
          della ricerca vera dietro, che vale la pena di
          essere pagata. Non ci sono una marea di
          ragazzetti cicciobrufolosi senza cervello,
          piegati sulle loro tastiere e infuriati col mondo
          intero, dietro le enciclopedie
          VERE.Tu sembri l'unico cicciobrufoloso che trolla in un forum....
    • m00f scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      Basta avere buon sensoIo leggo più falsità e notizie parzialmente ommesse sui giornali che trovo in edicola di quante ne legga in rete in un mese.
      • Nilok scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        Hai ragione.Ma questo non fa di Wikipedia una fonte di dati affidabili.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da: Nilok
          Hai ragione.
          Ma questo non fa di Wikipedia una fonte di dati
          affidabili. e neppure i tuoi post se per quello...quid?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            se non sai neppure chi sei ho i miei dubbi che tu sappia cosa significa persino "quid".
    • mythsmith scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Wikipedia è una " Fonte di Disinformazione ".Lo uso tutti i giorni per studiare matematica, fisica e chimica e non vi ho mai trovato falsità o disinformazione.
      • Nilok scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        Ciao.Scusami se faccio un esempio così banale, ma:affermare che leggi un giornale tutti i giorni e che lo usi per andare al cinema (leggendo che film danno in quale cine) e che non ci hai mai trovato nulla di "sbagliato".....non è forse un pochino "riduttivo"?
        • mythsmith scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          Scusami se faccio un esempio così banale, ma: affermare che compri molti giornali in edicola tutti i giorni e che ci trovi un sacco di informazioni "sbagliate".....non è forse un pochino "riduttivo" per poter dire che tutta la stampa italiana è inaffidabile? Su Wikipedia scrivono molte persone su molti argomenti diversi (anch'io ci ho scritto), esattamente come sulla stampa in generale che trovi in edicola. Se trovi che alcuni argomenti sono trattati malissimo da Wikipedia, non significa assolutamente che Wikipedia sia fonte di disinformazione: sarebbe come dire che qualsiasi cosa tu possa comprare in edicola è al 100% disinformazione. Semplicemente che alcune cose sono da prendere con le pinze: tipicamente tutto ciò che riguarda i personaggi pubblici contemporanei, perché allora si presentano vandali di ogni tipo.Quanto è facile criticare Wikipedia! Ora però citami una fonte più affidabile, dove vengano trattati lo stesso numero personaggi pubblici contemporanei di tutte le "fazioni" politiche/culturali/artisiche e dove non siano noti casi di informazione scorretta - o dove compaiano con frequenza nettamente inferiore.Solo allora la tua critica avrà un senso: fino a quando non dimostri l'esistenza di un simile servizio, Wikipedia rimane la fonte più autorevole perfino riguardo l'attualità.
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Ah, ecco!Tu sei uno che ci scrive su Wikipedia, quindi è ovvio che la difendi; niente di male.Quindi, immagino che tu farai parte di quei gruppi di persone che affermano che "costruire le armi non significa usarle, e non si uccide nessuno costruendole", giusto?O forse mi sbaglio anche in questo caso?Però è più probabile che io non mi sia spiegato bene.Wikipedia non è IL MALE. Wikipedia non è "sbagliata punto e basta".Wikipedia fa disinformazione.Può, per favore, smettere di farla?" Semplicemente che alcune cose sono da prendere con le pinze: tipicamente tutto ciò che riguarda i personaggi pubblici contemporanei, perché allora si presentano vandali di ogni tipo. "Ed io dovrei frequentare un sito così "pericoloso e pieno di vandali"?Tu sei sicuramente una brava persona in perfetta buona fede ma, sappiamo entrambi che esistono i "vandali", ma tu non vuoi che io lo dica, non vuoi che questa cosa finisca.Che forse, anche tu, in quello che scrivi fai disinformazione?Fino a quando TU non mi dimostri "quanto" Wikipedia è una "fonte autorevole", non di gossip nè di banali attualità o personaggi pubblici, fino ad allora Wikipedia resta la più vasta fonte di disinformazione, strumentalizzata e dannosa per ogni singolo essere umano che si avvicina a qualunque cosa ci sia scritta dentro.CHI può garantirmi che ciò che leggo sia vero e non artatamente falso?Una mela è una mela, ma se tu pensi sia un accendino...mi spiace ma siamo in disaccordo.Cercare di rendere migliore Wikipedia può fare un gran bene a me, a te ed a tutti quelli che vorrebbero avere un luogo LIBERO da DATI FALSI, strumentalizzazioni e Disinformazione.Che Wikipedia debba arrivare al punto di farsi trascinare in giudizio per addivenire a più miti consigli e non sentirsi "il paradiso popolato da DEI della conoscenza", mi fa solo piacere.Prima di affermare che una mela è un accendino e pretendere che io sia d'accordo, dovranno per lo meno traslocare in un'altra Galassia.Ciao.
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Ah, ecco!
            Tu sei uno che ci scrive su Wikipedia, quindi è
            ovvio che la difendi; niente di
            male.Ho scritto un articolo di scienza. Poi ho visto che era pieno di scienziati molto migliori di me a scrivere articoli, quindi ora la consulto soltanto e correggo solo piccole ed evidenti inesattezze (rarissime, nella mia esperienza).
            Wikipedia non è IL MALE.
            Wikipedia non è "sbagliata punto e basta".
            Wikipedia fa disinformazione.In alcuni casi. Così come qualsiasi giornale, la stampa in generale, internet in generale.
            Può, per favore, smettere di farla?

            " Semplicemente che alcune cose sono da
            prendere con le pinze: tipicamente tutto ciò che
            riguarda i personaggi pubblici contemporanei,
            perché allora si presentano vandali di ogni
            tipo. "

            Ed io dovrei frequentare un sito così "pericoloso
            e pieno di
            vandali"?No. Sii cosciente che vi scrivono esseri umani come te, e pertanto possono sbagliare. E che la probabilità di errore sale fortemente quando l'argomento è d'attualità, come per qualsiasi altro mezzo di informazione.Se questo ti turba, puoi non usarlo ed illuderti che altri mezzi siano migliori.
            sappiamo entrambi che esistono i
            "vandali", ma tu non vuoi che io lo dica, non
            vuoi che questa cosa
            finisca.
            Che forse, anche tu, in quello che scrivi fai
            disinformazione?Forse l'ho fatta anch'io. Mancava un articolo su un argomento che avevo studiato, ho voluto contribuire e ci ho messo tutta la buona volontà.Ho fatto molti errori. Ma ho iniziato qualcosa che è proseguito, ed ora quella voce è attendibile come moltissime altre, e di qualità molto superiore a ciò che avevo scritto: per uno che ci sa ed incappa in un errore, è un attimo correggerlo.
            Fino a quando TU non mi dimostri "quanto"
            Wikipedia è una "fonte autorevole", non di gossip
            nè di banali attualità o personaggi pubblici,
            fino ad allora Wikipedia resta la più vasta fonte
            di disinformazione, strumentalizzata e dannosa
            per ogni singolo essere umano che si avvicina a
            qualunque cosa ci sia scritta
            dentro.Non posso dimostrarlo, posso solo dirti che non conosco una fonte migliore.Quindi riformulo la mia domanda: non dimostrarmi che fa schifo, citami soltanto un sito che secondo te è migliore. Cioè stesso numero di argomenti di attualità trattati, stessa vastità di informazioni, minor numero di inesattezze.
            CHI può garantirmi che ciò che leggo sia vero e
            non artatamente
            falso?Nessuno. Come per qualsiasi altra fonte.
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Facilissimo cirarti un sito migliore:quello dove si correggono gli errori e si smette di fare disinformazione.Se non esiste perchè c'è Wikipedia, o distruggiamo Wikipedia e ne facciamo uno nuovo o semplicmente migliorando Wikipedia.Tu che preferisci?E comunque c'è una cosa che diceva Gautama Siddharta (Il Buddha) "La Verità è ciò che è vero per Te", ma una mela non è un accendino.Ora che ti ho dimostrato che esiste un sito migliore di Wikipedia che fai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Ehm... Mi sfugge la dimostrazione :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Ti sfugge anche di sapere chi sei?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            Ti sfugge anche di sapere chi sei?continua a sfuggire la dimostrazione, ma v'è la certezza che la tua logica è bacata
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            dimostrata solo x te vero ? (troll2)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            e tu chi sei?
          • Shabadà scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Facilissimo cirarti un sito migliore:
            quello dove si correggono gli errori e si smette
            di fare
            disinformazione.(...)
            Ora che ti ho dimostrato che esiste un sito
            migliore di Wikipedia che
            fai?scusa, ma non ho capito l'URL del "sito migliore"...ho l'impressione che tu enunci una tua opinione e che, essendo una TUA opinione, la scambi per un dato di fatto, una verità di per se stessa evidente (quella storia del "la verità è ciò che per te è vero" non vale solo per gli altri)ho anche l'impressione che le tue conoscenze e competenze (che saranno profondissime, non lo discuto) siano limitate al mondo delle lettere e che tu sia del tutto (o quasi) estraneo a quello dei numeri: t'informo che se qualcuno scrivesse 2+2=5 non sarebbe credibile, nemmeno su Wikipedia! l'esempio volutamente balordo serve per dimostrare che quando una voce ha carattere scientifico, è un po' dura veicolare disinformazione; c'è poi da discutere sul buon senso di chi usa uno strumento come Wikipedia per informarsi sull'attualità: un enciclopedia la uso al massimo per conoscere la storia recente (a spanne direi fino a 5/10 anni fa), per l'attualità esistono altri strumenti (giusto per esser chiari: se voglio conoscere la storia dei videogiochi Wikipedia va benissimo, se voglio scoprire le ultime novità in fatto di processori forse è meglio cercarle su PI, non ti pare?)Ma la critica che mi sento di farti più di tutte: dici che Wikipedia è piena di notizie false e tendenziose? perché non provi a correggerle invece di stracciarti le vesti?IMHO
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Che dirti?
            l'URL è www.wikipedia.daticorretti.olèUno funzionante no?
            E' un dato di fatto che una persona (o forse
            molte) ha denunciato Wikipedia,
            giusto?Si, e allora?Sai quante denunce si beccano i giornali e i giornalisti? Molte piu' di una.E questo malgrado siano a pagamento! (visot che sostieni che gratis = non responsabile...)
            Oppure è una mia opinione?No, e' un dato di fatto, come lo e' per qualsiasi mezzo di informazione.
            Wikipedia SARA' il sito migliore quando diventerà
            migliore.Migliore di chi?Wikipedia si e' baccata 2-3 denunce. I giornali ne baccano 2-3 al mese o al giorno...
            Fino a che non lo sarà, non lo è.
            Ed il semplice fatto che non ne esistano altri
            non significa
            NULLA.
            Se non c'è CIBO, non ingerisco VELENO perchè è
            l'unica cosa INGERIBILE che
            esiste.Se digerisci sicientoloty puoi mangiare pure veleno (rotfl)(rotfl) [cut]
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            i soliti anonimi razzisti che vomitano sentenze nell'ombra......
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            i soliti anonimi razzisti che vomitano sentenze
            nell'ombra......Razzisti?Detto poi da un anonimo... che vomita sentenze senza nemmeno motivarle...
          • Shabadà scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Quello che contesto è la tua visione di una Wikipedia poco dissimile da un tabloid scandalistico, forse peggio per l'anonimato dei suoi relatori.non nego che molte voci siano a dir poco discutibili (io stesso una volta ho corretto la voce "Oliviero Diliberto", eliminando tutte quelle parti che lo dipingevano come un eroe delle masse proletarie oppresse al pari o forse anche meglio del Che, al punto tale che, immagino, avrebbero imbarazzato lo stesso onorevole! - ovviamente tutte le parti che avevo rimosso le ho comunque riportate nella relativa pagina di discussione, per correttezza)Però, per quel che ho potuto sperimentare, le nozioni di fisica, chimica e matematica che ho trovato su Wikipedia mi sono sempre sembrate valide ed affidabili (giusto perché mi si possa fare la tara: sono ingegnere); altrettanto ho trovato spesso ben fatte pure le voci che riguardavano la storia recente, non prive forse di un certo condizionamento, ma comunque attente a riportare anche versioni diverse e lontane dalla visione di chi le ha scritte.sono ottimista e mi spingo a dire (pur non avendo dati precisi ed incontrovertibili al riguardo, ma mi sembra che nemmeno tu li abbia) che credo che la stragrande maggioranza delle voci su Wikipedia sia di buon livello (la mia personale statistica le conta al 99,99%, ma è una visione, necessariamente, parziale) e che quelle discutibili siano un'esigua minoranza, oltretutto spesso segnalata.Non mi pare il caso di abbattere un albero che ha dato molti buoni frutti, giusto perché solo uno o due erano marci
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            [cut]
            Non mi pare il caso di abbattere un albero che ha
            dato molti buoni frutti, giusto perché solo uno o
            due erano
            marciTi quoto in tutto quello che hai scritto!
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Non ho mai detto di "abbattere" wikipedia.Ho detto che la sua indisponibilità a riconoscere la disinformazione che fa è veramente scorretta.QUESTA è la cosa da abbattere non wikipedia.Che si debba arrivare a portare in giudizio Wikipedia per riportarla ad un "comportamento civile" è smeplicemente odioso.Si sarebbe potuto risolvere ogni cosa semplicemente togliendo, anche solo "temporaneamente" il post diffamatorio.Ma Wikipedia NO, Wikipedia è il DIO la FONTE della Saggezza....allora caro mio io non ci sto.Tu forse si, ma ognuno è libero di pensarla a modo suo.Tu non ti sei immedesimato nei panni di colui che è stato diffamato.Prova a farlo e poi dimmi come ti saresti comportato tu, come Ingegnere e non in forma teorica ma in forma pratica.Mi sembra però che fino a che non ti toccano io tuoi, di interessi, tu non credo sei disponibile ad occuparti di aiutare altri che invece stanno avendo dei problemi.
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.

            Si sarebbe potuto risolvere ogni cosa
            semplicemente togliendo, anche solo
            "temporaneamente" il post
            diffamatorio.Bastava semplicemente correggerlo.Wikipedia è una enciclopedia e cerca di raccogliere conoscenza su tutto e tutti: perciò reagisce male ad un attentato che tenta di rimuovere definitivamente una voce, e la ripristina continuamente.Mentre di solito reagisce molto bene agli interventi correttivi e di riequilibrio dei contenuti.
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Hai proprio ragione: reagisce male.Potrebbe reagire meglio.Come avevo detto può migliorare e smetterla di essere così " SACCENTE ".
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Hai proprio ragione: reagisce male.
            Potrebbe reagire meglio.
            Come avevo detto può migliorare e smetterla di
            essere così
            " SACCENTE ".E come fa a smettere di essere "saccente" se gli offesi invece di correggere gli errori infamanti cancellano in toto le voci a loro collegate - passando così per vandali dalla parte del torto?Massimo del Papa non può impedire che Wikipedia parli di lui, come sta cercando di fare trascinandola in tribunale. Ma può legittimamente pretendere che parli correttamente di lui, cioè riportando solo cose provate.Il suo comportamento però mi fa intuire che costui non voglia che si parli correttamente di lui, perché sarebbe COMUNQUE infamante!E' l'unica spiegazione logica del suo comportamento - ovvero distruggere anziché correggere.
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Credo che esista comunque il diritto di non essere citati.
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Credo che esista comunque il
            diritto di non essere
            citati.Non esiste questo fantomatico diritto, perché sarebbe lesivo della libertà di espressione. Nessuno parlerebbe più di fatti che coinvolgano anche lontanamente altre persone, se ci fosse la minaccia di finire in tribunale per una semplice citazione.C'è il diritto alla privacy, perciò non posso rivelare cose non pubbliche, ed il diritto a veder rispettata la propria dignità, cioè non posso venir calunniato.Ma se qualcuno decide di parlare di me dicendo cose vere e pubbliche, nessun giudice glielo impedirà.Ma è chiaro che a questo punto stai trollando pesantemente....(troll)
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Ah sì?Prova a pubblicare una foto di me, senza la mia autorizzazione, e poi.....darai le tue coordinate bancarie ai miei legali.Idem dicasi per "parlare": ovviamente inteso come parlarne in pubblico così come scriverne su un post in internet (qualunque cosa dici di me, senza la mia autorizzazione violeresti comunque la mia privacy: chi ti ha dato il permesso di dire il mio nome e cognome?).....sento i trolls che vanno in letargo nella tua testa...
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Ah sì?
            Prova a pubblicare una foto di me, senza la mia
            autorizzazione, e poi.....darai le tue coordinate
            bancarie ai miei
            legali.Wikipedia rarissimamente ospita foto di persone contemporanee, a meno che non ci sia un esplicito consenso (ad esempio, se le foto sono pubblicate con licenza libera).
            Idem dicasi per "parlare": ovviamente inteso come
            parlarne in pubblico così come scriverne su un
            post in internet (qualunque cosa dici di me,
            senza la mia autorizzazione violeresti comunque
            la mia privacy: chi ti ha dato il permesso di
            dire il mio nome e
            cognome?).
            ....sento i trolls che vanno in letargo nella tua
            testa...Parlare è molto diverso. Infatti Wikipedia è piena di articoli su personaggi contemporanei citati per nome e cognome, e l'unico genio che ha finora pensato una cosa tanto intelligente come intentare una causa legale (anziché modificare semplicemente la pagina!) è questo tale.Se mi dici il tuo nome e cognome, sarò ben felice di scrivere un post in cui spiego le tesi che vai sostenendo qui su P.I. citandoti per nome e cognome e firmandomi naturalmente con il mio. Non farò altro che citare cose da te pubblicamente dette: fidati sarà molto divertente.Così potrai sguinzagliare i tuoi legali contro di me. Ma non lo farai, perché sai benissimo anche tu che è ridicolo citare in giudizio qualcuno perché racconta cose che tu hai pubblicamente fatto e detto e che è provato che tu hai fatto e detto.E' censura bella e buona, questa. Secondo il tuo ragionamento non si potrebbero pubblicare, ad esempio, i vincitori dei concorsi, le persone coinvolte nei processi, i politici o qualsiasi altra personalità quando dicono qualsiasi cosa... non esisterebbe il giornalismo!Fascismo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 maggio 2007 17.01-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Allora mi sa proprio che quando non sai più che pesci pigliare, non solo si sente il "rumore delle tue unghie sui vetri" dove cerchi invano di arrampicarti, ma sopratutto cominci ad usare termini (epiteti) scorretti come "umiliante", "pirlotto" e "fascismo".In realtà ti interessa poco quello che dici, quello che ti interessa e "dire cose" che probabilmente nessuno ascolta.Certo è per me umiliante stare a leggere queste assurdità, e quel pirlotto è solo un poveraccio non uno che cerca di tutelare i suoi diritti... perchè TU si che sai cosa sono i Diritti Umani vero? TU sì che sai lasciare libero qualcuno di difendere ciò che lui crede essere un suo diritto vero?O forse il Fascismo ti ha insegnato che è meglio impedire ai "pirlotti" di cercare di difendere ciò in cui loro stessi credono?Se wikipedia è l'UNICA realtà nella quale vivi, io non sarò certo in grado di "svegliarti".Difendila pure, è un tuo diritto così come è un diritto del "pirlotto" quello di "vivere le sue illusioni". Illusioni che sono tali perchè esisti TU che le giudichi, vero?Te lo dice il Dizionario che cos'è la CENSURA : Controllo compiuto dall'Autorità su opere da pubblicare o rappresentare per accertare che non offendano lo Stato, la relgione, la morale .quindi il Moderatore di questo Forum usa la censura per gestirlo giusto?Quindi visto che TU sei così "magnifico" perchè frequenti questo Forum?Ora mi sono annoiato e non continuerò più ad ascoltarti.Ciao
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            Allora mi sa proprio che quando non sai più che
            pesci pigliare, non solo si sente il "rumore
            delle tue unghie sui vetri" dove cerchi invano di
            arrampicarti, ma sopratutto cominci ad usare
            termini (epiteti) scorretti come "umiliante",
            "pirlotto" e
            "fascismo".Hai ragione. Le tue stringenti argomentazioni mi hanno ottenebrato il raziocinio.
            In realtà ti interessa poco quello che dici,
            quello che ti interessa e "dire cose" che
            probabilmente nessuno
            ascolta.Che certamente nessuno ascolta. Nessuno è più interessato a questo discorso, come a tutti gli altri in cui sei intervenuto, perché si è finiti a parlare di nulla assoluto.Le persone intelligenti, quale io non sono evidentemente, hanno già capito quali thread evitare per non perdere tempo.
            TU sì che sai lasciare libero
            qualcuno di difendere ciò che lui crede essere un
            suo diritto
            vero?
            O forse il Fascismo ti ha insegnato che è meglio
            impedire ai "pirlotti" di cercare di difendere
            ciò in cui loro stessi
            credono?Lasciargli la possibilità di cambiare quanto scritto ti sembra un impedimento alla tutela della propria diginità?Magari i giornali facessero così!!! Se si scopre che è stata pubblicata una calunnia, l'editore con un click aggiorna tutte le copie di tutti i giornali in circolazione, anche quelli già venduti, magari anni prima, e corregge l'errore.Questo è wikipedia. E per te non tutela i diritti delle persone citate???? Come dovrebbe tutelarle? Autocensurandosi e non parlando di personaggi pubblici, per paura di incorrere in cause legali?
            Se wikipedia è l'UNICA realtà nella quale vivi,
            io non sarò certo in grado di
            "svegliarti".Perché continui a trarre conclusioni ingiustificate sui tuoi interlocutori? Ti ho detto chiaramente che ho scritto un solo articolo - punto. E 5 anni fa.E' evidente che è l'unica realtà in cui vivo... palese! Chiunque non lo ammetta si sta arrampicando sugli specchi... senti il rumore delle unghie?
            Difendila pure, è un tuo diritto così come è un
            diritto del "pirlotto" quello di "vivere le sue
            illusioni". Illusioni che sono tali perchè esisti
            TU che le giudichi,
            vero?Non è un mio diritto darti pubblicamente del pirlotto, infatti sono stato giustamente censurato. E' un mio diritto dire non sono capace di trovare alcuna logica umana nelle cose che sostieni. Citare in giudizio - e aspettare per 10 anni l'esito - anziché correggere l'errore, contribuendo a far crescere la conoscenza comune e ottenendo immediatamente quello che si cerca.Sempre che si cerchi la tutela della propria dignità e non qualcos'altro.
            Te lo dice il Dizionario che cos'è la
            CENSURA : Controllo compiuto
            dall'Autorità su opere da pubblicare o
            rappresentare per accertare che non offendano lo
            Stato, la relgione, la
            morale .La tua è solo una particolare accezione della parola censura:http://it.wikipedia.org/wiki/Censurabenvenuto nella lingua italiana, dove le parole hanno più significati!
            quindi il Moderatore di questo Forum usa la
            censura per gestirlo
            giusto?No. Tutela il tuo diritto. Ho scritto qualcosa di calunnioso - non vero. Per tutelare un tuo diritto, ha oscurato il commento. Io l'ho corretto. Ed infatti ora è di nuovo visibile.Questa è la dimostrazione palese che tutti i tuoi discorsi non trovano alcun riscontro nella realtà.Vedi, nessuno mi ha citato in giudizio. Sono solo stato - molto civilmente - invitato a modificare, per correggere le inesattezze o le calunnie.
            Quindi visto che TU sei così "magnifico" perchè
            frequenti questo
            Forum?Perché ultimamente faccio un lavoro che richiede molta concentrazione e ho bisogno di svagarmi parlando di cose senza importanza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: mythsmith
            Ma se qualcuno decide di parlare di me dicendo
            cose vere e pubbliche, nessun giudice glielo
            impedirà.Se qualcuno decide di parlare di me, e io non sono d'accordo, gli mando una foto dei suoi figli che giocano al parco.Poi, a buon intenditor...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            stiamo ancora attendendo la dimostrazione degli errori in wikipedia e idem per il sito migliore...bah
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            e scusami ma in quanti sareste ad aspettare?che bello vedervi ammuffire....
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Facilissimo cirarti un sito migliore:E allora perche' non lo citi???
            quello dove si correggono gli errori e si smette
            di fare
            disinformazione.
            Se non esiste perchè c'è Wikipedia, o
            distruggiamo Wikipedia e ne facciamo uno nuovo o
            semplicmente migliorando
            Wikipedia.
            Tu che preferisci?
            E comunque c'è una cosa che diceva Gautama
            Siddharta (Il Buddha) "La Verità è ciò che è vero
            per Te", ma una mela non è un
            accendino.
            Ora che ti ho dimostrato che esiste un sito
            migliore di Wikipedia che
            fai?Scusa, ma ti sei dimenticato la dimostrazione...(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            invece tu ti sei dimenticato/a di dire chi sei
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            invece tu ti sei dimenticato/a di dire chi seiPremesso che non ha molta importanza, spero che tu almeno ti renda di valere 0 (anzi meno) visto che chiedi identita' altrui, ma resti anonimo.Bella coerenza
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            quello che ti chiede la dimostrazione di quanto affermi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            ma finiscila di scrivere panzanate insostenibili
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            a te invece cosa ti sostiene....l'anonimato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      Vedo che nel tuo sito hai dei link a siti di Scientology.....loro si che dicono la verita'!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        - Scritto da:
        Vedo che nel tuo sito hai dei link a siti di
        Scientology.....loro si che dicono la
        verita'!!!
        :DROTLFMAO!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          KLATUBARATANIKTON !(geek)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            KLATUBARATANIKTON !
            (geek)Si dice "Klaatu Barada Nikto", terrestre. Adesso per colpa tua Gort distruggerà il pianeta.Lamer.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            scusa ma lo pronuncio male percè sono un Gollum, e non sarà colpa mia se ditruggeranno la Terra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            KLATUBARATANIKTON !

            (geek)

            Si dice "Klaatu Barada Nikto", terrestre. Adesso
            per colpa tua Gort distruggerà il
            pianeta.

            Lamer. (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)a tutti e due, era un pezzo che non ghignavo così :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        - Scritto da:
        Vedo che nel tuo sito hai dei link a siti di
        Scientology.....loro si che dicono la
        verita'!!!
        :DOttimo! Già per quello che ha scritto meritava di non essere più letto, dopo quei link salterò i suoi post a pié pari.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        No è vero la ragione la dici che non sei NESSUNO, infatti resti anonimo come tutti i " seminatori di zizzania ".
      • Tom Cross scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        - Scritto da:
        Vedo che nel tuo sito hai dei link a siti di
        Scientology.....loro si che dicono la
        verita'!!!
        :DLa verità rende liberi ;)
        • Nilok scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          Che forse sei finito "fuori tema"?
          • Tom Cross scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Che forse sei finito "fuori tema"?Non stiamo parlando di verità ?Perché dici che sono fuori tema? (newbie)Oh, poi io sto dalla tua parte, wikipedia è urenda :s
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Perdono. Non avevo capito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            vedi che quello fuori tema sei tu?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            eccone un'altro che non sa nemmeno chi è
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da: Tom Cross

          - Scritto da:

          Vedo che nel tuo sito hai dei link a siti di

          Scientology.....loro si che dicono la

          verita'!!!

          :D

          La verità rende liberi ;)Non era "Il lavoro rende liberi"? (idea) O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Wikipedia è una " Fonte di Disinformazione ".
      Cosa significa?
      Significa che viene usata e strumentalizzata a
      piacere per immettere nel sub-strato culturale
      DATI FALSI , con lo socpo di tentare di
      creare "opinioni mirate" nei confronti di un
      qualcuno o di qualche
      argomento.Cavolate.Wikipedia e' piena di articoli ionteressanti e ben scritti. Se poi ci sono dei problemi in merito a certe opinioni e' normale.Certo che uno che ha dei link a scientologi (scritto cosi' apposta) non dovrebbe fare la morale sulle fonti di informazione
      Il motivo principale per cui Wikipedia riesce ad
      essere lì come punto di riferimento per gli
      Internauti e "Fonte di Dati" alla quale
      attingere, nel momento in cui si vuole
      comprendere qualcosa è semplice: i DIZIONARI
      Ufficiali sono a
      pagamento!
      Così chi naviga in Internet, sopratutto i
      giovani, vengono illusi dalla "liberalità" di
      Wikipedia e non sono consapevoli del fatto che
      Wikipedia viene usata espressamente per fornire
      dati alterati e
      falsi.
      E' Wikipedia stessa che afferma di essere
      "corretta" perchè gratuita, ma sopratutto perchè
      "creata da
      tutti".
      Beh, lasciatemi dire che in Germania, all'epoca
      del Fascismo, tutti erano d'accordo che
      gli Ebrei fossero IL MALE, ma purtroppo (per
      tutto il resto dell'Umanità) non era così
      !!!
      Wikipedia dovrebbe smetterla di "raccontare
      balle" e se non lo fa, saremo costretti a
      farglielo
      fare.
      Certo, Wikipedia non è l'Unica fonte di dati
      falsi che esiste su internet, ma da qualcuno
      bisogna pur
      cominciare!

      A presto.

      Nilok
      http://informati.blog.tiscali.it/
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        Cissà perchè i razzisti sono sempre anonimi...... così come i protettori, si nascondono nell'ombra
    • MeDevil scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Wikipedia è una " Fonte di Disinformazione ".
      Cosa significa?
      Significa che viene usata e strumentalizzata a
      piacere per immettere nel sub-strato culturale
      DATI FALSI , con lo socpo di tentare di
      creare "opinioni mirate" nei confronti di un
      qualcuno o di qualche
      argomento.Succede ovunque. e dico ovunque. Per quanto sia possibile dare la tua opinione su un argomento, parte del tuo discorso sarà sempre "di parte".
      Il motivo principale per cui Wikipedia riesce ad
      essere lì come punto di riferimento per gli
      Internauti e "Fonte di Dati" alla quale
      attingere, nel momento in cui si vuole
      comprendere qualcosa è semplice: i DIZIONARI
      Ufficiali sono a
      pagamento! http://www.demauroparavia.it/questo non mi sembra sia a pagamento.Secondo: sai che differenza c'è tra "enciclopedia" e "dizionario" ?Terzo: Da quando qualcosa che paghi dovrebbe essere migliore? Tecnicamente parlando, linux & co sono molto meglio di windows... ma non mi pare che il primo sia a pagamento :|
      Così chi naviga in Internet, sopratutto i
      giovani, vengono illusi dalla "liberalità" di
      Wikipedia e non sono consapevoli del fatto che
      Wikipedia viene usata espressamente per fornire
      dati alterati e falsi.Ci sono 1000 modi per farsi fregare. E neppure i quotidiani (che PAGHI) sono esenti dallo scrivere affermazioni "di parte". Chi si interessa ad una notizia sa che non può attingere da una sola fonte, ma verificarne almeno altre 2 o 3.
      E' Wikipedia stessa che afferma di essere
      "corretta" perchè gratuita, ma sopratutto perchè
      "creata da
      tutti".Io leggo che è "libera" e "fondata sulla certezza che qualcun'altro sappia".Il "corretta" esattamente, dove l'hai letto?
      Beh, lasciatemi dire che in Germania, all'epoca
      del Fascismo, tutti erano d'accordo che
      gli Ebrei fossero IL MALE, ma purtroppo (per
      tutto il resto dell'Umanità) non era così
      !!!Si chiamava Nazismo. E saresti stato d'accordo anche tu sotto il tiro di un fucile. Qui invece il fucile non lo vedo, dove è?
      Wikipedia dovrebbe smetterla di "raccontare
      balle" e se non lo fa, saremo costretti a
      farglielo fare.Anche tu dovresti smetterla di dire balle... ma non per questo ti trattengo dal farlo. Si chiama "libertà di parola".
      Certo, Wikipedia non è l'Unica fonte di dati
      falsi che esiste su internet, ma da qualcuno
      bisogna pur cominciare!E perchè da wikipedia? Perché non ominciamo dal tuo blog?

      A presto.

      Nilok
      http://informati.blog.tiscali.it/Saluti, MeDevil-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 maggio 2007 12.26-----------------------------------------------------------
      • Nilok scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        Hai per caso qualche interesse personale, monetario o di qualunque altro genere che stai lì a proteggere Wikipedia?O forse sei sotto il tiro di un fucile, che sei costretto ad essere d'accordo con la "libertà di parola"?Se non conosco la differenza tra Dizionario ed Enciclopedia, perchè non me la dici tu, con quel meraviglioso nickname @^ che ti sei scelto? Ti starei di sicuro a sentire.Anche se Linux è, in alcuni aspetti, meglio di Windows, ci sono alcuni aspetti di Windows che sono migliori di Linux. Il fatto che Linux non si paghi non lo rende migliore di Windows, così come il fatto che Windows si paghi non lo rende migliore di Linux.Ho detto semplicmente che Wikipedia "se ne approfitta" del fatto che non sia a pagamento: non è a pagamento quindi nessuno è responsabile del suo contenuto.Quando paghi qualcosa.... di solito ....qualcuno ne è responsabile e ne risponde.Purtroppo so perfettamente che Microsoft ha "inserito" nella nostra cultura l'irresponsabilità in ciò che vende, nonostante qualcuno la paghi, e che gli sono andate dietro moltissime altre Multinazionali.E' OVVIO che la mia è una opinione di parte: ti è sembrato che io stessi "Pontificando" la Verità Assoluta ?Ti sei sbagliato.Così come io ho scritto "fascismo" al posto di "nazismo"...ma quello che intendevo dire, credo fosse stato chiaro lo stesso.La libertà di parola, nei miei riguardi, significa anche poter usare un termine scorretto o vuoi premerlo tu il grilletto su di me?Accomodati.Il mio Blog non è certo potente quanto Wikipedia...che è difesa da tipi come te @^ !Auguri e divertiti pure....
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da: Nilok
          Hai per caso qualche interesse personale,
          monetario o di qualunque altro genere che stai lì
          a proteggere
          Wikipedia?Ti si potrebbe fare la stessa domanda. Hai qualche interessa a gettare fango su una buona risorsa gratuita (seppure con qualche ovvio difetto)?
          O forse sei sotto il tiro di un fucile, che sei
          costretto ad essere d'accordo con la "libertà di
          parola"?
          Se non conosco la differenza tra Dizionario ed
          Enciclopedia, perchè non me la dici tu, con quel
          meraviglioso nickname @^ che ti sei scelto? Ti
          starei di sicuro a
          sentire.
          Anche se Linux è, in alcuni aspetti, meglio di
          Windows, ci sono alcuni aspetti di Windows che
          sono migliori di Linux. Il fatto che Linux non si
          paghi non lo rende migliore di Windows, così come
          il fatto che Windows si paghi non lo rende
          migliore di
          Linux.
          Ho detto semplicmente che Wikipedia "se ne
          approfitta" del fatto che non sia a pagamento:
          non è a pagamento quindi nessuno è responsabile
          del suo
          contenuto.E' falsissimo quanto dici: chi scrive gli articoli e' responsabile di quello che scrive.E se Wikipedia viene citata in giudizio e' perche e' responsabile dei propri contenuti.
          Quando paghi qualcosa.... di
          solito ....qualcuno ne è responsabile e ne
          risponde.Eh... magari...Gratis non vuol dire responsabilita' zero
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Giusto portiamo Wikipedia in giudizio e vediamo quanto è responsabile e quanto pagherà per i danni che causa.
          • gerry scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:
            Giusto portiamo Wikipedia in giudizio e vediamo
            quanto è responsabile e quanto pagherà per i
            danni che
            causa.Io direi di portare in giudizio internet visto che fornisce i mezzi per causare i danni ed è quindi complice.Magari l'AD di Telecom, i vertici di Cisco che hanno inventato e fornito i sistemi...Forse sarebbe bene chiamare direttamente colui che ha creato tutto l'ambaradan... Come diceva quel cantante di Zocca... "portatemi Dio..." :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            LUI sì che ha ragione.Per sempre Blasco! p)
        • Anonimo scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da: Nilok[cut]
          Ho detto semplicmente che Wikipedia "se ne
          approfitta" del fatto che non sia a pagamento:
          non è a pagamento quindi nessuno è responsabile
          del suo
          contenuto.Ma questa e' una cavolata immane.Non essere a pagamento non significa non essere responsabile!Secondo te si diffama solo su mezzi a pagamento?Se distribuisco volantini diffamanti gratuitamente non sono responsabile, e se li faccio pagari invece sono responsabile?(rotfl)(rotfl)(rotfl)Se fosse come dici basterebbe diffamare gratuitamente per non essere responsabili delle proprie affermazioni.Quindi la TV che vedi gratuitamente potrebbe secondo te diffamare chiunque senza responsabilita', tanto e' gratis! Dai, non ha senso (ma del resto da uno scietologista...scusa, ma non resisto(rotfl))
          Quando paghi qualcosa.... di
          solito ....qualcuno ne è responsabile e ne
          risponde.Guarda che puoi dover rispondere di diffamazione anche se lo fai gratuitamente![cut]
          Il mio Blog non è certo potente quantoPer forza, se aspetti di diventare potente propagandando sientology...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            SSSSHHHHHH sta parlando un anonimo Dio, non turbiamolo troppo......
        • gerry scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da: Nilok
          Ho detto semplicmente che Wikipedia "se ne
          approfitta" del fatto che non sia a pagamento:
          non è a pagamento quindi nessuno è responsabile
          del suo
          contenuto.Falsità per falsità, hai detto una falsità.Non esiste nessun nesso fra gratuità e l'impunità, chi ha editato le pagine sarà responsabile delle pagine e potrà essere citato in tribunale.
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Ciao gerry,certo Wikipedia non ne è responsabile, così come non sono responsabili le Industrie di Armi di tutti i morti che le loro armi causano, giusto?Se non dico cavolacchiate (come al solito), mi sembra che esista una cosa chiamata " responsabilità oggettiva ", dove qualcuno diventa responsabile di un reato pur non avendolo commesso direttamente.Se non mi credi prova a mettere su un sito pedopornografico GRATUITISSIMO e stai a guardare quanto tempo ci mettono a dimostrare che tu "non centri nulla", oppure "hai solo messo a disposizione uno spazio a qualcuno".Scusami se posso essere sembrato " brutale " ma non era mia intenzione.
          • MeDevil scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Ciao gerry,
            certo Wikipedia non ne è responsabile, così come
            non sono responsabili le Industrie di Armi
            di tutti i morti che le loro armi causano,
            giusto?Allora la ferrari, la fiat e tutte le case automobilistiche sarebbero colpevoli degli incidenti?I produttori di alcolici allora sarebbero colpevoli di stupri, violenze ingiustificate?
            Se non dico cavolacchiate (come al
            solito), mi sembra che esista una cosa chiamata
            " responsabilità oggettiva ", dove qualcuno
            diventa responsabile di un reato pur non avendolo
            commesso
            direttamente.Andrebbe detta meglio, ma è sostanzialmente corretta.
            Se non mi credi prova a mettere su un sito
            pedopornografico GRATUITISSIMO e
            stai a guardare quanto tempo ci mettono a
            dimostrare che tu "non centri nulla", oppure "hai
            solo messo a disposizione uno spazio a
            qualcuno".
            Scusami se posso essere sembrato " brutale "
            ma non era mia
            intenzione.Se lo metti su TU, la responsabilità oggettiva potrebbe ricadere su chi lo ospita, ma stanne certo che la tua responsabilità, non cambia.Saluti, MeDevil
          • gerry scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Se non mi credi prova a mettere su un sito
            pedopornografico GRATUITISSIMO e
            stai a guardare quanto tempo ci mettono a
            dimostrare che tu "non centri nulla", oppure "hai
            solo messo a disposizione uno spazio a
            qualcuno".Il tuo esempio è fumoso... cosa vuol dire mettere su un sito? Lo curi? curi il server? metti a disposizione l'hardware? Metti a disposizione la banda? Regoli gli acessi?In ogni caso si possono pensare tutta una serie di responsabilità o non responsabilità.E l'esempio è identico al caso trattato.Innanzitutto bisogna vedere se è stato davvero diffamato.Poi bisogna vedere cosa rischia chi lo ha diffamato.Poi bisogna vedere (e questo è difficile) se la responsabilità oggettiva può ricadere è in che misura ricade su :- chi mette ad disposizione lo spazio - chi lo amministra- chi lo sorveglia e (non) interviene
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Va bene.Visto che sembri sinceramente voler approfondire l'argomento: come mai, secondo te, gli sviluppatori dei softwares P2P sono stati ritenuti responsabili e quindi condannati?Ti voglio fare l'esempio che ho fatto ad un altro amico: se tu fossi una persona famosa e su wikipedia affermassero che sei pedofila (mentre non è vero) TU che faresti?Che opinione si formerebbero coloro che leggessero quel dato?Purtroppo wikipedia non è disponibile a modificare la propria "disinformazione" a meno che non la si trascini davanti ad un Giudice.Come mai?C'è forse qualcuno alle spalle di wikipedia che è interessato a fare un certo tipo di disinformazione? a far girare cun certo tipo di dati falsi?Ora, prima che mi dai del paranoico, non era (qualche tempo fa) forse molto poco pericoloso se non addirittura "fiko" fumare tabacco?E poi, scusami, come mai tu difendi wikipedia senza sapere quanta "informazione" o "disinformazione" fa?Non ti sembra di sbilanciarti un pochino troppo?Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Va bene.
            Visto che sembri sinceramente voler approfondire
            l'argomento: come mai, secondo te, gli
            sviluppatori dei softwares P2P sono stati
            ritenuti responsabili e quindi
            condannati?
            Ti voglio fare l'esempio che ho fatto ad un altro
            amico: se tu fossi una persona famosa e su
            wikipedia affermassero che sei pedofila (mentre
            non è vero) TU che
            faresti?La stessa cosa che con un media tradizionale.Ma non farei causa a wikipedia solo per farmi pubblicita', visto che la stessa cosa e' pubblicata su altri siti che non ahnno ricevuto cause!Se lo facesse un giornale che differenza ci sarebbe? Nessuna.
            Che opinione si formerebbero coloro che
            leggessero quel
            dato?Peggio se la leggessero su un giornale. Su wikipedia hai il dubbio che sia semplice vandalismo
            Purtroppo wikipedia non è disponibile a
            modificare la propria "disinformazione" a meno
            che non la si trascini davanti ad un
            Giudice.
            Come mai?Sei tu che vedi i fantasmi.Un causa di wikipedia contro le decine di migliaia dei media tradizionali. E tu attacchi wikipedia, come mai?Quali sono i TUOI interessi?
            C'è forse qualcuno alle spalle di wikipedia che è
            interessato a fare un certo tipo di
            disinformazione? a far girare cun certo tipo di
            dati
            falsi?I giornali posseduti dai grandi gruppi invece? quelli si che hanno grandi interessi politici e non solo!
            Ora, prima che mi dai del paranoico, non era
            (qualche tempo fa) forse molto poco pericoloso se
            non addirittura "fiko" fumare
            tabacco?E lo hai letto su wikipedia o era fiko a causa dei media tradizionali?
            E poi, scusami, come mai tu difendi wikipedia
            senza sapere quanta "informazione" o
            "disinformazione"
            fa?Perche' tu sai quanta disinformazione fa?Non credo, soprattutto se detto da un disinformatore professinista e spammarolo scientologista
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            CLAP CLAP CLAPparole sante....quoto tutto, ma proprio tutto
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            il solito buffone razzista che si nasconde nell'ombra a vomitare idiozie
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Mi spiace ma non riesco a comunicare con chi crede che "Essere paranoici non è un male".Non ti preoccupare è una mia incapacità.ciao
        • MeDevil scrive:
          Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
          - Scritto da: Nilok
          Hai per caso qualche interesse personale,
          monetario o di qualunque altro genere che stai lì
          a proteggere
          Wikipedia?Come detto da altri prima di me: e tu che interessi hai a gettare fango su wikipedia?Io la difendo perché mi torna utile, perché mi piace l'idea che la rende unica... ma tu?
          O forse sei sotto il tiro di un fucile, che sei
          costretto ad essere d'accordo con la "libertà di
          parola"?Sarei d'accordo con la libertà di parola anche senza essere sotto il tiro di un fucile. Se tu non lo sei, elimina il blog, elimina i tuoi post e da oggi non parlare più.
          Se non conosco la differenza tra Dizionario ed
          Enciclopedia, perchè non me la dici tu, con quel
          meraviglioso nickname @^ che ti sei scelto?
          starei di sicuro a
          sentire.E cercartele da solo? Ma ok, visto che non ci riesci (x voglia, spero) te le riporto qui: enciclopedìa: s.f. 1) opera che raccoglie ed espone organicamente tutto il sapere o specifici ambiti di esso.dizionàrio: s.m. 1) opera che raccoglie, solitamente in ordine alfabetico, parole e locuzioni di una lingua Noti differenze tra le due?
          Anche se Linux è, in alcuni aspetti, meglio di
          Windows, ci sono alcuni aspetti di Windows che
          sono migliori di Linux. Il fatto che Linux non si
          paghi non lo rende migliore di Windows, così come
          il fatto che Windows si paghi non lo rende
          migliore di
          Linux.Quindi stai affermando che ciò che hai scritto in precedenza, è totalmente errato?( Hai ragione cmq... solo che apparte il parco software, non vedo nient'altro di migliore in windows... )
          Ho detto semplicmente che Wikipedia "se ne
          approfitta" del fatto che non sia a pagamento:
          non è a pagamento quindi nessuno è responsabile
          del suo
          contenuto.
          Quando paghi qualcosa.... di
          solito ....qualcuno ne è responsabile e ne
          risponde.La responsabilità oggettiva di quello che uno dice o scrive c'è sempre, SEMPRE. Se Io ti insulto, sono responsabile IO (e non Punto Informatico), anche se lo faccio gratuitamente. Ma penso ti sia stato detto anche in altri post di risposta...
          Purtroppo so perfettamente che Microsoft ha
          "inserito" nella nostra cultura
          l'irresponsabilità in ciò che vende, nonostante
          qualcuno la paghi, e che gli sono andate dietro
          moltissime altre
          Multinazionali.Questo solo perché si sono parati il c**o PRIMA, con determinati contratti (EULA?). Per cui, cosa ti garantisce oggi che una cosa sia effettivamente corretta? NULLA, nemmeno il denaro.
          E' OVVIO che la mia è una opinione di
          parte: ti è sembrato che io stessi "Pontificando"
          la Verità
          Assoluta ?
          Ti sei sbagliato.Anche la mia è una opinione di parte e, seppur minima, non ho mai negato che non lo fosse!
          Così come io ho scritto "fascismo" al posto di
          "nazismo"...ma quello che intendevo dire, credo
          fosse stato chiaro lo
          stesso.
          La libertà di parola, nei miei riguardi,
          significa anche poter usare un termine scorretto
          o vuoi premerlo tu il grilletto su di
          me?
          Accomodati.Questo era chiaro. La mia era solamente una correzione, come anche altri ti hanno riportato.Però TU vorresti oscurare Wikipedia, la cui idea principale è proprio lo scambio di idee e quindi la libertà di parola? WOW, un GENIO!
          Il mio Blog non è certo potente quanto
          Wikipedia...che è difesa da tipi come te @^
          !Finché continuerai a scrivere *minchiate* (perché IO le considero tali), ovvio che non sarà mai popolare come wikipedia...
          Auguri e divertiti pure....Auguri di cosa? (newbie)Saluti, MeDevil
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Dunque, vediamo un pochino....se non ci fossi io che scrivo minchiate tu esisteresti?Sono semplicemente felice di non essere famoso come Wikipedia a causa delle minchiate che loro permettono che qualche IGNORANTE (nel senso che IGNORA) scriva.Quindi faccio proprio come dici tu: agli ordini capo!Smetto di dire minchiate così tu smetti di esistere.Ci penseranno i fatidici " altri " ai quali calorosamente ti appelli per garantirti la TUA verità, ad illuderti che esisti.E la prossima volta, se non offendi, forse esisterai di nuovo.Addio
          • MeDevil scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Dunque, vediamo un pochino....se non ci fossi io
            che scrivo minchiate tu
            esisteresti?Da dove deriva questo ragionamento?vediamo... mi pare di aver scritto che poichè *i tuoi* post non sono (imho, e solo imho) interessanti, non sarai mai popolare come wikipedia, o come qualsiasi altro blog che abbia TANTE visite. Il concetto è semplice.
            Sono semplicemente felice di non essere famoso
            come Wikipedia a causa delle minchiate che loro
            permettono che qualche IGNORANTE (nel senso che
            IGNORA)
            scriva.E se invece non fossi famoso come wikipedia perché a sparer minchiate sei tu? Questa ovviamente, rimane SEMPRE la mia opinione (opinabile, ma cmq la mia).
            Quindi faccio proprio come dici tu: agli ordini
            capo!
            Smetto di dire minchiate così tu smetti di
            esistere.Ti piacerebbe eh? La vedo tanto come scusa per volersi tirare fuori da una situazione difficile...
            Ci penseranno i fatidici " altri " ai quali
            calorosamente ti appelli per garantirti la TUA
            verità, ad illuderti che
            esisti.Le mie "verità" non vengono da wikipedia. Le mie "verità" sono maturate per scelte MIE, valutando le opprtune fonti. da notare: FONT I
            E la prossima volta, se non offendi, forse
            esisterai di
            nuovo.Saresti così gentile da mostrarmi la parte in cui ti ho offeso, o da cui ti ritieni offeso? Sarò felice di porgere le mie scuse, se meritate.
            AddioHai deliberatamente saltato tutte le altre mie "affermazioni", perché non sapevi argomentarle? Se è così basta dirlo.Saluti, MeDevil
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Sono Ignorante (nel senso che ti ignoro ).
          • MeDevil scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Sono Ignorante (nel senso che ti
            ignoro ).Farò lo stesso... ma così dimostri al resto delle persone che seguivano il discorso che le tue argomentazioni erano totalmente inutili.o che l'intero post era solamente per farti pubblicità, così come vorrebbe fare del papa (imho).Saluti, MeDevil
          • Nilok scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            Bravo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Bravo.ottimo argomento...
          • mythsmith scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da:

            - Scritto da: Nilok

            Bravo.

            ottimo argomento...E io che ho pure provato a parlarci... bah, tempo perso!
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            ottimo commento
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            - Scritto da: Nilok
            Dunque, vediamo un pochino....se non ci fossi io
            che scrivo minchiate tu
            esisteresti?
            Sono semplicemente felice di non essere famoso
            come Wikipedia a causa delle minchiate che loro
            permettono che qualche IGNORANTE (nel senso che
            IGNORA)
            scriva.
            Quindi faccio proprio come dici tu: agli ordini
            capo!
            Smetto di dire minchiate così tu smetti di
            esistere.
            Ci penseranno i fatidici " altri " ai quali
            calorosamente ti appelli per garantirti la TUA
            verità, ad illuderti che
            esisti.
            E la prossima volta, se non offendi, forse
            esisterai di
            nuovo.
            Addioil fatto che noi si esista prescinde dal fatto che tu scriva qua (minchiate o no che siano)..per cui altro giro altra figura barbina...vuoi continuare? tanto è gratis
          • Anonimo scrive:
            Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
            scusa se mi intrometto ma "voi" quanti siete?
    • Tom Cross scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      Ciao amico :) :) :) :)Belle parole, non avrei saputo esprimere meglio il concetto :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.

      Nilok
      http://informati.blog.tiscali.it/Perché nel tuo blog ci sono così tanti collegamenti a siti di Scientology?
    • Anonimo scrive:
      Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
      INIZIAMO CON QUESTO:http://xenu.com-it.net/- Scritto da: Nilok
      Ave.

      Wikipedia è una " Fonte di Disinformazione ".
      Cosa significa?
      Significa che viene usata e strumentalizzata a
      piacere per immettere nel sub-strato culturale
      DATI FALSI , con lo socpo di tentare di
      creare "opinioni mirate" nei confronti di un
      qualcuno o di qualche
      argomento.
      Il motivo principale per cui Wikipedia riesce ad
      essere lì come punto di riferimento per gli
      Internauti e "Fonte di Dati" alla quale
      attingere, nel momento in cui si vuole
      comprendere qualcosa è semplice: i DIZIONARI
      Ufficiali sono a
      pagamento! non è vero.garzantilinguistica: gratisdemauro: gratis
      Così chi naviga in Internet, sopratutto i
      giovani, vengono illusi dalla "liberalità" di
      Wikipedia e non sono consapevoli del fatto che
      Wikipedia viene usata espressamente per fornire
      dati alterati e
      falsi.quello che affermi è falso.i dati POSSONO essere falsi.ma è creato con l'idea del poter correggere.
      E' Wikipedia stessa che afferma di essere
      "corretta" perchè gratuita, ma sopratutto perchè
      "creata da
      tutti".
      Beh, lasciatemi dire che in Germania, all'epoca
      del Fascismo, tutti erano d'accordo che
      gli Ebrei fossero IL MALE, ma purtroppo (per
      tutto il resto dell'Umanità) non era così
      !!!le tue affermazioni sono imprecise, superficiali.sia nella forma che nel contenutoe quindi puoi dire quel che ti pare
      Wikipedia dovrebbe smetterla di "raccontare
      balle" e se non lo fa, saremo costretti a
      farglielo
      fare.hanno toccato un argomento controverso eh?psicologia?Scientology?
      Certo, Wikipedia non è l'Unica fonte di dati
      falsi che esiste su internet, ma da qualcuno
      bisogna pur
      cominciare!forse per la tua affermazione potresti beccarti una denuncia :)comunque diamo un po' di info:http://xenu.com-it.net/
      • Anonimo scrive:
        Re: Fonti di DISINFORMAZIONE.
        difficile denunciare chi resta anonimo non ti pare?difficile anche ascoltare chi si cela nell'ombra..
  • Anonimo scrive:
    chi è Massimo del Papa
    http://italy.indymedia.org/news/2005/06/824883.php
    • Anonimo scrive:
      Re: chi è Massimo del Papa
      Poverino, basta prenderlo per i fondelli... (cylon)(cylon)(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: chi è Massimo del Papa
      - Scritto da:
      http://italy.indymedia.org/news/2005/06/824883.phpok dopo aver letto questa pagina e dato uno sguardo al suo blog ...scusate, devo interrompere la stesura di questo commento.. ho il vomito.
    • Anonimo scrive:
      Re: chi è Massimo del Papa
      E' possibile avere una biografia neutrale che non passi da wikipedia o da indimedia ? Visto che il tizio in questione non le ha riconosciute veritiere sarebbe interessante capire quali sono di suo gradimento forse perchè più vicine alla realtà
    • Anonimo scrive:
      Re: chi è Massimo del Papa
      Certo, e' scritto su Indi, quindi e' tutto vero eh? Ma vedi di crescere Tammy per favore
    • bowlingbpsl scrive:
      Re: chi è Massimo del Papa
      - Scritto da:
      http://italy.indymedia.org/news/2005/06/824883.phpA me la pagina non si apre, ma non importa.Mi pare che il tono generale del forum, stia prendendo una certa piega, che semplificando molto, e' quello di trasformare la vittima in colpevole. Perche' e' antipatico, perche' gli puzza il fiato, perche' ha idee sgradite. Perche' non ha capito, non ha saputo comunicare (e, secondo me, non e' che abbiano saputo fare altrettanto quelli di wiki)Non voglio fare l'avvocato del diavolo, mi faccio sempre dei buoni propositi di non farlo, poi ci ricasco. Sara' un debito karmico. ;)Sperando che sia uno spunto di riflessione, butto una provocazione."non e' colpa del violentatore: e' la donna, che l'ha provocato, andando in giro con la minigonna (o qualsiasi altro indumento/atteggiamento)!"Mi auguro, come una voce solitaria sta dicendo sulla wiki, che entrambe le parti riescano a comunicare.
      • C. M. Burns scrive:
        Re: chi è Massimo del Papa
        - Scritto da: bowlingbpsl

        A me la pagina non si apre, ma non importa. eh?
        Sperando che sia uno spunto di riflessione, butto
        una
        provocazione.Più che una provocazione a me me pare un poco una cassata...Smithers! Trovami questo bowlingpalls! Ha stoffa... lo voglio assumere come editorialista nelle springfield news... Eccellente!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 maggio 2007 19.25-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: chi è Massimo del Papa
      - Scritto da:
      http://italy.indymedia.org/news/2005/06/824883.phpDopo aver letto questo articolo, se querela anche indymedia fa solo che bene
      • Anonimo scrive:
        Re: chi è Massimo del Papa
        Diciamo che il personaggio è molto discutibile. Sento dire che è la vittima, non è vero. Vittima potrebbe anche essere wikipedia. Lui è un giornalista sconosciuto a caccia di notorietà, che si rivolge ai colleghi del mucchio con frasi del tipo, "Qui il mio lavoro non lo apprezzano, ma me ne fotto perchè non capiscono un ca@@o". E' uno che accusa tutti di essere con Berlusconi , anche Bertnotti. Mi ricorda sotto certi aspetti Taormina. L'illustre avvocato fa diventare ogni causa un evento mediatico a base di denunce inverosimili (es spesso denucia carabinieri, uomini della scientifica, i giudici, vicini di casa del colpevole, giornalisti, colleghi avvocati, gente che passava di li).Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: chi è Massimo del Papa
          - Scritto da:
          Diciamo che il personaggio è molto discutibile.Sarà pure discutibile ma l'articolo di indymedia citato a mio avviso è diffamante, fosse anche il personaggio che tu hai descritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: chi è Massimo del Papa

            Sarà pure discutibile ma l'articolo di indymedia
            citato a mio avviso è diffamante, fosse anche il
            personaggio che tu hai
            descritto.Si, ma se fai causa a indymedia non ti fai pubblicita' ;)
  • Anonimo scrive:
    come di discutono in wikipedia
    Ecco il link alla discussione interna di wikipedia italia.http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Il_giornalista_Massimo_Del_Papa_denuncia_it.wikipedia%3F
    • Anonimo scrive:
      Re: come di discutono in wikipedia
      - Scritto da:
      Ecco il link alla discussione interna di
      wikipedia
      italia.

      http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/DiscussNon fa altro che confermare che Del Papa ha agito in modo arrogante, inetto e forse spinto da secondi fini (screditare tutta Wikipedia e gettare fango su tutta "Internet" come fonte di informazioni)...
      • Anonimo scrive:
        Re: come di discutono in wikipedia


        (screditare tutta Wikipedia e
        gettare fango su tutta "Internet" come fonte di
        informazioni)...Perchè, ce ne sarebbe anche bisogno? Internet non è una fonte di informazioni, è un pozzo nero.(rotfl)
      • bowlingbpsl scrive:
        Re: come di discutono in wikipedia
        - Scritto da: http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discuss

        Non fa altro che confermare che Del Papa ha agito
        in modo arrogante, inetto e forse spinto da
        secondi fini (screditare tutta Wikipedia e
        gettare fango su tutta "Internet" come fonte di
        informazioni)...Berlusconi, quando arriva?(non so se si capisce il sarcasmo. Sempre a cercare dietrologie. Suvvia!)
        • Anonimo scrive:
          Re: come di discutono in wikipedia
          - Scritto da: bowlingbpsl

          - Scritto da:

          http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discuss



          Non fa altro che confermare che Del Papa ha
          agito

          in modo arrogante, inetto e forse spinto da

          secondi fini (screditare tutta Wikipedia e

          gettare fango su tutta "Internet" come fonte di

          informazioni)...

          Berlusconi, quando arriva?

          (non so se si capisce il sarcasmoSi' capisce, soprattutto si capisce che e' fuori luogo.
  • Anonimo scrive:
    Un poveraccio
    Ho letto cio' che ha scritto sul suo blog.Prevedibilmente lui, "giornalista" della carta stampata, se la prende con "Internet" in generale, secondo lui un luogo di stalinismo (sic) e diffamazione. Un intervento assolutamente insulso e risibile di un individuo che pare in preda al delirio.Non avevo mai sentito nominare questo giornalista, ma grazie a Internet e a questa sua azione legale, so che dovro' evitare accuratamente il suo giornale (mai sentito nominare) e i suoi scritti.Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un poveraccio
      Sai quanto gliene importa al suo giornale, un lettorucolo in più o in meno. (rotfl)Piantatela di adorare Internet. E' solo un mezzo. Fa bene ad attaccarlo, il Web esiste da 15 anni e passa, e ancora i suoi utenti non vogliono imparare a stare al mondo.Ben venga la Legge a mettere la museruola, quando serve. Sarebbe solo un gesto di civiltà.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un poveraccio

        Piantatela di adorare Internet. E' solo un mezzo.vero ! ma da mc luhan in poi "il mezzo é il messaggio", non dimenticarlo
        Fa bene ad attaccarlo, il Web esiste da 15 anni e
        passa, e ancora i suoi utenti non vogliono
        imparare a stare al
        mondo.perchè la stampa e le tv sì ? pensa a certi "giornalisti" e ai loro idrofobi deliri e a come rimangono impuniti quando diffamano per conto dell'editore, con cause pluriennali e smentite dovute confinate in spazi irraggiungibili e soffocate da commenti che ne stravolgono il senso e lo scopoma la differenza é che la pubblicazione su web é aperta a tutti mentre quella su giornali e tv, no, ed é questo che infastidisce e impedisce un controllo più serrato dell'informazione (anche in democrazia): puoi corrompere un certo numero giornalisti, comprare i loro giornali, strozzarli togliendogli pubblicità e contributi pubblici, ma non puoi farlo con tutti i cittadini
        Ben venga la Legge a mettere la museruola, quando
        serve. Sarebbe solo un gesto di
        civiltà.scusa ma della "civiltà" di chi mette le museruole ne faccio volentieri a meno ( e poi stranamente quelli che mettono le museruole da noi sono quasi sempre quelli che quando gli stati canaglia fanno altrettanto si incavolano di più, non ho mai capito perchè...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un poveraccio

        Ben venga la Legge a mettere la museruola, quando
        serve. Sarebbe solo un gesto di
        civiltà.Se tu sei il fulgido esempio della civiltà che ci aspetta, spero in un bell'asteroide o nella terza guerra mondiale.Per inciso: 15 anni fa nella rete si stava benissimo anche se era completamente autoregolamentata.Poi sono arrivate le masse di quelli che la pensano come te e la rete sta peggiorando di giorno in giorno.
        • bowlingbpsl scrive:
          Re: Un poveraccio
          - Scritto da:

          Per inciso: 15 anni fa nella rete si stava
          benissimo anche se era completamente
          autoregolamentata.

          Poi sono arrivate le masse di quelli che la
          pensano come te e la rete sta peggiorando di
          giorno in giorno.Spero che tu, dopo la terza guerra mondiale od un'asteroide (ma intelligente: deve cadere in testa a "loro"!), non arrivi a proporre l'eliminazione fisica o tecnologica di quelli che non la pensano come te.Ops, e' quello che (provocatoriamente, direi) stava suggerendo di fare l'anonimo che tanto ti disturbava.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un poveraccio
        - Scritto da:
        Sai quanto gliene importa al suo giornale, un
        lettorucolo in più o in meno.
        (rotfl)Specie visto che lo leggeranno tre persone in tutto... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un poveraccio
        - Scritto da:
        Sai quanto gliene importa al suo giornale, un
        lettorucolo in più o in meno.
        (rotfl)

        Piantatela di adorare Internet. E' solo un mezzo.Meglio adorare i media tradizioni perche' spaventati dal successo di internet?O spaventati dal fatto che grazie a internet le informazioni circolano senza che i media tradizionali le possano controllare agevolmente.
        Fa bene ad attaccarlo, il Web esiste da 15 anni e
        passa, e ancora i suoi utenti non vogliono
        imparare a stare al
        mondo.

        Ben venga la Legge a mettere la museruola, quando
        serve. Sarebbe solo un gesto di
        civiltà.E chi lo decide quando serve?Questo e' il problemaMuseruola = controllo da parte di QUALCUNO che fa passare solo le proprie opinioni.Io preferisco nessuna museruola e liberta' per le opinioni di tutti, anche se possono essere diverse dalle mie
  • Anonimo scrive:
    Bene allora...
    ...togliamo anche questo atto di "democrazia"quindi cancelliamo tutto wikipedia dalla faccia della terra e tornate a comprare le enciclopedie...per le volte in cui le cose positive emergono ci deve essere sempre qualcuno che si atteggia egocentrico.E chiaro che tutto non puo' accontentare tutti, e' chiaro ed inevitabile che ci saranno sempre delle note stonate, ma da qui a denunciare il tutto per un "uno", insomma mi fa riflettere. Hanno ragione quelli di amnesty international "la democrazia e' sempre piu' minata dagli oligarchi!".Adesso la sua voce e' stata sospesa, bene era quello che voleva, no?Chiedo a questa persona di rifarsela con chi ha scritto su di lui e non fare di "tutta l'erba un fascio" se quell'articolo e' diffamante non vuol dire che tutti gli articoli siano potenzialmente diffamanti, non siete d'accordo?ALESSIO
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene allora...
      - Scritto da:
      ...togliamo anche questo atto di
      "democrazia"quindi cancelliamo tutto wikipedia
      dalla faccia della terra e tornate a comprare le
      enciclopedie...per le volte in cui le cose
      positive emergono ci deve essere sempre qualcuno
      che si atteggia
      egocentrico.
      E chiaro che tutto non puo' accontentare tutti,
      e' chiaro ed inevitabile che ci saranno sempre
      delle note stonate, ma da qui a denunciare il
      tutto per un "uno", insomma mi fa
      riflettere.
      Hanno ragione quelli di amnesty international
      "la democrazia e' sempre piu' minata dagli
      oligarchi!".
      Adesso la sua voce e' stata sospesa, bene era
      quello che voleva,
      no?
      Chiedo a questa persona di rifarsela con chi ha
      scritto su di lui e non fare di "tutta l'erba un
      fascio" se quell'articolo e' diffamante non vuol
      dire che tutti gli articoli siano potenzialmente
      diffamanti, non siete
      d'accordo?Sono perfettamente d'accordo e chiunque abbia un minimo di cervello non puo' che essere d'accordo. Il problema qui e' diverso, questo giornalista attacca Internet in quanto rappresenta un pericolo per la sua "stirpe"... :
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene allora...

        Sono perfettamente d'accordo e chiunque abbia un
        minimo di cervello non puo' che essere d'accordo.
        Il problema qui e' diverso, questo giornalista
        attacca Internet in quanto rappresenta un
        pericolo per la sua "stirpe"...
        :Fa bene. Internet è una fogna. E' ora di darle una regolata o farla sparire.
        • d scrive:
          Re: Bene allora...
          - Scritto da:
          Fa bene. Internet è una fogna. E' ora di darle
          una regolata o farla
          sparire. Il mondo e' una fogna. Perche' internet dovrebbe essere diversa? In fondo, e' fatta dalle stesse persone...
  • Anonimo scrive:
    MA SI FACCIA FURBO !!
    Se qualcosa non ti va bene in WIKIPEDIA... basta che la modifichi.E' solo un grandissimo COGLIO*E.Passo e chiudo.
    • afiorillo scrive:
      Re: MA SI FACCIA FURBO !!
      - Scritto da:
      Se qualcosa non ti va bene in WIKIPEDIA... basta
      che la
      modifichi.

      E' solo un grandissimo COGLIO*E.


      Passo e chiudo.Forse, se leggessi il post linkato, sapresti che ha passato non si sa quanto tempo a togliere monnezza da wikipedia, monnezza che ricompariva all'istante.Sono solerti, le zecche, quando si attaccano ad un organismo ospite, non lo sapevi?Prima di dare del coglione al prossimo, guarda più vicino.E firmati, la prossima volta.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA SI FACCIA FURBO !!
        Le cose le avevo ben lette.Ma se non è riuscito a modificare in meglio la propria voce è solo perchè non sa come funge wikipedia.Basta impegnarsi nel giusto modo è tutto è possibile su wikipedia.Ci sono prassi e regole ben precise su wikipedia.Diciamo che nn aveva voglia di sbattersi.Riconfermo la mia opinione su Del Papa.Ripasso e richiudo.
        • Anonimo scrive:
          Re: MA SI FACCIA FURBO !!
          Sei proprio un coglione
          • Anonimo scrive:
            Re: MA SI FACCIA FURBO !!
            - Scritto da:
            Sei proprio un coglioneOttimo intervento, mi hai convinto.
        • Anonimo scrive:
          Re: MA SI FACCIA FURBO !!

          Basta impegnarsi nel giusto modo è tutto è
          possibile su
          wikipedia.
          Ci sono prassi e regole ben precise su wikipedia.

          Diciamo che nn aveva voglia di sbattersi.
          Le Persone Vere, cioè quelle con una famiglia e un lavoro, non hanno tempo da buttar via a correggere voci che non avrebbero nemmeno dovuto essere postate.Gli sfaccendati che passano tutto il loro tempo sul web, ovviamente, non possono capirlo.No, la causa legale è la strada migliore. Niente come la minaccia di una condanna per far capire a certa gentaglia come si fa a stare al mondo.Chi non lo capisce è un povero perdente senza una vita. La tua opinione è risibile e irrilevante.
          • Anonimo scrive:
            Re: MA SI FACCIA FURBO !!
            - Scritto da:


            Basta impegnarsi nel giusto modo è tutto è

            possibile su

            wikipedia.

            Ci sono prassi e regole ben precise su
            wikipedia.



            Diciamo che nn aveva voglia di sbattersi.



            Le Persone Vere, cioè quelle con una famiglia e
            un lavoro, non hanno tempo da buttar via a
            correggere voci che non avrebbero nemmeno dovuto
            essere
            postate.

            Gli sfaccendati che passano tutto il loro tempo
            sul web, ovviamente, non possono
            capirlo.

            No, la causa legale è la strada migliore. Niente
            come la minaccia di una condanna per far capire a
            certa gentaglia come si fa a stare al
            mondo.

            Chi non lo capisce è un povero perdente senza una
            vita. La tua opinione è risibile e
            irrilevante.
            ah ah ah!che misero.pare che ci sia molta gente a cui wikipedia non va giù...mah... staremo a vederePasso e chiudo.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA SI FACCIA FURBO !!
        - Scritto da: afiorillo

        - Scritto da:

        Se qualcosa non ti va bene in WIKIPEDIA... basta

        che la

        modifichi.



        Passo e chiudo.
        Forse, se leggessi il post linkato, sapresti che
        ha passato non si sa quanto tempo a togliere
        monnezza da wikipedia, monnezza che ricompariva
        all'istante.ciao, il problema parrebbe leggermente diverso, pare che il giornalista non abbia cercato di modificare la sua voce su wikipedia ma semplicemente la cancellasse interamente.qui un link alla discussione interna a wikipedia, che mi pare pacata e inteligentehttp://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Il_giornalista_Massimo_Del_Papa_denuncia_it.wikipedia%3F
  • Anonimo scrive:
    Non sarebbe una gran vittoria
    Se da questa denuncia si arrivasse a una sentenza che limitasse o portasse alla chiusura di Wikipedia Italia, l'immagine di questo giornalista ne uscirebbe migliore di come appariva a causa delle affermazioni non vere sul suo conto inserite in una pagina web?Mi dispiace per la situazione in cui si e' trovato e gli esprimo la mia solidarieta' ma da qui a condividere la sua scelta di mettere a repentaglio un importante bene comune ce ne passa.Spero e auspico che lui e i gestori di Wikipedia trovino un compromesso accettabile per entrambe le parti. Cancellare o congelare la voce che lo riguarda sarebbe una strada sensata e per altro gia' percorsa in altri casi se non sbaglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sarebbe una gran vittoria

      Se da questa denuncia si arrivasse a una sentenza
      che limitasse o portasse alla chiusura di
      Wikipedia Italia, l'immagine di questo
      giornalista ne uscirebbe migliore di come
      appariva a causa delle affermazioni non vere sul
      suo conto inserite in una pagina
      web?
      La fine di Wikipedia Italia, o meglio di Wikipedia in generale, sarebbe tanto di guadagnato per tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sarebbe una gran vittoria


        La fine di Wikipedia Italia, o meglio di
        Wikipedia in generale, sarebbe tanto di
        guadagnato per
        tutti.Sei un venditore di enciclopedie?
  • Anonimo scrive:
    IMHO wikipedia potrebbe risolvere....
    Ci si registra dando i propri dati, non si accede mai in modo anonimo alle modifiche ma si può inserire l'opzione per cui un normale utente vede la modifica come fatta da un anonimo. Se succedono problemi di diffamazione, l'utente che ha scritto il testo incriminato se ne assume la piena responsabilità, lasciando fuori wikipedia. Se un admin interviene per eliminare del testo scritto per correggere informazioni diffamanti, se ne assume la piena responsabilità anche lui. Sempre lasciando fuori wikipedia.In questo modo utenti e admin, soprattutto admin, calano un po' le ali.
    • Anonimo scrive:
      Re: IMHO wikipedia potrebbe risolvere...
      - Scritto da:
      Ci si registra dando i propri dati, non si accede
      mai in modo anonimo alle modifiche ma si può
      inserire l'opzione per cui un normale utente vede
      la modifica come fatta da un anonimo. Se
      succedono problemi di diffamazione, l'utente che
      ha scritto il testo incriminato se ne assume la
      piena responsabilità, lasciando fuori wikipedia.
      Se un admin interviene per eliminare del testo
      scritto per correggere informazioni diffamanti,
      se ne assume la piena responsabilità anche lui.
      Sempre lasciando fuori
      wikipedia.
      In questo modo utenti e admin, soprattutto admin,
      calano un po' le
      ali.Concordo pienamente.Se non c'è un assunzione piena di responsabilità e di trasparenza da parte di chi scrive e di chi amministra wikipedia si rischia di arrivare alla distruzione o peggio al discredito totale dell'intera opera.
      • Pejone scrive:
        Re: IMHO wikipedia potrebbe risolvere...
        - Se non c'è un assunzione piena di responsabilità
        e di trasparenza da parte di chi scrive e di chi
        amministra wikipedia si rischia di arrivare alla
        distruzione o peggio al discredito totale
        dell'intera
        opera.Infatti. Almeno igli admin dovrebbero essere persone VERE non fatte solo di nickname ed avatar.Tutto il progetto ne avrebbe da guadagnare.
  • architect scrive:
    Posso ricordare agli astanti...
    ... Che tutte le cause legali intentate contro Wikipedia devono essere dirette verso la WikiMedia Foundation, con sede negli USA? Perciò il caro signor Del Papa la sua battaglia legale la dovrà intentare oltreoceano... Completamente ignorato dai media, ci scommetto.Posso altresì affermare l'enorme stupidità del suddetto individuo nel combattere i mulini a vento dell'informazione e della cultura? Perché è così difficile trovare una persona intelligente, razionale, e con un minimo di senso civico, che si ponga la domanda "cosa è meglio per la comunità mondiale, che wikipedia debba sacrificare tempo e denaro contro un vanesio come me, oppure che Maometto se ne sbatta e ognuno vada per la propria strada?"?E ora mi aspetto - naturalmente - una denuncia per diffamazione. Si faccia avanti, signor Narcisio.
    • Nabla scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      Non sono il signore in questione ma secondo me la fai un pò troppo facile (credo principalmente perchè non eri tu l'oggetto dell'articolo infamante)Il tipo in questione ha cercato di rimuovere le calunnie che sono state ripristinate.Penso anche che abbia cercato di contattare qualche admin prima di partire con la causa legale.Tieni anche presente che è un giornalista per cui con la sua credibilità ci lavora/mangia.Quando con le buone non ottieni quel che giustamente ti spetta è doveroso usare le cattive e non dire sempre "ma si lasciamo perdere..."Nabla- Scritto da: architect
      ... Che tutte le cause legali intentate contro
      Wikipedia devono essere dirette verso la
      WikiMedia Foundation, con sede negli USA? Perciò
      il caro signor Del Papa la sua battaglia legale
      la dovrà intentare oltreoceano... Completamente
      ignorato dai media, ci
      scommetto.

      Posso altresì affermare l'enorme stupidità del
      suddetto individuo nel combattere i mulini a
      vento dell'informazione e della cultura? Perché è
      così difficile trovare una persona intelligente,
      razionale, e con un minimo di senso civico, che
      si ponga la domanda "cosa è meglio per la
      comunità mondiale, che wikipedia debba
      sacrificare tempo e denaro contro un vanesio come
      me, oppure che Maometto se ne sbatta e ognuno
      vada per la propria
      strada?"?

      E ora mi aspetto - naturalmente - una denuncia
      per diffamazione. Si faccia avanti, signor
      Narcisio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      - Scritto da: architect
      ... Che tutte le cause legali intentate contro
      Wikipedia devono essere dirette verso la
      WikiMedia Foundation, con sede negli USA? Perciò
      il caro signor Del Papa la sua battaglia legale
      la dovrà intentare oltreoceano... Completamente
      ignorato dai media, ci
      scommetto.
      Probabilmente ne risponde in prima persona, sicuramente dal punto di vista penale se mai vi fosse, chi ha scritto il testo diffamante, che non sta certo negli USA. Se fosse vero quanto dici, comunque trovo strano che quelli di wikipedia si preoccupino così tanto se non ne rispondono, trovo comunque poco etico proteggersi in questo modo. Perchè allora non spostare i server in un paese dove non esiste il reato di diffamazione e cominciare a calunniare qualsiasi persona?
      Posso altresì affermare l'enorme stupidità del
      suddetto individuo nel combattere i mulini a
      vento dell'informazione e della cultura? L'informazione e la cultura non prevedono mettere in giro notizie false e diffamatorie. Questo io non la chiamo né cultura né informazione.
      "cosa è meglio per la
      comunità mondiale, che wikipedia debba
      sacrificare tempo e denaro contro un vanesio come
      me, oppure che Maometto se ne sbatta e ognuno
      vada per la propria
      strada?"?
      Quindi se domani tu trovi scritto su wikipedia il tuo nome e cognome associato alla parola "pedoflio", tanto per fare un esempio calunnioso, scommetto che non fai nulla per il bene della comunità di wikipedia, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: Posso ricordare agli astanti...
        io sono un lettore de "il mucchio"; seguo questa vicenda ormai da svariati mesi, anche se non ho mai letto la pagina di wikipedia incriminata.quello che posso dire è che sicuramente Del Papa è un serio e preparato giornalista (per quanto abbia idee in alcuni casi diverse dalla mie), che la storia in questione si protrae da diversi mesi (direi più di tre) e che Del Papa ne ha parlato in molte occasioni sul giornale sia con articoli (in cui esprimeva in maniera chiara la sua posizione) sia con interventi di risposta a e-mail di lettori e credo anche nel blog.potete contattarlo direttamente, sul sito de "il mucchio" (o sul blog) dovrebbero esserci link e quant'altro.vorrei concludere dicendo che forse non è il caso di esprimere giudizi così seri senza conoscere a fondo il caso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      A me pare che questo giornalista si senta un po' troppo al centro dell'universo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Posso ricordare agli astanti...
        - Scritto da:
        A me pare che questo giornalista si senta un po'
        troppo al centro
        dell'universoSi' peccato che nessuno l'abbia mai sentito, e che scriva su un giornale mai sentito di un Paese che nel Mondo conta come il due di picche. Che personaggione eh? Pero' si sente in grado di attaccare "Internet" (basta leggere il suo blog). Poco importa che ci siano fior di scienziati (Bruce Schneier, per dirne uno), politici (Al Gore, per dirne uno) e personalita' a livello mondiale che hanno contribuito ad Internet e si servono quotidianamente di Internet, no, lui "si sente piu' potente" e in grado di attaccare Internet nel suo insieme. Fa quasi pena.
        • Anonimo scrive:
          Re: Posso ricordare agli astanti...
          Fa bene a difendere la propria reputazione. Internet non è nulla di sacro, è solo un altro sistema di comunicazione.La diffamazione, a mezzo stampa e TV, è punita. Così deve essere anche per Internet.Capisco che non tutti hanno l'intelligenza o la lungimiranza per capirlo, ma è così. Ha fatto bene a intentare causa, e spero che contribuisca a mettere paura a chi crede che Internet garantisca impunità, perchè non è così.
          • gerry scrive:
            Re: Posso ricordare agli astanti...
            - Scritto da:
            La diffamazione, a mezzo stampa e TV, è punita.
            Così deve essere anche per
            Internet.

            Capisco che non tutti hanno l'intelligenza o la
            lungimiranza per capirlo, ma è così. No, secondo me il tuo discorso ha una falla di fondo.Le leggi puniscono comportamenti errati, ma le leggi non sono perfette, anzi spesso sono talmente inadeguate da risultare palesemente errate. Questo succede quando le condizioni del sistema cambiano.Giusto per fare un paragone: quando non c'erano le automobili c'erano certe regole per la circolazione.Dopo l'avvento dell'automobile è stato necessario cambiare il codice della strada per adeguarsi al mezzo.Quello che proponi tu è di regolare un mezzo (internet) con leggi studiate per regolarne altri (TV/stampa).Il che è assurdo perchè le norme non si adatterebbero mai bene a una situazione che alla base è completamente diversa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Posso ricordare agli astanti...
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da:


            La diffamazione, a mezzo stampa e TV, è punita.

            Così deve essere anche per

            Internet.



            Capisco che non tutti hanno l'intelligenza o la

            lungimiranza per capirlo, ma è così.

            No, secondo me il tuo discorso ha una falla di
            fondo.

            Le leggi puniscono comportamenti errati, ma le
            leggi non sono perfette, anzi spesso sono
            talmente inadeguate da risultare palesemente
            errate. Questo succede quando le condizioni del
            sistema
            cambiano.

            Giusto per fare un paragone: quando non c'erano
            le automobili c'erano certe regole per la
            circolazione.
            Dopo l'avvento dell'automobile è stato necessario
            cambiare il codice della strada per adeguarsi al
            mezzo.

            Quello che proponi tu è di regolare un mezzo
            (internet) con leggi studiate per regolarne altri
            (TV/stampa).
            Il che è assurdo perchè le norme non si
            adatterebbero mai bene a una situazione che alla
            base è completamente
            diversa.L'aumento della platea potenziale ha solo aumentato la gravità della diffamazione, che non è mai stata messa in discussione da nessun mezzo informativo. Diffamare mario rossi con altre due persone ha una certa gravità. Diffamarlo in TV ha una gravità maggiore. Internet è un mezzo di comunicazione di massa, in questo non cambia nulla rispetto a qualsiasi altro mezzo analogo. Non capisco quindi perchè cambiare una legge quando il principio fondante rimane valido anche con Internet. Anche se metti dei paletti per stabilire che alcuni siti vengono visitati da così poche persone da non poter essere equiparati ad un giornale o un porgramma televisivo, wikipedia sta fuori da questi paletti vista la sua notorietà e il quantitativo di visite.
          • gerry scrive:
            Re: Posso ricordare agli astanti...
            - Scritto da:
            Anche se metti dei paletti per
            stabilire che alcuni siti vengono visitati da
            così poche persone da non poter essere equiparati
            ad un giornale o un porgramma televisivo,
            wikipedia sta fuori da questi paletti vista la
            sua notorietà e il quantitativo di
            visite.Perchè non sono la stessa cosa. Un giornale o una televisione hanno una organizzazione precisa, direttori responsabili, proprietari e mezzi economici dietro.Internet è nato per far scambiare a pari livello dati tra utenti, ogni utente ha potenzialità di immettere contenuti. Vale per i contenuti diffamatori, per quelli violenti (video) e per quelli buoni.Un sito può avere 10 utenti oggi e un milione domani. Siti possono aggregarsi e i contenuti diffondersi.Che si fa? Se equipari internet e la sua flessibilità a un giornale che può essere pubblicato solo da un giornalista iscritto all'ordine allora qualsiasi utente dovrebbe essere un potenziale tesserato.E' improbabile, ma cosa ne so io dove potrebbero finire i post del mio blog domani?Internet è fatta così, la TV e i giornali li avevamo già prima non serviva inventarsi qualcosa di rivoluzionario per arrivare a fare le stesse cose.Quel che vuoi proibire te è l'aggregazione, perchè è potenzialmente pericolosa.Però così perdi una delle migliori "features" di internet, sacrificando anche tutto quello di bene che può portare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Posso ricordare agli astanti...
            - Scritto da: gerry

            - Scritto da:


            Anche se metti dei paletti per

            stabilire che alcuni siti vengono visitati da

            così poche persone da non poter essere
            equiparati

            ad un giornale o un porgramma televisivo,

            wikipedia sta fuori da questi paletti vista la

            sua notorietà e il quantitativo di

            visite.

            Perchè non sono la stessa cosa.
            Un giornale o una televisione hanno una
            organizzazione precisa, direttori responsabili,
            proprietari e mezzi economici
            dietro.
            Wikipedia uguale. Comunque ribadisco che il principio per cui è più grave la diffamazione a mezzo stanza è la volontà di diffusione di massa, cosa valida anche con Internet.
            Internet è nato per far scambiare a pari livello
            dati tra utenti, ogni utente ha potenzialità di
            immettere contenuti. Vale per i contenuti
            diffamatori, per quelli violenti (video) e per
            quelli
            buoni.
            Internet è un mezzo di comunicazione di massa esattamente come lo è la TV o il giornale, questa affermazione non è smentibile. Si differenzia solo per essere molti a molti e non uno a molti, ma questo è un dettaglio irrilevante al fine di valutare il principio di gravità della diffamazione. Non ha nessun senso i sofisti che ogni volta che c'è di mezzo Internet dicono "si, ma qua le regole non valgono perchè Internet è diverso". Va valutato di caso in caso. In questo caso il principio nato prima di Internet è perfettamente applicabile e calzante.
            Un sito può avere 10 utenti oggi e un milione
            domani. Siti possono aggregarsi e i contenuti
            diffondersi.

            Che si fa?
            Se equipari internet e la sua flessibilità a un
            giornale che può essere pubblicato solo da un
            giornalista iscritto all'ordine allora qualsiasi
            utente dovrebbe essere un potenziale
            tesserato.Non mi risulta che per andare in TV serve la tessera di giornalista. Tu prova a diffamare qualcuno in TV e poi dimmi cosa ti dice il giudice.

            Quel che vuoi proibire te è l'aggregazione,
            perchè è potenzialmente
            pericolosa.Conclusioni tu che non si possono certo inferire da quanto ho scritto. Ho solo affermato il principio, mi sembra più che condivisibile, di buon senso e sacrosanto, che la diffamazione è tanto più grave quanto più ampio è il numero di persone presso verso cui esterni le diffamazioni.
          • gerry scrive:
            Re: Posso ricordare agli astanti...
            - Scritto da:
            Wikipedia uguale. In un giornale chiunque passa pubblica l'articolo e il direttore poi al massimo lo rimuove?In televisione c'è la fila fuori dallo studio? Insomma, non mi sembrano molto "simili" come mezzi...Comunque ribadisco che il
            principio per cui è più grave la diffamazione a
            mezzo stanza è la volontà di diffusione di massa,
            cosa valida anche con
            Internet.Ma il problema qui non è l'episodio di diffamazione, quando la criminalizzazione del mezzo.Ho paura che qui ci stiamo confondendo, io non ho mai detto che chi pubblica su wikipedia deve godere dell'immunità, il dilemma è se e in che misura wikipedia è responsabile in solido dei contenuti che pubblica.Tra le "features" di internet c'è la produzione di contenuti da parte di tutti gli utenti. Per essere utili servono aggregatori (come i motori di ricerca, i feed, i siti come youtube ela stessa wikipedia).Però gli aggregatori non funzionano come quello off-line, dove i contributi vengono da personale selezionato, sono meno controllabili.Mi sembra logico che chi diffama va punito. Mi sembra un po' meno paragonabile individuare in wikipedia il responsabile di contenuti che, per la natura stessa del mezzo, wikipedia non controlla del tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      Fai una bella cosa: comincia a firmare con nome e cognome poi quando qualcuno pubblicherà una tua falsa biografia con una marea di cazzate dì a Maometto dove può infilarti la montagna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      Non conosco il tipo in questione ma la diffamazione è una cosa seria :sSe sono state fatte affermazioni gravi fa bene a fare causa e a richiedere i danni.IMHO
      • architect scrive:
        Re: Posso ricordare agli astanti...
        Nel link a Wikipedia contenuto nell'articolo mi pare di capire che (cito) "tutto ruota intorno all'attribuzione a Del Papa di alcuni articoli postati sull'Indymedia italiano prima della sua chiusura avvenuta nel dicembre 06. Andando a vedere, quelli sono effettivamente articoli di Del Papa. L'inghippo sta nel fatto che a suo dire non era stato lui a postarli direttamente, ma in rete non ho trovato smentite diffuse all'epoca. In assenza di smentite, come poteva chi ha curato la pagina su Del Papa sapere che quegli articoli di Del Papa erano suoi ma... non erano suoi?"Ora, la motivazione non mi sembra così seria, sempre che corrisponda a verità. O sbaglio? :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Posso ricordare agli astanti...
          La diffamazione, generalmente, viene compiuta in maniera anonima ed è autoreferenziale, cioè a dimostrazione di tesi fasulle si citano eventi falsi o alterati in maniera tale da stravolgerne il significato.Non credo che bastino le spiegazioni di Indimedia e/o Wikipedia per dipanare questa matassa... :(Un link utile da wikipedia (inglese però @^ ):http://en.wikipedia.org/wiki/Character_assassination
    • Anonimo scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      - Scritto da: architect
      ... Che tutte le cause legali intentate contro
      Wikipedia devono essere dirette verso la
      WikiMedia Foundation, con sede negli USA? Perciò
      il caro signor Del Papa la sua battaglia legale
      la dovrà intentare oltreoceano... Completamente
      ignorato dai media, ci
      scommetto.

      Posso altresì affermare l'enorme stupidità del
      suddetto individuo nel combattere i mulini a
      vento dell'informazione e della cultura? Perché è
      così difficile trovare una persona intelligente,
      razionale, e con un minimo di senso civico, che
      si ponga la domanda "cosa è meglio per la
      comunità mondiale, che wikipedia debba
      sacrificare tempo e denaro contro un vanesio come
      me, oppure che Maometto se ne sbatta e ognuno
      vada per la propria
      strada?"?

      E ora mi aspetto - naturalmente - una denuncia
      per diffamazione. Si faccia avanti, signor
      Narcisio.Ma cosa vuoi dire? che posso registrarmi su wikipedia e scrivere offese e diffamazioni su di te?Io non conosco quel giornalista e può avere ragione come no, rimane il fatto che dovrebbe essere possibile per TUTTI poter difendersi da diffamazione e non rimanere bloccati da una causa d'oltreoceano o altri problemi tecnici e finanziari. Mi spiego?
    • Nilok scrive:
      Re: Posso ricordare agli astanti...
      Scusami, ma come mai tu non te ne sei andato per la tua strada e sei quì a postare commenti?Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
  • Anonimo scrive:
    Wikipedia buona solo...
    ...per informazioni di cultura generale e a volte tecnica.Male invece quando si parla di biografie o rapporti che possono incrociare la politica passata e presente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia buona solo...
      - Scritto da:
      ...per informazioni di cultura generale e a volte
      tecnica.

      Male invece quando si parla di biografie o
      rapporti che possono incrociare la politica
      passata e
      presente.Vero, ma semplicemente perche' cultura e tecnica sono fatti, non opinioni :-)E sopratutto quando si parla di persone, politica ecc in italia si fa troppa confusione tra fatti e opinioni
  • Anonimo scrive:
    Re: Su PI ne succedono di peggio
    Qui da noi abbiamo un pazzo che accusa questo sito, di far parte della cricca di attivisti pedofili
    • Anonimo scrive:
      Re: Su PI ne succedono di peggio
      - Scritto da:
      Qui da noi abbiamo un pazzo che accusa questo
      sito, di far parte della cricca di attivisti
      pedofiliE' il Wakko?
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Su PI ne succedono di peggio
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Qui da noi abbiamo un pazzo che accusa questo

        sito, di far parte della cricca di attivisti

        pedofili

        E' il Wakko?http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=nick%3a%22godai+yusaku%22
        • Anonimo scrive:
          Re: Su PI ne succedono di peggio
          - Scritto da: nattu_panno_dam

          E' il Wakko?http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1981105&m_id=1981896&r=PIhttp://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1981105&m_id=1981488&r=PIhttp://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1971989&m_rid=0
          • Anonimo scrive:
            Re: Su PI ne succedono di peggio
            A dire il vero Wakko non ha mai accusato questo posto, nemmeno con un'accusta tanto pesante!!!Chiedetelo al Godai....
    • Anonimo scrive:
      Re: Su PI ne succedono di peggio

      Qui da noi abbiamo un pazzo che accusa questo
      sito, di far parte della cricca di attivisti
      pedofiliMa è vero. Non solo, ma questo sito manda in giro degli internet con dentro tubi pieni di terrorismo scaricato dall'interweb.
  • Anonimo scrive:
    Wikipedia deve rivedere le regole!
    E' assurdo che utenti anonimi possano a loro piacimento mettere voci su wikipedia. Si dovrebbe consentire questo solo ed esclusivamente ad utenti registrati che poi si assumano le loro responsabilità. Inoltre le voci dovrebbero essere controllate in maniera più efficiente soprattutto riguardo calunnie e diffamazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wikipedia deve rivedere le regole!
      ma...secondo me sono da cacciare gli attuami Admin che stanno dietro al wikipedia italia considerndo che cancellavano la parte relativa alla denucia fatta dalla UE contro L'Italia per l'oscuramento dei siti dei casinò online perchè per loro era "diffamazione" anche se talecosa e comprovata ovunque.Questo è per farti capire che il wiki italia DEVE CAMBIARE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Wikipedia deve rivedere le regole!

        Questo è per farti capire che il wiki italia DEVE
        CAMBIARE.e' lo specchio della cultura italiota deviata per quanto riguarda l'informazione.Non puoi pensare di avere una wikipedia fatta da italiani che non sia 'all'italiana'.
  • Sgabbio scrive:
    Cosi il Wiki italia peggiorerà
    Dopo questo episodio mi sa che assisteremo in futuro a sparizioni di porzioni di articoli per paura di ricevere una diffamazione.Gia il Wikipedia italiano non brillava per una buona gestione, dove gli admin usano luoghi esterni per accordarsi, dove ti cancellalo il lavoro volontario che fai per le scuse più idiote ecc ecc....Bhe che dire... il wikipedia italiano dopo questa sarà ancora più schifoso di prima è sarà ancora più difficile cercare di renderlo completo quanto quello inglese.
    • outkid scrive:
      Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
      Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..ITALIANO = MERDAche t'aspetti..
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
        - Scritto da: outkid
        Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..
        ITALIANO = MERDAQUOTO.Giusto oggi ho corretto un errore di una demenzialita' imbarazzante, che era rimasto PER UN SACCO DI TEMPO nella voce dialer: Poiché i dialer non sono veri e propri virus (non ne hanno la struttura e non funzionano allo stesso modo), è generalmente improbabile che anche il migliore degli antivirus ne riconosca la presenza o ne blocchi il funzionamento. Infatti, i virus operano nel case del computer, mentre i dialer inviano comandi al modem. La differenza non solo è a livello di hardware, ma anche di software Ma ci rendiamo conto? I VIRUS OPERANO NEL CASE MENTRE I DIALER OPERANO NEL MODEM!!! Ma ROTFL... ma come si fa ad accettare certe cazzate!!?!?? :@
        • carobeppe scrive:
          Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
          - Scritto da:

          - Scritto da: outkid

          Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..

          ITALIANO = MERDA

          QUOTO.

          Giusto oggi ho corretto un errore di una
          demenzialita' imbarazzante, che era rimasto PER
          UN SACCO DI TEMPO nella voce
          dialer:

          Poiché i dialer non sono veri e propri virus
          (non ne hanno la struttura e non funzionano allo
          stesso modo), è generalmente improbabile che
          anche il migliore degli antivirus ne riconosca la
          presenza o ne blocchi il funzionamento. Infatti,
          i virus operano nel case del computer, mentre i
          dialer inviano comandi al modem. La differenza
          non solo è a livello di hardware, ma anche di
          software

          Ma ci rendiamo conto? I VIRUS OPERANO NEL CASE
          MENTRE I DIALER OPERANO NEL MODEM!!! Ma ROTFL...
          ma come si fa ad accettare certe cazzate!!?!??
          :@Ma lol... forse parlavano di cimici, che operano nel case del computer...
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
          - Scritto da:

          - Scritto da: outkid

          Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..

          ITALIANO = MERDA

          QUOTO.

          Giusto oggi ho corretto un errore di una
          demenzialita' imbarazzante, che era rimasto PER
          UN SACCO DI TEMPO nella voce
          dialer:

          Poiché i dialer non sono veri e propri virus
          (non ne hanno la struttura e non funzionano allo
          stesso modo), è generalmente improbabile che
          anche il migliore degli antivirus ne riconosca la
          presenza o ne blocchi il funzionamento. Infatti,
          i virus operano nel case del computer, mentre i
          dialer inviano comandi al modem. La differenza
          non solo è a livello di hardware, ma anche di
          software

          Ma ci rendiamo conto? I VIRUS OPERANO NEL CASE
          MENTRE I DIALER OPERANO NEL MODEM!!! Ma ROTFL...
          ma come si fa ad accettare certe cazzate!!?!??
          :@Possibile traduzione alla cazzo?
        • Sbisolo scrive:
          Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
          Se più persone facessero come te, wikipedia migliorerebbe. Hai individuato un errore (effettivamente marchiano) e l'hai corretto. Ora la voce è migliorata. Proprio questa è la strada da percorrere, no?
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
        - Scritto da: outkid
        Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..
        ITALIANO = MERDA
        che t'aspetti..I fatti dimostrano che l' affermazione qui sopra non fa una piega. Manca solo una conferma, che fra poco arriverà. :s
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
        - Scritto da: outkid
        Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..
        ITALIANO = MERDA
        che t'aspetti..STRAQUOTO ANCH'IO. La gestione della wikipedia italiana è abbastanza scadente, tutto è comandato da un manipolo di pseudointellettuali che censurano ogni cosa "non conforme" al loro pensiero... altro che enciclopedia libera!Era ora che qualcuno protestasse! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
        - Scritto da: outkid
        Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..
        ITALIANO = MERDA
        che t'aspetti..Forse perche' c'e' in giro troppa gente che fa di tutta l'erba un fascio come fai tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
          Allara tu non hai mai visto come si comportano i gastori di Wikipedia italia su certi articoli.Per esempio io ho rinuciato a contribuire per fare un buon articolo su Opera browser perchè mi dirottavano sempre le parti riguardanti il Wii e il DS sugli articoli dedicate alle 2 console nintendo. Che poi cosa c'entri la descrizione del funzionamento di Opera in un'articolo che parla dei Nintendo Wii e DS, ma lo devono spiegare...... :@
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            - Scritto da:
            Allara tu non hai mai visto come si comportano i
            gastori di Wikipedia italia su certi
            articoli.Appunto: 'certi articoli', non 'tutti gli articoli'
            Per esempio io ho rinuciato a contribuire per
            fare un buon articolo su Opera browser perchè mi
            dirottavano sempre le parti riguardanti il Wii e
            il DS sugli articoli dedicate alle 2 console
            nintendo. Che poi cosa c'entri la descrizione
            del funzionamento di Opera in un'articolo che
            parla dei Nintendo Wii e DS, ma lo devono
            spiegare......Boh, non entro troppo nel merito ma una ricerca su Google mi dice che le console nintendo sono equipaggiate da Opera, quindi un collegamento c'e'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            Si vero, però cosa centra tutta la spiegazione del funzionamento di Opera in quelle console su un articolo che parla esclusivamente della console stessa ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            - Scritto da:
            Si vero, però cosa centra tutta la spiegazione
            del funzionamento di Opera in quelle console su
            un articolo che parla esclusivamente della
            console stessa
            ?Non lo so, ma ripeto che mi stai parlando di un articolo, non di tutti gli articoli
        • outkid scrive:
          Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
          - Scritto da:

          - Scritto da: outkid

          Wikipedia in Italiano.. e' autoreferente..

          ITALIANO = MERDA

          che t'aspetti..

          Forse perche' c'e' in giro troppa gente che fa di
          tutta l'erba un fascio come fai
          tu.se ti guardassi attorno ti renderesti conto che per come vanno le cose e' meglio fumarselo quel fascio..
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà

            se ti guardassi attorno ti renderesti conto che
            per come vanno le cose e' meglio fumarselo quel
            fascio..Mi guardo attorno e discrimin o le cose che vanno bene da quelle vanno male senza dire italiano = merda senza un minimo di razionalita'
    • Nilok scrive:
      Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
      Scusa se mi permetto....ma per te diffamare è una cosa positiva?Sembrerebbe di sì.Ma può darsi che mi sbaglio.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
        Ho percaso detto questo? A perte che vorrei leggere questa diffamazione apparsa sul wikipedia, ma conoscendo come sono paurosi legalmente gli admin e il loro amore verso la censura, non mi stupisce se non sia più disponibile.Il fatto è che in wikipedia italia, per ripostare una voce enciclopedica devi essere un burocrate tra liberatorie assurde e altre cose che non stanno nel buon senso. Come il deportare pezzi di articolo su un arcomendo che non centra niente (la spiegazione in dettaglio di Opera per wii e DS messi come pezzi per l'articolo di quelle 2 console come se fosserò dei componenti inclusi), come la cancellazione di certe fonti per i motivi più assurdi. Sparizioni idiote con la scusa "manca la fonte su google" e altro ancora.... Per non parlare della chicca della censura sulla storia dell'oscuramento dei siti di scommesse on line...
        • Nilok scrive:
          Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
          Bene, vedo che sei d'accordo sul fatto che non bisogna parlare di cose che non si conoscono.Quando avrai conosciuto i fatti in prima persona allora posta la tua opinione al riguardo.La mia opinione è che; una persona ha denunciato wikipedia per diffamazione.Questo è un fatto e non un'opinione.Su questo fatto io espongo il mio pensiero perchè mi fa piacere confrontarlo con altri perchè ritengo di poter imparare molto dalle altre persone.Il mio pensiero è che Wikipedia può migliorare e che non gli conviene aspettare di essere denunciata prima di cominciare a prendere in considerazione che FORSE quello che c'è sul suo sito potrebbe essere diffamatorio.Ecco quà, tutto quà.Tu sei d'accordo o no che Wikipedia "andrebbe" meglio se si "prevenisse" i possibili "errori" senza aspettare di farsi trascinare in giudizio?Ecco cosa volevo dire: proprio questo.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            - Scritto da: Nilok
            Tu sei d'accordo o no che Wikipedia "andrebbe"
            meglio se si "prevenisse" i possibili "errori"
            senza aspettare di farsi trascinare in
            giudizio?
            Ecco cosa volevo dire: proprio questo.Come suggeriresti di prevenire questo genere di eventi in un luogo stracolmo di utenti in cui ognuno ha libero diritto di scrittura? (newbie)
          • Nilok scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            Nello stesso modo con il quale Youtube cerca di non far postare video "scorretti".
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            - Scritto da: Nilok
            Nello stesso modo con il quale Youtube cerca di
            non far postare video
            "scorretti".Ovvero?
          • Nilok scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            ...nello stesso "modo" con il quale, in questo stesso Forum, se provi a scrivere insulti o altro, ....puoi verificarlo in prima persona, senza doverti per forza fidare di quello che dico io... uno illustre sconosciuto.Ciao(geek)
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosi il Wiki italia peggiorerà
            - Scritto da: Wakko Warner
            Come suggeriresti di prevenire questo genere di
            eventi in un luogo stracolmo di utenti in cui
            ognuno ha libero diritto di scrittura?
            (newbie)Chiudi il luogo di cui sopra e lo distruggi. Problema risolto.
  • Trollone scrive:
    wikipedia al tappeto
    Bene avanti cosi 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: wikipedia al tappeto
      io spero tanto che non se la prenda con wikipedia altrimenti sarebbe un coglione
      • Anonimo scrive:
        Re: wikipedia al tappeto
        - Scritto da:
        io spero tanto che non se la prenda con wikipedia
        altrimenti sarebbe un
        coglioneNo infatti, non se la prende con Wikipedia, troppo poco... se la prende con Internet... :|
        • Anonimo scrive:
          Re: wikipedia al tappeto

          No infatti, non se la prende con Wikipedia,
          troppo poco... se la prende con Internet...
          :|Fa bene. Internet va regolata, e Wikipedia chiusa.
Chiudi i commenti