Highlight: la privacy è solo un'abitudine

Un'app per iPhone che fagocita senza remore i dati geolocalizzati. Diffondendoli in maniera silente a tutti i contatti su Facebook. Gli attivisti insorgono: nessuna policy in materia di privacy. Il CEO: Highlight diventerà di massa

Roma – Si immagini un servizio mobile che permetta ai suoi utenti di trovare bar e ristoranti con un paio di tocchi sul display, in collegamento diretto con l’immenso database di Facebook. Non solo un’applicazione capace di scovare locali per un drink, ma anche di individuare l’esatta posizione di amici e amici di amici iscritti alla piattaforma in blu.

È quanto ideato dai creatori di Highlight , l’applicazione per iPhone presentata nel corso dell’ultima edizione dell’evento high-tech South by Southwest in Texas. E la funzionalità promessa è di quelle da incubo per tutti gli attivisti della privacy: l’app lavorerà in maniera silente, fagocitando a ripetizione le varie posizioni geolocalizzate del telefono .

Al momento dell’installazione, Highlight chiede all’utente di collegare il proprio account sul social network di Mark Zuckerberg. Senza alcuna richiesta di permesso, l’applicazione avvia un flusso continuo di condivisione dei vari dati geolocalizzati a tutti gli amici del singolo account .

Nessuna policy in materia di privacy, nessun messaggio esplicativo sul modo in cui le informazioni personali verranno rastrellate o condivise con terze parti. Highlight sembra non avere alcuno scrupolo per la protezione della riservatezza. L’app è dunque capace di accedere liberamente a tutte le informazioni presenti sul sito in blu .

“Quando emersero per la prima volta piattaforme come Facebook, Twitter o Foursquare, la gente le guardava e pensava inquietata: perché dovrei farlo? – ha spiegato Paul Devison, CEO di Highlight – Il nostro servizio diventerà di massa, proprio come è successo per gli altri siti specializzati nella condivisione”.

Ma non tutti “i siti della condivisione” sembrano ignorare il problema privacy. Dopo lo scandalo delle rubriche , il social network Path ha rilasciato un aggiornamento che chiederà sempre agli utenti di autorizzare o meno l’invio delle informazioni verso i server interni .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mela avvelenata scrive:
    Secondo me...
    ...sarebbe saggio se Valve realizzasse davvero quel Steam Box di cui si favoleggiava, prima che il mercato dei giochi su pc diventi troppo poco redditizio!
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Secondo me...
      - Scritto da: Mela avvelenata
      ...sarebbe saggio se Valve realizzasse davvero
      quel Steam Box di cui si favoleggiava, prima che
      il mercato dei giochi su pc diventi troppo poco
      redditizio!Mah il fatto è che si tratta di un distributore di giochi che non è esperto di hardware, né di software di sviluppo. Quindi o fornisce una piattaforma nuova con un suo toolkit con i controrazzi, oppure deve avere una licenza windows per ogni console che in pratica la trasformerebbe in un PC con un joypad attaccato e che costerebbe più della xbox a parità di hardware. Ci credo poco.OT: Nvidia è entrata a far parte della linux foundation e pare che renderà open source i suoi driver. Punto-informatico non ne ha parlato:http://www.tomshw.it/cont/news/nvidia-entra-nella-linux-foundation-svolta-sui-driver-open/36340/1.html
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Secondo me...
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Mela avvelenata

        ...sarebbe saggio se Valve realizzasse
        davvero

        quel Steam Box di cui si favoleggiava, prima
        che

        il mercato dei giochi su pc diventi troppo
        poco

        redditizio!

        Mah il fatto è che si tratta di un distributore
        di giochi che non è esperto di hardware, né di
        software di sviluppo. Quindi o fornisce una
        piattaforma nuova con un suo toolkit con i
        controrazzi, oppure deve avere una licenza
        windows per ogni console che in pratica la
        trasformerebbe in un PC con un joypad attaccato e
        che costerebbe più della xbox a parità di
        hardware. Ci credo
        poco.Il fatto è che il gaming su pc (o Mac, per quanto conta) di sicuro è un fenomeno in estinzione. Chi ci perderebbe di più sarebbe proprio Valve, visto il suo sterminato parco software a disposizione! Ritengo che non avrebbe bisogno di offrire nessuno strumento di sviluppo particolare, visto che tra OpenGl e DirectX gli sviluppatori ci sguazzano da anni! E non è detto che Valve non potrebbe permettersi di vendere un pc "consolizzato" sottocosto! Inoltre nulla proibirebbe a Valve di acquisire in futuro OnLive o quakche altro suo concorrente, in modo da offrire i videogames in streaming, a fronte magari di un abbonamento mensile!
        OT: Nvidia è entrata a far parte della linux
        foundation e pare che renderà open source i suoi
        driverGià visto...mah, che dire, me lo auguro!
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Secondo me...
          - Scritto da: Mela avvelenata
          Ritengo che non avrebbe bisogno di offrire
          nessuno strumento di sviluppo particolare, visto
          che tra OpenGl e DirectX gli sviluppatori ci
          sguazzano da anni! Allora prima le OpenGL si occupa sono di una parte di quello che fa le DirectX (ad esempio audio, input). Entrambe restano solo delle API a cui sia Xbox che Playstation affiancano il loro SDK per lo sviluppo.Valve è in distributore che dovrebbe imparare sia a "fare" hardware che creare framework per i videogiochi. Per me è un bagno di sangue.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Allora prima le OpenGL si occupa sono di una
            parte di quello che fa le DirectX (ad esempio
            audio, input).*Cioè nel senso che le DirectX si occupano *anche* di audio e input. Mentre da come avevo scritto sembravano le cose in comune.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Mela avvelenata

            Ritengo che non avrebbe bisogno di offrire

            nessuno strumento di sviluppo particolare,
            visto

            che tra OpenGl e DirectX gli sviluppatori ci

            sguazzano da anni!

            Allora prima le OpenGL si occupa sono di una
            parte di quello che fa le DirectX (ad esempio
            audio, input). Entrambe restano solo delle API a
            cui sia Xbox che Playstation affiancano il loro
            SDK per lo
            sviluppo.
            Valve è in distributore che dovrebbe imparare sia
            a "fare" hardware che creare framework per i
            videogiochi. Per me è un bagno di
            sangue.O così, o Steam può tranquillamente chiudere i battenti entro 5 anni...
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: Mela avvelenata


            Ritengo che non avrebbe bisogno di
            offrire


            nessuno strumento di sviluppo
            particolare,

            visto


            che tra OpenGl e DirectX gli
            sviluppatori
            ci


            sguazzano da anni!



            Allora prima le OpenGL si occupa sono di una

            parte di quello che fa le DirectX (ad esempio

            audio, input). Entrambe restano solo delle
            API
            a

            cui sia Xbox che Playstation affiancano il
            loro

            SDK per lo

            sviluppo.

            Valve è in distributore che dovrebbe
            imparare
            sia

            a "fare" hardware che creare framework per i

            videogiochi. Per me è un bagno di

            sangue.

            O così, o Steam può tranquillamente chiudere i
            battenti entro 5
            anni...Non sarebbe la prima volta che succede nel mondo dei videogiochi. È un mondo rapido. Io comunque oggi ho avuto un'idea, su cui in realtà sto pensando da 5 anni, per creare un modo per fare soldi intorno ai giochi open source.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: Dottor Stranamore


            - Scritto da: Mela avvelenata



            Ritengo che non avrebbe bisogno di

            offrire



            nessuno strumento di sviluppo

            particolare,


            visto



            che tra OpenGl e DirectX gli

            sviluppatori

            ci



            sguazzano da anni!





            Allora prima le OpenGL si occupa sono
            di
            una


            parte di quello che fa le DirectX (ad
            esempio


            audio, input). Entrambe restano solo
            delle

            API

            a


            cui sia Xbox che Playstation affiancano
            il

            loro


            SDK per lo


            sviluppo.


            Valve è in distributore che dovrebbe

            imparare

            sia


            a "fare" hardware che creare framework
            per
            i


            videogiochi. Per me è un bagno di


            sangue.



            O così, o Steam può tranquillamente chiudere
            i

            battenti entro 5

            anni...

            Non sarebbe la prima volta che succede nel mondo
            dei videogiochi. È un mondo rapido.


            Io comunque oggi ho avuto un'idea, su cui in
            realtà sto pensando da 5 anni, per creare un modo
            per fare soldi intorno ai giochi open
            source.E cioè?
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: Mela avvelenata


            - Scritto da: Dottor Stranamore



            - Scritto da: Mela avvelenata




            Ritengo che non avrebbe
            bisogno
            di


            offrire




            nessuno strumento di sviluppo


            particolare,



            visto




            che tra OpenGl e DirectX gli


            sviluppatori


            ci




            sguazzano da anni!







            Allora prima le OpenGL si occupa
            sono

            di

            una



            parte di quello che fa le DirectX
            (ad

            esempio



            audio, input). Entrambe restano
            solo

            delle


            API


            a



            cui sia Xbox che Playstation
            affiancano

            il


            loro



            SDK per lo



            sviluppo.



            Valve è in distributore che
            dovrebbe


            imparare


            sia



            a "fare" hardware che creare
            framework

            per

            i



            videogiochi. Per me è un bagno di



            sangue.





            O così, o Steam può tranquillamente
            chiudere

            i


            battenti entro 5


            anni...



            Non sarebbe la prima volta che succede nel
            mondo

            dei videogiochi. È un mondo rapido.





            Io comunque oggi ho avuto un'idea, su cui in

            realtà sto pensando da 5 anni, per creare un
            modo

            per fare soldi intorno ai giochi open

            source.

            E cioè?Domanda legittima. A dire la verità avevo anche risposto, ma poi cancellato tutto perché le cose sono due:-se è un'idea sbagliata allora è meglio non dirla-ma se è un'idea buona chi me lo fa fare di dirla ad altri?
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: Dottor Stranamore


            - Scritto da: Mela avvelenata



            - Scritto da: Dottor Stranamore




            - Scritto da: Mela avvelenata





            Ritengo che non avrebbe

            bisogno

            di



            offrire





            nessuno strumento di
            sviluppo



            particolare,




            visto





            che tra OpenGl e DirectX
            gli



            sviluppatori



            ci





            sguazzano da anni!









            Allora prima le OpenGL si
            occupa

            sono


            di


            una




            parte di quello che fa le
            DirectX

            (ad


            esempio




            audio, input). Entrambe
            restano

            solo


            delle



            API



            a




            cui sia Xbox che Playstation

            affiancano


            il



            loro




            SDK per lo




            sviluppo.




            Valve è in distributore che

            dovrebbe



            imparare



            sia




            a "fare" hardware che creare

            framework


            per


            i




            videogiochi. Per me è un
            bagno
            di




            sangue.







            O così, o Steam può tranquillamente

            chiudere


            i



            battenti entro 5



            anni...





            Non sarebbe la prima volta che succede
            nel

            mondo


            dei videogiochi. È un mondo rapido.








            Io comunque oggi ho avuto un'idea, su
            cui
            in


            realtà sto pensando da 5 anni, per
            creare
            un

            modo


            per fare soldi intorno ai giochi open


            source.



            E cioè?

            Domanda legittima. A dire la verità avevo anche
            risposto, ma poi cancellato tutto perché le cose
            sono
            due:
            -se è un'idea sbagliata allora è meglio non dirlaAh, il classico "tiro il sasso e poi nascondo la mano!" :D
            -ma se è un'idea buona chi me lo fa fare di dirla
            ad
            altri?D'altronde anche se fosse buona ci sono buone chance che non vedrà comunque mai la luce, come tante buone idee! In caso, buona fortuna!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Secondo me...
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: Mela avvelenata


          ...sarebbe saggio se Valve realizzasse

          davvero


          quel Steam Box di cui si favoleggiava,
          prima

          che


          il mercato dei giochi su pc diventi
          troppo

          poco


          redditizio!



          Mah il fatto è che si tratta di un
          distributore

          di giochi che non è esperto di hardware, né
          di

          software di sviluppo. Quindi o fornisce una

          piattaforma nuova con un suo toolkit con i

          controrazzi, oppure deve avere una licenza

          windows per ogni console che in pratica la

          trasformerebbe in un PC con un joypad
          attaccato
          e

          che costerebbe più della xbox a parità di

          hardware. Ci credo

          poco.

          Il fatto è che il gaming su pc (o Mac, per quanto
          conta) di sicuro è un fenomeno in estinzione. Chi
          ci perderebbe di più sarebbe proprio Valve, visto
          il suo sterminato parco software a disposizione!
          Ritengo che non avrebbe bisogno di offrire
          nessuno strumento di sviluppo particolare, visto
          che tra OpenGl e DirectX gli sviluppatori ci
          sguazzano da anni! E non è detto che Valve non
          potrebbe permettersi di vendere un pc
          "consolizzato" sottocosto! Inoltre nulla
          proibirebbe a Valve di acquisire in futuro OnLive
          o quakche altro suo concorrente, in modo da
          offrire i videogames in streaming, a fronte
          magari di un abbonamento
          mensile!Il gioco su pc e in declino per colpa degli stessi sviluppatori che negli anni ci vivevano, che hanno resto questa esperienza, veramente odiosa. Tra malware, spacciati per protezioni anti pirateria e paletti irritanti e stupidi.Steam ha il merito di non aver malware spacciati per DRM e di dare per giunta, grandi spazi di manovra dei propri acquisti, cosa che molti amanti dei DRM non vogliono mai farti fare.Ha solo l'unico neon, che per una XXXXXbubbola loro, ti disabilitano l'accunt, tu perdi tutti i tuoi acquisti.Per il resto, La valve potrebbe fare una sua piattaforma di gioco, come ha fatto microsoft con il suo LIVE, con il vantaggio che potrebbe invogliare molti sviluppatori a scagliarsi verso la loro nuova console.Le console su PC sono molto diverse, anche perchè prosperano dei generi che su pc non attechiscono molto.Insomma, giusto per farti capire: Microsoft con il gaming su pc ci campa assai, ma non è che le sue console erano PC consolizzate o almeno lo loro attuale console è una piattaforma HW totalmente diversa.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Sgabbio
            Insomma, giusto per farti capire: Microsoft con
            il gaming su pc ci campa assai, ma non è che le
            sue console erano PC consolizzate o almeno lo
            loro attuale console è una piattaforma HW
            totalmente
            diversa.Il problema è che se in futuro si venderanno meno pc, in favore di tablet ed affini, Valve si troverebbe nella spiacevole situazione di rimanere senza "sedia" su cui sedersi, ovvero avere una notevole quantità di giochi nella sua libreria ma poche persone interessate all'acquisto! Se invece lanciasse una sua console (fosse anche un pc travestito da console) le cose potrebbero essere diverse!
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Il problema è che se in futuro si venderanno meno
            pc, in favore di tablet ed affini, Valve si
            troverebbe nella spiacevole situazione di
            rimanere senza "sedia" su cui sedersiEsatto, però al massimo farebbe un PC con un controller particolare.(immagine di Valve che risolve il problema della sedia):[img]http://i38.tinypic.com/2096aop.jpg[/img]
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Mela avvelenata


            Il problema è che se in futuro si venderanno
            meno

            pc, in favore di tablet ed affini, Valve si

            troverebbe nella spiacevole situazione di

            rimanere senza "sedia" su cui sedersi

            Esatto, però al massimo farebbe un PC con un
            controller
            particolare.
            (immagine di Valve che risolve il problema della
            sedia):
            [img]http://i38.tinypic.com/2096aop.jpg[/img]LOL! Eccellente! [cit.]
          • Sgabbio scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: Mela avvelenata

            Il problema è che se in futuro si venderanno meno
            pc, in favore di tablet ed affini, Valve si
            troverebbe nella spiacevole situazione di
            rimanere senza "sedia" su cui sedersi, ovvero
            avere una notevole quantità di giochi nella sua
            libreria ma poche persone interessate
            all'acquisto! Se invece lanciasse una sua console
            (fosse anche un pc travestito da console) le cose
            potrebbero essere
            diverse!Ancora la storia dei tablet che sostiuiranno i pc ? Senza un PC il tablet e inutle :DDel resto senza offersa ma un PC travestito da console verrebbe a costare di più, oltre ai problemi di HW non proprio ottimizzato per certi usi.E più problabile che faccia una console con una line up specifica con quel HW.
Chiudi i commenti