Hotfile e gli innocenti armadietti del P2P

Un giudice della Florida respinge le accuse contro la piattaforma di hosting panamense. Non avrebbe caricato direttamente file illeciti. Le attività dei suoi utenti potrebbero però costarle la protezione garantita agli intermediari

Roma – Erano gli inizi dello scorso febbraio quando gli alti rappresentanti della Motion Picture Association of America (MPAA) aprivano il fuoco legale contro il servizio di file hosting panamense Hotfile. Anton Titov, oscuro gestore russo del cyberlocker , secondo l’industria avrebbe messo in piedi un business selvaggio, per lucrare in maniera diretta sul download sistematico dei contenuti made in Hollywood .

Un giudice della Florida ha ora sottolineato come i vertici di Hotfile non siano responsabili di una violazione diretta del diritto d’autore. La tesi portata in aula dai legali della MPAA è stata dunque respinta dal giudice Adalberto Jordan: la piattaforma di hosting gestita da Titov non avrebbe mai provveduto al caricamento volontario di file illeciti . Solo ospitato i contenuti scelti dai suoi utenti.

Ed è proprio su questi stessi utenti che si giocherà la nuova, agguerrita partita legale tra MPAA e Hotfile. Il giudice Jordan non ha infatti respinto la tesi secondo cui il cyberlocker panamense potrebbe essere incriminato per induzione alla violazione ripetuta del copyright . In altre parole, i vari meccanismi di ricompensa offerti agli uploader più popolari potrebbero costare cari al servizio di file hosting.

Titov e Hotfile verrebbero dunque incriminati per aver permesso – se non incoraggiato – agli utenti di violare il diritto d’autore. Allontanandosi di fatto dalle acque calme e sicure del safe harbor previsto dal Digital Millennium Copyright Act (DMCA). Secondo la difesa, il servizio di file hosting non avrebbe mai permesso la ricerca interna di contenuti in violazione del copyright. Offrendo semplicemente un armadietto neutro dove depositare file di ogni genere.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • picciotto scrive:
    multi reader
    Che palle questi reader che cercano di bindarti a un produttore, a un formato, a una casa editrice.Se li tengano, io vado avanti con i libri di carta.
    • gustavo scrive:
      Re: multi reader
      io Sono favorevole all'uso degli ebook reader ma non con condizioni che limitano la libertà del lettore. Se compro un ebook devo essere libero di leggerlo in qualsiasi dispositivo, il formato deve essere standard e possibilmente open in modo che qualsiasi produttore di ereader/pad/tablet e software possa inserirlo nel proprio dispositivo.
      • Rainheart scrive:
        Re: multi reader
        E' un non problema, il sistema di togliere il DRM e se necessario convertirlo da un formato proprietario (leggasi amazon) ad epub esiste già. Non so se si hanno problemi di formattazione del testo facendo la conversione di formato però come dicevo il sistema c'è gia. :P
        • frozen scrive:
          Re: multi reader
          E' diverso. Il DRM si puo' aggirare, ma e' un atto illegale. Anche XXXXXXX un libro dalla biblioteca e' possibile, ma illegale.
  • Atropa_MI scrive:
    E quelli che invece gia' possiedi????
    Faccio un esempio : io ho circa 2000 romanzi, quasi tutti letti (me ne mancheranno un centinaio).Sono usa a leggere nuovi titoli, ma anche a rileggere e quindi spesso mi ritrovo davanti al mio armadione, a cercare quel tale libro (che chissa' perche' e' sempre nella terza fila in fondo ....).Ovviamente io ho pagato quei libri.Li ho pagatoi pure dippiu', perche' sono in edizione rilegata (odio il papaerback!).Ho gia' effettuato il mio esborso per i diritti di autore.E SE ADESSO VOLESSI ANDARE IN VACANZA CON - DICIAMO - UNA DECINA DEI MIEI LIBRI IN FORMATO PERO' DIGITALE, DOVREI RIPAGARLI ?????????FURTO, FURTO E ANCORA FURTO! :(
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: E quelli che invece gia' possiedi????
      - Scritto da: Atropa_MI
      Faccio un esempio : io ho circa 2000 romanzi,
      quasi tutti letti (me ne mancheranno un
      centinaio).
      Sono usa a leggere nuovi titoli, ma anche aNon ho mai sentito dire "sono usa a" è corretto o è una forma dialettale(newbie)

      E SE ADESSO VOLESSI ANDARE IN VACANZA CON -
      DICIAMO - UNA DECINA DEI MIEI LIBRI IN FORMATO
      PERO' DIGITALE, DOVREI RIPAGARLI
      ?????????

      FURTO, FURTO E ANCORA FURTO! :(Dove sta il furto? Furto è quando ti sottraggono una cosa, non quando ne creano un'altra. Se il libro in digitale fosse la stessa cosa tu neanche ti porresti il problema. In realtà è un qualcosa di nuovo che hanno dovuto digitalizzare, editare e su cui l'autore e l'editore devono ricevere dei guadagni per ogni vendita.Se ritieni la digitalizzazione un lavoro semplice allora puoi farla tu stesso/a visto che possiedi i libri che hai comprato. Digitalizzali e portateli in vacanza.
      • Atropa_MI scrive:
        Re: E quelli che invece gia' possiedi????
        "essere usi" e' semmai una forma arcaica .....Certo certo .... diciamo che gli editori ricevono i manoscritti appunto mano scritti .... li devono interpretare e comporre cosi' da passarli in stampa.Diciamo che gli editori, che hanno gia' venduto le copie cartacee, adesso vendono anche quelle digitali.Insomma, e' come per la musica : ho un ellepi' e se voglio l'emmepitre o lo pago o me lo genero ?Ma sarei lo stesso fuori legge, io non sono autorizzata a farmi gli emmepitre dei miei dischi o dei miei nastri.E non lo sarei nemmeno digitalizzando i miei libri.
        • panda rossa scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Atropa_MI
          Ma sarei lo stesso fuori legge, io non sono
          autorizzata a farmi gli emmepitre dei miei dischi
          o dei miei
          nastri.Cosi' come Rosa Parks non era autorizzata a sedersi.Di fronte all'ingiustizia creata artatamente da pochi, i molti si ribellano e riscrivono le regole.
          E non lo sarei nemmeno digitalizzando i miei
          libri.Ma fregatene e fai quello che ritieni giusto.Tanto nessuno morira' di fame se ti digitalizzi un libro o te lo scarichi gia' digitalizzato.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: panda rossa
            Cosi' come Rosa Parks non era autorizzata a
            sedersi.
            Di fronte all'ingiustizia creata artatamente da
            pochi, i molti si ribellano e riscrivono le
            regole.
            Tu non ti ribelli, semplicemente scarichi a scrocco. Di quella donna conosci il nome perché pubblicamente è andata contro la legge. Non l'ha fatto di nascosto. Tu invece dici di violare la legge, ma lo fai con un nomignolo, in passato hai detto di usare TOR e altri trucchetti per non farti beccare qui. Ergo non sei uno che combatte apertamente contro un'ingiustizia, ma uno che se ne approfitta di una situazione.Il giorno in cui io mi ribellerò a una legge lo farò pubblicamente con nome e cognome, così come facevano gli obiettori totali di fronte al servizio militare.
          • panda rossa scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: panda rossa

            Cosi' come Rosa Parks non era autorizzata a

            sedersi.

            Di fronte all'ingiustizia creata artatamente
            da

            pochi, i molti si ribellano e riscrivono le

            regole.



            Tu non ti ribelli, semplicemente scarichi a
            scrocco.Pure quella dicevano che si sedeva a scrocco.
            Di quella donna conosci il nome perché
            pubblicamente è andata contro la legge. E' passata alla storia, dimostrando che le leggi si possono cambiare.
            Non l'ha fatto di nascosto.Era un ambito da combattere in quel modo, a quel tempo.
            Tu invece dici di violare la
            legge, ma lo fai con un nomignolo, in passato hai
            detto di usare TOR e altri trucchetti per non
            farti beccare qui.Acca' nisciuno e' fess!
            Ergo non sei uno che combatte apertamente contro
            un'ingiustizia, ma uno che se ne approfitta di
            una situazione.Esattamente quello che dicevano a Rosa Parks: "Tu non sei una che combatte, sei una che approfitta del posto libero non tuo."
            Il giorno in cui io mi ribellerò a una legge lo
            farò pubblicamente con nome e cognome, così come
            facevano gli obiettori totali di fronte al
            servizio militare.Bravo. Cosi' avrai fatto pure tu qualcosa per migliorare il mondo, e ricorderemo la tua memoria.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: panda rossa


            Cosi' come Rosa Parks non era
            autorizzata
            a


            sedersi.


            Di fronte all'ingiustizia creata
            artatamente

            da


            pochi, i molti si ribellano e
            riscrivono
            le


            regole.






            Tu non ti ribelli, semplicemente scarichi a

            scrocco.

            Pure quella dicevano che si sedeva a scrocco.


            Di quella donna conosci il nome perché

            pubblicamente è andata contro la legge.

            E' passata alla storia, dimostrando che le leggi
            si possono
            cambiare.


            Non l'ha fatto di nascosto.

            Era un ambito da combattere in quel modo, a quel
            tempo.


            Tu invece dici di violare la

            legge, ma lo fai con un nomignolo, in
            passato
            hai

            detto di usare TOR e altri trucchetti per non

            farti beccare qui.

            Acca' nisciuno e' fess!Infatti tu sei un furbetto e ti vuoi spacciare per paladino.
          • panda rossa scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Infatti tu sei un furbetto e ti vuoi spacciare
            per
            paladino.Se la mia idea venisse accolta anche dai governanti, il mondo intero ne trarrebbe giovamento.Quindi si, sono proprio un paladino.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Atropa_MI
          "essere usi" e' semmai una forma arcaica .....

          Certo certo .... diciamo che gli editori ricevono
          i manoscritti appunto mano scritti .... li devono
          interpretare e comporre cosi' da passarli in
          stampa.
          Guarda che per molti libri di qualche anno fa non hanno la versione digitale. Non hanno un archivio dei file di tantissimi libri.
          • Atropa_MI scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            ma va?!?!? O_o
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: Atropa_MI
            ma va?!?!? O_oSì, se vuoi credici altrimenti... amen.Non pensare siano così organizzati e anche per i pagamenti ne avrei da dire...
          • Atropa_MI scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            ehm, ok, te lo esplicito : "ma va?!?!?" non era la trascrizione di un atto di stupore da parte mia verso cio' che avevi scritto, bensi' un lieve e molto velato commento sarcastico.:)
      • Red book scrive:
        Re: E quelli che invece gia' possiedi????


        FURTO, FURTO E ANCORA FURTO! :(

        Dove sta il furto? Furto è quando ti sottraggono
        una cosa, non quando ne creano un'altra.diciamo che una volta fatta la versione digitale dartene una copia se hai gia pagato il libro cartaceo a loro non costerebbe nulla. Infatti molti libri di informatica regalano il cd col pdf del libro.Poi è difficile da fare in pratica per i libri vecchi.Come detto scaricare a sbafo in questo caso non è per nulla immorale.Io ho scariacto i file dei pochi lp che avevo da giovane e non penso di aveer ruabto nulla. E non mi si venga a dire che va pagata la conversione a digitale perché non opera dell'ingengo coperta da diritto da autore.
        • luppolo scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Red book
          diciamo che una volta fatta la versione digitale
          dartene una copia se hai gia pagato il libro
          cartaceo a loro non costerebbe nulla. Infatti
          molti libri di informatica regalano il cd col pdf
          del
          libro.
          Poi è difficile da fare in pratica per i libri
          vecchi.
          Come detto scaricare a sbafo in questo caso non è
          per nulla
          immorale.
          Io ho scariacto i file dei pochi lp che avevo da
          giovane e non penso di aveer ruabto nulla. E non
          mi si venga a dire che va pagata la conversione a
          digitale perché non opera dell'ingengo coperta da
          diritto da
          autore.Ma scaricarti una grammatica italiana?
        • Atropa_MI scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Red book
          diciamo che una volta fatta la versione digitale
          dartene una copia se hai gia pagato il libro
          cartaceo a loro non costerebbe nulla. [...]
          [...] E non mi si venga a dire che va pagata
          la conversione a digitale perché non opera
          dell'ingengo coperta da diritto da autore.QUOTISSSSSSSIMO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        • ZLoneW scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Red book
          diciamo che una volta fatta la versione digitale
          dartene una copia se hai gia pagato il libro
          cartaceo a loro non costerebbe nulla. Infatti
          molti libri di informatica regalano il cd col pdf
          del libro.Vero. E c'è chi fa anche parecchio di più: gli appassionati di fantascienza possono fare un salto su baen.com e visitare la Free Library, ad esempio...
    • panda rossa scrive:
      Re: E quelli che invece gia' possiedi????
      - Scritto da: Atropa_MI
      Faccio un esempio : io ho circa 2000 romanzi,
      quasi tutti letti (me ne mancheranno un
      centinaio).
      Sono usa a leggere nuovi titoli, ma anche a
      rileggere e quindi spesso mi ritrovo davanti al
      mio armadione, a cercare quel tale libro (che
      chissa' perche' e' sempre nella terza fila in
      fondo
      ....).

      Ovviamente io ho pagato quei libri.
      Li ho pagatoi pure dippiu', perche' sono in
      edizione rilegata (odio il
      papaerback!).
      Ho gia' effettuato il mio esborso per i diritti
      di
      autore.

      E SE ADESSO VOLESSI ANDARE IN VACANZA CON -
      DICIAMO - UNA DECINA DEI MIEI LIBRI IN FORMATO
      PERO' DIGITALE, DOVREI RIPAGARLI
      ?????????No.Li scarichi.
      • luppolo scrive:
        Re: E quelli che invece gia' possiedi????
        - Scritto da: panda rossa

        E SE ADESSO VOLESSI ANDARE IN VACANZA CON -

        DICIAMO - UNA DECINA DEI MIEI LIBRI IN
        FORMATO

        PERO' DIGITALE, DOVREI RIPAGARLI

        ?????????

        No.
        Li scarichi.sulla tazza? :D
      • Atropa_MI scrive:
        Re: E quelli che invece gia' possiedi????
        Appunto .... li scarico .... ma rimangono scarichi illegali.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Atropa_MI
          Appunto .... li scarico .... ma rimangono
          scarichi
          illegali.Se vai in vacanza in Canada hanno il diritto di perquisirti il portatile e tutti gli apparecchi elettronici che hai. Se salta fuori che possiedi roba pirata puoi essere incriminata. Quindi il tuo appunto è legittimo.
          • panda rossa scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Atropa_MI

            Appunto .... li scarico .... ma rimangono

            scarichi

            illegali.

            Se vai in vacanza in Canada hanno il diritto di
            perquisirti il portatile e tutti gli apparecchi
            elettronici che hai. Se salta fuori che possiedi
            roba pirata puoi essere incriminata. Quindi il
            tuo appunto è
            legittimo.Io ho attaccata al portachiavi una chiavetta usb da 4 GB, formattata ext4 criptata.Il resto e' tutto perquisibile.La chiavetta, se la metti in un winpc ti dice che e' da formattare.Se la metti in un linux e non la monti con la password corretta ti dice che e' da formattare.Alla peggio ho un backup nell'armadietto cloud, che posso recuperare collegandomi alla rete una volta passata la dogana canadese.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: Atropa_MI


            Appunto .... li scarico .... ma
            rimangono


            scarichi


            illegali.



            Se vai in vacanza in Canada hanno il diritto
            di

            perquisirti il portatile e tutti gli
            apparecchi

            elettronici che hai. Se salta fuori che
            possiedi

            roba pirata puoi essere incriminata. Quindi
            il

            tuo appunto è

            legittimo.

            Io ho attaccata al portachiavi una chiavetta usb
            da 4 GB, formattata ext4
            criptata.

            Il resto e' tutto perquisibile.

            La chiavetta, se la metti in un winpc ti dice che
            e' da
            formattare.
            Se la metti in un linux e non la monti con la
            password corretta ti dice che e' da
            formattare.

            Alla peggio ho un backup nell'armadietto cloud,
            che posso recuperare collegandomi alla rete una
            volta passata la dogana
            canadese.Per me cali le braghe appena tirano fuori il taser.
          • panda rossa scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Per me cali le braghe appena tirano fuori il
            taser.In questo modo vengono meno i principi di democrazia.Io in un paese dove c'e' dittatura o stato di polizia, non ci vado.
          • luppolo scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Dottor Stranamore


            Per me cali le braghe appena tirano fuori il

            taser.

            In questo modo vengono meno i principi di
            democrazia.
            Io in un paese dove c'e' dittatura o stato di
            polizia, non ci
            vado.Che ci stai a fare in itaGlia? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: E quelli che invece gia' possiedi????
            - Scritto da: luppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Dottor Stranamore




            Per me cali le braghe appena tirano
            fuori
            il


            taser.



            In questo modo vengono meno i principi di

            democrazia.

            Io in un paese dove c'e' dittatura o stato di

            polizia, non ci

            vado.
            Che ci stai a fare in itaGlia? :DNon ci sono mica andato in itaGlia, ci sono nato!
    • picciotto scrive:
      Re: E quelli che invece gia' possiedi????

      E SE ADESSO VOLESSI ANDARE IN VACANZA CON -
      DICIAMO - UNA DECINA DEI MIEI LIBRI IN FORMATO
      PERO' DIGITALE, DOVREI RIPAGARLI
      ?????????1. Visto che hai 2000 romanzi ricomincia a leggerli dal primo, che sicuramente non ti ricordi2. Tu in vacanza leggi 10 libri? Ca//o ci vai a fare in vacanza, te ne stai in casa con gli occhi incollati al libro e risparmi pure i soldi del viaggio !Ps: sfottevo, non XXXXXXXrti :-)
      • Atropa_MI scrive:
        Re: E quelli che invece gia' possiedi????
        @picciotto :si', mi e' capitato di leggerne cosi' tanti, pero' me li ero comprati ..... il che significa che ho dovuto comprare anche una borsa in piu' per riportarli a casa ....Non so che cosa ci vada tu a fare in vacanza, ma io in vacanza mi rilasso e faccio quello che a casa non mi e' conXXXXX (per piu' di un motivo), tra cui il non fare assolutamente nulla se non sparapanzarmi da qualche parte a leggere un bel libro, senza interruzioni, rimpiballe, telefono che spacca, computer da aggiornare, pranzi/cene da preparare, casa da pulire ..... altro ????? ;) ;) ;) ;) A queste condizioni, viaggio mediamente a 80 pagine all'ora, quindi vedi bene che 10 libri - di dimensioni medie, diciamo 300 pagine ciascuno - non sono affatto un'impresa titanica !
        • luppolo scrive:
          Re: E quelli che invece gia' possiedi????
          - Scritto da: Atropa_MI
          A queste condizioni, viaggio mediamente a 80
          pagine all'ora, quindi vedi bene che 10 libri -
          di dimensioni medie, diciamo 300 pagine ciascuno
          - non sono affatto un'impresa titanica
          !Complimenti! ;)Pensavo di essere un lettore veloce... :$
  • Dottor Stranamore scrive:
    Che schifo
    Un tempo compravi il libro ed era tuo. Ora devi preoccuparti in quale negozio lo prendi, con quale apparecchio lo puoi leggere. Magari fanno un libro e non lo puoi leggere perché ha fatto accordi solo con il tal negozio.Gonzo chi si infila in un mercato del genere. Meglio la carta, la copertina, l'odore che emana il libro, il piacere di sfogliarlo quando è nuovo, la bellezza di avere una libreria.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Che schifo
      contenuto non disponibile
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Che schifo
        - Scritto da: unaDuraLezione
        E' semplicissimo:
        basta prendere contenuti privi di protezione.
        Il peggio che può capitare è fare un click per
        convertirli.E se quello che vuoi non lo vendono senza protezione?Mettiamo pure che sei scroccone e lo scarichi illegalmente, tanti tanti libri non li troverai neanche piratati. Ogni giorno vengono pubblicati centinaia di nuovi titoli.
        • krane scrive:
          Re: Che schifo
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: unaDuraLezione

          E' semplicissimo:

          basta prendere contenuti privi di protezione.

          Il peggio che può capitare è fare un click
          per

          convertirli.

          E se quello che vuoi non lo vendono senza
          protezione?
          Mettiamo pure che sei scroccone e lo scarichi
          illegalmente, tanti tanti libri non li troverai
          neanche piratati. Ogni giorno vengono pubblicati
          centinaia di nuovi titoli.Quindi ogni giorno ce ne sono a decine senza protezione, basta favorire quelli.Sto finendo di leggere metro 2033.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Che schifo
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: unaDuraLezione


            E' semplicissimo:


            basta prendere contenuti privi di
            protezione.


            Il peggio che può capitare è fare un
            click

            per


            convertirli.



            E se quello che vuoi non lo vendono senza

            protezione?

            Mettiamo pure che sei scroccone e lo scarichi

            illegalmente, tanti tanti libri non li
            troverai

            neanche piratati. Ogni giorno vengono
            pubblicati

            centinaia di nuovi titoli.

            Quindi ogni giorno ce ne sono a decine senza
            protezione, basta favorire
            quelli.
            Sto finendo di leggere metro 2033.Certo e stanno su carta. Di tanti libri non troverai uno che li digitalizza e mette in rete. "Favorire"? Non sempre è una questione di scelta, uno per necessità sue di studio o di crescita professionale spesso ha bisogno di certi libri che non sono disponibili digitalmente senza drm, quindi li compra cartacei. Io li comprerei cartacei a prescindere.
          • kaiserxol scrive:
            Re: Che schifo
            e comprali cartacei! Mica ti obbligano a spendere meno e portartene a migliaia dentro un tablet :-D
          • panda rossa scrive:
            Re: Che schifo
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Certo e stanno su carta. Di tanti libri non
            troverai uno che li digitalizza e mette in rete.Io ce li metto.E a volte li traduco anche.
            "Favorire"? Non sempre è una questione di scelta,
            uno per necessità sue di studio o di crescita
            professionale spesso ha bisogno di certi libri
            che non sono disponibili digitalmente senza drm,
            quindi li compra cartacei. Se il primo lo compra cartacei e poi contribuisce a trasformarli in formato elettronico, avra' arricchito il mondo intero.
            Io li comprerei
            cartacei a prescindere.Che c'entra? Non e' di questo che stiamo discutendo.
        • panda rossa scrive:
          Re: Che schifo
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: unaDuraLezione

          E' semplicissimo:

          basta prendere contenuti privi di protezione.

          Il peggio che può capitare è fare un click
          per

          convertirli.

          E se quello che vuoi non lo vendono senza
          protezione?Non lo compri.Semplice.
          Mettiamo pure che sei scroccone e lo scarichi
          illegalmente, tanti tanti libri non li troverai
          neanche piratati. Hai fretta?Puoi sempre metterti tu di scanner e ocr.
          Ogni giorno vengono pubblicati
          centinaia di nuovi
          titoli.Quindi l'industria del libro non e' affatto in crisi e non c'e' ragione di mettersi a piangere se qualcuno si scarica dei libri.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Che schifo
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      Un tempo compravi il libro ed era tuo. Ora devi
      preoccuparti in quale negozio lo prendi, con
      quale apparecchio lo puoi leggere. Magari fanno
      un libro e non lo puoi leggere perché ha fatto
      accordi solo con il tal
      negozio.

      Gonzo chi si infila in un mercato del genere.Verissimo. Ma c'è una soluzione: invece di comprarlo, lo scarichi gratis. Così, va su tutti i lettori, e per sempre.
      • luppolo scrive:
        Re: Che schifo
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Verissimo. Ma c'è una soluzione: invece di
        comprarlo, lo scarichi
        gratis.
        Così, va su tutti i lettori, e per sempre.e le tavolette cuneiformi da dove le scarichi? :D
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Che schifo
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      Un tempo compravi il libro ed era tuo. Ora devi
      preoccuparti in quale negozio lo prendi, con
      quale apparecchio lo puoi leggere. Magari fanno
      un libro e non lo puoi leggere perché ha fatto
      accordi solo con il tal
      negozio.

      Gonzo chi si infila in un mercato del genere.
      Meglio la carta, la copertina, l'odore che emana
      il libro, il piacere di sfogliarlo quando è
      nuovo, la bellezza di avere una
      libreria.tutta l'operazione mi pare una "nuvoletta di fumo" a meno che la libreria di google non consenta di avere libri veramente fuori commercio ed introvabili....
Chiudi i commenti