HTC si mette Facebook in tasca

L'azienda taiwanese presenta due smartphone gemellati con il noto social network. Mr. Zuckerberg ha avuto il suo telefono in blu?
L'azienda taiwanese presenta due smartphone gemellati con il noto social network. Mr. Zuckerberg ha avuto il suo telefono in blu?

Al giorno d’oggi pressoché ogni smartphone possiede un’applicazione in grado di collegarsi direttamente con il social network di Mark Zuckerberg. E anche quando Facebook non è racchiuso in un’icona è sempre possibile dare una sbirciatina al profilo passando dal browser web mobile. Nonostante questo, sembra tra poco arriverà sul mercato una sorta di Facebook Phone. Anzi, più di uno.

High Tech Computer ha appena stretto un accordo per gemellare la praticità dell’interfaccia HTC Sense con la connettività di Facebook. HTC ChaCha e HTC Salsa saranno i primi “colorati” smartphone del colosso taiwanese a integrare il noto social network direttamente nel sistema operativo (Android “Gingerbread” 2.3.3).

Questi terminali, in arrivo ad aprile, saranno dotati di un pulsante “F” piazzato in bella mostra, che si illuminerà per notificare gli aggiornamenti del sito. Con lo stesso tasto context-aware si potrà accedere istantaneamente alle funzioni del social network, pubblicare un messaggio in bacheca o condividere un qualsiasi contenuto multimediale presente sul telefono.

Dato che Facebook sarà integrato in ogni funzione degli smartphone HTC, le conversazioni legate al sito verranno visualizzate insieme a messaggi di posta ed SMS, mentre gli aggiornamenti social andranno a fondersi con la rubrica. Ulteriori notifiche push si occuperanno di segnalare i compleanni in arrivo e telefonando ad uno dei 500 milioni di utenti registrati sul sito, il display richiamerà anche lo status attuale di quella persona.

Durante l’evento HTC del Mobile World Congress, è stato Zuckerberg in persona a sottolineare l’utilità di questa massiccia integrazione mobile, affermando che nel corso del 2011 bisognerà attendersi almeno una dozzina di smartphone “social” legati a doppio filo con Facebook. Dichiarazione che potrebbe suonare quasi come un dietrofront, ripensando a tutte le volte che il giovane milionario ha smentito la nascita di un telefono blu .

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 02 2011
Link copiato negli appunti