Huawei e brevetti, prima vittoria cinese su Samsung

Il colosso cinese si vede riconoscere un risarcimento milionario: secondo la giustizia cinese, Samsung ha replicato degli elementi di design dell'interfaccia utente. Il fronte dei brevetti sulle tecnologie 4G è ancora aperto

Roma – Huawei, nella propria rincorsa alla conquista del mercato mobile, ha conseguito una prima vittoria su un fronte finora inesplorato: come i suoi pari alla testa del mercato si è imbarcata in una battaglia alla difesa dei propri titoli brevettuali, e presso i tribunali cinesi si è vista riconoscere le proprie ragioni su Samsung.

L’azienda cinese si era mobilitata contro Samsung a partire dal mese di maggio dello scorso anno: oltre a denunciare la rivale coreana per violazioni di brevetti in materia di tecnologie per le reti mobile di quarta generazione, accuse a cui Samsung aveva risposto con una controdenuncia, aveva chiamato in causa l’azienda per delle violazioni relative all’interfaccia utente degli smartphone. Il design di icone e widget, secondo quanto rivendicava Huawei, sarebbe stato replicato da Samsung per 16 dei suoi prodotti, abusando così di brevetti riconosciuti dalle autorità cinesi fin dal 2011.

Huawei chiedeva un risarcimento pari a 80 milioni di yuan, circa 10 milioni di euro , più spese legali. È quanto il tribunale cinese ha ora riconosciuto debba pagare Samsung alla divisione dedicata ai dispositivi mobile dell’azienda, Huawei Device.

Samsung deve ancora soppesare la sentenza, e deve ancora decidere se ricorrere in appello: 10 milioni di euro non sono che spiccioli, rispetto ai miliardi delle rinnovate prospettive di crescita di Samsung nonostante i guai legali in patria e nonostante la disfatta del Galaxy Note 7 .
È probabile che l’azienda coreana affronterà con maggiore aggressività il fronte aperto da Huawei in materia di tecnologie 4G , in Cina e negli USA: le cifre in gioco , anche se non specificate, sono con ogni probabilità ben più consistenti.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • PIANO BAR scrive:
    SPARARLE GROSSE
    MA CHE NE SAPETE VOI DI CIA E KGB CHE NON AVETE NEMMENO FATTO IL PIANO BAR!!!FATE UNA CONFUSIONE TOTALE TRA CIVILI E MILITARIFATE CONFUSIONE TRA CHI COSTRIUSCE GLI STRUMENTI E CHI LI UTILIZZA E DI COME VENGONO ADDESTRATICONFUSIONE TOTALE SU CHI DA GLI ORDINIMA CORRETE IN BIBLEOTECA A LEGGERE DEI LIBRI SULL'ARGOMENTO PIUTTOSTO CHE SPARARLE GROSSE
    • ... scrive:
      Re: SPARARLE GROSSE
      - Scritto da: PIANO BAR
      MA CORRETE IN BIBLEOTECA A LEGGERE DEI LIBRI
      SULL'ARGOMENTO PIUTTOSTO CHE SPARARLE
      GROSSETu invece fai un corso di italiano e di come si usa il caps lock.Salame
    • bubba scrive:
      Re: SPARARLE GROSSE
      - Scritto da: PIANO BAR
      MA CHE NE SAPETE VOI DI CIA E KGB CHE NON AVETE
      NEMMENO FATTO IL PIANO
      BAR!!!


      FATE UNA CONFUSIONE TOTALE TRA CIVILI E MILITARI
      FATE CONFUSIONE TRA CHI COSTRIUSCE GLI STRUMENTI
      E CHI LI UTILIZZA E DI COME VENGONO
      ADDESTRATIma fate "chi"?PS: il kgb non esiste piu'.
  • 49d3b065aa4 scrive:
    chi ve lo dice?
    <i
    L'intelligence statunitense non fa rima esattamente con sicurezza, e i leak di questi giorni rappresentano una prova ulteriore del fatto che CIA, NSA e le altre agenzie a tre lettere sono state ripetutamente violate in un passato non certo remoto. </i
    Chi ve lo dice? Potrebbbero benissimo essere documenti rilasciati apposta. <i
    Documenti e file che non sarebbero mai dovuti finire nelle mani del pubblico sono oggi sotto agli occhi di tutti, mentre di questa clamorosa e continua "operazione verità" portata avanti da hacker e informatori non si vede ancora la fine. </i
    Sembra che ci sia più che altro roba datata. Strumenti ormai superati.
    • bubba scrive:
      Re: chi ve lo dice?
      - Scritto da: 49d3b065aa4
      <i
      L'intelligence statunitense non fa
      rima esattamente con sicurezza, e i leak di
      questi giorni rappresentano una prova ulteriore
      del fatto che CIA, NSA e le altre agenzie a tre
      lettere sono state ripetutamente violate in un
      passato non certo remoto. </i



      Chi ve lo dice? Potrebbbero benissimo essere
      documenti rilasciati
      apposta.possibile, ma difficile. per tutta una serie di ragioni.
      <i
      Documenti e file che non sarebbero mai
      dovuti finire nelle mani del pubblico sono oggi
      sotto agli occhi di tutti, mentre di questa
      clamorosa e continua "operazione verità" portata
      avanti da hacker e informatori non si vede ancora
      la fine. </i



      Sembra che ci sia più che altro roba datata.
      Strumenti ormai
      superati.la roba CIA in parte, quella NSA molto meno.
  • bubba scrive:
    il pezzo simpatico dell'NSAleak
    il pezzo simpatico dell'NSAleak non l'avete menzionato :P cioe' quello degli exploit verso Solaris, e dei pwnaggi che l'nsa ha fatto tramite quelli (roba di un decennio fa). Nell'elenco c'e' anche un paio di dns tin.it :P :)
    • collione scrive:
      Re: il pezzo simpatico dell'NSAleak
      - Scritto da: bubba
      quelli (roba di un decennio fa). Nell'elenco c'e'
      anche un paio di dns tin.it :P
      :)vabbe' ma quelli stanno nei doc pure dei lamerazzi :Dl'Italia e' bucata da tutte le particomunque e' interessante il dump di codice che hanno ultimamente, finalmente si comincia a parlare di cose concretebellissimo poi il codice scopiazzato da Carberp...ma la CIA non era la piu'XXXXX, piena di geni a 360 gradi ( per parafrasare i macachi )?
      • Il fuddaro scrive:
        Re: il pezzo simpatico dell'NSAleak
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: bubba


        quelli (roba di un decennio fa). Nell'elenco
        c'e'

        anche un paio di dns tin.it :P

        :)

        vabbe' ma quelli stanno nei doc pure dei
        lamerazzi
        :D

        l'Italia e' bucata da tutte le parti

        comunque e' interessante il dump di codice che
        hanno ultimamente, finalmente si comincia a
        parlare di cose
        concrete

        bellissimo poi il codice scopiazzato da
        Carberp...ma la CIA non era la piu'XXXXX, piena
        di geni a 360 gradi ( per parafrasare i macachi
        )?Quelle sono seghe mentali di chi vede tanti films di spionaggio. La realtà e poi ben diversa. La CIA ha una valanga di finanziamenti da altre vie, oltre a quelle legali.Ecco qual'è la vera forza della CIA, per il resto si stà sempre più dimostrando che sono uomini e uominicchi proprio come me e te.E se guardiamo a 360gradi tutti questi gruppi 'segreti' i più segreti sono quelli che coprono con il silenzio e il non fare sapere niente(e per niente intendo anche le magre figuracce)del loro operato.Per il resto negli anni 70-80 per come sono andate le cose(insabbiate)avremmo potuto dire che i 'servizi' italici, erano i migliori al Mondo, visto che ancora oggi non si sà nulla(di accertato) di quegli anni. La cosa più evidente è quella della stessa CIA dietro un bel botto di attentati e varie devianze.
      • bubba scrive:
        Re: il pezzo simpatico dell'NSAleak
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: bubba


        quelli (roba di un decennio fa). Nell'elenco
        c'e'

        anche un paio di dns tin.it :P

        :)

        vabbe' ma quelli stanno nei doc pure dei
        lamerazzi
        :Dbeh mica tanto... certo exploit vecchi di ANNI per piattaforme morte (illuminos vive!) non fanno effetto ORA... ma nel 2004 si (se crediamo a quei timestamp)
        l'Italia e' bucata da tutte le partibeh questo che c'entra :D tutto il pianeta e' bucabile

        comunque e' interessante il dump di codice che
        hanno ultimamente, finalmente si comincia a
        parlare di cose
        concrete? guarda che nel dump NSA di roba concreta ce n'e' sempre stata ... e' solo che i XXXXXni leaker hanno dato la pw del .tar
        bellissimo poi il codice scopiazzato da
        Carberp...anche da DarkComet, ecc... xche lo vedi sbagliato? se c'e' in the wild una tecnica o un exploit, perche non dovrebbero usarlo se gli serve? lo fanno tutti
        ma la CIA non era la piu'XXXXX, piena
        di geni a 360 gradi ( per parafrasare i macachi
        )?beh io ho sempre trovato piu' fighi quelli di fort meade, che quelli di langley (beh a meno che non trovi figo ficcare bombe,gh )... del resto fanno un mestiere differente.
        • collione scrive:
          Re: il pezzo simpatico dell'NSAleak
          - Scritto da: bubba

          l'Italia e' bucata da tutte le parti
          beh questo che c'entra :D tutto il pianeta e'
          bucabilevero, ma cialtronia porta la bandiera quando si tratta di cose negative
          n'e' sempre stata ... e' solo che i XXXXXni
          leaker hanno dato la pw del
          .tarhai letto il messaggio che hanno rilasciato? ok ci sono le accuse a Trump, ecc..., ma la parte interessante e' quando dicono "yes we are part of the deep state"del resto le ultime elezioni hanno costretti molti pezzi grossi a mostrare la faccia, da Pieczenik a Flynn, segno che effettivamente c'e' una guerra intestina nel deep state USA
          anche da DarkComet, ecc... xche lo vedi
          sbagliato? se c'e' in the wild una tecnica o unbeh perche' hollywood ci ha propinato l'idea che questi sono dei supergeni, superuomini, supertutti, degni dunque di dominarci e sodomizzarci a volonta'poi sappiamo che scopiazzano da cybercriminali, i quali dunque sono i veri geni per quanto riguarda la sfera dell'hacking
          beh io ho sempre trovato piu' fighi quelli di
          fort meade, che quelli di langley (beh a meno che
          non trovi figo ficcare bombe,gh )... del resto
          fanno un mestiere
          differente.ecco, la nsa per esempio e' realisticamente un gradino sopra la massa
Chiudi i commenti