I fondi per i decoder DTT erano illegali

Lo dicono le autorità comunitarie che rilevano come finanziare la piattaforma della tv digitale terrestre viola la neutralità tecnologica, finendo quindi per turbare il mercato. 220 milioni di euro se ne sono andati così

Roma – Prevista da tempo è arrivata ieri la conferma che l’Unione Europea si appresta a condannare l’Italia per gli stanziamenti che sono stati previsti nelle Finanziarie del 2004 e del 2005 per stimolare l’acquisto dei decoder della televisione digitale terrestre.

Il Commissario alla Concorrenza della UE, Neelie Kroes , ha sottolineato che quei fondi sono “illegali” in quanto violano il principio di neutralità tecnologica. Qui c’è lo zampino di Rupert Murdoch, la cui società satellitare SKY aveva fatto notare come ai finanziamenti per i decoder DTT non corrispondessero quelli per il satellite. Una tesi sposata dalla Kroes, secondo cui quei fondi hanno creato “un vantaggio indiretto per gli operatori del settore digitale in Italia” ai danni di quelli satellitari .

Il Commissario europeo Kroes (nella foto) ora intende portare le proprie conclusioni alla Commissione, che dovrebbe decidere per la condanna formale dell’Italia entro la prossima settimana .

Il punto nodale è cosa accadrà dopo. Come si ricorderà si è parlato di rimborsi dei soldi ricevuti , questione bollente se si pensa che l’intero affaire è costato all’Erario 220 milioni di euro .

Dalle indiscrezioni emerse alcune settimane fa, e che ora sembrano confermarsi, a pagare saranno principalmente quegli operatori del DTT che maggiormente si sono avvantaggiati dell’operazione, peraltro non decisa da loro ma, appunto, dal Governo italiano.

Se questo rimarrà il principio anche dopo l’esame delle carte da parte della Commissione, ciò vorrà dire che chi produce decoder DTT come anche chi ha comprato i decoder non dovrà temere alcuna resa dei conti .

Da parte sua il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha sottolineato come la procedura di infrazione dell’Unione Europea sia dovuta ad una strategia del precedente governo: “Penso che il governo attuale – ha detto – tutto sommato riconosca che quella impostazione vada corretta. Tanto che non l’ha più rinnovata”. “Noi – ha aggiunto – abbiamo cambiato rotta cercando di sviluppare il digitale più attraverso la promozione di nuovi programmi che non attraverso la distribuzione dei decoder”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il capo ha sempre ragione
    I dipendenti mai
  • Anonimo scrive:
    prevenire è meglio che curare
    ad esempio io sono almeno dieci anni che bevo solo birra!
  • reXistenZ scrive:
    sei su scherzi a parte
    La colpa è della mamma... troppo poco, meritavano di più... :| bah!A me disgusta tanto il tipo di concorso organizzato quanto la mossa di licenziare chi l'ha organizzato.Mi disgusta il tipo di concorso, perché dimostra che per fare audience si è disposti a promuovere anche le gare più stupide e umilianti che si possano immaginare, contando sull'imbeliccità del pubblico che ci guarderà.Mi disgusta la decisione di licenziare, perché dimostra l'ipocrisia di direttori che per pararsi il culo si rifanno sul (tragico) fallimento di qualche loro dipendente, che invece in caso di successo sarebbero stati pronti a prommuovere e a lodare per la creatività delle idee.Mi rattrista la mamma che c'ha lasciato le penne, perché in questa situazione è l'anello più debole della catena, vittima sacrificale in un mondo fatto di spot pubblicitari e degno di essere vissuto solo se si posseggono i prodotti che vengono reclamizzati. Ma si, sei su scherzi a parte.
    • Anonimo scrive:
      Re: sei su scherzi a parte
      - Scritto da: reXistenZ
      La colpa è della mamma... troppo poco, meritavano
      di più... :|
      bah!

      A me disgusta tanto il tipo di concorso
      organizzato quanto la mossa di licenziare chi
      l'ha
      organizzato.

      Mi disgusta il tipo di concorso, perché dimostra
      che per fare audience si è disposti a promuovere
      anche le gare più stupide e umilianti che si
      possano immaginare, contando sull'imbeliccità del
      pubblico che ci
      guarderà.

      Mi disgusta la decisione di licenziare, perché
      dimostra l'ipocrisia di direttori che per pararsi
      il culo si rifanno sul (tragico) fallimento di
      qualche loro dipendente, che invece in caso di
      successo sarebbero stati pronti a prommuovere e a
      lodare per la creatività delle
      idee.

      Mi rattrista la mamma che c'ha lasciato le penne,
      perché in questa situazione è l'anello più debole
      della catena, vittima sacrificale in un mondo
      fatto di spot pubblicitari e degno di essere
      vissuto solo se si posseggono i prodotti che
      vengono
      reclamizzati.

      Ma si, sei su scherzi a parte.Concordo con quello che dici. Questa storia è molto triste. Comunque fare gare strane può essere pure divertente, ma questa è stata organizzata in modo criminoso. Ogni 15 minuti si doveva bere una certa quantità di acqua. In questo modo certi ioni nel sangue la cui concentrazione non deve scendere sotto una certa soglia vengono progressivamente diluiti. Se l'acqua fosse stata sostituita con una bevanda isotonica o la gara si fosse limitata ad un'unica grossa bevuta questi non sarebbe morto nessuno. Ancor più pericolosa dell'ignoranza è la superficialità.
  • Anonimo scrive:
    Queste gare...
    ...andrebbero organizzate nelle ONLUS, almeno non si rischia il licenziamento.Per esempio nelle SOMS le gare di vino, ravioli, pasta, frittelle, etc sono un classico, un evergreen:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1849763&m_id=1852686
  • Anonimo scrive:
    mettere l'etichetta come le sigarette
    può causare morte.da bere con moderazione.(love)
  • avvelenato scrive:
    qnti D voi sapevano ke lacqua è mortale?
    (scusate x il titolo SMS style, PI perché non aumenti i caratteri!!!)Seriamente, mi domando: quanti di voi, prima di quest'articolo, sapevano che l'acqua era mortale o comunque che berne tanta non è una cosa salutare?Pensavo infatti ad una cosa: possibile che delle 10 persone coinvolte in quello spettacolo, nessuna si sia domandata:"Ci possono essere delle controindicazioni? Non sarà meglio consultare un medico, prima di istituire un concorso simile?".Onestamente parlando, io sapevo da prima di quest'episodio che l'ingestione di ingenti quantità di acqua poteva esser mortale, ma per puro caso: sarei benissimo potuto essere fra questi 10 che non si sono posti quella domanda?Quanti di voi se la sarebbero posta?Quanti di voi sapevano del pericolo di bere troppa acqua?
    • Locke scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      Io sapevo semplicemente che troppa acqua poteva far diluire il sangue più di quanto il corpo potesse sopportare, portando a malori, svenimenti e simili.Resta comunque grave la mancanza di un supporto medico per una gara del genere...Quanti di voi si sottoporrebbero ad un concorso tipo "Vinci [oggetto introvabile e richiestissimo] stando per più tempo possibile sotto una tubatura che perde goccia su goccia"?Apparentemente è un giochino innocuo, in realtà è una delle più perfide torture psicologiche mai fatte.
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        - Scritto da: Locke
        Io sapevo semplicemente che troppa acqua poteva
        far diluire il sangue più di quanto il corpo
        potesse sopportare, portando a malori, svenimenti
        e
        simili.

        Resta comunque grave la mancanza di un supporto
        medico per una gara del
        genere...

        Quanti di voi si sottoporrebbero ad un concorso
        tipo "Vinci [oggetto introvabile e
        richiestissimo] stando per più tempo possibile
        sotto una tubatura che perde goccia su
        goccia"?

        Apparentemente è un giochino innocuo, in realtà è
        una delle più perfide torture psicologiche mai
        fatte.Mica solo psicologica.Se il soggetto è immobilizzato per un tempo sufficientemente lungo le gocce scavando finiscono per perforare il cranio.
        • Anonimo scrive:
          Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort


          Mica solo psicologica.
          Se il soggetto è immobilizzato per un tempo
          sufficientemente lungo le gocce scavando
          finiscono per perforare il
          cranio.Si, se ci resta qualche decina di anni forse...
          • Anonimo scrive:
            Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
            - Scritto da:



            Mica solo psicologica.

            Se il soggetto è immobilizzato per un tempo

            sufficientemente lungo le gocce scavando

            finiscono per perforare il

            cranio.


            Si, se ci resta qualche decina di anni forse...No ne bastano molto meno.In ogni caso quando questa forma di tortura era applicata non c' erano problemi a mantenere immobilizzata per mesi o per anni una persona, già quello era una forma di tortura.
          • Brontoleus scrive:
            Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
            - Scritto da:

            Mica solo psicologica.

            Se il soggetto è immobilizzato per un tempo

            sufficientemente lungo le gocce scavando

            finiscono per perforare il

            cranio.

            Si, se ci resta qualche decina di anni forse...O se al posto dell'acqua nel tubo sgorghi dell'acido...
    • bt scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      - Scritto da: avvelenato
      (scusate x il titolo SMS style, PI perché non
      aumenti i
      caratteri!!!)

      Seriamente, mi domando: quanti di voi, prima di
      quest'articolo, sapevano che l'acqua era mortale
      o comunque che berne tanta non è una cosa
      salutare?

      Pensavo infatti ad una cosa: possibile che delle
      10 persone coinvolte in quello spettacolo,
      nessuna si sia
      domandata:
      "Ci possono essere delle controindicazioni? Non
      sarà meglio consultare un medico, prima di
      istituire un concorso
      simile?".

      Onestamente parlando, io sapevo da prima di
      quest'episodio che l'ingestione di ingenti
      quantità di acqua poteva esser mortale, ma per
      puro caso: sarei benissimo potuto essere fra
      questi 10 che non si sono posti quella
      domanda?
      Quanti di voi se la sarebbero posta?
      Quanti di voi sapevano del pericolo di bere
      troppa
      acqua?Qualsiasi cosa, dall'acqua all'ossigeno se in quantità sproporzionata è fatale, il punto sta nella quantità necessaria...Questo - secondo me - si è trattato di un grave caso di negligenza...
    • Anonimo scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      - Scritto da: avvelenato
      (scusate x il titolo SMS style, PI perché non
      aumenti i
      caratteri!!!)

      Seriamente, mi domando: quanti di voi, prima di
      quest'articolo, sapevano che l'acqua era mortale
      o comunque che berne tanta non è una cosa
      salutare?

      Pensavo infatti ad una cosa: possibile che delle
      10 persone coinvolte in quello spettacolo,
      nessuna si sia
      domandata:
      "Ci possono essere delle controindicazioni? Non
      sarà meglio consultare un medico, prima di
      istituire un concorso
      simile?".

      Onestamente parlando, io sapevo da prima di
      quest'episodio che l'ingestione di ingenti
      quantità di acqua poteva esser mortale, ma per
      puro caso: sarei benissimo potuto essere fra
      questi 10 che non si sono posti quella
      domanda?
      Quanti di voi se la sarebbero posta?
      Quanti di voi sapevano del pericolo di bere
      troppa
      acqua?
      Immagino che tutti lo sapessero, e' una cosa risaputa insomma ce lo dicono pure da piccolini... fa parte della cultura personale
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        Io credo di avere una buona cultura, ho studiato (non medicina ovviamente) etc etc. ma MAI avrei pensato che si potesse morire... pensavo ok ad un certo punto ti si dilata lo stomaco e sbocchi, ma giuro che non sapevo che il corpo avrebbe continuato ad assorbirla tutta fino a diluire il sangue......si, probabilmente io sarei morto :-P
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort

        Immagino che tutti lo sapessero, e' una cosa
        risaputa insomma ce lo dicono pure da
        piccolini... fa parte della cultura
        personalecosa risaputa?"ue tonino non bere tutta quell'acqua che muori??"ma quando mai?io credevo che bere troppa acqua era impossibile ( si vomitava prima) ..sarei morto pure io!o forse avrei bevuto solo coca cola :-)
        • sinadex scrive:
          Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
          se si ha fretta si può bere acqua distillata invece di quella del rubinetto, il sangue si diluisce prima
    • Anonimo scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      E' mortale se non pisci!!!I motivi sono ovvi, la vescica ha una capacità limitata e se si dilata troppo succedono varie cose come lacerazioni, fuoriuscite, ...Queste emorragie interne portano alla morte.
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        - Scritto da:
        E' mortale se non pisci!!!
        I motivi sono ovvi, la vescica ha una capacità
        limitata e se si dilata troppo succedono varie
        cose come lacerazioni, fuoriuscite,
        ...
        Queste emorragie interne portano alla morte.si muore non per dilatazione della vescica, ma per "iperidratazione": praticamente va in tilt la pompa "sodio-potassio" e di conseguenza il tuo sistema nervoso è fuori controllo, in seguito hai un arresto cardio-circolatorio perchè si bloccano le sinapsi del cuore, collasso, poi morte.Il problema è anche legato alla concentrazione di soluti nel sangue, se vi fate un iniezione di acqua in vena avrete dei problemi xke l'acqua non è isotonica rispetto al sangue...La cosa assurda è che la signora non ha vomitato, se avesse vomitato non sarebbe morta... :(ardyp
        • Anonimo scrive:
          Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort

          La cosa assurda è che la signora non ha vomitato,
          se avesse vomitato non sarebbe morta...
          :(quoto
      • Locke scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        - Scritto da:
        E' mortale se non pisci!!!
        I motivi sono ovvi, la vescica ha una capacità
        limitata e se si dilata troppo succedono varie
        cose come lacerazioni, fuoriuscite,
        ...
        Queste emorragie interne portano alla morte.Più che altro, i reni più di un tot di acqua all'ora non riescono a depurare... ho letto che si parlava di circa un paio di litri all'ora.
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        Scusa, è una trollata o... te l'ha detto tuo cugggino? :)La morte per iperidratazione non c'entra niente con lo "scoppiare come un palloncino".Il problema è che il corpo umano deve essere mantenuto costantemente in equilibrio idroelettrolitico ovvero in qella condizione fisiologica in cui acqua ed elettroliti si mantengono in proporzione costante (omeostasi).Lequilibrio idroelettrolitico viene compromesso quando le perdite superano le assunzioni di liquidi (disidratazione) o viceversa (iperidratazione). Uno squilibrio molto grave può portare ad una grave compromissione renale o addirittura, come in questo caso, alla morte.PS: per rispondere alla domanda iniziale, credo che il fatto che si possa morire di iperidratazione sia praticamente sconosciuto.
        • Anonimo scrive:
          Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort

          Il problema è che il corpo umano deve essere
          mantenuto costantemente in equilibrio
          idroelettrolitico ovvero in qella condizione
          fisiologica in cui acqua ed elettroliti si
          mantengono in proporzione costante
          (omeostasi).La compressione renale non c'entra assolutamente niente, la morte per iperidratazione esiste, ed è dovuta al sovraccarico d'acqua (insufficienza cardiaca, renale, cirrosi con edemi) oppure per perdita di sali, come si muore per disidratazione, si muore per iperidratazione.Inoltre non mi stupirebbe se la donna fosse morta xke avendo ingerito troppa acqua senza vomitare tramite un rigurgito abbia potuto far arrivare acqua ai polmoni con conseguente morte per scompenso polmonare e soffocamento.ardyp
    • Brontoleus scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      - Scritto da: avvelenato
      Seriamente, mi domando: quanti di voi, prima
      di quest'articolo, sapevano che l'acqua era
      mortale o comunque che berne tanta non è una
      cosa salutare?Io non lo sapevo nello specifico, ma "il troppo stroppia" vale anche per le cose innocue o (in dosi normali) salubri.Se sei influenzato, un'aspirina fa bene, ma se te ne prendi 10 (e probabilmente anche molto meno) vai in coma e/o muori.
    • drizzt84 scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      Io lo sapevo,troppa acqua sminchia la comunicazione elettrica del cervello.cmq facendo 2 conti:lei ha bevuto 8 once ogni 15 minuti per 90 minuti8 * 90 / 15 = 40 once1 oncia sono 28.35 grammi40 * 28.35 = 1360.8 grammi = 1.4 litricredo sia stata una fatalità/sfiga che sia morta per un quantitativo non troppo eccessivo di acqua, quindi magari i tipi della radio sapevano dei rischi, ma gli hanno trascurati (e se la tiravano sotto in macchina fuori dagli studios?)
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        quando fai l'ecografia ti fanno bere un litro e mezzo d'acqua, se è andata così arrestate anche i medici oh
        • Anonimo scrive:
          Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
          - Scritto da:
          quando fai l'ecografia ti fanno bere un litro e
          mezzo d'acqua, se è andata così arrestate anche i
          medici
          ohPeccato che lei ne abbia bevuti 8.
      • Anonimo scrive:
        Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
        - Scritto da: drizzt84
        Io lo sapevo,troppa acqua sminchia la
        comunicazione elettrica del
        cervello.
        cmq facendo 2 conti:
        lei ha bevuto 8 once ogni 15 minuti per 90 minuti
        8 * 90 / 15 = 40 once
        1 oncia sono 28.35 grammi
        40 * 28.35 = 1360.8 grammi = 1.4 litriNon so che notizie abbia tu e dove le abbia prese, ma ha bevuto 2 galloni di acqua (7,5 litri).Nessuno morirebbe per un litro e mezzo d'acqua.
    • Kirisuto scrive:
      Re: qnti D voi sapevano ke lacqua è mort
      - Scritto da: avvelenato
      (scusate x il titolo SMS style, PI perché non
      aumenti i
      caratteri!!!)

      Seriamente, mi domando: quanti di voi, prima di
      quest'articolo, sapevano che l'acqua era mortale
      o comunque che berne tanta non è una cosa
      salutare?

      Pensavo infatti ad una cosa: possibile che delle
      10 persone coinvolte in quello spettacolo,
      nessuna si sia
      domandata:
      "Ci possono essere delle controindicazioni? Non
      sarà meglio consultare un medico, prima di
      istituire un concorso
      simile?".

      Onestamente parlando, io sapevo da prima di
      quest'episodio che l'ingestione di ingenti
      quantità di acqua poteva esser mortale, ma per
      puro caso: sarei benissimo potuto essere fra
      questi 10 che non si sono posti quella
      domanda?
      Quanti di voi se la sarebbero posta?
      Quanti di voi sapevano del pericolo di bere
      troppa
      acqua?
      Anni fa avevo letto da qualche parte di una persona con problemi psichici morta dopo aver bevuto diversi litri d'acqua... quindi anch'io l'ho saputo per puro caso.
  • Anonimo scrive:
    Complimenti per i commenti
    Ho letto dei commenti scritti da persone veramente senza cuore. Anche se la signora ha commesso un tragico errore di valutazione, questo non esclude il fatto che gli organizzatori ne siano quantomeno co-responsabili per aver realizzato un concorso così stupido e pericoloso. Il licenziamento è il minimo... E poi mi fa una gran tenerezza pensare che la signora partecipava per far felici i figli. Scommetto che tutti i commenti sull'ignoranza e la stupidità della mamma sono stati scritti da uomini... quindi da "qualcuno" che per natura non capisce l'amore totalizzante di una mamma verso un figlio (un amore che può portare anche a compiere delle scelte avventate).
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per i commenti
      - Scritto da:
      Ho letto dei commenti scritti da persone
      veramente senza cuore. Anche se la signora ha
      commesso un tragico errore di valutazione, questo
      non esclude il fatto che gli organizzatori ne
      siano quantomeno co-responsabili per aver
      realizzato un concorso così stupido e pericoloso.
      Il licenziamento è il minimo... E poi mi fa una
      gran tenerezza pensare che la signora partecipava
      per far felici i figli. Scommetto che tutti i
      commenti sull'ignoranza e la stupidità della
      mamma sono stati scritti da uomini... quindi da
      "qualcuno" che per natura non capisce l'amore
      totalizzante di una mamma verso un figlio (un
      amore che può portare anche a compiere delle
      scelte
      avventate).Condivido la tua indignazione per le offese rivolte alla madre morta. Penso che per il licenziamento avrebbero dovuto attendere il giudizio legale al seguito dell'inchiesta, ma lo avranno anticipato per minimizzare i rischi di cause civili - come dico in altro thread.Come padre, trovo però facilone il tuo giudizio sugli uomini e la nostra incapacità a capire l'amore verso i figli. Se parli con qualsiasi psicologo dell'infanzia ti dirà quanto siano fondamentali per lo sviluppo equilibrato di un bambino le due diverse modalità di affetto di un padre e di una madre, che non possono escludersi a vicenda, ma bilanciarsi.Purtroppo la cronaca conosce molte madri (oltre a padri) senza capacità d'amare i figli o viceversa incapaci di crescerli senza "soffocarli" di attenzioni morbose. Mia moglie lavora in un asilo nido e ho racconti di prima mano da lasciare senza parole.Ciao da un padre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti per i commenti
        Non ce l'avevo con tutti gli uomini (ci mancherebbe), ma solo con quelli che hanno lasciato certi commenti. Penso che veramente non riescano a vedere oltre all'ignoranza, alla povertà, alla stupidità di questa mamma. Non colgono l'amore che ha dettato il gesto... Tu invece l'hai colto e fortunatamente anche altri, ma se leggi tutti i commenti (io ho visto anche quelli della notizia precedente) vedrai che c'è proprio una gran insensibilità.Baci
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti per i commenti
          - Scritto da:
          Non ce l'avevo con tutti gli uomini (ci
          mancherebbe), ma solo con quelli che hanno
          lasciato certi commenti. Penso che veramente non
          riescano a vedere oltre all'ignoranza, alla
          povertà, alla stupidità di questa mamma. Non
          colgono l'amore che ha dettato il gesto...

          Tu invece l'hai colto e fortunatamente anche
          altri, ma se leggi tutti i commenti (io ho visto
          anche quelli della notizia precedente) vedrai che
          c'è proprio una gran
          insensibilità.
          BaciQuesta e' una tua visione della cosa, e ha una sua logica, pero' io mi domando ma perche' la wii e non un vestito o che so un pranzo decente? l'amore fa' perdere la ragione, e' vero che una madre farebbe qualunque cosa per i propri figli, ma e' tragico che della "stupidita'" questa mamma sia morta
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per i commenti

      Ho letto dei commenti scritti da persone
      veramente senza cuore.É un forum internet frequentato da nerd che pregano Linux e adorano la Playstation, cosa vuoi di più?Consolati pensando che i loro commenti sono il prodotto di un livore perenne verso il mondo reale, dove questi perdenti sono giustamente emarginati, umiliati e picchiati come meritano.Si, noi Persone Vere picchiamo i nerd. Li massacriamo di botte. Li gonfiamo di sberle. Torciamo loro le braccia finchè non possono più smanettare per mesi. Infiliamo le loro teste nella tazza del water e li teniamo lì finché quasi non affogano. Li tempestiamo di calci e pugni finchè non perdono i sensi, poi li facciamo rinvenire versando loro candeggina in faccia, e li pestiamo di nuovo.Come meritano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti per i commenti


        Si, noi Persone Vere picchiamo i nerd. Li
        massacriamo di botte.Ciao a tutti, mi chiamo Roberto e sono un picchiatore di nerd professionista. Ho cominciato così per gioco a 14 anni e mi sono appassionato alla materia. Mi fa piacere sapere che ci sono altri picchiatori di nerd con cui posso parlare delle mie esperienze e magari discutere sulle tecniche migliori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per i commenti
      Non volevo offendere tutti gli uomini, ci mancherebbe. E' che veramente mi fa rabbia pensare che alcuni non riescano a vedere il sacrificio di quella mamma. Penso che sia un gesto così d'amore, che per alcuni sia incomprensibile. Insomma dubito che non avesse niente di meglio da fare che andare a ammazzarsi per aver bevuto troppa acqua! L'ha fatto solo per i suoi 3 bimbi. E' invece c'è gente che batte e ribatte sulla stupidità e sull'ignoranza, vogliamo invece parlare di egoismo?
  • Anonimo scrive:
    ma.. i concorsi per chi mangia di piu'?
    se a uno gli va di traverso un panino e muore?e se al bar ordino 20 bottigliette d'acqua e le bevo?secondo me a meno che i suddetti abbiano in qualche modo obbligato la madre a bere allora non hanno nessuna colpa.insomma mac donalds ti offre il menu maxi a pochi centesimi in piu' ma ancora non hanno mai licenziato nessuno.. eppure la morte che ti offre è ancora peggiore
    • Login scrive:
      Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
      - Scritto da:
      se a uno gli va di traverso un panino e muore?Che c'entra? Mica e' stato un incidente.Se bevi troppa acqua muori e questo non e' un incidente di percorso in una attivita' normale o intensa.
      e se al bar ordino 20 bottigliette d'acqua e le
      bevo?Se pensi di riuscire a trattenerle senza vomitare, fai prima testamento.
      secondo me a meno che i suddetti abbiano in
      qualche modo obbligato la madre a bere allora non
      hanno nessuna colpa.Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno obbligato nessuno, ma hanno incentivato a partecipare.
      insomma mac donalds ti offre il menu maxi a pochi
      centesimi in piu' ma ancora non hanno mai
      licenziato nessuno.. eppure la morte che ti offre
      è ancora peggioreDavvero.... allora dammi i nomi dei morti e i dati sulle loro peggiori modalita' di decesso, grazie. No, non mi citare Super size me, voglio i dati dei morti per mac donalds.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
        - Scritto da: Login
        Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno
        obbligato nessuno, ma hanno incentivato a
        partecipare.Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce automobili in grado di andare a 200Km/h sta "incentivando" i cittadini a violare la legge e a condurre attività rischiose.Eppure nessuno di loro finisce in galera quando tu, di tua volontà, prendi quell'auto e ti schianti contro un platano a 200Km/h.Sei tu che scegli, allo stesso modo è stata lei che ha scelto. Lei ha scelto di bere ben oltre ciò che il suo corpo poteva sopportare. Non sapeva ciò che stava facendo immagino, come non lo sapeva la radio... se l'avessero saputo probabilmente avrebbero deciso un tempo massimo per il gioco, questo le avrebbe salvato sicuramente la vita... ma come ho detto, inutile dare colpe _dopo_... in pochi sapevano che bevendo acqua si può morire... e in anche meno ti avrebbero creduto se tu avessi detto che qualcuno può forzarsi a bere tanta acqua da morirne.
        • Login scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Login

          Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno

          obbligato nessuno, ma hanno incentivato a

          partecipare.

          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produceNo. Ho detto quello che hanno fatto, non come deve andare il mondo secondo me. E in quello che hanno fatto, ci sono probabilmente delle responsabilita' (indire un concorso mortale mi pare una azione almeno irresponsabile che potrebbe in Italia a qualche accusa di omicidio colposo - saprai cos'e' vero?), anche se la responsabilita' maggiore sta nell'ignoranza della defunta.Le responsabilita', poi eventualmente, le dovra' decidere un giudice perche' la questione non e' certo netta e i singoli dettagli non li conosciamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
            - Scritto da: Login
            (...) in quello che
            hanno fatto, ci sono probabilmente delle
            responsabilita' (indire un concorso mortale mi
            pare una azione almeno irresponsabile che
            potrebbe in Italia a qualche accusa di omicidio
            colposo - saprai cos'e' vero?), anche se la
            responsabilita' maggiore sta nell'ignoranza della
            defunta.
            Le responsabilita', poi eventualmente, le dovra'
            decidere un giudice perche' la questione non e'
            certo netta e i singoli dettagli non li
            conosciamo.Condivido l'idea che sia un giudice a decidere (son lì apposta) e che è sbagliato assolvere quelli della radio "a prescindere" lasciando tutta la responsabilità a chi - ignorante in buona fede - ha partecipato al concorso."Non è mai colpa di nessuno" è una brutta abitudine, molto comune in Italia, preceduta dalla "caccia al mostro, che se non di questo sarà colpevole di altri delitti".Avrei però preferito che la radio sospendesse dal lavoro i suoi dipendenti in attesa del giudizio legale sulle loro responsabilità, per poi procedere al licenziamento se riconosciuti colpevoli o reintegrarli se assolti.Vero che negli USA il licenziamento non richiede giusta causa, e la radio avrà scelto questa strada per separarsi prima possibile dalle accuse di corresponsabilità. Visto che in USA molte cause civili vengono intentate solo se esiste la capacità dell'imputato di pagare eventuali danni riconosciuti alla vittima, le aziende temono sempre di venir citate al posto del dipendente colpevole (che da privato cittadino in genere non ha molto denaro da versare in risarcimenti).Una parola la spenderei in memoria della donna deceduta, che forse a forza di concorsi e gare televisive pensava solo di fare uno sforzo come tanti per fare un regalo ai suoi bambini: magari sarà stata stupida, ma non è che gli stupidi non abbiano diritto di vivere. :(
        • MeX scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Login

          Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno

          obbligato nessuno, ma hanno incentivato a

          partecipare.

          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce
          automobili in grado di andare a 200Km/h sta
          "incentivando" i cittadini a violare la legge e a
          condurre attività
          rischiose.

          Eppure nessuno di loro finisce in galera quando
          tu, di tua volontà, prendi quell'auto e ti
          schianti contro un platano a
          200Km/h.

          Sei tu che scegli, allo stesso modo è stata lei
          che ha scelto. Lei ha scelto di bere ben oltre
          ciò che il suo corpo poteva sopportare. Non
          sapeva ciò che stava facendo immagino, come non
          lo sapeva la radio... se l'avessero saputo
          probabilmente avrebbero deciso un tempo massimo
          per il gioco, questo le avrebbe salvato
          sicuramente la vita... ma come ho detto, inutile
          dare colpe _dopo_... in pochi sapevano che
          bevendo acqua si può morire... e in anche meno ti
          avrebbero creduto se tu avessi detto che qualcuno
          può forzarsi a bere tanta acqua da
          morirne.Wakko, il punto è proprio che ci sono dei limiti di velocità e che sai che viaggiare ad alta velocità è pericoloso, così come sulle sigarette c'è scritto che "IL FUMO UCCIDE", ora... se io faccio un concorso che può portare alla morte, come minimo lo devo sapere, e come minimo lo devo dire ai partecipanti, certo in questo caso forse la partecipazione non sarebbe stata così alta... :)Quindi, il punto della questione, è la mancata comunicazione della possibile MORTE partecipando al concorso, sai che ad esempio per fare un lancio con l'elastico da un ponte devi pagare e firmare un'assicurazione in caso di morte?
        • Locke scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
          - Scritto da: Wakko Warner

          Non sapeva ciò che stava facendo immagino,
          come non lo sapeva la radio...
          se l'avessero saputo probabilmente
          avrebbero deciso un tempo massimo
          per il gioco, questo le avrebbe salvato
          sicuramente la vita... Quelli alla radio LO SAPEVANO.Diverse persone hanno telefonato avvertendo del pericolo, cerca su google l'audio della trasmissione: una chiamata Eva chiama ed avverte del grave rischio, i DJ rispondono con "Lo sappiamo che il rischio c'è, ma tanto prima di morire vomiteranno tutto quindi il problema non esiste"La signora poi accusava dolori alla testa e diceva di sentirsi male, nessuno le ha dato supporto medico. Eppure sapevano cosa poteva succedere.L'unico motivo per cui la signora ha smesso di bere è che le hanno offerto dei biglietti (per uno spettacolo, mi pare) e lei, date le sue condizioni, ha ceduto.Se no chissà per quanto sarebbero andati avanti...descrivo i DJ con una parola: carogne.E' giusto che abbiano pagato sia loro che chi ha organizzato questa gara, senza prendere le precauzioni necessarie e per di più senza imporre un limite, giusto per fare un po' di ascolti in più...
        • Anonimo scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Login

          Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno

          obbligato nessuno, ma hanno incentivato a

          partecipare.

          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce
          automobili in grado di andare a 200Km/h sta
          "incentivando" i cittadini a violare la legge e a
          condurre attività
          rischiose.

          Eppure nessuno di loro finisce in galera quando
          tu, di tua volontà, prendi quell'auto e ti
          schianti contro un platano a
          200Km/h.

          Sei tu che scegli, allo stesso modo è stata lei
          che ha scelto. Lei ha scelto di bere ben oltre
          ciò che il suo corpo poteva sopportare. Non
          sapeva ciò che stava facendo immagino, come non
          lo sapeva la radio... se l'avessero saputo
          probabilmente avrebbero deciso un tempo massimo
          per il gioco, questo le avrebbe salvato
          sicuramente la vita... ma come ho detto, inutile
          dare colpe _dopo_... in pochi sapevano che
          bevendo acqua si può morire... e in anche meno ti
          avrebbero creduto se tu avessi detto che qualcuno
          può forzarsi a bere tanta acqua da
          morirne.ma come caxxo ragioni?e la cosa pazzesca è che credi davvero di sapere ragionare dall'alto del tuo liberismo iper programmatoper questa notizia c'è da trarre solo una conclusione: in questo mondo di sofferenze e furbacchioni la coglioneria va trattata come talemi dispiace per i 10 dipendenti che sicuramente non volevano far male nessuno, ma la perdita del posto di lavoro è il minimo che si possa fare per dare un senso alla vita della persona che è mortase io fossi fra i 10 dipendenti licenziati non mi preoccuperei tanto del lavoro perso ma della mia ignoranza mortale
        • Anonimo scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Login

          Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno

          obbligato nessuno, ma hanno incentivato a

          partecipare.

          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce
          automobili in grado di andare a 200Km/h sta
          "incentivando" i cittadini a violare la legge e a
          condurre attività
          rischiose.

          Eppure nessuno di loro finisce in galera quando
          tu, di tua volontà, prendi quell'auto e ti
          schianti contro un platano a
          200Km/h.

          Sei tu che scegli, allo stesso modo è stata lei
          che ha scelto. Lei ha scelto di bere ben oltre
          ciò che il suo corpo poteva sopportare. Non
          sapeva ciò che stava facendo immagino, come non
          lo sapeva la radio... se l'avessero saputo
          probabilmente avrebbero deciso un tempo massimo
          per il gioco, questo le avrebbe salvato
          sicuramente la vita... ma come ho detto, inutile
          dare colpe _dopo_... in pochi sapevano che
          bevendo acqua si può morire... e in anche meno ti
          avrebbero creduto se tu avessi detto che qualcuno
          può forzarsi a bere tanta acqua da
          morirne.ma come caxxo ragioni?e la cosa pazzesca è che credi davvero di sapere ragionare dall'alto del tuo liberismo iper programmatoper questa notizia c'è da trarre solo una conclusione: in questo mondo di sofferenze e furbacchioni la coglioneria va trattata come talemi dispiace per i 10 dipendenti che sicuramente non volevano far male nessuno, ma la perdita del posto di lavoro è il minimo che si possa fare per dare un senso alla vita della persona che è mortase io fossi fra i 10 dipendenti licenziati non mi preoccuperei tanto del lavoro perso ma della mia ignoranza mortale
        • Anonimo scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Login

          Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno

          obbligato nessuno, ma hanno incentivato a

          partecipare.

          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce
          automobili in grado di andare a 200Km/h sta
          "incentivando" i cittadini a violare la legge e a
          condurre attività
          rischiose.

          Eppure nessuno di loro finisce in galera quando
          tu, di tua volontà, prendi quell'auto e ti
          schianti contro un platano a
          200Km/h.

          Sei tu che scegli, allo stesso modo è stata lei
          che ha scelto. Lei ha scelto di bere ben oltre
          ciò che il suo corpo poteva sopportare. Non
          sapeva ciò che stava facendo immagino, come non
          lo sapeva la radio... se l'avessero saputo
          probabilmente avrebbero deciso un tempo massimo
          per il gioco, questo le avrebbe salvato
          sicuramente la vita... ma come ho detto, inutile
          dare colpe _dopo_... in pochi sapevano che
          bevendo acqua si può morire... e in anche meno ti
          avrebbero creduto se tu avessi detto che qualcuno
          può forzarsi a bere tanta acqua da
          morirne.Non sono assolutamente d'accordo!La colpa e la responsabilità è della Radio e se si dimostra che bere troppo è mortale questi individui devono andare in galera per omicidio colposo!Quando si organizza una manifestazione che implica un'attività alimentare o fisica potenzialmente pericolosa, si ha la responsabilità di controllare presso un medico od una persona competente se l'attività è pericolosa, poi si assume un pubblico sanitario, possibilmente un medico che si assuma la responsabilità di monitorare i partecipanti e si assuma la responsabilità in caso di DANNI GRAVI!Se ciò non avviene si commette un evidente reato e non esiste giustificazione nel fatto che chi partecipa deve "sapersi regolare" poiché chi partecipa ad una competizione in genere "assume" che quello che fa non la metta a rischio della vita!Non mi risulta che lei abbia firmato alcuna liberatoria che sollevava i responsabili della gara dalle responsabilità in caso di compromissione della salute della stessa!
        • reXistenZ scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi


          Hanno promosso una attivita' mortale, non hanno

          obbligato nessuno, ma hanno incentivato a

          partecipare.

          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce
          automobili in grado di andare a 200Km/h sta
          "incentivando" i cittadini a violare la legge e a
          condurre attività
          rischiose.

          Eppure nessuno di loro finisce in galera quando
          tu, di tua volontà, prendi quell'auto e ti
          schianti contro un platano a
          200Km/h.E se quello che si schianta contro un platano a 200km/h ci finisce durante una gara?Prova a vedere cosa fanno a chi organizza corse su strada illegali.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 gennaio 2007 18.25-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi


          Seguendo il tuo ragionamento anche chi produce
          automobili in grado di andare a 200Km/h sta
          "incentivando" i cittadini a violare la legge e a
          condurre attività
          rischiose.
          Sbagli, il paragone giusto è tra un concorso che premia chi beve più acqua e un concorso tra chi raggiunge la velocità più elevata in autostrada.Questa è un'istigazione.Seguendo il tuo ragionamento invece si dovrebbero perseguire gli imbottigliatori di acqua.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
        che c'entra login??!!dammi i nomi per i morti delle sigarette... mi risponderai "quelli morti per tumore ai polmoni..."i morti per mc donalds sono migliaia di americani (e non) l'anno che muoiono di diabete, tumore allo stomaco e all'intestino, infarto etc. ect.E' ovvio che non è "solo" mcDonald ci mancherebbe... ma è un modo di vivere e di nutrirsi che fa schifo
    • Wakko Warner scrive:
      Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
      - Scritto da:
      se a uno gli va di traverso un panino e muore?
      e se al bar ordino 20 bottigliette d'acqua e le
      bevo?

      secondo me a meno che i suddetti abbiano in
      qualche modo obbligato la madre a bere allora non
      hanno nessuna
      colpa.

      insomma mac donalds ti offre il menu maxi a pochi
      centesimi in piu' ma ancora non hanno mai
      licenziato nessuno.. eppure la morte che ti offre
      è ancora
      peggioreIn genere nei giochi di questo tipo (chi mangia o beve di più) c'è un tempo massimo. Questo tempo massimo serve appunto per evitare che tu ti ammazzi. Nel gioco organizzato dalla radio o il tempo massimo non c'era oppure era stato calcolato male.Comunque sono d'accordo con te, la radio non c'entra nulla, è stata colpa della giovane, è lei che è andata oltre la soglia del sopportabile, è triste ma è così.
      • MeX scrive:
        Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        se a uno gli va di traverso un panino e muore?

        e se al bar ordino 20 bottigliette d'acqua e le

        bevo?



        secondo me a meno che i suddetti abbiano in

        qualche modo obbligato la madre a bere allora
        non

        hanno nessuna

        colpa.



        insomma mac donalds ti offre il menu maxi a
        pochi

        centesimi in piu' ma ancora non hanno mai

        licenziato nessuno.. eppure la morte che ti
        offre

        è ancora

        peggiore

        In genere nei giochi di questo tipo (chi mangia o
        beve di più) c'è un tempo massimo. Questo tempo
        massimo serve appunto per evitare che tu ti
        ammazzi. Nel gioco organizzato dalla radio o il
        tempo massimo non c'era oppure era stato
        calcolato
        male.

        Comunque sono d'accordo con te, la radio non
        c'entra nulla, è stata colpa della giovane, è lei
        che è andata oltre la soglia del sopportabile, è
        triste ma è
        così.leggi il mio post al tuo precedente.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
        - Scritto da: Wakko Warner
        In genere nei giochi di questo tipo (chi mangia o
        beve di più) c'è un tempo massimo. Questo tempo
        massimo serve appunto per evitare che tu ti
        ammazzi. Nel gioco organizzato dalla radio o il
        tempo massimo non c'era oppure era stato
        calcolato
        male.In africa ci sono tribù che fanno delle gare a chi ingrassa di più con in un mese e la gente muore ugualmente. Hai presente il patè? ecco, fanno quella fine
      • Anonimo scrive:
        Re: ma.. i concorsi per chi mangia di pi
        Non sono assolutamente d'accordo!La colpa e la responsabilità è della Radio e se si dimostra che bere troppo è mortale questi individui devono andare in galera per omicidio colposo!Quando si organizza una manifestazione che implica un'attività alimentare o fisica potenzialmente pericolosa, si ha la responsabilità di controllare presso un medico od una persona competente se l'attività è pericolosa, poi si assume un pubblico sanitario, possibilmente un medico che si assuma la responsabilità di monitorare i partecipanti e si assuma la responsabilità in casi di DANNI GRAVI!Se ciò non avviene si commette un evidente reato e non esiste giustificazione nel fatto che chi partecipa deve "sapersi regolare" poiché chi partecipa ad una competizione in genere "assume" che quello che fa non la mette a rischio della vita!Non mi risulta che lei abbia firmato alcuna liberatoria che sollevava i responsabili della gara da alcuna responsabilità in caso di compromissione della salute della stessa!
  • Brontoleus scrive:
    Ma la tizia almeno aveva vinto?
    Almeno i figli si potranno consolare col Wii... certo, se non ha vinto nemmeno... Non credo che le regole prevedessero che il partecipante doveva rimanere in vita anche dopo aver bevuto quest'acqua...PS Se bevi tanta acqua al massimo fai più pipì, per morire devi avere bevuto tipo 5 o 6 litri d'acqua e tutti insieme... io non darei la colpa a chi ha ideato il concorso quanto all'idiozia di chi ha fatto una cosa del genere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
      - Scritto da: Brontoleus
      Almeno i figli si potranno consolare col Wii...
      certo, se non ha vinto nemmeno... Non credo che
      le regole prevedessero che il partecipante doveva
      rimanere in vita anche dopo aver bevuto
      quest'acqua...

      PS Se bevi tanta acqua al massimo fai più pipì,
      per morire devi avere bevuto tipo 5 o 6 litri
      d'acqua e tutti insieme... io non darei la colpa
      a chi ha ideato il concorso quanto all'idiozia di
      chi ha fatto una cosa del
      genere.Non ha vinto, non si sa esattamente quanto abbia bevuto.Qui c'è un video che spiega tutto:http://www.msnbc.msn.com/id/16614865/(nota a margine: la msnbc quindi usa flash per i video)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
      - Scritto da: Brontoleus
      Almeno i figli si potranno consolare col Wii...Che fortunati.
      Non credo che
      le regole prevedessero che il partecipante doveva
      rimanere in vita anche dopo aver bevuto
      quest'acqua...Bella forza, una cosa del genere non e' mai una clausola di concorso.
      PS Se bevi tanta acqua al massimo fai più pipì,No muori.Ignorante informati, nemmeno di fronte all'evidenza comprendi.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
      - Scritto da: Brontoleus
      Almeno i figli si potranno consolare col Wii...
      certo, se non ha vinto nemmeno... Non credo che
      le regole prevedessero che il partecipante doveva
      rimanere in vita anche dopo aver bevuto
      quest'acqua...

      PS Se bevi tanta acqua al massimo fai più pipì,
      per morire devi avere bevuto tipo 5 o 6 litri
      d'acqua e tutti insieme... io non darei la colpa
      a chi ha ideato il concorso quanto all'idiozia di
      chi ha fatto una cosa del
      genere.No, non ha vinto.Cmq, la quantità di acqua massima ingeribile è molto soggettiva... dipende fortemente dalle tue caratteristiche fisiche, dal fatto che tu sia maschio o femmina, dal fatto che tu sia ben nutrito o mal nutrito, ecc.Lei era povera, probabilmente molto esile, forse non aveva nemmeno mangiato quel giorno o aveva mangiato poco e male... insomma... le peggiori condizioni per partecipare ad un gioco simile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
        Ovviamente non aveva bevuto per tutto il giorno aspettando la gara!Così facendo ha squilibrato il suo sistema ormonale!Per chi non lo sapesse non si muore per avere bevuto acqua in condizioni normali, informatevi prima di sparare cazzate!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
          - Scritto da:
          Per chi non lo sapesse non si muore per avere
          bevuto acqua in condizioni normali, informatevi
          prima di sparare
          cazzateInformati tu, che le cazzate le stai sparando a piu' non posso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
            Ignorante studia fisiologia prima di aprire la bocca!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
            - Scritto da:
            Ignorante studia fisiologia prima di aprire la
            boccaMa vergognati. Hai la stessa credibilita' di una casalinga che parla di fisica nucleare.Ah, comunque:http://en.wikipedia.org/wiki/Hyponatremiahttp://en.wikipedia.org/wiki/Water_intoxicationVergognati.Parli solo per dar fiato alla bocca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
            Ignorante!Impara l'inglese prima di sparare cazzate!Io sono laureato e la fisiogia l'ho studiata!Tu invece che sei ignorante dovresti chiuderti la bocca!!Il tuo articolo parla di un caso patologico nel quale si arriva allo squilibrio idrosalino ma questo squilibrio può essere causato solo da una disfunzione alimentare che non concerne il semplice bere troppo (ammeno che per bere troppo tu intenda ignettarsi acqua per endovena!)!L'unico caso per arrivare al punto descritto li è sudare eliminando sali di NaCl che un ingnarante come te non sa sia un processo attivo che consuma ATP per mantenere la temperatura dal corpo costante, mentre magari si beve acqua iposodica... che comunque in accordo col modello di assorbimento di Curren verrebbe assorbi molto lentamente e quindi difficilmente produrrebbe la morte... tutti sanno... anche gli ignoranti che l'acqua ISOTONICA (tipo Gatorade) è l'acqua che si assorbe velocemente per ovvie ragioni che non conosci!Certe gente prima di sparare a zero e pubblicare link che non sa neanche leggere dovrebbe tapparsi la bocca!Tra l'altro nel link è citato l'ormone al quale mi riferivo e che previene l'eccessivo assorbimento di acqua!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
      - Scritto da: Brontoleus
      Almeno i figli si potranno consolare col Wii...
      certo, se non ha vinto nemmeno... Non credo che
      le regole prevedessero che il partecipante doveva
      rimanere in vita anche dopo aver bevuto
      quest'acqua...Certo che sulla morte di una madre la tua sensibilità vince premi a mani basse...
      PS Se bevi tanta acqua al massimo fai più pipì,
      per morire devi avere bevuto tipo 5 o 6 litri
      d'acqua e tutti insieme... io non darei la colpa
      a chi ha ideato il concorso quanto all'idiozia di
      chi ha fatto una cosa del
      genere.Bere acqua non appare un'attività pericolosa, ma solo un gioco stupido come le centinaia che vengono trasmessi in programmi televisivi che vediamo anche in Italia. Se morisse un concorrente sottoposto, per es. ad una stupida prova del Grande Fratello, pensi che sarebbe giusto considerare a priori (prima delle indagini e del giudizio legale) non responsabili gli organizzatori?La presunzione di innocenza non coincide con la non responsabilità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
        - Scritto da:
        Se morisse un concorrente sottoposto, per es. ad
        una stupida prova del Grande Fratello, pensi che
        sarebbe giusto considerare a priori (prima delle
        indagini e del giudizio legale) non responsabili
        gli organizzatori?Forse non lo sai ma prima di partecipare al GF i concorrenti devono passare una visita medica.
        • diboo scrive:
          Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Se morisse un concorrente sottoposto, per es. ad

          una stupida prova del Grande Fratello, pensi che

          sarebbe giusto considerare a priori (prima delle

          indagini e del giudizio legale) non responsabili

          gli organizzatori?

          Forse non lo sai ma prima di partecipare al GF i
          concorrenti devono passare una visita
          medica.Giusto, ma l'essere "sani e di robusta costituzione" non significa essere immortali, pertanto se gli fai bere 5 lt di acqua o 1 lt di alcool tutto insieme, allora la morte è sicura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
            - Scritto da: diboo

            Giusto, ma l'essere "sani e di robusta
            costituzione" non significa essere immortali,
            pertanto se gli fai bere 5 lt di acqua o 1 lt di
            alcool tutto insieme, allora la morte è
            sicura.
            Sbagliato il sistema ormonale decide la velocità di assorbimento dell'acqua, vomiterebbero e basta o non assorbirebbero tutta l'acqua in condizioni normali di salute e alimentazione...Ma se vuoi partecipare ad una gara del bere acqua e non bevi tutto il giorno disidratandoti per cercare di vincere, poi ingurgiti tutta l'acqua che puoi squilibri completamente il tuo assorbimento ed il corpo non avrà il tempo di correre ai ripari poiché si passa dall'alta velocità di assorbimento (per iniziale disidratazione) alla morte prima che il corpo possa rallentare l'assorbimento dell'acqua eccedente, se a questo aggiungi possibili squilibri idrosalini e cardio circolatori arrivi alla morte!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
        - Scritto da:
        - Scritto da: Brontoleus

        Almeno i figli si potranno consolare col Wii...

        certo, se non ha vinto nemmeno... Non credo che

        le regole prevedessero che il partecipante
        doveva

        rimanere in vita anche dopo aver bevuto

        quest'acqua...

        Certo che sulla morte di una madre la tua
        sensibilità vince premi a mani
        basse...Dai, se un elefante combina disastri in un negozio di cristalleria, la colpa non è dell'elefante, è di chi ce l'ha portato.Cosa implichi tale analogia in questo caso, poi, lo ignoro... mumble... ah, sì, non implica NIENTE... reminiscenze di filosofia: l'analogia non dimostra. :D[...]

        Se morisse un concorrente sottoposto, per es. ad
        una stupida prova del Grande FratelloBe', sarebbe troppo bello per essere vero! O) :D :D :D
        pensi che
        sarebbe giusto considerare a priori (prima delle
        indagini e del giudizio legale) non responsabili
        gli
        organizzatori?Assolutamente no, negare loro il merito sarebbe ingiusto! :D

        La presunzione di innocenza non coincide con la
        non
        responsabilità.Innocenza in questo caso è improprio, parliamo di merito, non di colpa! O) :p :D
    • Locke scrive:
      Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
      - Scritto da: Brontoleus
      Almeno i figli si potranno consolare col Wii...Non ha vinto, ma anche se lo avesse fatto ed i figli avessero il Wii a casa e tu fossi uno di loro, avresti il coraggio di giocare a quella console sapendo che per averla hai dovuto pagare un prezzo così alto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la tizia almeno aveva vinto?
      Non ha vinto e forse è meglio così, avrebbe reso la cosa ancora più grottesca...
  • Anonimo scrive:
    Licenziati? Questo è omicidio...
    L'unica cosa che hanno saputo fare, per la morte di una donna, a causa di una stupida sfida, è finire licenziati. C'è chi è in gabbia per aver scambiato 2 canzonette.Non finirò mai di stupirmi. Solo nel pianeta terra possono succedere simili idiozie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenziati? Questo è omicidio...
      - Scritto da:
      L'unica cosa che hanno saputo fare, per la morte
      di una donna, a causa di una stupida sfida, è
      finire licenziati.Guarda che il datore di lavoro non ti puo' arrestare e condannare.Confondi i gestori della radio con la polizia come un bambino.
      C'è chi è in gabbia per aver
      scambiato 2
      canzonette.E chi li ha arrestati, il loro datore di lavoro?
      Non finirò mai di stupirmi.E' il grande pregio del rimanere fanciulli tutta la vita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...
        (non sono quello di prima)Certo che con certa gente come te bisogna proprio pesare ogni parola...Povera Italia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...


        C'è chi è in gabbia per aver

        scambiato 2

        canzonette.
        Nessuno e' mai finito in galera per due canzonette, sono cose che dicono in giro magari qualche credulone come te ci casca e smette di rubare musica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenziati? Questo è omicidio...
      Ho capito, ma per me è più stupido chi accetta la sfida, a rischio della propria vita, per una consolle da neanche 300 euro. Ma scherziamo? Madre di 2 figli... mah... la gente è proprio impazzita...
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...
        - Scritto da:
        Ho capito, ma per me è più stupido chi accetta la
        sfida, a rischio della propria vita, per una
        consolle da neanche 300 euroSe avesse saputo che sarebbe morta, dubito fortemente che avrebbe accettato.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...
        - Scritto da:
        Ho capito, ma per me è più stupido chi accetta la
        sfida, a rischio della propria vita, per una
        consolle da neanche 300 euro. Ma scherziamo?
        Madre di 2 figli... mah... la gente è proprio
        impazzita...Dimentichi due cose:1) la giovane probabilmente non sapeva che bevendo acqua si potesse morire2) 300 euro per te sono pochi, per altri no. La loro è una famiglia povera e 300 euro per un gioco probabilmente non se li poteva permettere. Ha visto un'occasione per far felici i propri bambini e ha cercato di sfruttarla, tutto qui
        • Anonimo scrive:
          Re: Licenziati? Questo è omicidio...
          E` tutto vero quel che dici, ma cerchiamo di non sfiorare l'assurdo; e` possibile che se uno compra un'aspirapolvere, debba vedersi appioppato un foglio di quattrocento pagine dove c'e` scritto:[...]*) non ci mettere il pisello dentro*) non mangiare il sacchetto neanche se condito*) non aumentare le prestazioni cercando di spingere la ventola con le dita[...]Tutto potenzialmente e` in grado di ucciderci o farci del male... mangiare troppo sale, bere troppa acqua, correre la maratona dopo tre infarti. Peccato che masturbarsi troppo e vedere troppa tv non rientrino nella categoria, ci eravamo liberati del vaticano e degli elettori di FI da un pezzo.(Questo non vuol dire essere biecamente cinici e non vedere le cause che hanno spinto una madre a partecipare a una gara assurda per amore dei propri figli, ma bisogna chiedersi se penseremmo altrettanto nel caso in cui non avesse avuto problemi economici)
      • Locke scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...
        - Scritto da:
        Ho capito, ma per me è più stupido chi accetta la
        sfida, a rischio della propria vita, per una
        consolle da neanche 300 euro. Ma scherziamo?
        Madre di 2 figli... mah... la gente è proprio
        impazzita...
        Se tu accetti di fare il bersaglio legato alla ruota al nuovo spettacolo del lanciatore di coltelli più miope del mondo che quel giorno compie 90 anni ed un coltello ti arriva in faccia, sei stupido te che hai fatto la scelta perchè è ovvio che potevi rischiare la pelle.Ma quante persone sapevano che bevendo troppa acqua si può morire? Tu prima che accadesse il fattaccio lo sapevi, o parli da saccentone per impressionare gli amici del baretto sotto casa?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Licenziati? Questo è omicidio...
      - Scritto da:
      L'unica cosa che hanno saputo fare, per la morte
      di una donna, a causa di una stupida sfida, è
      finire licenziati. C'è chi è in gabbia per aver
      scambiato 2
      canzonette.
      Non finirò mai di stupirmi. Solo nel pianeta
      terra possono succedere simili
      idiozie.Non è omicidio, nessuno l'ha obbligata. Quello che è successo è triste specie se consideri che era giovane, con bambini e per di più che ciò che ha fatto lo ha fatto proprio per i suoi bambini... ma ciò non toglie che nessuno le ha puntato una pistola alla testa e le ha detto "bevi fino a scoppiare". È stata una sua libera scelta partecipare al gioco, è stata una sua libera scelta continuare a bere nonostante il suo corpo le dicesse "BASTA!!!", è stata lei ad uccidersi pur non sapendo che lo stava facendo come non lo sapeva chi ha organizzato il gioco, lo speaker, ecc.Se questo fosse omicidio allora anche chi ti vende automobili in grado di andare a 200Km/h dovrebbe essere accusato di omicidio quando qualcuno usa tale automobile per andare a schiantarsi alla massima velocità contro un albero. Il fatto che ti sia permesso di fare qualcosa (andare a 200Km/h o bere 10 litri d'acqua) non significa che non sia TU il responsabile per quello che combini.A mio parere non avrebbero nemmeno dovuto essere licenziati, è vero, potevano prevedere un tempo massimo per scongiurare il rischio di bere troppo, potevano fare un gioco diverso... ma la loro intenzione mica era di uccidere nessuno... non sapevano che bevendo acqua si potesse morire... immagino non lo sapesse quasi nessuno. Facile adesso dare colpe in giro...
      • HotEngine scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...
        - Scritto da: Wakko Warner
        non sapevano che bevendo acqua si potesse
        morire... immagino non lo sapesse quasi nessuno.
        Facile adesso dare colpe in
        giro...Gli ignoranti al cubo non sanno che bevendo eccessivamente (o mangiando eccessivamente) si corrono rischi seri... Non hanno fatto bene a licenziarli: hanno fatto BENISSIMO. Simili elementi sono PERICOLOSISSIMI.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 gennaio 2007 09.23-----------------------------------------------------------
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Licenziati? Questo è omicidio...
          - Scritto da: HotEngine
          - Scritto da: Wakko Warner


          non sapevano che bevendo acqua si potesse

          morire... immagino non lo sapesse quasi nessuno.

          Facile adesso dare colpe in

          giro...

          Gli ignoranti al cubo non sanno che bevendo
          eccessivamente (o mangiando eccessivamente) si
          corrono rischi seri... Non hanno fatto bene a
          licenziarli: hanno fatto BENISSIMO. Simili
          elementi sono
          PERICOLOSISSIMI.
          Lo stesso principio lo si applica a quei bar che oltre alle bibite alcoliche ti offrono salatini, patatine, ecc per farti aumentare la sete e farti quindi bere di più fino ad ubriacarti?Ti risulta che quando un ubriaco fa un incidente e ammazza qualcuno (magari sé stesso) è colpa del bar che gli ha dato da bere?
          • sbittante scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            Se riescono a dimostrare che gli hai dato da bere quando era già in evidente stato di ebrezza le tue rogne le passi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            si dovrebbe ingabbiare anche qualche barista!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            la cosa più drammatica e che ora quei bambini hanno perso la madre....per uno stupido concorso a premi!!!cosa che li segnerà per tutta la vita!!Altro che licenziarli quegli imbecilli,ficcarli dentro per un bel pò!!!
          • bt scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            - Scritto da: Wakko Warner
            Lo stesso principio lo si applica a quei bar che
            oltre alle bibite alcoliche ti offrono salatini,
            patatine, ecc per farti aumentare la sete e farti
            quindi bere di più fino ad
            ubriacarti?

            Ti risulta che quando un ubriaco fa un incidente
            e ammazza qualcuno (magari sé stesso) è colpa del
            bar che gli ha dato da
            bere?Per quanto mi riguarda, dovrebbe. Se continui a far bere uno che è già ubriaco e che sai dovrà guidare, e poi questo investe ed uccide qualcuno, quanto meno un concorso di colpa dovresti beccartelo, è la tua negligenza che ha portato ai fatti...
          • DuDe scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            - Scritto da: bt

            Per quanto mi riguarda, dovrebbe. Se continui a
            far bere uno che è già ubriaco e che sai dovrà
            guidare, e poi questo investe ed uccide
            qualcuno,
            quanto meno un concorso di colpa dovresti
            beccartelo, è la tua negligenza che ha portato ai
            fatti...Quindi secondo questa logica e riprendendo il discorso di wakko anche chi produce ogetti che viaggiano a 200 all'ora devono essere considerati corei di omicidio colposo? Non mi pare che ci sia nessuna legge che vieti di servire bevande alcoliche ai maggiorenni entro certi orari, ne che io gestore devo assicurarmi delle condizioni di salute del bevitore, moralmente potrei si avere qualche rimorso cosi' come moralmente dovrebbero averlo i produttori di razzi spacciate per automobili cosi' come i produttori moto e di armi ma non mi pare ci' avvenga E' triste la vicenda, e quello a cui penso e' come mai una donna povera abbia penmsato di regalare ai figli un console piu' tosto che so un pranzo decente o altro, insomma, e' questo che a me fa pensare, oltre appunto al fatto in se che e' grave e denota come minimo una inegligenza dei dj, organizzatori, e anche della stessa radio che non si e' mossa in primis per accertarsi che non ci siano problemi sapendo quali erano le modalita' del concorso , ammesso che non lo sapeva,avrebbe comunque dovuto chiedere a chi il concorso lo ha organizzato, ma si sa per soldi no si guarda in faccia a nessuno
          • bt scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            - Scritto da: DuDe
            Quindi secondo questa logica e riprendendo il
            discorso di wakko anche chi produce ogetti che
            viaggiano a 200 all'ora devono essere considerati
            corei di omicidio colposo?Dipende, se io nella pubblicità dico "La mia macchina arriva fino a 250 km/h, usala pure in autostrada per superare con un brivido i 200 orari", vuoi vedere che qualcosa me lo fanno?Il mio esempio era rispetto al continuare a far ubriacare uno che sai dovrà guidare, e quindi molto probabilmente causerà un incidente.
          • sinadex scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...

            Quindi secondo questa logica e riprendendo il
            discorso di wakko anche chi produce ogetti che
            viaggiano a 200 all'ora devono essere considerati
            corei di omicidio colposo?no, perchè per guidare è necessaria la patente, e per prenderla fai un corso in cui ti spiegano che ci sono dei limiti di velocità.che poi i costruttori di auto invoglino a violarli vendendo auto da 300km/h è fuor di dubbio
            ma si sa per soldi non si guarda in faccia a
            nessunoi latini dicevano "pecunia not olet", il denaro non puzza.
          • HotEngine scrive:
            Re: Licenziati? Questo è omicidio...
            - Scritto da: Wakko Warner
            Lo stesso principio lo si applica a quei bar che
            oltre alle bibite alcoliche ti offrono salatini,
            patatine, ecc per farti aumentare la sete e farti
            quindi bere di più fino ad
            ubriacarti?Prova a chiedere ad un barista cosa gli fanno se continua a dare da bere ad un ubriaco.
          • Cobra Reale scrive:
            Correggetemi se sbaglio
            Da quello che so io, in Regno Unito gli autogrill (o cosa equivalente, confesso la mia ignoranza) non possono venderti nemmeno una birretta. Non so in altri Paesi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Correggetemi se sbaglio
            - Scritto da: Cobra Reale
            Da quello che so io, in Regno Unito gli autogrill
            (o cosa equivalente, confesso la mia ignoranza)
            non possono venderti nemmeno una birretta. Non so
            in altri
            Paesi...Dal 2007 in italia e' entrata in vigore una legge che proibisce la vendita di superalcolici si al abanco che nei market negli autogrill, questo dopo le 22:30 se non erro, nel 2006 era possibile acquistare alcol nel market dell'autogrill ma non poteva essere servito, a, tutto cio' si riferisce a superalcolici quind roba da 40 gradi in su.A Oslo c'e' il divieto di vendita di alcol nei market dopo le 20 be t'assicuro che entrato alle 20 ed un minuto per comparre una birra, mi hanno detto nada!
          • Anonimo scrive:
            Re: Correggetemi se sbaglio
            e allucinante pensare che due bimbi hanno perso la loro mamma per una serie di assurde fatalita' e incredibili negligenze..."ma si dai ...tanto in un mondo come questo di cose peggiori ne capitano ogni giorno..."che schifo il cinismo....a volte mi sembra di non vivere fra esseri umani...
      • bt scrive:
        Re: Licenziati? Questo è omicidio...
        - Scritto da: Wakko Warner
        Non è omicidio, nessuno l'ha obbligata. Quello
        che è successo è triste specie se consideri che
        era giovane, con bambini e per di più che ciò che
        ha fatto lo ha fatto proprio per i suoi
        bambini... ma ciò non toglie che nessuno le ha
        puntato una pistola alla testa e le ha detto
        "bevi fino a scoppiare". È stata una sua libera
        scelta partecipare al gioco, è stata una sua
        libera scelta continuare a bere nonostante il suo
        corpo le dicesse "BASTA!!!", è stata lei ad
        uccidersi pur non sapendo che lo stava facendo
        come non lo sapeva chi ha organizzato il gioco,
        lo speaker,
        ecc.

        Se questo fosse omicidio allora anche chi ti
        vende automobili in grado di andare a 200Km/h
        dovrebbe essere accusato di omicidio quando
        qualcuno usa tale automobile per andare a
        schiantarsi alla massima velocità contro un
        albero. Il fatto che ti sia permesso di fare
        qualcosa (andare a 200Km/h o bere 10 litri
        d'acqua) non significa che non sia TU il
        responsabile per quello che
        combini.

        A mio parere non avrebbero nemmeno dovuto essere
        licenziati, è vero, potevano prevedere un tempo
        massimo per scongiurare il rischio di bere
        troppo, potevano fare un gioco diverso... ma la
        loro intenzione mica era di uccidere nessuno...
        non sapevano che bevendo acqua si potesse
        morire... immagino non lo sapesse quasi nessuno.
        Facile adesso dare colpe in
        giro...Per questo esiste la differenza tra omicidio volontario, colposo, etc.Se col loro comportamento negligente hanno causato la morte di una persona, pagano. L'ignoranza delle conseguenze non assolve dall'assumersene le responsabilità...
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenziati? Questo è omicidio...

      L'unica cosa che hanno saputo fare, per la morte
      di una donna, a causa di una stupida sfida, è
      finire licenziati. Questo è tutto quello che può fare il datore di lavoro. Non li può arrestare.Se poi il DA decide di perseguirli per omicidio colposo, è un'altra cosa.Cmq, con un incidente come quello non troveranno molti disposti a dar loro lavoro. Presto si ritroveranno a bere litri d'acqua per un Wii pure loro...
    • radar scrive:
      Re: Licenziati? Questo è omicidio...

      L'unica cosa che hanno saputo fare, per la morte
      di una donna, a causa di una stupida sfida, è
      finire licenziati."hanno saputo fare" chi?Il datore di lavoro? Lo stato? sai di cosa stai parlando? altrimenti potresti tranquillamente leggere la notizia, capire quello che vuoi e startene zitto.. il mondo puo' andare avanti anche senza questi commenti
      C'è chi è in gabbia per aver scambiato 2
      canzonette....mah!
      Non finirò mai di stupirmi. Solo nel pianeta
      terra possono succedere simili
      idiozie.invece tu che hai visto altri mondi (probabilmente fumando qualcosa) avrai esperienze diverse, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenziati? Questo è omicidio...
      Totalmente d'accordo!Questi idioti hanno promosso una gara pericolosa senza i necessari approfondimenti sui rischi che tale gara poteva comportare e senza la presenza durante la competizione di una commisione medica che monitorasse i partecipanti al fine di evitare certe conseguenze!
  • HostFat scrive:
    Male
    Quando ho letto questa notizia ( la madre morta cercando di portare a casa un gioco per i figli ) sono stato male, malissimo ...Distrutto :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Male
      - Scritto da: HostFat
      Quando ho letto questa notizia ( la madre morta
      cercando di portare a casa un gioco per i figli )
      sono stato male, malissimo
      ...
      Distrutto :(In Italia non sarebbe successo. Da noi ci sono regole più rigide per i concorsi. Alcune volte è meglio la burocrazia del nostro paese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Male
        Nessuna burocrazia al mondo vale tanto quanto un pò di sale in zucca...ecco cosa manca al giorno d'oggi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Male
          - Scritto da:
          Nessuna burocrazia al mondo vale tanto quanto un
          pò di sale in zucca...ecco cosa manca al giorno
          d'oggi!Il solito discorso banale e qualunquista. Gente che fa sciocchezze e mette in pericolo altre persone c'è sempre stata, c'era ieri, c'è oggi e ci sarà domani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Male

            Gente che fa sciocchezze e mette in pericolo
            altre persone c'è sempre stata, c'era ieri, c'è
            oggi e ci sarà domani.E questo dovrebbe tranquillizzarmi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Male
            - Scritto da:

            Gente che fa sciocchezze e mette in pericolo

            altre persone c'è sempre stata, c'era ieri, c'è

            oggi e ci sarà domani.

            E questo dovrebbe tranquillizzarmi?Dovrebbe tranquillizzarti il fatto che in Italia nonostante l'esistenza di queste persone non possono venire fatti questi concorsi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Male
      - Scritto da: HostFat
      Quando ho letto questa notizia ( la madre morta
      cercando di portare a casa un gioco per i figli )
      sono stato male, malissimo
      ...
      Distrutto :(la donna è morta per la sua ingenuità.E' triste, dispiace, ma è eccessivo attribuire la responsabilità a chi è stato coinvolto nel concorso (che senso avrà avuto poi licenziare gli speakers...).Purtroppo l'ignoranza uccide molta gente, da sempre.E la responsabilità, questo fardello da appioppare sempre ecmq nel 21esimo secolo? su chi si scarica? Fai tu...può essere colpa della donna che era ignorante, può essere colpa di chi ha approvato il concorso, della casa produttrice di acqua che non ha avvertito che bere troppa acqua può uccidere,... fai tu..Gli incidenti accadono e accadranno sempre e in ogni caso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Male
        - Scritto da:
        E la responsabilità, questo fardello da
        appioppare sempre e cmq nel 21esimo secolo? su
        chi si scarica? Fai tu...può essere colpa della
        donna che era ignorante, può essere colpa di chi
        ha approvato il concorso, della casa produttrice
        di acqua che non ha avvertito che bere troppa
        acqua può uccidere,... fai
        tu..
        Gli incidenti accadono e accadranno sempre e in
        ogni caso.Sciocchezze da bar le tue frasi, che servono sempre in Italia a giustificare tutti i responsabili.Ci sono i responsabili dei piani regolatori, che non rispondono delle frane che spazzano via case costruite in zone che LORO hanno indicato edificabili, senza alcun parere geologico.Ci sono i responsabili della costruzione di edifici, che non hanno mai colpe se il palazzo cede al minimo starnuto e uccide tutti i bambini di una scuola.Ci sono i responsabili degli aeroporti, che risparmiano sulla manutenzione e se un aereo uccide oltre cento persone perché la segnaletica era illeggibile e il radar di terra mancava, sono solo persone che facevano un lavoro.Ci sono i responsabili della posa di impianti di riscaldamento, che risparmiano sui materiali e sulla cura del lavoro e quando il palazzo esplode sarà stato il gas "assassino".Ci sono i responsabili, e vengono pagati - spesso con la clausola non scritta di non guardare e lasciar passare quello che sarebbe loro responsabilità impedire. Facciano il loro mestiere, ed abbiano il nostro sostegno quando nel farlo impediscono al nostro amico di edificare sulle sponde del fiume, allo zio di risparmiare sul cemento, a nostro fratello di volare su di un aereo che dovrebbe stare in hangar, alle aziende che distribuiscono gas che purtroppo non possono usare i loro dipendenti per contrastare idraulici così poco capaci da diventare pericolosi nel loro lavoro.No, quello che non ci ha lasciato fare è un "rompibolle", uno da spostare ad altro incarico, uno che crea problemi... tanto che rischio vuoi che ci sia?
Chiudi i commenti