I milioni di anni dedicati al porno

Secondo i dati di un report sull'utenza dei siti a luci rosse, la quantità di tempo dedicata a contenuti porno supera il milione di anni, dal 2006 e solo per i due maggiori siti. Il porno non ha classe né età

Roma – Il tempo che gli utenti trascorrono online per guardare video porno è decisamente alto, perlomeno considerando i dati emersi dal report pubblicato dal motore di ricerca di siti a luci rosse PornWatchers.com : un flusso temporale pari a 1,2 milioni di anni dal 2006, 93 miliardi di visualizzazioni equivalenti approssimativamente a 15 click per ogni essere umano presente sul pianeta.

Ancora: 158 milioni di preferenze e 8 milioni di commenti, risultati ottenuti solo analizzando il traffico registrato dalle due principali piattaforme dedicate ai contenuti pornografici , XHamster e YouPorn. 735mila i video presenti sui due siti, visualizzati per una media di 11 minuti a clip.

Sommando i numeri acquisiti, si arriva a un risultato pari a oltre un milione di anni spesi per fruire contenuti pornografici , equivalente alla quantità di tempo che la specie umana ha trascorso sul pianeta Terra. Cifre che evidenziano come la fruizione di materiale a luci rosse sia tutt’altro che un’attività di nicchia e condotta per lo più da determinate fasce della popolazione.

Si tratta di stime destinate a favorire l’ aumento di contenuti pornografici in Rete , soprattutto se si tiene presente che la crescita stimata dei video porno su Internet e pari a 22mila ogni mese, accompagnati dal 63 per cento di valutazioni positive.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mr.Bongo scrive:
    Non sono raggi X
    Guardate che i Body Scanner installati negli Stati Uniti funzionano con onde millimetriche e non con i raggi X ...siamo distanti parecchi ordini di grandezza (questo non toglie che potrebbero essere dannosi, come potrebberlo essere i cellurari, ecc. ecc.)
    • libcyborg scrive:
      Re: Non sono raggi X
      si...non mi riferivo esplicitamente a questi scanner quando facevo riferimento ai raggi x ...era un modo per concettualizzare la questione che tutto fa brodo..ma a meno che non mi si dica di impugnare una barra di plutonio non credo che farsi "scannerizzare un istante porti alla morte"!
  • libcyborg scrive:
    salute e sicurezza
    Che non sia raccomandabile questo tipo di scanner ..come del resto qualsiasi tipo di esame ai raggi x e quant'altro...si sa....ma come altrettanto sappiamo..basta non vivere in una camera a raggix che poi male non fanno..come che so il sunbathe d'estate se fatto a piccole dosi non in orari a rischio con le dovute precauzioni non succede nulla....oppure come fare sesso libero con chiunque purchè fatto con le dovute protezioni comporta rischi bassissimi...ecc....il senso è cercare di stanare i terroristi che vorrebbero farci saltare il c--o su di un aereo mentre stiamo andando in vacanza con l'unico scopo di rilassarci...oppure volando per lavoro (quindi per il progresso della nostra società)...se questa tecnologia non sarà benefica per il nostro organismo bisognerà stabilirlo secondo criteri precisi, ma credo che passare attraverso uno scan per 1 secondo non sia poi così deleterio...riguardo alla sua funzionalità, beh se non funzionasse come ci si auspica allora meglio cercare altre tecnologie perchè se manco funziona allora si tratta solo di un pacco e quello è un altro discorso...........i soldi vanno spesi bene quando si parla di sicurezza.(altrimenti la crisi non ci avrà insegnato nulla sul modo di gestire tecnologie ed economia). p)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2012 12.04-----------------------------------------------------------
    • Nome e cognome scrive:
      Re: salute e sicurezza

      questa tecnologia non sarà benefica per il nostro
      organismo bisognerà stabilirlo secondo criteri
      precisi, ma credo che passare attraverso uno scan
      per 1 secondo non sia poi così
      deleterio...Ma sì! Un secondo è poco per morire, la morte puo' attendere...
Chiudi i commenti