I nuovi taser registrano in mpeg4

Si comincia dalla Louisiana: le nuove pistole elettriche attivano una cam di registrazione quando viene tolta la sicura. Per garantire cittadini e tutori dell'ordine. E rispondere alle polemiche

New Orleans – Lo sceriffo Harry Lee di Jefferson Parish , circoscrizione in Louisiana, ne ha abbastanza delle polemiche sull’uso dei taser , controverse pistole elettriche in dotazione alla polizia e pensate per immobilizzare le persone, a volte causando loro danni o, dice qualcuno, persino la morte. Per risolvere, ha pensato di ricorrere alla tecnologia video .

Con 272mila dollari di spesa, spiega Forbes , Lee ha trasformato le 681 pistole elettriche in dotazione alle proprie forze in quelle che vengono ora chiamate tasercam , ovvero taser dotati di occhio elettronico .

I nuovi dispositivi sono pensati per azionare la registrazione della cam non appena venga aperto il meccanismo di sicurezza del taser, un’operazione che viene svolta dagli agenti quando stanno per entrare in azione con la pistola elettrica. In questo modo, Lee spera da un lato di tutelare i propri agenti, messi in croce ogni volta che si verifica un incidente grave nell’uso dei taser, e dall’altro di rassicurare il pubblico sul fatto che dei taser non si intende abusare.

Le cam registrano fino ad un’ora e mezzo in bianco e nero in mpeg4, registrano anche i suoni e possono operare anche in notturna. Quanto documentato dal taser può essere poi facilmente salvato a computer come file multimediale.

Da parte sua ACLU , la potente organizzazione per i diritti civili, ha fatto sapere di gradire l’installazione delle cam (“meglio averle che no”) ma di continuare a ritenere il taser un dispositivo iniquo. Nella sola divisione amministrativa di Jefferon Parish gli incidenti non sono mancati: quattro persone sono morte nell’ultimo anno subito dopo essere state colpite con l’arma elettrica, ma il dibattito è aperto se sia stata effettivamente l’arma ad aver causato i decessi.

Secondo ACLU solo il costruttore dei taser ne ha fin qui sperimentato la sicurezza nell’uso sulle persone. L’Associazione ritiene che vi siano molti casi, come quelli di persone che soffrono di cuore, contro cui l’uso del taser possa rivelarsi particolarmente pericoloso. Questo è un motivo in più per limitarne l’uso soprattutto quando si potrebbe ricorrere a mezzi assai meno invasivi.

Una brochure sulle nuove tasercam (“con tasercam la verità non si può negare”) è disponibile qui in PDF sul sito di Taser International . Sullo stesso sito è anche pubblicato un video sulle tasercam, ripubblicato anche su YouTube :

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti