I SUV robotizzati ora si sfidano in città

Il Pentagono ci riprova ed indice una nuova gara per automobili robotiche: Urban Challenge. Si svolgerà in città: servirà per studiare il futuro della mobilità civile e militare automatizzata
Il Pentagono ci riprova ed indice una nuova gara per automobili robotiche: Urban Challenge. Si svolgerà in città: servirà per studiare il futuro della mobilità civile e militare automatizzata

Washington (USA) – Il Pentagono ha indetto un nuovo Grand Challenge che coinvolgerà le migliori autovetture robotiche in un difficile percorso urbano . A differenza delle precedenti versioni della prestigiosa competizione, la cui ultima edizione è stata vinta dall’ Università di Stanford , i robot dovranno fronteggiare le difficoltà della guida nel traffico metropolitano .

I robot dovranno completare un’operazione militare simulata: un viaggio attraverso oltre cento chilometri di “giungla urbana” per effettuare una missione di rifornimento. I partecipanti dovranno completare il percorso entro sei ore.

Il bando ufficiale pubblicato dalla DARPA , l’agenzia di ricerca della Difesa USA, parla di un primo premio da 2 milioni di dollari . In ballo, dunque, non solo prestigio e fama.

Le autorità del Pentagono vogliono infatti automatizzare almeno un terzo delle vetture militari entro e non oltre il 2015. Sviluppare veicoli-robot in grado di destreggiarsi tra le strade di una città, secondo gli esperti dell’esercito statunitense, è una necessità e non solo una prova di progettazione tecnologica.

Denominato Urban Challenge, il gran premio delle vetture robot “servirà per capire come utilizzare questo tipo di automobili per modificare in modo definitivo il nostro concetto di trasporto con mezzo privato”, dice Sebastian Thrun, il professore di Stanford che ha diretto il team vincitore dell’ultimo Grand Challenge.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 05 2006
Link copiato negli appunti