IBM e il mondo infinitamente piccolo

Big Blue gioca al quantum computing e manipola i bit a livello atomico. In futuro si prevedono chip in grado di immagazzinare una quantità enorme di informazioni. Tutto in cinemascope

Roma – IBM intende fornire il suo contributo alla risoluzione del quesito fondamentale del quantum computing , e continua a sperimentare con il microscopio a effetto tunnel (Scanning tunneling microscope o STM), un dispositivo in grado di “fotografare” e manipolare la materia atomo per atomo. Gli sviluppi più recenti includono il salvataggio e la manipolazione di un bit su singolo atomo , e la registrazione in tempo reale della succitata manipolazione.

Il cinematografo subatomico di IBM è l’ultima invenzione resa possibile dalla tecnologia STM, e stando a quanto sostiene Big Blue in futuro le sue implicazioni si faranno sentire sull’industria dei semiconduttori “tradizionale” come su quella ancora ipotetica dei computer quantistici.

Poter visualizzare in formato visivo quello che realmente accade quando si manipola la materia a livello atomico permetterà agli scienziati di acquisire una consapevolezza concreta dei risultati delle proprie ricerche , dice il colosso statunitense, mentre fino a questo momento tali risultati dovevano essere dedotti da “misurazioni non scientifiche”. In pratica la rinnovata tecnologia STM dovrebbe fornire la possibilità di valutare con precisione il tempo di ritenzione dei bit di informazione da parte dei singoli atomi, tempo che nel caso dell’esperimento di IBM è risultato essere di circa 200 nanosecondi: valore comparabile a quello delle moderne memorie DRAM.

Dispositivi di storage portatili multi-Terabyte, celle fotovoltaiche più efficienti e quantum computing su scala industriale : la tecnica STM di IBM avrebbe tutte le carte in regola per fornire uno strumento operativo dalle ampie ricadute in tutti gli ambiti più avanzati della moderna ricerca tecnologica su cui investe l’industria dell’IT.

Per quel che concerne il quantum computing, l’impiego del microscopio a effetto tunnel di IBM potrebbe permettere il posizionamento preciso di un singolo atomo su una superficie precedentemente preparata. Le operazioni sui qubit verrebbero eseguiti con l’esercitazione di campi magnetici esterni, mentre ancora il microscopio STM potrebbe servire per leggere con sufficiente nano-velocità lo stato risultante.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TsYMqSjzSYk TCow scrive:
    spoTkJDu
    http://www.heatherlaforce.com/masters-degree.html online bachelor degree nxtdan http://www.cogenesys.com/mba.html MBA degree onllb http://www.findyourcreditcard.net/ credit cards
    :-[[
  • PtjbehqwsUT LcMBpO scrive:
    yfHYQqvKpXwj
    http://www.goldenringphoto.com/Auto_Insurance.html auto insurance 5462 http://www.vpodcast.net/cheap-health-insurance.html maryland health insurance plan 1419
  • Cavallo Pazzo scrive:
    rettifico
    MapleStudio non ha nulla a che vedere con MapleSoft.
  • Emoticon e video scrive:
    Ma io mi chiedo...
    Che senso ha avere il chrome dentro IE quando puoi semplicemente installare google chrome e basta?Se un utente vuole usare chrome lo usa e basta. A meno che google pensa che un utente abituato a IE non cambi IE ma installi chrome... cioè... vorrei sapere quanti lo utilizzano sto coso...
    • kmtnck scrive:
      Re: Ma io mi chiedo...
      - Scritto da: Emoticon e video A
      meno che google pensa che un utente abituato a IE
      non cambi IE ma installi chrome... cioè... vorrei
      sapere quanti lo utilizzano sto
      coso...esattamente questo il motivo!quel coso lo usano ancora in tanti e google vuole fornire a quelli abituati ad avere l'interfaccia IE (che sono tanti se si considerano gli utenti che non hanno o non sanno installare un altro browser limitandosi a usare quello già fornito da windows) le potenzialità di chrome continuando a usare IE.è chiaro che usare chrome è decisamente meglio e una vera gioia per gli occhi se si installano alcune skin veramente molto belle come quella dei graffiti.grazie di esistere chrome
    • pippo scrive:
      Re: Ma io mi chiedo...
      Ci sono applicazioni web, in particolare in alcune aziende, che girano solo su IExplorer 6 oppure IExplorer 8 con il tasto vista compatibilità e quindi o si usano 2 browser oppure un browser con dentro un altro
      • boh scrive:
        Re: Ma io mi chiedo...
        oppure grandi aziende, dove installare un plugin e' piu faciel che isntallare software
        • Domanda OT scrive:
          Re: Ma io mi chiedo...
          Esiste per Chrome un'estensione per gestire due o più account di Gmail? (come Gmail Notifier di Firefox per intenderci...)Grazie!
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Domanda OT
            Esiste per Chrome un'estensione per gestire due o
            più account di Gmail? (come Gmail Notifier di
            Firefox per
            intenderci...)
            Grazie!Gmail gestisce gia' piu' account di gmail.O non ho capito che cosa ti serve.
          • Domanda scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Dunque: ho installato un'estensione che mi notifica se arriva una mail (con account Gmail).Il problema è che, tramite quell'estensione, posso gestire solo 1 casella di posta mentre io ne posseggo due.Quindi mi farebbe comodo trovare un'estensione che le gestisca entrambe contemporaneamente.Ad esempio, su Firefox, uso Gmail Notifier che è un'estensione con la quale è possibile ricevere notifiche per più account Gmail.Cercavo un'estensione simile a quella (ma purtroppo non ne ho trovate...)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Domanda
            Dunque: ho installato un'estensione che mi
            notifica se arriva una mail (con account
            Gmail).
            Il problema è che, tramite quell'estensione,
            posso gestire solo 1 casella di posta mentre io
            ne posseggo
            due.
            Quindi mi farebbe comodo trovare un'estensione
            che le gestisca entrambe
            contemporaneamente.Ma perche' non fai in modo che sia gmail a gestirti gli account contemporaneamente, come fanno tutti?Io pure ho diversi account su gmail, ma mi loggo solo nel principale.
          • Domanda scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Ecco: mi hai fatto scoprire la novità del secolo...Scusa l'ignoranza... Come faccio?Ne ho uno privato ed uno per il lavoro...Volendo gestire tutto da quello privato, com'è la procedura da seguire?Scusa ancora la domanda ebete...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Domanda
            Ecco: mi hai fatto scoprire la novità del
            secolo...
            Scusa l'ignoranza... Come faccio?
            Ne ho uno privato ed uno per il lavoro...
            Volendo gestire tutto da quello privato, com'è la
            procedura da
            seguire?
            Scusa ancora la domanda ebete...Impostazioni/account
          • cats in cool scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Domanda

            Ecco: mi hai fatto scoprire la novità del

            secolo...

            Scusa l'ignoranza... Come faccio?

            Ne ho uno privato ed uno per il lavoro...

            Volendo gestire tutto da quello privato, com'è
            la

            procedura da

            seguire?

            Scusa ancora la domanda ebete...

            Impostazioni/accounte menomale che qui siamo su punto informatico.. ecco il livello dei commenti.. ecchetteloddicoaffare?
          • Mia nonna ha la laurea scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Urca... Certo che in questo forum se una persona fa una domanda perchè è curiosa o semplicemente cerca di imparare da qualcuno che ne sa più di lui gli saltate subito addosso...Meraviglioso...
          • Domanda scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Ahhhh. Si: quello lo avevo già attivato.Io chiedevo proprio un'estensione che riuscisse a gestire account multipli e notificarmi se c'è posta in uno o l'altro account (ma senza avere i due account "aperti" nelle TAB)...
          • cats in cool scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            non ha capito..
          • Domanda scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Chi? Io o Panda Rossa?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Domanda
            Ahhhh. Si: quello lo avevo già attivato.
            Io chiedevo proprio un'estensione che riuscisse a
            gestire account multipli e notificarmi se c'è
            posta in uno o l'altro account (ma senza avere i
            due account "aperti" nelle
            TAB)...O tu non ti sai spiegare, o io non capisco.Io ho configurato che tutti gli account secondari forwardano a quello principale dove arriva tutto.E dall'account principale, quando rispondo, il mittente e' l'account coerente per quel messaggio.E il tutto funziona sia da web che da thunderbird.Tu invece che cosa vuoi fare?
          • Domanda scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Vorrei avere una notifica nel momento in cui mi arriva una mail da uno o dall'altro account utilizzando un add-on senza tenere aperta la TAB della mail (vedi Gmail Notifier per Firefox)...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Domanda
            Vorrei avere una notifica nel momento in cui mi
            arriva una mail da uno o dall'altro account
            utilizzando un add-on senza tenere aperta la TAB
            della mail (vedi Gmail Notifier per
            Firefox)...Ecco, avevo capito bene.Siccome arriva copia di tutto anche nell'account principale, tu, tenendo solo quello monitorato con il tuo add-on, riceverai il pop-up di notifica.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            E se invece che mille add-on che non fanno altro che rallentare il browser ti installi gmail notifier plus?http://www.softpedia.com/get/Internet/E-mail/Mail-Utilities/Gmail-Notifier-Plus.shtmlSi tratta di un file "stand-alone" dunque ti toccherà spostare l'eseguibile in una cartella c:programmiGmailNotifierPluscreare un collegamento e spostarlo in esecuzione automatica
          • Domanda scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Fantastico!!!!!Grazie a tutti due per le preziose informazioni!!! :-)
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Forse perchè a casa loro possiedono un solo computer (e scusa mica tutti hanno la casa-azienda con server e gestione degli account in AD e VPN con l'azienda) e magari sia lui che sua moglie hanno un account gmail (ognuno il suo) e se da un lato non hanno grandi problemi di privacy dal momento che per rispetto ognuno si occupa della propria casella, dall'altro non hanno nemmeno la necessitâ di inoltrarsi gli email in automatico. Ora, magari non è questa la ragione, ma detesto quelle persone che nei forum anzichè dare la risposta alla domanda che viene posta rispondono con "ma a che cosa ti serve?!" perdono semplicemente una preziosa occasione per stare zitti.Comunque, per tornare alla domanda, io uso gmail notifier plus (bada che però sia la versione 2.2 perchè la 1 ha seri problemi di stabilità) che permette di gestire più accounts simulatenamente.http://www.softpedia.com/get/Internet/E-mail/Mail-Utilities/Gmail-Notifier-Plus.shtmlSi tratta di un file "stand-alone" dunque ti toccherà spostare l'eseguibile in una cartella c:programmiGmailNotifierPluscreare un collegamento e spostarlo in esecuzione automatica
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            Ora, magari non è questa la
            ragione, ma detesto quelle persone che nei forum
            anzichè dare la risposta alla domanda che viene
            posta rispondono con "ma a che cosa ti serve?!"
            perdono semplicemente una preziosa occasione per
            stare zitti.Tu puoi pensarla come vuoi, ma io ti dico che spesso, per non dire quasi sempre, se l'interlocutore ha una evidente difficolta' a spiegare quello che vuole, o usa terminologia inadatta, o qualsiasi altro motivo che lo inquadra come "non esperto", si fa molto prima a capire quello che vuole e proporgli una o piu' soluzioni dirette, che tentare di sbrogliare una matassa che si e' inutilmente venuta a creare.E poi questo e' un forum, non un servizio di informazioni a pagamento.Si prova a contribuire senza impegno: chi chiede e' un utente che ha un problema, non un cliente da accontentare in qualsiasi modo facendogli pure credere che e' bravo.
      • Cavallo Pazzo scrive:
        Re: Ma io mi chiedo...
        Ci sono anche aziende che utilizzano una intranet, in cui alcuni collegamenti consentono di accedere alle specifiche cartelle sui server (file://nomeserver/nomeshare/sottocartella/), ebbene, l'unico browser che permette questa funzionalità è IE, per cui, chrome, opera e firefox hanno un bel fare a cercare di far aprire il browser in 2 millisecondi piuttosto che 3, o di far installare plug-in dalle funzioni più astruse... cerchino piuttosto di rendere funzionali le caratteristiche di base.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ma io mi chiedo...
          - Scritto da: Cavallo Pazzo
          Ci sono anche aziende che utilizzano una
          intranet, in cui alcuni collegamenti consentono
          di accedere alle specifiche cartelle sui server
          (file://nomeserver/nomeshare/sottocartella/),
          ebbene, l'unico browser che permette questa
          funzionalità è IE,Ma dove?Io con FF apro tranquillamente tutti i files in rete locale, sia su macchine linux, sia sull'allevamento di virus.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            I files si, ma le cartelle?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            I files si, ma le cartelle?Le cartelle mi si apre un elenco col contenuto.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Si, se le navighi con protocollo http e sotto servizio web, ma in ie, con un link tipo "file://nomeserver/nomeshare/sottocartella/" apre candidamente la cartella in esplora risorse, e si possono mettee e togliere files come esattamente come si accedesse dal percorso "\nomeservernomesharesottocartella".Un modo alternativo che avevo pensato era quello di creare un files batch per l'apertura delle cartelle o per far partire altri programmi, mentre con IE tutto funziona alla grande (si può persino impostare la modalità intranet che permette di personalizzare il livello di sicurezza), mentre con ff o chrome, il browser si limita a mostrare il codice del file batch.Un'altra grave mancanza che hanno i browser non-IE è l' impossibilità di personalizzare la posizione della cache e dei temporanei (questo problema risolto per chrome nientemeno che da Maple, la nota casa produttrice del celebre programma di matematica http://www.chromeplus.org/) Per FF non so se sia possibile ma non mi risulta.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            MapleStudio non ha nulla a che vedere con MapleSoft.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            Si, se le navighi con protocollo http e sotto
            servizio web, In locale non c'e' alcun protocollo http ne' servizio web.Infatti gli url locali sono del tipo file:// e non http://
            ma in ie, con un link tipo
            "file://nomeserver/nomeshare/sottocartella/" apre
            candidamente la cartella in esplora risorse, e si
            possono mettee e togliere files come esattamente
            come si accedesse dal percorso
            "\nomeservernomesharesottocartella".E' uno dei soliti fuori standard di IE.Un browser, come dice la parola stessa, browsa, non mette, non toglie!
            Un modo alternativo che avevo pensato era quello
            di creare un files batch per l'apertura delle
            cartelle o per far partire altri programmi,
            mentre con IE tutto funziona alla grande (si può
            persino impostare la modalità intranet che
            permette di personalizzare il livello di
            sicurezza), mentre con ff o chrome, il browser si
            limita a mostrare il codice del file
            batch.Ecco perche' i virus proliferano su windows: il browser interpreta gli script invece di limitarsi a visualizzarli.
            Un'altra grave mancanza che hanno i browser
            non-IE è l' impossibilità di personalizzare la
            posizione della cache e dei temporanei Che???
            Per FF non so se sia
            possibile ma non mi
            risulta.Cioe' vorresti poter definire tu un percorso per i files temporanei?
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Ok, mi scuso per averti degnato di troppa importanza, effettivamente intendiamo l'informatica in due modi abbastanza diversi, ebbene si, per me è utile cambiare la posizione dei files di cache, non fosse altro che per metterli in un disco virtuale "RAM", per velocizzare la navigazione, tra l'altro la cosa è possibile anche sul panda rosso digitando "about:config", creando una nuova stringa "browser.cache.disk.parent_directory" e digitando infine la posizione del DiskRam (R:).Per quello che riguarda invece l'intranet e la gestione di directories e files di rete non entro nemmeno nel merito, ne abbiamo già discusso e mi rendo conto che non possiedi le basi per intrattenere un dibattito... non parliamo poi del fatto che FF si limiti a mostrare lo script anzichè interpretarlo, sembra una barzelletta...
          • luisito scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            non so se ti può tornare utile, ma per FF c'è questa estensione:https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/162018/
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Si già mi vedo ad installare estensioni e plug-in in oltre 100 PC! Quando IE ha già tutte le funzionalità di base per un uso efficace di una intranet
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            Si già mi vedo ad installare estensioni e plug-in
            in oltre 100 PC! Gli script di rete, questi sconosciuti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            ne abbiamo già discusso e mi
            rendo conto che non possiedi le basi per
            intrattenere un dibattito... non parliamo poi del
            fatto che FF si limiti a mostrare lo script
            anzichè interpretarlo, sembra una
            barzelletta...E allora ridiamo se e' una barzelletta.Tu pretendi di far fare ad un browser qualcosa di diverso dal browser, e sono io quello senza le basi?E' proprio per colpa di un browser che faceva altre cose e di quelli come te che gliele facevano fare, se oggi c'e' ancora questa palla al piede del lock-in di IE6 in migliaia di aziende!Tu hai provocato il lock-in e una situazione di vergognosa arretratezza, e io sono quello senza le basi.Va bene! Ridiamo, visto che e' una barzelletta.
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            Io sono della filosofia che un browser (così come un sistema operativo) debba lasciare all'utente la massima funzionalità, anche a scapito di rischi nella sicurezza. Poi purtroppo il mondo pullula di incapaci che se la prendono con il fatto che il sistema dia all'utente la possibilità di compromettere il funzionamento stesso, ma, per un utente smaliziato e che vuole ottenere il massimo sia a livello prestazionale che funzionale, IE è il massimo. Se poi nella mia azienda (mia nel senso che ci lavoro) la maggior parte degli utenti è capace di creare XXXXXX incredibili, basta installare sulle macchine windows steady state e il problema è risolto alla radice.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            - Scritto da: Cavallo Pazzo
            Io sono della filosofia che un browser (così come
            un sistema operativo) debba lasciare all'utente
            la massima funzionalità, anche a scapito di
            rischi nella sicurezza.E' quello che hanno fatto. E il conto lo stanno pagando tutti ancora oggi.
            Poi purtroppo il mondo
            pullula di incapaci che se la prendono con il
            fatto che il sistema dia all'utente la
            possibilità di compromettere il funzionamento
            stesso, Mica all'utente. Ai virus!
            ma, per un utente smaliziato e che vuole
            ottenere il massimo sia a livello prestazionale
            che funzionale, IE linux è il massimo. Fixed. (geek)
            Se poi nella mia
            azienda (mia nel senso che ci lavoro) la maggior
            parte degli utenti è capace di creare XXXXXX
            incredibili, basta installare sulle macchine
            windows steady state e il problema è risolto alla
            radice.Eh, gia'. Basta installare l'antivirus, l'anti spam, l'anti questo, l'anti quello, e anche lo steady state!
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            No, solo lo steady state
          • Cavallo Pazzo scrive:
            Re: Ma io mi chiedo...
            E al limite un'immagine con Acronis True image in caso di rottura dell'HD (e per clonare il sistema su più macchine uguali tra loro).
        • cats in cool scrive:
          Re: Ma io mi chiedo...
          - Scritto da: Cavallo Pazzo
          Ci sono anche aziende che utilizzano una
          intranet, in cui alcuni collegamenti consentono
          di accedere alle specifiche cartelle sui server
          (file://nomeserver/nomeshare/sottocartella/),
          ebbene, l'unico browser che permette questa
          funzionalità è IE,semplicemente: balla colossale..semmai il motivo e' che le aziende (retrograde) hanno applicativi certificati per talune versioni di InternetExploiter che pertanto questi browsers devono essere mantenuti intatti senza update/upgrade o reinstallazioni di prodotti diversi..
    • ciliani scrive:
      Re: Ma io mi chiedo...
      - Scritto da: Emoticon e video
      Che senso ha avere il chrome dentro IE quando
      puoi semplicemente installare google chrome e
      basta?NO. se hai windows 2000 e una serie di motivi aziendali per cui non puoi passare a windows xp, google chrome non lo puoi installare ma il plugin in explorer 6 si.Il guaio grosso e' che questi furboni si ostinano a fare un piccolo install che poi si scarica l'installazione vera e propria da internet... e cosi' tutti i pc su reti interne oppure anche collegati ad internet ma con proxy non riconosciuto dall'installer non funzionano.
      • pippuz scrive:
        Re: Ma io mi chiedo...

        Il guaio grosso e' che questi furboni si ostinano
        a fare un piccolo install che poi si scarica
        l'installazione vera e propria da internet... e
        cosi' tutti i pc su reti interne oppure anche
        collegati ad internet ma con proxy non
        riconosciuto dall'installer non
        funzionano.Non so per il plugin, ma per Chrome hai anche la possibilità di scaricarti la versione full: basta cercarla.
    • emboss scrive:
      Re: Ma io mi chiedo...
      Semplicemente perchè in ufficio di aziende medie grandi e grandissime spesso non si può abbandonare ie6 per motivi tecnici e operativi: - gli utenti devono continuare ad utilizzare lo stesso unico browser- non è possibile aggiornare ie alle versioni successive perche le web app custom aziendali non sono certificate per le versioni successive- dipendenze di altri applicativi vb aziendali a ie6- presenza di win 2000, - etcergo google, che la sa molto lunga, ha intrapreso l'unica strada che taglia la testa al toro. Non per niente sta cercando di consentire l'inst del plugin anche senza privilegi amministrativi...
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma io mi chiedo...
        - Scritto da: emboss
        Non per niente sta cercando di consentire l'inst
        del plugin anche senza privilegi
        amministrativi...E' piu' facile che trovino il Graal...
  • collione scrive:
    ehhhhhh
    grande chrome non c'è che dire, niente da spartire con exploder
Chiudi i commenti