IBM getta acqua sul... supercomputer

IBM ha installato presso un importante centro di ricerca svizzero il primo supercomputer basato sulla nuova tecnologia di raffreddamento a liquido Aquasar

Roma – IBM ha ultimato l’installazione, presso il Politecnico Federale di Zurigo ( ETH Zurich ), di un supercomputer basato su un nuovo sistema di raffreddamento ad acqua. Big Blue afferma che questo sistema, chiamato Aquasar , permette di risparmiare fino al 40% in di energia rispetto ad una equiparabile macchina raffreddata ad aria.

Ma i risparmi energetici permessi da Aquasar non sono soltanto diretti, ossia derivanti dalla possibilità, per le aziende, di ridurre drasticamente l’uso di impianti di refrigerazione dell’aria. Come IBM spiegò nel marzo del 2008, quando annunciò per la prima volta il suo nuovo sistema di raffreddamento a liquido, Aquasar è stato concepito per convogliare l’acqua calda proveniente dal supercomputer verso i caloriferi di uffici e abitazioni.

È esattamente quanto avviene negli edifici universitari dell’ETH Zurich, il cui impianto idrico per l’acqua calda è alimentato dai radiatori periferici di Aquasar. Questo, secondo il big di Armonk, contribuisce a ridurre l’impatto della cosiddetta carbon footprint fino all’85%.

Secondo l’ultima edizione della lista Green500 , 17 dei 20 supercomputer più efficienti sotto il profilo energetico sono stati realizzati da IBM.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ubunto scrive:
    Riguardo i traffici di schiavimi domando
    ma durante un goliardico fine serata nelle zone periferiche delle nostre città, nessuno si è mai domandato a quali traffici di esseri umani va accreditata la presenza di ragazze rumene, africane, orientali - spesso minorenni - che vendono la loro "merce" ai bordi delle strade?Picchiate, minacciate, violentate, deportate, costrette a prostituirsi dopo che sono state illuse di poter trovare un lavoro onesto in Italia, magari come cameriere o commesse.Possibile che sia così difficile arrestare tutti questi maledetti schifosi?-------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2010 00.45-----------------------------------------------------------
    • riddler scrive:
      Re: Riguardo i traffici di schiavimi domando
      Il problema penso sia risalire ai cervelli che ci fanno i veri soldi. Di tirapiedi ne spuntano come funghi, per quello credo siano piu' tenuti d'occhio che arrestati per quanto spregevoli possano essere anche loro.
Chiudi i commenti