IBM miniaturizza il chip di PlayStation 3

Big Blue ha avviato la produzione di una nuova versione di Cell con tecnologia a 65 nanometri che, rispetto ai chip di prima generazione, vanta costi e consumi più ridotti. La prima a beneficiarne sarà Sony
Big Blue ha avviato la produzione di una nuova versione di Cell con tecnologia a 65 nanometri che, rispetto ai chip di prima generazione, vanta costi e consumi più ridotti. La prima a beneficiarne sarà Sony

Armonk (USA) – All’inizio della settimana IBM ha avviato la produzione di una nuova versione del processore Cell, lo stesso alla base di PlayStation 3, che utilizza una tecnologia di processo a 65 nanometri.

Il passaggio dai circuiti a 90 nm – quelli della prima generazione di Cell – verso circuiti a 65 nm porta come benefici una riduzione dei costi di produzione e dei consumi energetici .

Il nuovo Cell a 65 nm aiuterà Sony a ridurre significativamente il costo di produzione di PS3 : iSuppli stima che Cell costi oggi a Sony 89 dollari, ossia oltre un decimo del valore complessivo della console. La nuova versione di Cell dovrebbe invece costare circa 60 dollari.

D’altronde, proprio per contenere i costi della console, Sony ha rimosso il processore Emotion Engine dalla versione europea della console: una mossa molto contestata dai fan del Vecchio Continente, soprattutto perché a fronte di una minore compatibilità con i giochi di PS2 non vi è stato alcun ritocco al prezzo finale della console. Prezzo che, peraltro, secondo alcuni analisti rimarrà invariato ancora per parecchio tempo: secondo iSuppli, Sony oggi perderebbe tra i 200 e i 300 dollari per ogni PS3 prodotta.

Il minor consumo di energia del nuovo processore, stimato da IBM intorno al 19%, va soprattutto a vantaggio della linea di server blade con architettura Cell introdotta da Big Blue lo scorso anno.

Un team di scienziati di IBM, Sony e Toshiba collabora allo sviluppo di Cell presso un centro di progettazione sito ad Austin, nel Texas, dal marzo del 2001. Questo processore è stato pensato per un’ampia gamma di applicazioni, da quelle consumer a quelle business, compresi server, set-top box, apparati medici, workstation grafiche e dispositivi di telecomunicazione.

IBM sta fabbricando la nuova versione di Cell presso l’ impianto di Fishkill , nello stato di New York, lo stesso dal quale nel corso dell’anno usciranno anche i primi processori Power 6 da 65 nm.

Il big di Armonk ha messo a punto la tecnologia di processo a 65 nm insieme alla propria partner AMD , con cui sta lavorando anche allo step successivo, rappresentato dalla litrografia a 45 nm . AMD ha iniziato a produrre chip a 65 nm verso la fine dello scorso anno , circa un anno dopo la rivale Intel .

Maggiori informazioni tecniche sul Cell da 65 nm vengono fornite in questo approfondimento di BetaNews.com .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 03 2007
Link copiato negli appunti