IBM Open P-Tech: competenze per il rilancio

IBM propone agli studenti ed ai docenti italiani la piattaforma P-Tech di apprendimento per sviluppare le proprie competenze digitali.
IBM propone agli studenti ed ai docenti italiani la piattaforma P-Tech di apprendimento per sviluppare le proprie competenze digitali.

IBM ha appena annunciato una interessante iniziativa per l’Italia e per gli italiani. Chiunque abbia vissuto la scorsa primavera con lo spettro di troppo tempo di fronte e troppo pochi obiettivi in mente, questa volta potrebbe cogliere al meglio le opportunità disponibili affinché, quando verrà il momento del rilancio, ognuno possa farsi strumento di crescita: l’idea di IBM si concretizza nella nuova “Open P-Tech“, piattaforma di formazione gratuita per l’apprendimento delle competenze digitali.

IBM Open P-Tech

Una conseguenza evidente dell’isolamento sociale che ci ha imposto la pandemia è l’esposizione sempre più massiva a nuove tecnologie, nuove piattaforme di interazione, nuovi strumenti di produttività collaborativa, nuovi device, nuovi linguaggi. Improvvisamente studenti, docenti, professionisti e dipendenti delle pubblica amministrazioni si son trovati a fare i conti con realtà in rapido cambiamento, forzatamente esposti a nuovi contesti entri i quali operare con le competenze proprie del mondo digitale. Non per tutti è stato semplice e per alcuni non è stato addirittura possibile.

Moduli Open P-Tech

Ecco perché, al fianco della Reignite Skillbuild e della P-Tech “Esperti digitali”, IBM propone ora una nuova piattaforma con obiettivi, cardini e protagonisti differenti: “La piattaforma Open P-TECH permette agli studenti di acquisire i crediti formativi necessari per il loro percorso scolastico. Nell’ottobre 2016 IBM ha infatti accettato l’invito del MIUR ad aderire al progetto “Campioni per l’alternanza”. Questo progetto di alternanza scuola-lavoro, ora denominato PCTO (Percorso per le competenze trasversali e l’orientamento), al momento dell’emergenza coronavirus ha dovuto necessariamente essere rimodellato per poter permettere l’accesso ai ragazzi anche da remoto.
In poche settimane, 240 studenti si sono già iscritti alla piattaforma per scegliere quei corsi che meglio si integrano con la loro formazione
“.

La pandemia è stata un acceleratore della trasformazione tecnologica nel nostro Paese: nuove modalità di apprendimento dovranno consentirci di tenere il passo, anche a distanza, se vogliamo dotare le nuove generazioni delle competenze rilevanti per l’era digitale e per il mercato del lavoro. Da un lato, si tratta di una sfida importante che possiamo affrontare solo in ottica di ecosistema, promuovendo una nuova e rinsaldata alleanza tra pubblico e privati, dall’altro rappresenta una grande opportunità per preparare al meglio il nostro capitale umano.

Enrico Cereda, Presidente e Amministratore Delegato IBM Italia

Per accedervi non vi sono requisiti particolari se non l’ambizione di fare un passo nella giusta direzione: la piattaforma è aperta e fornisce moduli online utili a guadagnare un attestato digitale che testimonia le competenze acquisite: “Sono disponibili 12 corsi su tecnologie emergenti come blockchain, intelligenza artificiale, cybersecurity e cloud computing e corsi su metodologie quali Agile e Design Thinking, atte ad accrescere le competenze professionali“.

Chiunque voglia registrarsi alla piattaforma ed avvalersi del materiale messo a disposizione da IBM può fare riferimento a questo indirizzo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 11 2020
Link copiato negli appunti