Il browser Opera GX per il gaming ora anche su Mac

La software house Opera porta il browser GX, ottimizzato per il gaming, anche sui computer della linea Mac: è in download a partire da oggi.
La software house Opera porta il browser GX, ottimizzato per il gaming, anche sui computer della linea Mac: è in download a partire da oggi.

Lanciato nei mesi scorsi in versione Windows, oggi Opera GX abbraccia l’ecosistema macOS: la software house norvegese annuncia il debutto del suo browser per il gaming nell’edizione destinata ai computer della linea Mac. Il download è già accessibile attraverso le pagine del sito ufficiale. Come già visto si tratta di un software per la navigazione ottimizzato in modo da non pesare sulle risorse di sistema e dunque da non rallentare le sessioni di gioco.

Opera GX per chi gioca su macOS

L’utilizzo di processore, RAM e banda viene ridotto al minimo così da non interferire nel rendering dei titoli videoludici né sulla comunicazione con i server remoti durante le partite in multiplayer. All’utente viene fornita la possibilità di agire su alcuni parametri di configurazione in modo da personalizzarne il funzionamento in base alle proprie specifiche esigenze. Tra le altre caratteristiche degne di nota segnaliamo l’integrazione di Twitch nella barra laterale e le scorciatoie per l’accesso rapido a piattaforme come Discord, Reddit, Telegram, WhatsApp e Facebook.

L'interfaccia del browser Opera GX su Mac

Non mancano poi un ad-blocker per fermare le pubblicità troppo invasive e diversi set composti da sfondo, suoni e palette di colori per l’interfaccia. Completano l’elenco delle feature una VPN e il cosiddetto GX Corner che ospita notizie e feed con contenuti provenienti dal mondo dei videogiochi.

Nel post che annuncia il debutto Opera fornisce alcune statistiche legate al gaming: l’82% dei player legati all’ecosistema PC è su piattaforma Windows, il 14% su macOS (la percentuale restante su altri sistemi operativi). Ancora, circa la metà (49%) dice di aver incontrato problemi di natura tecnica, il 30% intoppi con la connessione, il 26% con la memoria e il 14% con la CPU.

Fonte: Opera
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti