Il super WiFi è standard

Presentate le caratteristiche definitive del nuovo standard WiFi 802.22, capace di raggiungere i 100 chilometri di distanza. C'è ancora bisogno del WiMAX?

Roma – La tecnologia wireless compie un ulteriore passo in avanti con l’introduzione della Super WiFi 802.22 . Il nuovo standard presentato dalla IEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers) è capace di coprire fino a 12.000 miglia quadrate.

L’ambizioso sistema, chiamato WRAN (Wireless Regional Area Networks), punta ad eliminare le zone d’ombra dell’ADSL e a fornire la connessione su vaste aree, basandosi sullo sfruttamento delle frequenze televisive rimaste inutilizzate.

La rilevazione dello spettro (spectrum sensing) adottata dalla Super WiFi identifica i white spaces per non interferire con i canali TV che già viaggiano tra 54 e 862 MHz su VHF e UHF.
Il sistema si prefigge di servire le aree meno densamente popolate, come le zone rurali, snobbate dalla banda larga ma raggiunte dalla televisione.

Le specifiche ufficiali parlano di una velocità di trasmissione pari a 22Mbps per canale e di una portata massima di 100 Km, per ogni trasmettitore. In teoria, la WiFi 802.22 potrebbe quindi coprire tutto il territorio degli Stati Uniti con circa 300 access point. Sulla carta, il segnale della WRAN vince la sfida col WiMAX (IEEE 802.16f), che lavora a onde corte intorno ai 2GHz, ma per il momento si parla solo di “potenziale” e di prospettive future.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ninjaverde scrive:
    Brevetti
    La vera "stupidaggine" sono i brevetti software.Una cosa è il riconoscimento degli autori, o il prodotto finale, un'altra sono le formule inserite in un software.Gli americani così brevettano idee, se vengono in testa a qualcuno che non le ha brevettate prima chiedono la "tangente".Ovvio che i brevetti costano e ogni tot di anni vanno rinnovati.Solo le grandi aziende con grandi redditi possono permettersi questi "giochetti".Andrebbero semplicemente aboliti.Una "via di fuga" però ci sarebbe: cambiare completamente tipologia di computer e imporre la non brevettabilità del software della nuova tipologia di macchine.Una iniziativa che andrebbe presa a livello di un certo numero di stati....Ma quando i governi si sveglieranno sarà forse troppo tardi...Per ora continuiamo a "farci prendere per il naso" dalle 2 o 3 MegaDitte americane.
  • marco lonza scrive:
    risposta android 3
    E' appena uscita la guida completa persviluppare applicazioni android http://www.ebookvanilla.it/android-3.html
    • Nome e cognome scrive:
      Re: risposta android 3
      bello spam amico, 10/10
    • giorgio maria santini scrive:
      Re: risposta android 3
      - Scritto da: marco lonza
      E' appena uscita la guida completa persviluppare
      applicazioni android
      http://www.ebookvanilla.it/android-3.htmlche XXXX....
  • Funz scrive:
    Jobs e Ballmer a letto assieme
    :| :| :|(rotfl)Non ci fosse da piangere per via di gente che vuole ammazzare i concorrenti non facendo prodotti migliori, ma assumendo avvocati migliori, ci sarebbe da ridere...
  • Fabrizio scrive:
    non approvo
    mi sembra assurdo affermare ciò
  • Emoticon e video scrive:
    domanda sui brevetti
    io avrei una domanda:si possono brevettare idee=concept? se sì, se avessi brevettato il ventilatore senza pale centrali, a quest'ora potrei far causa a @noncitolazienda?Detto questo, io non so di cosa si tratti. Però se Novel ha brevettato, MS ha sborsato insieme ad altre aziende, non capisco perchè google non debba pagare... non che mi sia antipatica, però se deve deve. Se poi è contro ai gargoil (o come si scrive) perchè l'omino android è verde concordo nella solita cagata fuori dal vaso.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: domanda sui brevetti
      - Scritto da: Emoticon e video
      io avrei una domanda:

      si possono brevettare idee=concept? se sì, se
      avessi brevettato il ventilatore senza pale
      centrali, a quest'ora potrei far causa a
      @noncitolazienda?Il ventilatore è un oggetto e come tale il tuo brevetto potrebbe essere valido anche in Europa e non solo in USA. Non è necessario avere un prodotto funzionante.In USA puo anche brevettare software e processi di business. In Europa ci sono grandi limitazioni su questo (per fortuna aggiungo).
      Detto questo, io non so di cosa si tratti. Però
      se Novel ha brevettato, MS ha sborsato insieme ad
      altre aziende, non capisco perchè google non
      debba pagare...In realtà il consorzio in questione non ha mica chiesto ancora niente a Google. E Microsoft (o Apple) stanno perseguendo i produttori di telefoni Android per altri loro brevetti. Non penso possano neppure rivalersi su Google perchè Google non usa Android in realtà. Per la legge risponde chi usa il sistema. E infatti nei contratti di licenza Microsoft c'è una clausola specifica che solleva il cliente finale da problemi brevettuali legati ai prodotti Microsoft stessi.
  • axeliy ivanov scrive:
    boycott
    go screw any lict way any company that plays tjis game.boycott all products of companies thath try to stifle android innovation and maje sure your friends boycott them too
  • Rizzo Master scrive:
    hanno rotto
    il caxxo con sta guerra di brevetti
    • gig scrive:
      Re: hanno rotto
      basterebbe 1 semplice regola: "per poter sporgere denuncia su violazione brevetti su parte di un codice di un programma è necessario pubblicare tale codice"... così vediamo...
      • say no scrive:
        Re: hanno rotto
        - Scritto da: gig
        basterebbe 1 semplice regola: "per poter sporgere
        denuncia su violazione brevetti su parte di un
        codice di un programma è necessario pubblicare
        tale codice"... così
        vediamo...più semplice ancora e decisamente molto più "benefica" per le persone (per la stragrande maggioranza, gli altri sono parassiti): ELIMINAZIONE TOTALE DEI BREVETTI
        • Sgabbio scrive:
          Re: hanno rotto
          Se elimini totalmente i brevetti, ci troviamo in una situazione peggiore, dove uno copia l'altro spacciando come sua una innovazione, quindi può far schiacciare un concorrente.come ha fatto micorosoft in passato.
      • Ram scrive:
        Re: hanno rotto
        - Scritto da: gig
        basterebbe 1 semplice regola: "per poter sporgere
        denuncia su violazione brevetti su parte di un
        codice di un programma è necessario pubblicare
        tale codice"... così
        vediamo...I brevetti SONO pubblici.....
      • docdoc scrive:
        Re: hanno rotto
        - Scritto da: gig
        basterebbe 1 semplice regola: "per poter sporgere
        denuncia su violazione brevetti su parte di un
        codice di un programma è necessario pubblicare
        tale codice"... così vediamo...In parte e' gia' cosi', ma il problema non e' questo, bensi' il fatto che negli USA permettono di brevettare di tutto, per cui se io brevettassi un "dispositivo ceramico per la fruizione di bevande calde" potrei poi andare a chiedere i danni a tutti i produttori di tazzine da caffe'...Quello che servirebbe sarebbe un FILTRO sui brevetti, impedendo di registrare brevetti che risultano essere eccessivamente generici o in contrasto con quanto esiste o e' gia' consolidato (non devo poter brevettare qualcosa che altri hanno fatto, anche non brevettandolo, e che viene utilizzato da tempo in modo diffuso e comune...).
  • bertuccia scrive:
    Google: che stupidi
    se venivano a leggere PI capivano che in realtà a loro non gliene frega niente di questa storia!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3205854&m=3206412#p3206412 (rotfl)
    • lul scrive:
      Re: Google: che stupidi
      - Scritto da: bertuccia
      se venivano a leggere PI capivano che in realtà a
      loro non gliene frega niente di questa
      storia!

      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3205854&m=320

      (rotfl)te l'ho detto io che sei diventato come ruppolo
      • bertuccia scrive:
        Re: Google: che stupidi
        - Scritto da: lul

        te l'ho detto io che sei diventato come ruppolosbagliruppolo odia google, io mi diverto solo a punzecchiare quelli che le sparano grosse.. questo thread che ho aperto se guardi non ha nulla contro googlenon avrebbe senso dal momento che utilizzo molti dei servizi di google, sarebbe sputare nel piatto in cui mangio
        • Foxxie scrive:
          Re: Google: che stupidi

          questo thread che ho aperto se guardi
          non ha nulla contro googleQuesto tuo post non è in linea con gli standard di PI: o cominci a sputare XXXXX ovunque, oppure è meglio che te ne vai.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Google: che stupidi
            no, basta che non critichi l'operato discutibile di PI.
        • say no scrive:
          Re: Google: che stupidi
          - Scritto da: bertuccia
          questo thread che ho aperto se guardi non ha
          nulla contro google

          non avrebbe senso dal momento che utilizzo molti
          dei servizi di google, sarebbe sputare nel piatto
          in cui mangiodel tipo: sto in un campo di concentramento nazista/comunista/altro (a piacere), ma non posso odiare i miei carcerieri perché mangio pane e acqua datomi da loro e piscio nelle loro latrine...scusa, senza polemica, ma mi sfugge la logica...
          • Alessandro L. scrive:
            Re: Google: che stupidi
            In un campo di concentramento eri obbligato a starci, i servizi di Google se non li vuoi, non li usi...
          • bertuccia scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: say no

            del tipo: sto in un campo di concentramento
            nazista/comunista/altro (a piacere), ma non posso
            odiare i miei carcerieri perché mangio pane e
            acqua datomi da loro e piscio nelle loro
            latrine...ma quale campo di concentramento,io li uso per scelta e perchè li ritengo validi..il giorno che trovo una soluzione migliore cambio senza troppi problemi
        • lul scrive:
          Re: Google: che stupidi
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: lul



          te l'ho detto io che sei diventato come
          ruppolo

          sbagli

          ruppolo odia google, io mi diverto solo a
          punzecchiare quelli che le sparano grosse..
          questo thread che ho aperto se guardi non ha
          nulla contro
          google

          non avrebbe senso dal momento che utilizzo molti
          dei servizi di google, sarebbe sputare nel piatto
          in cui
          mangioio intendevo come intelligenza, sei diventato come ruppolo a furia di usare roba con la mela, non sai che instupidisce? tu e ruppolo siete ottimi esempi, mex anche lui è prossimo alla cosa
          • Darwin scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: lul
            mex anche lui è prossimo alla
            cosaNo lul, mex non è prossimo.Ruppolo e bertuccia sono fanboy. MeX è un dipendente Apple.Da lui è più che comprensibile...
    • formichiere scrive:
      Re: Google: che stupidi
      mah.. mi piaciue google ma non capisco l'atteggiamento che ha adesso. se le e' stato chiesto di entrare a far parte del gruppo e ha rinunciato, cosa vuole adesso?ma se fosse entrata nel gruppo, nel caso di attacco da parte del gruppo verso i prodotti/produttori android, come si sarebbe comportata?
      • bertuccia scrive:
        Re: Google: che stupidi
        - Scritto da: formichiere

        mah.. mi piaciue google ma non capisco
        l'atteggiamento che ha adesso. se le e' stato
        chiesto di entrare a far parte del gruppo e ha
        rinunciato, cosa vuole
        adesso?

        ma se fosse entrata nel gruppo, nel caso di
        attacco da parte del gruppo verso i
        prodotti/produttori android, come si sarebbe
        comportata?non ho idea di come funzionino queste cose..il sistema dei brevetti software sta mostrando i suoi limiti, ma ora la situazione è questa e chi vuole giocare deve stare alle regole..tra l'altro mi chiedo sta cosa: senza il sistema dei brevetti, google sarebbe potuta arrivare alla posizione in cui si trova ora? (mi riferisco al page ranking)questa domanda mi porta a pensare che forse il sistema dei brevetti, più che abolito, vada rivisto
        • the_m scrive:
          Re: Google: che stupidi
          - Scritto da: bertuccia
          il sistema dei brevetti software sta mostrando i
          suoi limiti, ma ora la situazione è questa e chi
          vuole giocare deve stare alle
          regole..Già, almeno quando si parla di google/ms/apple/oracle ecc. sono multinazionali che possono pesarsi i piedi a vicenda tirando fuori ognuna i suoi brevetti (o tanti milioni di $ che comunque hanno nelle loro casse).La vera ladrata è che loro potrebbero affondare qualsiasi altra azienda media o piccola che sviluppa software con tutti i brevetti che possiedono e gli avvocati che possono assoldare.
          tra l'altro mi chiedo sta cosa: senza il sistema
          dei brevetti, google sarebbe potuta arrivare alla
          posizione in cui si trova ora? (mi riferisco al
          page ranking)E' mai sucXXXXX che i brevetti aiutassero qualcuno ad emergere? Al contario, fa in modo che si mantenga lo status quo (anche di chi non lo se lo merita)Quindi semmai Google può essere stata ostacolata da brevetti esistenti (dei vari motori di ricerca già esistenti) quando ha cominciato a sviluppare i suoi prodotti, non il contrario.Ricordiamoci che anche sul web è brevettato tutto, compreso ad esempio il "carrello della spesa" che accumula gli articoli e il "checkout" che ti fa vedere il totale alla fine di un acquisto qualsiasi
          questa domanda mi porta a pensare che forse il
          sistema dei brevetti, più che abolito, vada
          rivistoIl sistema dei brevetti software, ovvero brevettare le idee, è <b
          sempre male </b
          , per fortuna i nostri antenati non erano così idioti come noi altrimenti adesso in un tuo programma non potresti neanche usare pi*r^2 per calcolare l'area di un cerchio... dovrebbero abolirlo in USA e noi europei facciamo bene a continuare a non riconoscerli.
          • nnagg a mort scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: the_m
            La vera ladrata è che loro potrebbero affondare
            qualsiasi altra azienda media o piccola che
            sviluppa software con tutti i brevetti che
            possiedono e gli avvocati che possono
            assoldare.
            e che dire degli inventori e/o le piccole startup? praticamente oggi un vero genio deve aver paura d'inventare perchè qualcuno di questi idioti potrebbe aver depositato un brevetto farlocco che riguarda qualcosa di simile all'invenzione del genionon vedo in che modo questo sistema dei brevetti dovrebbe riuscire a favorire l'innovazione ( come molti utili idioti/consulenti affermano )
            E' mai sucXXXXX che i brevetti aiutassero
            qualcuno ad emergere? Al contario, fa in modo chein teoria l'assoluta mancanza di brevetti permette al ricco e potente di copiarti e quindi farti fuoriin passato le startup nascondevano informazioni sulle loro creazioni proprio per questo ( pensiamo alla coca cola )in informatica il problema non si pone proprio, perchè il reverse engineering di un algoritmo a partire dal codice macchina è un lavoro assurdo e costosissimosemmai i brevetti hanno senso in quei settori dove l'oggetto è fisico e può essere studiato e copiato ( ad esempio un cuscinetto o un giunto )
            Quindi semmai Google può essere stata ostacolata
            da brevetti esistenti (dei vari motori di ricerca
            già esistenti) quando ha cominciato a sviluppare
            i suoi prodotti, non il
            contrario.
            vero e non bisogna dimenticare che google è quella che possiede meno brevetti ma innova di più
            Ricordiamoci che anche sul web è brevettato
            tutto, compreso ad esempio il "carrello della
            spesa" che accumula gli articoli e il "checkout"
            che ti fa vedere il totale alla fine di un
            acquisto
            qualsiasi
            ecco, questo è il classico esempio di idiozia giuridica, ovvero permettere di brevettare idee e concetti astratti
            Il sistema dei brevetti software, ovvero
            brevettare le idee, è <b
            sempre male
            </b
            , per fortuna i nostri antenati non
            erano così idioti come noi altrimenti adesso in
            un tuo programma non potresti neanche usare
            pi*r^2 per calcolare l'area di un cerchio...
            dovrebbero abolirlo in USA e noi europei facciamo
            bene a continuare a non
            riconoscerli.come non quotare, ma purtroppo è la triste realtà!!
          • bertuccia scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: the_m

            E' mai sucXXXXX che i brevetti aiutassero
            qualcuno ad emergere? Al contario, fa in modo che
            si mantenga lo status quo (anche di chi non lo se
            lo merita)
            Quindi semmai Google può essere stata ostacolata
            da brevetti esistenti (dei vari motori di ricerca
            già esistenti) quando ha cominciato a sviluppare
            i suoi prodotti, non il
            contrario.io mi chiedevo questo: se la piccola e sfigata google del 1998 non avesse brevettato l'algoritmo del page rank, non è che la MS di turno glielo avrebbe potuto XXXXXXX come niente fosse?
          • bubba scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: the_m



            E' mai sucXXXXX che i brevetti aiutassero

            qualcuno ad emergere? Al contario, fa in
            modo
            che

            si mantenga lo status quo (anche di chi non
            lo
            se

            lo merita)

            Quindi semmai Google può essere stata
            ostacolata

            da brevetti esistenti (dei vari motori di
            ricerca

            già esistenti) quando ha cominciato a
            sviluppare

            i suoi prodotti, non il

            contrario.

            io mi chiedevo questo: se la piccola e sfigata
            google del 1998 non avesse brevettato l'algoritmo
            del page rank, non è che la MS di turno glielo
            avrebbe potuto XXXXXXX come niente
            fosse?e come esattamente? violando i server di google? comprandosi un developer infedele? Perche l'insieme degli algo di google non sono mai stati pubblici... a parte la tesi a stanford..
          • bertuccia scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: bubba

            e come esattamente? violando i server di google?
            comprandosi un developer infedele? Perche
            l'insieme degli algo di google non sono mai stati
            pubblici... a parte la tesi a
            stanford..io credo che se l'implementazione di un algoritmo può essere complicata, l'invenzione dell'algoritmo stesso lo è sicuramente di più.una volta conosciuto l'algoritmo, non credo che una squadra di ingegneri MS abbia tutti questi problemi ad implementarlola tesi di stanford infatti è sotto brevetto
          • gerry scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: bertuccia
            io mi chiedevo questo: se la piccola e sfigata
            google del 1998 non avesse brevettato l'algoritmo
            del page rank, non è che la MS di turno glielo
            avrebbe potuto XXXXXXX come niente
            fosse?Google? Non ha nessun PageRank brevettato: <i
            The name "PageRank" is a trademark of Google, and the PageRank process has been patented (U.S. Patent 6,285,999). However, the patent is assigned to <b
            Stanford University </b
            and not to Google. Google has exclusive license rights on the patent from Stanford University. The university received 1.8 million shares of Google in exchange for use of the patent; the shares were sold in 2005 for $336 million.[2][3] </i
          • bertuccia scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: gerry

            Google
            has exclusive license rights on the patent from
            Stanford University. The university received 1.8
            million shares of Google in exchange for use of
            the patent; the shares were sold in 2005 for $336
            million.[2][3] </i
            ok grazie per la precisazione, ciò non toglie che il page rank sia brevettato e google è l'unica ad avere i diritti su questo brevetto, e per avere tali diritti ha pagato.ora, perchè tutto questo?a me viene da pensare che se non l'avessero brevettato, anche altri avrebbero potuto usare il medesimo algoritmo, e google non sarebbe magari arrivata alla posizione attuale
          • bertuccia scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: bertuccia

            ok grazie per la precisazione, ciò non toglie che
            il page rank sia brevettato e google è l'unica [azienda]
            ad avere i diritti su questo brevettofixdovviamente l'unica oltre all'università
          • giorgio maria santini scrive:
            Re: Google: che stupidi
            Il problema qui è che non si sta brevettando l'algoritmo, ma si sta brevettando l'idea che esista un tasto o un indicatore visivo che ti dica il rank della pagina...quindi se tu start up ti inventi un agloritmo diverso per il ranking, più figo di quello di google (che non conosci) e che funziona da dio, e metti nel tuo nuovo sito questa funzione, ecco lì che Google ti manda a casa 20 avvocati e ti fa chiudere... Questa è la ridicolaggine del sistema... Non brevettano una soluzione pratica e ben definita, brevettano un'idea e la brevettano nella forma più vaga possibile in maniera da abbracciare infinite varianti pratiche all'idea e avere le basi per fare causa... è un pò come se uno un centinaio di anni fà avesse brevettato "Scatola cava con pannello frontale trasparente che riproduce immagini dinamiche trasmesse per antenna o via cavo"... ecco lì che chiunque avesse voluto produrre un televisore, a prescindere dalle caratteristiche tecniche, avrebbe dovuto pagare un assurdo brevetto...
        • gerry scrive:
          Re: Google: che stupidi
          - Scritto da: bertuccia
          tra l'altro mi chiedo sta cosa: senza il sistema
          dei brevetti, google sarebbe potuta arrivare alla
          posizione in cui si trova ora? (mi riferisco al
          page
          ranking)A parte questo, il page ranking probabilmente ha una fama romanzesca che va molto oltre i suoi meriti. Il sucXXXXX di Google è legato a molti altri fattori, fra l'altro il PageRank oggi secondo molti analisti vale molto poco nel peso finale dell'indicizzazione.
          • bertuccia scrive:
            Re: Google: che stupidi
            - Scritto da: gerry

            Il sucXXXXX di Google è legato a molti altri
            fattori, fra l'altro il PageRank oggi secondo
            molti analisti vale molto poco nel peso finale
            dell'indicizzazione.oggi.per il www del 1998 questo algoritmo è stato una rivoluzione.
    • say no scrive:
      Re: Google: che stupidi
      - Scritto da: collione[...]
      a quel
      punto cominciano a piagnucolare e dire che i
      brevetti sono ingiustie sarebbe l'unica cosa giusta che abbiano mai detto... ;-)
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Google: che stupidi
      - Scritto da: collione
      ms non essendo un'azienda innovativa sguazza in
      questa melma, Ma queste affermazioni come fate a farle? Ovvero come fate a dire che Apple o Google innovano più di Microsoft?
      • massimo scrive:
        Re: Google: che stupidi
        Bel tentativo di trollaggio! Dico sul serio! Ora aspettiamo di vederne i frutti :D
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Google: che stupidi
          - Scritto da: massimo
          Bel tentativo di trollaggio! Dico sul serio! Ora
          aspettiamo di vederne i frutti
          :DTrollaggio per niente! Vorrei dei dati oggettivi (e non opinioni) che suffraghino le affermazioni che vengono spesso fatte.
          • giorgio maria santini scrive:
            Re: Google: che stupidi
            ad occhio e croce Microsoft spende una fraccata di soldi in ricerca e sviluppo...solo che poi non le usa nei suoi prodotti, al contrario di Apple e Google
    • Nicola Ramoso scrive:
      Re: Google: che stupidi
      Già è vero innova, ma come Apple le sue innovazioni le tiene per se o per poche eccezzioni..
      • Darwin scrive:
        Re: Google: che stupidi
        Non mi sembra che F# sia un'esclusiva di Windows, anzi...Inoltre non sembra applicare pressioni sui brevetti infranti da Mono (visto che ha firmato una Community Promise che ha valore legale).Ha messo persino a disposizione il plugin per Monodevelop (oltre che a rendere disponibile il codice sorgente del compilatore)..Ha contribuito al kernel Linux per migliorare la compatiblità con Hyper-V (sia in quest'ultimo rilascio sia con 20.000 righe in licenza GPL2 due anni fa).Saranno delle poche eccezioni...probabilmente hai ragione. Ma sono pur sempre contributi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2011 18.40-----------------------------------------------------------
      • Prozac scrive:
        Re: Google: che stupidi
        - Scritto da: Nicola Ramoso
        Già è vero innova, ma come Apple le sue
        innovazioni le tiene per se o per poche
        eccezzioni..http://www.cosbi.eu/
        • giorgio maria santini scrive:
          Re: Google: che stupidi
          Mo che il .Net sia una innovazione assoluta proprio non si può sentire: hanno fatto un mix di tutti i linguaggi conosciuti sulla faccia della terra e poi, dopo 3 versioni e mezzo, è diventato qualcosa di decente... E poi è innovativo solo su piattaforma Microsoft, visto che è compatibile solo li... Diciamo che sono passati da un linguaggio vetusto come il Visual Basic a qualcosa di finalmente moderno come il .NetPoi Silverlight... Non a caso denominato "Il Flash di Microsoft", può essere un'innovazione?
          • Prozac scrive:
            Re: Google: che stupidi
            Cosa c'entra con il centro ricerche Microsoft di cui ho messo il link?
Chiudi i commenti