Il valore di Facebook? Quasi un miliardo

Ad annunciarlo, due fonti interne al social network in blu. Superata ogni aspettativa: i profitti complessivi si aggirerebbero sugli 800 milioni di dollari. Merito degli utenti e degli inserzionisti

Roma – Ad annunciarlo era stato un profetico Marc Andreessen, membro della Board of Directors di Facebook: il social network più popolato della Rete avrebbe registrato nell’anno 2009 guadagni per almeno 500 milioni di dollari . Una stima che ora pare essersi rivelata persino troppo cauta.

Almeno secondo due fonti interne al sito in blu, rimaste anonime perché non ancora autorizzate a parlare in pubblico. Che hanno confidato all’agenzia di stampa Reuters il valore effettivo delle entrate registrate da Facebook nel corso dell’anno 2009. Una cifra complessiva compresa tra 700 e 800 milioni di dollari .

Merito di almeno due fattori chiave: la crescita esplosiva degli iscritti e l’interesse sempre più forte da parte dei vari inserzionisti. Secondo recenti dati della società di ricerca ComScore , gli abitanti del sito in blu hanno raggiunto nello scorso aprile la quota di quasi 520 milioni . Una lievitazione significativa , soprattutto se paragonata ai 411 milioni di netizen del settembre precedente.

Per quanto concerne invece l’advertising, appare indubbio che il social network di Palo Alto sia emerso come il principale spazio online per le pubblicità di tipo display. Sempre ComScore ha sottolineato infatti come la quota di mercato del sito in blu sia cresciuta del 16 per cento nel primo trimestre del 2010 , contro un 11 per cento negli ultimi tre mesi del 2009.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vincenzo Ammattatel li scrive:
    In francia sì e in Italia no.
    E' bello vedere come i nostri "cugini" transalpini siano di gran lunga più attivi di noi che abbiamo inserito una legge similare ad inizio anno e oltre ad essere ugualmente iniqua quasi non si sapeva che esistesse.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Per i detentori dei diritti
    I soldi delle opere che scarico senza pagarvi direttamente li trovate depositati alla SIAE sotto la voce "equo compenso".
  • NOLEGGINO RAMPANTE scrive:
    ECUO COMPESO PER LE VIDEOTECHE
    Orabbasta! La prateria porta miseria terore emmorte! I regazzini che scarricano il films dalo internet vanno mandati A GUANTANAMA!Noi videotechini combatamo per i nosri diriti, voliamo anche noi l'ecuo compenso, MASSUBBITO!Noi lavvoriamo in un setore molto tegnologico, avvanzato, disruto da sto kazzo di internet che è na minkiata per laggente comunista che frecuenta i centri sucali. Voliamo soldi per lecuo compenso, il governo deve salivare le videoteche CHIUDENDO LO INTERNET!Gia abiamo fato avvedere lannostra forza con una imponente maninfestazione il 29 aprile scorso (eravamo anche più di 30), ora siamo stufiti!Evvidico subito di non apparlare degli erori cartografici, lo so che non parlo bene l'italiano, ho latterza media, noi videotechini mica perdiamo tempo a scuola come i scarriconi!
    • ephestione scrive:
      Re: ECUO COMPESO PER LE VIDEOTECHE
      10 e lode per l'inventiva... ma "scuola" non te lo posso proprio lasciar passare :DLa q dove l'hai dimenticata? (rotfl)
      • NOLEGGINO RAMPANTE scrive:
        Re: ECUO COMPESO PER LE VIDEOTECHE
        - Scritto da: ephestione
        10 e lode per l'inventiva... ma "scuola" non te
        lo posso proprio lasciar passare
        :D
        La q dove l'hai dimenticata? (rotfl)Era troppo scontato. Qualcuno ci casca ancora.
  • antonio scrive:
    depenalizzare la pirateria
    Se si paga già una tassa per coprire le perdite della pirateria, a questo punto andrebbe depenalizzata.
    • ashvagosha scrive:
      Re: depenalizzare la pirateria
      Se devo pagare una tassa per le "eventuali" copie, la mia intelligenza mi dice che allora ho il diritto a fare quelle copie.Dunque voglio una copia.Di tutto.:)
    • Sky scrive:
      Re: depenalizzare la pirateria
      Piuttosto, visto che 'sta tassa pare che non ce la riusciamo a togliere (anzi, rispetto alla precedente mi pare la condizione sia pure peggiorata), chiederei l'equiparazione delle altre attività alla medesima mentalità... così... proprio per un senso di giustizia. E così, visto che con un DVD vergine "puoi commettere" un atto di pirateria (e quindi, com'è GIUSTO, ti puniscono!.. solo che lo fanno preventivamente :D) allora anche acquistando un fucile da caccia "puoi commettere" un omicidio: direi che all'atto dell'acquisto almeno un 3 o 4 mesi di carcere duro ci potrebbero stare. Lo stesso all'acquisizione della patente di guida, visto che "potresti causare" danni anche elevati o mortali a terzi (vuoi mettere con la copia di un mp3?)... non parliamo poi della patente C: galera perpetua a prescindere! (con quello che si sente ai TG "camionista sbanda e uccide...") Non elenco la miriade di altri crimini, quasi tutti più gravi della "copia privata" (che nei paesi civili si chiama "fair use"), che si potrebbero commettere... almeno potenzialmente: tutti in galera... su... su... preventivamente.
      • Teo_ scrive:
        Re: depenalizzare la pirateria
        - Scritto da: Sky
        E così, visto che con un DVD vergine "puoi
        commettere" un atto di pirateriaCredo che la pirateria non centri con la lEquo compenso. Si tratta di un iniquo compenso per il fatto che media già in tuo possesso e pagati potresti fruirli anche su altri dispositivi o farne un backup (copia privata).
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: depenalizzare la pirateria
          - Scritto da: Teo_
          - Scritto da: Sky

          E così, visto che con un DVD vergine "puoi

          commettere" un atto di pirateria

          Credo che la pirateria non centri con la lEquo
          compenso. Si tratta di un iniquo compenso per il
          fatto che media già in tuo possesso e pagati
          potresti fruirli anche su altri dispositivi o
          farne un backup (copia privata).Nel momento in cui compri la "copia originale" (che bell'ossimoro) paghi già il diritto alla copia privata.
          • Teo_ scrive:
            Re: depenalizzare la pirateria
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Teo_

            - Scritto da: Sky


            E così, visto che con un DVD vergine "puoi


            commettere" un atto di pirateria



            Credo che la pirateria non centri con la lEquo

            compenso. Si tratta di un iniquo compenso per
            il

            fatto che media già in tuo possesso e pagati

            potresti fruirli anche su altri dispositivi o

            farne un backup (copia privata).

            Nel momento in cui compri la "copia originale"
            (che bell'ossimoro) paghi già il diritto alla
            copia
            privata.Per quello che lo definisco iniquo. Indico solo il fatto che non mi pare nella norma per dellequo compenso sia contemplata la pirateria.
          • Sky scrive:
            Re: depenalizzare la pirateria
            Perdonami ma allora a quale ragione sarebbe da ascrivere "l'equo compenso" (o "iniquo", come sarebbe giusto chiamarlo)?
          • Teo_ scrive:
            Re: depenalizzare la pirateria
            - Scritto da: Sky
            Perdonami ma allora a quale ragione sarebbe da
            ascrivere "l'equo compenso" (o "iniquo", come
            sarebbe giusto
            chiamarlo)?Perché limposta è per pagare il diritto alla copia privata:http://www.siae.it/Utilizzaopere.asp?link_page=MusicaMFV_CopiaPrivataNormativa.htm&open_menu=yes"a fronte del beneficio che il consumatore persona fisica trae dalla facoltà di copia privata è previsto un compenso a favore di autori, artisti e produttori;"
      • pippO scrive:
        Re: depenalizzare la pirateria
        - Scritto da: Sky
        Piuttosto, visto che 'sta tassa pare che non ce
        la riusciamo a togliere (anzi, rispetto alla
        precedente mi pare la condizione sia pure
        peggiorata), chiederei l'equiparazione delle
        altre attività alla medesima mentalità... così...
        proprio per un senso di
        giustizia.

        E così, visto che con un DVD vergine "puoi
        commettere" un atto di pirateria (e quindi, com'è
        GIUSTO, ti puniscono!.. solo che lo fanno
        preventivamente :D) allora anche acquistando un
        fucile da caccia "puoi commettere" un omicidio:
        direi che all'atto dell'acquisto almeno un 3 o 4
        mesi di carcere duro ci potrebbero
        stare.
        E per il possesso di membro maschile che facciamo? Tagliamo? :|
        • ahmadinejad scrive:
          Re: depenalizzare la pirateria
          - Scritto da: pippO
          - Scritto da: Sky

          Piuttosto, visto che 'sta tassa pare che non ce

          la riusciamo a togliere (anzi, rispetto alla

          precedente mi pare la condizione sia pure

          peggiorata), chiederei l'equiparazione delle

          altre attività alla medesima mentalità...
          così...

          proprio per un senso di

          giustizia.



          E così, visto che con un DVD vergine "puoi

          commettere" un atto di pirateria (e quindi,
          com'è

          GIUSTO, ti puniscono!.. solo che lo fanno

          preventivamente :D) allora anche acquistando un

          fucile da caccia "puoi commettere" un omicidio:

          direi che all'atto dell'acquisto almeno un 3 o 4

          mesi di carcere duro ci potrebbero

          stare.


          E per il possesso di membro maschile che
          facciamo? Tagliamo?
          :|Si, lo fanno gli ebrei. Gli stessi che vogliono tassare tutto per vivere alle vostre spalle.
        • Paolo Nocco scrive:
          Re: depenalizzare la pirateria
          - Scritto da: pippO
          E per il possesso di membro maschile che
          facciamo? Tagliamo?
          :|Beh, se le premesse sono queste, inizio ad aprire le pratiche per prendere cittadinanza in Svizzera!!!
      • tritumbani scrive:
        Re: depenalizzare la pirateria
        allora anche le calze da donna si possono usare per una rapina arrestiamo chi le acquista
        • panda rossa scrive:
          Re: depenalizzare la pirateria
          - Scritto da: tritumbani
          allora anche le calze da donna si possono usare
          per una rapina arrestiamo chi le
          acquistaMa va... molto piu' semplce mettere una tassa di equo compenso sui collant, per poter costituire un fondo di risarcimento danni alle vittime di rapine effettuate da banditi con la calza in testa.
  • panda rossa scrive:
    Comprare all'estero!
    La soluzione e' semplice: bisogna comprare le memorie di massa e i supporti registrabili all'estero.Costano meno e sono esenti da questa vergognosa gabella.
    • gips scrive:
      Re: Comprare all'estero!
      giusto!Finchè non si accorgono del traffico in aumento e creano il balzello ad-hoc... i furboni...
    • sxs scrive:
      Re: Comprare all'estero!

      Costano meno e sono esenti da questa vergognosa
      gabella.Giusto, e' la cosa da fare, anche se giocare sempre in difesanon fa bene alla squadra...
    • pippO scrive:
      Re: Comprare all'estero!
      - Scritto da: panda rossa
      La soluzione e' semplice: bisogna comprare le
      memorie di massa e i supporti registrabili
      all'estero.Già in francia per esempio... :D
    • ThEnOra scrive:
      Re: Comprare all'estero!
      - Scritto da: panda rossa
      La soluzione e' semplice: bisogna comprare le
      memorie di massa e i supporti registrabili
      all'estero.Precisazione:Solo se acquisti dal UK.L'equo compenso in Europa, con i dovuti distinguo paese per paese, esiste in: Francia, Germania, Svizzera, Finalandia, Svezia, Belgio, Lussemburgo, Olanda e Italia.
      • Paolo Nocco scrive:
        Re: Comprare all'estero!
        Mal comune mezzo gaudio.
      • Aleph72 scrive:
        Re: Comprare all'estero!
        - Scritto da: ThEnOra
        - Scritto da: panda rossa

        La soluzione e' semplice: bisogna comprare le

        memorie di massa e i supporti registrabili

        all'estero.

        Precisazione:
        Solo se acquisti dal UK.

        L'equo compenso in Europa, con i dovuti distinguo
        paese per paese, esiste in: Francia, Germania,
        Svizzera, Finalandia, Svezia, Belgio,
        Lussemburgo, Olanda e
        Italia.Cavolo... Io vivo in Spagna. Ora apro un ecommerce di supporti vergini e lettori MP3!! :)
    • angros scrive:
      Re: Comprare all'estero!
      No, la soluzione è di sbarazzarci una volta per tutte di majors ed equo compenso, di far fallire e chiudere chi lucra sulla vendita delle copie e delle licenze.
      • panda rossa scrive:
        Re: Comprare all'estero!
        - Scritto da: angros
        No, la soluzione è di sbarazzarci una volta per
        tutte di majors ed equo compenso, di far fallire
        e chiudere chi lucra sulla vendita delle copie e
        delle
        licenze.Si, ma intanto ci si procurano i supporti avendo cura di non foraggiare le majors medesime.
        • angros scrive:
          Re: Comprare all'estero!
          Ovvio!Volevo solo puntualizzare (altrimenti, il tuo messaggio poteva sembrare "che mettano pure l'equo compenso, tanto io compro all'estero").Questo è solo un passo, ce ne saranno altri.
          • pippO scrive:
            Re: Comprare all'estero!
            - Scritto da: angros
            Ovvio!
            Volevo solo puntualizzare (altrimenti, il tuo
            messaggio poteva sembrare "che mettano pure
            l'equo compenso, tanto io compro
            all'estero").

            Questo è solo un passo, ce ne saranno altri.Già, imparare a suonare! :D
          • angros scrive:
            Re: Comprare all'estero!

            Già, imparare a suonare! :DO a scrivere libri, o a produrre film, o a scrivere programmi, o a scattare foto... non c'è solo la musica.
          • pippO scrive:
            Re: Comprare all'estero!
            - Scritto da: angros

            Già, imparare a suonare! :D

            O a scrivere libri, o a produrre film, o a
            scrivere programmi, o a scattare foto... non c'è
            solo la
            musica.Vero, già vedo le locandine: "avatar II" prodotto dal grande angros, nella sua cantina... :DOppure le avventure del giovane angros, tradotto dal tedesco con google... :@
        • ThEnOra scrive:
          Re: Comprare all'estero!
          - Scritto da: panda rossa
          Si, ma intanto ci si procurano i supporti avendo
          cura di non foraggiare le majors
          medesime.Rimandendo nei confini italiani, da quando in qua la SIAE è una major?
          • KaysiX scrive:
            Re: Comprare all'estero!
            Giusta precisazione, non lo è; d'altronde, il vischio non è una tenia... ;)
  • Andreabont scrive:
    Equo?
    Non ha nulla di equo.Devo pagare una "tassa" su una possibile registrazione che ipoteticamente farei con quel dispositivo.E' assurdo tassare le persone indiscriminatamente solo sull'IPOTESI che agiscano in un determinato modo.Io compro una memoria SD e la uso per la mia macchina fotografica, perchè devo pagare di più per dare soldi alle case discografiche??? Che cosa c'entrano loro con le MIE fotografie???
    • DarkOne scrive:
      Re: Equo?
      - Scritto da: Andreabont
      Non ha nulla di equo.

      Devo pagare una "tassa" su una possibile
      registrazione che ipoteticamente farei con quel
      dispositivo.

      E' assurdo tassare le persone indiscriminatamente
      solo sull'IPOTESI che agiscano in un determinato
      modo.

      Io compro una memoria SD e la uso per la mia
      macchina fotografica, perchè devo pagare di più
      per dare soldi alle case discografiche??? Che
      cosa c'entrano loro con le MIE
      fotografie???Continuo a chiedermi perchè le associazioni dei consumatori non sono in rivolta...è davvero un furto legalizzato.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Equo?
        Perchè sono come i sindacati, esistono per tutelare il lavoratore ma hanno le mani legate e talvolta sono compiacenti.
        • collione scrive:
          Re: Equo?
          - Scritto da: Wolf01
          tutelare il lavoratore ma hanno le mani legate elegate? magari impegnate :P
          • Wolf01 scrive:
            Re: Equo?
            senti anche tu quel fruscio fr-fr-fr tipo quando si contano le banconote?Pensavo fosse la fotocopiatrice...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2010 14.42-----------------------------------------------------------
          • collione scrive:
            Re: Equo?
            entrambe puzzano d'inchiostro :D
      • OldDog scrive:
        Re: Equo?
        - Scritto da: DarkOne
        Continuo a chiedermi perché le associazioni dei
        consumatori non sono in rivolta...è davvero un
        furto legalizzato.Continuo a chiedermi perché vengono votati dagli elettori continuamente politici che NON sanano la situazione (come sarebbe in loro potere) perché la voce frusciante delle major suggerisce loro di non curarsi dei consumatori votanti.Che potere concreto credete abbia una associazione di categoria? Solo quello di spostare voti, se molto ben strutturata; nella maggior parte dei casi riescono a malapena a strappare un articoletto subito tacitato dalle pubblicità delle major o dal siparietto del politico in TV.
  • Francesco scrive:
    In Italia la situazione è peggiore!!!
    Ed in Italia, ke oltre al telefono, si tassa anche la memoria esterna ke sta dentro al telefono? Se si compra un Mp3, si paga la tassa 3 volte... senpre se nn lo si compri tramite pc, poichè altrimenti la tassa la si paga anche sul pc stesso... è un domino... si compra un mp3, pagando i diritte almeno 3-4 volte, x arrivare a 5-6 facendo una copia di backup su cd, dvd o altro supporto esterno.
Chiudi i commenti