Il WiFi passivo è super-efficiente

Ricercatori statunitensi propongono di usare dispositivi wireless "passivi" per estendere il segnale WiFi a distanze superiori e a una frazione infinitesimale del consumo energetico. L'ideale per le cose della IoT

Roma – Dall’Università di Washington arriva uno studio sul Passive Wi-Fi , una tecnologia che promette di ridurre sensibilmente il consumo di energia elettrica in confronto ai chipset WiFi già esistenti. Il cloud chiama e i gadget IoT passivi rispondono. Senza intermediari.

In una rete basata sul WiFi ordinario, spiegano i ricercatori statunitensi, tutto il lavoro di instradamento dei pacchetti telematici e di gestione della connessione a Internet è deputato a un unico dispositivo collegato alla rete; i dispositivi passivi, invece, si limitano a riflettere le onde radio che ricevono generando da queste i pacchetti WiFi da spedire al router principale.

Il sistema funziona sullo stesso principio dei chip e tag in radiofrequenza (RFID), e secondo i ricercatori garantisce un data rate da 11 Megabit al secondo su distanze di oltre 30 metri. I consumi energetici? I dispositivi passivi necessitano di un quantitativo di corrente elettrica 10.000 volte inferiore rispetto alle soluzioni tradizionali.

Un sistema come il Passive Wi-Fi si candida come soluzione ideale per connettere i gadget della IoT, i dispositivi indossabili e altri sistemi distribuiti, scenari in cui viene generalmente adottata una tecnologia di connessione diversa (come il Bluetooth) ma che nel caso del nuovo studio può avvantaggiarsi della superiore sicurezza nel trasferimento dei dati del segnale in standard WiFi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Toh qualcuno si accorge delle "cinesate"
    Ma guarda un pò non sono l'unico che si è accorto (Io da tempo) che gli smartphone cinesi sono assai meglio delle controparti "occidentali" pluripubblicizzate!Infatti mi sono preso a giugno 2015 un Lenovo K3 note da 5.5 pollici a 130 euro (con garanzia fornita dall'importatore in Italia x due anni) che funziona in modo egregio, batteria removibile da 3000 mah display IPS full HD 2 Gb di ram e 16 Gb di SSD + slot microSD e supporto a due sim... prestazioni di buon livello con un antutu di 46000... verrà pure aggiornato in modo ufficiale a android 6.Quanto alla "ottimizzazione" del software, non credete a certe recensioni, di software preinstallati c'è ben poco e comunque facilmente rimovibili dopo root (si roota anche con Kingroot, app di una semplicità sconvolgente)!Insomma oggi come oggi spendere più di 150 euro per uno smartphone è solo buttare soldi!
    • ... scrive:
      Re: Toh qualcuno si accorge delle "cinesate"
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ma guarda un pò non sono l'unico che si è accorto
      (Io da tempo) che gli smartphone cinesi sono
      assai meglio delle controparti "occidentali"
      pluripubblicizzate!
      Infatti mi sono preso a giugno 2015 un Lenovo K3
      note da 5.5 pollici a 130 euro (con garanzia
      fornita dall'importatore in Italia x due anni)
      che funziona in modo egregio, batteria removibile
      da 3000 mah display IPS full HD 2 Gb di ram e 16
      Gb di SSD + slot microSD e supporto a due sim...
      prestazioni di buon livello con un antutu di
      46000... verrà pure aggiornato in modo ufficiale
      a android
      6.
      Quanto alla "ottimizzazione" del software, non
      credete a certe recensioni, di software
      preinstallati c'è ben poco e comunque facilmente
      rimovibili dopo root (si roota anche con
      Kingroot, app di una semplicità
      sconvolgente)!
      Insomma oggi come oggi spendere più di 150 euro
      per uno smartphone è solo buttare
      soldi!laifon serve per appoggiarlo sul bancone per farti notare quando vai a rimorchiare nei gheibar, alle persone normali non serve.http://gwip.tumblr.com/
  • Fic4112 scrive:
    Xioami è tanta robba
    Non sono un amante dei prodotti orientali ma devo ammetterlo.possiedo un Mi3 da un anno e mai ho avuto un telefono con una qualità simile. E non parlo della componentistica hardware ma anche della scocca e degli acXXXXXri. Sembra un made in germany!!Mi è capitato di vedere alcuni documentari generici dedicati alla Cina e ho notato che molte persone possiedono un Xioami. Pare che sia l'iPhone d'oriente.. E pensate che qui c'è ancora gente che devolve ad Apple fior di euro! haha.. incredibile!
  • claudio bonifazi scrive:
    smartphone prezzi assurdi
    Bravi era ora che qualcuno producesse smartphone a prezzi onesti. Prossimo acquisto XIAOMI MI5 (ho già un note 2 che va alla stragrande).
    • Micio scrive:
      Re: smartphone prezzi assurdi
      - Scritto da: claudio bonifazi
      (ho
      già un note 2 che va alla
      stragrande).LOLEvidentemente non hai mai avuto altri cellulari... ben migliori del Note 2.
  • bancai scrive:
    peccato
    che stiano copiando anche questi i difetti da iphone, era proprio necessario il doppio vetro davanti e dietro?!?!?
  • imprese edili la spezia scrive:
    http://www.impresaitalia.info/45/1/impre
    Impresaitalia è uno dei media economico aziendale più rilevanti dedicati agli imprenditori italiani e fornisce ogni genere di dettaglio sulle imprese di costruzione a La Spezia ed è visitato da migliaia di utenti.
  • Ethype scrive:
    Giast uan problem
    Il sistema operativo utilizzato è Android.E questo gli fa perdere terreno su tutta la linea.
    • 9uy0 scrive:
      Re: Giast uan problem
      pffff.. che fesseria.
      • Maitre de Bovari scrive:
        Re: Giast uan problem
        - Scritto da: 9uy0
        pffff.. che fesseria.è evidente che non hai mai provato l'esperienza IOS...
    • Pulella scrive:
      Re: Giast uan problem
      - Scritto da: Ethype
      Il sistema operativo utilizzato è Android.
      E questo gli fa perdere terreno su tutta la linea.Cosa dovevano metterci? IOS?
    • rockroll scrive:
      Re: Giast uan problem
      - Scritto da: Ethype
      Il sistema operativo utilizzato è Android.
      E questo gli fa perdere terreno su tutta la linea.Mi.... battutona!!!E cosa ci vuoi mettere se non Android? Gli altri (due) sistemi sono di nicchia fidelizzata e per giunta propietari, e vuoi per prezzo vuoi per funzionalità, non reggono il confronto. E non lo dico io, lo dicon i numeri.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 febbraio 2016 03.11-----------------------------------------------------------
    • Android scrive:
      Re: Giast uan problem
      Che XXXXXXX galattica
    • dido o dino scrive:
      Re: Giast uan problem
      Giusto, na purtroppo Ubuntu Touch non é ancora pronto
    • aries scrive:
      Re: Giast uan problem
      android si...ma pesantemente ottimizzato dalla MIUI
    • macacaro scrive:
      Re: Giast uan problem
      - Scritto da: Ethype
      Il sistema operativo utilizzato è Android.
      E questo gli fa perdere terreno su tutta la linea.già...questi dato lo rendono assai evidente...http://cdn.geekwire.com/wp-content/uploads/2015/02/Screen-Shot-2015-02-24-at-12.38.29-PM.png(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Izio01 scrive:
        Re: Giast uan problem
        - Scritto da: macacaro
        già...
        questi dato lo rendono assai evidente...
        http://cdn.geekwire.com/wp-content/uploads/2015/02
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)Leggevo proprio uno di questi giorni un articolo che sosteneva che approssimativamente l'85% dei crash degli smartphone avvenisse su Android e solo il 15% su iOS. Chissà perché, mi è immediatamente venuta in mente una percentuale molto simile, che poi è quella che presenti tu ;-)Dovrei tornare a cercarlo, scommetto che un sacco di macachi avranno lasciato geniali commenti, di fronte a una tale, "evidente" superiorità del loro OS (rotfl)
Chiudi i commenti