I'm a Linux

La Foundation vuole pubblicizzare Linux e la sua filosofia e lo fa creando un video contest da cui uscirà il video promozionale del sistema operativo open source

Roma – Dopo le ormai celebri (e costosissime ) campagne promozionali dei vari OS, anche Linux entra nella gara degli “Hello, I am a…”, i video autocelebrativi lanciati da Apple e divenuti famosi grazie anche a molteplici parodie . “Linux” calcherà la passerella dell’autocelebrazione a modo suo: niente proclami, niente investimenti milionari. La carta giocata dalla Linux Foundation è un mix di web 2.0, social TV e video on demand. Un amalgama che confluisce nel video contest prossimo al lancio, ideato per raccontare a tutti in 60 secondi perché i Pinguini lo fanno meglio.

foto di Mat Honan Il contest partirà il prossimo 26 gennaio e si concluderà il 15 marzo. Per partecipare, basta essere maggiorenni, creare un account sul portale video nuovo di zecca della Foundation ed esprimere in non più di un minuto il proprio amore per Linux. Poche, pochissime le regole da seguire: non sarà ammesso il linguaggio offensivo, così come le violazioni del copyright. Per il resto, via libera alla fantasia e alla creatività.

“Anche se ci piacerebbe poter spendere cifre milionarie per promuovere Linux in TV, non rientra né nel nostro stile, né nel nostro budget” si legge nel comunicato della Foundation. “Linux è più un prodotto di collaborazione di massa: ecco perché abbiamo deciso di creare un community contest per creare dei video che mostrino semplicemente cosa significhi Linux per coloro che lo utilizzano, nella speranza di ispirare molti altri utenti a provarlo”.

Il miglior video, decretato da una giuria ufficiale della Linux Foundation e dal maggior numero di voti sul sito, sarà eletto nella cornice del Collaboration Summit che si terrà a San Francisco agli inizi del prossimo aprile. Il vincitore si aggiudicherà un biglietto aereo con relativo soggiorno in hotel per partecipare al Linux Foundation Japan Linux Symposium previsto per ottobre 2009.

Nonostante l’ exploit mimetico di Novell, la Foundation cerca di discostarsi il più possibile dal cliché del testimonial su sfondo bianco che si pavoneggia dei suoi pregi e della contrapposizione tra sfigato interprete/Windows e fighetto interprete/Mac . Nelle linee guida del contest è infatti specificato che i nuovi video non devono necessariamente ricalcare ambientazione e caratteristiche dei precedenti. “I criteri di giudizio – spiegano gli organizzatori – saranno l’originalità, la chiarezza del messaggio e, soprattutto, quanto il video sia utile ad ispirare gli altri ad utilizzare Linux”.

Vincenzo Gentile

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andy61 scrive:
    reboot
    La patch per IE ha richiesto il reboot del sistema.Il problema della sicurezza sta in come è stato progettato il software.Avete mai dovuto fare il reboot dopo l'installazione o l'aggiornamento di altri browser (Firefox, Opera, ...)?Da quando in qua un programma che ha il solo scopo di fare il rendering di contenuti in formati standard (in generale provenienti da Internet) deve annodarsi con il sistema operativo in modo talmente intimo da richiedere la sostituzione di componenti di sistema?È inutile continuare a parlare della teoria dei massimi sistemi: il problema è alla base della progettazione di Windows, che per creare un monopolio di mercato ha vincolato gli utenti ad un browser che di fatto è diventato il sistema operativo (altrimenti non si spiegherebbe il perché di un reboot).Tanto per fare un caso pratico: vi immaginate il fatto di dover fare il reboot di server mission critical perché è uscita una patch per il browser preinstallato sul sistema?
    • Renji Abarai scrive:
      Re: reboot
      - Scritto da: andy61
      La patch per IE ha richiesto il reboot del
      sistema.Mi fermo a leggere.La patch per IE ha chiesto il rebook A CHI?Personalmente con Vista Home ho patchato e continuato a lavorare.E come me molti altri.La patch richiede il riavvio in caso il file da pachare è in uso.Basta leggere le patch note per scoprirlo.
      • andy61 scrive:
        Re: reboot
        sorry, non ho precisato: Windows XP.Ed in ogni caso non è la prima volta.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2008 12.30-----------------------------------------------------------
        • Renji Abarai scrive:
          Re: reboot
          Quindi ti rendi conto che ci si lamenta di una cosa oramai vecchia di 2 anni.Vista, a parte le patch non richiede il riavvino nemmeno all'installazione di alcuni driver proprio perchè ha l'architettura cambiata. Stessa cosa WinServer.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: reboot
            Windows Vista richiede il riavvio di sistema per determinati aggiornamenti, che richiedono il complemento dell'installazione tramite riavvio.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: reboot
            - Scritto da: gnulinux86
            Windows Vista richiede il riavvio di sistema per
            determinati aggiornamenti, che richiedono il
            complemento dell'installazione tramite
            riavvio.Per determinati.Non tutti.Vedi che se ti applichi riesci a capire quello che ho detto io?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: reboot
            Potevi semplicemente quotare.
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: reboot
            - Scritto da: Renji Abarai
            Quindi ti rendi conto che ci si lamenta di una
            cosa oramai vecchia di 2
            anni.

            Vista, a parte le patch non richiede il riavvino
            nemmeno all'installazione di alcuni driver
            proprio perchè ha l'architettura cambiata. Stessa
            cosa
            WinServer.Non ho capito per cosa non si dovrebbe lamentare. Xp è di fatto ancora supportato dalla Microsoft, e non credo che dovrebbe darti ragione solo perchè il suo HW non supporta Vista, nè tantomeno ha bisogno di un nuovo SO.
      • tuba scrive:
        Re: reboot
        quindi tu continui a lavorare e navigare tranquillamente con ie sapendo benissimo di essere vulnerabilepoi ti lamenti che la gente non patcha e manda a puttane la sicurezza. complimenti
        • Renji Abarai scrive:
          Re: reboot
          Ma cosa stai dicendo?Ho detto che ha patchato e non ha chiesto il riavvio.Se leggi le note specifica che il reboot è chiesto in caso di file in uso.Ho continuato a lavorare PATCHATO.
          • tuba scrive:
            Re: reboot
            tu hai detto di aver patchato il file eseguibile, non il processo in esecuzione.il file eseguibile, exe o dll che sia, non entra in esecuzione fino alla volta successiva che viene caricato, ma se stavi lavorando non viene caricato perchè già in esecuzione
    • pippo75 scrive:
      Re: reboot


      Avete mai dovuto fare il reboot dopo
      l'installazione o l'aggiornamento di altri
      browser (Firefox, Opera,
      ...)?penso che sia dovuto al fatto che il file sia in uso, magari anche da explorer ( è una mia ipotesi).Se è vero, potevano dividere le librerie in modo migliore, se è vera la mia ipotesi e sempre se l'aggiornamento non interesse elementi che non conosciamo a livello inferiore.
      Da quando in qua un programma che ha il solo
      scopo di fare il rendering di contenuti in
      formati standard (in generale provenienti da
      Internet) deve annodarsi con il sistema
      operativo in modo talmente intimo da richiedere
      la sostituzione di componenti di sistema?bisognerebbe sapere fino a che livello questa correzione ha avuto influenza.Magari hanno visto che per non avere problemi era meglio essere sicuri che tutti i programmi che utilizzano tale funziona fossero chiusi per fare in modo che all'apertura la stessa libreria fosse ripristinata.
      massimi sistemi: il problema è alla base della
      progettazione di Windows, teoria:1 Programma Ciccio Parte2 Inizializza la libreria3 La libreria viene cambiata4 il programma richiama la libreria ( direttamente o indirettamente )5 se sicuro che questo non possa aver creato problemi dato che è stata inizializzata con i dati della precedente.Magari no, ma per non saper ne leggere ne scrivere, gli dici di riavviare il PC, almeno sei sicuro che il programma deve essere riavviato con la libreria giusta.
      Tanto per fare un caso pratico: vi immaginate il
      fatto di dover fare il reboot di server mission
      critical perché è uscita una patch per il browser
      preinstallato sul
      sistema?E su questo Server Mission critical, chi cavolo va ad utilizzare un browser?Ma su un server cosa cavolo serve un browser e a cose serve Word? Chi li ha messi?
      • tuba scrive:
        Re: reboot
        - Scritto da: pippo75


        Tanto per fare un caso pratico: vi immaginate il

        fatto di dover fare il reboot di server mission

        critical perché è uscita una patch per il
        browser

        preinstallato sul

        sistema?

        E su questo Server Mission critical, chi cavolo
        va ad utilizzare un
        browser?
        Ma su un server cosa cavolo serve un browser e a
        cose serve Word? Chi li ha
        messi?un server windows ha preinstallato il browser e un server con dentro programmi per l'editing automatico di documenti word potrebbe dover aver bisogno di word
        • Renji Abarai scrive:
          Re: reboot
          Già e i server sono configurati per colloquiare con word.....E ovviamente i documenti word su server hanno bisogno di essere consultati li...
          • tuba scrive:
            Re: reboot
            se le dll che contengono le librerie per elaborare i file sono le stesse sia nel programma che si usa sulla workstation sia sul server...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: reboot
            [img]http://www.terminally-incoherent.com/blog/wp-content/uploads/2008/05/facepalm.jpg[/img]
          • Giambo scrive:
            Re: reboot
            - Scritto da: Renji Abarai
            [img]http://www.terminally-incoherent.com/blog/wp- ForbiddenYou don't have permission to access /blog/wp-content/uploads/2008/05/facepalm.jpg on this server.Additionally, a 404 Not Found error was encountered while trying to use an ErrorDocument to handle the request. Ricorsivo :) !
    • gnulinux86 scrive:
      Re: reboot
      Ovvio Internet Explorer, è integrato con Windows(questo è un suicidio lato sicurezza).Windows non esiste nel settore Mission Critical,perchè non raggiunge ne la robbustezza ne la sicurezza necessaria,(fattori determinati nel Mission Critical) , al contrario di Linux che è ampiamente diffuso in tale settore.
      • Lorenzo scrive:
        Re: reboot
        - Scritto da: gnulinux86
        Ovvio Internet Explorer, è integrato con
        WindowsPiccolo appunto: Internet Explorer ERA integrato con Windows, nelle versioni precedenti a Vista. Da Vista in avanti, nessun componente del sistema operativo usa il motore di rendering di Internet Explorer. Tuttavia tale motore di rendering può essere usati da programmi installati successivamente (es.: Visual Studio, Live Messenger, vecchie versioni di iTunes ecc.)
        • ciao scrive:
          Re: reboot
          - Scritto da: Lorenzo
          - Scritto da: gnulinux86

          Ovvio Internet Explorer, è integrato con

          Windows

          Piccolo appunto: Internet Explorer ERA integrato
          con Windows, nelle versioni precedenti a Vista.
          Da Vista in avanti, nessun componente del sistema
          operativo usa il motore di rendering di Internet
          Explorer. Tuttavia tale motore di rendering può
          essere usati da programmi installati
          successivamente (es.: Visual Studio, Live
          Messenger, vecchie versioni di iTunes
          ecc.)Vuoi dirmi che posso disinstallare IE da Vista ? ....finalmente
        • ruoana scrive:
          Re: reboot
          - Scritto da: Lorenzo
          Tuttavia tale motore di rendering può
          essere usati da programmi installati
          successivamente esattamente come avviene su Linux, dove le librerie di konquerror o di un altro browser possono essere usate da qualsiasi altro programma, non c'è nulla di diverso.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: reboot
          La mia era la risposta alla domanda perchè Windows chiedesse il riavvio dopo l'ultimo aggiornamento di Internet Explorer.Comunque IE ancora integrato a Windows anche nel caso di Vista, esempio pratico l'ultimo aggiornamento di IE su Vista a64 chiede il riavvio del sistema, altro esempio su Vista non hanno inserito la possibilità di disinstallare IE come un qualsiasi programma.
      • ruoana scrive:
        Re: reboot
        - Scritto da: gnulinux86
        Ovvio Internet Explorer, è integrato con
        Windows(questo è un suicidio lato
        sicurezza).essere integrato non vuol dire che gira a livello di kernel, ma solo che i file del programma te li trovi già preinstallati. Internet Explorer ha sempre girato con gli stessi privilegi dell'utente, non con i privilegi di system o di kernel. IE è sicuro quando Firefox, l'integrazione non centra niente con la sicurezza.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: reboot
          Internet Explorer di base è un rischio per chi usa Windows, rischio che aumenta per via della sua integrazione con il sistema.
  • Boh scrive:
    Hardening XP
    http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1517343
    • pabloski scrive:
      Re: Hardening XP
      molto belloantivirus, firewall....ma poi basta BITS e tutto va a farsi friggere, compreso UAC
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Hardening XP
      - Scritto da: Boh
      http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=151Si anche io penso la stessa cosa di come sta scritto in quel topic, anche se il mio modo di agire è differente.Non prendo virus da anni, e ogni tanto è buona abitudine controllare il traffico di rete per vedere se qualche programma sospetto manda pacchetti ad IP ancora più sospetti ;)Il fatto è che nessuno ascolta il mio metodo, l'utonto prende virus e se la prende con l'antivirus.Linux è certamente più sicuro in questo caso, in quanto l'utonto solo se è masochista può prendere virus! ;)
  • Verbo scrive:
    Microsoft, cioè
    Un buco con tanto marketing intorno.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Microsoft, cioè
      linux... un buco.quello dello zero virgola....
      • aZZ scrive:
        Re: Microsoft, cioè
        Fatto che in se' e per se' non adita a valutazioni sulla qualita'.Si potrebbe opinare che "e' il mercato, baby", e forse qualche tempo fa si poteva anche essere illusoriamente d'accordo. Ma dopo il salvataggio statale della finanza sappiamo benissimo dove la mano invisibile e' andata a finire...a coprire le pubende.Dunque la percentuale di mercato (il mercato di cui sopra) non sono utili a valutare qualita'.Per essere piu' esplicito:MS windows nonostante abbia una grande percentuale di mercato non e' un sistema operativo di altra qualita' ne' lontanamente il migliore.Se qualcuno obietta chiedendo argomentazioni si rilegga il threads e mi dica dove sono cominciate queste argomentazioni tecniche. Ah certo il dato unico della virgola mobile allo zero ;-)
        • Lemon scrive:
          Re: Microsoft, cioè
          - Scritto da: aZZ
          Fatto che in se' e per se' non adita a
          valutazioni sulla
          qualita'.

          Dunque la percentuale di mercato (il mercato di
          cui sopra) non sono utili a valutare
          qualita'.

          Per essere piu' esplicito:
          MS windows nonostante abbia una grande
          percentuale di mercato non e' un sistema
          operativo di altra qualita' ne' lontanamente il
          migliore.
          Se usiamo un termine generico come "qualità" non ne conosco uno di SO che rientra in questa categoria, o forse tutti.Possiamo parlare del più sicuro, del più flessibile, del più supportato, del più semplice da usare, del più semplice da svilupparci sopra, del più bucato, del più ricco di applicazioni di gestione.... non vincerebbe sempre lo stesso e non sto parlando solo di windows e linux.
          • aZZ scrive:
            Re: Microsoft, cioè


            Se usiamo un termine generico come "qualità" non
            ne conosco uno di SO che rientra in questa
            categoria, o forse
            tutti.
            Possiamo parlare del più sicuro, del più
            flessibile, del più supportato, del più semplice
            da usare, del più semplice da svilupparci sopra,
            del più bucato, del più ricco di applicazioni di
            gestione.... non vincerebbe sempre lo stesso e
            non sto parlando solo di windows e
            linux.Non volevo dibattere sul concetto di "qualita'" ma sulla semplice evidenza che il mercato non sia di certo indice e metro di paragone per quell'indefinito concetto.Ricapitolando, non discuto sulla semantica di qualita' ne' sulla sua applicazione terrena. Il mercato non incorona il migliore (il migliore essendo un concetto relativo esiste, mentre sulla qualita' in se' e per se' sono d'accordo).
      • panda rossa scrive:
        Re: Microsoft, cioè
        - Scritto da: Renji Abarai
        linux...
        un buco.




        quello dello zero virgola....Ti stai riferendo al numero di vulnerabilita' di linux per caso?
      • pabloski scrive:
        Re: Microsoft, cioè
        certo che queste battute sono decisamente acide per uno che si professa neutraleeh su Renji, lo so che ormai Windows è in caduta libera, ma non affliggerti...fai pur sempre parte di una grossa comunità di babbuini telecomandati da zio Bill :D
      • Ivan! scrive:
        Re: Microsoft, cioè
        - Scritto da: Renji Abarai
        quello dello zero virgola....Meglio Zero virgola (in salita) per scelta, che Novanta virgola (in calo) imposto... ;)
  • carlo scrive:
    un buco sfrutta l'altro..
    o un buco tira l'altro.. il discorso andrebbe bene in presenza di ragazze in quantità .. ma non è così. . . mi viene in mente la canzone di elio .. sul motivo della sigla storica di mai dire gol..'tappa di quà... tappa di la.. poi tappa su.. e poi tappa giù'...
    • Renji Abarai scrive:
      Re: un buco sfrutta l'altro..
      Il fatto che il Firewall bloccherebbe l'accesso e se non basta il firewall ci pensa l'uac in seguito ti sfugge?Tutto questo dopo che hai aperto un doc che hai scaricato da P2P o da siti warez...A casa mia si chiama selezione naturale
      • Ivan! scrive:
        Re: un buco sfrutta l'altro..
        - Scritto da: Renji Abarai
        ci pensa l'uac in
        seguito ti
        sfugge?
        Tutto questo dopo che hai aperto un doc Ah, perché dopo che apri un .doc si attiva l'UAC?Scusa l'ignoranza...E comunque il fatto non è che poi sia realistico o no, ma che sia possibile farlo...Non dovrebbe essere possibile.
        A casa mia si chiama selezione naturaleSì, ma per Windows. ;)
      • the_m scrive:
        Re: un buco sfrutta l'altro..
        - Scritto da: Renji Abarai
        Il fatto che il Firewall bloccherebbe l'accesso eWord non potrebbe essere già autorizzato ad andare in internet per altri motivi? Es. se fai copia&incolla da una pagina web come fa a caricare le immagini remote?
        se non basta il firewall ci pensa l'uac in
        seguito tiIn XP uac non c'è. Ma anche essendo loggato come user, l'exploit non può essere eseguito con i permessi ridotti dell'utente e fare cmq seri danni?
        sfugge?
        Tutto questo dopo che hai aperto un doc che hai
        scaricato da P2P o da siti warez...Mah, ti può arrivare tranquillamente via e-mail oppure potresti essere su un sito che ti "sembra affidabile" quando non lo è.
        A casa mia si chiama selezione naturaleA casa mia si chiama "per fortuna che esiste PDF".Se vai in giro per la Rete a cercare informazioni tecniche, data sheets, trattati, tesi universitarie, ecc., insomma materiale difficilmente caricato in html, sarebbe un problema se ti trovassi dei bei DOC anzichè dei PDF.
      • panda rossa scrive:
        Re: un buco sfrutta l'altro..
        - Scritto da: Renji Abarai
        Il fatto che il Firewall bloccherebbe l'accesso e
        se non basta il firewall ci pensa l'uac in
        seguito ti
        sfugge?
        Tutto questo dopo che hai aperto un doc che hai
        scaricato da P2P o da siti
        warez...
        A casa mia si chiama selezione naturaleA casa mia si chiama utontaggine, e non e' un caso che utontaggine e sistema operativo vadano in giro a braccetto.E comunque non c'e' bisogno di andare nei siti warez per trovare un doc infetto: lo si riceve tranquillamente per posta in allegato ai messaggi che ti informano che hai vinto la lotteria UK o dell'ex ministro nigeriano che necessita di un prestanome per sbloccare qualche miliardo di dollari.
        • ciko scrive:
          Re: un buco sfrutta l'altro..

          A casa mia si chiama utontagginemamma mia come si parla male a casa tua....(scusa, ma non ho resistito :D)
      • pabloski scrive:
        Re: un buco sfrutta l'altro..
        UAC blocca l'apertura dei .doc??? e da quando??comunque basta che il codice del worm usi BITS per scaricare il payload e in un colpo solo bypassi UAC e firewall
        • Renji Abarai scrive:
          Re: un buco sfrutta l'altro..
          da quando il doc ti rimanda a una pagina che ti vuole modificare qualcosa e non trova i permessi admin?L'articolo non lo leggiamo?
  • Lemon scrive:
    E in pratica?
    Mi viene da ridere a pensare che si crede più probabile che un utente scarichi un documento word da chissà quale sito piuttosto che fare gli aggiornamenti. Inoltre mi domando se un utente del genere sarebbe più al sicuro con un sistema non windows, come dire che ad un cieco è meglio dargli un vestito di imbottito piuttosto che un bastone per non vedenti o un cane guida... è quello che hanno bisogno certi utenti, qualcuno che li guidi, altrimenti nei casini ci finiranno per forza.
    • panda rossa scrive:
      Re: E in pratica?
      - Scritto da: Lemon
      Mi viene da ridere a pensare che si crede più
      probabile che un utente scarichi un documento
      word da chissà quale sito piuttosto che fare gli
      aggiornamenti. Quando uno fa degli aggiornamenti e poi si ritrova il pc impallato, il mouse che non va piu' o qualche porcheria installata a sua insaputa, poi gli aggiornamenti smette di farli.
      Inoltre mi domando se un utente
      del genere sarebbe più al sicuro con un sistema
      non windows, come dire che ad un cieco è meglio
      dargli un vestito di imbottito piuttosto che un
      bastone per non vedenti o un cane guida... Un sistema operativo che ti obbliga ad installare roba solo dai repository, e che quello che scarichi non va automaticamente in esecuzione e che in ogni caso con i privilegi di utente non puoi danneggiare il sistema operativo, sicuramente aiuta.
      è
      quello che hanno bisogno certi utenti, qualcuno
      che li guidi, altrimenti nei casini ci finiranno
      per forza.Se uno vuole finire nei casini ci finisce.Il problema sono quelli che non ci vogliono finire nei casini e ci finiscono lo stesso.
      • Gianluca70 scrive:
        Re: E in pratica?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Lemon

        Mi viene da ridere a pensare che si crede più

        probabile che un utente scarichi un documento

        word da chissà quale sito piuttosto che fare gli

        aggiornamenti.

        Quando uno fa degli aggiornamenti e poi si
        ritrova il pc impallato, il mouse che non va piu'
        o qualche porcheria installata a sua insaputa,
        poi gli aggiornamenti smette di
        farli.Ma scusa, da quanto tempo NON usi Windows e/o Windows Update?Gli unici aggiornamenti che mi hanno causato problemi negli ultimi 4 anni sono DRIVER di terze parti.
        • panda rossa scrive:
          Re: E in pratica?
          - Scritto da: Gianluca70
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Lemon


          Mi viene da ridere a pensare che si crede più


          probabile che un utente scarichi un documento


          word da chissà quale sito piuttosto che fare
          gli


          aggiornamenti.



          Quando uno fa degli aggiornamenti e poi si

          ritrova il pc impallato, il mouse che non va
          piu'

          o qualche porcheria installata a sua insaputa,

          poi gli aggiornamenti smette di

          farli.

          Ma scusa, da quanto tempo NON usi Windows e/o
          Windows
          Update?Credo 6 anni, forse 7.
          Gli unici aggiornamenti che mi hanno causato
          problemi negli ultimi 4 anni sono DRIVER di terze
          parti.A leggere P.I. non mi pare che sia cosi' rosea la situazione per gli altri.
      • Lemon scrive:
        Re: E in pratica?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Lemon

        Mi viene da ridere a pensare che si crede più

        probabile che un utente scarichi un documento

        word da chissà quale sito piuttosto che fare gli

        aggiornamenti.

        Quando uno fa degli aggiornamenti e poi si
        ritrova il pc impallato, il mouse che non va piu'
        o qualche porcheria installata a sua insaputa,
        poi gli aggiornamenti smette di
        farli.
        Guarda, ho letto qualcosa a riguardo in qualche forum eppure in migliaglia di aggiornamenti che ho fatto (e ti assicuro che sono veramente tanti) non ho mai avuto un problema, nè in aziende nè da privati... non è che si fanno un pò di speculazioni a proposito? si, capiterà il caso, ma mi sembrano veramente casi sporadici ed a mio avviso su sistemi magari mantenuti male. Inoltre altri SO hanno fama assai peggiore, quindi eviterei paragoni sotto questo punto di vista.

        Un sistema operativo che ti obbliga ad installare
        roba solo dai repository, e che quello che
        scarichi non va automaticamente in esecuzione e
        che in ogni caso con i privilegi di utente non
        puoi danneggiare il sistema operativo,
        sicuramente
        aiuta.
        Bhè, hai detto tutte caratteristiche che windows possiede, che poi non vengano utilizzate o addirittura disabilitate è un altro discorso.

        Se uno vuole finire nei casini ci finisce.
        Il problema sono quelli che non ci vogliono
        finire nei casini e ci finiscono lo
        stesso.Ne conosco pochi che ci finiscono se stanno attenti
        • panda rossa scrive:
          Re: E in pratica?
          - Scritto da: Lemon
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Lemon


          Mi viene da ridere a pensare che si crede più


          probabile che un utente scarichi un documento


          word da chissà quale sito piuttosto che fare
          gli


          aggiornamenti.



          Quando uno fa degli aggiornamenti e poi si

          ritrova il pc impallato, il mouse che non va
          piu'

          o qualche porcheria installata a sua insaputa,

          poi gli aggiornamenti smette di

          farli.



          Guarda, ho letto qualcosa a riguardo in qualche
          forum eppure in migliaglia di aggiornamenti che
          ho fatto (e ti assicuro che sono veramente tanti)
          non ho mai avuto un problema, nè in aziende nè da
          privati... Evidentemente tu non rappresenti un utente tipo.
          non è che si fanno un pò di
          speculazioni a proposito? Chiamale come vuoi, ma che a fronte di un upgrade si sia bloccato il sistema non e' una speculazione ma un dato di fatto.Ci sono un sacco di articoli in proposito anche su P.I.
          si, capiterà il caso,
          ma mi sembrano veramente casi sporadici ed a mio
          avviso su sistemi magari mantenuti male. Tante volte sono invece sistemi mantenuti benissimo, ma hanno la scheda xyz o il mouse ijk, e l'aggiornamento sputtana la configurazione della scheda o del mouse in questione, che prima funzionava e poi piu'.Inoltre vi e' una significativa porzione di computer dedicati a far girare una determinata applicazione proprietaria, scritta male, ma pagata fior di $, e quella applicazione pretende che il sistema non venga aggiornato perche' cosi' funziona e dopo non se ne risponde.
          Inoltre
          altri SO hanno fama assai peggiore, quindi
          eviterei paragoni sotto questo punto di
          vista.Non so a che cosa ti stai riferendo perche' l'unico sistema operativo che proverbialmente non funziona e' uno solo.



          Un sistema operativo che ti obbliga ad
          installare

          roba solo dai repository, e che quello che

          scarichi non va automaticamente in esecuzione e

          che in ogni caso con i privilegi di utente non

          puoi danneggiare il sistema operativo,

          sicuramente

          aiuta.



          Bhè, hai detto tutte caratteristiche che windows
          possiede, che poi non vengano utilizzate o
          addirittura disabilitate è un altro
          discorso.Che cosa possiede windows?Repository di software certificato? Ma dove?Programmi che se li scarichi non vanno direttamente in esecuzione? Ma dove?Coi privilegi di utente non puoi danneggiare il sistema operativo? Ma dove?

          Se uno vuole finire nei casini ci finisce.

          Il problema sono quelli che non ci vogliono

          finire nei casini e ci finiscono lo

          stesso.

          Ne conosco pochi che ci finiscono se stanno
          attentiCi sono riuscito pure io ad imputtanare il sistema che usavo, e non stavo facendo apposta.
          • Lemon scrive:
            Re: E in pratica?


            Evidentemente tu non rappresenti un utente tipo.
            Infatti non ho parlato di casa MIA ma di migliaglia e migliaglia di pc sia aziendali che di privati

            Chiamale come vuoi, ma che a fronte di un upgrade
            si sia bloccato il sistema non e' una
            speculazione ma un dato di
            fatto.
            Ci sono un sacco di articoli in proposito anche
            su
            P.I.
            Si ci sono, ma sono casi rari, si strumentalizzano degli episodi.
            Tante volte sono invece sistemi mantenuti
            benissimo, ma hanno la scheda xyz o il mouse ijk,
            e l'aggiornamento sputtana la configurazione
            della scheda o del mouse in questione, che prima
            funzionava e poi
            piu'.
            Magari con driver scritti male quindi.
            Inoltre vi e' una significativa porzione di
            computer dedicati a far girare una determinata
            applicazione proprietaria, scritta male, ma
            pagata fior di $, e quella applicazione pretende
            che il sistema non venga aggiornato perche' cosi'
            funziona e dopo non se ne
            risponde.
            Le applicazioni scritte male esistono per tutti i sistemi però.

            Non so a che cosa ti stai riferendo perche'
            l'unico sistema operativo che proverbialmente non
            funziona e' uno
            solo.
            Veramente quello che proverbialmente è famoso per gli aggiornamenti che pochi fanno per paura di incasinare tutto è un altro, scusami ma lo puoi chiedere a chiunque non sia di parte, dire il contrario vuol dire essere in malafede. Che poi le cose siano migliorate è un altro discorso.

            Che cosa possiede windows?
            Repository di software certificato? Ma dove?
            Programmi che se li scarichi non vanno
            direttamente in esecuzione? Ma
            dove?
            Coi privilegi di utente non puoi danneggiare il
            sistema operativo? Ma
            dove?
            Bhè, ho capito, lascia stare

            Ci sono riuscito pure io ad imputtanare il
            sistema che usavo, e non stavo facendo
            apposta.Ok, continua così.In ogni caso, per tua informazione, io uso diversi sistemi e non voglio difendere windows nè accusarne altri, mi piace cercare di essere obbiettivo sulle cose soprattutto se sono di natura tecnica e quindi dovrebbero lasciare poco spazio alle opinioni. Mi piace credere di essere anche disponibile a imparare qualcosa o ad ammettere di aver sbagliato, non mi pare sia il caso di questo post.
  • Garbet P. scrive:
    come si stava bene quando...
    come si stava bene quando i dati erano dati e i programmi erano programmi. Solo delle menti contorte potevano ideare metodi così assurdi e rischiosi di mescolare dati e programmi, al punto che mentre consulti una pagina web, a tua insaputa viene scaricato del codice ed eseguito nel tuo pc. Qualsiasi programmatore, anche il più ingenuo, avrebbe potuto immaginare le conseguenze di una cosa così rischiosa. L'unica spiegazione che riesco a trovare, è che questa situazione di confusione e di rischio è stata voluta appositamente, per far sì che si renda necessario un periodico rinnovamento dell'hardware e del software, facendo leva sul fatto che "più nuovo sarà anche più sicuro". In questo modo si spremono gli utenti. E si riempie di immondizia il pianeta.
    • guast scrive:
      Re: come si stava bene quando...
      Trattare gli utenti come bambini e fare si che i programmi facciano di tutto di loro iniziativa è sempre stata la politica della Microsoft.Purtroppo quello che scrivi è già stato pensato milioni di volte e anche Microsoft ha iniziato a rendersene conto sin da quando 'I love you' fece tanti danni. Ma certe brutte abitudini sono difficili a morire
  • Nibiru scrive:
    Vista più sicuro di Xp
    "...in presenza di Windows Vista o Windows Server i rischi che il sistema venga compromesso sono assai inferiori rispetto a quelli che corrono gli utenti di Windows XP..."Tanti navigatori su questo sito nei mesi scorsi scrivevano: cos'ha di più Vista rispetto Xp? Io scrivevo che tra le altre numerose cose che ha in più, la più importante è la sicurezza.Oggi questo articolo spiega in parte quello che volevo dire.Si si, ma Xp è più veloce,...ahah!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • suc scrive:
      Re: Vista più sicuro di Xp
      - Scritto da: Nibiru
      "...in presenza di Windows Vista o Windows Server
      i rischi che il sistema venga compromesso sono
      assai inferiori rispetto a quelli che corrono gli
      utenti di Windows
      XP..."altra ennesima ragione per passare a Vista.
      • the_m scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp
        - Scritto da: suc
        altra ennesima ragione per passare a Vista.Già, come nelle aziende in cui non se ne vede ancora uno di vista (per fortuna)..L'ultimo PC che ho dovuto (ahimè) preparare è stato un HP (per il business, non per home users) che era Vista Business Downgrade Ready.Con mio sommo piacere appena avviato chiedeva se si voleva installare XP Pro ITA o XP Pro ENG.. che era ovviamente quello che serviva a me.Cioè m$ ha venduto ad HP una licenza di Vista Business ma in realtà il PC è già pronto per l'azienda (dove Vista-bloat non lo vuole nessuno) e se proprio lo vuoi devi fare il ripristino di sistema dai 2 DVD a corredo!
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp
        Allora ennesima ragione... Io ho cercato di passare a Vista: su Xp il mio PC va benissimo, nn dico una potenza atomica, ma fa il suo sporco lavoro e mi va abbastanza veloce anche con tutte le schifezze di processi che ho. Ho provato ad installare Vista e mi è stato impossibile giocare ai giochi più stupidi, aprire 2 o 3 applicazioni contemporaneamente, che il computer mi moriva. Perchè dovrei spendere soldi per acquistare un nuovo computer solo per avere Vista?E vallo a dire allora a tutte quelle persone che avendo vista preinstallato sul portatile o PC, mi hanno chiesto di downgradarlo ad Xp perchè la performance era indecente.Certamente se uno ha un bel computer si trova meglio su Vista, ma le persone non comprano un nuovo computer per avere un computer di casa leggermente più sicuro o per effetti gagliardi con le finestre.E un'ultima cosa: Aero sarà pure bello, ma disattivato Vista è più brutto di Xp.
    • Er Cocomeraro scrive:
      Re: Vista più sicuro di Xp
      ho vista sul fisso e sul portatile. certo è lento (nonostante ho ammazzato 6-7 servizi), però non è male (a parte le BSOD causate dalla scheda di acquisizione che ho dovuto disattivare) e soprattutto non becco più spyware (oppure non so di averli :D)comunque sia, se avessero venduto ancora XP avrei preso quello senza dubbio
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp

        soprattutto non becco più spyware (oppure non so
        di averli
        :D)
        Questa cosa incuriosisce anche me, su Vista spybot è diventato praticamente inutile, sono gli spyware che si sono affinati (e nel qual caso, cosa consigliate?) oppure Vista effettivamente è più sicuro?
        • ... scrive:
          Re: Vista più sicuro di Xp
          Adesso l'estrazione delle informazioni le fa direttamente il sistema operativo, cosa che già facevano con le versioni precedenti di Windows, ma adesso con Vista hanno "migliorato" il servizio:- http://punto-informatico.it/2031870/PI/News/vista-windows-piu-spione.aspxNon è FUD, è necessità di sapere cosa usano gli utenti, come l'auditel solo che lo fanno senza il nostro consenso.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            già questo se spunti l'opzione: invia dati a microsoft.Se lo togli stai tranquillo.In alternativa configurati il firewall e controlla i dati in uscita....Code di paglia...
          • ... scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            Affatto.Non ho nulla da nascondere, ma non vedo per quale motivo un'azienda debba farsi gli affari miei, non è uno Stato e anche se lo fosse, nemmeno in quel caso ne avrebbe il diritto, soprattutto se si tratta di uno Stato straniero. Se ci sono sospetti, le forze dell'ordine dietro possono sempre eseguire, dietro mandato del giudice, una perquisizione.Se vogliono conoscere le nostre abitudini che distribuiscano una versione lite di windows, gratuita, dove specificano la natura del controllo che attuano.L'EULA un utente dovrebbe poterla leggere prima dell'acquisto, non dopo.Tu costruisci il sistema, tu decidi cosa fare uscire e cosa no, spuntare un'opzione è solo una falsa illusione data all'utente.
    • iRoby scrive:
      Re: Vista più sicuro di Xp
      Ma anche no.Se in Vista disattivi UAC diventa insicuro tale e quale a XP.E molti utenti esasperati dalle continue richieste di conferma prima o poi lo fanno.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp
        grazie per aver confermato che te la cavi meglio come comico che come informatico.
        • nattup scrive:
          Re: Vista più sicuro di Xp
          puttana la maestra!
        • MeX scrive:
          Re: Vista più sicuro di Xp
          il fatto peró che l'UAC sia una "pezza" appicicata con il nastro biadesivo é abbastanza palese!L'UAC ti chiede autorizzazioni anche per l'installazione di software banale... perché ogni installazione deve accedere a parti di sistema ritenute "potenzialmente pericolose"In questo modo l'utente disperato la disabilitá oppure clicca su Autorizza senza nemmeno pensare...Sui sistemi in cui la sicurezza c'é davvero l'autorizzazione viene richiesta ESCLUSIVAMENTE quando il software va ad utilizzare parti del sistema a cui puó accedere solo l'amministratore del computer, ed in piú chiede l'autorizzazione per mezzo di una PASSWORD per cui solo chi conosce la password puó dare l'autorizzazione a procedere!In piú l'evento di riechiesta autorizzazione é limitato a software molto "grossi" o che modificano perti del sistema, la maggioranza di software si installano e si utilizzano senza scrivere password...Se quindi mi scarico un freeware per fare le cartoline di Natale... e durante l'installazione mi chiede la password beh, chiudo tutto e cestino :)Se invece il solito UAC mi chiede di autorizzare, premo il tasino Autorizza...
          • gennaro scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: MeX
            il fatto peró che l'UAC sia una "pezza"
            appicicata con il nastro biadesivo é abbastanza
            palese!UAC innalza i tuoi privilegi al momento del bisogno. Infatti di default tutti gli utenti hanno i privilegi bassi. Senza lo UAC tu non potresti ottenere privilegi elevati.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            ancora piú grave, perché non viene in alcun modo autenticato l'utente, ma gli basta premere il tastino Autorizza...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            L'utente lo autentichi all'avvio.Stiamo parlando di un sistema Home.Se ci sta già il malintenzionato davanti al tuo PC acceso vuol dire che te sei già steso a prendere il sole.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            oppure che tuo figlio di 8 anni mentre usa un giochino in Flash clicca su una pop-up, e poi sull'autorizza del UAC :)Mentre su altri sistemi dovrebbe venire a chiederti la password :)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            Il figliolo lo si autentica all'avvio.O usiamo lo stesso user per tutti?
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            certo, tutti a casa si fanno l'utente per il figlio di 8 anni, la moglie e il vicino di casa...Cosí poi se mia moglie vuole navigare 5 minuti per leggere due news faccio il log-off e log-in... eh si... comodo :)Dai, non cominciamo a fare i trolls, é incontestabili che richiedere una password anziché la pressione di una tastino "Autorizza" é intrinsecamente piú sicuro.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            se non ne fa un uso consono e casa tua è un porto di mare non ti lamentare.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            mi spieghi il vantaggio di separare documenti e programmi tra utenze diverse se il vero unico "utente" del PC é la "famiglia" ?Dai... non ha davvero senso creare sul computer di casa n utenze per n membri di famiglia... se si condivide la stessa tazza del water si condivide anche il computer no?
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            Ripeto che non ci vuole tanto a differenziare gli user.O fai un unico user familiare e le cose importanti le tieni nell'altro.Si chiama buonsenso.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            io invece trovo sia molto piú funzionale avere un unico account sicuro del fatto che senza password nessuno puó fare danni
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: MeX
            ancora piú grave, perché non viene in alcun modo
            autenticato l'utente, ma gli basta premere il
            tastino
            Autorizza...Quindi uac non chiederebbe la pass eh?http://vistabuntu.wordpress.com/2008/09/05/uac-di-vista-non-sottovalutiamolo/Toh impara ad usare windows...
          • Taddeo scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
            Quindi uac non chiederebbe la pass eh?[img]http://www.intelliadmin.com/images/Windows%20Vista%20UAC.jpg[/img]
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            Se l'unico user che hai è quello admin no.Se invece hai un accout user ti viene chiesta la pass dell'account admin.Vabbè parliamo di nulla. Se non vuoi capire...[img]http://www.mydigitallife.info/wp-content/uploads/2006/12/uac-credential-prompt.jpg[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2008 14.56-----------------------------------------------------------
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: Taddeo
            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com


            Quindi uac non chiederebbe la pass eh?

            [img]http://www.intelliadmin.com/images/Windows%20Sai cosa vuol dire creare un account guest?
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            "Notate infatti che non appena installate Vista, esso vi crea un primo account che AUTOMATICAMENTE sarà una account amministratore. Microsoft consiglia infatti, non appena configurato a dovere il sistema operativo, di creare un secondo account, assegnandogli privilegi di User."bene, ora dimmi se non é RIDICOLO consigliare all'utente di creare un'utenza con diritti USER... presuppone intanto che l'utente conosca la differenza tra utente normale e administrator, inoltre, sei sicuro che al 90% dei casi l'utente non seguirá il tuo "consiglio"Fare un sistema operativo abbastanza intelligente invece da creare AUTOMATICAMENTE un utente USER e uno ADMIN e fargli usare l'USER di dafault???Un sistema operativo nelle impostazioni di default deve essere il piú sicuro possibile, non "il piú aperto possibile" e poi l'utente si arrangerá a mettersi in sicurezza...Inoltre se giá con Windows 98 ti facevi l'utenza USER rischiavi moooolto meno infezioni virali e con un banale "run as..." potevi installarti il software che volevi... inserendo la password di admin... quindi in pratica mi hai appena spiegato che la UAC altro non é che un intralcio inutile con utenza Admin o un'interfaccina grafica diversa dal "run us..." di windows 98... ah beh... bella innovazione!
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            Si presuppone che installando un OS è ovvio che crea un accout Admin.Altrimenti come lo configuri?Poi devi farne uno User.E' qualcosa di normale.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: Renji Abarai
            Si presuppone che installando un OS è ovvio che
            crea un accout
            Admin.
            Altrimenti come lo configuri?
            Poi devi farne uno User.

            E' qualcosa di normale.sará normale nel mondo Windows... in tutto il mondo *NIX automaticamente viene creato un utente USER che puó elevarsi a permessi di root solo all'occorrenza, tutto questo in maniera automatica e senza intervento da parte dell'utente
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: Renji Abarai

            Si presuppone che installando un OS è ovvio che

            crea un accout

            Admin.

            Altrimenti come lo configuri?

            Poi devi farne uno User.



            E' qualcosa di normale.

            sará normale nel mondo Windows... in tutto il
            mondo *NIX automaticamente viene creato un utente
            USER che puó elevarsi a permessi di root solo
            all'occorrenza, tutto questo in maniera
            automatica e senza intervento da parte
            dell'utenteSara', ma e' anche vero che nel mondo Windows vi sono tante cose fatte automaticamente, mentre in *Nix devi impazzire con migliaia di righe di terminale...come vedi grammi +, grammi - siamo sempre la.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            beh, OS X è *nix e ti assicuro che il terminale puoi dimenticartelo :)
          • tenente scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: MeX
            ma gli basta premere il
            tastino
            Autorizza...già vi lamentate che vi rompe premente il tastino autorizza e ora vuoi la password? Allora siete incoerenti!!! Comunque sappia che puoi configurarlo come ti pare, tant'è che per gli account standard ti viene chiesta la password di amministratore
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            si ma sui sistemi *nix la password la chiede solo e soltanto quando i programmi toccano file di sistema, lo stesso fa l'UAC ma purtroppo anche software banalissimi hanno bisogno di un user administrator... Nei sistemi *nix la richiesta di password è rarissima
          • ranocchia scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: MeX
            Se quindi mi scarico un freeware per fare le
            cartoline di Natale... e durante l'installazione
            mi chiede la password beh, chiudo tutto e cestino
            :)
            Se invece il solito UAC mi chiede di autorizzare,
            premo il tasino
            Autorizza...se su linux tu scarichi un freeware di cartoline di natale e l'installer si eleva ad amministratore compare una maschera di sudo che ti chiede la password, tu autorizzi e sei pwned esattamente come su Vista
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            si, ma visto che un software nel 90% dei NON deve chiedere nessun tipo di autorizzazione se un freeware di pochi kappa mi chiedi la password di amministratore mi insospettisco parecchio!In Vista invece l'UAC viene invocato per installare QUALSIASI cosa... quindi l'utente semplicemente accetta perhcé tanto deve sempre dare l'autorizzazione allo UACLa Microsoft stessa ha detto che l'UAC é stato creato per scassare i maroni deliberatamente agli utenti, in modo da spingere gli sviluppatori ad evitare di abusare dell'utenza di Administrator, ma gli sviluppatori ben si guardano dall'adattarsi tanto gli utenti l'UAC lo disabilitano...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            "ok"... se ne sei convinto.UAC entra in funzione nel momento in cui si toccano cartelle di sistema.Se premi sempre "si" a casa mia si chiama selezione naturale.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            il problema é che nel 90% dei casi se installi software su Win tale software deve toccare folder di sistema, in altri sistema nel 90% dei casi tale cartelle e tali privilegi non sono necessari.Fare un sistema operativo senza una gestione seria dei diritti e delle utenze avrebbe dovuto estinguersi... ma come dici tu... é selezione naturale... (o monopolio? :D )
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            ma la differenza è se IO voglio installare un programmaa differenza se l' UAC mi compare nel momento in cui apro un file che dovrebbe essere estraneo a un installazione.
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            beh se premi autorizza dell'UAC sull'apertura di un file non eseguibile allora il problema non é piú il sistema operativo che usi ma il cervello che hai nel cranio su questo concordo :)Ma, con l'installazione l'UAC proprio non regge... ma piú che l'UAC é triste come in Windows sia necessario avere i diritti di Admin per installare la maggioranza dei programmi in circolazione
          • tenente scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: MeX
            In Vista invece l'UAC viene invocato per
            installare QUALSIASI cosa...non per qualsiasi cosa, ma per qualsiasi cosa che richiede privilegi superiori, nè più e nè meno come su Linux.Impara a capire come funziona un sistema operativo!!!!
          • MeX scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            si sig. tenente, non lo discuto quello che dici, ma la struttura delirante di windows fa si che il 90% è strutturato in modo tale da richiedere permessi da Administrator, per tanto la richiesta su Win diventa ossessiva!Nei sistemi *nix sono pochissimi i software che hanno bisogno di tali permessi per essere eseguiti...Tant'è che l'UAC più che per gli utenti serviva a smuovare gli sviluppatori a sforzarsi a restare confinati nello "user space" ma è talmente un delirio che loro se ne fregano e gli utenti disabilatino l'uachttp://www.google.ie/search?hl=it&sa=X&oi=spell&resnum=0&ct=result&cd=1&q=why+uac+is+so+annoying&spell=1Chissà perchè quasi nessuno invece si preoccupa di evitare di dover scrivere ogni tanto la password sui sistemi *nix
        • aZZ scrive:
          Re: Vista più sicuro di Xp
          Potrai comunque essere d'accordo con me sul fatto che gran parte dell'utenza (aziendale figuriamoci quella casalinga) se non controllata e monitorata (o meglio ancora bloccata in accessi e privilegi) tende a fare il sguente:- disabilitare antivirus (rallenta la macchina ho documenti fondamentali per la civilta' umana da concludere)- disabilitare backup (ho documenti importanti fondamentali per la scoperta del senso della vita e me li ricordo a memoria, se la macchina e' lenta la fine del mondo e' inesorabile)- disabilitare firewall (il documento, relativo ad uno studio sulla evoluzione della specie deve essere finito ora ed il firewall, non so perche', non mi concede di concluderlo)- disabilitare UAC (UAC? ah si quella cosa che ho disabilitato il giorno stesso in cui mi hai consegnato il pc).Obiezioni scontate:- si, solitamente certi privilegi non sono disponibili alla utenza- non tutta l'utenza e' senza potere da non poter andare da un superiore e fare pressioni per avere un accesso di amministratore (di cui loop di sopra)- nonostante non siano capaci di scoprire come si spegne una stampante sono determinati a disabilitare qualsiasi cosa gli annoi.Opinione personale:Utenti gnu/linux (fino ad un certo punto) solitamente sono maggiormente responsabili e preparati (nella mia azienda di cui sono lead sysadmin, gli utenti *nix (eccetto certi barbari Mac):- hanno un buon firewall ben configurato- hanno un buon concetto di backup e ne controllano i risultati (e sono proattivi nel qual caso questo fallisca)- hanno (i laptop) un buon sistema di criptazione in piena autonomia ( e mi consegnano le chiavi da porre off-site)Da qui una Conclusione.La didattica ha ancora valore nell'informatica, indipendentemente se i principali vendors informatici preferiscono degli utenti che assomigliano maggiormente a dei babbuini epilettici.
        • pabloski scrive:
          Re: Vista più sicuro di Xp
          non rosicare Renji, è Natale :D
      • gennaro scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp
        - Scritto da: iRoby
        Se in Vista disattivi UAC diventa insicuro tale e
        quale a
        XP.se in Linux usi l'utente root, diventa insicuro tanto quando XP.
        • pabloski scrive:
          Re: Vista più sicuro di Xp
          falso, perchè gli eseguibili appena scaricati non hanno i permessi di esecuzione
          • ruoana scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: pabloski
            falso, perchè gli eseguibili appena scaricati non
            hanno i permessi di
            esecuzionese per questo anche in Windows gli eseguibili che scarichi da internet non partono in automatico, ma Windows ti avverte che è stato scaricato da Internet e ti chiede se vuoi eseguirlo. Questa su chiama usabilità! Linux non è per niente usabile, è assurdo che per eseguire qualcosa tu debba prima settare dei permessi a manina, sveglia siamo nel 2008, Linux è sicuro perchè è obsoleto e poco usabile
          • ruoana scrive:
            Re: Vista più sicuro di Xp
            - Scritto da: ruoana
            se per questo anche in Windows gli eseguibili che
            scarichi da internet non partono in automatico,
            ma Windows ti avverte che è stato scaricato da
            Internet e ti chiede se vuoi eseguirlo. Questa su
            chiama usabilità! Linux non è per niente usabile,
            è assurdo che per eseguire qualcosa tu debba
            prima settare dei permessi a manina, sveglia
            siamo nel 2008, Linux è sicuro perchè è obsoleto
            e poco
            usabilescommetto che se Microsoft impedisse ai file di essere eseguibili, tutti si lamenterebbero, e viva la incoerenza dei linari.
    • pabloski scrive:
      Re: Vista più sicuro di Xp
      se ci spieghi il perchè Vista sarebbe più sicuro, allora forse potremmo darti ragioneper quel che ne so io BITS basta e avanza ad annientare UAC e firewall di vista
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp
        - Scritto da: pabloski
        per quel che ne so io BITS basta e avanza ad
        annientare UAC e firewall di vistaL'hai trovato nelle sorpresine kinder o lo esplichi anche agli altri?
      • Tizio scrive:
        Re: Vista più sicuro di Xp
        E' più sicuro per tante di quelle ragioni che non basta un post. ;)
    • zip scrive:
      Re: Vista più sicuro di Xp
      - Scritto da: Nibiru
      "...in presenza di Windows Vista o Windows Server
      i rischi che il sistema venga compromesso sono
      assai inferiori rispetto a quelli che corrono gli
      utenti di Windows
      XP..."

      Tanti navigatori su questo sito nei mesi scorsi
      scrivevano: cos'ha di più Vista rispetto Xp?

      Io scrivevo che tra le altre numerose cose che ha
      in più, la più importante è la
      sicurezza.
      Oggi questo articolo spiega in parte quello che
      volevo
      dire.
      Si si, ma Xp è più
      veloce,...ahah!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)Quoto tutto.Xp è più leggero si, ma Vista è un ottimo sistema operativo.Con Xp avevo le schermate blu, con Vista (che uso da Marzo) mai vista una.
  • Tecnico scrive:
    Non mi funziona
    non capisco, continuo a scrivere ./IE nel mio sistema, ma nessun programma parte. vorrà mica dire che ho un virruzzzz??? :D :D :D(scusate la trollata, ogni tanto fa bene...) (troll2)(troll2)(troll2)
Chiudi i commenti