Inmarsat sfida Starlink con la rete Orchestra

Inmarsat sfida Starlink con la rete Orchestra

Orchestra è la nuova rete di telecomunicazione progettata da Inmarsat che combina satelliti GEO, satelliti LEO e infrastruttura 5G terrestre.
Orchestra è la nuova rete di telecomunicazione progettata da Inmarsat che combina satelliti GEO, satelliti LEO e infrastruttura 5G terrestre.

Inmarsat ha annunciato i piani per Orchestra, una rete di comunicazione che garantirà copertura e prestazioni superiori, combinando gli attuali satelliti in orbita geostazionaria (GEO) con i satelliti in orbita bassa (LEO) e il 5G terrestre. L'azienda britannica promette dunque un servizio più completo di quello offerto da SpaceX con Starlink o da OneWeb.

Inmarsat Orchestra: connettività mobile ovunque

Inmarsat sottolinea che Orchestra è stata progettata per offrire una connettività mobile per ogni tipo di esigenza e settore dell'industria. Nessun concorrente potrà uguagliare l'offerta del provider del Regno Unito. Orchestra è unica perché unirà diverse tecnologie per creare un servizio di connettività con elevate prestazioni e bassa latenza. In pratica verrà realizzata una “dynamic mesh network“, combinando le reti GEO, LEO e 5G.

Inmarsat Orchestra

Gli attuali satelliti in orbita geostazionaria (banda Ka e L) continueranno ad offrire una copertura globale, alte prestazioni e affidabilità. Le rete 5G terrestre aggiungerà capacità per i cosiddetti “hot spot”, come aeroporti, porti e canali marini. Una piccola costellazione di satelliti LEO coprirà l'elevata domanda di alcune aree, come i corridoi di volo oceanici.

Inmarsat si occuperà inizialmente dell'infrastruttura terrestre (la disponibilità è prevista per fine 2022) e successivamente preparerà il lancio della costellazione LEO (circa 150-175 satelliti). L'investimento totale durante i primi cinque anni (2021-2026) ammonta a circa 100 milioni di dollari.

Fonte: Inmarsat
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 07 2021
Link copiato negli appunti