Insegnar l'antispam agli spammer

di Andrea Buti - Chi proprio non vuole trattenersi dal rispondere agli spammer e non si accontenta dei filtri antispam può inserire in firma qualche riferimento legislativo. Per quegli spammer che non sanno di esserlo


Roma – Spam a destra e a sinistra; di sotto e pure di sopra. Se metto l’antispam – e come se non bastasse tutto il resto dei marchingegni di sicurezza in senso lato – bisogna pure guardare se nella lista nera c’è finito qualcosa di buono; “accidenti….ha detto che mi mandava quella mail, ma non arriva mai. Perchè?”?

Comunque, il fatto è che esiste lo spammer consapevole (quello che lo fa con dolo, premeditazione, per mestiere, insomma) e quello +/- inconsapevole che, magari, si interroga pure sulla legittimità del suo operato e si risponde: “Ho mandato solo una mail, col mio nome, i dati dell’azienda, indicando la possibilità di essere cancellati dalla lista. Insomma, sono a posto.”
Sicuro?

Io, infatti, la (legge la) vedo così:

Art. 9 d. lgs. 70/2003:
“1. Fatti salvi gli obblighi previsti dal decreto legislativo 22 maggio 1999, n. 185, e dal decreto legislativo 13 maggio 1998, n. 171, le comunicazioni commerciali non sollecitate trasmesse da un prestatore per posta elettronica devono, in modo chiaro e inequivocabile, essere identificate come tali fin dal momento in cui il destinatario le riceve e contenere l’indicazione che il destinatario del messaggio può opporsi al ricevimento in futuro di tali comunicazioni”.

2. La prova del carattere sollecitato delle comunicazioni commerciali è onere del prestatore.
L’art. 10 del d. lgs. 185/1999, prevede, poi: “Limiti all’impiego di talune tecniche di comunicazione a distanza.
1. L’impiego da parte di un fornitore del telefono, della posta elettronica di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore o di fax, richiede il consenso preventivo del consumatore.
2. Tecniche di comunicazione a distanza diverse da quelle di cui al comma 1, qualora consentano una comunicazione individuale, possono essere impiegate dal fornitore se il consumatore non si dichiara esplicitamente contrario.”

L’art. 13 della direttiva 2002/58/CE, prevede, infine che:
“1. L’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza intervento di un operatore (dispositivi automatici di chiamata), del telefax o della posta elettronica a fini di commercializzazione diretta è consentito soltanto nei confronti degli abbonati che abbiano espresso preliminarmente il loro consenso.”

Dunque, le comunicazioni commerciali non sollecitate, nella fattispecie, sono le mail che ci arrivano normalmente con una qualche offerta commerciale ( “compra qua” , “vedi qui” , “vai di là” , etc..) e senza averle mai richieste; inviatici sull’indimostrato presupposto che siccome abbiamo un indirizzo e-mail “pubblico” chiunque ce lo può intasare. Ragionando così, poi, si finisce per legittimare anche le molestie telefoniche: “Il tuo numero è sull’elenco, perché non ti posso chiamare?” . D’accordo, ma quante telefonate devo sopportare prima di potermi cominciare a lamentare?

Soprattutto alla luce delle ultime disposizioni citate, allora, pare legittimo dubitare della legittimità di tali comunicazioni; ma, invece di affannarci (soli o insieme…) con l’antispam, si potrebbe, allora, fare qualcos’altro? Almeno si potrebbe inserire una “firma” nella risposta alle mail commerciali non sollecitate, inserendoci le norme sopra indicate; se non altro, potrebbe essere una scusa per cominciare a riflettere…

Se non interpreto male la licenza CCPL e la semplice regola “some rights reserved”, fatta propria da p.i., per quel che mi riguarda si può, all’uopo, fare un bel copia&incolla di quanto sopra: è un testo di legge e si può copiare (art. 5 della legge 633/41, sul diritto d’autore)!

Anzi lo si deve copiare, così lo si diffonde…

avv. Andrea Buti
StudioButi.it

di A.B. vedi anche:
Diritto e zombie, una storiella curiosa
Senza bollino SIAE vietato il possesso?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ci prendono in giro!!!!!
  • Anonimo scrive:
    tiscali 2mb
    sono un vecchio utente tiscali e da quando hanno messo la 2mb mi cade la connessione ogni 2 minuti e devo attendere almeno 20 minuti per riuscire a rifare la connessione che regolarmente ricade dopo altri due minutivisto che ormai sono 10gg circa che sto in questa condizione mi chiedo se qualcuno ha qualche informazione utile o si trova nelle stesse mie condizioni...
  • Anonimo scrive:
    Canone mensile
    Scusate ma chi è già abbonato a Tiscali 640k (37?/mese) passerà ai 2 mbit e pagherà 29 ? come previsto o avrà solo il passaggio ai 2 mbit senza variazione del canone?Lo chiedo xchè leggendo questo mi è venuto un momentino il dubbio:"Ai clienti migrati è garantita la continuità di tutte le condizioni contrattuali accettate all?atto della sottoscrizione del precedente prodotto (tra le quali l'importo del canone mensile e la medesima scadenza contrattuale)."Voi ke dite? Seguendo il buon senso spero ci taglino il canone... ;) Ma non ne sono molto sicuro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Canone mensile
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate ma chi è già abbonato
      a Tiscali 640k (37?/mese) passerà ai
      2 mbit e pagherà 29 ? come previsto
      o avrà solo il passaggio ai 2 mbit
      senza variazione del canone?
      Lo chiedo xchè leggendo questo mi
      è venuto un momentino il dubbio:
      "Ai clienti migrati è garantita la
      continuità di tutte le condizioni
      contrattuali accettate all?atto della
      sottoscrizione del precedente prodotto (tra
      le quali l'importo del canone mensile e la
      medesima scadenza contrattuale)."
      Voi ke dite? Seguendo il buon senso spero ci
      taglino il canone... ;) Ma non ne sono molto
      sicuro.Io sono un vecchio abbonato tiscali.Quando ho visto che i nuovi contratti erano molto piu' convenienti del mio (a parita' di banda) ho chiamato il call center per il cambio del piano tariffario.La prima volta mi e' stato detto che la cosa e' impossibile, e bisogna attendere la fine del contratto.La seconda volta (mai chiamare una sola volta :-) mi e' stato detto invece che non ci sono problemi, pero' trattandosi di un "downgrade" (per loro, non certo per me) bisognava disattivare e riattivare la linea ADSL, con un periodo di disconnessione di 1-2 mesi.Purtroppo i tempi di attivazione nella mia zona sono biblici: la prima volta ho atteso 3 mesi, la seconda volta ho cambiato provider e di mesi ce ne sono voluti 4. Tenendo conto che il contratto mi scade tra 5 mesi e che non mi posso permettere una disconnessione cosi' lunga, ho deciso di arrivare a termine del contratto. Dopo vedro' il da farsi.Nel frattempo sto pagando 47 euro/mese, contro i 37 della offerta attuale. E la cosa mi rode un bel po'.Per caso qualcuno di voi sa se altri provider forniscono il cambio del piano tariffario senza grossi intoppi?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Canone mensile
        Ciao,i 29 euro al mese sono solo per i primi 4 mesi, poi tutti pagheranno 37 euro.E tutti i vecchi clienti, ove possibile, o dove tiscali ha interesse, verranno portati a 2mb.
  • Anonimo scrive:
    Furbetti
    furbetti e maldestri !Quelli di Tiscali si stanno facendo furbi, ma gli altri sono ancora peggio !
  • Anonimo scrive:
    Ora si spiega!
    Meno male! L'altro giorno ho passato un'ora cercando di accedere alle nuove offerte... Non capivo che caspio stesse succedendo!
  • Anonimo scrive:
    ma pensa !
    sono 2 settimane che mi sto picchiando con questo stesso problema (devo fare attivazioni per i miei clienti)il Supporto Tecnico di Tiscali mi ha dato del visionario in 5 telefonate diverse. Complimenti !
  • stebox scrive:
    Tiscali..di nuovo problemi
    Salve a tutti,l'aumento di banda di tiscali è sicuramente positivo per tutti i consumatori in quanto seguiranno sicuramente gli altri provider, e per questo ringraziamo tiscali.Io personalmente, in questo momento, la ringrazio un pò meno:sono abbonato da quasi 3 anni, e devo dire che il servizio è sempre stato quello promesso, a parte i grandi problemi di fine 2003 / inizio 2004 (i famosi 3k di tiscali!) in cui purtroppo ho verificato di persona la politica praticata da questa società nei confronti dei suoi clienti poco importanti,perchè è dal 14/10/04 che non ho più il segnale adsl, e solo dopo numerosi contatti i tecnici hanno ammesso che dipendeva da problemi alla loro rete.Ma è mai possibile che ci sia questa specie di omertà?Una società seria riconosce subito se ci sono dei problemi e cerca di risolverli, qua è nebbia completa.Intanto è già passata più di una settimana senza segnale, ho mandato fax ed e-mail per richiedere almeno che non mi facciano pagare questi giorni di disservizio: a fine mese vi saprò dire se mi hanno considerato o se invece i miei soldi se li sono presi tutti.Il mio consiglio potete immaginare quale sia.S.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tiscali..di nuovo problemi
      Io non ho il segnale dal 19 ottobre, dopo varie telefonate al 130 hanno finalmente riconosciuto che ci sono problemi sulla rete da quando hanno attivato i 2 Mb. Mi hanno detto che si dovrebbe risolvere lunedi (25) o martedi.. Non ci credo, stiamo a vedere. Credo che non avevano testato a sufficienza la nuova tecnologia shred access ed adesso lo stamnno facendo a spese dei Clienti.A scanso equivoci invio un fax di reclamo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tiscali..di nuovo problemi
      Ciao io sono di Torino e ho gli stessi problemi che hai tu dal 13 ottobre. Ora sono collegato tramite la linea di mio fratello alla ricerca di informazioni.Altro che omertà! alla richiesta di chiarimenti il call canter sai cosa ha risposto? che al momento non sono tenuti a dire niente sullo stato della linea:o. Gli ho fatto gentilmente notare che gli dò 40 ? al mese e che ho il diritto di sapere al che ha tagliato corto quasi attaccandomi il telefono in faccia!!!Posso sapere di dove sei?Ciao Maurizio
      • stebox scrive:
        Re: Tiscali..di nuovo problemi
        Ciao,io sono di Genova.Ho letto su un newsgroup che hanno avuto problemi di mancanza di linea anche a Roma, ma non so se li abbiano risolti.Logicamente risolvono prima quelli delle zone dove hanno più abbonati...e agli sfigati come noi ci lasciano a marcire.Comunque fra 3 mesi mi scade l'abboanmento annuale e allora addio tiscali.Per sempre.S.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tiscali..di nuovo problemi
          Ciao,io sono di Roma e non ho la connessione dal 19 ottobre. Sto chiamando tutti i giorni al 130 ma ricevo sempre informazioni contraddittorie.Ho scritto un fax di reclamo al n. 800 91 00 28 ma non credo che si ottenga qualcosa.Per migliorare il servizio da 640 Kb a 2 Mb hanno pensato bene di toglierlo del tutto....
          • Anonimo scrive:
            Re: Tiscali..di nuovo problemi
            a me è caduta la portante da 4 giorni zona Roma sud dopo circa 1 mese di egregia 2Mbits.sembra un problema generale, forse lo stesso che si trova tra gli avvisi-assistenza sul sito Tiscali (problemi di connessione a Roma http://assistenza.tiscali.it/avvisi/)prima del collasso della portante, con la banda a 20Mbits si disconnetteva piu' volte da solo.chiamo il 130 ogni sera ma ancora nulla di risolto....altri di Roma-sud con lo stesso problema? ho letto altri messaggi con lo stesso problema su un'altro forum.. per scrivere questo messaggio sto usando una connessione dialup 56k...Lunedi gli mando un fax, almeno rimane qualcosa per iscritto.Consiglio a tutti di fare lo stesso e di mandarlo alla sede legale (non a quel numero 800, messo su apposta per cestinarli direttamente..) questo il fax (suggerisco un copia+incolla)Roma, 15/11/04Tiscali S.P.A. Loc. Sa Illetta Strada Stat. 195 Km 2.300 09100 CagliariVia fax n° 070.4601.400Oggetto: Diffida.Il sottoscritto ..nome e cognome..., intestario del contratto ..vedi codice sulla bolletta..., con la presente diffida la vs. spett.le Società ad adempiere al contratto con voi sottoscritto per l?erogazione del servizio Adsl Tiscali basic 10030.Il suddetto servizio è stato infatti da voi interrotto in data 10/11/2004 fino a tutt?oggi (mancanza di portante); le mie quotidiane segnalazioni al vs. servizio tecnico non hanno ricevuto alcun positivo riscontro.In caso di mancata riattivazione in tempi brevissimi, lo scrivente si troverà costretto ad inviarvi, per mezzo di lettera raccomandata, una formale diffida redatta ai sensi dell?art.1454 del Codice Civile (inadempimento e risoluzione del contratto).Certo di positivo riscontro si inviano distinti saluti.nome e cognome e riferimenti anagrafici
  • Anonimo scrive:
    Pubblicità
Chiudi i commenti