Instapaper, capitolo social

Per lo strumento di lettura votato alla semplicità con la nuova release arrivano i "Mi Piace", gli amici e le condivisioni

Roma – Instapaper , lo strumento che permette di salvare le pagine web cliccando un bookmark per leggerle in un secondo momento su diversi dispositivi, si arricchisce , con l’ultimo aggiornamento, di una serie di di funzionalità che strizzano l’occhio al mondo dei social network.

Fondato dall’allora CTO di Tumblr Marco Arment, Instapaper aveva raccolto numerosi positivi commenti dagli utenti e dagli osservatori per la semplicità e l’utilità dello strumento. Ora, al suo rigore unidirezionale, il servizio ha aggiunto una serie di novità legate al mondo social con la versione 3.0 .

Innanzitutto permette di condividere le pagine che si decide di salvare via Facebook, Twitter, Tumblr, Pinboard o Evernote. Possibilità offerta anche offline mettendo, cioè, le richieste in coda per quando il dispositivo che si sta utilizzando sarà online.

È stata inoltre aggiunta la possibilità di contrassegnare gli articoli preferiti non più con le stelle ma con un “Mi piace”. E questi costituiranno lo spazio di condivisione con la propria cerchia di amici che si potrà decidere di formare sul servizio. I contatti si potranno aggiungere effettuando login con Facebook o Twitter, oppure inserendo i loro indirizzi email.

Inoltre è stato rinnovato il browser interno e vi è una nuova offerta editoriale costituita da articoli consigliati agli utenti dell’app di Instapaper.

Interrotta invece la funzione RSS : non sarà possibile creare nuove cartelle di feed reader, e quelle già costituite a breve non saranno più aggiornate. Arment afferma che lo strumento era scarsamente utilizzato e superato.

L’app è disponibile per iPad e iPhone a 4,99 dollari.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • albe scrive:
    bella gara
    si, bella gara.. è ovvio che la gente accetta di andare + lentamente.. se l'alternativa e fare una nuova traccia nel muro per passare il cavo di rete...uno si prende youtube scattoso e skype non eccelso :Dbye albe
  • Andreabont scrive:
    Canali WiFi
    Quanti di voi controllano che la propria rete wireless stia usando un canale non già occupato da altre reti???Da quanto vedo in giro molto pochi...
  • bubba scrive:
    questi sono i risultati x aver dato la t
    tecnologia in mano ai criceti! Serve un'azienda di rilevazione per dire quello che e' evidente A CHIUNQUE conosca il networking con un grado di consapevolezza superiore al criceto. Bene, avanti cosi'... :)
  • Jiraya scrive:
    non capisco.
    "Epitiro ha rilevato che in media la velocità raggiunta connettendosi via wireless alla propria linea viene degradata del 30 percento rispetto a quella che entra in casa."Quindi, mi stanno dicendo che , se accedo alla mia linea adsl da 6mbit circa tramite un router, usando la connessione wi-fi, perdero' il 30% della velocita'. Mentre connettendomi via cavo questo non accade.La prima domanda sorge spontane, ed e' gia stata posta anche se in maniera piu' semplice: cosa cambia il 30% di una connessine wi-fi in rapporto alla banda adsl? io mi connetto a 130mbit in wi-fi, perche' il wifi dovrebbe influenzare selettivamente solo la banda ti traffico internet? cioe', 130mbit, ne perdo 39 e su 91mbit di banda disponibile non riescono a passare per benino quei 3 della linea adsl? In rete trasferisco un file a 10mb/s eppure la navigazione risulta rallentata? Non lo trovo sensato...La seconda e' differente... anche se simile. Se via cavo scarico a x kb/s, allora secondo loro dovrei scaricare senza cavo a 0,7x kb/s ... beh, a me non e' mai capitato, nonostante il router di 4-5 anni con i suoi problemi vari di wifi...non capisco... posso ipotizzare rallentamenti interni nel router, che magari autmentano i tempi di risposta... ma altro, boh
    • pacca scrive:
      Re: non capisco.
      Anche se l'articolo non lo dice esplicitamente, credo che non si parli di velocità "pura" e quindi considerazioni tra banda ADSL e banda WiFi possono portare a conclusioni assurde.Invece penso che abbia più senso parlare, in caso di Wifi, di "perdita pacchetti" e tempi legati alla negoziazione della velocità tra Access Point e interfaccia di rete wifi. Nel caso di linee disturbate (leggi interferenze) il collegamento wifi può risultare penoso. Mi ricordo, tempo addietro, che avevo bloccato la velocita della mia pennetta WiFi a 1Mbit perchè come negoziava una velocità superiore con l'access point iniziavo a perdere pachetti. Ebbene a 1Mb/sec navigavo e scaricavo che era un piacere.
      • bright scrive:
        Re: non capisco.
        La perdita di prestazioni avviene sotto certe premesse: l'articolo parla di distanza dal router e interferenze.Non dice che: "le connessioni wifi vanno più piano", dice che: "molti utenti non operano in condizioni ottimali".
  • banca scrive:
    numeri
    di solito l'adsl bene che vada va 4Mb/sethernet va a 100Mb/swifi va a 54Mb/scon questi numeri non credo che queste differenze siano molto marcate (a meno di aver molti utenti contemporaneamente)
    • scanafour scrive:
      Re: numeri
      Io ho notato tempi di risposta dilungarsi enormemente con il router che ho in casa.Ho connesso al router:2 PC via Ethernet (adibiti a semplice navigazione, videoscrittura e poco altro)1 Printer Server via Eth2 Notebook via wi-fi (utilizzo come per i 2 PC)Nei due notebook la navigazione è generalmente lenta. Su YouTube i video fanno fatica a caricarsi, idem qualsiasi pagina web normale, mentre sul fisso non ho problemi di sorta e con la 7Mbit/s che mi arriva, vado tranquillamente a 750Kbyte/s in download.La causa potrebbe essere nel router, un Trust da una 50ina di , che però mi garantisce una buona copertura: riesco arrivare tranquillamente fuori "le mura" ed in giardino. Ed è questo il motivo che mi frena dal cambio di router, verso qualche soluzione più performante (se ne esiste una).
      • Mitch scrive:
        Re: numeri
        Il problema sta nel protocollo 802.11, per quel tipo di applicazioni non è performante quanto Ethernet, anche se garantisce quella banda. Poi la ricezione dipende molto dagli ostacoli che il segnale incontra, e le station non sempre raggiungono il massimo dell'efficienza.Non per ultimo, le implementazioni sui router casalinghi non sono proprio il massimo, dato che a volte i router sono fatti quasi di cartone. Se si prova un Access Point aziendale tipo un Cisco (non un LinkSys) la differenza è tanta.Però ripeto il protocollo non è performante in quelle applicazioni ;)
    • Legione scrive:
      Re: numeri
      - Scritto da: banca
      di solito l'adsl bene che vada va 4Mb/s

      ethernet va a 100Mb/s
      wifi va a 54Mb/s

      con questi numeri non credo che queste differenze
      siano molto marcate (a meno di aver molti utenti
      contemporaneamente)Per te la differenza tra valori assoluti e percentuale rimane un mistero vero?
      • banca scrive:
        Re: numeri
        - Scritto da: Legione
        - Scritto da: banca

        di solito l'adsl bene che vada va 4Mb/s



        ethernet va a 100Mb/s

        wifi va a 54Mb/s



        con questi numeri non credo che queste
        differenze

        siano molto marcate (a meno di aver molti utenti

        contemporaneamente)
        Per te la differenza tra valori assoluti e
        percentuale rimane un mistero
        vero?nono, voglio dire che finche si naviga tra siti www la differenza è praticamente nulla (vince sempre il peggiore e cioè l'adsl). nella rete locale invece le differenze sono più marcate
    • marco scrive:
      Re: numeri
      Il segnale wifi di solito é criptato .
      • jiraya scrive:
        Re: numeri
        pero' decriptarlo non credo porti tutti sti rallentamenti, io uso WPA-PSK [TKIP] + WPA2-PSK [AES] e se riesco a produrre tramite wifi da un altro pc in rete un video a 1080p , non credo sia un problema...
        • marco scrive:
          Re: numeri
          Decriptare ogni pacchetto é un'operazione in piu' da dover eseguire.Se provi a non criptare il segnale avrai una maggiore velocita'.
  • unaDuraLezione scrive:
    Confermo
    contenuto non disponibile
    • Jiraya scrive:
      Re: Confermo
      l'ipad lascialo stare che e' un discorso a parte, 2-3 aggiornamenti ed e' andato sempre peggio... non ha senso.
      • mcguolo scrive:
        Re: Confermo
        Si, proprio uno schifo. Sempre piu' lento e pesante con tutte quelle applicazioni in background. Meglio quando eseguiva un'applicazione alla volta, pesava qualche etto in meno e prendeva meglio il wi-fi. Apple fa sempre piu' schifo.
    • mmmm scrive:
      Re: Confermo
      concordo, con un pc portatile faccio il giro della casa, con un ipad mi fermo al primo muro...
Chiudi i commenti