Intermedia srl, monta la protesta dei clienti

Sul suo sito, l'azienda vende prodotti hi-tech a prezzi contenuti ma molti lamentano di non aver mai ricevuto quanto pagato. Banca Sella spiega come comportarsi in certi casi


Roma – Sono in tanti coloro che stanno scrivendo in questi giorni a Punto Informatico per segnalare una vicenda legata alla vendita via web di prodotti elettronici da parte di un’azienda che ha una sede nel Lazio, Intermedia Srl. Segnalazioni dai toni decisamente accesi e condite da accurate ricostruzioni secondo cui chi compra non riceverebbe i prodotti acquistati, pur vedendosi prelevare dalla carta di credito l’ammontare degli acquisti.

“Decido – racconta Alessio a PI – di contattare telefonicamente l’esercente prima di fare l’ordine per essere sicuro che non si tratti di una società fantasma e mi rispondono spiegandomi anche il motivo dei prezzi vantaggiosi che hanno, per il fatto che loro non hanno spese di interlocutori e di deposito”. “Rassicurato anche dal fatto che l’unico acquisto possibile deve avvenire tramite carta di credito sul server sicuro di Banca Sella – continua Alessio – acquisto nella stessa giornata il portatile”. Dopo due giorni i soldi erano stati prelevati ma nessun segno di vita dei prodotti, né della società. Spiega Alessio: “Decido di contattare l’azienda per sapere se il mio acquisto sia pervenuto, ma con scarsi risultati: infatti i telefoni risultano staccati,addirittura chiamando uno dei quattro numeri a disposizione rispondeva la voce registrata che diceva che il terminale era spento”.

E, in effetti, contattare InterMedia ai numeri forniti dal sito dell’azienda risulta pressoché impossibile anche a Punto Informatico, né è giunta risposta fino a questo momento ad una email inviata dalla redazione con una richiesta di contatto.

Intanto, però, le segnalazioni in redazione continuano ad arrivare. “Spero – scrive Ignazio L. a Punto Informatico – che questa mia metta al riparo gli utenti dai siti di dubbia serietà, e possa dare pubblicità a questa vicenda talchè nessuno possa contare sull’oblio e la pigrizia di chi magari ha perso solo 100 euro”.

Ma le lamentele e le accuse si moltiplicano anche su forum e newsgroup e c’è anche chi parla apertamente di truffa .

Punto Informatico ha quindi contattato Banca Sella , probabilmente il più celebre operatore italiano del credito online che fornisce servizi di supporto all’e-commerce. Il sistema di Banca Sella fino a qualche giorno fa era attivo anche sul sito di Intermedia.

“Banca Sella – spiegano a PI i responsabili dell’Istituto – mette a disposizione degli esercenti di commercio elettronico la piattaforma Gestpay (quella usata da Intermedia, ndr.) per la gestione dei pagamenti on line, mentre le autorizzazioni ai pagamenti vengono rilasciate, tramite il gateway di Banca Sella, direttamente dai singoli Istituti emittenti le carte di credito”.

Secondo la Banca, dunque, l’istituto “non può né deve intervenire nella gestione degli ordini di acquisto effettuati presso i siti degli esercenti convenzionati: tale attività è demandata unicamente all’esercente, il quale agisce secondo le proprie regole operative”.

Cosa fare dunque se si ritiene che gli addebiti non siano legittimi? “I clienti – sottolineano gli uomini della Banca – per ottenere il rimborso delle somme addebitate, devono contestare l’addebito presso la Banca o l’Istituto che ha emesso la loro carta di credito”.

“Banca Sella – dichiarano – relativamente alla società Intermedia srl ha effettuato gli opportuni accertamenti ed interessato le autorità competenti”. Parole che sembrano suggerire, dunque, che presto vi saranno sviluppi di altra natura attorno a questa vicenda.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mi scusi Professore...
    In risposta al solito anonimo pontificatore.
    Quello che mi domando è, quali
    materiali useranno?Quello che funziona meglio e questo lo dimostrerà l'esperienza diretta. Quindi faranno prove su molti materiali, e prenderanno quello che ha il miglio rapporto prezzo prestazioni. Non c?è dubbio.
    L'oro come nell'esperimento o qualche
    materiale radioattivo tipo uranio?anche tu con la bacata idea che "fisica atomica"="fisica delle bombe atomiche"="radioattività"? Mi scusi professore, anche se in fisica non ero una cima, ai tempi della scuola, le assicuro che la mia visione della sua aurea materia non è così semplicistica, come la mia domanda potrebbe farle supporre.Anche se ?ben inteso? non potrà mai avvicinarsi alla sua. La fisica atomica è semplicemente la fisica di tutta la materia che tu conosci, e il Grazie Professore, e fin qui ci arriviamo anche noi comuni mortali. 99% o più di essa non è affatto radioattiva. Per questi scopi la radioattività sarebbe solo una seccatura e non darebbe alcun vantaggio. Se permette Professore, ho i miei dubbi che qualche industriale si faccia scrupoli nel far brevettare un?invenzione dannosa alla salute umana, qualora la stessa gli arrechi profitto. Gli esempi non mancano, idrocarburi e frequenze dei cellulari, tanto per menzionarne un paio.(Lo stesso Esercito Italiano mandò i nostri ragazzi in Kosovo con la convinzione che per lavorare in presenza di uranio impoverito, bastasse una maschera anti NBC. Ma questa è una divagazione? mi rendo conto Professore). Qui si parla di spostare elettoroni su atomi e questo si fa a prescindere dal fatto che poi l'atomo decada o meno emettendo radizioni, che non farebbero che mettere a repentaglio l'integrita dell'utiilzzatore e del supporto stesso. Ho avuto modo di leggere (immeritatamente) la teoria dei quanti di Max Planck che ne descrive la tecnica. E' un puro problema di elettodinamica quantistica, e l'elettrodinamica quantistica si basa sulla forza elettromangetica. La radiottività si basa sulle forze nucleari forte e debole. Qui i casi sono due: O si investe il suddetto elettrone di un fascio di corrente (come lei ha ben riassunto) tale da fargli vincere la forza di attrazione del quanto in cui si trova, per farlo passare al successivo (atomo eccitato), cosa assai più semplice, in un atomo di Uranio che in uno di Oro, (proprio per la nota capacità del primo di causare reazioni a catena).Veda la teoria del summenzionato maestro.Oppure, come nell?esperimento in questione, dotare ogni nostro Hard Disk di un microscopio a scansione Tunnel che vada a prelevare ciascun elettrone col suo beccuccio dal suo livello di energia, e lo vada a depositare al livello successivo, questo ovviamente non in una singola operazione ma in più operazioni simultaneamente a seconda di come si voglia migliorare la capacità di scrittura dati dell?HD.Operazione economicissima, tutti noi ce ne rendiamo conto.Perciò mi domandavo se, dati i tempi (barbari) che corrono, non sarebbe più realizzabile la prima ipotesi, considerando il fatto che tutt?ora il sistema di archiviazione dati dei nostri HD deve obbedire all?elettromagnetismo.Da qui l?ipotesi che tanto l?ha fatta sorridere (sdegnare?).Ovviamente i valenti scienziati della Chalmers University of Technology di Goteborg si prefiggono di realizzare la seconda ipotesi su scala industriale, in tempi brevi.Con questa mia volevo semplicemente esporle le considerazioni che mi hanno portato a formulare un così puerile interrogativo.Nel ringraziarla infinitamente per l?elargizione, nei miei confronti, delle sue perle di saggezza, Le porgo i miei più servili saluti.Suo umilissimo allievo. ==================================Modificato dall'autore il 27/07/2004 21.55.29
  • F. scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    certo...pure Asimov era un chimico e

    Heinlein un ingegnere navale...
    però

    non ricordo particolari scoperte da
    parte

    loro
    Da appassionnato di fantascienza che sono
    non ne sono affatto sicuro: infatti proprio
    a proposito di Asimov in uno dei romanzi
    della sua celebre trillogia si descriveva
    (con incredibile dovizia di particolari) un
    particolare contenitore per cibo preso da
    un tizio in un ristorante di uno dei tanti
    pianeti alieni della federazione galattica,
    in cui bastava tirare un'apposita linguetta
    per riscaldare istantaneamente il pranzo.

    Ebbene oggi (nel ventunesimo secolo) questo
    contenitore ESISTE VERAMENTE anche se di
    dimensoni piu' piccole rispetto al romanzo e
    viene utilizzato per scaldare il caffe' o il
    cioccolato specie in inverno magari sui
    campi da sci.
    Anzi pare proprio che sia stato un
    ingegniere chimico italiano a brevettarlo;
    non dimenticate comunque che quel romanzo
    fu scritto attorno agli anni 50!!

    Concludendo il mitico Isac piu' che uno
    scienziato direi che sia un PROFETA!

    O magari gli inventori si sono ispirati alle idee di Asimov
  • Anonimo scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
    - Scritto da: Anonimo
    certo...pure Asimov era un chimico e
    Heinlein un ingegnere navale... però
    non ricordo particolari scoperte da parte
    loroDa appassionnato di fantascienza che sono non ne sono affatto sicuro: infatti proprio a proposito di Asimov in uno dei romanzi della sua celebre trillogia si descriveva (con incredibile dovizia di particolari) un particolare contenitore per cibo preso da un tizio in un ristorante di uno dei tanti pianeti alieni della federazione galattica, in cui bastava tirare un'apposita linguetta per riscaldare istantaneamente il pranzo.Ebbene oggi (nel ventunesimo secolo) questo contenitore ESISTE VERAMENTE anche se di dimensoni piu' piccole rispetto al romanzo e viene utilizzato per scaldare il caffe' o il cioccolato specie in inverno magari sui campi da sci.Anzi pare proprio che sia stato un ingegniere chimico italiano a brevettarlo; non dimenticate comunque che quel romanzo fu scritto attorno agli anni 50!!Concludendo il mitico Isac piu' che uno scienziato direi che sia un PROFETA!
  • Anonimo scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
    - Scritto da: Anonimo
    certo...pure Asimov era un chimico e
    Heinlein un ingegnere navale... però
    non ricordo particolari scoperte da parte
    loroBeh però ne hanno ispirate molte, almeno Asimov.
  • Anonimo scrive:
    Re: Quali materiali useranno?

    Quello che mi domando è, quali
    materiali useranno?Quello che funziona meglio e questo lo dimostrerà l'esperienza diretta. Quindi faranno prove su molti materiali, e prenderanno quello che ha il miglio rapporto prezzo prestazioni.
    L'oro come nell'esperimento o qualche
    materiale radioattivo tipo uranio?anche tu con la bacata idea che "fisica atomica"="fisica delle bombe atomiche"="radioattività"?La fisica atomica è semplicemente la fisica di tutta la materia che tu conosci, e il 99% o più di essa non è affatto radioattiva. Per questi scopi la radioattività sarebbe solo una seccatura e non darebbe alcun vantaggio.Qui si parla di spostare elettoroni su atomi e questo si fa a prescindere dal fatto che poi l'atomo decada o meno emettendo radizioni, che non farebbero che mettere a repentaglio l'integrita dell'utiilzzatore e del supporto stesso.E' un puro problema di elettodinamica quantistica, e l'elettrodinamica quantistica si basa sulla forza elettromangetica. La radiottività si basa sulle forze nucleari forte e debole.
  • Anonimo scrive:
    Re: E i diritti ?
    - Scritto da: Anonimo
    Popov? Mi ricorda una favola che girava
    negli anni '50, su un certo Popov che
    avrebbe inventato praticamente tutto.
    La raccontavano nei circoli comunisti per
    decantare la superiorità della russia
    stalinista nei confronti degli stati uniti
    cattivi ed imperialisti.....
    Beh, sono passati 50 anni e siamo ancora a
    queste trollate: complimenti!!!Un troll che dà agli altri del troll, andiamo bene. La sparata sui comunisti era la ciliegina sulla torta.
  • avvelenato scrive:
    Re: analisi tecnica di explorer
    - Scritto da: MemoRemigi

    - Scritto da: avvelenato

    - Scritto da: Anonimo


    certo...pure Asimov era un chimico
    e


    Heinlein un ingegnere navale...

    però


    non ricordo particolari scoperte da

    parte


    loro



    e la tiotimolina risublimata? :D

    Porca l'oca mi hai fregato sul tempo ! :Dtra l'altro l'ho "scoperta" grazie al tuo post di tempo fa ;)
  • Anonimo scrive:
    E in italia?
    .. e se poi l'elettrone non ubbidisce?.. e se poi si innesca una reazione atomica?.. e se l'isotopo che si viene a creare divienta radioattivo?... e se un neutrino vagante mi colpisce l'atomo che contiene il bit di parità dell'hash ?... e in italia? che ruolo avrà Berlusconi in tutto cio?:-)
    • MemoRemigi scrive:
      Re: E in italia?
      - Scritto da: Anonimo
      ... e in italia? che ruolo avrà
      Berlusconi in tutto cio?
      :)Di sicuro sarà colpa sua !Colpa di cosa ?Bhodi qualunque cosa !Non lo dice la sinistra ?
    • Anonimo scrive:
      Re: E in italia?
      - Scritto da: Anonimo
      .. e se poi l'elettrone non ubbidisce?allora è certamente come minimo comunista, peggio anarconinsurrezionalista.Anzi direi che tutta la meccanica quantistica è anrcoinsurrezionalista!
      .. e se poi si innesca una reazione atomica???? :|Hai mai sentito di uno che accendeva una lampadina e scattava una reazione atomica.Accendere una lampadina sposta una qunatita esagerata di elettroni, e non fa nulla di tutto ciò. E tu pensi che 1 misero elettrone depositato su un atomo poss fare altrettanto?Per una reaziona atomica ci vuole materiale radiottivo in partenza, e atomo non vuol dire "radioattivo" per forza.
      .. e se l'isotopo che si viene a creare
      divienta radioattivo?Isotopo? Al più sarà uno ione. Per fare un isotopo devi cambiare il nucleo di un atomo: questo lo fai sprandoci dentro particelle alfa o elettroni ad alte energie.
      ... e se un neutrino vagante mi colpisce
      l'atomo che contiene il bit di parità
      dell'hash ?si usera un CRC, del resto le memrie di oggi soffrono pure loro i raggi comici
      ... e in italia? che ruolo avrà
      Berlusconi in tutto cio?
      :)Metteremo anche lui a cavallo dell'atomo d'oro e poi lo buttiamo giù dalla rupe ;-)
      • avvelenato scrive:
        Re: E in italia?
        - Scritto da: Anonimo

        si usera un CRC, del resto le memrie di oggi
        soffrono pure loro i raggi comicieh, i raggi comici, gran brutta cosa :D(chiedo venia ma non ho saputp resistere!)
    • Anonimo scrive:
      Re: E in italia?
      - Scritto da: Anonimo
      .. e se poi l'elettrone non ubbidisce?
      .. e se poi si innesca una reazione atomica?
      .. e se l'isotopo che si viene a creare
      divienta radioattivo?
      ... e se un neutrino vagante mi colpisce
      l'atomo che contiene il bit di parità
      dell'hash ?
      ... e in italia? che ruolo avrà
      Berlusconi in tutto cio?
      :)
      mah..io credo sinceramente che ci si siederà tutti attorno ad un tavolo per concertare, insieme ai sindacati:1) l'orario di lavoro dell'elettrone2) il diritto dell'elettrone di innescare una reazione atomica3) la piena dignità dell'isotopo e della sua natura 'diversa'4) la ferma condanna del neutrino che colpisce gli atomi invece di preferire l'ottica del dialogoBerlusconi alla fine dirà che il procedimento l'ha inventato lui qi notte quando cantava sulle crociere....
  • MemoRemigi scrive:
    scusate di nuovo il titolo
    che due maroni !
  • MemoRemigi scrive:
    Re: analisi tecnica di explorer
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo

    certo...pure Asimov era un chimico e

    Heinlein un ingegnere navale...
    però

    non ricordo particolari scoperte da
    parte

    loro

    e la tiotimolina risublimata? :DPorca l'oca mi hai fregato sul tempo ! :D
  • Anonimo scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
    Grande!!! se non sbaglio aveva un tempo di reazione talmente veloce che il processo iniziava PRIMA che i reagenti entrassero in contatto!!!! (andava avanti nel tempo):D
  • avvelenato scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
    - Scritto da: Anonimo
    certo...pure Asimov era un chimico e
    Heinlein un ingegnere navale... però
    non ricordo particolari scoperte da parte
    loroe la tiotimolina risublimata? :D
  • Anonimo scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
    certo...pure Asimov era un chimico e Heinlein un ingegnere navale... però non ricordo particolari scoperte da parte loro
  • Anonimo scrive:
    Re:Aaaaaahahahahahhahahahah

    Si continua pure a leggere la fantascienza
    ed i fumetti ih ih ih :) Non sarai mica un
    fan di Crichton? ahahahhaahhahahaha 8)guarda che Crichton e' uno scienziato oltre che scrittore di fantascienza , per questo i suoi romanzi sono cosi' belli e realistici
  • Anonimo scrive:
    Re: E i diritti ?

    Popov? Mi ricorda una favola che girava
    negli anni '50, su un certo Popov che
    avrebbe inventato praticamente tutto.Rambaldi?;-)
  • Anonimo scrive:
    Quali materiali useranno?
    l'impiego della fisica atomica potrebbe aprire potenzialità infinite per PC e del resto non è una novità, anche l'orologio atomico dell' Istituto Nazionale Galileo Ferraris funziona con lo stesso principio, sebbene costruito in dimensioni maggiori.Quello che mi domando è, quali materiali useranno?L'oro come nell'esperimento o qualche materiale radioattivo tipo uranio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Si forse ...
    Si forse i primi frutti saranno ingombranti ma se questo serve a costruire computer quantistici che come primo scopo abbiano sempre quello di studiare il mondo quantomeccanico, questo ci permettera' di calcolare e comprendere ulteriori finezze del mondo atomico ... il diavolo sta nei dettagli, sapendo dove e come metetre gli atomi giusti e gli elettroni che servono si possono creare materiali e dispositivi che ora non possiamo lontanamente immaginare :-) Ma chi avrebbe mai previsto la superconduttivita' pur conoscendo la meccanica quantistica originale? Ci sono voluti 70 anni ed ora scopriamo che la storia continua che ci sono tipi di superconduttivita' diversa. Ogni tanto si inciampa su un effetto inspiegabile pur avendo tutte le carte in mano, ogni tanto il fenomeno non e' nemmeno facilmente riproducibile eppure qualcosa accade, vedi la fusione fredda, forse rimarra' un mistero per altri 70 anni ... poi' chissa' :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si forse ...

      Ma chi avrebbe mai previsto la
      superconduttivita' pur conoscendo la
      meccanica quantistica originale? Ci sono
      voluti 70 anni ed ora scopriamo che la
      storia continua che ci sono tipi di
      superconduttivita' diversa. Ogni tanto si
      inciampa su un effetto inspiegabile pur
      avendo tutte le carte in mano,secondo me arriveremo a scoprire e produrre energia illimitata dall'infinitamente piccolo e quindi il moto perpetuo in violazione del2ndo principio della termodinamica, sara' l'epoca dell'abbondanza con buona pace del petrolio e delle altre fonti di energia. bello eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Si forse ... BOOM!
        Aspettiamoci una guerra biblica!Figurati se adesso con tutto il petrolio che gli americani hanno, noi non glielo compriamo più...Ma scherzi?! Se non fosse così, non sarebbe solo il buon Beppe Grillo ad andare in giro con una vettura a acqua.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si forse ...
        :| boh....e perchè allora non i viaggi nel tempo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Memorie da 10o terabyte x cm quadrat
    magari miniaturizzano anche il modo di leggere/scrivere?oppure ci si rassegna che la terra è piatta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Memorie da 10o terabyte x cm quadrat
      - Scritto da: Anonimo
      magari miniaturizzano anche il modo di
      leggere/scrivere?
      oppure ci si rassegna che la terra è
      piatta?suvvia, si scherzava, gli STM di oggi sono già più piccoli di un armadio
  • Anonimo scrive:
    Re: Continuando ad andare nel molto picc
    cioè? hai informazioni migliori della sezione ricerca e sviluppo dell'IBM? .......
  • Anonimo scrive:
    Memorie da 10o terabyte x cm quadrato
    Se non sbaglio i conti, spingendo questo all'estremo se uno crea un reticolo di passo 5 Aangstrom (1 Aangstrom=10^-10 m) si hanno circa 10^16/25 bit per cm quadrato ovvero la bellezza di 100 TByte per cm quadrato.100 Tbyte sul chip della carta di credito e un armadio per alloggiare la testina di lettura che funziona solo in alto vuoto :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Continuando ad andare nel molto piccolo
    - Scritto da: yogurt

    - Scritto da: yogurt


    si incontreranno delle fregature
    molto


    grosse!!!!!!!!!!!!!!



    Perchè, di grazia?
    Perchè (SECONDO ME) il molto
    piccolo fa quello che gli pare!!!!!!!Dio non gioca a dadi :-)Scherzi a parte che vuoi dire: la meccanica quantistica è abbastanza compresa dai fisici....
  • Anonimo scrive:
    Re: E i diritti ?
    - Scritto da: Anonimo
    Correggo per non essere frainteso:

    Pare anche che Marconi rubò
    l'invenzione della radio a Popov un po' come
    Bell rubò l'invenzione del telefono
    a MeucciMa Marconi non aveva inventato il telegrafo??
  • Anonimo scrive:
    Re: E i diritti ?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: ElfQrin


    - Scritto da: Anonimo



    E' come se vedendo il primo
    aereo


    volare il



    pubblico avesse detto:
    "sì

    ma



    chissà che prezzi
    fanno in

    alta



    stagione"





    Per fortuna ai tempi dei fratelli

    Wright non


    si ragionava così...





    Oddio... anche all'epoca gli
    americani

    si


    davano da fare: ci sono esempi
    notevoli


    come Edison, o Bell che ruba

    l'invenzione a


    Meucci






    Correggo per non essere frainteso:

    Pare anche che Marconi rubò
    l'invenzione della radio a Popov un po' come
    Bell rubò l'invenzione del telefono
    a MeucciPopov? Mi ricorda una favola che girava negli anni '50, su un certo Popov che avrebbe inventato praticamente tutto.La raccontavano nei circoli comunisti per decantare la superiorità della russia stalinista nei confronti degli stati uniti cattivi ed imperialisti.....Beh, sono passati 50 anni e siamo ancora a queste trollate: complimenti!!!Continuiamo così, fra altri 50 anni saremo a lavare i vetri delle auto agli incroci delle strade di Shanghai....
  • Anonimo scrive:
    Re: E i diritti ?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: ElfQrin

    - Scritto da: Anonimo


    E' come se vedendo il primo aereo

    volare il


    pubblico avesse detto: "sì
    ma


    chissà che prezzi fanno in
    alta


    stagione"



    Per fortuna ai tempi dei fratelli
    Wright non

    si ragionava così...



    Oddio... anche all'epoca gli americani
    si

    davano da fare: ci sono esempi notevoli

    come Edison, o Bell che ruba
    l'invenzione a

    Meucci


    Correggo per non essere frainteso:Pare anche che Marconi rubò l'invenzione della radio a Popov un po' come Bell rubò l'invenzione del telefono a Meucci
  • Anonimo scrive:
    Re: Continuando ad andare nel molto piccolo
    - Scritto da: yogurt
    si incontreranno delle fregature molto
    grosse!!!!!!!!!!!!!!Perchè, di grazia?
    • Anonimo scrive:
      Continuando ad andare nel molto piccolo

      - Scritto da: yogurt

      si incontreranno delle fregature molto

      grosse!!!!!!!!!!!!!!

      Perchè, di grazia?Perchè (SECONDO ME) il molto piccolo fa quello che gli pare!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: E i diritti ?
    - Scritto da: Anonimo
    non e' giusto !!!!!! IBM ci deve _qualcosa_Basta parlare di soldi, questa è una scoperta storica, non state lì a fare i ragionieri.E' come se vedendo il primo aereo volare il pubblico avesse detto: "sì ma chissà che prezzi fanno in alta stagione"
    • Anonimo scrive:
      Re: E i diritti ?
      Beh, non l'abbiamo certamente imposta noi 'sta politica dei brevetti. Lo hanno fatto gli yankee. Prima ci spiano con Echelon per un decennio, poi impongono le regole sui brevetti delle idee (idee europee). Perché le idee? Perché non sono capaci, semplicemente sbirciando le nostre idee, di realizzare un prodotto finito concepito da altri... Come dire, conoscono il "che cosa", ma non il "come".E adesso ciucciano anche i fondi UE per altri brevetti...E poi, scusate, possibile che giochino con i singoli atomi e i singoli elettroni (al limite tra il classico e il quantistico) e non riescano a spingere i G5 oltrei 2,5 GHz? Mi fa un po' ridere... Tanto quanto i genetisti che si trastullano con i geni, montando, smontando e innestando senza aver ben compreso il funzionamento del DNA (fino a ieri, credevano che una parte di DNA fosse spazzatura).Pericolo!Tantopiù che, raggiunta la scala atomica, che accade? Che per rendere i chip più veloci bisognerà aumentarne la dimensione (tantissimi atomi). E siamo da capo...Aspettiamo il computer quantistico, va', che è meglio...Interessante invece la prospettiva per il settore delle nanotecnologie e dei nanorobot. Poter disporre i singoli atomi ordinatamente apre nuove prospettive. Pericolo (ancora)! Me l'immagino la CIA che invia i nanorobot IBM a scala atomica a Cuba o in Corea del Nord... Sai che disastri?
      • Anonimo scrive:
        Re: E i diritti ?

        Tantopiù che, raggiunta la scala
        atomica, che accade? Che per rendere i chip
        più veloci bisognerà
        aumentarne la dimensione (tantissimi atomi).
        E siamo da capo...ma sei sicuro di aver capito come funziona?
    • ElfQrin scrive:
      Re: E i diritti ?
      - Scritto da: Anonimo
      E' come se vedendo il primo aereo volare il
      pubblico avesse detto: "sì ma
      chissà che prezzi fanno in alta
      stagione"Per fortuna ai tempi dei fratelli Wright non si ragionava così...Oddio... anche all'epoca gli americani si davano da fare: ci sono esempi notevoli come Edison, o Bell che ruba l'invenzione a Meucci==================================Modificato dall'autore il 27/07/2004 3.27.35
      • Anonimo scrive:
        Re: E i diritti ?
        - Scritto da: ElfQrin
        - Scritto da: Anonimo

        E' come se vedendo il primo aereo
        volare il

        pubblico avesse detto: "sì ma

        chissà che prezzi fanno in alta

        stagione"

        Per fortuna ai tempi dei fratelli Wright non
        si ragionava così...

        Oddio... anche all'epoca gli americani si
        davano da fare: ci sono esempi notevoli
        come Edison, o Bell che ruba l'invenzione a
        Meucci
        Pare anche che Marconi rubò l'invenzione della radio a Popov un po' come Bell la rubò a Meucci
      • Anonimo scrive:
        Re: E i diritti ?

        Oddio... anche all'epoca gli americani si
        davano da fare: ci sono esempi notevoli
        come Edison, o Bell che ruba l'invenzione a
        Meucci
        Si, però anche Meucci viveva negli Stati Uniti.Gli americani che rubano le invenzioni agli europei.....ma per favore!!!!L'unica cosa che sono stati in grado di inventare gli europei sono il colonialismo, il comunismo, il fascismo ed il nazismo.Ed è per questo che stiamo andando a rotoli......
        • Anonimo scrive:
          Re: E i diritti ?
          E i troll...- Scritto da: Anonimo
          L'unica cosa che sono stati in grado di
          inventare gli europei sono il colonialismo,
          il comunismo, il fascismo ed il nazismo.
          Ed è per questo che stiamo andando a
          rotoli......
    • Anonimo scrive:
      Re: E i diritti ?

      E' come se vedendo il primo aereo volare il
      pubblico avesse detto: "sì ma
      chissà che prezzi fanno in alta
      stagione"Questo lo dici tu perché non hai mai fatto ricerca, c'è un sacco di gente che fa ricerca sottopagata, e le grandi aziende che fanno i brevetti e i soldi. E quando i brevetti non li fanno loro vanno dalle università e li comprano per cifre che poi si moltiplicano di 3 ordini di grandezza.Comunque onore all'IBM che da sempre fa ricerca.
      • Anonimo scrive:
        Re: E i diritti ?
        - Scritto da: Anonimo
        Questo lo dici tu perché non hai mai
        fatto ricerca, c'è un sacco di gente
        che fa ricerca sottopagata, e le grandi
        aziende che fanno i brevetti e i soldi. ECi conosciamo? No. E allora perché parli come se mi conoscessi? Come se avessi letto la mia biografia? Sai anche di che sesso sono? Quanti anni ho? Dove vivo? Piantatela di scrivere in maniera prevenuta. Comunque guarda un po' il caso io ho fatto ricerca scientifica e ripeto che rispetto a una grande invenzione si può anche evitare di stare lì a fare i ragionieri con il calcolatore in mano.Siete veramente penosi.
        • Anonimo scrive:
          Re: E i diritti ?
          - Scritto da: Anonimo
          ripeto che rispetto a
          una grande invenzione si può anche
          evitare di stare lì a fare i
          ragionieri con il calcolatore in mano.
          Siete veramente penosi.Ma lo spirito critico ti fa tanto schifo?Lo spirito critico non deve essere mai e poi mai censurato e/o limitato, in nessun caso.Anche perche' e' parte integrante del progresso stesso!
  • Anonimo scrive:
    E i diritti ?
    "Atomic and Molecular Manipulation as a new Tool for Science and Technology" della Comunità Europea.lo hanno fatto con soldi della CE quindi il btrevetto non spetta ad ibm ma a tutti quelli della UEnon e' giusto pagare 2 volte per la stessa cosae' un furto !!e come se prendete un dipendente, lo pagate, e il lavore che ha fatto lo vende a altrinon e' giusto !!!!!! IBM ci deve _qualcosa_
  • Anonimo scrive:
    Continuando ad andare nel molto piccolo
    si incontreranno delle fregature molto grosse!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re:Aaaaaahahahahahhahahahah
      - Scritto da: yogurt
      si incontreranno delle fregature molto
      grosse!!!!!!!!!!!!!! Si continua pure a leggere la fantascienza ed i fumetti ih ih ih :-) Non sarai mica un fan di Crichton? ahahahhaahhahahaha 8)
Chiudi i commenti