Interviste/ Il copyright visto dagli hacker

Patrizio Tassone ha intervistato Giovanni Ziccardi, professore di informatica giuridica che spiega l'importanza per il futuro digitale dell'iniziativa IP Justice, tesa a riformare le attuali tendenze in materia di copyright


Roma – Il 25 febbraio scorso, durante la fiera tecnologica APRICOT 2003 di Taipei, Taiwan, è stata varata un?importante iniziativa denominata ?IP Justice?. La notizia ha ben presto fatto il giro del mondo, soprattutto perché alla base dell?iniziativa c?è l?avvocato Robin Gross, già esponente di punta della Electronic Frontier Foundation, legale che, in questi ultimi anni, ha combattuto in giudizio nelle più importanti cause correlate al diritto delle nuove tecnologie, compreso il caso di Jon Johansen, il ragazzino norvegese incriminato per avere creato il DeCSS e avere fatto tremare le roccaforti di Hollywood.

Per garantire una diffusione mondiale dei principi di libertà alla base del progetto IP Justice, Robin Gross ha chiamato a raccolta studiosi di tutto il mondo.

La redazione di Hackers&C. , nuovo mensile dedicato all?hacking, ha intervistato per conto di Punto Informatico uno di questi studiosi, l’avvocato Giovanni Ziccardi, professore di Informatica Giuridica presso l?Università degli studi di Milano, al fine di chiarire le motivazioni che stanno dietro questa nuova ed interessantissima proposta proveniente da quella comunità di hacker che hanno a cuore la libertà di ricerca scientifica e di espressione.

Hackers&C : Quali sono gli scopi dell?iniziativa e perché sta assumendo importanza a livello internazionale?
Giovanni Ziccardi : L?idea di Robin Gross è veramente interessante. Partendo da alcuni principi di base, direi quasi di buon senso, ha redatto una sorta di breve ?Costituzione? della tutela della proprietà intellettuale nell?era digitale, stabilendo alcuni principi che, per una volta, non sono condizionati da interessi economici o politici ma, semplicemente, da un?idea di giustizia. E? molto interessante, a mio avviso, il punto di vista dal quale Robin è partita, ovvero la tutela, in primis, di due soggetti, gli autori dell?opera e i consumatori-fruitori della stessa. Un?analisi della disciplina della proprietà intellettuale a livello mondiale ha rilevato, secondo i promotori di IP Justice, minacce concrete alla libertà di manifestazione del pensiero e alle libertà dei consumatori che acquistano legittimamente le opere. Di qui la necessità di invocare una riforma legislativa globale, improntata non più alla tutela degli interessi, dei privilegi e dei monopoli di pochi ma alla tutela della creatività degli autori, del patrimonio culturale dell?umanità, dei diritti dei consumatori.

H&C : Quali sono i principi di “giustizia” nella proprietà intellettuale?
G.Z. : L?impressione è che, oggi, la disciplina normativa della proprietà intellettuale abbia creato tantissime “zone di pericolo”, reali e tangibili, per cui alcune violazioni, anche banali, delle regole normative alla base della tutela della proprietà intellettuale assumono una rilevanza esagerata negli ordinamenti giuridici.

Abbiamo sanzioni penali fuori misura anche per fattispecie che sono pure violazioni civili o contrattuali, minacce di azioni criminali e, come in Norvegia o negli Stati Uniti ? si vedano i casi Johansen e Sklyarov , vere e proprie azioni criminali intentate contro giovani programmatori, sanzioni civili, amministrative e penali che si sovrappongono per un?unica violazione, leggi che puniscono con sanzioni esagerate l?aggiramento o la violazione di misure tecnologiche di protezione o la copia per uso privato di opere digitali.

In questo quadro preoccupante, IP Justice vuole riportare la tutela della proprietà intellettuale ai fini che le sono propri, ovvero la tutela dell?autore, dei consumatori e del patrimonio culturale dell?umanità. I cinque principi che potrebbero portare un po? di equilibrio sono tanto chiari quanto semplici. Il primo è che il legittimo acquirente di un?opera si riservi ogni diritto di controllare la propria esperienza individuale con riferimento alla proprietà intellettuale. Il secondo principio è che gli autori debbano essere retribuiti. Il terzo è il legittimo diritto di fare copie per uso personale di prodotti legittimamente acquistati. Il quarto è che le tecnologie e le informazioni che permettono l?esercizio dei diritti con riferimento alla proprietà intellettuale devono essere legittimi. Il quinto è che il concetto di copyright, ovvero diritto di copia, deve andare di pari passo con un principio di responsabilità.


H&C : E in concreto, questi principi come si applicherebbero?
G.Z. : Le possibilità sono innumerevoli. La possibilità di utilizzare un?opera, ad esempio, legittimamente acquistata, senza vincoli di ?tempo?, di ?spazio? o di ?strumento tecnologico?. Di ?tempo?, quindi possiamo fruire dell?opera – ad esempio del film scaricato da Internet – in ogni ora, senza un vincolo temporale alla fonte. Di ?spazio?, ovvero la possiamo vedere su ogni nostro computer. Di ?tecnologia?, ovvero la possiamo vedere su ogni dispositivo di cui siamo in possesso o, meglio, che preferiamo o che riteniamo più idoneo.

Fondamentale è il principio per cui l?autore deve sempre, e soprattutto, esser retribuito per l?opera che crea. IP Justice si propone di studiare nuovi metodi di business, correlati alle nuove tecnologie, che permettano una reale remunerazione dell?autore saltando gli intermediari che, in molti casi, si spartiscono la fetta più grande della torta e lasciano agli autori le briciole?.

H&C : Quale sarà il futuro della proprietà intellettuale?
G.Z. : In tante aule di giustizia, proprio in questi mesi, si sta decidendo, per molti versi, il futuro della proprietà intellettuale. Il caso DeCSS in Norvegia, che proseguirà in appello dopo un’assoluzione in primo grado del giovane Jon Johansen; il caso simile 2600/Goldstein negli Stati Uniti, il caso Sklyarov .

Accanto ad una battaglia nei tribunali, è in corso un?opera di normazione che preoccupa molti. Le riforme recenti alla normativa sul diritto d?autore, in tutta Europa, sono volte a limitare sempre di più, a colpi di sanzioni anche penali, le possibilità di utilizzo dell?opera.

Il fantasma del ricorso alla brevettabilità del software per garantire una ulteriore e più forte tutela si sta materializzando. Contestualmente, si assiste alla diffusione sempre maggiore di una “censura tecnologica”, ovvero dell?utilizzo della tecnologia stessa per limitare la fruibilità dell?opera da parte dell?utente, e la conseguente introduzione di sanzioni penali per chi aggirerà tali misure.

Il quadro, visto da un punto di vista di giustizia, è fosco. Io, però, sono ottimista. La tecnologia ha già dimostrato, in tante occasioni, di avere una sorta di qualità intrinseca che la porta ad auto preservarsi anche nelle condizioni più critiche. E, soprattutto, oggi, le lobby che cercano di promuovere una tutela della proprietà intellettuale sempre più restrittiva si trovano davanti movimenti, già diffusi su scala mondiale, che promuovono, con successo, la libertà del codice, la diffusione incondizionata delle idee, l?espansione ? e non la riduzione ? del materiale in pubblico dominio, al fine di garantire una salvaguardia del nostro patrimonio culturale. Aderire ai principi di IP Justice e sostenere questa causa è, oggi, un modo concreto per ristabilire un equilibrio che non può che essere benefico per tutti, autori e consumatori.

Intervista a cura di Patrizio Tassone
Direttore editoriale di Hackers&C., Linux&C., Linux Pratico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DAVIDE GIUSEPPE DAMIATA scrive:
    SCARICARE CODICE KEY DI OFFICE SYSTEM
    Ho acquistato un nuovo computer HP quando devo usare programmi come WORD, EXEL, POINTI ...., ECC MI KIEDE IL CODICE KEY. IO NON LO POSSEGGO COME FARLO PER AVERLO, SI PUO' SCARICARE.GRAZIE.LA MIA E-MAIL E': davidegiuseppe.damiata@yahoo.itDAMIATA DAVIDE GIUSEPPE
  • Anonimo scrive:
    MSOffice manca l'appuntamento con l'XML
    internet news riporta di un test effettuato con la nuova versione di MSofficehttp://www.internetnews.com/dev-news/article.php/2109101sembra che la tanto decantata gestione del formato XML, che avrebbe favorito la condivisione aperta con altri applicativi dei documenti realizzati con msOffice, sia una emerita balla:sembra che quando si salva il proprio lavoro con office 2003, nel doc salvato viene salvato testo privo di formattazione, lasciando testo grezzo o quasi:"Reports are that when saving to XML, [Office 2003] strips out the presentation and formatting information, leaving near raw content."
    • cico scrive:
      Re: MSOffice manca l'appuntamento con l'XML
      Sarebbe piu' onesto se evitassi di fare il quotinge le riflessioni solo di una parte dell'articoloper supportare le tue idee anti-MSMolti leggono solo il quoting e le tue riflessionisenza andare a leggersi l'articolo che spiega benelimiti ed impatto reale della questione. However, Mark McWilliams, a software engineer and Office 2003 beta tester, said he has seen nothing to indicate that Office 2003 removes formatting information from files saved in .xml. He noted that he opened a heavily formatted .doc Microsoft Word file, saved the file as XML, and later opened the file in Word 2003. "The opened XML document looks exactly like the original .doc file," he said. "And if I open up the XML file in a text editor, I can see that all of the formatting is properly maintained in the XML file." Quindi tutto quello che devono fare i competitor e'parsarsi bene il file Still, Microsoft acknowledged that it is possible that some formatting information could be lost when saving to an XML file format. "If you save something in raw XML format, you may lose some of the really rich formatting like graphics," a Microsoft spokesman said. "That's inherent in the way XML works though (not just in Office 2003). It saves the data and some information about how that data is being presented/formatted in order to make the information easier to manipulate, search and reuse." e questo potrebbe limitare, ma dobbiamo anchetenere conto che: "When dealing with exchanging information internally, what is most important is not to bundle all collaborative features into making for a huge, cumbersome XML file that only certain applications can process, but rather to strip out all the presentation layer features and focus on just the data to be exchanged.....
  • Anonimo scrive:
    Potrebbe??
    "Una persona che redige un report di spesa - spiega Microsoft - potrebbe per esempio aver bisogno di informazioni provenienti da diverse fonti," [...]Ma va?? potrebbe! e infatti sicuramente è così!!solo che non ha certo bisogno delle cavolate che questi "geni" si inventano ogni volta... sarebbe sufficiente un sistema più snello e stabile...
  • Anonimo scrive:
    funzionalità speciale di OpenOffice.org
    con OpenOffice riesco a fare selezioni di più parti di testo usando il tasto Ctrl. Così riesco a selezionare più parole contemporaneamente su cui fare la stessa formattazione.Mi hanno detto che con msoffice questo non è possibile.è vero?
    • SiN scrive:
      Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
      - Scritto da: Anonimo
      Mi hanno detto che con msoffice questo non è
      possibile.

      è vero?
      Vero.CMQ questa funzionalità c'era già in Staroffice 5
      • Anonimo scrive:
        Re: funzionalità speciale di OpenOffice.

        Vero.
        CMQ questa funzionalità c'era già in
        Staroffice 5mi risulta che in office xp ci sia già
        • Anonimo scrive:
          Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
          - Scritto da: Anonimo

          Vero.

          CMQ questa funzionalità c'era già in

          Staroffice 5

          mi risulta che in office xp ci sia giàcon quello che costa offxp, continuo a usare OpenOffice. Grazie :-)tra l'altro ho scoperto che la versione di sviluppo di OOO permette l'esportazione in PDF.Ottimo, per tutti quelli come me che, usando Open Office, devono spedire documenti in .doc ai loro clienti. Ora c'è un altro formato "franco" oltre che il solito RTF
          • Anonimo scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.

            con quello che costa offxp, continuo a usare
            OpenOffice. Grazie :-)

            tra l'altro ho scoperto che la versione di
            sviluppo di OOO permette l'esportazione in
            PDF.se devi comprare office xp per la selezione multipla di world puoi anche farne a meno...come suite per lavori professionali in genere mi soddisfa di più di oo, quindi non posso parlare male di offxp, tieni conto che in ambito lavorativo spesso la funzionalità è più importante del prezzo, quindi almeno una licenza di off xp ci vuole.sono del parere che in quell'ambito i programmi si rincorrano a vicenda, su certe cose (e non poche) offxp è un prodotto di punta, su altre lo è corell, su altre ancora oo, quindi la situazione migliore sarebbe almeno avere alcune di licenze di un paio di suite diverse e per gli impiegati tanti oo; da un lato si prende il meglio di più mondi (anche se alcune funzioni saranno disponibili completamente solo su alcune postazioni), dall'altro ci si allena a pensare in termini di compatibilità, dall'altro si risparmiano un bel po di soldi. Ovviamente c'è però da sbattersi di più, sotto la bella intefaccia utont proof ci sono linguaggi di scripting diversi e miriadi di funzioni diverse, analoghe e non, quindi il supporto da parte del ced diventa più impegnativo, quindi sfruttare appieno questa situazione non è affatto alla portata di tutte le aziende.
        • SiN scrive:
          Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
          - Scritto da: Anonimo

          Staroffice 5

          mi risulta che in office xp ci sia giàPuò essere.Sicuramente non c'è nel 2000.
    • Anonimo scrive:
      Re: funzionalità speciale di OpenOffice.org
      Non so sulle vecchie versioni, ma su Office 2003 beta c'è.- Scritto da: Anonimo
      con OpenOffice riesco a fare selezioni di
      più parti di testo usando il tasto Ctrl.
      Così riesco a selezionare più parole
      contemporaneamente su cui fare la stessa
      formattazione.

      Mi hanno detto che con msoffice questo non è
      possibile.

      è vero?


      • SiN scrive:
        Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
        - Scritto da: Anonimo
        Non so sulle vecchie versioni, ma su Office
        2003 beta c'è.
        OK, d'accordo: Office adesso riesce a fare quello che StarOffice faceva 4 anni fa.^__________^(un po' come la famosa anteprima di stampa di Explorer, insomma)
        • Anonimo scrive:
          Re: funzionalità speciale di OpenOffice.

          OK, d'accordo: Office adesso riesce a fare
          quello che StarOffice faceva 4 anni fa.Grazie al cielo negli ultimi 4 anni hannopreferito dare retta ai customer feedbacked implementare ben altre cose che nonuna funzionalità così inutile...
          • Anonimo scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
            - Scritto da: Anonimo

            OK, d'accordo: Office adesso riesce a fare

            quello che StarOffice faceva 4 anni fa.

            Grazie al cielo negli ultimi 4 anni hanno
            preferito dare retta ai customer feedback
            ed implementare ben altre cose che non
            una funzionalità così inutile...inutile ?questa semplice funzionalità mi risparmia ogni ogni giorno molto lavorocome al solito l'utilità è una questione d'uso personale.Se Open Office ce l'ha e microsoft Office no, per me fa differenza, che quindi va bel oltre il prezzo e la questione del codice libero
          • Anonimo scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.


            Grazie al cielo negli ultimi 4 anni hanno

            preferito dare retta ai customer feedback

            ed implementare ben altre cose che non

            una funzionalità così inutile...

            inutile ?

            questa semplice funzionalità mi risparmia
            ogni ogni giorno molto lavoro

            come al solito l'utilità è una questione
            d'uso personale.Si mi immagino...Ci vuole poco a dimostrare che in unadiscussione è sempre possibile soteneretutto ed il contrario di tutto
            Se Open Office ce l'ha e microsoft Office
            no, per me fa differenza, che quindi va bel
            oltre il prezzo e la questione del codice
            liberoNon fa una piega, ma rimango molto scetticosull'utilità di _quella_ feature
          • Anonimo scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
            - Scritto da: Anonimo


            Grazie al cielo negli ultimi 4 anni
            hanno


            preferito dare retta ai customer
            feedback


            ed implementare ben altre cose che non


            una funzionalità così inutile...



            inutile ?



            questa semplice funzionalità mi risparmia

            ogni ogni giorno molto lavoro



            come al solito l'utilità è una questione

            d'uso personale.

            Si mi immagino...
            Ci vuole poco a dimostrare che in una
            discussione è sempre possibile sotenere
            tutto ed il contrario di tuttocome ci vuole poco anche a definire inutile qualcosa che no interessa a te

            Se Open Office ce l'ha e microsoft Office

            no, per me fa differenza, che quindi va
            bel

            oltre il prezzo e la questione del codice

            libero

            Non fa una piega, ma rimango molto scettico
            sull'utilità di _quella_ featuresi vede che non sei mai stato costretto a formattare testo in grande quantità
          • SiN scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
            - Scritto da: Anonimo
            Grazie al cielo negli ultimi 4 anni hanno
            preferito dare retta ai customer feedback
            ed implementare ben altre cosetipo?
            che non
            una funzionalità così inutile...CMQ invece quelli di OO hanno bene pensato di TOGLIERE quella cosa bellissima che era l'interfaccia MDI :-((((Cosa che peraltro hanno fatto anche quelli di Office.
          • Anonimo scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.


            Grazie al cielo negli ultimi 4 anni hanno

            preferito dare retta ai customer feedback

            ed implementare ben altre cose


            tipo?Sharepoint Team Services ed integrazionedei prodotti, integrazione con AnalysisServices, Web Components, progettiAccess ecc ecc ecc per non so quantipunti (che ti vai a cercare sul sito se uoi)
            CMQ invece quelli di OO hanno bene pensato
            di TOGLIERE quella cosa bellissima che era
            l'interfaccia MDI

            Cosa che peraltro hanno fatto anche quelli
            di Office.... basandosi sul feedback degli utenti.
          • SiN scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.
            - Scritto da: Anonimo

            Cosa che peraltro hanno fatto anche quelli

            di Office.

            ... basandosi sul feedback degli utenti.@#!@tenere aperte entrambe le laternative faceva schifo, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: funzionalità speciale di OpenOffice.

            @#!@:D
            tenere aperte entrambe le laternative faceva
            schifo, eh?Le trovi sulla Taskbar..:-) solidalizzo anche a me piacevano MDI
      • max scrive:
        Re: funzionalità speciale di OpenOffice.org
        - Scritto da: Anonimo
        Non so sulle vecchie versioni, ma su Office
        2003 beta c'è.c'è anche la possibilita di aprire, con excel, due file che si chiamano entrambi pippo.xls, ma che stanno in due directory differenti?questa cosa mi ha sempre irritatopeace
        • Anonimo scrive:
          Re: funzionalità speciale di OpenOffice.org

          c'è anche la possibilita di aprire, con
          excel, due file che si chiamano entrambi
          pippo.xls, ma che stanno in due directory
          differenti?No.Manda un feedback, vengono tutti letti,messi in un database centrali e prioritarizzati.Alcune feature vengono implementate solose ci sono sufficienti richieste.
  • vegeta scrive:
    troppo costoso
    sinceramente i prodotti office sono ottimi ma sono troppo costosi.sia chiaro io sono contro l'open source però,devo dire che non ho mai provato le alternative.Personalmente ho il vecchio office 2000 e resterà tale fino al 2030
    • Anonimo scrive:
      Re: troppo costoso
      - Scritto da: vegeta
      sinceramente i prodotti office sono ottimi
      ma sono troppo costosi.sia chiaro io sono
      contro l'open source però,devo dire che non
      ho mai provato le alternative.Personalmente
      ho il vecchio office 2000 e resterà tale
      fino al 2030certo, fai bene (ed hai ragione sul costo eccessivo),ma cosa succederà se ben prima del 2030 qualcuno ti obbligherà a comprare una nuova versione di Office perchè:a) il tuo nuovo PC (comprato in sostituzione di quello fulminato causa sbalzo di tensione e non più riparabile) si rifiuterà di installare il tuo Office 2000b) qualcuno ti invierà dei files (che devi aprire a tutti i costi) che il tuo Office 2000 si rifiuterà di aprire perchè "sono in un formato di Office più nuovo"c) etc, etc..... ?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: troppo costoso

        certo, fai bene (ed hai ragione sul costo
        eccessivo),
        ma cosa succederà se ben prima del 2030
        qualcuno ti obbligherà a comprare una nuova
        versione di Office perchè:

        a) il tuo nuovo PC (comprato in sostituzione
        di quello fulminato causa sbalzo di tensione
        e non più riparabile) si rifiuterà di
        installare il tuo Office 2000

        b) qualcuno ti invierà dei files (che devi
        aprire a tutti i costi) che il tuo Office
        2000 si rifiuterà di aprire perchè "sono in
        un formato di Office più nuovo"a) office XP oem 202 + iva che ,personalmente,non mi sembra una cifra folle (perchè poi non si possa installare 2000 lo sai solo te)b) si chiede a chi ha inviato il file di inviarlo in un formato precedente o si scarica un programmino per aprirlo :-)
        • gerry scrive:
          Re: troppo costoso
          - Scritto da: Anonimo
          a) office XP oem 202 + iva che
          ,personalmente,non mi sembra una cifra folle
          (perchè poi non si possa installare 2000 lo
          sai solo te)Domanda: ma OEM non starebbe solo per i software preinstallati sulla macchina? A quanto ne so non li puoi vendere separatamente, o no?
          b) si chiede a chi ha inviato il file di
          inviarlo in un formato precedente o si
          scarica un programmino per aprirlo :-)Vero, pochi sanno dell'esistenza di readers gratuiti per i formati MS.Eppure questi readers sono fermi a office97, non è un buon segno considerato anche l'intenzione di introdurre IRM
          • Anonimo scrive:
            Re: troppo costoso

            Domanda: ma OEM non starebbe solo per i
            software preinstallati sulla macchina?
            A quanto ne so non li puoi vendere
            separatamente, o no?parlava appunto di dover cambiare il pc fulminatocon uno nuovo sul quale ,per motivi misteriosi, nonpoteva installare office 2000.
            Vero, pochi sanno dell'esistenza di readers
            gratuiti per i formati MS.
            Eppure questi readers sono fermi a office97,
            non è un buon segno considerato anche
            l'intenzione di introdurre IRMuna volta l'anno ci si può anche dare una mossa,la pappa in bocca me la dava la mamma tantianni fa,da allora ho imparato a fare da solo. Aproposito,mi hanno appena rubato l'automobile(vero).Ecco fai conto che a Bill gliene frega di tequanto frega a te della mia auto,non vorrai mica l'esclusiva del "che me ne frega" :-) .
          • gerry scrive:
            Re: troppo costoso
            - Scritto da: Anonimo

            parlava appunto di dover cambiare il pc
            fulminato
            con uno nuovo sul quale ,per motivi
            misteriosi, non
            poteva installare office 2000. Già, ma gli OEM di solito sono un po' una fregatura. Quelli che conosco non hanno un straccio di CD di installazione, indi per cui se vogliono aggiungere una caratteristica non installata di default si attaccano.Però non so bene come funziona, è probabile anche che i CD ci siano ma vengono perso regolramente (ne conosco di gente che li perde due giorni dopo l'acquisto...)
          • Anonimo scrive:
            Re: troppo costoso

            Però non so bene come funziona, è probabile
            anche che i CD ci siano ma vengono perso
            regolramente (ne conosco di gente che li
            perde due giorni dopo l'acquisto...)in effetti i cd oem sono molto scivolosi :-(
          • Zeross scrive:
            Re: troppo costoso
            - Scritto da: gerry
            Domanda: ma OEM non starebbe solo per i
            software preinstallati sulla macchina?
            A quanto ne so non li puoi vendere
            separatamente, o no?No, ma ad esempio su un portatile per poter prendere un prodotto OEM basta acquistare un banco di ram...non so se mi sono spiegato...
            Vero, pochi sanno dell'esistenza di readers
            gratuiti per i formati MS.
            Eppure questi readers sono fermi a office97,No, non sono fermi al 97.Non farti ingannare dal nome, aprono anche i file di Office 2000 (e XP che sono praticamente uguali).Zeross
          • Anonimo scrive:
            Chiarimenti sulle licenze OEM
            Non è esatto.Da rivenditore (e purtroppo/per fortuna PARTNER MICROSOFT) posso garantirti che se non compri i prodotti OEM insieme ad un PC completo (beh, in effetti il monitor non serve....) non sei in regola con la licenza....Ah, deve essere tutto incluso nella stessa fattura e la licenza non è più valida se cambi il PC (leggi: PC nuovo=obbligo di comprare un'altra licenza!!!).Quindi, se per caso hai acquistato un PC con Windows XP OEM + Works SUite 2003 OEM (uno a caso: HP Pavilion) e poi ti accorgi che ti serve Excell, o ti compri Excell FULL (di listino siamo sui ? 500 ? + IVA, ma naturalmente te lo scontano un po') oppure Office XP FULL (che costa poco di più)!!!!!!!!Questo naturalmente se vuoi essere perfettamente in regola con le licenze Microsoft. Può darsi (e dico può darsi perchè non ho mai avutoil tempo di approfondire) che la legge italiana ti dia qualche scappatoia, ma come detto prima, non ne sono sicuro......Cordiali SalutiGabriele MaoretServizi & Sistemiwww.sersis.comwww.movemind.comgmaoret@sersis.com
          • Zeross scrive:
            Re: Chiarimenti sulle licenze OEM
            - Scritto da: Anonimo
            Non è esatto.
            Da rivenditore (e purtroppo/per fortuna
            PARTNER MICROSOFT) posso garantirti che se
            non compri i prodotti OEM insieme ad un PC
            completo (beh, in effetti il monitor non
            serve....) non sei in regola con la
            licenza....Guarda... per il legame licenza OEM/RAM su un portatile sono sicuro al 100%.Così come per Windows XP basta anche la sola scheda madre (tant'è che alcune versioni OEM di grossi distributori hanno già Windows XP attivato tramite appunto la scheda madre)Poi se tu vuoi raccontare cose diverse per vendere PC completi puoi farlo, non sarò certo io a dirti qualcosa...Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: troppo costoso

          a) office XP oem 202 + iva che
          ,personalmente,non mi sembra una cifra folleBeato te che i soldi li hai.... a me 242 ? (e qualche spicciolo) mi sembrano una cifra considerevole, visto che si parla di una versione OEM (e quindi dovrei avere acquistato anche il "resto" del PC) e che questa sarebbe una spesa obbligata e superflua dato che la versione precedente era più che bastante per i miei bisogni.
          (perchè poi non si possa installare 2000 lo
          sai solo te)Mai sentito parlare di Palladium ed altri scherzettini del genere ?
          b) si chiede a chi ha inviato il file di
          inviarlo in un formato precedente Certo, prova a chiederlo ad una amministrazione pubblica di fornirti il file in un "formato precedente"; qualche mese addietro ho scaricato dal sito della mia ASL un modulo in Word per una richiesta... Ti immagini telefonargli e dirgli: scusi me lo salva in formato diverso ? (lo so, l'esempio non è perfettamente calzante al giorno d'oggi, ma in un futuro ? Sarà sempre possibile aprire "legalmente" un file in formato word per mezzo di programmi compatibili, oppure le nuove leggi sul diritto d'autore vieteranno anche questo ?)
          o si scarica un programmino per aprirlo :-)Bravo, e se poi sul file ci devi anche lavorare ti basta il "viewer" ?Ciao....
        • Anonimo scrive:
          Re: troppo costoso
          - Scritto da: Anonimo


          certo, fai bene (ed hai ragione sul costo

          eccessivo),

          ma cosa succederà se ben prima del 2030

          qualcuno ti obbligherà a comprare una
          nuova

          versione di Office perchè:



          a) il tuo nuovo PC (comprato in
          sostituzione

          di quello fulminato causa sbalzo di
          tensione

          e non più riparabile) si rifiuterà di

          installare il tuo Office 2000



          b) qualcuno ti invierà dei files (che devi

          aprire a tutti i costi) che il tuo Office

          2000 si rifiuterà di aprire perchè "sono
          in

          un formato di Office più nuovo"
          a) office XP oem 202 + iva che
          ,personalmente,non mi sembra una cifra folle
          (perchè poi non si possa installare 2000 lo
          sai solo te)
          b) si chiede a chi ha inviato il file di
          inviarlo in un formato precedente o si
          scarica un programmino per aprirlo :-)
          Si, prova a chiedere ai gestori di un sito dello stato di convertirti in office2000 il modulo Unico 2007 =)Le pernacchie che ti faranno le sentiremo in tutt'Italia.
      • vegeta scrive:
        Re: troppo costoso
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: vegeta

        sinceramente i prodotti office sono ottimi

        ma sono troppo costosi.sia chiaro io sono

        contro l'open source però,devo dire che
        non

        ho mai provato le
        alternative.Personalmente

        ho il vecchio office 2000 e resterà tale

        fino al 2030

        certo, fai bene (ed hai ragione sul costo
        eccessivo),
        ma cosa succederà se ben prima del 2030
        qualcuno ti obbligherà a comprare una nuova
        versione di Office perchè:

        a) il tuo nuovo PC (comprato in sostituzione
        di quello fulminato causa sbalzo di tensione
        e non più riparabile) si rifiuterà di
        installare il tuo Office 2000

        b) qualcuno ti invierà dei files (che devi
        aprire a tutti i costi) che il tuo Office
        2000 si rifiuterà di aprire perchè "sono in
        un formato di Office più nuovo"

        c) etc, etc..... ?

        Ciaoal limite mi compro una versxione precedente ma questi prodotti,quando escono sono troppo costosi
  • Anonimo scrive:
    e PowerPoint???
    Dall'articolo, non si capisce bene se sara' compreso nella suite base...ZioBill***fight against linux and open source***
    • Anonimo scrive:
      Re: e PowerPoint???
      Oops, c'è rimasto sulla penna ;-) Ora lo abbiamo aggiunto alla lista di applicativi di Office 2003.Grazie, ciao! ;-)La redazione- Scritto da: Anonimo
      Dall'articolo, non si capisce bene se sara'
      compreso nella suite base...

      ZioBill
      ***fight against linux and open source***
    • Anonimo scrive:
      Re: e PowerPoint???
      Tranquillo, pataccapoint è incluso nel pacco :)
  • Anonimo scrive:
    quando esce?
    io sono molto soddisfatto di office di MS e non vedo l'ora dell'uscita della versione 11.sapete per quando è programmata?grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: quando esce?
      - Scritto da: Anonimo
      io sono molto soddisfatto di office di MS e
      non vedo l'ora dell'uscita della versione
      11.Una curiosità..... Se sei molto soddisfatto dell'attuale versione di MS Office.... perchè vuoi cambiarla ?
      • SiN scrive:
        Re: quando esce?
        - Scritto da: Anonimo
        E' una prassi abbastanza comune. sarà anche una prassi, ma non ci vedo molta logica.
        • Anonimo scrive:
          Re: quando esce?
          Mi sa che qui non "ci si vede logica" solo se l'oggetto dell'upgrade è un prodotto MS.Se fosse una versione di Linux o di OpenOffice sareste tutti qui a scambiarvi i puntatori.- Scritto da: SiN

          - Scritto da: Anonimo


          E' una prassi abbastanza comune.

          sarà anche una prassi, ma non ci vedo molta
          logica.
          • SiN scrive:
            Re: quando esce?
            - Scritto da: Anonimo
            Mi sa che qui non "ci si vede logica" solo
            se l'oggetto dell'upgrade è un prodotto MS.Ci vedo logica solo se l'upgrade è necessario e/o opportuno
            Se fosse una versione di Linux o di
            OpenOffice sareste tutti qui a scambiarvi i
            puntatori.Sul mio PC c'è tuttora una Mandrake 7.1PS: il quoting, questo sconosciuto?
          • Anonimo scrive:
            Re: quando esce?
            democrazia = uno può usare il prodotto che vuolemonopolio=uno è obbligato a usare un prodottovedi te :-)
          • SiN scrive:
            Re: quando esce?
            - Scritto da: Anonimo

            democrazia = uno può usare il prodotto che
            vuole
            monopolio=uno è obbligato a usare un prodotto
            vedi te :-)e perchè lo dici a me?
          • Anonimo scrive:
            Re: quando esce?

            Se fosse una versione di Linux o di
            OpenOffice sareste tutti qui a scambiarvi i
            puntatori.
            forse ti sfugge che OO e` gratis, mentre questo Office costera` almeno 300-400$se OO fosse a pagamento mi terrei la 1.0.2 per un bel po' (anzi, passerei ad AbiWord :P)
          • Anonimo scrive:
            Re: quando esce?
            - Scritto da: Anonimo
            Mi sa che qui non "ci si vede logica" solo
            se l'oggetto dell'upgrade è un prodotto MS.Mi spiace. Non ci si vede logica se un oggetto che mi va bene devo sostituirlo con un altro che fa esattamente le stesse cose, ma che mi costa qualche biglietto da cento euro...
            Se fosse una versione di Linux o di
            OpenOffice sareste tutti qui a scambiarvi i
            puntatori.I puntache ? Mica stiamo parlando di programmazione in C....Comunque: OpenOffice e Linux te li scarichi gratis, quindi il problema non si pone. Per quanto riguarda OpenOffice se fosse a pagamento varrebbe lo stesso discorso. Per quanto riguarda Linux invece ti ricordo che un sistema operativo va aggiornato anche per altri motivi. E spesso gli aggiornamenti consistono in un cambio di versione. Comunque io uso una Debian Stable, che non è esattamente nota per essere aggiornata alle ultimissime novità.....
      • Anonimo scrive:
        Re: quando esce?
        - Scritto da: Anonimo[...]
        E' una prassi abbastanza comune.[...]Obsolescenza programmata. Mai richiesta dal mercato. La ragion d'essere del marketing.Saluti. CP/M
  • Anonimo scrive:
    OpenOffice 1.0.2
    Proprio ieri l'ho installato su un IBM P4 1800, 128 MB, un classico PC da ufficio. Ho provato ad aprire tutti i documenti (anche grossi e complessi) della mia rete aziendale con immagini inserite, tabelle, fogli di calcolo di Excel, presentazioni di PowerPoint. Tutte funzionano, si leggono correttamente, sono impaginate perfettamente Ho poi proseguito i miei test sull'applicativo: tempi di apertura dei vari programmi, dei documenti ecc e sono decisamente rimasto piacevolmente sorpreso. E' veramente un buon prodotto. Cara Microsoft, con le tue politiche di strozzinaggio ci hai stufato: le nostre 200 licenze di office non penso che le rinnoveremo più. Anche la direzione della mia azienda è daccordo (e non è solo una questione di costi). Piuttosto devo ancora provare StarOffice visto che dicono sia anche meglio di OpenOffice.OpenOffice funziona, è stabile ed ha prestazioni accettabili. Quindi M$ addio.
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice 1.0.2
      La mia esperienza purtroppo é diversa!!!E' da un anno che tento di far usare OO ma non ci riesco per vari motivi:- A parita di HW e OS risulta piu lento a caricarsi (conosco perfettamente i motivi).- I documenti creati con Word non vengono formattati allo stesso modo in OO (parlo di 80 90 Mb con tabelle e immaini sparse).- La stampa é piu difficoltosaParlo dell'utilizzo di profani che sono abituati ad utilizzare esclusivamente degli strumenti specifici (Word ed Excel) per creare rapporti e calcoli.- Un foglio creato con Excel di 120Mb con riferimenti a circa 30 Tab con grafici manda in completo crash OO- Personalmente uso attualmente Linux RH8, OO non riesce a trattare 2 colonne da 30000 record (o va in crash o bisogna attendere circa 20 secondi a comando).- Attualmente per file di queste dimensioni non é possibile usare OO.La mia momentanea soluzione é stata di Installare Office2000 con Wine su Linux questi sono i risultati:- Documento Word di 80 MbIn WindowsXP blocchi + crash + 2 minuti a caricamentoIn Linux circa 2 secondi per caricare dal momento che clicco su Nautilus il Documento (mostruoso non credo ancora ai miei occhi).La stampa manda in crash Word2000 su Linux con Wine (chiude e basta).Documento Excel da 120MbIn WindowsXP circa 20 seocndi di caricamento e poi lavora fluido senza problemi se non attese di 10-20 secondi per ogni grafico che aggiungo (grafico che effettua interpolazione di sesto grado su 30000 punti ovvero coppie di records).In Linux circa 5 secondi di caricamento e poi nessun problema (risposta in tempo reale o 1 o 2 secondi).Il comando di stampa manda in crash tutto.Considerando che nella sezione dove lavoro l'utilizzo di Windows é relegato a questa funzione di Office, penso che se il sistema rimane stabile, posso convertire tutto il corridoio a Linux + M$Office2000 + Wine.Tra l'altro sono riuscito ad installare allo stesso modo Outlook 2000 (per i durio a morire), IE 6, Adobe PhotoDeluxe, e M$ Photo Editor.Considerata l'esperienza positiva di M$Office su Mac..la domanda sporge spontanea...ma come ca...zo é che M$Office funziona cosi bene su questi OSs (anche in emulazione)..e su WindowsXP (tecnologia NT) fa cagare??Mah!A voi il beneficio del dubbio...
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice 1.0.2
        un file di word da 80MB????un file di excel da 120MB????ho visto tesi fatte con LaTeX che in ps occupavano meno di 3MB (200 pagine con immagini).qui non e` (solo) un problema di applicativo, ma di utente. non e` che ci sono immagini bitmap 4000x3000 (tanto per dirne una)?E` chiaro che un mostro del genere ti crea problemiraist
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenOffice 1.0.2
          - Scritto da: Anonimo
          un file di word da 80MB????
          un file di excel da 120MB????
          ho visto tesi fatte con LaTeX che in ps
          occupavano meno di 3MB (200 pagine con
          immagini).
          qui non e` (solo) un problema di
          applicativo, ma di utente. non e` che ci
          sono immagini bitmap 4000x3000 (tanto per
          dirne una)?
          E` chiaro che un mostro del genere ti crea
          problemi

          raistaggiungerei anche... 120 mega di file di excel?!? non e' ora di passare a qualcosa di piu' serio? di un foglio di calcolo? magari un piccolo db?!?per il file di word.. non ho parole, ma ignoro una soluzione semplice (che non sia utilizzare piu' files con un indice che apre i corrispettivi files su richiesta..).che dire.. buona fortuna! :/A.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Il file di 120Mb in Excel lo ha creato in 1 ora una persona che non sa programmare.Semplicemente riceve dei dati di valori di temperature, ha bisogno di graficare al volo e di aggiungere dei suoi dati di temperature per fare dei confronti...tutto a mano libera, copia ed incolla punta e clicca nel giro di un ora.E secondo te bisognerebbe chiamare un programmatore per fargli programmare un DB e chissa cos'altro...per un semplice lavoro del genere??A questo punto meglio occupare 120Mb di HD (tanto lo hai gia pagato), aspettare 5 minuti che si carica e lavorare.La RAM di 1 GB gia é stata pagata, quindi meglio usarla.Questo é il discorso!!!Ed é il discorso che si fanno tutti senza rendersene conto.Non si puo avere sempre un approccio da programmatori...a volte bisogna vederla anche da semplici consumatori disposti a piccoli sacrifici al costo dellacomplessita o della diversita.Che sia giusto o meno le cose stanno cosi...
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            :) non arrabbiarti :)non so cosa ci sia nei tuoi files, solitamente sono dati "incrementali", dove si aggiungono sempre nuovi dati a quelli attuali..bhe', se e' come dici, in un'ora se la cava, bhe' allora fai bene a farlo lavorare per un'ora.. :)azzolina pero', 120Mb sono una botta ;)credo che manco in MS abbiano mai testato un filettone cosi' grosso :))A.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Scusami se ho lascito intendere di arrabbiarmi.Assolutamente volevo essere propositivo.Effettivamente potrebbe rappresentare un problema al limite.E noi ci stiamo scontrando risolvendo, per quanto mi riguarda, con Linux.Intanto che si diffonde la cultura e la tecnologia di Linux per me é una grande vittoria personale.Speriamo che regge e va avanti...ma considerando il prossimo Office system e considerando la mania di installare le novita a destra e a manca, penso che per ora trovero non pochi attriti...ma come gia si sa...chi la dura la vince!!
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            Scusami se ho lascito intendere di
            arrabbiarmi.
            Assolutamente volevo essere propositivo.:)) ok :))

            Effettivamente potrebbe rappresentare un
            problema al limite.E noi ci stiamo
            scontrando risolvendo, per quanto mi
            riguarda, con Linux.
            Intanto che si diffonde la cultura e la
            tecnologia di Linux per me é una grande
            vittoria personale.idem per me, anche se odio le guerre di religione che si vedono su questo forum. Io considero il PC un tool per il lavoro, percio' scelgo in base al tool che mi permette di lavorare meglio per risolvere il "problema" del momento. Percio', win o linux o unix per me e' lo stesso, basta che mi offra tools decenti per lavorare (esempio: se devo sviluppare in VB una cavolata di 4 form, non mi metto di certo a installare mono, lo faccio sotto windows e via).
            Speriamo che regge e va avanti...ma
            considerando il prossimo Office system e
            considerando la mania di installare le
            novita a destra e a manca, penso che per ora
            trovero non pochi attriti...ma come gia si
            sa...chi la dura la vince!!questa mania ce l'ho anche io.. ti scrivo da win 2003 enterprise server (RC2) su un laptop.. eheh :))Purtroppo, per il tuo problema, non conoscendo nulla al riguardo (dati che arrivano, formati uscenti..), non posso aiutarti, forse qualche "script" di import/export (tipo da excel a XML), possono poi aiutarti a fare qualcosa di piu' "veloce"..Buona fortuna :)A.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            Intanto che si diffonde la cultura e la
            tecnologia di Linux per me é una grande
            vittoria personale.Perche` non provare a usare carta e matita?Tecnologia e` una cosa, cultura un'altra.Probabilmente tutte quelle temperature da rilevare sono inutili, indizio di un processo aziendale bacato.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            Perche` non provare a usare carta e matita?
            Tecnologia e` una cosa, cultura un'altra.
            Probabilmente tutte quelle temperature da
            rilevare sono inutili, indizio di un
            processo aziendale bacato.E' arrivato l'espertone di organizzazione aziendale !Ma lo hai letto il thread prima di scrivere ?Ha detto che lavora in un centro di ricerca !Quelle temperature molto probabilmente saranno risultati di proveesperimenti o quant'altro !
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Intanto che si diffonde la cultura e la

            tecnologia di Linux per me é una grande

            vittoria personale.

            Perche` non provare a usare carta e matita?
            Tecnologia e` una cosa, cultura un'altra.
            Probabilmente tutte quelle temperature da
            rilevare sono inutili, indizio di un
            processo aziendale bacato.E' chiaro che non sai esattamente di cosa si sta parlando!!!Qui arrivano campionamenti di temperature-tempo di circa 120 minuti di procasso effettuati con delle opportune macchine.Questi dati sono sottoforma di coppie Tempo Temperatura.Parlo di circa 70-80 mila righe di campionamento.La sensibilita richiesta per l'analisi é dell'ordine del Delta t di camionamento ed io per ridimensionare i dati devo effettuare una interpolazione esponenziale che cerchi di non discretizzare troppo il dominio per non perdere tutta la precisione (che gia in fase di campionamento é stata adeguatamente persa).Tutto si riduce a prendere Excel caricare il foglio csv ed importare i dati.Graficare.Aggiungere i dati vecchi.Graficare.Confrontare le variazioni visivamente.Valutare.Usare il grafico interattivamente in un Documento Word (che si aggiorna automaticamente).Carta e matita??Fino a che punto?Ma sei sicuro di quello che dici?Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: mutek

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Intanto che si diffonde la cultura e la


            tecnologia di Linux per me é una grande


            vittoria personale.



            Perche` non provare a usare carta e
            matita?

            Tecnologia e` una cosa, cultura un'altra.

            Probabilmente tutte quelle temperature da

            rilevare sono inutili, indizio di un

            processo aziendale bacato.


            E' chiaro che non sai esattamente di cosa si
            sta parlando!!!
            Qui arrivano campionamenti di
            temperature-tempo di circa 120 minuti di
            procasso effettuati con delle opportune
            macchine.
            Questi dati sono sottoforma di coppie Tempo
            Temperatura.
            Parlo di circa 70-80 mila righe di
            campionamento.
            La sensibilita richiesta per l'analisi é
            dell'ordine del Delta t di camionamento ed
            io per ridimensionare i dati devo effettuare
            una interpolazione esponenziale che cerchi
            di non discretizzare troppo il dominio per
            non perdere tutta la precisione (che gia in
            fase di campionamento é stata adeguatamente
            persa).
            Tutto si riduce a prendere Excel caricare il
            foglio csv ed importare i
            dati.Graficare.Aggiungere i dati
            vecchi.Graficare.Confrontare le variazioni
            visivamente.Valutare.Usare il grafico
            interattivamente in un Documento Word (che
            si aggiorna automaticamente).
            Carta e matita??
            Fino a che punto?
            Ma sei sicuro di quello che dici?
            CiaoCiao,ha ragione chi ti ha suggerito di cambiare strumento.PC = Personal Computer = Calcolatrice + TelevisorePer elaborare la quantita` di dati a cui fai riferimento non va bene Excel, non va bene il PC.Cosa sono "le opportune macchine" di cui parli?Probabilmente un calcolatore analogico e` piu` adeguato.
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: mutek



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            Intanto che si diffonde la cultura
            e la



            tecnologia di Linux per me é una
            grande



            vittoria personale.





            Perche` non provare a usare carta e

            matita?


            Tecnologia e` una cosa, cultura
            un'altra.


            Probabilmente tutte quelle temperature
            da


            rilevare sono inutili, indizio di un


            processo aziendale bacato.





            E' chiaro che non sai esattamente di cosa
            si

            sta parlando!!!

            Qui arrivano campionamenti di

            temperature-tempo di circa 120 minuti di

            procasso effettuati con delle opportune

            macchine.

            Questi dati sono sottoforma di coppie
            Tempo

            Temperatura.

            Parlo di circa 70-80 mila righe di

            campionamento.

            La sensibilita richiesta per l'analisi é

            dell'ordine del Delta t di camionamento ed

            io per ridimensionare i dati devo
            effettuare

            una interpolazione esponenziale che cerchi

            di non discretizzare troppo il dominio per

            non perdere tutta la precisione (che gia
            in

            fase di campionamento é stata
            adeguatamente

            persa).

            Tutto si riduce a prendere Excel caricare
            il

            foglio csv ed importare i

            dati.Graficare.Aggiungere i dati

            vecchi.Graficare.Confrontare le variazioni

            visivamente.Valutare.Usare il grafico

            interattivamente in un Documento Word (che

            si aggiorna automaticamente).

            Carta e matita??

            Fino a che punto?

            Ma sei sicuro di quello che dici?

            Ciao

            Ciao,
            ha ragione chi ti ha suggerito di cambiare
            strumento.Ero sempre io non loggato!!Mi sono autoconsigliato.
            PC = Personal Computer = Calcolatrice +
            Televisore
            Per elaborare la quantita` di dati a cui fai
            riferimento non va bene Excel, non va bene
            il PC.Per elaborare quella quantita di dati ed avere uno strumento tutto in uno (elaboratore workstation, Office, controllo posta, terminale Linux remoto, cazzeggio internet, giochini del cazzo...non i miei), non vedo alternative.Ovvero quello che i dirigenti di questa azienda vogliono
            Cosa sono "le opportune macchine" di cui
            parli?Presto detto:Scheda covertitore Analogico digitale per segnali funzionante su banalissimo PC con WindowsNT ed un programma sviluppato ad hoc per quel tipo di processo (il resto é segreto industriale mi dispiace).Campiona il segnale grafica real time ed esporta in file ascii o direttamente in Excel.Queste apparecchiature sono presso i nostri clienti che le usano per il loro quotidiano controllo di processo.Poi a noi ci danno il file esportato...e qui comincia la tiri tara.
            Probabilmente un calcolatore analogico e`
            piu` adeguato.E come si chiama e dove lo vendono?Grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            ti prego di non dire piu` eresie del genere: un calcolatore analogico? ma sei impazzito?basterebbe buttare word ed excel nel cesso ed usare, chesso`, matlab (o un suo clone free) o qualche altro programma imbecille e gnuplot, tanto, vista l'elaborazione che devi fare impari i comandi in un pomeriggio (a dire tanto)
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            Questi dati sono sottoforma di coppie Tempo
            Temperatura.
            Parlo di circa 70-80 mila righe di
            campionamento.
            La sensibilita richiesta per l'analisi é
            dell'ordine del Delta t di camionamento ed
            io per ridimensionare i dati devo effettuare
            una interpolazione esponenziale che cerchi
            di non discretizzare troppo il dominio per
            non perdere tutta la precisione (che gia in
            fase di campionamento é stata adeguatamente
            persa).Appunto... un lavoro inutile
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo

            Questi dati sono sottoforma di coppie
            Tempo

            Temperatura.

            Parlo di circa 70-80 mila righe di

            campionamento.

            La sensibilita richiesta per l'analisi é

            dell'ordine del Delta t di camionamento ed

            io per ridimensionare i dati devo
            effettuare

            una interpolazione esponenziale che cerchi

            di non discretizzare troppo il dominio per

            non perdere tutta la precisione (che gia
            in

            fase di campionamento é stata
            adeguatamente

            persa).

            Appunto... un lavoro inutileDella serie: non so di cosa si sta parlando. Ma la mia cazzata devo pur dirla.....P.S. Sono un altro...
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Immagino che ai tuoi occhi potrebbe sembrare un lavoro inutile.Potrebbe anche essere (per me no!).Ma tutto cio riesce a fatturare qualche milione di euro all'azienda.Figuriamoci se essa si preoccupa di quale strumento utilizzi.O perdi tempo o non perdi tempo...basta che lo fai (sulle nostre spalle)...quindi di fronte a me ho un vero e proprio muro di gomma.Ti assicuro che comunque sia...il risultato di questo 'lavoro inutile'...é utilissimo!!- Scritto da: Anonimo

            Questi dati sono sottoforma di coppie
            Tempo

            Temperatura.

            Parlo di circa 70-80 mila righe di

            campionamento.

            La sensibilita richiesta per l'analisi é

            dell'ordine del Delta t di camionamento ed

            io per ridimensionare i dati devo
            effettuare

            una interpolazione esponenziale che cerchi

            di non discretizzare troppo il dominio per

            non perdere tutta la precisione (che gia
            in

            fase di campionamento é stata
            adeguatamente

            persa).

            Appunto... un lavoro inutile
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: mutek
            Immagino che ai tuoi occhi potrebbe sembrare
            un lavoro inutile.Da come lo descrivi e` inutilmente complesso.
            Potrebbe anche essere (per me no!).
            Ma tutto cio riesce a fatturare qualche
            milione di euro all'azienda.Figuriamoci se
            essa si preoccupa di quale strumento
            utilizzi.Probabilmente un'azienda a capitale pubblico o con commesse statali o militari che non si preoccupa degli strumenti idioti che usa, tanto il fatturato arriva comunque.
            O perdi tempo o non perdi
            tempo...basta che lo fai (sulle nostre
            spalle)...quindi di fronte a me ho un vero e
            proprio muro di gomma.

            Ti assicuro che comunque sia...il risultato
            di questo 'lavoro inutile'...é utilissimo!!
            E` il processo che e` farraginoso.

            - Scritto da: Anonimo


            Questi dati sono sottoforma di coppie

            Tempo


            Temperatura.


            Parlo di circa 70-80 mila righe di


            campionamento.


            La sensibilita richiesta per l'analisi
            é


            dell'ordine del Delta t di
            camionamento ed


            io per ridimensionare i dati devo

            effettuare


            una interpolazione esponenziale che
            cerchi


            di non discretizzare troppo il dominio
            per


            non perdere tutta la precisione (che
            gia

            in


            fase di campionamento é stata

            adeguatamente


            persa).



            Appunto... un lavoro inutile
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            Intanto che si diffonde la cultura e la
            tecnologia di Linux per me é una grande
            vittoria personale.che si diffonda
            Speriamo che regge e va avanti...mache regga e vadasigh
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            E secondo te bisognerebbe chiamare un
            programmatore per fargli programmare un DB
            e chissa cos'altro...per un semplice lavoro
            del genere??Guarda che gli informatici servono proprio a questo. Non ci sono solo i guru, ci sono anche figure di profilo piu' basso ma non per questo meno importanti. Se tu avessi consultato un "esperto" magari avrebbe potuto suggerirti diverse soluzioni per il tuo problema. Ad esempio, butto li', senza coinvolgere un DB, creare un file di testo e poi farlo processare da gnuplot o matlab.
            A questo punto meglio occupare
            120Mb di HD (tanto lo hai gia pagato),
            aspettare 5 minuti che si carica e
            lavorare.La RAM di 1 GB gia é stata pagata,
            quindi meglio usarla.Questo é il discorso!!!I 5 minuti di attesa li paghi ogni volta. Li paghi in termini di tempo e di "noia". Quella persona potrebbe probabilmente fare cose piu' intelligenti ed utili in quei 5 minuti.
            Ed é il discorso che si fanno tutti senza
            rendersene conto.Perfettamente comprensibile, ma ci sono altri punti di vista.
            Non si puo avere sempre un approccio da
            programmatori...a volte bisogna vederla
            anche da semplici consumatori disposti a
            piccoli sacrifici al costo dellacomplessita
            o della diversita.In questo caso, se permetti, non hai avuto un approccio da consumatore ma da "immodesto" (senza offesa). In sintesi il tuo percorso e' stato: ho un problema, conosco una soluzione, la applico. Parafrasando: ho il mal di gola, ho lo sciroppo, lo prendo. Un consulto medico, probabilmente, sarebbe stato piu' indicato. Almeno la prima volta.
            Che sia giusto o meno le cose stanno cosi...Le cose si possono anche cambiare, se e quando serve. CiaoFranz
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            E secondo te bisognerebbe chiamare un

            programmatore per fargli programmare un
            DB

            e chissa cos'altro...per un semplice
            lavoro

            del genere??
            Guarda che gli informatici servono proprio a
            questo. Non ci sono solo i guru, ci sono
            anche figure di profilo piu' basso ma non
            per questo meno importanti. Se tu avessi
            consultato un "esperto" magari avrebbe
            potuto suggerirti diverse soluzioni per il
            tuo problema. Ad esempio, butto li', senza
            coinvolgere un DB, creare un file di testo e
            poi farlo processare da gnuplot o matlab.
            Io non decido nulla.Sono un semplice dipendente e la voro nel sottobosco.Sono anche illegale.Non dovrei proprio prendere queste iniziative.Sopra di me c'é una piramite di incompetenti forti che guardano esclusivamente i propri interessi senza preoccuparsi minimamente della colletivita aziendale e dell'efficienza della sua produttivita.Per il resto il tuo discorso fila.Guarda che io la penso come te ma vorrei fare anche capire l'ignoranza che poervade anche in temrini di presa di coscienza per fare investimenti.Se avessi tempo farei un'applicazione in Python (ScyPy) che riformerebbe il concetto di foglio di calcolo...con tutti gli automatismi al seguito...un po come intenderesti tu.Per Word sarebbe sufficiente creare una piccola applicazione in PHP dove l'utente si limita a scrivere semplice testo con un browser, aggiungere immagini e settare titoli...magari usando framework gia disponibili (Wiki o altro).Io svolgo tutt'altra funzione (sono un ricercatore sui materiali) e quindi non é che posso fare anche il programmatore....c'é un limite strutturale legato alla funzione della capacita nel tempo!!Intanto ho risolto cosi, poi vedremo, speriamo bene!!


            A questo punto meglio occupare

            120Mb di HD (tanto lo hai gia pagato),

            aspettare 5 minuti che si carica e

            lavorare.La RAM di 1 GB gia é stata
            pagata,

            quindi meglio usarla.Questo é il
            discorso!!!
            I 5 minuti di attesa li paghi ogni volta. Li
            paghi in termini di tempo e di "noia".
            Quella persona potrebbe probabilmente fare
            cose piu' intelligenti ed utili in quei 5
            minuti.Sicuramente é cosi.Anzi il guadagno in usabilita globale porterebbe sicuramente a dei benefici globali non quantificabili.Non siamo macchine, ma esseri analogici.


            Ed é il discorso che si fanno tutti senza

            rendersene conto.
            Perfettamente comprensibile, ma ci sono
            altri punti di vista.


            Non si puo avere sempre un approccio da

            programmatori...a volte bisogna vederla

            anche da semplici consumatori disposti a

            piccoli sacrifici al costo
            dellacomplessita

            o della diversita.
            In questo caso, se permetti, non hai avuto
            un approccio da consumatore ma da
            "immodesto" (senza offesa). No problem
            In sintesi il
            tuo percorso e' stato: ho un problema,
            conosco una soluzione, la applico.
            Parafrasando: ho il mal di gola, ho lo
            sciroppo, lo prendo. Un consulto medico,
            probabilmente, sarebbe stato piu' indicato.
            Almeno la prima volta.
            In verita non é il mio vero pensiero.Sono stato portavoce del male che pervade questa e sicuramente una grossa classe delle aziende Italiane.Personalmente sono del pensiero che prevenire é meglio di curare.


            Che sia giusto o meno le cose stanno
            cosi...
            Le cose si possono anche cambiare, se e
            quando serve.
            Come si dice: Chi ha il pane non ha i denti.La classe dirigenziale Italiana ha il OPane...io, te ed altri hanno i denti!!
            Ciao
            Franz
            Grazie,Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo


            Io non decido nulla.
            Sono un semplice dipendente e la voro nel
            sottobosco.Sono anche illegale.Non dovrei
            proprio prendere queste iniziative.
            Sopra di me c'é una piramite di incompetenti
            forti Ho vissuto situazioni analoghe. Di norma evito di fare "guerre", mi basta fare buon uso della mia liberta'. Quando le persone si accorgono che io faccio in maniera piu' efficiente certe cose, si incuriosiscono... toccali nel portafoglio se vuoi la loro attenzione :) Sono gia' 3 distinte realta' produttive che "inquino" con le mie idee: non ho ribaltato il mondo, s'intende, ma ho spostato i sassolini... e a furia di sassolini si muovono anche i monti.
            Come si dice: Chi ha il pane non ha i denti.
            La classe dirigenziale Italiana ha il
            OPane...io, te ed altri hanno i denti!!Con la calma e la pazienza si ottiene quasi tutto. Per il resto, c'e' il bazooka! :))
            Grazie,
            LucaGrazie a te,Franz
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            Non si puo avere sempre un approccio da
            programmatori...a volte bisogna vederla
            anche da semplici consumatori disposti a
            piccoli sacrifici al costo dellacomplessita
            o della diversita.
            Che sia giusto o meno le cose stanno cosi...Grazie al cielo qualcuno la smette di pensareche il mondo sia fatto di informatici.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            il mondo
            considera gli informatici o del tutto
            inutili o dotati di superpoteri.Su questo concordo, ma quello chevolevo dire e' che troppo spesso gliinformatici considerano il resto del mondo,gli utenti, come delle persone ignoranti datrasformare in esperti di informatica perpermettergli di svolgere il proprio lavoro.Ben vengano tutte le semplificazioni chepermettono alla gente normale di sfruttarela tecnologia, anche a costo del rigore edell'eleganza informatica (che comunquepossono sempre rimanere un obiettivo).
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo

            il mondo

            considera gli informatici o del tutto

            inutili o dotati di superpoteri.

            Su questo concordo, ma quello che
            volevo dire e' che troppo spesso gli
            informatici considerano il resto del mondo,
            gli utenti, come delle persone ignoranti da
            trasformare in esperti di informatica per
            permettergli di svolgere il proprio lavoro.Sono ignoranti, se scelgono di usare strumenti che non sanno usare restano ignoranti finche` qualcuno non li aiuta.

            Ben vengano tutte le semplificazioni che
            permettono alla gente normale di sfruttare
            la tecnologia, anche a costo del rigore e
            dell'eleganza informatica (che comunque
            possono sempre rimanere un obiettivo).Dipende, se guidi un'utilitaria ti tornerebbe utile il cambio automatico (semplificazione per gente normale), se devi elaborare dati complessi ti serve uno strumento all'altezza, che di conseguenza non puo` che essere rigoroso. L'eleganza e` di chi lo usa.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            Il file di 120Mb in Excel lo ha creato in 1
            ora una persona che non sa programmare.e adesso hai una barcata di problemi (ben descritti dal tuo primo post)...Ok, la scelta e' tua, pero' cosa farai se per esempio il file dovesse raggiungere le dimensioni limite di excel? Probabilmente creare un accrocchio peggiore, che avresti potuto evitare spendendo un po' piu' di temp all'inizio del progettoScusa se ti dovesse sembrare una critica, ma io ho passato un anno a risolvere problemi generati da boss che pretendono di essere programmatori, generando quotidianamente valanghe di simili problemiBuon lavoro, e fai un bel po' di back-up :)
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo


            Il file di 120Mb in Excel lo ha creato in
            1

            ora una persona che non sa programmare.

            e adesso hai una barcata di problemi (ben
            descritti dal tuo primo post)...Sicuramente.

            Ok, la scelta e' tua, pero' cosa farai se
            per esempio il file dovesse raggiungere le
            dimensioni limite di excel? Non ho specificato che questa opzione per ora non é possibile.Esso rappresenta un caso limite.In 4 anni che lavoro qui la media é di 80 Mb a file Excel.Normalmente non viene mai superata.E' proprio la tipologia di processo che studiamo che alla fine non produce piu di tanto dei dati che crescono all'inverosimile.Non é come avere un DB contabile che a parte le politiche di backup potrebbe crescere con una funzione legata agli anni di vita di una azienda.Qui l'approccio é a batch.Questi rtuotano intorno agli 80Mb ed ora un caso da 120Mb ma so perfettamente che risuccedera tra 2 anni o piu.
            Probabilmente
            creare un accrocchio peggiore, che avresti
            potuto evitare spendendo un po' piu' di temp
            all'inizio del progettoHo le mani legate.MI posso muovere fino ad un certo punto.

            Scusa se ti dovesse sembrare una critica, ma
            io ho passato un anno a risolvere problemi
            generati da boss che pretendono di essere
            programmatori, generando quotidianamente
            valanghe di simili problemiCritica=Arricchimento della Conoscenza

            Buon lavoro, e fai un bel po' di back-up :)Sicuramente.Grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2


            Scusa se ti dovesse sembrare una critica,
            ma

            io ho passato un anno a risolvere problemi

            generati da boss che pretendono di essere

            programmatori, generando quotidianamente

            valanghe di simili problemi

            Critica=Arricchimento della Conoscenza La critica che mi facevano piu' spesso i boss casinisti di excel era "Fa schifo, rifallo" "come?" "meglio!", per poi sparire...



            Buon lavoro, e fai un bel po' di back-up
            :)

            Sicuramente.

            Grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            Il file di 120Mb in Excel lo ha creato in 1
            ora una persona che non sa programmare.
            Semplicemente riceve dei dati di valori di
            temperature, ha bisogno di graficare al volo
            e di aggiungere dei suoi dati di temperature
            per fare dei confronti...tutto a mano
            libera, copia ed incolla punta e clicca nel
            giro di un ora.
            E secondo te bisognerebbe chiamare un
            programmatore per fargli programmare un DB
            e chissa cos'altro...per un semplice lavoro
            del genere??A questo punto meglio occupare
            120Mb di HD (tanto lo hai gia pagato),
            aspettare 5 minuti che si carica e
            lavorare.La RAM di 1 GB gia é stata pagata,
            quindi meglio usarla.Questo é il discorso!!!
            Ed é il discorso che si fanno tutti senza
            rendersene conto.
            Non si puo avere sempre un approccio da
            programmatori...a volte bisogna vederla
            anche da semplici consumatori disposti a
            piccoli sacrifici al costo dellacomplessita
            o della diversita.
            Che sia giusto o meno le cose stanno cosi..."Questo è il discorso!!!"?? Questo è semplicemente un uso sbagliato di risorse informatiche; altro che programmatore, ti basterebbe qualcuno che sappia usare almeno word ed excel :))Forse ti può essere utile sapere che il "Salvataggio veloce" di MS Word in realtà non modifica il documento, ma tiene solo traccia delle modifiche. Il risultato sono file che crescono a dismisura anche se il contenuto viene cancellato.. magari la dimensione dei tuoi documenti dipende da questo....ciao
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Molto interessante...provero appena ho tempo oggi a fare un Salva con Nome, vediamo se si riduce in modo sensibile.Grazie per il suggerimento- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Il file di 120Mb in Excel lo ha creato in
            1

            ora una persona che non sa programmare.

            Semplicemente riceve dei dati di valori di

            temperature, ha bisogno di graficare al
            volo

            e di aggiungere dei suoi dati di
            temperature

            per fare dei confronti...tutto a mano

            libera, copia ed incolla punta e clicca
            nel

            giro di un ora.

            E secondo te bisognerebbe chiamare un

            programmatore per fargli programmare un
            DB

            e chissa cos'altro...per un semplice
            lavoro

            del genere??A questo punto meglio occupare

            120Mb di HD (tanto lo hai gia pagato),

            aspettare 5 minuti che si carica e

            lavorare.La RAM di 1 GB gia é stata
            pagata,

            quindi meglio usarla.Questo é il
            discorso!!!

            Ed é il discorso che si fanno tutti senza

            rendersene conto.

            Non si puo avere sempre un approccio da

            programmatori...a volte bisogna vederla

            anche da semplici consumatori disposti a

            piccoli sacrifici al costo
            dellacomplessita

            o della diversita.

            Che sia giusto o meno le cose stanno
            cosi...

            "Questo è il discorso!!!"?? Questo è
            semplicemente un uso sbagliato di risorse
            informatiche; altro che programmatore, ti
            basterebbe qualcuno che sappia usare almeno
            word ed excel :))
            Forse ti può essere utile sapere che il
            "Salvataggio veloce" di MS Word in realtà
            non modifica il documento, ma tiene solo
            traccia delle modifiche. Il risultato sono
            file che crescono a dismisura anche se il
            contenuto viene cancellato.. magari la
            dimensione dei tuoi documenti dipende da
            questo....

            ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenOffice 1.0.2
          Molto probabilmente é come dici tu.Sono daccordo.Ma non é che puoi entrare in azienda e dire: Da oggi in poi si usa lyx per i documenti...magari!!!Le immagini sono tutte jpg per la cronaca e non mi interessa la metodologia sbagliata per costruire i documenti (che sono delle vere e proprie tesi di ricerca).Il problema é il confronto a quasi parita di risorse.Per ora ho risolto in parte cosi.E secondo te una persona che non ci capisce niente di PC, fortemente forgiato dal modello di usabilita di M$Office come farebbe a sviluppare documenti in LaTex??Comunque la cosa importante per ora é línteroperabilita delle applicazioni per garantire l'interscambio dei formati.Siamo obbligati a ricevere in formato .doc e spedire ai nostri clienti in formato.doc i risultati delle nostre ricerche...Fai te!!
          • max scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            E secondo te una persona che non ci capisce
            niente di PC, fortemente forgiato dal
            modello di usabilita di M$Office come
            farebbe a sviluppare documenti in LaTex??E' un po' che non uso il buon Tex, ma mi pare di ricordare che si possa creare dei tag personalizzati e che cmq scalabile in termini di complessità. magari con tutto quel che si risparmia dalle licenze M$Office ci scappa un buon periodo di addestramento o di affiancamento del personale.
            Siamo
            obbligati a ricevere in formato .doc e
            spedire ai nostri clienti in formato.doc i
            risultati delle nostre ricerche...sempre con Tex, puoi convertire il tutto in PDF che tra l'altro puoi firmare e garantire meglio l'autenticità delle info che giri al tuo cliente. Poi lui puo' usare l'editor della adobe (tanto costa quanto M$Office o meno) oppure si converte anche lui a Tex :Dpeace
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Guarda che questa lucidita mentale c'e l'hai te, io e altri quattro illusi.In Italia per mediamente funziona cosi:1) Le aziende sono disorganizzate2) Le aziende hanno degli incompetenti o non hanno dei competenti3) Le aziende vogliono tutto e subito a scapito della qualita4) Le aziende non fanno investimenti a lungo termine o ci impiegano tanto a capirlo...ovvero quando ci sbattono il grugno (e nemmeno é detto)Con questi presupposti capisci che le soluzioni valide da te proposte non sono immediatamente implementabili in ambineti dove manca una cultura informatica o dove manca un vero riferimento per quest'ultima.
          • max scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            verissimo!certo che la cosa va affrontata in modo corretto con la gente. un po' alla volta... raccontando cosa ha fatto questo e quello, quanto ha risparmiato... magari partendo dai piu' lucidi.Se ci si arrende all'idea della massa pecorona che crede ancora alla pubblicità... beh allora gli diamo ragione.peace
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            Se ci si arrende all'idea della massa
            pecorona che crede ancora alla pubblicità...
            beh allora gli diamo ragione.Quella massa pecorona e' quella che mandaavanti l'industria da prima che tu mettessi ilnaso fuori dai listati dei sorgenti open.
          • max scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            Quella massa pecorona e' quella che manda
            avanti l'industria da prima che tu mettessi
            il
            naso fuori dai listati dei sorgenti open.Caro Anonimo,1. quando fai una critica, per favore firmati (e registrati) cosi' è da codardi... (e via con il flame...)2. non è questione di open o closed, se Tex fosse closed sarebbe comunque meglio di M$Office per gestire determinate tipologie di documenti. 3. credo che la filosofia open possa portare nel lungo periodo + benefici che disastri. Chiaro che se qualcuno non ha le capacità per confrontarsi apertamente ha tutto l'interesse a nascondersi e ad accusare l'open per mantenere le proprie posizioni acquisite.Il gioco è cambiato, piaccia o meno. Se credi di riuscire a tenere il passo, bene. Se non ce la fai passa la mano che c'è ancora tanto da fare. ma smettila di dare fastidiopeace
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2

            magari con tutto quel che si risparmia dalle
            licenze M$Office ci scappa un buon periodo
            di addestramento o di affiancamento del
            personale.Stai scherando vero ?Ma sai almeno di che personale staiparlando ?
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo

            magari con tutto quel che si risparmia
            dalle

            licenze M$Office ci scappa un buon periodo

            di addestramento o di affiancamento del

            personale.

            Stai scherando vero ?
            Ma sai almeno di che personale stai
            parlando ?Di personale che lavora in un centro di ricerca.....Scommetto che non è la risposta che cercavi, vero ? :-)Non ti preoccupare..... lavoro anche io in una realtà simile e quindi ti capisco.....
          • max scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            un calcolino alla velocissima:un ente pubblico (a questo pensavi magari, vero?) di diciamo 500 postazioni. a 475$ l'una sono.... 237000$pensi di poter pensare di pagare 3-4 persone per girare x l'ente e in uno/due anni riconvertire gli utenti.Oppure parti con qualche ufficio, poi ti allarghiNon ho detto di fare tutto in 4 giorni.peace
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: max
            un calcolino alla velocissima:
            un ente pubblico (a questo pensavi magari,
            vero?) di diciamo 500 postazioni. a 475$
            l'una sono.... 237000$in un ente pubblico può darsi,in un'azienda privataun responsabile degli acquisti che paga office 475X 500 licenze fa il salto.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Il problema e` che finche` devi fare un documento di qualche pagina va bene word, dopo o stai attento a quello che fai o usi un altro sistema: LaTeX (con o senza Lyx), Docbook, quello che vuoi, ma non riesco a concepireun file di testo da 80MB e un foglio di calcolo da 120MB. E` un approccio sbagliato, lo so che e` piu` comodo, ma se bisogna fare ogni volta cosi` e` meglio pensare ad un piccolo corso per quelli che creano 'sta roba.raist
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema e` che finche` devi fare un
            documento di qualche pagina va bene word,
            dopo o stai attento a quello che fai o usi
            un altro sistema: LaTeX (con o senza Lyx),
            Docbook, quello che vuoi, ma non riesco a
            concepireun file di testo da 80MB e un
            foglio di calcolo da 120MB. E` un approccio
            sbagliato, lo so che e` piu` comodo, ma se
            bisogna fare ogni volta cosi` e` meglio
            pensare ad un piccolo corso per quelli che
            creano 'sta roba.

            raistScusate non mi ero loggato.E' proprio un problema di impostazione.Sono sbagliati gli strumenti.Di contenuto effettivo del file di 80Mb ce n'é un decimo.E'che per ora non si puo stravolgere tutto...specialmente dove in questa azienda il core business é tutt'altro che nel settore informatico (centro di ricerca)Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice 1.0.2
        lo stesso avviene con Lotus Notes .. sotto windows .. un godzilla di lentezza ... con wine sotto linux .. una scheggia.(se wine ha dei momenti di stallo con CPU a palla .. controllate di nn avere troppe font installate ... se ne avete troppe .. e strane .. tipo kanji e roba simile .. i tempi di attesa x parsarle tutte si allungano mostruosamente)
        • max scrive:
          OT: Lotus Notes & Wine
          Che versione di Notes? R5 o R6?hai per caso provato anche il designer e il client di amministrazione?grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: OT: Lotus Notes & Wine
            R5 e funziona tutto admin e designer.(da quello che leggo cmq gira anche la R6). ho notato solo 2 problemi fino ad ora .. 1) nel client notes se alleghi contemparaneamente + di 1 allegato si blocca .. (li devi allegare uno alla volta)2) in tutti e 3 i client ci sono problemi con la finestra proprieta' .. (tipo proprieta' documento) ed il focus della stessa .. in pratica quando perde il focus ..passa dietro .. (apparentemente) e sembra scomparire .. e' difficile da spiegare .. cmq nn uso l'utlima versione di wine .. magari e' stato risolto .. (in nn rebootto in windows da 1 mese)Se vuoi maggiori info fammi sapere .. ankot@tiscalinet.it- Scritto da: max
            Che versione di Notes? R5 o R6?

            hai per caso provato anche il designer e il
            client di amministrazione?

            grazie
          • max scrive:
            Re: OT: Lotus Notes & Wine
            grazie delle info.magari ti disturbero' se riesco a mandare in porto la cosaciao
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenOffice 1.0.2
        - Scritto da: Anonimo
        La mia esperienza purtroppo é diversa!!!
        E' da un anno che tento di far usare OO ma
        non ci riesco per vari motivi:
        - A parita di HW e OS risulta piu lento a
        caricarsi (conosco perfettamente i motivi).
        - I documenti creati con Word non vengono
        formattati allo stesso modo in OO (parlo di
        80 90 Mb con tabelle e immaini sparse).
        - La stampa é piu difficoltosa

        Parlo dell'utilizzo di profani che sono
        abituati ad utilizzare esclusivamente degli
        strumenti specifici (Word ed Excel) per
        creare rapporti e calcoli.

        - Un foglio creato con Excel di 120Mb con
        riferimenti a circa 30 Tab con grafici manda
        in completo crash OO

        - Personalmente uso attualmente Linux RH8,
        OO non riesce a trattare 2 colonne da 30000
        record (o va in crash o bisogna attendere
        circa 20 secondi a comando).

        - Attualmente per file di queste dimensioni
        non é possibile usare OO.

        La mia momentanea soluzione é stata di
        Installare Office2000 con Wine su Linux
        questi sono i risultati:

        - Documento Word di 80 Mb
        In WindowsXP blocchi + crash + 2 minuti a
        caricamento
        In Linux circa 2 secondi per caricare dal
        momento che clicco su Nautilus il Documento
        (mostruoso non credo ancora ai miei occhi).
        La stampa manda in crash Word2000 su Linux
        con Wine (chiude e basta).

        Documento Excel da 120Mb
        In WindowsXP circa 20 seocndi di caricamento
        e poi lavora fluido senza problemi se non
        attese di 10-20 secondi per ogni grafico che
        aggiungo (grafico che effettua
        interpolazione di sesto grado su 30000 punti
        ovvero coppie di records).
        In Linux circa 5 secondi di caricamento e
        poi nessun problema (risposta in tempo reale
        o 1 o 2 secondi).
        Il comando di stampa manda in crash tutto.

        Considerando che nella sezione dove lavoro
        l'utilizzo di Windows é relegato a questa
        funzione di Office, penso che se il sistema
        rimane stabile, posso convertire tutto il
        corridoio a Linux + M$Office2000 + Wine.

        Tra l'altro sono riuscito ad installare allo
        stesso modo Outlook 2000 (per i durio a
        morire), IE 6, Adobe PhotoDeluxe, e M$ Photo
        Editor.

        Considerata l'esperienza positiva di
        M$Office su Mac..la domanda sporge
        spontanea...ma come ca...zo é che M$Office
        funziona cosi bene su questi OSs (anche in
        emulazione)..e su WindowsXP (tecnologia NT)
        fa cagare??
        Mah!
        A voi il beneficio del dubbio...Non si tratta di documenti leggeri, dovresti dare anche le specifiche delle macchine sulle qali le fai girare.
        • mutek scrive:
          Re: OpenOffice 1.0.2
          Il confronto l'ho fatto sulla mia:PIV 2Ghz1Gb RAMRadeon 9700100Gb HD IDE17'' LCDWinXPLinux RH 8Dopo i test WinXP abolito e riconvertito ad una partizione ext3 ora Office gira su Linux- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          La mia esperienza purtroppo é diversa!!!

          E' da un anno che tento di far usare OO ma

          non ci riesco per vari motivi:

          - A parita di HW e OS risulta piu lento a

          caricarsi (conosco perfettamente i
          motivi).

          - I documenti creati con Word non vengono

          formattati allo stesso modo in OO (parlo
          di

          80 90 Mb con tabelle e immaini sparse).

          - La stampa é piu difficoltosa



          Parlo dell'utilizzo di profani che sono

          abituati ad utilizzare esclusivamente
          degli

          strumenti specifici (Word ed Excel) per

          creare rapporti e calcoli.



          - Un foglio creato con Excel di 120Mb con

          riferimenti a circa 30 Tab con grafici
          manda

          in completo crash OO



          - Personalmente uso attualmente Linux RH8,

          OO non riesce a trattare 2 colonne da
          30000

          record (o va in crash o bisogna attendere

          circa 20 secondi a comando).



          - Attualmente per file di queste
          dimensioni

          non é possibile usare OO.



          La mia momentanea soluzione é stata di

          Installare Office2000 con Wine su Linux

          questi sono i risultati:



          - Documento Word di 80 Mb

          In WindowsXP blocchi + crash + 2 minuti a

          caricamento

          In Linux circa 2 secondi per caricare dal

          momento che clicco su Nautilus il
          Documento

          (mostruoso non credo ancora ai miei
          occhi).

          La stampa manda in crash Word2000 su Linux

          con Wine (chiude e basta).



          Documento Excel da 120Mb

          In WindowsXP circa 20 seocndi di
          caricamento

          e poi lavora fluido senza problemi se non

          attese di 10-20 secondi per ogni grafico
          che

          aggiungo (grafico che effettua

          interpolazione di sesto grado su 30000
          punti

          ovvero coppie di records).

          In Linux circa 5 secondi di caricamento e

          poi nessun problema (risposta in tempo
          reale

          o 1 o 2 secondi).

          Il comando di stampa manda in crash tutto.



          Considerando che nella sezione dove lavoro

          l'utilizzo di Windows é relegato a questa

          funzione di Office, penso che se il
          sistema

          rimane stabile, posso convertire tutto il

          corridoio a Linux + M$Office2000 + Wine.



          Tra l'altro sono riuscito ad installare
          allo

          stesso modo Outlook 2000 (per i durio a

          morire), IE 6, Adobe PhotoDeluxe, e M$
          Photo

          Editor.



          Considerata l'esperienza positiva di

          M$Office su Mac..la domanda sporge

          spontanea...ma come ca...zo é che M$Office

          funziona cosi bene su questi OSs (anche in

          emulazione)..e su WindowsXP (tecnologia
          NT)

          fa cagare??

          Mah!

          A voi il beneficio del dubbio...


          Non si tratta di documenti leggeri, dovresti
          dare anche le specifiche delle macchine
          sulle qali le fai girare.
    • Akiro scrive:
      Re: OpenOffice 1.0.2
      ank'io l'ho installato a casa circa 1 mesetto fa'... per cui.. tempo di provarlo un po', tanto (non è che un editor di testo sia fondamentale per me (o excel, etc...) e poi ciao ciao Microsoft.
    • SiN scrive:
      Re: OpenOffice 1.0.2
      - Scritto da: Anonimo

      OpenOffice funziona, è stabile ed ha
      prestazioni accettabili. Quindi M$ addio.Son d'accordo.Anche se l'interfaccia SDI proprio non mi va giù.Rivoglio l'interfaccia MDI che aveva Staroffice5!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice 1.0.2

      OpenOffice funziona, è stabile ed ha
      prestazioni accettabili. Quindi M$ addio.dove è il problema ?
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice 1.0.2
      - Scritto da: Anonimo
      Proprio ieri l'ho installato su un IBM P4
      1800, 128 MB, un classico PC da ufficio. Ho
      provato ad aprire tutti i documenti (anche
      grossi e complessi) della mia rete aziendale
      con immagini inserite, tabelle, fogli di
      calcolo di Excel, presentazioni di
      PowerPoint. Tutte funzionano, si leggono
      correttamente, sono impaginate perfettamente
      Ho poi proseguito i miei test
      sull'applicativo: tempi di apertura dei vari
      programmi, dei documenti ecc e sono
      decisamente rimasto piacevolmente sorpreso.
      E' veramente un buon prodotto. Cara
      Microsoft, con le tue politiche di
      strozzinaggio ci hai stufato: le nostre 200
      licenze di office non penso che le
      rinnoveremo più. Anche la direzione della
      mia azienda è daccordo (e non è solo una
      questione di costi). Piuttosto devo ancora
      provare StarOffice visto che dicono sia
      anche meglio di OpenOffice.

      OpenOffice funziona, è stabile ed ha
      prestazioni accettabili. Quindi M$ addio.Per quello che uso io Wordprocessor e Folgio di calcolo OpenOffice va piu' che bene a cosa serve avere installati tutti i Mb che occupa MS Office se poi mediamente si utilizza il 2% delle funzioni, senza contare che supporta i prodotti MS ha il pieno supporto di XML cosa che a MS Office manca ancora ed e' gratuito ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenOffice 1.0.2
      Purtroppo manca ancora qualcosa in grado di mandare in pensione Outlook+Exchange (o OpenMail o Bynari) e Access.Quando mi daranno degli strumenti del genere diro addio a MS Office!!!!Gabriele MaoretServizi & Sistemi sncwww.sersis.comgmaoret@sersis.com
      • mutek scrive:
        Re: OpenOffice 1.0.2
        Outlook+Exchange gia lo puoi sostituire con Evolution+ExchangePer Access puoi trovare delle valide alternative ma mai qualche cosa che lo possa sostituire al 100%.Il primo approccio é quello di sotituire il DB backend con un DB OpenSource (SAPDB, MySQL, PostGreSQL...)...ma poi é tutto un discorso aperto.Le solite domande...quanto é grossa l'applicazione, quanto deve essere scalabile, quanto c'é da investire..etc etc...In alcuni casi si puo in altri no.Ma il Clone di Access...é Access stesso che funziona con Wine sotto Linux...e funziona!!Te lo assicuro perche lo uso per fare la conversione di cui sopra.- Scritto da: Anonimo
        Purtroppo manca ancora qualcosa in grado di
        mandare in pensione Outlook+Exchange (o
        OpenMail o Bynari) e Access.

        Quando mi daranno degli strumenti del genere
        diro addio a MS Office!!!!

        Gabriele Maoret
        Servizi & Sistemi snc
        www.sersis.com
        gmaoret@sersis.com
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenOffice 1.0.2
          beh, con evolution + exchange non risolvo il problema di exchange (e comunque non posso fare tutto quello che posso fare con Outlook!)(io comunque uso Outlook + OpenMail in ditta e da una decina di nostri clienti).Per quel che riguarda Access... dimmi che Linux usi, quale versione di Wine e come hai fatto ad installarlo che comincio subito a lavorarci!Gabriele MaoretServizi & Sistemiwww.sersis.comgmaoret@sersis.com
          • mutek scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            - Scritto da: Anonimo
            beh, con evolution + exchange non risolvo il
            problema di exchangeIntanto comincia a risolvere 1 dei 2 problemi (e comunque non posso
            fare tutto quello che posso fare con
            Outlook!)Forse é il caso che cominci a fare un po di esperimenti.(io comunque uso Outlook + OpenMail
            in ditta e da una decina di nostri clienti).
            Per quel che riguarda Access... dimmi che
            Linux usi, quale versione di Wine e come hai
            fatto ad installarlo che comincio subito a
            lavorarci!
            RedHat 8.0Per Wine ho scaricato la versione di CodeWeaverInserisci il cd Office 2000 e fai il setup come se fossi su Win.Addirittura ti verranno create automaticamente delle voci nel menu Applicazioni..tutto molto intuitivo.Funziona senza riserva.Ti installa pure i giusti fonts.Poi puoi perseguire 2 strade.1) dopo 30 giorni ti compri una licenza CodeWeaver Wine (non é che si blocca ma diventi illegale)2) ti prendi le configurazioni di wine di codeweaver e ti ricostruisci tutto con il Wine classico...
            Gabriele Maoret
            Servizi & Sistemi
            www.sersis.com
            gmaoret@sersis.com
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenOffice 1.0.2
            Bene, era quello che pensavo!Ora mi manca solo il tempo.... vedrò cosa riesco a fare!Intanto grazie!
  • Anonimo scrive:
    Si parano il C...

    Come si può notare, in questa operazione di rebranding
    Microsoft ha scelto di integrare il prefisso "Office" al nome delle
    singole applicazioni desktop che faranno parte della suite.Si altro che per fare i fighi... adesso che il nome Windows e' minacciato seriamente perche' troppo generico vogliono condire i nomi di "Parola" e "Celle" per renderli meno attaccabili ...ma siamo sicuri che "Ufficio parola" e "Ufficio celle" non siano ancora troppo generici come nomi ?
    • Zeross scrive:
      Re: Si parano il C...
      - Scritto da: Anonimo
      Si altro che per fare i fighi... adesso che
      il nome Windows e' minacciato seriamente
      perche' troppo generico vogliono condire i
      nomi di "Parola" e "Celle" per renderli meno
      attaccabili ...Excel = Celle?Fatti un corso d'inglese invece di cazzeggiare qui...Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parano il C...
        Ufficio parolaUfficio accessoUfficio puntoPotenzaUfficio guardaFuori :-))))
        • Zeross scrive:
          Re: Si parano il C...
          - Scritto da: Anonimo

          Ufficio parola
          Ufficio accesso
          Ufficio puntoPotenza
          Ufficio guardaFuori

          :-))))- Premiere- Acrobat- Photoshop- Paint Shop- PK Zip- Partition Magic- Oracle- Quick Time- Fusion- Virtual Dubper dirne solo alcuni...mi sembra che MS sia in buona compagnia...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Si parano il C...
            quelli citati da te sono nomi propri e del tutto NON generici !
          • Zeross scrive:
            Re: Si parano il C...
            - Scritto da: Anonimo
            quelli citati da te sono nomi propri e del
            tutto NON generici !mmm... vediamo se capisci meglio se te la traduco:- Prima assoluta- Acrobata- Negozio fotografico- Negozio di pittura - PK Cerniera- Partitione Magica- Oracolo - Tempo veloce - Fusione- Doppiaggio virtualeEh sì... proprio nomi propri... non c'è che dire... un applauso al "genio della lampada"...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Si parano il C...
            perche' tu dici comunemente PK cerniera quando vai a comprarti una camicia o partizione magica al pasticciere mentre t' affetta una torta pan di spagna vero ?
          • Zeross scrive:
            Re: Si parano il C...
            - Scritto da: Anonimo
            perche' tu dici comunemente PK cerniera
            quando vai a comprarti una camicia o
            partizione magica al pasticciere mentre t'
            affetta una torta pan di spagna vero ?Se togli PK, che immagino tu sappia che sta per Phil Katz (il che equivale al nome della ditta), ti resta solo "Cerniera".PK l'ho messo solo per far capire a cosa mi riferivo.Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parano il C...
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo

        Si altro che per fare i fighi... adesso
        che

        il nome Windows e' minacciato seriamente

        perche' troppo generico vogliono condire i

        nomi di "Parola" e "Celle" per renderli
        meno

        attaccabili ...


        Excel = Celle?
        Fatti un corso d'inglese invece di
        cazzeggiare qui...Vabbeh ma Finestre e Ufficio sono davvero troppo generici, e` innegabile!!!Excel non so da dove venga, forse da Excellence ma non so se si scrive cosi`.. Excellence contiene la parola "cell" ovvero cella o cellula. Te che sei un genio di inglese magari lo potevi spiegare da dove viene Excel, magari hai una spiegazione della mia. E` ovvio che Excel non si traduce Celle, ma gia` che c'eri potevi spiegargli da dove viene, a quello del messaggio precedente.Saluti!
        • Zeross scrive:
          Re: Si parano il C...
          - Scritto da: Anonimo

          Te che sei un genio di inglese magari lo
          potevi spiegare da dove viene Excel,Non ho tempo ne voglia di cercare da dove viene.Inoltre non glene frega nulla a nessuno credo.Zeross
          • Zeross scrive:
            Re: Si parano il C...
            - Scritto da: Zeross
            Non ho tempo ne voglia di cercare da dove
            viene.
            Inoltre non glene frega nulla a nessuno
            credo.Si vabè... ho perso una "i" per strada... potete evitare di farmelo notare...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Si parano il C...
            e a nessuno frega niente delle tue opinioni cosi' puoi evitare di esporle...ti sembra un modo di ragionare?il dubbio della persona a cui hai risposto tanto sgarbatamente e' pienamente condivisibile...sono nomi generici con l'aggravante che richiamano la funzione che svolgono (e che qualsiasi altro programma ha diritto di svolgere almeno fino a quando bill gates non fara' mettere nella costituzione del'onu il suo diritto a nominare come dove e quando vuole)chiamare ufficio una suite di ufficio e finestre un sistema operativo/interfaccia grafica a finestre e' come etichettare una bottiglia d'acqua "acqua" pretendendo poi che nessuno lo faccia perche' tu sei arrivato per primo o ti sei comprato un legale migliore...e invece di impuntarti sulle traduzioni in inglese e poi rispondere che non hai tempo e che a nessuno frega niente dovresti riflettere sul fatto che excel e' un nome inventato da qualche esperto di branding(allora forse era semplicemente un esperto di marketing) che probabilmente viene proprio da cella e che gioca su cella,excellent e XL (ex el)...cosi' hai fatto due brutte figure in una:decantare le lodi di micorsoft facendo finta di prendertela con un signor x e dimostrarci quanto sei ignorante in inglese e in pratiche di 'branding' (ma quest'ultima non e' una colpa.. :)...)ciacciao
          • Zeross scrive:
            Re: Si parano il C...
            - Scritto da: Anonimo
            e a nessuno frega niente delle tue opinioni
            cosi' puoi evitare di esporle...Mi sembra che ci sia ancora libertà di parola in questo stato... al contrario tu se vuoi puoi non ascoltarmi, in quanto io almeno ho la decenza di firmarmi e il mio nome è ben visibile.Adieu bamboz..Zeross
Chiudi i commenti