Islandwood, la compatibilità iOS-Windows 10 è open source

Microsoft ha avviato la distribuzione del codice del proprio layer di compatibilità con l'ecosistema mobile di Cupertino, una mossa pensata per incrementare la possibilità di conversione delle app da iOS a Windows 10
Microsoft ha avviato la distribuzione del codice del proprio layer di compatibilità con l'ecosistema mobile di Cupertino, una mossa pensata per incrementare la possibilità di conversione delle app da iOS a Windows 10

Dopo la presentazione ufficiale avvenuta alcuni mesi or sono , il cosiddetto “Progetto Islandwood” comincia a fare mostra concreta di sé con la distribuzione di parte del codice. Microsoft ha scelto GitHub per pubblicare il codice sotto licenza open source, e promette di distribuire ulteriori elementi – sempre su piattaforme FOSS – nel corso dei prossimi mesi.

Il nome ufficiale di Islandwood è “Windows Bridge for iOS” o WinObjC, conferma Microsoft , e nella sua versione definitiva – attesa per questo autunno – rappresenterà un layer di compatibilità completo capace di ridurre drasticamente il lavoro necessario a convertire, o anche solo ricompilare le app iOS su piattaforma Windows 10 (Universal Windows Platform, UWP).

WinObjC consta di quattro diversi componenti, ha spiegato Redmond , vale a dire un compilatore di app iOS scritte in Objective-C in app Windows universali native (capaci di girare su Windows 10, Windows 10 Mobile e Xbox One), un runtime Objective-C, librerie per le API iOS, e infine l’integrazione completa dei progetti Xcode nell’ambiente di sviluppo integrato (IDE) dell’ecosistema Windows (Visual Studio 2015).

La prima release FOSS di WinObjC include il runtime Objective-C e le implementazioni Windows delle librerie iOS, e Microsoft tiene a precisare come l’obiettivo finale sia garantire pieno accesso alla componente della piattaforma Windows 10 (WinRT) alle app iOS senza alcuna forma di virtualizzazione o sandbox.

I lavori sul raffinamento del codice dei vari componenti di WinObjC procedono a pieno ritmo, dice ancora Microsoft, e assieme alla versione completa di Islandwood verranno presto rilasciate le beta pubbliche di Project Astoria (il layer di compatibilità tra Windows 10 e Android) e Project Centennial per la “pacchettizzazione” del software per computer (applicazioni x86/Win32) e la loro distribuzione per mezzo dello store di Windows.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 08 2015
Link copiato negli appunti