Italia, denunce per download illegale

La Polizia Postale ha portato a termine un'operazione contro un sito che offriva il download di materiale protetto, in particolare film e software. Perquisizioni e sequestri

Reggio Calabria – 14 personal computer desktop e 3 notebook, 8 hard disk e migliaia di CD e DVD contraffatti già allestiti e pronti per la vendita sul mercato nero: questo è quanto hanno sequestrato gli uomini della Polizia Postale di Reggio nell’ambito di una inchiesta sullo smercio di materiale illegale.

Ciò che colpisce dell’organizzazione che è stata smantellata dagli agenti è l’attività che veniva prodotta attraverso un sito internet: da qui, accedendo ad un’area riservata con password, i contraffattori potevano disporre di vaste librerie di opere cinematografiche e software illegalmente distribuito. Scaricandolo, potevano ottenere facilmente copie senza blindature, pronte per essere masterizzate e diffuse illecitamente.

Il sito che offriva questo particolare download era gestito da due persone, entrambe campane, che sono state denunciate per violazione del diritto d’autore. Ma le perquisizioni che hanno portato a quei sequestri sono state 17 in dieci diverse regioni.

Anche il sito è evidentemente finito sotto sequestro e oltre ai due webmaster sono indagati tutti gli utenti che avevano accesso all’area protetta. Il fatto che per accedervi vi fosse bisogno di una password rappresenterà con ogni probabilità un’aggravante per gli utenti, il cui numero rimane per ora da accertare.

A tutti, compresi i webmaster, viene contestata la violazione degli artt. 171 bis e 171 ter della legge sul diritto d’autore, due articoli dedicati in modo specifico a reprimere gli abusi contro il diritto d’autore finalizzati al profitto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sono solo incapaci, basta dietrologie
    Non esistono militari più incapaci di quelli USA. O sono incapaci o sono stupidi, non si sfugge. La storia lo dimostra.Prendiamo lo sbarco in Normandia. Sbarcano nel punto meno ostile rispetto alle altre armate, sono in numero superiore, hanno più armi, ma si fanno massacrare in 4000 solo ad Omaha Beach (mandano avanti i 18enni, molto astuta come mossa). I carri armati li fanno sbarcare troppo presto e affondano.Vietnam: riescono a perdere contro un'accozzaglia di contadini, pochi, male armati e male addestrati.Attentati a Castro: ne progettano centinaia, nemmeno uno gli riesce.ecc eccInsomma sono davvero degli inetti. Nei film si fanno passare da fighi alla rambo ma nella realtà hanno problemi pure ad allacciarsi le scarpe. poveracci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono solo incapaci, basta dietrologi
      anche a Mogadiscio hano avuto problemie non menzioniamo gli Stealth invisibili ai moderni radar ma intercettati da vecchi radar della seconda guerra mondiale...comunque riguardo lo sbarco in normandia i 18 enni sono stati mandati al massacro lucidamente. qualcuno doveva pur sbarcare per primo e hanno sacrificato loro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono solo incapaci, basta dietrologi

      Prendiamo lo sbarco in Normandia. Sbarcano nel
      punto meno ostile rispetto alle altre armate,
      sono in numero superiore, hanno più armi, ma si
      fanno massacrare in 4000 solo ad Omaha Beach
      (mandano avanti i 18enni, molto astuta come
      mossa). I carri armati li fanno sbarcare troppo
      presto e
      affondano. MA LOL, PUNTO MENO OSTILE?? OMAHA?? AHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAOmaha fu un massacro, ma per motivi che non hanno nulla a che fare con l'imperizia dei GIs. Omaha beach fu innanzitutto una scelta sbagliata: colline subito dopo la spiaggia, baia molto stretta durante l'alte marea ecc ecc.La difficolta maggiore era causata alla barriera di fortificazioni della spiaggia. Questa era composta da numerosi fortini in cemento armato, dotati di cannoni piu' una quantita' incalcolabile di nidi di mitragliatrici, oltre ad un grosso muro, sempre di cemento armato.Avversari. I soldati americani avevano di fronte la 352a divisione di fanteria tedesca, mica dei pivelli. Se non sai di che pasta erano fatti quei fanti, ti consiglio di documentarti. Oltre alla 352 c'era anche la 716a div fant, inferiore qualitativamente.I carri affondarono a causa del mare mosso che strappo' i rivestimenti che rendevano i tanks anfibi.PS: hai sbagliato la cifra dei caduti. Ritenta.Anyway, visto che giudichi gli americani cazzoni, vediamola da un punto di vista strategico.Prendiamo la 2a GM: entrano in guerra l'8 dicembre 1941 con un esercito tutt'altro che al top (fucili m1903 manuali, pochi garand, pochissimi carri adeguati, bombardieri e caccia di scorta non all'altezza dei futuri Mustang P-51C/D) senza alcuna esperienza e che non partecipa a guerre da piu' di due decenni (causa politica non interventista) e infatti inizialmente le prendono di santa ragione. Due anni e mezzo piu' tardi, i tuoi cazzoni, dopo aver combattuto e sconfitto gli avversarsi in Africa, Europa e nell'intero scacchiere del Pacifico, ne escono da vincitori, con un numero relativamente ridotto di perdite (in rapporto alle altre nazioni belligeranti), e l'esclusiva dell'arma atomica. Senza contare l'economia, rimasta intatta.Tutto questo mentre Europa e Giappone sono completamente a pezzi e lamentano milioni e milioni di caduti, specie l'Unione Sovietica, che ha pagato il prezzo piu' alto in termini di vite umane.
      Vietnam: riescono a perdere contro un'accozzaglia
      di contadini, pochi, male armati e male
      addestrati.Ma te dov'e' che hai studiato storia? Al contrario, il Vietnam del Nord contava sia su un Esercito Regolare vero e proprio (North Vietnamese Army) che su un movimento guerrigliero (FLN o Vietcong, gia' Vietminh) che operava al sud. Entrambi erano tutt'altro che pochi, male armati (oddio, forse i vc dei primi anni) e male addestrati, anzi, molti erano i veterani che avevano combattuto precedentemente contro i francesi e i giapponesi.Il Vietnam e' stato un disastro, ma le tue sono cazzatone qualunquiste, scusami tanto.
      Attentati a Castro: ne progettano centinaia,
      nemmeno uno gli
      riesce.E che c'entrano i soldati??
      Insomma sono davvero degli inetti. Nei film si
      fanno passare da fighi alla ramboCazzone fino in fondo eh? E tu dai ascolto ai film di hollywood? Ma LOL. Ora incomincio a capire...
      ma nella realtà
      hanno problemi pure ad allacciarsi le scarpe.
      poveracci.Eh gia', tu invece indossi le scarpe con le chiusure a strappo per evitare di fare brutte figure... ma vala', torna a studiare picio.A.
    • MandarX scrive:
      Re: Sono solo incapaci, basta dietrologi
      ragazzi non si puo generalizzare e dire che gli americani sono buoni o sono cattivi o sono cretini.comunque gli americani della seconda guerra mondiale non sono gli stessi di adesso cosi come noi non siamo gli stessi di allora.se vogliamo parlare delle amministrazioni Bush allora è un'altra cosase vogliamo dire che la maggiorparte degli americani è obesa allora va benese vogliamo dire che la maggiorparte degli americani non sa dov'è l'iraq allora va benese vogliamo dire che la maggiorparte degli americani ha paura della propria ombra, ed è convinta che Bush stia facendo un ottimo lavoro allora va bene
  • Anonimo scrive:
    Dati segreti?
    Cioè che hanno dai 18 ai 30 anni e sono tutti figli di poveracci che, non avendo alternativa, hanno scelto la vita militare per difendere gli interessi dei figli di papà?Bhe, non credo ci sia niente di segreto in questo!L'indizzo di residenza?Non credo che non siano mai tornati a casa in uniforme, o che non sappiano tutti i loro vicini che fanno i militari per lavoro, e che quindi, non siano cose che uno può scoprire facilmente se vuole prendere di mira i militari americani.Non mi sembra che sia una notizia di una qualche importanza, anzi, sono sicuro che non gliene fotte un emerito c...o a nessuno.Rampolli di wall street in primis, che devono la loro ricchezza proprio a quei figli di nessuno nati nel bronx che snobbano tanto. Primo perchè combattono "per loro", e secondo perchè l'economia americana sono ormai 20 anni che viene salvata da guerre "capitate a proposito". ...guarda un pò..
    • Anonimo scrive:
      Re: Dati segreti?
      Ma tu sai che si intende per dati sensibili ? tutti i dati, il pericolo e la clonazione di identita', anche quella bancaria. infatti l articolo parla di fare attenzione ai propri conti, agli spostamenti di denaro...® Hermes ®
  • MandarX scrive:
    teatrino atto 7
    vi avevo dato appuntamento all'atto 7ed eccoci qui.non c'è molto da aggiungere se non arrivederci all'atto 8!per chi avesse perso gli altri postatto 6http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1553906&m_id=1554510&r=PIatto 5http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1550850&m_id=1551542atto 4http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1541608&m_id=1542286&r=PIatto 3 (...)atto 2http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1523510&m_id=1524095&r=PIatto 1http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1512554&m_id=1513134-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 luglio 2006 02.11-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: teatrino atto 7
      Su dai come finisce sto film, sontinuano a far uscire nuovi episodi e non arrivano a capo di nulla :'(:'(:'(Speriamo che il finale non sia quello che penso. :s
      • MandarX scrive:
        Re: teatrino atto 7

        Speriamo che il finale non sia quello che penso. considerando http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1560326&r=PIil finale sembra molto triste e drammatico...
        • Anonimo scrive:
          Re: teatrino atto 7
          - Scritto da: MandarX

          Speriamo che il finale non sia quello che
          penso.


          considerando

          http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1560326&r=PI

          il finale sembra molto triste e drammatico...Esatto, finiranno per censuarere tutti voi (rotfl)
    • Cobra Reale scrive:
      Re: teatrino atto 7
      Pare che tutte le volte che si verificano questi strani furti di dati, le Autorità riescano tempestivamente a porvi rimedio, anche se non sono in grado di garantire alle vittime di aver fatto appena in tempo da impedire possibili conseguenze negative.A mio parere, se volevano spaventare l'opinione pubblica è probabile che ci siano riusciti in pieno, dato che la notizia è stata pubblicata sull'autorevole Washington Post.
    • Anonimo scrive:
      Re: teatrino atto 7
      Sono una nazione di poveracci sfigati, altro che complotti. Ragazzi facciamo una colletta e mandiamogli un po' di soldi così possono pagare qualche tecnico indiano.Io credo che ottenere dati sensibili da un americano sia come rubare una caramella ad un bambino. Se al telefono gli dici: "sono il Presidente degli Stati Uniti d'America" quello se la fa sotto e si beve qualsiasi cazzata. Poi alla fine lo ringrazi per i dati e gli dici "Dio ti benedica" come se tu fossi il papa. Sono stupidi gli americani che ti credi?Ma l'hai visto il presidente che hanno? Ti sembra abbia una faccia sveglia? Quello è il presidente, figurati gli altri.(rotfl)
Chiudi i commenti